Sei sulla pagina 1di 50

Il Libro Contemporaneo dei Morti

Il primo Libro dei Morti Occidentale


"La Grande Liberazione Nel Bardo Tramite l'Ascolto"

COME USARE : "IL LIBRO CONTEMPORANEO DEI MORTI"..........................................................................4


INVOCAZIONE OBBLIGATORIA DEL LETTORE....................................................................................................6
LETTURA N1 .................................................................................................................................................................7
I Sintomi.......................................................................................................................................................................7
LETTURA N2...................................................................................................................................................................8
LETTURA N3..................................................................................................................................................................9
Preghiera della Chiara Luce........................................................................................................................................9
LETTURA N4 ...............................................................................................................................................................10
Confronto con la Chiara Luce...................................................................................................................................10
Lettura di Rinforzo.....................................................................................................................................................10
LETTURA N5................................................................................................................................................................11
SECONDA FASE DEL VIAGGIO NELLE MACRODIMENSIONI DEL LABIRINTO........................................12
MANIFESTAZIONE DELLE GUIDE AMICHEVOLI...............................................................................................14
QUARTA CAMERA....................................................................................................................................................14
QUINTA CAMERA.....................................................................................................................................................15
SESTA CAMERA........................................................................................................................................................16
SETTIMA CAMERA...................................................................................................................................................17
OTTAVA CAMERA....................................................................................................................................................18
NONA CAMERA........................................................................................................................................................19
DECIMA CAMERA....................................................................................................................................................22
MANIFESTAZIONE DELLE GUIDE NON-PROPRIO-AMICHEVOLI................................................................24
UNDICESIMA CAMERA...........................................................................................................................................27
DODICESIMA CAMERA...........................................................................................................................................27
TREDICESIMA CAMERA..........................................................................................................................................28
QUATTORDICESIMA CAMERA...............................................................................................................................28
QUINDICESIMA CAMERA.......................................................................................................................................28
SEDICESIMA CAMERA............................................................................................................................................29
DICIASSETTESIMA CAMERA..................................................................................................................................30
TERZA FASE DEL VIAGGIO NELLE MACRODIMENSIONI DEL LABIRINTO.............................................35
SCELTA DELLA RINASCITA - GUIDA ALLA SELEZIONE DI UN UTERO.....................................................36
DICIOTTESIMA CAMERA........................................................................................................................................36
DICIANNOVESIMA CAMERA..................................................................................................................................36
VENTESIMA CAMERA..............................................................................................................................................37
VENTUNESIMA CAMERA........................................................................................................................................37
VENTIDUESIMA CAMERA.......................................................................................................................................37
VENTITREESIMA CAMERA.....................................................................................................................................38
VENTIQUATTRESIMA CAMERA.............................................................................................................................38
VENTICINQUESIMA CAMERA................................................................................................................................39
VENTISEIESIMA CAMERA.......................................................................................................................................39
VENTISETTESIMA CAMERA....................................................................................................................................39
VENTOTTESIMA CAMERA......................................................................................................................................40
VENTINOVESIMA CAMERA....................................................................................................................................40
TRENTESIMA CAMERA............................................................................................................................................40
TRENTUNESIMA CAMERA......................................................................................................................................40
TRENTADUESIMA CAMERA...................................................................................................................................41
TRENTATREESIMA CAMERA..................................................................................................................................41
TRENTAQUATTRESIMA CAMERA..........................................................................................................................42
TRENTACINQUESIMA CAMERA.............................................................................................................................42
TRENTASEIESIMA CAMERA...................................................................................................................................43
TRENTASETTESIMA CAMERA................................................................................................................................44
2

TRENTOTTESIMA CAMERA....................................................................................................................................44
TRENTANOVESIMA CAMERA.................................................................................................................................44
QUARANTESIMA CAMERA......................................................................................................................................45
QUARANTUNESIMA CAMERA................................................................................................................................45
QUARANTADUESIMA CAMERA.............................................................................................................................46
QUARANTATREESIMA CAMERA............................................................................................................................46
QUARANTAQUATTRESIMA CAMERA....................................................................................................................46
QUARANTACINQUESIMA CAMENRA....................................................................................................................46
QUARANTASEIESIMA CAMERA.............................................................................................................................47
QUARANTASETTESIMA CAMERA..........................................................................................................................47
QUARANTOTTESIMA CAMERA..............................................................................................................................48
QUARANTANOVESIMA CAMERA...........................................................................................................................48
APPENDICE ALCUNI APPUNTI SULLESISTENZA...........................................................................................49

COME USARE : "Il Libro Contemporaneo dei Morti"


Dunque dicevamo:
In breve.... se hai anche solo il minimo sospetto che, ad un certo punto nella vita, morirai..... la lettura del
"Libro Contemporaneo dei Morti" di E.J. Gold una cosa che devi a te stesso. E non solo leggerlo; studiarlo
ripetutamente e metterlo in pratica durante la vita. Perch di questo che si tratta. Forse sei gi morto..... e
la Guida sta facendo del suo meglio nel tentativo di raggiungerti, mettersi in comunicazione con (quel che
resta di) te e cercare di assicurarti la liberazione.
Passiamo subito all'aspetto pratico, dunque......

Estratto dal Manuale del Lettore Professionista del Labirinto


Come un'ostetrica aiuta la nascita, cos il lettore del Libro Contemporaneo dei Morti aiuta i
Viaggiatori, che sono passati attraverso la morte e sono entrati nella fase chiamata Bardo - lo
"stato tra-le-vite" - ad ottenere la liberazione o a conseguire una rinascita consapevole ed
intenzionale al rientro nella dimensione umana, quando il viaggiatore pu selezionare una
creatura vivente con la quale associarsi; tale associazione simbiotica, da un punto di vista
organico, chiamata una vita.
Mediante la corretta applicazione delle istruzioni, il lettore fornisce una guida per il passaggio
attraverso un periodo di intenso stress, com' la condizione durante il viaggio nel labirinto tra
morte e rinascita.
Le istruzioni sono recitate al viaggiatore attraverso letture, uso di luci, atmosfere (intensificate
dall'uso di incensi) e musica, che spesso forniscono lo stato d'animo, agendo come una specie
di "portatore d'onde'' emozionale modulato dai modelli di pensiero e dalle immagini imposte
suggerite dal testo.
Le letture possono essere fatte sia in presenza della macchina biologica umana, sia attraverso
un oggetto posseduto in precedenza dal viaggiatore, sia attraverso una fotografia della
macchina biologica del viaggiatore. Se viene usata una fotografia come elemento di contatto,
essa dovrebbe essere trasportata nella camera di lettura in un contenitore a prova di luce; si
raccomanda un cartone avvolto in un foglio di alluminio. Il pacchetto contenente la fotografia
dovrebbe essere aperto dal lettore solo nello spazio in cui ha luogo la lettura.
L'idea che sta alla base dell'uso di un oggetto (come una fotografia), un suono familiare (come
il nome, con cui il viaggiatore automaticamente si identificher) e la lettura in presenza della
macchina biologica, di stabilire un collegamento di comunicazione che abbia la tendenza a
non interrompersi durante il disorientamento dello stato tra-le-vite nel labirinto.
Il metodo ottimale per collegare lettore e viaggiatore quello di stabilire una buona
comunicazione ed amicizia prima che il viaggiatore entri nel labirinto, soprattutto mediante la
pratica frequente di lettura. Comunque, se non ci fosse stato un precedente contatto,
possibile stabilire un buon collegamento usando: il nome, il tempo ed il luogo dell'entrata nello
stato tra-le-vite, come l'ospedale, la casa, o la scena dell'incidente; ogni luogo che possa
aiutare il viaggiatore a fissare l'attenzione sulla lettura, l'et al momento del 'terminus' (la morte
fisica) ed una buona descrizione fisica dell'individuo; poi, mentre mentalmente si visualizza il
viaggiatore, leggere a quella forma visualizzata.
Il punto essenziale quello di stabilire un contatto, ed il miglior contatto si stabilisce ai livelli di
visualizzazione mentale o emozionale. Mentre gli oggetti materiali possono essere usati per
stabilire un contatto iniziale, le letture e le istruzioni sono effettivamente diretti verso il
viaggiatore in forma spirituale, non verso la macchina biologica umana o verso oggetti
materiali. Una volta stabilito il contatto in modo definitivo, il lettore in grado di recitare con
4

certezza le istruzioni di guida al labirinto. Un'improvvisa perdita di contatto, che pu essere


sentita in modo tangibile dal lettore, di solito vuol dire che l'individuo rinato.
Come essere certi che il contatto stato stabilito? Precise sensazioni e cambiamenti di percezione
sono associati con il contatto. Tanto per cominciare, uno comprende ogni parola delle istruzioni,
mentre le legge. Se le parole ci sembrano indistinte o incomprensibili, probabilmente non siamo in
contatto e le istruzioni non vengono ricevute.
La ragione per cui uno comprende le istruzioni quando il contatto buono, che il collegamento
stabilito conferisce chiarezza di comprensione dal viaggiatore al lettore.

Leggetele nel mezzo di vaste congregazioni.


Leggetele per guarire l'ammalato.
Leggetele per istruire l'anziano.
Leggetele per il morto o il morente, anche se egli non sa che viene letto per lui.
Le vostre invocazioni e letture lo stanno aiutando ad ottenere la liberazione.
Ogni tanto ricordate di dire:
"Possa questo piccolo sforzo essere di beneficio per tutti gli esseri dappertutto".

INVOCAZIONE OBBLIGATORIA DEL LETTORE


Leggere ad alta voce prima di ogni sessione di lettura

Al divino silenzio dell'irraggiungibile infinit


Al divino silenzio della conoscenza completa
Al divino silenzio della voce silenziosa
Al divino silenzio del Cuore del Labirinto
Al divino silenzio della mente antica
Al divino silenzio della guida non nata
Al divino silenzio della guida invisibile, protettrice di tutta la vita senziente
Al divino silenzio di quelli della conoscenza completa
Al divino silenzio dell'incarnazione del primate umano
Al divino silenzio delle guide del labirinto che sacrificano la loro liberazione per quelli che non si
sono ancora risvegliati alla verit
Al divino silenzio del Signore della Morte, l'eterno non nato residente nel labirinto che ha sacrificato
la sua redenzione per la redenzione di tutti i viaggiatori dappertutto
Al divino silenzio dell'essere primordiale
Al divino silenzio del grande sacrificio
Noi offriamo omaggio, amore e speranza
Ma sopra tutto, offriamo la nostra gratitudine.

