Sei sulla pagina 1di 2

Impero romano d'Oriente o

Impero bizantino
Impero romano d'Oriente o Impero bizantino � Bandiera Impero romano d'Oriente o
Impero bizantino - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Motto:
�?as??e?? ?as????? ?as??e??? ?as??e???t??�
("Basil�us Basil�on, Basil�uon Basileu�nton")
"Re dei Re, Regnante dei Regnanti"
(Sotto i Paleologi, 1259-1453)
Justinian555AD.png
Dati amministrativi
Nome completo Impero romano d'Oriente
Nome ufficiale ?as??e?a ??�a???
Imperium Romanum orientalis
Res Publica Romanorum
Lingue parlate Latino (fino al 610)
Greco bizantino (dal 610 in poi)
Capitale Costantinopoli
Altre capitali Siracusa dal 663 al 669
Nicea dal 1204 al 1261
Dipendente da Impero latino di Costantinopoli (stato crociato fondato dalla
Repubblica di Venezia) (1204-1261); Impero ottomano dal 1372 al 1402 e dal 1424 al
1453
Politica
Forma di governo dominato/autocrazia (forma di monarchia assoluta teocratica)
Basileus Imperatori bizantini
Organi deliberativi fino al 1204 senato di Costantinopoli (solo cerimoniale)
Nascita 17 gennaio 395 con Arcadio
Causa Suddivisione dell'impero alla morte di Teodosio I
Fine 29 maggio 1453 con Costantino XI Paleologo
Causa Caduta di Costantinopoli
Territorio e popolazione
Bacino geografico Mediterraneo orientale, Balcani, Anatolia
Territorio originale Impero Romano
Massima estensione Spagna del sud, Baleari, Algeria orientale (parte
costiera), Tunisia, Libia (costiera), Egitto, Israele, Libano, Siria (parte),
Giordania (parte), Asia minore, Georgia (parte), Cipro, Balcani, Cherson, Illiria,
Italia, Sicilia, Sardegna e Corsica. nel VI secolo sotto Giustiniano I
Popolazione 30.000.000 (parte orientale dell'Impero, senza le province occidentali
riconquistate da Giustiniano)[1] nel VI secolo
Suddivisione Temi (dal VII secolo)
Economia
Valuta solidus, hyperpyron
Risorse oro e marmo
Produzioni tessuti (pregiati), sete e olive
Religione e societ�
Religioni preminenti Cristianesimo
Religione di Stato Cristianesimo (da dopo il Grande Scisma del 1054, si dice
Cristianesimo Ortodosso per distinguerlo dal cattolicesimo romano)
Religioni minoritarie paganesimo, monofisismo, cattolicesimo, ebraismo
Evoluzione storica
Preceduto da Vexilloid of the Roman Empire.svg Impero romano
Succeduto da Corona ferrea.png Regno longobardo
Fictitious Ottoman flag 2.svg Impero ottomano
Flag of Most Serene Republic of Venice.svg Repubblica di Venezia
Despotato di Morea
Komnenos-Trebizond-Arms.svg Impero di Trebisonda
Rectangular green flag.svg Emirato di Sicilia
Manuale
Impero bizantino (395 d.C. - 1453) � il nome con cui gli studiosi moderni e
contemporanei indicano l'Impero romano d'Oriente (termine che inizi� a diffondersi
durante il regno dell'imperatore Valente), di cultura prevalentemente greca,
separatosi dalla parte occidentale, di cultura quasi esclusivamente latina, dopo la
morte di Teodosio I nel 395.

Il termine "Bizantino" � stato introdotto solo a partire dal XVIII secolo dagli
Illuministi, quando l'Impero Romano d'Oriente era ormai scomparso da circa tre
secoli. "Romei" (dal greco: ??�??? / Romi�s) era il termine usato dagli stessi
abitanti dell'Impero Romano d'Oriente per definirsi. Come l'Impero bizantino era di
fatto Impero romano, cos� la sua capitale Costantinopoli era la Nuova Roma e cos�
pure il titolo dei suoi sovrani era Basile�s ka� Ka�sar ton roma�on (greco: ?as??
e?? ?a? ?a?sa? t?? ??�a???), ovvero Sovrano e Cesare dei Romani. La stessa Penisola
balcanica veniva chiamata dai Romei, Rumelia, nome di regione che sar� conservato
pure dai conquistatori ottomani. Gli stessi ottomani utilizzeranno la parola Rum
(in arabo: ????????, al-Rum), termine storicamente impiegato dai musulmani per
indicare i Bizantini. I sultani ottomani, dopo la conquista di Costantinopoli, si
assegneranno il titolo onorifico di qaysar-i Rum, "Cesare dei Romani".

Tuttavia per distinguerlo dall'Impero romano d'Occidente, si � preferito assegnare


alla parte orientale il nome di "Impero bizantino". Non c'� accordo fra gli storici
sulla data in cui si dovrebbe cessare di utilizzare il termine "romano" per
sostituirlo con il termine "bizantino", anche perch� entrambe le definizioni sono
utilizzate da molti di loro, spesso indistintamente, per designare il mondo romano-
orientale fino almeno al VII secolo. Le diverse impostazioni storiografiche
condizionano anche la diversit� di opinioni nella determinazione della datazione:
taluni lo fanno coincidere con il 395 (separazione definitiva dei due imperi), ma
si � anche proposto il 476 (fine dell'Impero Romano d'Occidente), il 330 (anno di
inaugurazione della Nova Roma o ??a ??�?, fondata da Costantino I, copia fedele e
nostalgica della prima Roma), il 565 (morte di Giustiniano I, ultimo imperatore di
madrelingua latina e del suo sogno della Restauratio imperii). Alcuni storici
prolungano il periodo propriamente "romano" fino al 610, anno dell'ascesa al trono
di Eraclio I il quale modific� notevolmente la struttura dell'Impero, rendendo il
greco lingua ufficiale al posto del latino.

Resta comunque il fatto che per gli imperatori bizantini e per i propri sudditi il
loro impero si identific� sempre con quello di Augusto e Costantino I dal momento
che "romano" e "greco" fino al XVIII secolo furono per essi sinonimi.

L'impero, dopo una lunga crisi, la sua distruzione da parte dei crociati nel 1204 e
la sua restaurazione nel 1261, cess� definitivamente di esistere nel 1453
(conquista di Costantinopoli da parte dei Turchi ottomani guidati da Maometto II).

Indice
1 Denominazioni moderna e antica