Sei sulla pagina 1di 3

Il mio diario: Anche in India si vive il Kali Yuga. Come sar da loro?

1 di 3

Altro

http://vocedellanima.blogspot.it/2015/12/anche-in-india-si-vive-il-kali...

Blog successivo

domenica 20 dicembre 2015

Anche in India si vive il Kali Yuga. Come sar da


loro?
Si rafforza sempre di piu' la mia convinzione che in questo momento l'Astrologia indiana
sia la strada da perseguire. Non voglio pensare a dei risvolti lavorativi, ma pensarla
come un passaggio intermedio per approdare ad altre scoperte. Ho contattato una
signora indiana amica di V. Letta, speriamo mi risponda. O altrimenti ho Chiara Iuzzo qui
a Pisa fra qualche giorno per Natale, pensavo che potrei chiedere anche a lei. La mia
idea dunque quella di frequentare un qualche tipo di scuola a distanza, in modo da non
avere solo una infarinatura, ma una formazione solida su cui poter costruire altro.
Studiare da solo sui libri non mi sembra una cosa serissima, anche se pu dare tanto in
termini di nozioni. Ma qui avrei bisogno di qualcos'altro, di un metodo, e questo i libri da
soli, almeno da principiante, non possono darlo.
In questa settimana ho momentaneamente sospeso gli studi di astrologia, e mi sono
interessato dell'attuale kali yuga. Se riusciamo a guardare la nostra vita in questa
prospettiva posso notare che alcune cose finalmente mi tornano. Ad esempio, non mi
sono mai spiegato perch, se una dimensione soprannaturale esiste, essa non si palesi
inequivocabilmente ai nostri occhi, invece di rimanere appannaggio di esperienze
personali o di voci, o di racconti di esperienze vissute da altri. Una spiegazione valida
nasce invece se pensiamo che stiamo vivendo un'era di puro materialismo, e che essa
necessaria, non solo possibile o casuale.
Ma da questa prospettiva si possono spiegare anche molte altre contraddizioni. Ad
esempio, perch esistono quelle che io chiamo "mode", o Spirito dei Tempi? Perch
molti pervengono a certe spiegazioni, a certe risposte, o perch certe pensieri nascono
spontaneamente in molte persone, anche se non collegate? E qui si ribalta una
spiegazione che gli esoteristi occidentali amano, che quella della forma pensiero. Essi
credono che, se un gruppo di persone piu' o meno grande, piu' o meno potente, pensa
intensamente qualcosa, essa si materializza come creazione mentalee, assumendo vita
propria, ed evolvendo come qualsiasi altra forma di vita. Devo dire che questo concetto
mi ha conquistato per un certo periodo, perch non trovavo altre spiegazioni al
fenomeno delle mode, ed immaginavo circoli ristretti di persone potentissime che fossero
state in grado di creare tali forme pensiero consapevolmente, oppure circoli enormi di
persone che, sintonizzate sullo stesso pensiero, lo creavano dandogli vita. Uomo come
creatore di vita mentale. Ma ora questa spiegazione mi lascia freddino, e la trovo

04/01/2016 15:50

Il mio diario: Anche in India si vive il Kali Yuga. Come sar da loro?

2 di 3

http://vocedellanima.blogspot.it/2015/12/anche-in-india-si-vive-il-kali...

inesatta. Perch gli enti mentali si fanno pensare da noi, e non viceversa. La causa del
perch io penso a qualcosa, che quel qualcosa si impone alla mia coscienza. Se oggi
esiste una qualsiasi idea condivisa da molte persone perch quell'idea nata in noi,
ma esisteva anche prima. Noi non ne siamo i creatori, ma gli sperimentatori. L'idea
nasce altrove, prima di essere pensata.
Cosa c'entra il kali yuga? Non lo so, ma trovo che l'attuale ignoranza umana sia talmente
elevata che solo una spinta esterna all'umanit, fortemente materialistica e
anti-spirituale, possa averla fatta piombare in questa condizione. Da qui la convizione
che le idee non nascano in noi, ma che siano prodotte altrove, e che noi le
sperimentiamo e basta. E che la nostra interazione con loro sia pianificata al di fuori del
nostro scorrere del tempo, da cui si pu dedurre che esse possano essere desunte in
qualche modo anche nella nostra linea temporale. Al che torna il discorso degli antichi,
che affermavano che tutto il piano era scritto al momento della caduta dell'ente dal piano
atemporale in quello duale. Da cui lo studio sistematico e profondo delle stelle, come
simbolo del piano atemporale in quello attuale.
Retaggio di un remoto passato, i cui dettagli sono ormai dimenticati, ma di cui sopravvive
solo ci di cui oggi si ha necessit. Perch la spiritualit non deve essere dimenticata,
sarebbe incoerente: invece, in questo tempo essa deve esistere come un miraggio
inafferrabile, come qualcosa di meraviglioso, ma di cui non siamo degni. Ed ecco la
disperazione umana: sapere che si parte dal tutto, ma non poterlo sperimentare
concretamente. Mio Dio, che dolore.
Anche in India si vive il Kali Yuga. Come sar da loro? La curiosit grandissima. Sogno
di andare a visitare l'India, che ormai considero la mia vera patria interiore. Ma perch
l'India? Mi piace pensare ad un paragone: se uno ama la storia dell'arte, qual il paese
del mondo che piu' degli altri lo attrarr nella sua passione? L'Italia, giusto. Ecco, ed lo
stesso per tutti coloro che nella spiritualit, o meglio, nella sua inafferrabilit, vivono
costantemente, e che vedono l'India come il luogo in cui essa, almeno in passato, ha
avuto il suo momento di massimo splendore, e che magari conserva ancora oggi i motivi
che l'hanno resa la patria mondiale della spiritualit.

Pubblicato da TruthSeeker a 10:43

Nessun commento:
Posta un commento

04/01/2016 15:50

Il mio diario: Anche in India si vive il Kali Yuga. Come sar da loro?

3 di 3

http://vocedellanima.blogspot.it/2015/12/anche-in-india-si-vive-il-kali...

Commenta come:

Pubblica

Inviami notifiche

Home page

Post pi vecchio

04/01/2016 15:50