Sei sulla pagina 1di 13
ANNO XXII-N.8 AGOSTO 1940. xvi CONSOCIAZIONE TURISTICA ITALIANA LE STRADE Organo pallens Sperimentale Stradale della Consoci nae del Reale Automobile Circolo d'Italia Gaateee Puricelli) Tea Propriets letters Direzione ¢ Ammii Abboaamento della C.T.L. ea L. 13 per e Tur, + Toei i diritti riservati istrazione: Consociazions i Cc 1¢ Turistica Italiana - Milano - Corso Italia, 10 vo? ai (Ever 151) alone a ides aL 16 (sen L. 2) pr 1 Se Yonsinced dogh Olid Test eyat’ gerevei sene steade LA FERROVIA METROPOLITANA DEL- L'ESPOSIZIONE UNIVERSALE DI ROMA ipotiomo gui di segit le part excel dell teat Pe ed atte fer pe pet a heal dean Roma Fareed Ba, Sindtato Nastanat Fascia, Dgegner a favo iho? dell’ Esposizione Universale di Roma La Ferrovia EUR costituiri la dorsale delle comunicazioni rapide urbane con I'Esposi Universale di Roma. Ad essa affluiranno nu- merose linee autofilotranviarie, sia al capoli- ea di Termini, ¢ ciot in corrispondenza del pit grande nodo autofilotranviario dell’Urbe, sia alle fermate intermedie di Via Giovanni Lanza o Via Milano, del Circo Massimo e di S. Paolo. ‘Altre linee superficiali saranno create ¢ sono ‘allo studio presso gli organi competenti per direttamente con I'Esposizione quelle gone dell’Urbe che non potrebbero essere r3- ‘ionalmente € convenientemente servite attra verso la costruenda ferrovia. La Ferrovia EUR é a scartamento normale, 2 io binario, a trazione elettrica (3000 Volt alla linea di contatto), e viene costruita per 12 ‘yelocita massima di 100 km/ora, con armamento del peso di kg 46,3 al ml- La frequenza normale dei treni @ prevista di 3 minuti, ma nelle ore di punta potra ele- Varsi 4 2 minuti, Poiché la capacita det tent afb di circa 1300 persone, 12 capacith di tr4- “pag della ferrovia sara di 26.000 persone al- ‘ora inei due sensi, con Ia frequenza a3 minult ‘con la frequenza ‘€ di 39.000 persone all’ora, 2 minuti. Ti percorso sara coperto mediamente in 53 ™- “put comprese le cinque fermate intermedie- det Circolo LA DIREZIONE La Ferrovia Roma-Lido, opport migliorata negli impianti ¢ nel mate ile, trasportera altre 26.000 persone all'ora tra Porta S. Paolo e la Porta del Fiume dell/EUR (Gtazione Tre Fontane della nuova ferrovia). Le due ferrovie saranno conveni collegate ai Mercati Generali ¢ alla nu wione delle Tre Fontane (Porta del Fiume in modo da consentire in queste due local facile istradamento dei treni fra Termini Ferrovia Roma-Lido e viceversa ovvero fra Stazione di Porta S. Paolo della Roma-Lido e Stazione Centrale dell’EUR e viceversa. E pre~ arta inoltre 1a possibilita di effettuare trent di- verti fra fa Stazione Centrale dell’ Esposizione ¢ i Lido e viceversa- ‘ Dopo [’Esposizione, 1a ferrovia servirt come penctrazione della Roma-Lido fino a Ter: Saini, bia per le comunicazioni rapide fra cuit Guartieri da essa direttamente 0 indireamets were, da Termini fino ai nuovi quatties ¢ Src gorguaano pela zona dell BUR: La fervovia avea dunque una preminente funsione ii] decentramento dell"Urbe verso il mare m Andamento planimetrice ‘io nel Rione Macao, all’incro Tinea ain Mi vi za con Via dei Mille; segue la qui verranne impian cio di Via Vicen! Via Vicenza, sotto la 4-Ls sezione della galleria tungo ia Via Cavour ‘aller det pubblici Gnature sono collocate in basso. Sui due’ lat si tate le aste di manovra della stazione di origine di Termini, collocata sotto la grande piazza, che verri creata davanti al nuovo fabbricato della Stazione di Termini delle Ferrovie dello Stato; dalla stazione di origine, la ferrovia si sviluppa in sotterraneo sotto la Via Cavour fino al Largo Visconti Venosta, ove ¢ collocata una fermata denominata, almeno