Sei sulla pagina 1di 2

I, !

,
l
'~
I

ANGELA CATI'RO
I

La natura
nutrice universale lv,'

L' arte di conservarsi sani


proprieta delle piante alimentari
e cucina del futuro

~
~.
/
I
In difesa della nostra salute
fisica e mentale
Ii
Volume terzo
I .
'/ I
li\, I
I,

\
,i
Editoriale G. D . Torino H";
,ilf!~
rll::

'!'!'
I.' I L ~

, .;I,.!'
;, ~....
:1'1i
iil'l:.:
, I,;
:'11;
: I~~.
i
rit,,
,1

1
'.~:~I:

'II

~:i
"

'11 III;.:,.
:'.!.:. I~'I CAPITOLO I
III l~~J
Avoertenza preliminare

::1.
y
It: Mi auguro sinceramente che tutti i lettori abbiano avuto la
pazienza di seguire attentamente Ie indagini compiute nei due
primi volumi che compongono questa modesta collana, poiche
quest'ultimo e indissolubilmente articolato ai princlpi che in
quei testi abbia.mo via via visto emergere, e non rappresenta
altro roe il loro riflesso, applicate nella nostra vita quotidiana.
Nel nostro organismo ogni gruppo di cellule ha Ie sue pro-
prie caratteristlche e gode di una sua propria esistenza, rna nel-
l'unitA dell'Essere umano Ie varie parti sono fra loro interdi-
pendenti e costituiscono una stupenda organizzatissima orche-
stra, in cui ogni suono deve Inserirsi armonicamente nel corpo
intern della strumentazione per dar forma e vita alla sinfonia.
I E gia Ippocrate soleva asserire che le malattie non piovono
II
:~ ..
!
dal cielo, ma provengono da tanti piccoli ed inavvertiti traumi,
I'r
"
eli cui sono responsabili i piccoli peccati quotidiani sui qua-
I
Ii l'Uoino indulge nelle sue deviazioni morali.
Se vengono osservati separatamente, questi traumi possono
anche sembrarci insignificanti, ma in realts a.cquistano impor-
tanza e peso determinanti quando - proprio come la goccia
me cadendo sempre sullo stesso punto riesce a forare il sasso
,!,'I - essi sf ripetono costantemente orientandosi ogni volta nelle
stesse direzloni. .
~i' Noi abbiamo visto che nel nostro caso particolare si tratta
j
appunto ill chiudere un lunge capitolo di errori che l'Uomo ha
Editorlale GIDI - Via Livorno, 3 - Tel. 47.11.32 - Torino commesso verso se stesso in mille modi, IDa soprattutto nei
eonfronti della sua alimentazione.