Sei sulla pagina 1di 3

Elisa Mandruzzato

Mimesis
Il realismo nella letteratura occidentale
Erich Auerbach un grandissimo critico e filologo tedesco del XX secolo e il suo saggio pi
celebre, considerato punto di riferimento della letteratura comparata, Mimesis. Il realismo nella
letteratura occidentale.
Il realismo come rappresentazione del mondo e dellesperienza umana attraverso la letteratura e
larte una questione che, nel corso dello studio di questanno scolastico, ha suscitato in me grande
interesse e che trova in Mimesis una originale trattazione.
Ci che chiamiamo realismo una conquista del romanzo moderno oppure una possibilit
sperimentata anche in passato? E quanti sono i modi di imitare la realt?
Il metodo di Auerbach, nel trattare questo tema, ricorda molto quello del chimico o del biologo: i
campioni raccolti vengono analizzati, catalogati, confrontati e, infine, si traggono le conclusioni. Il
critico, analogamente, mette a confronto opere di varia complessit, lontanissime nel tempo e nello
spazio e, apparentemente, molto diverse, arrivando a ricostruire levoluzione del concetto
di realismo nella letteratura occidentale.
Prender in esame alcuni passi di Mimesis, collegandoli con alcuni contenuti studiati in
classe. In particolare, mi concentrer sul Satyricon di Petronio e su To the Lighthouse di Virginia
Woolf.

Presentazione

Erich Auerbach stato un grandissimo filologo tedesco vissuto a


cavallo tra XIX e XX secolo e la sua opera pi celebre Mimesis. Il
realismo nella letteratura occidentale.
Ci che pi mi ha colpito e indotto a trattare come argomento di tesina
proprio questopera la sua grande originalit e il fatto che essa sia
considerata un punto di riferimento della letteratura comparata. Il
realismo e la necessit di rappresentare la pura realt quotidiana,
lesperienza comune che chiunque, indipendentemente dal proprio nome
e dal rango a cui appartiene, pu fare del mondo che lo circonda,
attraverso la letteratura e larte, un argomento che mi ha interessato
molto nel corso dellanno scolastico e ho trovato Mimesis unefficace e
interessante sviluppo dello stesso.
Le questioni centrali affrontate nel libro riguardano discussioni su cui ci
interroghiamo ancora oggi: a partire da quando la letteratura ha
cominciato a rappresentare la vita quotidiana delle persone comuni? Ci
che chiamiamo realismo una conquista del romanzo moderno oppure

Elisa Mandruzzato

una possibilit sperimentata anche in passato? E quanti sono i modi di


imitare la realt?
Auerbach tratta la questione del realismo nella letteratura e il procedere
dell'opera ricorda molto il lavoro del chimico o del biologo: i campioni
raccolti vengono analizzati, catalogati, spiegati, confrontati e infine
vengono tratte le conclusioni. Egli opera proprio in questo modo,
mettendo a confronto opere di varia complessit, lontanissime fra loro sia
nel tempo, sia nello spazio e, apparentemente, molto diverse, creando un
itinerario del concetto e dell'evoluzione del realismo nella letteratura
dell'Europa occidentale.
Il mio intento quello di prendere in esame alcuni passi di Mimesis e
analizzarli, collegandoli con quanto studiato e affrontato in classe. In
particolare, il percorso che propongo riguarda Petronio, al quale
attribuita la composizione del Satyricon, e termina con Virginia Woolf,
autrice de To the Lighthouse.

Le questioni centrali affrontate nel libro riguardano discussioni su cui ci


interroghiamo ancora oggi: a partire da quando la letteratura ha
cominciato a rappresentare la vita quotidiana delle persone comuni? Ci
che chiamiamo realismo una conquista del romanzo moderno oppure
una possibilit sperimentata anche in passato? (Quali condizioni ne
hanno consentito lattuazione e quali, invece, lhanno ostacolata?) E
quanti sono i modi di imitare la realt?

Questo, per, non lunico obiettivo che lautore si era preposto: Un


aspetto fondamentale da ricordare che Auerbach non intendeva solo
mostrare levoluzione della rappresentazione della realt, dalla rozzezza
delle origini alla perfezione dellOttocento; il suo scopo era, invece,
capire come cambiata e si trasformata la necessit di rapportarsi a
tale categoria della letteratura, identificando le tappe di tale

Elisa Mandruzzato

cambiamento mentale e della sua possibile rappresentazione in forma


artistica.