Sei sulla pagina 1di 5

Delib. n.

OGGETTO:

Area Tutela Ambientale, Verde, Sostenibilit,


Protezione Civile. Settore Protezione Ambientale
e Protezione Civile. Area Risorse finanziarie e
strumentali. Settore Tributi. Servizio di Igiene
Ambientale per il Comune di Brescia. Approvazione
del piano finanziario degli interventi relativi
al servizio di gestione dei rifiuti urbani e
delle tariffe TARI (Tassa sui rifiuti) per le
utenze domestiche e per le utenze non domestiche.
Anno 2016.

La
Giunta
comunale
propone
al
ladozione della sotto riportata deliberazione.

Consiglio

Il Consiglio Comunale
Premesso:
-

che con L 27.12.2013 n. 147 allart. 1, commi 639 e


segg. stata istituita limposta unica comunale (IUC)
che si compone dellimposta municipale propria (IMU),
della tassa dei rifiuti (TARI) e del tributo per i
servizi
indivisibili
(TASI),
con
decorrenza
dall1.1.2014;

che il Regolamento comunale che disciplina detta


imposta stato approvato con propria deliberazione in
data 24.3.2014 n. 34 e successivamente modificato;

che con propria deliberazione 22.4.2002 n. 75 veniva


approvato il contratto programma per i servizi affidati
ad ASM Brescia S.p.A. tra cui il servizio relativo alla
raccolta e al trasporto dei rifiuti urbani;

che con propria deliberazione 27.6.2007 n. 123 stato


approvato il progetto di fusione per incorporazione di
ASM Brescia S.p.A. in AEM S.p.A., costituendo, a
decorrere dall1.1.2008, un nuovo soggetto giuridico
denominato A2A S.p.A., che subentrato in tutte le
obbligazioni contrattuali sottoscritte tra il Comune di
Brescia ed ASM Brescia S.p.A.;

che in data 31.12.2007 ASM Brescia S.p.A. ha conferito


il proprio ramo dazienda dedicato allattivit di
igiene urbana alla Societ del Gruppo ASM denominata
APRICA S.p.A.;

Considerato che, a sensi del comma 683 dellart.


1 della citata L. 27.12.2013, le tariffe della TARI sono
approvate dal Consiglio Comunale, entro il termine fissato
da norme statali per lapprovazione del bilancio di
previsione, in conformit al piano finanziario del servizio
di gestione dei rifiuti e che, a sensi del comma 654 dello
stesso art. 1, le tariffe devono essere tali da assicurare
la copertura integrale dei costi di investimento e di
esercizio di cui al piano finanziario;
Dato atto che con propria deliberazione in data
16.3.2015 n. 35 stato disposto di individuare il sistema
di raccolta domiciliare combinato come risultante nel
documento presentato da
APRICA S.p.A. (Relazione sulla
gestione dei rifiuti nel Comune di Brescia febbraio 2015)
quale sistema pi idoneo per raggiungere gli obiettivi
prefissati
e,
contestualmente,
sono
state
stabilite
specifiche linee di indirizzo;
Vista la nota di APRICA S.p.A. in data 3 dicembre
2015 (PG. 172821), con la quale stato inviato il piano
finanziario del servizio e dei relativi investimenti per
lanno 2016, redatto in conformit alle prescrizioni di cui
al D.P.R. n. 158/1999;
Preso atto che il piano finanziario 2016 presenta
un importo complessivo di 30.649.107,00 (IVA inclusa) e
che tale spesa compresa negli stanziamenti dello schema
di bilancio 2016/2018 approvato con deliberazione della
Giunta comunale 27.10.2015 n. 576;
Dato atto, inoltre, che il piano finanziario
presentato tiene conto sia dellattuale sistema di raccolta
dei rifiuti sia del futuro sistema di raccolta domiciliare
combinato di cui al provvedimento sopra citato, che
prender avvio nel corso del 2016;
Considerato
che
per
determinare
il
costo
complessivo da coprire mediante il gettito tributario
necessario aggiungere a quelli indicati nel predetto piano
finanziario anche i costi amministrativi di gestione della
tariffa quantificati in 556.747,00 (IVA inclusa) da
corrispondere ad APRICA S.p.A. per il servizio di front
office, back office, call center, utilizzo del software
Garbage, gestione banca dati, predisposizione, stampa ed
invio degli avvisi di pagamento e dei successivi solleciti

bonari, registrazione dei pagamenti, creazione del file per


la gestione degli accertamenti e della riscossione
coattiva;
Dato atto che laffidamento di
verr
formalizzato
con
successiva
dirigenziale;

detto servizio
determinazione

Considerato che il costo complessivo del servizio


, pertanto, pari ad 31.205.854,00, risultante dalla
somma dei costi del piano finanziario e della gestione
della tariffa;
Atteso che alla somma di cui sopra, ai fini della
determinazione del costo da coprire con la tariffa, va
detratto il costo relativo al servizio smaltimento rifiuti
prodotti nelle scuole pubbliche statali, nellammontare di
166.000,00 circa;
Ritenuto, infine, di aggiungere alla somma cos
risultante, pari ad 31.039.854,00 un importo pari allo
0,5% circa della stessa a titolo di Fondo accantonamento
per rischi da insoluto, come previsto dal D.P.R. n.
158/1999, quantificato in 155.200,00;
Precisato che, sulla scorta di quanto premesso,
si pu procedere alla determinazione del costo complessivo
del servizio di nettezza urbana ed alla sua copertura
integrale mediante la tassa richiesta allutenza, come di
seguito specificato:
piano finanziario serv. racc.e smaltim. RSU