Leggere ad alta voce al moribondo:

LETTURA N1
I Sintomi
Aspettando il passaggio attraverso la transizione, faccio lo sforzo di separarmi dalla mente,
dalle abitudini e dall'identit di primate umano, ricordando me stesso come viaggiatore, separando
me stesso dall'identificazione con il primate umano con cui ho viaggiato attraverso questa vita.
Come viaggiatore, mi separo dalla debole presa della coscienza di primate umano; mi sento
ritornare al mio stato nativo, il vuoto perfetto e scintillante, luce infinita in infinita espansione; niente
passato, presente o futuro, tutte le esperienze che si dissolvono nella profonda, eterna, scintillante
nullit del vuoto, e mi separo dall'identit e dall'ambiente del primate umano.
Enumerer i sintomi della transizione:
1. Terra che affonda nell'acqua. Una profonda, incessante sensazione di pressione in lento,
continuo aumento, come essere inesorabilmente tirato verso il basso, in un gorgo di mercurio o
piombo, una fusione dentro la terra.
2. Acqua che affonda nel fuoco. Una sensazione di freddo vischioso, come di essere
improvvisamente immerso in acqua gelata - comincia con un incontrollabile accesso di brividi, che
si fonde gradualmente con un'atmosfera calda e irrespirabile immobile in modo oppressivo.
3. Fuoco che affonda nell'aria. Una sensazione di essere proprio al limite dell'esplosione, che fa
strada alla sensazione di totale dispersione di se'.
4. Aria nella Chiara Luce. La sensazione di essere completamente in pace, completamente solo,
completamente fuori dello spazio e del tempo, libero da tutte le necessit; un improvviso, potente
ed eccitante senso di conoscenza profonda ed ironica passa attraverso il se', ma questa grande,
profonda, travolgente, conoscenza che-tutto-racchiude non sembra riferirsi a niente in particolare.
Il lettore dovrebbe assistere il viaggiatore ad identificare i sintomi ad uno ad uno, mentre essi
appaiono. Quando tutti i sintomi sono terminati, recitate con tono di voce basso:

LETTURA N2
Ora sto entrando nella transizione, e devo separarmi da tutte le normali cose materiali
accumulate e realizzate nel mio soggiorno come primate umano; mi preparo ora a separarmi dai
miei amici primati umani, dalla famiglia, dalla casa e dai dintorni; non posso portarli con me nella
Chiara Luce. Mi preparo a sopravvivere alla transizione, perch sono un viaggiatore, non un
primate umano; senza andare n venire, sono sempre rimasto nel qui ed ora, anche se non
sempre nella stessa forma. Ora la mia visione si aprir, e vedr che in realt sempre la stessa
stanza, sempre il solito giorno. Durante la transizione, potr avere delle esperienze che disturbano,
ma queste visioni non avranno potere, se le riconoscer prontamente come i componenti
primordiali della coscienza, che si scompongono nelle loro forme elementali. Non voglio resistere a
queste percezioni, sensazioni e cognizioni, mentre calano su di me; ogni esperienza, che sia in
apparenza reale o irreale, ancora parte del sogno, e finch mi sembrer di avere delle
esperienze e di percepire un cambiamento, sar ancora nel sogno.
Guidare e concentrare l'attenzione del viaggiatore in questo modo pu essere utile per ottenere la
liberazione spontanea:

LETTURA N3
Io sono un viaggiatore, la cui natura in realt la Chiara e Luminosa Luce, la Nullit Infinita
del Vuoto, il mio stato nativo muto e immobile; prendo il mio posto come lo stesso eterno vuoto
scintillante. Ricordo lo sforzo che ho fatto nella mia vita di primate umano per esercitare la speciale
attenzione e presenza del viaggiatore; non cerco la Chiara Luce n di fronte, n dietro; non sar
l, perch io sono la Chiara Luce stessa; la Chiara Luce la mia natura.
Non permetto alla mia attenzione di vagare nei sogni neppure per un momento;
ricordandomi di me stesso come viaggiatore, separandomi dall'attaccamento dipendente alle orme
della vita di primate umano, mi tengo in equilibrio come cavalcando un'onda dell'oceano. Dovessi
perdere anche per un momento solo l'equilibrio, precipiterei nel maelstrom tempestoso, sopraffatto
all'istante dall'immenso potere dell'acqua.
Ora riconosco me stesso come la Chiara Luce scintillante; se rimango facilmente in
equilibrio in questo stato eterno, non posso essere buttato gi, nelle dimensioni pi basse dei
fenomeni, dell'illusione terrena e dell'abitudine organica.

Preghiera della Chiara Luce


Il lettore deve ripetere il seguente discorso (Lettura n.4) in modo chiaro e distinto almeno
tre volte e non pi di sette. Per maggiore efficacia il lettore deve sinceramente augurare ogni bene
al viaggiatore, lavorando con la maggiore attenzione e volont possibile per determinare la sua
liberazione. Se si verifica che il viaggiatore, strappato dalla sua comune coscienza umana con
tutto il contorno di dati intellettuali e di meccanismi mentali, riesca a riconoscere se stesso come la
Chiara Luce scintillante del vuoto, Il lettore deve continuare quest'azione fino a che non siano
esaurite tutte le speranze. Se il viaggiatore dovesse riconoscere se stesso come la Chiara Luce,
entrer nella liberazione spontanea, senza dover passare attraverso la seconda fase di visioni
macrodimensionali del Bardo.

LETTURA N4
Confronto con la Chiara Luce
Ora sto sperimentando la Chiara Luce della realt oggettiva.
Niente sta succedendo, niente mai successo e niente mai succeder.
Il mio presente senso di se',
cio Il Viaggiatore stesso, in realt il Vuoto stesso, che non ha qualit o caratteristiche.
Io ricordo me stesso come Il Viaggiatore,
la cui natura pi profonda la Chiara Luce stessa;
io sono uno; non c' nessun altro.
Io sono la vacuit del vuoto, l'eterno non nato, il non creato, n reale n irreale.
Tutto ci di cui sono stato consapevole un gioco della mia stessa coscienza,
una danza di luce, i turbinanti modelli della luce in infinita estensione,
l'infinita infinit,
l'Assoluto al di l di qualunque cambiamento, di qualunque esistenza, di qualunque realt.
Io, Il Viaggiatore,
sono inseparabile dalla Chiara Luce;
io non posso nascere, morire, esistere, o cambiare.
Ora so che questa la mia vera natura.

Lettura di Rinforzo
La Chiara Luce primaria cos riconosciuta e la liberazione spontanea ottenuta. Ma nel caso che il
lettore non sia certo che il viaggiatore abbia ottenuto la liberazione nella Chiara Luce Primaria, la lettura
dev'essere estesa alle istruzioni testuali per la Chiara Luce Secondaria. Si pu supporre che adesso stia
scendendo sul viaggiatore una Chiara Luce secondaria (Seconda Camera), circa mezz'ora dopo la prima
transizione. La Chiara Luce Secondaria sar in qualche modo meno intensa della Chiara Luce Primaria. Al
primo rimbalzo verso l'alto il viaggiatore raggiunge il maggior livello d'energia delle macrodimensioni, ma al
secondo rimbalzo le energie della separazione sono molto ridotte, e viene raggiunto un picco pi basso.
Ogni successivo picco tende ad essere pi basso, diminuendo sempre la velocit di fuga (Terza Camera).
Alla fine, esaurita la forza dell'energia, la finestra di lancio nella Chiara Luce inizia a richiudersi, ed il
viaggiatore, svuotato d'energia, inesorabilmente tirato dentro un utero, senza pi mezzi per resistere. Poi
inevitabilmente avviene la rinascita. Quando un viaggiatore non allenato e non preparato viene separato per
la prima volta dal primate umano, la vita precedente e le relazioni karmiche continuano allo stesso modo di
prima, le percezioni dell'ambiente continuano al solito modo e questo stato di sonno e di inconsapevolezza,
in cui stanno iniziando le illusioni del labirinto, tiene il viaggiatore, a tutti gli effetti, in uno stato di continuo
disorientamento. Se d'altro canto il viaggiatore si preparato per la transizione, la lettura della Chiara Luce
dovrebbe avere effetto istantaneo.
In entrambi i casi, la seguente lettura la pi appropriata in questo frangente.

10

LETTURA N5
Io pongo la mia attenzione concentrata sulla Guida del Labirinto, che il riflesso della luna
nell'acqua, apparente, eppure non esistente di per se', e visualizzo la guida come la Chiara Luce, il
riflesso della mia stessa natura spirituale.
Confrontando in tal modo la vera natura della guida, anche un viaggiatore dal quale non ci si
aspetterebbe che riconosca il labirinto senza aiuto, quasi certo che lo riconoscer. Un viaggiatore che,
mentre viaggia nella dimensione di primate umano, stato portato faccia a faccia con la Chiara Luce pu
essere capace di riconoscere i territori macrodimensionali del labirinto proprio in questo modo.
Ma un viaggiatore che conosce solo in teoria il metodo, e non ha sperimentato una continua
esposizione alle radiazioni macrodimensionali, e non ha fatto pratica di viaggio e navigazione
macrodimensionale intenzionale, pu restare disorientato e confuso durante l'esperienza effettiva. Dei
viaggiatori impreparati, che durante i loro passaggi attraverso la vita del primate sono divenuti cos coinvolti
ed identificati con il suo condizionamento, possono non essere in grado di accettare aiuto, ed alla fine
possono imbroccare un sentiero a spirale discendente, fino ad una rinascita impotente ed inconscia.
Perfino il viaggiatore altamente esperto nelle macrodimensioni pu, a causa della violenza del
passaggio, divenire momentaneamente disorientato, gettato abbastanza fuori equilibrio che le illusioni della
seconda fase divengono schiaccianti; per tali viaggiatori queste istruzioni sono vitali ed essenziali. Ci sono
coloro che, sebbene abbiano gi familiarit con l'insegnamento, sono passati in forme degradate di
esistenza quotidiana, avendo rotto i propri voti, o mancato di eseguire i loro obblighi essenziali con onest, o
sono divenuti violenti, ossessivi, colmi di passione e di aggressivit. Anche per essi questa istruzione
indispensabile. Nella seconda fase di questa sezione del labirinto, l'individuo ha formato ci che viene
chiamato il corpo radiante dell'illusione, detto anche il ``corpo delle abitudini''. Non accorgendosi che la
macchina biologica morta, uno stato di chiarezza scende sul viaggiatore. Le istruzioni dovrebbero essere
applicate in questo stato, dove la realt oggettiva e quella soggettiva si incontrano faccia a faccia. Le
immagini karmiche ed il processo di ``sbrogliamento'' non sono ancora iniziati. Per il momento il viaggiatore
nel centro del ciclone, o pi propriamente, nell'occhio dell'uragano, e come i raggi del sole disperdono
l'oscurit, la Chiara Luce ed altre radiazioni macrodimensionali disperdono il potere del karma.
Nella prima fase del labirinto desideriamo svegliare e mettere all'erta il viaggiatore. Se fino a questo
momento le letture sono state applicate efficacemente, le visioni secondarie del labirinto, le allucinazioni
generate dal dispiegarsi della coscienza di primate, non avranno cominciato a manifestarsi ed il viaggiatore
ha una migliore possibilit di ottenere la liberazione spontanea.

11

SECONDA FASE DEL VIAGGIO NELLE MACRODIMENSIONI DEL LABIRINTO


PRIME APPARIZIONI

Leggere questo passaggio prima d'iniziare la lettura per la Manifestazione delle Guide Amichevoli,
Quarta Camera del Viaggio nel Labirinto:

INTRODUZIONE
Questa la fase in cui iniziano le visioni del labirinto, durante le prime fasi della dissoluzione
della coscienza di primate.
Appena la mia attenzione di viaggiatore diventa libera dall'occlusione e identificazione con la
macchina biologica umana, vedr la Chiara Luce del vuoto manifestarsi come la faccia dell'amato,
la visione senza velo della realt. Questo ci che significa l'espressione ``la morte viene come un
amante''.
Anche se posso aver mancato le Chiare Luci primaria e secondaria - o possa non aver inteso
ulteriori istruzioni - la liberazione spontanea ancora possibile, anche se, come spirale
discendente, diventa progressivamente meno probabile qui, nella seconda fase del mio viaggio nel
labirinto.
La mia porzione di cibo perduta; il corpo spogliato dei suoi vestiti e preparato per il sudario; il
letto viene pulito, la camera da letto spazzata, quell'idiota di mio nipote assorbito dagli affari, la
mia maglietta preferita Iguanacon (o Lacoste...) e la mia tazza del caff sono stati donati al
negozio dell'usato dell'Esercito della Salvezza, ed i miei amici e conoscenti sono qui intorno a
guardare senza fare niente. Beh, non proprio niente; stanno facendo piazza pulita dei crostini e
dell'insalata di patate.
Strano, mi assalgono suoni, luci e radiazioni terrificanti e paurose. Fatica, terrore ed esaurimento
sono alcune reazioni che potrei sentire, ma se mi rilasso queste reazioni passeranno.
Questi sono sei stati che il viaggiatore sperimenter nel labirinto:
1. Lo stato d'incertezza del momento della transizione.
2. Lo stato d'incertezza durante l'equilibrio estatico, in cui tutto si fonde nell'unit.
3. Lo stato d'incertezza durante l'esperienza della realt nuda e cruda.
4. Lo stato d'incertezza durante il profondo stato di sogno contemporaneo o susseguente alla
Chiara Luce.
5. Lo stato d'incertezza durante le fasi visionarie, mentre la coscienza di primate si spezza e
la rinascita si avvicina sempre pi rapidamente.
6. Lo stato d'incertezza durante i sogni dell'utero, profondi sogni visionari influenzati da suoni
ed immaginazione in attesa della rinascita.
Ci sono tre fasi principali del viaggio nel labirinto: il momento della prima transizione ed il
primo confronto con la Chiara Luce; lo schiudersi della coscienza di primate umano nelle cinque
componenti primarie; segue la nuova formazione di queste cinque componenti primarie della
coscienza che culmina nel processo di rinascita.
Di queste tre fasi, ho fin qui sperimentato solo la prima fase: il momento della prima transizione, il
black out di sonno profondo ed il confronto con la Chiara Luce del vuoto.
Pur essendo stato di fronte alla Chiara Luce, che un campo statico di radiazione intensa, quasi
invisibile, in quella che sembra essere infinita estensione, non sono stato evidentemente capace di
restare stabile dentro di essa e sono stato rigettato verso il basso; ora diviene inevitabile il fatto
che posso aspettarmi di passare attraverso la seconda e la terza fase di questo presente viaggio
nel labirinto.
Ora la morte ha raggiunto la macchina biologica, il primate umano dentro cui ho viaggiato
attraverso il mondo organico. La morte viene per tutte le forme; tutto alla fine si rompe per
dissoluzione, cos non c' scopo nell'aggrapparsi ancora ad un'altra forma biologica fra desiderio,
voglia di stabilit, o lontano da paura o debolezza.
12

