Sei sulla pagina 1di 2

MARCHE

La manovra del governo


tra interventi opportuni
e misure da modificare
In Europa, per la prima volta, tutti i Governi sprechi e inefficienze troppo diffusi,
stanno adottando decisi tagli alla spesa anche per colpe storiche della politica
pubblica, per le conseguenze della grave crisi un rafforzamento della
finanziaria ed economica che spinge al decontribuzione e della
contenimento dei deficit statali. defiscalizzazione per le quote di
Anche il Governo italiano ha varato una salario contrattate al II livello
consistente manovra finanziaria con cui si
interviene per 24,9 mld di euro sul Ma i provvedimenti del governo si
bilancio statale nellarco dei prossimi due caratterizzano anche per
anni. consistenti tagli a carico dei
La CISL ritiene anzitutto necessario che, in lavoratori, specie quelli del
questa fase di grave crisi delle finanze pubblico impiego, ed interventi
pubbliche europee, il nostro paese, gravato sugli enti locali che preoccupano per
da uno storico e pesante debito, metta in le loro possibili ripercussioni sulla
sicurezza il proprio stato sociale e mantenga qualit e sul costo dei servizi per i
solidit e rigore nei conti. Lipotesi di un cittadini.
aggravamento della crisi sarebbe deleteria in
particolare per i giovani, i lavoratori In particolare:
dipendenti, i pensionati che ne pagherebbero vengono bloccati per tre anni i
i costi in modo esponenziale. contratti e gli aumenti salariali
La manovra contiene nel merito alcune nel pubblico impiego e nella scuola
misure che da tempo la CISL sta chiedendo vengono sterilizzati gli aumenti
con forza e decisione: di anzianit per il personale della
la ripresa di una decisa lotta scuola
allevasione fiscale con il ripristino vengono rese mobili le finestre
della tracciabilit dei pagamenti per il pensionamento di
oltre 5 mila euro, linserimento della anzianit e di vecchiaia, con un
fatturazione elettronica oltre i 3 leggero allungamento dellet
mila euro, il rafforzamento del pensionabile, salvaguardando
redditometro, lattribuzione ai lattuale sistema per 10mila
Comuni del 33% delle somme lavoratori messi in mobilit per
recuperate dellevasione crisi
lavvio di una riduzione di alcuni viene effettuato un taglio ai
costi della politica (finanziamento trasferimenti a Regioni ed Enti
dei partiti, compensi degli Locali, in modo indifferenziato,
amministratori, auto blu,) non tenendo conto della maggiore
un taglio degli stipendi dellalta o minore virtuosit delle
dirigenza dello stato (dirigenti, amministrazioni
medici, magistrati,) vengono sciolti enti pubblici di
la razionalizzazione delle funzioni dei ricerca con trasferimento di
comuni pi piccoli, in particolare per funzioni ad altre amministrazioni e
ci che attiene la gestione dei servizi blocco del turn over
pubblici locali, lavvio di una lotta a
Per la Cisl occorre una maggiore attenzione di invalidit per accedere ai benefici
al tasso di equit sociale, indispensabile di economici (dal 74% all85%), perch
fronte alla crisi sociale ed economica: penalizzante per migliaia di persone
pertanto sarebbe auspicabile un invalide con basso reddito.
innalzamento della tassazione delle rendite
finanziarie, esclusi i titoli di stato, e un E importante che nella fase di
rafforzamento degli interventi di sostegno conversione parlamentare del decreto
allo sviluppo economico ed industriale, per siano valorizzati gli emendamenti
evitare che la debole ripresa si arresti e per migliorativi, tesi ad aumentare il tasso di
dare opportunit di creazione di nuova equit della manovra, e che il Governo
occupazione, la nostra prima priorit. non ceda invece a pressioni
lobbistiche per allentare gli interventi
La Cisl non pu accettare che le su sprechi ed evasione.
misure previste sanciscano la fine
della contrattazione collettiva Siamo di fronte ad una fase molto
salariale; pertanto necessario delicata della vita sociale ed economica
prevedere, per le amministrazioni virtuose del nostro Paese, fortemente condizionata
e a fronte di obiettivi concreti, la dalla situazione internazionale. La Cisl
possibilit di svolgere la Marche ritiene che il sindacato italiano
contrattazione decentrata. debba rifuggire dalle semplificazioni, dalla
Va anche ricercato il massimo di equit demagogia e dal populismo che
nei sacrifici chiesti ai lavoratori, quindi caratterizzano il dibattito politico,
chiediamo il ritiro della norma sugli assumendo invece un atteggiamento
scatti di anzianit nella scuola, consapevole della gravit del momento.
gravemente penalizzante per i
lavoratori Lo sciopero, in un momento come questo,
Per ci che attiene lassetto istituzionale, il con migliaia di aziende in cassa
sindacato si pone lobiettivo di realizzare integrazione e le altre che tentano
un vero federalismo, che valorizzi le faticosamente di rilanciarsi, con la
realt virtuose e permetta un vero preoccupazione delle famiglie per il
decentramento di risorse, autonomie e reddito e il lavoro, non ci sembra lo
responsabilit. In questottica la Cisl si strumento pi utile a tutelare i nostri
impegner anche in ambito regionale associati e in generale il mondo del
e locale per attivare e sostenere lavoro. La Cisl ha gi predisposto forme
processi virtuosi di lotta agli sprechi, alternative di mobilitazione per sostenere i
recupero dellevasione, gestione suoi obiettivi di modifica della manovra.
associata dei servizi, fino a fusioni tra La richiesta di una maggiore equit
comuni. della manovra deve basarsi sulla
Se assolutamente apprezzabile la scelta consapevolezza della sua necessit e
di rafforzare i controlli sulle pensioni di sul confronto con tutte le forze
invalidit per scoprire e sanzionare i casi politiche e con tutti coloro che
di falsi invalidi, va invece rivista la tengono alla coesione sociale, per
decisione di aumentare la percentuale apportare i miglioramenti possibili.

SENSO DI RESPONSABILITA
RICERCA DELLEQUITA
DIFESA DELLA CONTRATTAZIONE
Cisl Marche
Giugno 2010 via dellIndustria,17 - Ancona
Cisl Marche
Tel 071.5051
via dellIndustria,17 - Ancona usr.marche@cisl.it
Giugno 2010 Tel 071.5051 usr.marche@cisl.it www.cislmarche.it
www.cislmarche.it