Sei sulla pagina 1di 1

METODOLOGIA DELLA RICERCA SOCIALE

UNIT 1
1. Cosa si intende per metodo scientifico
Qual il percorso del metodo?
Il metodo un processo di ricerca. Per capire meglio quali sono la natura e le
caratteristiche del metodo dobbiamo porci tre ordini di problemi
Qual il compito della scienza?
Che cosa si intende per metodo scientifico?
Nelle scienze naturali e nelle scienze sociali le regole del metodo scientifico sono le
stesse?
Il compito della scienza evolve nel tempo. Se partiamo da Aristotele, assegnava alla
scienza una finalit di tipo descrittivo, e lobiettivo principale era quello definire gli
elementi che consentisse di chiarire la specificit degli oggetti, e quindi di distinguere
tra di loro gli oggetti.
Galileo sposta il problema delle scienze dalla logica descrittiva alla logica
interpretativa. Cio il suo obiettivo quello di verificare la possibilit di trovare delle
relazioni tra eventi che abbiamo una spiegazione chiara e che siano stabili nel tempo.
In questa prospettiva la sua logica quella di avere chiaro che esistano degli asserti
che vanno controllati e definiti in modo impersonale, cio a prescindere da chi lo
osserva.
Nellultimo periodo, Popper ci aiuta a ricondurre, o meglio a evolvere le finalit della
scienza assumendo anche che hanno una finalit pratica. La ricerca aiuta anche a
condurre e a supportare i processi decisionali concreti. Questa evoluzione per parte
dallidea che esistano alcune regole generali che ci consentano di affermare che un
asserto valido scientificamente. Per essere tale deve essere reso esplicito ed
evidente, giustificato, vale a dire che devo avere una teoria che mi consente di
spiegare la relazione tra gli oggetti che voglio studiare, controllato significa posto a
verifica, e accettato secondo riferimenti specifiche regole vuol dire che io devo
predefinire quali sono gli elementi che mi portano ad assumere la bont o meno di un
particolare metodo scientifico.
Nelle scienze naturali, che da prime si sono poste questo problema, lidea della
verifica portata avanti attraverso il disegno sperimentale, classico. Cosa vuol dire
disegno sperimentale? Vuol dire che riesco a costruire delle condizioni per le quali un
preciso contesto, isolo ununica variabile sulla interveniente mentre tutte le altre
variabili che possono influenzare un determinato fenomeno, io riesco a definirle stabili,
cio user per esempi un gruppo sperimentale, un gruppo di controllo, in questo
gruppo sperimentale agisco secondo una variabile voluta, mentre il gruppo di controllo
immagino che non abbia nessuna variazione. Se io studio nel tempo questi due gruppi
e trovo che allinizio i due gruppi erano uguali, dopo un periodo due gruppi si
differenziano, ed vero ci che ho posto come premesse, posso arrivare alla
conclusione che la differenze che io ho trovato riconducibile alla mia variabile
sperimentale.
Quindi io definisco delle regole di costruzione dei gruppi, delle regole di controllo dei
processi, delle regole di valutazione e i risultati mi portano ad affermare la bont di
questa assunzione, dellasserto che pongo alla base della costruzione del mio sapere.
Lapplicazione del metodo sperimentale alla ricerca sociale ha evidenziato potenzialit
e limiti. I limiti sono stati segnalati dalla letteratura come limiti di due tipi