A questo riguardo, non c' salvezza nelle forme biologiche, n in qualcos'altro. Anche se mi
aggrappo alla vita del primate, alla lunga non guadagner nulla, ed alla fine sar costretto a lasciar
andare la presa.
Va bene aver paura, sentire paura, ma non va bene farsi prendere dal panico, reagire alla paura.
Io non lotter mai contro la paura, lascer solo che la paura rimanga, e terr lontano il panico,
perch non mi costringa a compiere azioni di cui mi potrei pentire.
Quando paura, terrore e confusione mi sommergono, ecco il segreto vitale del riconoscimento:
Ogni pensiero di paura, terrore o sgomento, sorto dalle visioni nel labirinto, nasce dentro di me,
perch mi sono identificato con le mie stesse visioni, perduto nei roteanti modelli delle mie stesse
forme-pensiero; in questo momento cruciale di liberazione, io non vengo preso nel potere delle mie
allucinazioni.
Se rendo chiara la mia visione, le forme svaniranno, tornando nel levigato ed indifferenziato campo
elettrico gelatinoso da cui provengono. Tengo desta la mia attenzione; se non mi faccio trasportare
nello stato visionario, tutte le allucinazioni cesseranno.
Apro la mia visione; permetto a me stesso di vedere la verit dell'assoluto... un sottile, brillante ed
insondabile miraggio che si sposta attraverso un paesaggio abbagliante, un turbinare senza fine di
vibrazione elettrica, che si espande e si contrae allo stesso tempo... eppure questo paesaggio
infinito solo un riflesso della faccia dell'amato nella mia coscienza risvegliata.
Dal centro di questo infinito paesaggio, il suono naturale di questa realt sguainata arriva
rombando e riverberando come se il suono del tuono fosse lontano e vicino allo stesso tempo.
Questo il suono del mio se' pi profondo, il mio stesso suono.
Il corpo che mi sembra di possedere al momento si chiama il corpo delle abitudini, una forma
modellata dall'identit morfologica abituale, che prende la forma per me pi confortevole, ed io non
faccio niente per sfuggire alla rinascita automatica, e la medesima forma sar sicuramente anche
quella dell'avvenire.
Ma questo corpo non di carne e di sangue e cos, qualunque cosa mi succeda durante questo
viaggio nel labirinto, sia nella forma di suono, di luce o di radiazione - non devo resistere; la
resistenza alle mie stesse forme-pensiero pu produrre la rinascita spontanea, perch resisto a me
stesso.
A questo punto, non mi preoccupo di sopravvivere. Non posso morire pi di quanto abbia gi fatto.
Le visioni che ora stanno per iniziare sono le forme-pensiero causate dallo spezzarsi della mia
precedente coscienza di primate umano, e mi affliggono solo perch sono ancora sotto l'influenza
del mondo organico, essendo stato a lungo e ripetutamente esposto alle dimensioni materiali pi
basse.

13

MANIFESTAZIONE DELLE GUIDE AMICHEVOLI


Supponendo che sar costretto, come viaggiatore medio, ad incontrare l'intero dispiegarsi
delle visioni allucinatorie del labirinto, che impongono le loro forme sopra il volto dell'amato,
cercher di ricordarmi che queste visioni sono le mie stesse forme-pensiero e che sprigionano
dalle profondit della mia stessa coscienza.

QUARTA CAMERA
Al momento mi sembra di riprendermi da un profondo stato di black out che avvenuto
durante il mio passaggio attraverso le Chiare Luci Primaria e Secondaria, ma evidentemente mi
sono pienamente ripreso, perch ha iniziato a farsi evidente in me che mi trovo nelle
macrodimensioni.
Dirigendo la mia attenzione agli immediati dintorni, riconosco i familiari aspetti fenomenici di quelli
che possono solo essere mondi macrodimensionali, che contengono tutte le sei dimensioni
inferiori; sono consapevole di esse e la mia attenzione auto-diretta le travolge, mentre esse
ruotano lentamente in un vortice inesorabile, emanando il profondo e penetrante rombo di una
macina.
Ora che ho recuperato la mia piena attenzione non ostruita e la presenza eternalizzata, so che tutti
i fenomeni che si incontrano qui nelle macrodimensioni dovrebbero essere riconosciuti come gli
elementi primordiali che, quando si combinano insieme, producono gli effetti apparenti di spazio e
tempo, in cui il tempo una funzione dello spazio, e che quando si separano durante il viaggio nel
labirinto producono precisi effetti macrodimensionali, molto differenti dagli effetti dei livelli
dimensionali umani; per esempio, la camera in cui mi sembra di trovarmi al momento appare di un
profondo blu, sia come atmosfera che come stato d'animo.
Avendo recuperato i sensi del mio viaggio nel labirinto, so che questa la Matrice dello Spazio, da
cui sorgono tutti i fenomeni spaziali, attraversata da fibre di energia cosmica, e la cui brillante
radiazione blu fa sorgere dentro di me un elemento corrispondente , quel componente della
coscienza che sensibile allo Spazio, e che ne crea l'apparenza - cio a dire, materia scomposta
nella sua forma pi primordiale, quella sostanza eterica chiamata luce, e che al di sotto della
velocit della luce considerata materia.
Uscendo dal cuore dell'amato, un'improvvisa radiazione di blu brillante, accecante penetra ogni
fibra del mio essere, bruciando via in modo lento ed inesorabile - e non particolarmente piacevole quelle abitudini automatiche della vita di primate umano e gli attaccamenti al mondo organico, che
inevitabilmente ho accumulato dentro di me, essendomi continuamente esposto alla
contaminazione della vita organica.
Allo stesso momento divengo consapevole di una luce bianca soffusa, e mi pare di sapere che
essa offre un rifugio, forse un temporaneo sollievo attraverso la rinascita, la coperta avvolgente
della forma organica dove, se mi permetto di farmi attirare, potrei sentirmi in qualche modo protetto
e riparato da questa pungente, intensa radiazione che brucia ed irrita in maniera cos intollerabile; i
profondi raggi infrarossi e quelli ultravioletti ad alta frequenza scottano e ronzano, scrosci di alta
frequenza vibrano attraverso di me, in una sinfonia senza fine di forza cruda, penosa, eppure
purificatrice.
Non devo permettermi di reagire alla naturale paura generata da quest'esperienza, dandomi al
panico e all'isteria, mentre la radiazione dissolve il karma - che equivale a dire, mi libera da quei
risultati derivati dal mio continuo coinvolgimento con corpi biologici - anche l'ego si dissolver, quel
falso senso di distaccata auto-esistenza generato dal se' del primate umano, quelle tendenze,
azioni e pensieri abituali induriti
profondamente dentro il mio se' essenziale per lenta
contaminazione, attraverso il continuo contatto con i pensieri e le azioni del primate umano, e la
costante esposizione alla vita biologica.
Quantunque la paura sia grande, non permetter al panico di crescere cos tanto da essere tirato
gi, senza poterci far niente, nella delicata, piacevole, seducente luce bianca, perch so che una
volta inghiottito nelle dimensioni inferiori, sar attirato nella rinascita, sommerso da costanti
distrazioni, costretto da attrazioni e repulsioni a vagare addormentato per tutti e sei i territori
14

dell'esistenza organica, e posso non avere l'opportunit di sfuggire a questa potente ruota del
karma per molto tempo ancora, e con questa visione mi viene data la forza per resistere alla
rinascita, comprendendo che alla fine sar di nuovo qui, con lo stesso dilemma; arrendersi alla
delicata, seducente luce della rinascita, o non arrendersi al panico, accettare la brillante,
abbagliante e purificante radiazione blu, senza resistenza, darle il benvenuto ed immergermi in
essa, , in uno stato d'animo di gratitudine, mentre essa fa dissolvere ogni rimanente frammento di
abitudini, attitudini ed ostruzione della visione, tipici della vita di primate umano.
Vagando nelle sei dimensioni inferiori a causa del potere delle abitudini,
Immergendosi nella brillante radiazione della matrice dello spazio,
Possa il mio se' essenziale, il viaggiatore, essere purificato e guidato dall'inesorabile
saggezza della realt,
Possa l'Amato essere il mio protettore,
Possa io essere felicemente portato oltre gli scioccanti agguati e le improvvise, inaspettate
vedute del labirinto,
Possa io essere portato alla liberazione del puro vuoto scintillante.
Concentrando in tal modo la potenza della mia attenzione di viaggiatore, facendo sorgere
dentro di me profondi sentimenti d'intensa umilt e fede nell'immutabile natura della realt,
ricordando che non posso cambiare ci che c', ma posso imparare a farmelo piacere, permetto a
me stesso di fondersi e venire inghiottito nell'aureola della radiazione arcobaleno, il cuore
dell'amato, il seme di tutte le forze universali, il regno da cui non c' ritorno.

QUINTA CAMERA
Nonostante questo confronto diretto e la concentrazione dell'attenzione, attraverso il potere
che esercitano la violenza, la rabbia o le semplici ma ostinate ostruzioni del condizionamento del
primate umano, evidentemente sono stato totalmente sommerso dalle illusioni, che rimango preso
nelle intricate visioni della vita di primate.
Ora albeggia su di me l'elemento primordiale della pura forma, che improvvisamente emana dal
cuore dell'amato e penetra il mio stesso cuore; una bianca radiazione luminosa e brillante; avendo
ristabilito i miei sensi di viaggiatore nel labirinto, riconosco il componente base della coscienza
che, se combinato, produce ci che chiamato l'elemento Acqua.
Vedo davanti a me il volto dell'amato, circondato da una brillante radiazione bianca che emana dal
cuore e mi immerge in un'aspra, pungente atmosfera purificatrice, simile all'acido, che dissolve
tutte le tracce di violenza, rabbia ed odio, tutte quelle reazioni di paura che rimanevano dai miei
viaggi tra gli umani nella dimensione di primate; allo stesso tempo, sono consapevole di una
delicata, seducente luce affumicata che offre rifugio attraverso la rinascita nella dimensione
infernale.
Potrei fuggire da questa abbagliante radiazione bianca, dolorosamente fastidiosa, ma se lo faccio,
accetto la rinascita nella dimensione infernale.
All'istante mi rendo conto che non devo permettere alla rabbia e all'odio di sgorgare in me; devo
dissolvere l'abitudine alla rabbia, quelle reazioni biologiche automatiche che il mio ego crea per
nascondere la sua umiliazione nel sentire la paura.
Il sapere che la rabbia una reazione alla paura mi d la forza di liberarmi dal crescente panico;
non ho bisogno di proteggermi dall'umiliazione; comprendendo ci, posso permettere alla bianca e
brillante radiazione purificatrice di dissolvere ogni restante ombra di rabbia ed odio, accumulati
dalla contaminazione con la vita della macchina biologica umana.
Senza pericolo e con grazia, posso immergermi nella radiazione purificatrice senza paura,
permettendole di lavar via l'aggressione, non resistendo al processo di purificazione.
15

Sento l'inesorabile potere del morbido sentiero che, con una seduzione magnetica, porta alla
violenza ed alla rabbia; non mi devo permettere di caderci dentro, o sar mio destino di rinascere
nel lato scuro, la dimensione infernale, quel territorio nelle dimensioni pi basse che formato da
violenza e rabbia.
Se mi abbandono al lato scuro sar destinato a sopportare intollerabili torture, dolore e miseria,
con poca speranza di liberazione; non mi permetter di esser tirato gi senza resistenza, nella
morbida e seducente luce affumicata dal potere dell'odio e della rabbia; raccolgo la mia attenzione
e mi immergo nella brillante, abbagliante radiazione bianca; tenendo la mia attenzione radicata
sulla radiazione bianca, io do forma ai miei pensieri e li concentro in questo modo:
Vagando nelle sei dimensioni inferiori a causa del potere della rabbia violenta,
Sul radioso sentiero dello specchio della saggezza,
Possa io essere guidato e condotto dalla guida del labirinto,
Possa l'Amato essere il mio protettore,
Possa io essere condotto in salvo attraverso gli scioccanti agguati del viaggio nel labirinto,
E possa io essere posto nello stato del vuoto puro e scintillante.
Se concentro in tal modo la mia attenzione, con umilt e fede, mi fonder nella luce
arcobaleno del cuore del Sole-Assoluto e raggiunger l'unione completa, in suprema e beata
felicit.