per ora, Giovanni Lanza; ‘segue, poi, nella collina di S. Pietro in Vincoli ‘Per raggiungere, sempre in sotterraneo, il piaz~ gale basso del Colosseo, dopo aver tagliato la Via degli Annibaldi quasi al suo termine verso TAnfiteatro. Al Colosseo ¢ collocata una seconda __ fermata sotterranes, dopo la quale la ferrovia passa fra il Colosseo e I'Arco di Costantino, © descrivendo due curve di senso contrario, per Fat-ter 4 una policentrica ribassata; le conint sono disposte in alto a desta e a sinistra, mentre le, fo- ‘potano. var} muri di maschera 12 la 2 fase di iavoro per In cost strurione della galleria ferroviaria lunge la Via Cavou meglio adattarsi nello stret. to spazio disponibile fra queste due importanti ope re romane, € si porta sotr VAntiquarium, €, quind sotto la Via dei Trionfi. Con un’altra curva del raggio di 200 m viene raggiunto Viale Africa (lato del Mini stero dell’Africa Italiana) ove @ collocata una terza fermata, detta del Circo Massimo; si segue poi il Viale Africa, la Via della Piramide e il Piazzale O stiense e si giunge alla Sta zione di Porta S. Paolo, do ve sara sistemata una quar ta_fermata, allo scoperto affiancata all’attuale Stazio ne di Porta S. Paolo della Ferrovia Roma - Lido, ma ad una quota inferiore di 5 m. La Ferrovia attravers:. poi, in sotterraneo il gra de piazzale della nuova Sta zione Ostiense delle Ferso vie dello Stato e si affianca alla Roma-Lido ai Mer:ati Generali e prosegue poi, sempre affiancata lla Roma-Lido, fino alle Tre Fontane, ove costruita una nuova stazione in servizio Porta del Fiume dell’EUR. Da questa st:io ne, la ferrovia deviando a sinistra entra nel! 20 na dell’Esposizione, ¢ I'attraversa da Ove! ad Est in sotterraneo o in galleria artificiale ‘ino alla grande Stazione Centrale dell’ Esposizione ¢ allo Scalo merci terminale, il quale sara op )0r tunamente raccordato alla Mostra auto tranviaria dell’ E U R. La lunghezza totale d'impianto della via ¢ di 11.332 m, ed @ composta di un ' urbano in sotterraneo lungo 3.700 m ci tratto allo scoperto Iungo 5.100 m sul q sono due gallerie della lunghezza comp tt0 uo iva m, un secondo tratto sotterraneo lungo “{ige0m nella zona dell’Esposizione ed un ulti ratto allo scoperto della lunghezza di circa em sul quale € impiantato lo scalo merci fnale. In complesso sono 6.090 m in sot- € 5.240 m in superficie. “raggio minimo delle curve ¢ di 200 m: mo circa 7.700 m di rettifili e circa 3.600 m Fig. 4 - La 5: e la 6 fase La di esercizio, ossia il per- ‘reni da Termini alla Stazione Centrale é di 9.550 m. di Termini, collocata alla quo- a di m 46,13 del piano di regolamento fina lieve pendenza del 2 %o Si Ta8- Fe IB fase 01 lavoro i tavoro per la costruzione della galleria ferroviaria lungo la vr tn costruzione della galleria froviala I Fig. 3 - La 9 ¢ la & fase i lavoro per la costruzione dolla galleria ferroviaria tungo Ia Via C giunge lincrocio di Via Cavour con Via Farini con una discesa del 16 %q che non si & voluta forzare per evitare la sosta e l'avviamento st forte pendenza dei treni in arrivo nei casi in cui dovranno fermarsi all'ingresso della stazione per ragioni d’ingombro. Lungo la Via Cavour e fino alla fermata di Giovanni Lanza, per 468 m, si scende con il 35 %o, pendenza mas- Via Cavo sima della ferrovia. L'esistenza di un cunico fo romano con wna cella detta di S. Lorenzo, al centro della Via Cavour, la presenza di ab bondanti falde acquifere sotterrance ¢ le par- tieolari fondazioni dei fabbricati vicini hanno mposto di mantenere pit alta Ia sede fer Viaria in corrispondenza della fermata di Via Giovanni Lanza, collocando questa sulla pen Genea del 12%, Successivamente, il tracciato 7 lungo