Sei sulla pagina 1di 4

Esercitazione 2

Complementi di matematica 12 Marzo 2015

Determinanti di matrici quadrate

0.1 Matrici 3 × 3

0.1.1

Calcolare il determinante della matrice

A =

3

1

1

0

2

4

1

5

2

Utilizziamo lo sviluppo di Laplace lungo la prima riga. Otteniamo cos`ı

det(A)

3 ·

2

4

5

2

0 ·

1

1

5

2

+ 1

=

= 3(4 20) + (4 + 2) = 42.

1

1

2

4

Equivalentemente, possiamo sviluppare lungo la seconda colonna:

det(A)

5

=

= 2(6 + 1) 4(15 1) = 42.

2

2

0 ·

1

1

+ 2 ·

3

1

1

4

3

1

1

5

In alternativa, avremmo potuto utilizzare il metodo di Sarrus valido solo per le matrici 3 × 3, e avremmo ottenuto

3

0

1 2

4

1

1

5

2

= (3 · 2 · 2) + (0 · 5 · (1)) + (1 · 1 · 4) (1 · 2 · 1) (4 · 5 · 3) (2 · 1 · 0)

= 12 + 0 + 4 + 2 60 0 =

42.

1

0.1.2

Calcolare col metodo di Sarrus il determinante della matrice

A =

3

1

2

1

2

4

5

1

3


0.1.3

Calcolare, prima col metodo di Sarrus, e poi con lo sviluppo di Laplace lungo l’ultima riga (o lungo l’ultima colonna), il determinante della matrice

A =

2

1

0

4

3

2

3

0

1

0.1.4

Calcolare il determinante della matrice

A =

1

4

2

5

0

7

3

0

8

Quale metodo `e pi`u conveniente in questo caso?

0.2 Matrici pi`u grosse

Qui non possiamo pi`u usare il metodo di Sarrus.

0.2.1

Calcolare il determinante della matrice

1

1

1

1

La presenza di due entrate della matrice uguali a 0 suggerisce quattro possibili mosse. Quali?

1

0

2

3

2

1

1

2

4

3

0

5

A =

0.2.2

Calcolare il determinante della matrice

A =

1

0

0

3

1

3

4

1

2

2

1

5

0

1

2

7

2

0.3 Propriet`a del determinante

0.3.1

Verificare che il determinante della matrice

A =

0

3

0

2

0

1

7

1

0

4

7

3

0

2

7

1

`e nullo. Infatti, la prima riga e nulla, e il determinante si annulla ogni volta che una riga (o una colonna) `e nulla.

0.3.2

Verificare che date le matrici

A =

1

3

0

0

1

7

1

4

7

,

B =

0

1

7

1

3

0

1

4

7

si ha det(B) = det(A). Infatti, scambiando due colonne (o scambiando due righe) il determinante cambia di segno.

0.3.3

Verificare che il determinante della matrice

A =

1

3

0

2

0

1

7

1

1

4

7

3

0

1

7

1

`e nullo.

otteniamo sempre la stessa matrice, e per la regola vista sopra avremmo det(A) = det(A)).

Infatti, la seconda e la quarta colonna sono uguali (quindi scambiandole

0.3.4

Verificare che il determinante della matrice

A

=

1

2

3

4

2

1

0

2

3

3

0

1

0

4

5

1

10

`e nullo. Infatti, la quarta riga `e combinazione lineare della seconda (il doppio), per cui per la linearit`a del determinante abbiamo

1

2

1

2

3

2

3

0

1

0

4

5

1

5

1

3

4

8

= 2 · 0.

 

det(A) = 2 ·

0

1

0.3.5

Verificare che il determinante della matrice

 

1

2

3

5

1

2

3

6

1

2

4

7

A =

`e det(A) = 1.

Infatti, dette A 1 ,

, A 4 le righe di A – per cui

A =

A

A

A

A

1

2

3

4

– abbiamo che A 2 = 2A 1 + B, con B = (0, 0, 0, 1). Quindi per la linearit`a del determi- nante

det(A) =

A

1

2A 1

A

A

3

4

0.4 Prodotto di matrici

Date le matrici

A =

2

0

4

1

3

1

2

1

1

  ,

+

A

1

B

A

A

3

4

.

B =

1 2

0 1

0 2

1

1

7

  ,

calcolare det(A), det(B), e verificare esplicitamente che det(A) · det(B) = det(AB).

4