SESTA CAMERA
Pur messo a confronto in tal modo, posso far esperienza di ostacoli derivanti dal karma, e
posso non essere in grado di affrontare la situazione a causa dell'orgoglio, anche se queste
radiazioni purificatrici mi hanno offerto l'opportunit di essere allontanato dai pericoli del labirinto.
Posso cercare di combattere contro di esse e fuggire via per nascondermi da qualche parte. Se ci
accade, allora apparir il portatore di bellezza, insieme alla luce della dimensione umana.
La forma primordiale dell'elemento terra sta per splendere all'esterno come un radiante raggio
giallo. Allo stesso tempo l'aura gialla della Grande Madre, assorbita nella meditazione totale di
zero interesse, zero attenzione e zero informazione discende sull'amato, alterandone l'aspetto e
l'atmosfera.
Questo fenomeno sempre accompagnato da un arcobaleno di luce ed abbastanza certo che
nemmeno questa volta sar deluso. La forma primordiale del sentimento e della sensazione si
manifesta improvvisamente dal cuore dell'amato, abbagliante e brillante, che fa gocciolare delle
sfere con una radiazione gialla, cos chiara e brillante che guardarla direttamente fa male.
Una brillante radiazione gialla colpisce e sebbene prima che colpisca io sappia che sta arrivando,
sono nondimeno sorpreso dalla sua aspra e selvaggia intensit. Nello stesso momento mi colpisce
il cuore anche una morbida luce blu, che apre la strada verso la dimensione umana ed inizia a
trascinarmi, cercando di tirarmi gi nelle dimensioni umane.
Se mi resta ancora un po' dell'egoismo del primate umano, un po' d'orgoglio nell'essere qualcuno
in particolare, posso aver paura della brillante luce gialla, poich essa tende a dissolvere ogni
egoismo, incluso il mio...
Posso aver la tendenza a sfuggire la sua presenza, a cercare di uscire dalla via, a scappare, a
nascondermi da qualche parte per evitarla. La morbida luce blu della dimensione umana sembrer
un luogo attraente e sicuro per nascondersi, in confronto all'immediata minaccia della potente
radiazione gialla; devo lasciare che mi colpisca e mi spogli dell'ego. Sapr che questa saggezza;
mantenersi risoluto nella fiducia in essa, con onest ed umilt. Per quanto riconosca che essa la
radiazione del mio se' essenziale, ho ancora bisogno di far sforzi per essere umile. Se posso
mettere a fuoco la mia attenzione sul radioso volto dell'amato, e permettere a questa aspra
16

radiazione gialla di svolgere il suo lavoro purificatore, mi trover inseparabilmente fuso con la
Vacuit del Vuoto, ed in tal modo raggiunger una certa misura di liberazione eterna.
Se non riesco a riconoscere la radiazione della mia stessa coscienza, devo allora far sorgere dei
sentimenti di umilt e quanta pi fede mi possibile raccogliere, a dispetto della pi sfrenata
allegria. Metto a fuoco la mia attenzione e mi concentro nel seguente modo:
La radiazione che emana dall'amato la grazia della guida delle macrodimensioni; in essa
prendo rifugio. Essa la forza purificatrice che dissolve la mia attrazione per le dimensioni inferiori;
per mezzo di questa radiazione purificatrice posso restare libero dal costrittivo potere della vita
umana, a cui sono attratto dall'abitudine inveterata; devo aver fede nella radiazione purificatrice ed
accettare il suo aiuto.
Quella morbida luce blu della dimensione umana il sentiero delle tendenze accumulate di
orgoglio ed arroganza, che sono reazioni alla paura della paura; esse sono causa di un rinforzato
senso di auto-egoismo. Se mi permetto di essere inghiottito da essa, sperimenter ancora una
volta la rinascita nella dimensione umana; dovr sopportare senza motivo la stessa vecchia
routine; nascita, infanzia, un giro infinito di lavoro faticoso e monotono, punteggiato da finesettimana di divertimento, seguito da pensione forzata, vecchiaia, morte, ed alla fine eccomi di
nuovo qui.
Potrei venir intrappolato nella dimensione umana.
Questo un ostacolo al sentiero verso la liberazione, e dunque dovrei immediatamente permettere
alla brillante ed abbagliante radiazione gialla di svolgere il suo compito di purificazione; mi
immergo in essa, e godo della mia ritrovata libert.
Vagando nelle sei dimensioni inferiori a causa del potere dell'orgoglio e dell'ego,
Sul sentiero radiante di luce della saggezza dell'equilibrio armonioso,
Possa io essere guidato e condotto dalla guida del labirinto,
Possa l'Amato essere il mio protettore,
Possa io essere portato in salvo attraverso gli scioccanti agguati del labirinto,
E possa io essere posto nello stato del puro vuoto scintillante.
Se la mia attenzione concentrata e chiara, mi fonder nel cuore dell'amato, nell'aureola di
luce chiamata "il ponte arcobaleno", e raggiunger il completamento nella regione conosciuta
come "Dotata-di-Gloria".

SETTIMA CAMERA
Per quanto la mia attenzione possa essere stata debole finora, essendomi confrontato con le
visioni del labirinto, a questo punto dovrei aver ottenuto la liberazione, a meno che le mie capacit
per uno sviluppo superiore possano essere cos carenti che io non sia riuscito fino a tal punto a
riconoscere la realt. Oscuramenti dovuti al desiderio ed alla grettezza possono ben avermi posto
in una condizione d'impotenza e timore, ed io poso essere troppo debole per resistere all'impulso
di nascondermi dai tuonanti e digrignanti suoni delle aspre radiazioni purificatrici.
Se si trattato di questo, allora si former sul volto dell'amato la sembianza dell'elemento Fuoco,
insieme con la morbida luce gialla della dimensione abitata dai fantasmi affamati che derivano
dall'avidit e dalla fame insaziabile per le cose, dall'attaccamento agli oggetti, e dall'esser
posseduti dal bisogno d'accumulare le cose.
Ascolter da vicino i suoni e manterr la mia attenzione affilata e pulita, non permettendomi di
essere attirato verso il basso, nelle diecimila distrazioni della vita organica.
La mia attenzione resta ferma sull'aura rossa intorno all'amato, la componente primaria della
percezione. Ora vedo l'amato come colui che mangia il veleno, selvaggiamente seducente e che
17

costringe in modo malvagio, riempito dalla presenza della Grande Madre, circondata da una
turbinante aureola di luce arcobaleno.
La brillante radiazione purificatrice rossa esplode dal cuore dell'amato e penetra il mio essere;
accanto a quell'esplosiva radiazione rossa c' un'altra luce, il morbido sentiero giallo che conduce
nella dimensione dei fantasmi affamati, coloro che non sono mai soddisfatti.
Se mi sento ancora possessivo ed attaccato, come se fossi condizionato a sentire ancora come un
primate umano, posso aver paura nel permettere all'abbagliante luce rossa di dissolvere le mie
abitudini di attaccamento e di possesso.
Se non posso liberarmi dal bisogno di dipendere dai miei attaccamenti, mi sentir caldamente
attratto verso la morbida luce gialla, che sembrer essere un porto sicuro, lontano dalla brillante
radiazione rossa. Non posso permettermi di essere attirato nella morbida luce gialla; nello stesso
tempo permetto che le mie tendenze verso l'attaccamento ed il possesso siano dissolte nella
radiazione purificatrice; mi ritiro nella libert dal desiderio; permetto cos al mio se' non attaccato di
divenire inghiottito nel vuoto in maniera inseparabile.
Se vedo che non sono capace di permettermi di essere purificato in questo modo, allora posso
concentrare la mia attenzione come segue:
Questa la radiazione purificatrice ed anche se riesco ad evitarla ora, essa sar sempre con
me dovunque io vada e mi frontegger sempre, quando ritorno ancora qui; perci non mi
permetter di essere tirato gi nella morbida luce gialla, il sentiero che porta nella dimensione dei
fantasmi affamati.
Se mi attacco alla morbida luce gialla e ne vengo attirato, nascer nella dimensione dei
fantasmi affamati e sperimenter fame e sete insopportabili. Per quanto mi possa realizzare laggi,
non sar mai soddisfatto. Sar continuamente affamato ed allo stesso tempo sazio. In questa
condizione non avr occasione di raggiungere la liberazione; dunque questo ovviamente un
ostacolo sul sentiero. Posso lasciar andare le abitudini e le tendenze ad avere le cose, ad
accumularle e ad attaccarmi al possesso; permetto alla brillante luce rossa di svolgere il suo
compito, quello di tirarmi via dalla dimensione dei fantasmi affamati. Mi concentrer sull'amato, che
mi appare davanti, e formuler in questo modo i miei pensieri:
Errando nelle sei dimensioni inferiori a causa del potere dell'attaccamento intenso,
Sul radioso sentiero di luce della saggezza discriminante,
Possa io essere guidato e condotto dalla guida del labirinto,
Possa la Grande Madre essere la mia protettrice,
Possa io essere condotto in salvo attraverso gli scioccanti agguati del labirinto,
Possa io essere posto nello stato del puro e scintillante vuoto.
Concentrando la mia attenzione con sincerit ed umilt, mi fonder con il cuore dell'amato in
un ponte-arcobaleno di luce, e raggiunger la realizzazione in beata felicit.