ia Via Cavour 923 prosegue con una liveletta del 30 %o fino alla Fermata del Colosseo, collocata sul 10 oo ‘Si attraversa poi il piazzale basso del Colosseos con una discesa del 18% fino alla quota dit € successivamente, con livellette di ndenze limitate, si giunge alla fermata del Circo Massimo, collocata sit una lieve livelletta del 0,60 °go, ed alla fermata di Porta S. Paolo @iramide), che & collocata alla quota 7,10, che Ela pid bassa del tracciato. Dal Piazzale di Porta S. Paolo, con una ascesa del 12 %oy Si F48- giunge la quota della Ferrovia Roma-Lido ai Mercati Generali, poi, con livellette non supe- rior all’S °,o, si raggiunge la Stazione Centrale dell’ Esposizione, collocata su_di una orizzon- tale di 870 m. Dalla Stazione Centrale suddetta, con una breve ascesa del 14 %po ed altre lievi (ot, U. Sciaman- ‘ne, Roma) Fig. 6 - Plastico Geil” attraversa- Secoletiored'Via ‘eg Annibald.S frat di tereno he costiuiscone fe colina oi. Preto. in’ Vinca livellette, si g , si giunge allo Scalo merci term collocas alla quota 18,50 creas fod fenerale, si preferito di mantenere ta ferrovia a poca profondita, col piano di regola mento da 8 ma r1 m sotto la superficie stradale, si pet senders meno oneroe ¢ compleste le re necessarie per assicurare la stabilita dei Ghé Vorizzonte acquifero ha inizio ala profon ita di 1x m sotto fa superficie stradale e si spin. ge fino a 18 m sotto la superficie stessa; cosi ch in taluni punti la profondita dell’estradosso della galleria ferroviaria sotto la superficie scende a es fx cende a La limitata pro! S24 ndita della ferrovia accresce le gravi difficolta derivanti dalla presenza if piano stradale, di una fitta rete di fopne e eavi non sempre noti e che generalmente Sono custoditi in apposite gallerie dei purge” Servizi e sono collocati senza alcun coordin: Sento fra loro, in modo da costituire dei Wigli che riesce molto difficile demolire, des dina @ sistemare, senza interrompere il fu to dei relativi servizi Liesperienza gia acquisita nella costry delle ferrovie metropolitane consig effettuare tutti i lavori relativi alle devi sistemazioni dei pubblici servizi costruzione della ferrovia; ma per accele tempi si procede, ovunque sia pos: ed attuare un ripiego, alla esecuzione ferroviarie in presenza dei pubblici se contemporaneamente ai lavori di devisione dei medesimi. Cid impone speciali pr ni d varia natura e portata, le quali per®, di condutture di acqua, non sempre 50.0 sf cienti ad evitare perdite nelle giuntu ub € quindi lievi cedimenti nella pavi one stradale, che viene subito dopo ripris _ Le dimensioni del corpo stradale, d'arte ¢ delle gallerie ordinarie non stano sensibilmente da quelle in uso ferroviaria dello Stato; sul tratto urba dovuti adottare, salvo poche ecce: di gallerie speciali,policentriche ribs volti in mattoni, adeguate alle condi terreno e del tracciato. La sezione della galler a lungo la Vi © gg. 2) & una policentr ica_ribassata costituite da questa gall "0 di protezione dei fabbricati, di costruzione Preventiva e che si eseguono a piccoli campioni ia Cavour sono da re in rilievo le parti che fiancheggi ano muri di maschera Fig. 7 Plastico dell'attraversamento della galleria ferroviaria con i grandi ‘Cisco Massimo, imponenti lavori di carattere idraulico i portata veramente eccerionale . per non turbare I'equilibrio degli edifici, dalle " fogne in basso e dalle gallerie dei pubblici | servizi in alto, collocate fra i muri di ma- ‘schera ed i piedritti della galleria ferro Viaria. Le fig. 2, 3, 4 e 5 rappresen tno le fasi di lavoro che vengono | Ssservate nella costruzione di “questo tipo di galleria -_ Nella collina di S. Pietro det Gait falleia