30.649.107,00 +

costi amministrativi di gestione della tassa

Importo da corrispondere al soggetto gestore

31.205.854,00 =

Detratto: costo relativo al servizio smaltimento


rifiuti prodotti nelle scuole pubbliche
Somma risultante

166.000,00 -

31.039.854,00=

Fondo accantonamento per rischi da insoluto


pari allo 0,5% dellimporto di cui sopra
Importo totale da coprire con il gettito del tributo

155.200,00 +

31.195.054,00=

556.747,00 +

Considerato che, sulla base della banca dati


dellutenza comprendente il numero di soggetti, le
superfici, le attivit esercitate, le dimensioni dei
nuclei familiari ed utilizzando i coefficienti ka, kb, kc
e kd attualmente vigenti, la piena copertura del costo
complessivamente
sopra
quantificato
viene
raggiunta

attraverso lapplicazione delle tariffe per le utenze


domestiche e per le utenze non domestiche (comprese le
tariffe giornaliere) indicate negli all. 2.A), 2.B) e
2.C), prevedendo per le attivit la strutturazione nelle
categorie definite negli stessi allegati;
Rilevato
che
riscossione del tributo
delle entrate tributarie
bilancio comunale cos
lesecuzione del servizio;

le
entrate
derivanti
dalla
costituiscono parte integrante
del Comune, da evidenziare nel
come le spese sostenute per

Visto il comma 169 dellart.


27.12.2006, n. 296 (Finanziaria 2007);

della

L.

Ritenuto pertanto di approvare:


il piano finanziario del servizio relativo alla
raccolta e al trasporto dei rifiuti urbani per lanno
2016, allegato 1) al presente provvedimento quale parte
integrante;
le tariffe per le utenze domestiche e non domestiche
(comprese le tariffe giornaliere) per lanno 2016
indicate negli allegati 2.A), 2.B) e 2.C) al presente
provvedimento quale parte integrante;

Visti
i
pareri
favorevoli
in
ordine
alla
regolarit
tecnica
espressi
in
data
3.12.2015
dal
Responsabile del Settore Protezione Ambientale e Protezione
Civile e dal Responsabile del settore Tributi e in ordine
alla regolarit contabile espresso in data 3.12.2015 dalla
Responsabile del Settore Bilancio e Ragioneria;
Dato
atto
che
la
commissione
Bilancio
programmazione,
tributi,
rapporti
con
le
aziende
partecipate, personale e organizzazione ha espresso in
data
......
parere
.....
in
merito
al
presente
provvedimento;
d e l i b e r a
a)

di approvare il piano finanziario del servizio relativo


alla raccolta e al trasporto dei rifiuti urbani per
lanno 2016, predisposto da Aprica S.p.A. nei termini
in
premessa
esplicitati
e allegato
al
presente
provvedimento
sub
1),
che
comporta
un
importo
complessivo di 30.649.107,00 (Iva 10% inclusa);

b)

di dare atto che tale spesa compresa negli


stanziamenti
dello
schema
di
bilancio
2016/2018
approvato con propria deliberazione 27.10.2015 n. 576;

c)

di dare atto, per i motivi di cui in premessa, che il


piano
finanziario
presentato
tiene
conto
sia
dellattuale sistema di raccolta dei rifiuti sia del
futuro sistema di raccolta domiciliare combinato di cui
ai provvedimenti sopra citati che prender avvio nel
corso del 2016;

d)

di determinare, per le motivazioni esposte in premessa,


la base di calcolo delle tariffe per le utenze
domestiche e le utenze non domestiche per lanno 2016
della tassa sui rifiuti (TARI) nellimporto totale di
31.195.054,00 risultante dalla somma di 30.649.107,00
di cui al piano finanziario del servizio citato al
precedente punto, di 556.747,00 per la gestione di
servizi amministrativi della tariffa e detraendo dagli
stessi la somma di 166.000,00 circa quale costo
relativo al servizio smaltimento rifiuti prodotti nelle
scuole pubbliche statali ed, infine, sommando limporto
di 155.200,00 circa quale Fondo accantonamento per
rischi da insoluto;

e)

di
dare
atto
che con
successiva
determinazione
dirigenziale verr formalizzato laffidamento ad APRICA
S.p.A. del servizio di gestione amministrativa della
tariffa rifiuti comprendente le attivit di frontoffice, back-office, call center, utilizzo del software
Garbage, gestione banca dati, predisposizione, stampa
ed invio degli avvisi di pagamento e dei successivi
solleciti
bonari,
registrazione
e
verifica
dei
versamenti
e
fornitura
report
al
Comune
sulle
situazioni
di
morosit
per
la
gestione
degli
accertamenti e della riscossione coattiva, verso il
corrispettivo di 556.747,00 (IVA inclusa);

f)

di approvare le tariffe per le utenze domestiche e non


domestiche (comprese le tariffe giornaliere) per lanno
2016 indicate negli allegati 2.A), 2.B) e 2.C) alla
presente deliberazione;

g)

di dichiarare il presente provvedimento immediatamente


eseguibile a'sensi dell'art. 134 c. 4 del testo unico
delle
leggi
sull'ordinamento
degli
enti
locali
approvato con D.Lgs. n. 267/2000 per un pi celere
prosieguo degli atti conseguenti.

ID 1145082