OTTAVA CAMERA
Anche se il condizionamento, le abitudini e le tendenze del primate si sono instaurate da un
tempo cos lungo che non sono stato in grado di lasciarle andare, e le occlusioni dovute al terrore,
all'egoismo, all'avidit e alla gelosia hanno mancato di dissolversi davanti alla radiazione
purificatrice, ed io ho vagato fino a qui, posso ancora fare qualcosa per tenermi lontano da questo
inevitabile scivolone verso le dimensioni inferiori del labirinto.
Ora apparir la guida dell'elemento Aria, l'Onnipotente Conquistatore, insieme con le radiazioni
purificatrici della sua grazi; apparir insieme ad una luce, che viene dalla dimensione angelica,
derivante dalla passione della gelosia.
18

La luce verde della forma primordiale del concetto splender verso di me. Allo stesso tempo sono
consapevole che l'aura verde dell'Equilibratore Non-Nato dell'Onnipotente Potere, seduto su un
trono fluttuante, discesa sulla forma dell'amato, che riempito della presenza della Grande
Madre, circondato da un arcobaleno di luce.
La componente primaria della coscienza chiamata "concetto" splender come la verde luce della
saggezza, un verde abbagliante, chiaro e radiante di trasparenza, bello e terrificante, contornato
da sfere che irradiano verde. Uscire dal cuore dell'amato sar uno shock di radiazione brillante.
Rimango calmo e chiaro, ricordando me stesso come un viaggiatore e non come un corpo ed una
mente, immerso in uno stato di alta indifferenza ed alta attenzione.
Insieme alla brillante radiazione verde sento una morbida luce rossa che proviene dalla
dimensione del Purgatorio. il prodotto della tendenza a sentire gelosia verso gli altri, e dal
desiderio abituale a coinvolgersi in intrighi. Repulsione e disgusto, anche se fatti sorgere
deliberatamente, non faranno che peggiorare le cose.
Dal momento che la brillante radiazione verde dissolve tutte le tendenze alla gelosia, posso
vederla come una minaccia, se non mi sento capace di funzionare senza gelosia ed invidia; la
radiazione pu terrorizzarmi e farmi scappare, ma l'unico posto in cui mi posso nascondere sono le
dimensioni inferiori, dunque non cercher di nascondermi da essa. L'opaca luce rossa proprio ora
sta cominciando a sembrare piacevolmente invitante e rassicurante, perch mi permetter di
attaccarmi alla mia gelosia, ma io non le ceder; riconosco la brillante radiazione verde come il mio
alleato, come la saggezza stessa.
Cessando di lottare contro il suo lavoro di dissolvere le mie tendenze verso la gelosia e l'invidia, mi
immergo nella grazia dell'amato, e do forma alla mia attenzione nel modo seguente:
Mi rallegro nella radiazione purificante; anche se cerco di ritirarmi mi seguir, dal momento
che fa parte della mia stessa natura. Non voglio scivolare nella morbida luce rossa delle
dimensioni inferiori. La luce delle dimensioni inferiori il sentiero fatto di intensa gelosia
accumulata. Se mi faccio attrarre da essa rinascer in quella dimensione, e dovr costantemente
proteggermi dall'intrigo e dalla malignit ovvio che questo un altro ostacolo nel sentiero della
liberazione; dunque dovrei evitarlo. Lascio che le mie tendenze alla gelosia siano spogliate dal
raggio purificatore della luce verde.
Vagando nelle sei dimensioni inferiori a causa del potere della gelosia, sul sentiero radiante
di luce della saggezza che-tutto-assolve,
Possa io essere condotto dalla guida del labirinto,
Possa l'Amato essere il mio protettore,
Possa io essere portato in salvo attraverso gli scioccanti agguati del labirinto,
E possa io essere posto nello stato del puro vuoto scintillante.
Se avr concentrato la mia attenzione con sincerit ed umilt, mi fonder nel cuore
dell'amato in un ponte-arcobaleno di luce ed otterr la liberazione entro la Vacuit del Vuoto.

NONA CAMERA
Per quanto possano essere irresistibili le mie connessioni karmiche ed il potere dei miei
desideri, da ora dovrei esser stato liberato da tutti questi confronti per mezzo delle radiazioni
purificatrici; comunque, se sono rimasto esposto a lungo alle abitudini ed alle tendenze nelle
dimensioni materiali pi basse, vuol dire che non ho familiarit con questo processo, n desiderio
di saggezza per bruciare gli attaccamenti; allora potrei essere guidato verso la rinascita dal potere
della negativit e della violenza, nonostante questi numerosi confronti e tutto l'aiuto che finora mi
stato offerto.
Le radiazioni purificatrici potrebbero non esser riuscite ancora a bruciare tutto il mio karma, e potrei
stare ancora vagando lungo una spirale discendente, a causa di sentimenti di confusione, terrore e
19

sgomento, generati dall'esposizione alle luci, ai suoni ed alle radiazioni, e dalla minaccia di essere
spogliato dagli attaccamenti ad una realt familiare o ad un punto di riferimento centrale egoistico.
Ora appariranno insieme tutti e cinque gli ordini di radiazione purificatrice, insieme a tutte e sei le
luci provenienti dalle sei dimensioni inferiori.
Fino all'ultimo cambiamento, ognuno dei cinque ordini di guide apparso uno alla volta, ed io ho
cercato di confrontarmi con loro e di accettarne l'aiuto, ma a causa delle tendenze nei confronti
degli ordinari attaccamenti, la gelosia, la rabbia e la sfiducia, ho avuto paura di loro e sono sceso a
spirale verso il basso.
Se avessi riconosciuto che le radiazioni delle cinque guide sono emanazioni delle mie stesse
forme-pensiero, io avrei gi raggiunto il completamento, essendo stato assorbito attraverso un
ponte arcobaleno dall'una o dall'altra forma delle guide.
Tutto insieme apparir un enorme ed esplosivo crescendo di luci, dette "le luci dell'unione della
coscienza" (composte dalla combinazione delle forze di spazio-e-vuoto, forma-e-vuoto,
sentimento-e-vacuit, fenomeno-e-vuoto, percezione-e-vuoto, e di concetto-e-vacuit).Io dar loro
il benvenuto e non avr paura di loro. Nello stesso tempo, dal regno centrale del seme espanso,
che posso vedere da dove mi trovo, l'amato con me, tutt'intorno a me e dentro di me. Non c'
differenza tra me e le mie percezioni.
A questo punto dovrei gi essermi chiesto se voglio ritornare all'infinito alla vita di una qualche
macchina biologica, per quanto seducente, ed aver deciso che non vale la pena di aggrapparsi alla
corruzione organica e che non ci guadagno nulla, alla fine.
Avendo dunque riacquistato la conoscenza del viaggiatore eterno, ho ponderato ancora sui miei
attaccamenti al tatto, al sentimento, alla sensazione, all'auto-volont, alla cognizione ed al
desiderio, ed ho scoperto che tutti i fenomeni illusione.
Adesso alla fine la mia attenzione fa strada ad uno stato di vuoto, che a sua volta diventa il puro
sentimento della futilit estatica, che a sua volta mi guida allo stato pienamente raccolto di totale
attenzione sulla vacuit del vuoto.
Ora vedo sul volto dell'amato in rapida successione le facce dei quattro guardiani della porta:
significano rispettivamente perfetta compassione, benevolente clemenza, implacabile amore e
giustizia oggettiva.
Adesso sono consapevole della presenza dentro all'amato della Guida dei Cento Sacrifici; il
Signore della Prosperit; il Leone; Quello con la Bocca di Fiamme; ed il Re della Verit. Negli
esercizi devo imparare a riconoscerli. L'Onni-Benefico Padre e l'Onni-Benefica Madre, il Grande
Antenato di Tutti, pure apparir. Questi individui perfezionati, che servono come guide nel labirinto,
appaiono; ed io, come esperto viaggiatore, li riconosco per quello che sono.
Queste presenze sorgono da dentro il mio stesso se' essenziale, che costituisce le cinque case del
viaggiatore, inclusa la parte centrale. anno tutte origine da dentro.
Le mutevoli forme dell'amato esistono dentro l'eterna infinit della mia coscienza primordiale, e
anche queste le riconosco per quello che sono.
Le guide del labirinto si presentano in risposta alla necessit, non alla mia necessit, ma a quella
della totalit; queste guide prendono forma in gruppi di cinque coppie, ed ogni gruppo di cinque
circondato da un cerchio di radiazione; le guide maschili assumono la natura del Padre Divino, e
quelle femminili la natura della Grande Madre. Tutte queste forme divine irraggeranno in un'unica
presenza-comune. Queste sono le forme visibili delle esperienze accumulate nelle alte e basse
dimensioni del labirinto, le forme che sono apparse sul mio sentiero e che mi hanno aiutato per il
mio risveglio; devo riconoscerle come impressioni cristallizzate.
Ora dal cuore dell'amato le radiazioni purificanti di tutte le quattro saggezze, estremamente chiare
e raffinate come tele di ragno, si estendono attraverso la matrice dello spazio come raggi
sfavillanti, e passano attraverso i corpi cosmici come niente.
Ora la luce bianca dello specchio della saggezza trasparente, sfolgorante ed abbagliante, bella e
terrificante, splender su di me, resa ancor pi abbagliante dai globi di luci trasparenti che la
circondano, ognuno come uno specchio invertito.
Tutte queste radiazioni esploderanno verso di me e colpiranno il mio cuore in modo simultaneo.
Non mi possono danneggiare.
Sonno tutti riflessi del mio se' essenziale che scintillano. Non sono venute da nessun altro e da
nessun altro luogo. Sono mie e solo mie. Non voglio farmi attrarre da esse, n sentirmi debole o
timoroso. Rimarr in uno stato di passivo interesse, nello stato d'animo di un uomo che
20

testimone della propria macchina biologica che va alla deriva senza cercare di afferrarsi o di
fermarsi; non voglio interrompere con i pensieri il flusso naturale della realt.
Mentre rimango nello stato non-attaccato dell'esperto viaggiatore del labirinto, tutte le radiazioni e
le forme si fondono dentro di me, e con me, e cos ottengo la liberazione eterna dalle distrazioni
della materia e dell'energia, libero di portare avanti l'eterna battaglia contro le forze del bene e del
male.
Avendo acquistato familiarit con l'immutabile verit, ho prodotto in me la tranquillit dello stato
espanso, ed essendomi fuso nel corpo del se' essenziale perfettamente evoluto, mi permetto di
essere inghiottito dal cuore del labirinto, il luogo in nessun luogo da cui non c' ritorno.
Insieme alle radiazioni di saggezza appariranno anche le morbide, opache e seducenti luci delle
sei dimensioni inferiori. Sono una morbida luce bianca proveniente dalla dimensione degli dei, una
morbida luce rossa dalla dimensione degli angeli, una morbida luce blu dalla dimensione umana,
una morbida luce verde dalla dimensione dei bruti, una morbida luce gialla dalla dimensione dei
fantasmi affamati, ed un morbida luce affumicata dalla dimensione infernale. Cos appariranno
queste morbide luci opache insieme alle sei radiazioni di saggezza, ma io non voglio essere
attratto nelle sei dimensioni inferiori del labirinto. Semplicemente lascer riposare me stesso
tranquillamente in uno stato d'animo di alta indifferenza.
Se mi lascio tirare gi nelle opache e diffuse luci seducenti delle sei dimensioni inferiori del
labirinto, allora assumer una macchina biologica in una di queste dimensioni, e patir le sue
miserie.
Perci mi immergo nelle abbaglianti e pure radiazioni purificatrici, accorgendomi che i raggi
compassionevoli della saggezza del cuore sono venuti a prendersi cura di me attraverso la
compassione. In essi prender rifugio, e non ceder alle luci illusorie delle sei dimensioni inferiori
del labirinto. Io volgo la mia completa attenzione verso le guide dei cinque ordini del cuore, e
concentro la mia attenzione in questo modo:
Ahim, vagando nel mondo attraverso il potere dell'avidit, dell'odio, della stupidit,
dell'orgoglio e dell'egoismo,
Sul sentiero-radiante di luce delle quattro saggezze unificate,
Possa io essere guidato e condotto dai cinque vittoriosi conquistatori della realt,
Possano i cinque ordini dell'Amato essere miei protettori,
Possa io essere riscattato dall'attraente ed irresistibile forza delle sei dimensioni inferiori,
Ed essendo stato salvato dagli agguati del terribile labirinto,
Possa io essere posto dentro i cinque puri regni del divino.
Mettendo a fuoco in tal modo la mia attenzione, posso riconoscere il mio se' essenziale e
fondermi nella ragione oggettiva durante lo stupore della redenzione, in cui si ottiene la
completezza. Mediante la fede e l'amore e la speranza, l'individuo ordinario pu arrivare a
conoscere se stesso ed ottenere la propria liberazione. Anche la persona pi bassa e pi impura,
per il potere della concentrazione umile e sincera, in tutta purezza, pu chiudere le porte delle sei
dimensioni inferiori; ottenendo una comprensione del vero significato delle quattro saggezze
unificate, pu ottenere la completezza come suprema personalit del vuoto.
E cos da questi confronti sono destinato ad essere liberato. Arriver a riconoscere la mia verit.
Molti ottengono la loro liberazione in questo modo.
Se ho accumulato del pesante karma negativo, non avendo avuto alcun pensiero n gradito alcun
insegnamento o preghiera, oppure ho mancato lo scopo della mia vita o i voti fatti, attraverso il
potere dell'illusione, non avendo riconosciuto la verit, sebbene messo a confronto con essa per
cos tante volte durante gli ultimi giorni, potrei ancora essere trascinato verso la rinascita.