che attraversa il Piazzale basso oases, i adotat Ja sezione speciale Via dei Trionfi, al fine di evitae, per saga autarchiche, un eccessivo impiego di coperture in cemento armato; soltanto al Piazzale del Circo Mas. simo ed al Piazzale Ostien. se non & stato possibile, Per assoluta deficienza di altezza disponibile, so: lla copertura in ce mento armato la galleria a € cid per una lun. metri. ne di Porta S. Pao due gallerie sano il P zione Osti rovie dello Stato e la roc cia di S. Paolo sono di tip: normale, Nella sitoni det Esposizion tutto il percors sotterraneo, si gen mente adottato un tipo di galleria a volto ribassato, in calcestr traversata la Stazione Centrale dell’E jo di tipo Ja galleria prosegue te ee te wale go. a suo Sbo==D Ue ‘La larghezz del ferro € di 8 m in ree ‘ali, in curva 0 in : Gat ina larghezza da m 826 3 7a 88 ee eee dele paleie SOHN Ss pa pine del Saxe 2 fr 550 6,003 in quelle con ‘copertura in ce- im 5:5? Tan Valtezza analog vatia d2 39 990 mee Frail piano del ferro Ua linea © ee 3.5.2 Ja fssata Valtecea suinioaa, GU m3 are ic di m 4,25 Valtezza massima del mate erie rotabile a pantografi abbassati. ‘ango jl tracciato vi sono imponenti lavori 4 fopnature. Uno dei pid importanti & costituito aie grande deviazione del collettore di Via ‘degli Annibaldi, che @ lunga 450m seine di m 3,75 X 2,50; essa é stata costruita Jateramente a foro cieco, attraverso la collina GES. Pietro in Vincoli, e sottopassa la ferrovia con opere speciali. Le fig. 6 @ la riproduzione di un plastico di questa opera, che & visible nel padiglione che ac- oglie la Mostra della Ferrovia dell'Esposizione: Si vede chiaramente la galleria ferroviaria attra- versata con opere speciali dal grande collettore. Un altro imponente lavoro idraulico @ costi- tuito da un grande sifone in corrispondenza della Piazza del Circo Massimo, al quale affiui- scono il grande collettore di Porta Metronia, quello del Colosso ¢ le fogne Clementina ¢ lariani opportunamente deviate. Il collettore di Porta Metronia @ alto m 3,20 ¢ largo 2,20; quello del Colosseo, m 3,60 largo 2,90; le fogne Clementina e Marian; sono di dimensioni ordinarie (m 1,40 0,90). Sta Il grande sifone 2 costituito di due car liniche,ciascuna della lunghezza di 35 tr se. ione di m 3 2,403 le vasche di decantasione hanno la capacita di 370 e 200 ms, rispetivn, mente a monte ea valle, feature ee sifone & pri impianay, emse i rile, paraie © jn caso Gi pulizia 9 di mamuteaions om? Le gg. 7 € 8 sono riproduzioni di | ni di un plast queste opere, anch'esso visibil ene della Mostra. della Ferrovia EO, neem chiaramente i colletorie le form dation? Sezione del grande sifone in cor'eroe es ge Vattraversamento della Ferrovia corer eeeT es wia sotterranea, ott i € fermate sono nati accostati e banchine lateraly mers Bee ell’Esposizione, che & di tipo speciale Lialtezza del cigli el ferro & di m ves Panchina sul piano La Stazione sotterranea di Ter, ¢ ubicata al centro del nuovo ie rogettato di comune accordo fra Bolle Comunicazioni ed il Gove in inde pi iT Minis Roma per la sistemazione dell'area aan : ant nuovo fabbricato viaggiatori delle Far Stato, ¢ pid precisamente sulla diseqnr grande arteria che sara creata trala yj, y, | Spportunamente allargata, ¢ la Via C3 Vicens, La mezzeria delle banchine coincye” megzetia della facciata principale dq grande fabbricato viaggiatori delle Ferry Stato. ed La Stazione & a copertura in cemento 3 sorretta da pilastri di sezione m 20 La parte centrale, lunga 156 m, é forms tre campate, delle quali la maggiore, dim i luce, comprende i due binari di coms, minori, di luce di 6 m, adiacenti alla a sono occupate dalle banchine collocate al ta 