Sei sulla pagina 1di 25

Analisi automatica della pressione intracranica

per la valutazione prognostica post-chirurgica


dei pazienti con idrocefalo normoteso

Automazione del test


dinfusione
P. Santini, C. Anile, A. Mangiola, P. De Bonis

Istituto di Neurochirurgia
Universit Cattolica del Sacro Cuore
In un primo periodo i tracciati di pressione
venivano stampati dallo strumento su strisce di
carta millimetrata.
Selezionate le onde pi significative nei
diversi momenti dellinfusione e, calcolati i
valori dellampiezza della pulsazione e della
diastolica di ciascuna, veniva ricostruita e
tracciata la retta di regressione su un foglio
di carta millimetrata. Il valore del
coefficiente angolare corrispondeva allindice
di elastanza del paziente.
Laffidabilit veniva valutata ad occhio
guardando lo scostamento dei punti dalla retta.

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Un primo passo verso la completa automazione
Nella seconda fase il segnale veniva salvato tramite
un registratore analogico multitraccia su
musicassette, e, a fine test, collegandolo ad un pc
tramite scheda di conversione analogico/digitale, il
tracciato veniva acquisito e riprodotto.

Attraverso due cursori si selezionavano manualmente


le onde e si salvavano i valori su file di testo.

Successivamente tramite unapplicazione (la prima


sviluppata da noi per il test) venivano importate le
onde, elaborate con una FFT e i risultati nuovamente
salvati su file di testo.

Lultima fase era quella di importare tramite una


macro i dati in un foglio elettronico lotus dove
venivano elaborati e visualizzati i risultati.

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


1997: il sensibile abbassamento del
rapporto tecnologia/costi ci porta ad iniziare
a ragionare su come automatizzare il test
dinfusione, per poter arrivare a

rendere pi affidabile il test

avere il risultato nellistante in cui


termina la registrazione

dare la possibilit ad un unico medico,


senza nessuna esperienza nelluso di
particolari strumenti e di calcolo, di
effettuare lesame

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Punti critici da affrontare per
poter raggiungere lobbiettivo
interfacciamento di monitor elettromedicali con un
normale PC

acquisizione in tempo reale di un segnale di


pressione intracranica completo (non una semplice
media)

selezione, sempre in tempo reale, di singole onde

valutazione automatica sulla bont o meno di ogni


specifica onda di pressione

significativit del test

semplicit di utilizzo dellapplicazione

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Hardware
Lacquisizione del segnale di pressione
intracranica dal monitor elettromedicale ad
un PC labbiamo realizzata attraverso
hardware National Instruments

PCI-6024E con computer desktop


DAQ-6024E con notebook
( in fase di ultimazione la nuova versione del software
che permetter di utilizzare le nuove schede USB)

Tramite blocco connettore BNC-2120


interfacciamo il monitor al computer

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Hardware

La frequenza di
campionamento, anche se
variabile, impostata
di default a 128
punti/secondo, valore
pi che sufficiente a
non perdere nessuna
informazione sul segnale

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Software
La prima applicazione, utilizzata
sostanzialmente come test, stata in ambiente
LabVIEW (5.0)

La versione attualmente in uso stata scritta


in VB6 e ComponenteWorks 2.0

Lultima, in fase di ultimazione e test, in


VB.NET e Measurement Studio 8.5

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde
Considerando i principi fondamentali sui
quali si basa lo studio dellidrocefalo
attraverso il test dinfusione, dove tutto
basato sulla forma dellonda pulsatile di
pressione, era indispensabile creare un
algoritmo che selezionasse ogni singola
onda sulla quale effettuare i calcoli

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde
Principio del minimo-minimo

Step 1
La finestra, inizialmente di 80 punti, viene fatta
scorrere fino a quando il punto di minimo assoluto al
suo interno corrisponde al punto centrale.