21

DECIMA CAMERA
Ora appariranno le guide che detengono la conoscenza.
Nello stesso momento si aprir il sentiero che porta alla dimensione bruta, la dimensione della
stupidit e della passione per l'ignoranza e l'inconsapevolezza, e cercher di attirarmi.
La radiazione multicolore delle pure tendenze splender nello stesso momento in cui le guide che
detengono la conoscenza prenderanno forma dentro di me.
Dal centro apparir il Signore della Danza, il supremo detentore della conoscenza che fa maturare
i frutti karmici, con la sua aura che irraggia un arcobaleno di colore, con la sua forma piena della
presenza della Grande Madre, la madre del cielo cosmico.
A Sud apparir il detentore della conoscenza detto Quello-Che-Ha-Potere-Sulla-Durata-Della-Vita,
la cui aura di colore giallo, che sorride ed emana luce, riempito della presenza della madre
celeste. Ad Ovest apparir la guida detta Il-Detentore-Di-Conoscenza-Del-Grande-GestoSimbolico, la cui aura di colore rosso, sorridente e radiante, riempito della presenza della Grande
Madre.
A Nord apparir la guida detta Il-Detentore-Di-Conoscenza-Auto-Evoluto, la cui aura di colore
verde, con un'espressione facciale mezza-irata, mezza-sorridente e divertita, e la cui forma
piena della presenza della Grande Madre.
Ci sar anche un gran numero di guide femminili dei luoghi di cremazione, delle tre dimore, dei
trenta luoghi santi, e dei ventiquattro luoghi di pellegrinaggio, del centro del cuore, del centro della
gola, del centro del cervello, ed i luoghi di culto, ed anche eroi, eroine, guerrieri e protettori della
fede, sia maschi che femmine; e suoni cos enormi da confondere e sconcertare con il loro
incredibile rombo e schianto ed esplosione. Queste divinit possono ricevermi ed aiutarmi, oppure
cercheranno di sommergermi per essere stato preso nelle illusioni.
In questo momento anche una radiazione di-cinque-colori, emessa simultaneamente dalle
tendenze purificate e perfezionate, vibrante ed abbagliante come tele di ragno colorate, luccicanti,
radianti e trasparenti, bella e terrificante insieme, emaner fuori dai cuori dei Cinque-Detentori-DiConoscenza in modo cos forte, scioccante e luminoso che posso non essere in grado di
guardarla.
Allo stesso tempo, insieme ai raggi di saggezza, apparir una opaca radiazione verde proveniente
dalla dimensione bruta.
Per influenza delle mie tendenze karmiche verso l'invidia, posso voler nascondermi dalla luce
arcobaleno della saggezza, e posso anche sentirmi attratto verso la bella ed apparentemente
innocua luce verde, morbida e seducente, che proviene dalla dimensione inferiore dei bruti.
Dal centro della brillante radiazione arcobaleno, il suono della Chiara Luce scintillante riverberer
come il suono di mille fulmini. Questo suono arriver come un riverbero che rotola e avr il suono
di una folla di milioni di cacciatori pazzi che urlano: "Uccidi, uccidi!" Da ogni parte sembrer
giungere un canto. solo la mia coscienza che crea un significato dove non c'. Questi suoni sono
proprio quello che sembravano da principio: tuoni che rotolano.
Non mi far attrarre dalla morbida e seducente luce verde che proviene dalla dimensione brutale.
Se mi lascio attrarre da essa, sar attratto nella rinascita nella dimensione brutale, dove la
stupidit consueta, e dovr soffrire la miseria di una schiavit ad un popolo di idioti che di fatto
esercitano il tradimento e la brutalit. Questo tradimento e brutalit sono resi peggiori dal fatto che
essi sono totalmente inconsapevoli della loro brutalit. Ci potrebbe volere un bel po' di tempo
prima di potermi tirar fuori di l. Non un buon posto per nascondersi, e solo se avessi veramente
una disperata urgenza di attaccarmi alle mie tendenze karmiche verso l'invidia e la malignit lo
sentir come un posto sicuro dove nascondermi dalla brillante luce arcobaleno.
Se mi trovo nei guai, posso allora concentrare la mia attenzione in questo modo:
Tutte queste guide sono venute dalla dimensione del Purgatorio per ricevermi ed aiutarmi
attraverso il labirinto. Io invoco la loro presenza. Fino ad oggi, anche se i cinque ordini di guide
hanno esercitato la loro compassione e radiazione purificatrice, non sono riuscito ad essere aiutato
da loro. Abbiate piet di me! Possano le guide detentrici-di-conoscenza impedirmi di scendere a
spirale verso il basso pi di cos, ma invece mi sostengano con la loro compassione e
misericordia.
22

Raccogliendomi, concentrer la mia attenzione in questo modo:


O voi guide che detenete la conoscenza, per favore ascoltatemi;
Guidatemi sul sentiero, con il vostro grande amore e compassione;
Vagando nel labirinto a causa di queste tendenze karmiche intensificate, sul chiaro
sentiero-di-luce della saggezza-nata-simultaneamente,
Possano le guide condurmi, Possa la Grande Madre proteggermi, Riscattarmi dalle
scioccanti e paurose imboscate del labirinto, Ed aiutarmi ad ottenere il completamento nel
mondo reale.
Se mi sono concentrato in fede ed umilt profonde, e la mia attenzione chiara e pura, non
c' dubbio che io nascer dentro il Sole-Assoluto dopo essermi fuso in un ponte-arcobaleno di luce
nel cuore dei detentori-di-conoscenza.
Essendo caduto ora in questo stadio inferiore del viaggio nel labirinto, devo guardare le dimensioni
dell'incarnazione, piuttosto che il Sole-Assoluto, come luoghi di rifugio. Sebbene la liberazione nel
vuoto possa essere ottenuta da qualsiasi forma d'esistenza, io posso non essere in grado di
raggiungerla, a meno che non restauri l'energia perduta con la morte, con energia auto-generata.
Dal momento che la maggior parte delle persone non sono allenate a farlo, dovrei accettare il fatto
che sarebbe meglio lasciare la situazione com'.
Chiunque arrivi al riconoscimento in questa fase pu ottenere la liberazione - anche quelli con le
pi pesanti tendenze negative. Qui termina il metodo che riguarda i confronti con le guide
amichevoli, sul primo sentiero della seconda fase.

23

MANIFESTAZIONE DELLE GUIDE NON-PROPRIO-AMICHEVOLI


Leggere questo passaggio prima di cominciare la lettura per la Manifestazione delle Guide Non-Proprio-Amichevoli,
Undicesima Camera del viaggio nel labirinto:

Queste sono le visioni delle guide non-proprio-amichevoli, che seguono immediatamente le


visioni delle guide amichevoli. Devo ricordare che posso ottenere la liberazione in ogni momento
solo per il potere del riconoscimento, penetrando, attraverso queste visioni, nella Chiara Luce,
dalla quale esse sono venute e dove ritorneranno nel momento in cui le riconoscer come prodotti
della mia coscienza ed immaginazione.
Attraverso potenti attaccamenti, dense occlusioni ed abitudini emozionali negative, tutte tendenze
che hanno dominato per lungo tempo durante la mia ultima esposizione ai corpi animali della
dimensione inferiore - specialmente primati umani - sebbene confrontato con il pieno impatto della
realt in tutta questa ricchezza di presenza ed enorme dettaglio, mi trovo immerso in questo
sentiero discendente a spirale, inesorabilmente costrittivo e magneticamente seducente.
La prossima fase di questa discesa seguiter con lo svolgersi o il districarsi della coscienza, che
procede al contrario della sequenza in cui si accumulata nella coscienza del primate umano, ma
ora a velocit molto pi accelerata - il che significa che le visioni continueranno, ma ad un livello
pi intenso e fastidioso; la tempesta - che diminuita per il momento - dopo aver raccolto energia,
sta per ricominciare con piena furia.
Devo ricordare che queste visioni sono esattamente le stesse che sono passate prima, ma gli
aspetti di queste visioni in qualche modo cambieranno, a causa dell'accresciuto slancio del
processo di svolgimento, ed anche per il fatto che le sto guardando da un livello energetico molto
minore, in confronto al livello con cui le ho viste prima.
Ma anche se ora possono sembrarmi differenti, so che sono gli stessi territori di prima, e che non
mi accadr niente che non mi sia gi accaduto prima... ed ancora sono qui per raccontarlo.
Poich tutte queste visioni sono solo i riflessi della mia stessa paura e seduzione, sono pi
resistenti alla dissoluzione per potere del riconoscimento.
Per ridurre il loro potere di sommergere, ho solo bisogno di invocare dentro me stesso la pi alta
attenzione e presenza possibile, ed allo stesso tempo riconoscere tutte le visioni diverse dalla pura
Chiara Luce come proiezioni della mia coscienza profonda.
Se posso accettare le visioni e le sensazioni delle macrodimensioni senza resistenza, anche se ci
pu essere ancora paura e confusione, sapendo che tutte le apparizioni, i suoni, le luci e le
radiazioni sono proiezioni della mia coscienza, che in realt non sono pi che modelli turbinanti nel
campo energetico vivente dell'infinita luce, allora non possono avere alcun potere di sommergermi.
Il mio scopo dev'essere di raggiungere l'immediata transizione spontanea nella dimensione pi alta
possibile, una transizione completa e stabile nella pura, indifferenziata presenza del vuoto vivente
o, nella peggiore delle ipotesi, nella rinascita consapevole dentro il corpo dell'insegnamento.

24

Dalle mie precedenti esperienze nelle macrodimensioni ricordo che questa una di quelle
volte in cui non riuscir a riposarmi un momento, perch i cambiamenti si susseguono di continuo
e, dal momento che questo spazio eterno, non c' flusso di tempo, e perci non c' fine, se non
calandosi o arrampicandosi attraverso il livelli macrodimensionali.
Fra breve tempo, i cambiamenti potrebbero essere troppo incalzanti, troppo seducenti per non
guardarli, e la mia attenzione, se ne perdo l'intensit e la forza per un attimo, potrebbe essere
rapita e cadere velocemente e profondamente nel pozzo senza fondo della realt apparente.
Comunque, piuttosto che provare a ritirare la mia attenzione, so usarla dall'esperienza precedente
nel labirinto, e so anche intensificarla, so penetrare le visioni e diffonderle di nuovo nei lisci e
turbinanti modelli della Chiara Luce, a cui esse appartengono.
Per quanto riguarda il viaggiatore non allenato... beh, non c' nemmeno bisogno di
menzionare questo sfortunato, perch la visione delle guide non-proprio-amichevoli spazzer via
l'inesperto viaggiatore macrodimensionale, proprio fino all'orlo delle dimensioni pi basse... su
questo non c' dubbio; il se' il bau-bau definitivo.
D'altro canto, un viaggiatore con capacit pratiche nella scienza del viaggiare nel labirinto
riconoscer con facilit queste fredde, monotone ed inerti apparizioni come proiezioni del mondo
della coscienza, accumulate dall'ormai completamente deceduto primate umano che ci siamo
lasciati dietro.
Io permetto a tutti i sentimenti di paura di passare attraverso di me, fondendosi con tutte le
visioni, liberandomi dalle apparizioni e dalle trappole delle dimensioni inferiori.
Quando abati e

dottori metafisici che fanno conferenze e sermoni sperimentano la

transizione, se sono all'oscuro delle istruzioni nell'arte pratica del viaggiare macrodimensionale,
non ha importanza quanto fortemente siano stati attaccati alle loro pratiche religiose e possano
essere state delle persone intelligenti.
Tra i primati umani essi possono essere stati accettati come discepoli e come grandi individui, ma
nelle macrodimensioni essi sono solamente degli inesperti viaggiatori standard, destinati alla
rinascita.
Per queste sfortunate creature, esperte della vita ed inesperte oltre la vita, l'aureola arcobaleno
non sar visibile sulla pira del funerale, n le ossa o le reliquie risorgeranno dalle ceneri.
Quando essi vissero nella dimensione umana la dottrina mistica del labirinto non dimor dentro i
loro cuori, e poich essi non permisero mai a se stessi di essere iniziati alla effettiva pratica degli
insegnamenti, non realizzarono niente che trascende la morte umana.
Anche chi ha fornito diecimila letture sul viaggio nel labirinto non riuscir a sopravvivere ora al
potere delle visioni; i monaci pi altamente disciplinati, i preti ed i dottori del sermone metafisico,
se non hanno imparato ad esercitare la necessaria intensit d'attenzione, sia concentrata che
diffusa, sono destinati a godersi una rinascita nelle dimensioni inferiori.
25