47,78. La larghezza delle banchine ® dim 9% Joro profondita sotto la superficie della piss édi 10 m. La stazione é divisa in due pian l piano Je banchine vi sono i locali per oli ufc gi af (Fot. U. Sciamanna, Roma) Fig. 9 ~ 11 grande Plastico della Sta Zione sotterranea di ‘Termin, Nella parte centrale, la Stazione ha la tunghezza a 156 met E dvisa Jn due piant: al pi ‘0 della banchin Sono gil uti ain. (Plaatica Sater \ la ovo ello to, Latrio per le partenze avra le dimensioni di m 60 = 27 € sara alto 8 m; quello degli artivi fret dimensioni di poco inferiori. 'Al piano intermedio, a quota 52,48, vengono ica fogne romana di grands Miadei Toot e sotto T'Orto Botanic! ‘che he heat Fagutale e in Via delle Terme di Tito, sono ser viti ad accelerare la costruzione del collettore ra compiuta Geologicamente, la collina & costituita da un asu di otente strato di tufo compatto, che ripe ino strato argillo-sabbioso, anch’esso co non rigonfiante e con limitate quantita di acque freatiche. Vi sono, peraltro, nella collina nume. Fig. 16 - Atfroscoritrovato nei pressi dell’Arco di Co rose caverne 0 cave ¢ mol coli, alcuni dei quali semb no serviti anticamente naggi. La fig. 14 rappresenta vo delle caverne esistent Via Cavour e S. Pietro in alcune di esse sono state con bloccaggi di pietra ta, mentre le pit gran state convenientemente © mediante muri di soste volte. I lavori di scavo ¢ ratura della galleria pr piccoli campioni della di 2 me talvolta di armature robuste € f di calotta, Dal lato di Via Cav struzione @ giunta in Fig. 17 - Aspetto di una fase di lavoro nella galleria ferroviaria a foro cleco sotto il Viale Attica. In primo piano, la calot Gia costuita; in fondo, + muri di sostegno della volta naturale. Alc denza del fabbricato Rinaldi; ora si sta esa minando la convenienza 0 meno di sottopas. sare questo fabbricato secondo un progetto gia elaborato. Dal lato del Colosseo, in corrispondenza della dei Maroniti, s'incontrano le sabbie; ¢ percid Vavanzata é tutt’altro che semplice. Si effettuano intanto imponenti lavori di sottomu- fazione del detto fabbricato, eseguiti a piccoli €ampioni, procedendo dall’alto verso il basso Sono stati gia costruiti due pilastri, larghi 4 m alla base e profondi 22 m, essendo stati spinti fino al piano di fondazione dei piedritti della galleria ferroviaria, affinché non vengano in alcun modo turbati dagli eventuali assestamenti el terreno, che potrebbero verificarsi durante i Tavori di scavo ¢ di muratura della galleria, Lungo la Via dei Trionfi, e precisamente nel Matto di galleria a foro cieco sotto I’Orto Bota- fico, un’antica grande fogna romana (fig. 1 Gi notevolissima portata, ha interrotto i lavori Per parecchio tempo. Si tratta semplicemente di | #6qua in pressione, proveniente da una sorgen- HE che si vuole abbia alimentato a suo tempo Sudante. Jungo la Via dei Trionfi, i lavori han in luce recentemente dei ritrovamenti ro un pilone della cava forato dal cunicolo a esaurimente archeologici che sono stati giudicati di note 16). Africa, si costr ferroviaria parte all'aperto e parte In quest’ultima s'incontrano qu antiche cave di pozzo! vi si entrava con c volte sostenute dai gli scavatori e che 1 1 alle fortissime luci c il tempo ed i rimaneggi apportati in quei terreni © altro hanno indub randole, le preesistent delle cave. Si é, quindi, pro ‘ cautele, facendo pre leria ferrovi direzioni, allo scopo cave e sostenerne pre i grossi muri di sostegnc possibile abbattere i piloni lasci gli sc tori e proseguire I'avanzata senta in primo piano la calot i fondo, al centro, si nota ut : per la prosecuzione del i piedritti della galler sostegno della volta na DOTT. ING. VITO PERRONE