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde
Principio del minimo-minimo

Step 2
I punti prima del minimo vengono buttati, mentre i
punti di minimo assoluto e quelli alla sua destra
vengono inseriti in un buffer e rappresentano il primo
tratto dellonda

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde
Principio del minimo-minimo

Step 3
La finestra viene spostata fino ad avere il suo primo
punto dopo il primo punto di minimo assoluto. In tal
caso avr che il punto mediano della finestra sar il
primo punto dopo lultimo tra quelli inseriti nel
buffer.

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde
Principio del minimo-minimo

Step 4
Da questo momento in poi la finestra viene fatta
scorrere di un punto la volta, copiando il punto
mediano nel buffer

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde
Principio del minimo-minimo

Step 5
fino a quando il punto di minimo assoluto si trova
nel punto mediano della finestra.
A questo punto londa selezionata e, trovandoci
nelle condizioni dello step 2, comincia la selezione
dellonda successiva

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde
E importante la grandezza della finestra

Finestra troppo piccola

Finestra troppo grande

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde
Come faccio a sapere se lampiezza della finestra
tale per cui le onde selezionate corrispondono
effettivamente alle onde reali del segnale?

Sar cos se per almeno quattro onde consecutive


vengono rispettati i seguenti parametri:

1. Correlazione tra le fasi e le ampiezze delle prime


due armoniche delle onde attuale e precedente
maggiore o uguale a 0,9
2. Variazione percentuale della larghezza dellonda
inferiore o uguale a 0,4
3. Variazione percentuale dellaltezza dellonda
inferiore o uguale a 0,5

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde

Se ci non avviene, viene variata la larghezza


della finestra e ripetuto il calcolo fino a
quando verranno rispettati i parametri

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde
I valori che i tre parametri devono
rispettare affinch un onda possa essere
considerata buona rispetto alla precedente
o da scartare, possono essere modificati
attraverso un apposito pannello.

Ci pu essere indispensabile per il


riconoscimento delle onde nel caso di
segnali con forme meno evidenti.

Questa situazione ad esempio si pu presentare se il segnale


di pressione viene registrato a livello dello spazio sub-
aracnoideo spinale lombare, piuttosto che dal ventricolo
cerebrale.

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Selezione di singole onde
Generalmente, durante la registrazione di un
test, la forma dellonda pu modificarsi sia
in ampiezza che in durata.

Per fare in modo che il sistema continui a


selezionare le onde, si sincronizza la
larghezza della finestra con la durata
dellonda.

Ogni 10 onde buone consecutive la larghezza della


finestra viene variata e impostata all80%
della durata dellonda.

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Onde buone Onde cattive

Stabilita la correttezza della finestra e quindi


selezionata la prima onda di pressione, le
successive vengono confrontate con quella
precedente.

Se vengono rispettati i tre parametri, la nuova


onda sar considerata buona, evidenziata con
un cursore giallo e inclusa nei calcoli.

Viceversa se londa sar considerata cattiva,


viene evidenziata con un cursore celeste e
scartata.

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Onde buone Onde cattive / Finestra

Una volta a regime, se nelle ultime dieci onde


selezionate meno del 60% sono buone, il
sistema automaticamente riparte con la
variazione e il ricalcolo della finestra di
selezione delle onde

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Il test dinfusione
Su ogni onda viene fatta una FFT

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Il test dinfusione
Ad ogni nuova onda selezionata segue la
rivalutazione dei nuovi punti, della regressione e
viene ricalcolato il coefficiente di correlazione.
Ne consegue laggiornamento del grafico

Variabili ascisse Variabili ordinate

Diastolica (default) Ampiezza pulsazione (default)

Media Ampiezza prima armonica

Integrale

Ampiezza seconda armonica

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


Il test dinfusione

Test affidabile se R2 0,8

Test positivo se m (indice di elastanza) 0,3

UCSC - Istituto di Neurochirurgia


GRAZIE!!!

UCSC - Istituto di Neurochirurgia