Sei sulla pagina 1di 4

Vanno eliminati

Grassi o Zuccheri?
La riposta
CICLIZZARE
Almeno una volta nella vita ognuno di noi , per obiettivi diversi, ha provato a seguire
qualche Dieta affidandosi a consigli di qualche amico o di qualche rivista o alla
moda del momento con scarsi o nulli risultati.
dagli anni 80 che leggende su diete miracolose sono veri e propri cavalli di
battaglia di aziende produttrici di alimenti e integratori (qualcuno ricorda la
Famosa WeightWatchers?)

Era il tempo in cui si incolpavano i grassi. Per un intero decennio o pi (non so


se il periodo sia corretto) i grassi furono incolpati e condannati per la "cattiva
forma" del nostro corpo. Seguendo questa caccia alle streghe in molti facevano
la spesa badando che i cibi scelti fossero low fato no fat (con pochi o senza
grassi). Perfino le attente mamma tornavano dal supermercato cariche di
merendine senza grassi per i loro pargoli, contente di fornire ai propri figli delle
"merende sane". In realt molti degli alimenti a basso contenuto di grassi
erano, e sono ancora oggi, pieni di zuccheri. Zuccheri decisamente NON SANI.
Ma stranamente tutti gli zuccheri che ingurgitavamo venivano ben presto
convertiti in adipe.

Come dimenticare questa pubblicit? http://youtu.be/Elp9IdCPnTw


Il marketing per leggermente cambiato. A distanza di trent'anni abbiamo
assistito all'avvento delle diete Low Carb con la demonizzazione degli
Carboidrati. E' iniziata cos un'altra caccia alla streghe contro i cosiddetti
Veleni Bianchi , banditi da qualsiasi tipo di dieta. Sulla forca sono finiti
soprattutto i farinacei come pasta o pane e gli amidacei come riso o patate con
l'accusa di essere la causa di tutte le malattie!!! Il consiglio che viene da
campagne pubblicitarie e ipotetici "esperti" quello di eliminare
completamente gli zuccheri. Fatto questo via libera alle calorie, senza contarle
o fare attenzione. Il segreto, secondo molti, mangiare tutto tranne i
carboidrati
Questo tipo di dieta davvero subdola. Mi spiego meglio. All'inizio,
paradossalmente, il sistema senza carboidrati sembra funzionare, si riesce a
perdere peso e grasso. Tutti felici e contenti, direte voi. In realt leffetto dura
poco e pu portare a gravi conseguenze: il metabolismo viene completamente
rovinato e perde il suo equilibrio, c' un'evidente perdita di tono muscolare con
conseguente fiacchezza. La dieta senza carboidrati non solo fallisce
miseramente dopo un po' di tempo ma porta anche danni rilevanti al nostro
corpo.
A questo punto la domanda spontanea: che fare? Non bisogna rinunciare a
grassi n ai carboidrati. Ma qual il segreto di un corpo sano e snello?
La risposta dentro di voi. Non sto parlando di una risposta mistica, tranquilli!
La vera risposta l'EQUILIBRIO, come in tutte le cose!
In prima fase serve una strategia alimentare che tenga conto del personale livello di
attivit e di esigenze metaboliche. Pensateci solo per un attimo: un uomo di 40 anni che
svolge attivit sedentarie ha esigeneze alimentari diverse rispetto ad un donna di 25 anni
che pratica sport. C' da tener conto, poi, il personale metabolismo di ognuno di noi. Le
diete che vedete in tv o leggete sulle riviste saranno sempre fallimentari proprio perch

non vi conoscono! Non tengono conto della vostra et, dei vostri impegni e del vostro
metabolismo.
La cosa migliore affidarsi ad un vero esperto del settore. Ci sono, per, delle piccole
strategie che si possano mettere in atto a casa da s.

Per ottenere una considerevole perdita di grasso e stimolare in positivo il


Vs metabolismo la risposta CICLIZZARE ossia variare nell'assunzione
dei nutrienti riprogrammare il nostro corpo ed insegnargli ad utilizzare i grassi
come combustibile ogni qualvolta che ci muoviamo, cos da perdere peso (se
necessario) e tonificare.

Associando a una giusta attivit fisica e manipolando le calorie si


avranno dei temporanei deficit energetici che mireranno alla tanto
desiderata deplezione dei grassi ma qualunque sia il vostro stile di vita
(Sedentario, Fitness Addicted, Sportivo della Domenica o Atleta) potrete
eliminare il grasso ostinato ciclizzando lassunzione di carboidrati.
Ecco come potrebbe essere una strategia (Micro-Ciclo):
Nei primi 5 giorni (diciamo Luned-Venerd) manteniamo basso lapporto
glucidico mentre aumentiamo gradualmente lintensit degli allenamenti,
nel 6 giorno abbondare coi carbo senza la paura di mettere un solo
grammo di grasso, ripetere.
Tengo a precisare che questo solo un esempio , per farlo correttamente
avete bisogno di essere seguiti da professionisti del settore , il fai da te
spesso porta a risultati poco importante o addirittura nel verso opposto!

ma Facciamo chiarezza partendo dalle origini:


Il glucosio vieni usato dal nostro corpo come combustibile dallet della pietra, che voi ci crediate o meno(basta aprire
qualche testo di fisiologia) tutte le cellule del corpo mano cervello compresso utilizzano Glucosio, inoltre quando
ingeriamo glucosio nelle sue forme pi disparate assumiamo anche delle calorie ma pochi sanno che vengono convertite
in grasso solo 1 su 125 calorie, inoltre nel 95% delle volte il copro brucia il glucosio immediatamente dopo il consumo e,
aspetto da non trascurare, questi cibi sopprimono gli effetti della Grelina, lormone della Saziet responsabile anche delle
fami notturne.
Tirando le somme sembrerebbe che per raggiungere i nostri obiettivi basterebbe mangiare zuccheri ma non proprio
cos, necessario avere strategie alimentari precise mangiare in base al proprio livello di attivit od esigenze
metaboliche ( una persona sedentaria non pu consumare le stesse quantit di frutta o amidi di uno sportivo) e qui ci
ritorniamo tra un po.

Bisogna insegnare al corpo a sfruttare a meglio le scorte di glicogeno epatico e


muscolare per ottimizzare la riposta energetica e soprattutto evitare il catabolismo
muscolare che porta alla perdita di tono.
Rispettare dei cicli serve anche controllare i livelli ematici di glucosio e insulina che se mantenuti elevati favoriscono lo
stoccaggio degli zuccheri in eccesso in grassi, il problema non risolve consumando solo alimenti a basso indice
glicemico ma gestendo: PORZIONI, TIMING COMBINAZIONI degli alimenti.

Con la ciclizzazione il corpo imparer a sfruttare le calorie ingerite e produrre energia


nei momenti giusti regolarizzando gli ormoni tiroidei e la Leptina che in grado di
diminuire il senso della fame e aumentar la spesa energetica la tramite la termogenesi
adattiva.