Sei sulla pagina 1di 2

TØ – Øvelse 1

L’ultima settimana ci mancherà un esercizio, ci sarà la possibilità di partecipare alle lezioni di uno dei due
altri gruppi (giovedì 10-13 o venerdì stesso orario?).

È necessario fare qualche commento sul testo. Sempre, altrimenti non viene approvato (in alternativa
qualche commento su quello di cui si è parlato a lezione o durante le esercitazioni). Bisogna dare sempre un
PDF.

Cosa costituisce una pagina? 2400 parole circa, ma meglio esprimersi bene piuttosto che doversi attenere
alle 2400 parole. Quindi c’è un po’ di tolleranza. Non c’è bisogno di bibliografia o note. È matematica,
nessuno sa nemmeno cosa sia. I testi sono già definiti. Se però aggiungi qualcosa di nuovo, meglio
aggiungere qualche commento ecc., e se davvero non riesci a fare a meno di scriverla fai pure.

Discussione: è la matematica una scienza?

Popper – maggior filosofo della scienza del 20esimo secolo.

Cosa c’è di speciale che la conoscenza matematica ha? Innanzitutto il fatto che sia più una forma d’arte che
una scienza (bellezza). Intuizione, fantasia, creatività. Poi il fatto che le dimostrazioni siano fisse e
immodificabili (le verità raggiunte).

Quindi è una scienza? Si, ma non empirica.

Idea centrale in Popper: definire la scienza a partire da quello che non è, e dire che deve poter sostenere la
prova del tempo. Una teoria scientifica deve poter essere “falsificata” – meglio approfondire. Popper in
pensione? In fondo non tutto può essere verificato – ad esempio nella fisica moderna, e poi è lo scopo della
scienza descrivere o prevedere i fenomeni?

Interessante il punto sui miti – e il fatto che a Popper interessi poco, alla fine, da dove derivi la teoria
scientifica – che sia derivata da un mito, oppure il frutto di un’epifania. Ciò che importa è che sia
falsificabile e che possa confermare.

Opsamling

Siccome ci possono essere teorie matematiche che non sono vere, e ciò può essere dimostrato, la
matematica può essere considerata una scienza per Popper. Ma c’è anche il criterio che debba essere
empirica, e questo non viene rispettato. Nel senso, posso anche contare due e due e dire che fa quattro,
ma non c’è la componente empirica. Il problema è per matematica più avanzata, dove non possiamo
realmente avere un riscontro nel mondo reale.

Se definiamo la scienza in altro modo, possiamo chiaramente dire che la matematica è una di esse, ma nel
caso in cui usiamo la definizione di Popper questo non è più vero. Ma non è forse empirico contare quanti
primi gemelli troviamo oppure verificare Goldbach ecc senza avere una vera dimostrazione? Cosa è
empirico in generale? Si basa su esperienza dei sensi oppure sulla verificabilità pratica? Cioè, contare i
numeri primi è empirico oppure analitico/razionale?

Il problema si fa molto più semplice se facciamo una distinzione tra scienze reali e formali, in quanto la
matematica è chiaramente una delle seconde. Quello che non è chiaro è come la matematica sia
considerata attraverso la definizione di Popper.

Gli errori non vengono dalla matematica, ma dagli uomini che fanno ricerca. Eppure, forse la matematica
viene dagli uomini. È questa una contraddizione?
Per poter definire se la matematica sia una scienza, bisogna prima capire cosa è una scienza in generale. Se
ci basiamo su Popper, quindi su una definizione precisa, possiamo discutere di matematica. La matematica
ha un metodo deduttivo, mentre le altre scienze hanno un metodo induttivo.

Se la matematica si basa su assiomi, e tutto è derivato da essi, la domanda si trasforma in: crediamo agli
assiomi e al metodo deduttivo? E forse questa è più una domanda a carattere quasi religioso: si tratta alla
fine di crederci. In quest’ottica la matematica e le scienze dovrebbero essere completamente distaccate,
non avere nulla in comune, perché la matematica in partenza non può essere dimostrata falsa. Cioè come
possiamo dimostrare falso qualcosa che è stato dedotto attraverso lo stesso sistema logico che lo ha
dimostrato in primo luogo? Allora è una domanda ancora più generale, possiamo fidarci del nostro sistema
logico?