Quando i volti e le aure emozionali delle guide non-proprio-amichevoli sono sovrapposte


all'amato, devo ricordare di riconoscerle come le mie stesse proiezioni, e di non vedere queste
facce che cambiano come presagi del male, del pericolo o dell'antagonismo; se reagisco con
repulsione, posso trovare difficile o impossibile armonizzare il mio campo energetico con quello
dell'amato; ma se a questo punto riesco a fondermi con la guida, dovrei riuscire cos a liberarmi
dagli infiniti giochi di azione-reazione mantenuti dalle nostre vibrazioni di opposizione e da quelle
che non si vogliono armonizzare.
Coloro che hanno sviluppato grande efficienza nelle visualizzazioni non hanno bisogno di
scendere nelle dimensioni inferiori; se riescono ad accettare la morte come un amante, allora
quando offrono il loro ultimo respiro all'amante sono attirati su, direttamente nella Chiara Luce.
Come segno che questo successo, il cielo pu diventare sereno, seguito da docce di sole, ed il
dolce odore dell'incenso atmosferico, una musica indistinta, dei fenomeni radianti ed altri fenomeni
di passaggio possono avvenire, al passaggio di un grande essere che ha ottenuto la transizione.
E cos, ai discepoli, agli abati, ai preti ed ai dottori dei sermoni filosofici, e a quei mistici che hanno
mancato ai loro voti, ed a tutti gli ordinari esseri umani, io offro questo metodo, e per coloro che
hanno imparato ad accrescere l'intensit dell'attenzione, e che hanno imparato a riconoscere con
prontezza e facilit la Chiara Luce al momento della transizione e, cosa pi importante, ad
accettare lo spirito guida della morte come un amante, queste letture forniscono tutti gli indizi
necessari per la propria liberazione e per l'eventuale liberazione di tutti gli esseri dappertutto.
Il riconoscimento della Chiara Luce anche ora, durante queste visioni delle guide non-proprioamichevoli che giocano attraverso il volto dell'amato, assicura che anche se mi succede di
scendere nelle dimensioni inferiori, io nascer nell'insegnamento, nella prossima rinascita.
Se riesco a risvegliare la mia attenzione e posso accettare la piena realt delle macrodimensioni, il
divino stato della liberazione dovrebbe discendere su di me, mentre si rompe il ciclo di morte e
rinascita; avr quindi in mio potere l'opzione di ritornare volontariamente alla dimensione umana
nello stato risvegliato, per lavorare l a beneficio dell'Assoluto.
Se il riconoscimento subisse anche un momentaneo ritardo, si otterrebbe un risveglio parziale, ma
non la piena e serena realizzazione della Chiara Luce senza velo; ma anche con un risveglio
parziale io rinascer a livello macrodimensionale e sar portato presto, ancora una volta, allo
studio del viaggiare nel labirinto, al punto preciso in cui lo studio fu interrotto nel precedente
soggiorno nel mondo organico.
Allora dunque, questo un metodo per entrare nella liberazione, guidato dal suono delle letture,
verso le pure, chiare, quasi invisibili radiazioni purificatrici, che bruciano le abitudini del mondo
organico, le quali possono ancora restarmi appiccicate dopo il mio viaggio nel mondo materiale; la
loro purificazione mi permette allora di prendere il sentiero segreto.

26

Il metodo del viaggiare macrodimensionale, combinato con le "Invocazioni di Potere" e con i


"Confronti" mi aiuter a viaggiare con la pi piena attenzione possibile, e produrr lo stato pi
risvegliato possibile, l'ultimo ostacolo all'interezza della realt, e l'ultima possibile resistenza alla
liberazione.
Dunque ora sono preparato al mio primo confronto con le guide non-proprio-amichevoli del
labirinto, mentre le loro facce giocano sul volto dell'eterno amato.

UNDICESIMA CAMERA
Fino ad ora non sono riuscito a farmi strada fra queste apparizioni ed a dissolverle nell'infinita
Chiara Luce indifferenziata, e dunque adesso entro nel territorio delle guide non-proprioamichevoli; mi ricorder di riconoscerle come le mie proiezioni sul volto dell'amato, e non
permetter alla mia attenzione di vagare o di essere distratta.
Insieme a queste nuove visioni, sono diventato consapevole di un suono distante, come un fischio
ad alta frequenza; delle radiazioni invisibili stanno iniziando ad attraversare la mia presenza, ma io
so che mi devo rilassare pienamente e permettere loro di svolgere il loro lavoro, poich in realt
sono delle radiazioni purificatrici, che dissolvono tutte le abitudini biologiche e le attitudini
accumulate, permettendomi di accettare la liberazione spontanea fondendomi con l'amato,
diventando l'intera camera, volgendo il mio sguardo sia all'interno che all'esterno nello stesso
momento.
Soprattutto, in questo momento non devo abbandonarmi all'insistente angoscia che sento, n
cercare di comunicare con le visioni delle guide non-proprio-amichevoli, di cui vedo le facce che si
sovrappongono sul volto dell'amato; so che sono delle entit del tutto implacabili, incapaci di
rispondere; so che qualsiasi risposta mi succeda di evocare non sar di alcuna conseguenza e
senza relazione con il mio suggerimento, per quanto connessa possa sembrare.
Osservo senza reazione negativa che tutte le mie azioni, pensieri e credenze sono perfettamente
riflesse per mezzo della mimica; questa la visione della mia auto-immagine simulata nello
specchio rigorosamente perfetto del puro spazio senza tempo.

DODICESIMA CAMERA
Se permetto ai miei sentimenti di dar adito al panico, allora certo che queste visioni delle
guide non-proprio-amichevoli si presenteranno ancora.
Devo cercare di riconoscere le forme che vedo davanti a me come incarnazioni della mia stessa
coscienza. Ricordo l'insegnamento: sentire paura va bene, ma non andare nel panico.
Questa visione che vedo davanti a me solo un'altra proiezione proveniente dalla mia coscienza
pi profonda; a questo livello macrodimensionale del labirinto io sono l'unico; non c' nessun altro.
Con l'inizio e l'accettazione di questa verit che-tutto-dissolve arriva la liberazione istantanea.
27

TREDICESIMA CAMERA
L'ostacolo dell'identificazione con il se' del primate della mia pi recente incarnazione rinforza
le mie abitudini animali; forti sentimenti e pensieri biologici si sono accumulati dentro di me,
spingendomi a cercare qualche rifugio da queste radiazioni purificatrici che mi spogliano dal mio
se' precedente, e le mie reazioni hanno invocato il volto del Maestro dell'Ordine del Gioiello
Prezioso, che adesso appare in un'aureola fiammeggiante di luce, con la sua terrificante forma
auto-luminosa che increspa la fioca, sottile forma dell'amato, che con la sua scura mano stringe un
gioiello nero e trasparente, che emana una luce scura che ipnoticamente mi tira gi.
Ma io non mi lascio tirar gi; prontamente, senza resistenza, riconosco quest'apparizione come
l'incarnazione della mia stessa attenzione addormentata; una traccia rimanente della mia
esperienza di viaggiatore tra i primati umani, e tutto ci sar presto dissolto dalla radiazione
purificatrice che adesso vibra attraverso di me ed io, lasciando che la mia presenza si diffonda
attraverso tutte le forme nella camera, sono libero.

QUATTORDICESIMA CAMERA
Adesso in questo luogo basso posso vedere che, attraverso il potere delle tendenze ed
abitudini negative della vita di primate ed attraverso il sonno organico, mi son lasciato governare
dai sentimenti di panico, ed ho reagito alle mie pi profonde paure e ai sentimenti d'ironia e di
profondo sgomento, e che a causa di ci la guida dell'Ordine del Loto emersa dal Quartiere
Occidentale del labirinto, assumendo una opaca forma sinistra sul volto dell'amato, e separandoci
come una maschera separa la faccia dietro la forma.
Prendo la decisione consapevole di godermi completamente quest'apparizione, riconoscendola
come la proiezione delle mie aspettative qui nelle macrodimensioni; come esperto viaggiatore del
labirinto so che non devo avere una reazione improvvisa, per quanto sorprendente, inaspettata o
repellente possa essere l'apparizione; appena si fa strada il riconoscimento delle mie stesse
forme-pensiero, anche la liberazione viene.
Attraverso il riconoscimento di questa visione come una proiezione della mia coscienza pi
profonda, con facilit e delicatezza mi fondo con l'amato, sciogliendomi in pieno attonimento (atone-ment), inesorabilmente assorbito nel vuoto, e raggiungo lo stato stabile di liberazione da tutte
le visioni del vuoto.

QUINDICESIMA CAMERA

28

Nonostante questi confronti mi trovo ancora in una discesa a spirale attraverso le


macrodimensioni, verso la rinascita organica; eppure so che ancora possibile ottenere la
liberazione, se sono in grado di resistere al bisogno di fuggire e di nascondermi.
Non lascer che la mia attenzione venga confusa o distratta da niente che sembri accadere.
Al momento, la guida non-proprio-amichevole dell'Ordine del Karma sorger dal quartiere Nord del
labirinto, sovrapponendo la sua forma sull'amato; sto attento a non reagire ai miei sentimenti di
paura e di sgomento; so che non posso essere sommerso se riconosco tutto questo evento come
una proiezione della mia coscienza.
Dal momento che questa visione un'esperienza auto-indotta, proiettata dalla mia stessa
coscienza profonda nella forma di una piena allucinazione tattile, non c' ragione di reagire; basta
che la riconosca come mia, e cos riesco a sciogliermi nell'amato, liberato da tutte le visioni che
provocano repulsione ed attrazione.
Attraverso gl'insegnamenti ho imparato a riconoscere le guide come pure forme-pensiero, che
emergono automaticamente dalla mia pi profonda coscienza. Per quanto grottesche e terrificanti
possano essere queste apparizioni, sono in grado di riconoscerle come mie, ed esse prontamente
perdono profondit e risoluzione, dissolvendosi ed arretrando nella Chiara Luce senza forma del
vuoto da dove provengono, e non detengono pi alcun potere su di me.

SEDICESIMA CAMERA
A causa del potere delle apparizioni prodotte dalle abitudini accumulate nella mia vita di
primate umano, ho reagito con paura e repulsione e perci i precedenti confronti hanno mancato di
produrre la liberazione.
So che adesso le otto forme caotiche del male, ognuna con le caratteristiche e la personalit di un
animale, emaneranno dal quartiere est della mia coscienza pi profonda, aggirandosi come spettri
sul volto dell'amato.
So che quelle che prendono forma davanti a me sono le mie forme-pensiero proiettate, ed io lascio
passare attraverso di me i sentimenti di paura e tradimento come radiazioni purificatrici, che mi
liberano da ogni resistenza all'amato, facendomi ora fondere nello stupore e facendo dissolvere il
se' del primate nel vuoto da dove venuto.
Nella camera noto ora la presenza di una potente forza femminile, che studia intensamente le
visioni di guerra e distruzione; essa ascolta e guarda totalmente affascinata e con altrettanto totale
indifferenza; ovvio, osservandola, che non ha mai sofferto dolore n assaggiato la morte.
Sento il suo desiderio di sofferenza e morte, che

ella pu sperimentare solo guardando e

ascoltando; ovviamente affascinata dalla morte, dalla sofferenza, dalla guerra e dall'assassinio, e
si delizia cos tanto della distruzione della carne, che io so chiaramente di essere in presenza di
quell'essere macrodimensionale chiamato la Grande Madre.

