Sei sulla pagina 1di 1
www.fiscoediritto.it CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA 14 APRILE 2010, N. 8845 Svolgimento del processo Il Comune

www.fiscoediritto.it

CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA 14 APRILE 2010, N. 8845

Svolgimento del processo

Il Comune di (

),

assumendo che C. G. ed I. C. avevano omesso di presentare la dichiarazione

....... ICI e di corrispondere la relativa imposta in ordine ad un fabbricato di loro proprietà ubicato nel territorio comunale, emetteva avvisi di accertamento nei confronti dei predetti per le annualità dal 1993 al 1998, recuperando a tassazione le imposte con irrogazione di sanzioni ed applicazione di interessi. I contribuenti impugnavano gli avvisi innanzi la Commissione Tributaria provinciale di ( ), ....... eccependo in primo luogo che l'immobile aveva natura rurale come emergente da certificazione

catastale, ed in subordine che la rendita presa in considerazione dal Comune era errata in quanto maggiore di quella proposta dai contribuenti mediante la procedura DOCFA.

La Commissione, riuniti i ricorsi, dichiarava la insussistenza del requisito di ruralità dell'immobile ed il suo assoggettamento all’ICI, che tuttavia dichiarava dovuta, per gli anni dal 1996 al 1998, sulla base della rendita relativa alla classe catastale A2, ad avviso della Commissione divenuta definitiva. Appellavano la sentenza sia il Comune, sulla base di una asserita erroneità del ritenuto pagamento della imposta sulla base della categoria A2, da parte dei contribuenti, sia questi ultimi i quali reiteravano le doglianze di prime cure anche con riferimento al classamento catastale dell'immobile come rurale negli anni di riferimento, circostanza non tenuta in considerazione dal primo giudice. La Commissione Tributaria Regionale del Lazio, con sentenza n. 43/3/03, in data 3-10-2003, depositata in data 7-10-2003, riuniti gli appelli, accoglieva il gravame dei contribuenti e rigettava quello del Comune, osservando che in presenza di classamento catastale attestante la ruralità dell'immobile era onere del comune dimostrare la insussistenza di tale requisito, onere non assolto dall'ente territoriale, con conseguente infondatezza della pretesa impositiva. Dichiarava assorbita ogni altra questione. Avverso la sentenza propone ricorso per cassazione il Comune, con due motivi.

Resistono i contribuenti con

controricorso.

.……….

°°°°°°°°°°°°

LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE---SENTENZA-14-APRILE-

20102c-N-8845.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso. FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente. FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo sito contattaci a info@fiscoediritto.it