29

Mi sento circondato da forze femminili di grande potere mistico; quelle che trovano l'orrore
affascinante; le guide femminili delle dimensioni organiche.
Queste otto guide femminili, che emergono dalla mia coscienza profonda, non mi provocano
paura; le riconosco come mie forme-pensiero, e sento amore per loro, e le adoro (le accarezzo)
mentre prendono forma sull'amato; mi immergo cos profondamente che in esse mi dissolvo, ed
attraverso di esse mi fondo nel cuore dell'amato, liberandomi cos da questa visione, e da tutte le
visioni del vuoto e dentro il vuoto.

DICIASSETTESIMA CAMERA
Ora le quattro guardiane femminili della porta ed i quattro guardiani delle chiavi sorgeranno
fuori dalla mia pi profonda ed irraggiungibile coscienza, ed appariranno come la proiezione di
un'immagine solida sopra la forma dell'amato.
Dal quartiere est della mia coscienza profonda la dea che pungola, dall'aura bianca, trasformer
l'amato in qualcosa di feroce; ora la forma muta ancora, mentre dal quartiere sud la dea dall'aura
gialla discende sull'amato; dall'ovest, l'aura rossa della dea leone ne altera il volto e lo distorge
orribilmente; dal nord, l'aura verde della dea serpente d un aspetto terrificante al volto dell'amato;
prontamente riconosco questi cambiamenti di forma come il gioco visuale allucinatorio della mia
stessa coscienza profonda, e la loro portata sfuma via, mentre si dissolvono delicatamente nel
turbinante spettacolo di ombre-modello del vuoto pi vuoto.
Adesso, mentre altre guide femminili raggiungono l'amato, il volto si contorce e si distorge,
ghignando minacciosamente, sorridendo in modo orribile, uno spaventoso spettro di morte;
prontamente riconosco queste manifestazioni come le mie forme-pensiero, e mentre la mia visione
le penetra fino a rivedere l'amato, le apparizioni che incutono paura recedono nel vuoto da dove
sono venute.
Il volto dell'amato diventa truce e grottesco, appena dal nord evocata la dea lupo dall'aura blu,
poi l'ira si gonfia e la bocca sogghigna incollerita mentre l'aura rossa della dea stambecco scende
sulla forma; ora una figura grottesca, poi un'altra, sfigurano il volto dell'amato, rendono il mio cuore
freddo di paura, e portano la debolezza stremante dello sgomento e del terrore quando la dea
scrofa dall'aura nera, la dea corvo dall'aura rossa, la dea gigante e la dea serpente dall'aura blu,
ciascuna sovrappone momentaneamente il suo volto orribile, la propria aura emozionale scura ed
il temperamento caotico sul volto dell'amato.
Ma per tutto questo tempo mi sono mantenuto mite e ricettivo, ricordando che queste selvagge,
caotiche e sinistre visioni sono prodotte in modo automatico dalla mia coscienza profonda e che
per mezzo del loro riconoscimento ed accettazione come mie, esse si dissolvono immediatamente
nel paesaggio senza contorni del vuoto pi vuoto, permettendomi di fondermi nel cuore dell'amato.
Mentre le guide amichevoli sono le emanazioni attive del vuoto, che riflettono la primordiale
tranquillit senza forma del viaggiatore, le guide non-proprio-amichevoli sono le emanazioni
30

passive della Chiara Luce, che invertono se stesse entro il distruttivo campo elettromagnetico del
discontinuum spazio-temporale.
E adesso le guide non-proprio-amichevoli che hanno fame di esistenza terrena si impongono come
oggetti tutt'intorno, ma io sono in grado di riconoscerle per la loro presenza e consapevolezza;
esse mi guardano e mi parlano silenziosamente; se porto la mia attenzione ad una piena intensit,
le vedo chiaramente e sapendo che sono proiezioni della mia coscienza le lascio struggere nel
vuoto senza contorni; allo stesso tempo, mi faccio attirare nel cuore dell'amato, nello stato perfetto
di attonimento (at-one-ment), liberandomi perci dal potere di tutte le illusioni.
Le mie forme-pensiero si rivelano come apparizioni, e se io perdo la forza e l'intensit della mia
attenzione, posso essere sommerso dall'esperienza e vagare, inconsapevolmente e spogliato
della mia volont, nelle dimensioni pi basse.
Ora riconosco che tutta l'esistenza, tutti i fenomeni sono una proiezione automatica della mia
coscienza profonda, ma adesso cerco la redenzione semplicemente fondendomi con tutte le
visioni, tutte le apparizioni, tutte le radiazioni, dentro al cuore dell'amato.
Non cerco rifugio dalle terrificanti visioni, forme, suoni e radiazioni, perch so e riconosco che sono
delle immagini auto-proiettate, ed anche se tutte le guide da tutti i quartieri del labirinto si uniscono
insieme per formare la terrificante apparizione del Signore della Morte, la mia visione si fa strada
tra le mie intricate illusioni, e riconosco le mie stesse forme-pensiero, mediante l'arte
dell'invocazione della mia presenza ed attenzione, e mediante il potere di un suono; mi fondo con
l'amato ed ottengo la liberazione spontanea nel cuore del labirinto.
Adesso giungono a me visioni di creature amare, piene d'odio, vendicative, che ringhiano e
mordono di frustrazione; i loro sguardi ipnotici di vetro non vedono niente, le loro orecchie irate non
sentono niente; mangiano carne e bevono sangue, ma non sentono sapori; la loro fame non si
esaurisce mai e riempiono il mondo con i loro escrementi e la loro presenza repellente.
Quando queste forme-pensiero dominano la mia coscienza, io non temer n sar sommerso da
esse; il corpo che ora possiedo un corpo immortale di tendenze karmiche, ed semplicemente
una forma di abitudini accumulate, acquisite durante una lunga associazione con le macchine
biologiche nei mondi materiali, ed anche se attraversato da una spada o tagliato con un rasoio o
ridotto in pezzi, non pu morire. Poich il mio corpo in realt un corpo non-nato e non-creato,
fatto di vuoto, non devo aver paura o cercare di proteggerlo da alcun male.
Le forme che cambiano aspetto sono allucinazioni generate dalla mia coscienza profonda, la
stessa roba di cui son fatti i sogni; il vuoto non pu distruggere il vuoto, e da qualche parte, oltre le
luci, i suoni, le forme terrificanti del Signore della Morte, l'amato mi aspetta per sconfiggere le mie
paure, fondendomi in attonimento (at-one-ment), senza resistenza alla realt.
Sapendo questo, tutto il terrore, la paura ed il dubbio si dissolvono; sento sollievo nel riconoscere
la grande verit e cos ottengo la liberazione nel momento supremo in cui mi arrendo alla
scintillante luminosit del vuoto.

31

Vagando nel labirinto


Mi sono perso e mi sono confuso.
Sostienimi con la tua grazia, o mio amato;
Io sto vagando, perso nel labirinto;
Riscattami! Fai che la tua grazia non mi abbandoni!
Per la forza delle schiaccianti illusioni;
Sul sentiero di luce dell'abbandono
di paura, ansiet, timore
ed essendo sommerso;
Possano le guide condurmi;
Possano le dee dello spazio e del tempo
essere mie protettrici;
Salvarmi dagli scioccanti e paurosi
agguati del labirinto;
Aiutami a riacquistare il potere
della mia presenza ed attenzione
cos da potermi fondere con l'amato
Ed essere uno con lo scintillante vuoto infinito!
Vagando solo,
separato dai miei cari amici,
Quando le forme del vuoto dei miei stessi pensieri splendono su di me,
Possano le guide esercitare la forza della loro grazia
ed aiutarmi a non aver paura,
senza terrore n sgomento,
A restare sveglio nel labirinto.
Quando le prime brillanti luci della saggezza splendono qui su di me,
Possa il riconoscimento arrivarmi senza timore
e senza paura di esser sommerso;
Quando i corpi divini delle amichevoli
E non-proprio-amichevoli guide splendono su di me,
Possa io ricevere aiuto per restare senza paura,
e riconoscere il labirinto.
Quando il potere del karma mi fa cercare
rifugio nella sofferenza e nella miseria,
Possano le guide dissipare il desiderio della miseria e della sofferenza
che calato su di me;
32

Quando il suono della realt,


il suono oggettivo del mondo,
riverbera come il tuono,
Possa esso essere trasmutato nei suoni
delle sei sillabe che dissolvono il karma,
"Om - Ma - Me - Teg - Mi - Om".
Possano queste sei sillabe condurmi nel mondo reale e chiudere le porte della rinascita nelle
dimensioni pi basse; "Om" tra gli dei, "Ma" tra gli angeli, "Me" tra gli umani, "Teg" tra le creature
sub-umane dalle forti mascelle; "Mi" tra i vaganti ed insaziabili fantasmi affamati nel mondo degli
spiriti, ed "Om" tra gli abitanti dell'inferno vivente.
Senza protezione nel labirinto,
spogliato dal potere della volont e costretto
a seguire le mie tendenze karmiche,
Io invoco quello dalla grazia compassionevole
qui a proteggermi;
Soffrendo le miserie delle abitudini karmiche
e la meccanicit automatica,
Possa la beatitudine della Chiara Luce
scendere su di me;
Possano i cinque elementi,
le strutture primarie della luce,
non sollevarsi contro di me come nemiche E possa io non veder loro nemiche;
Possa io invece guardare il volto perfetto dell'amato,
E fondermi in attonimento (at-one-ment) con il vuoto,
Oltre tutte le forme, le apparizioni e le visioni.
Io offro questa attenzione-concentrazione con sincerit ed umilt; so che tutte le paure ed i
terrori scompariranno e la liberazione sar raggiunta senza alcun dubbio - importante ricordare
ed eseguire correttamente questo, con buono e genuino desiderio e sincerit. Qui la qualit della
sincerit il fattore pi importante.
Senza esser distratto da niente che si manifesti dentro o intorno a me, io concentro il mio sforzo ed
attenzione su questa concentrazione e riconosco l'amato dietro all'illusione, fondendomi adesso in
attonimento.
So - in qualche modo l'ho sempre saputo - che proprio dietro la pi solida ed implacabile forma,
dietro tutti quegli eventi della vita che domandano l'attenzione, tutti i grotteschi contorcimenti
sessuali di materia ed energia, da qualche parte dietro quello sgretolato e fremente muro di carne,
33

quella maschera sogghignante della morte, se solo posso scoprire il modo di dissolverla, l'amato
aspetta pazientemente, mentre io ciecamente cerco a tastoni la chiave che apre la porta della
forma solida.

34

TERZA FASE DEL VIAGGIO NELLE MACRODIMENSIONI DEL LABIRINTO


RIFORMAZIONE DELLA COSCIENZA
Leggere questo passaggio prima d'iniziare la lettura della Terza Fase, Ri-Formazione della
Coscienza, Diciottesima Camera del Viaggio nel Labirinto:
ISTRUZIONI PRELIMINARI
Questo libro di rinascita presenta le mie istruzioni per selezionare un utero adatto e per
chiudere l'entrata dell'utero, se esso dovesse risultare inadatto.
Nella scelta della rinascita, pi il mio essere come viaggiatore elevato, meno probabile la scelta
di una coppia unita in amore passionale o aggressivo. Un viaggiatore molto esperto considerer
ogni passione ed ogni ego-gioco sessuale fuori-centro come un utero inadatto.
Posso scegliere un utero adatto mediante il non-movimento, la calma e l'emozione centrata, il
respiro controllato della coppia nell'abbraccio, la scala di essenza della coppia - facilmente
riconoscibile nella lucida accortezza che un viaggiatore possiede quando si trova nelle
macrodimensioni del labirinto. Mi sono pure visibili, da un punto di vista di viaggiatore nel labirinto,
la profondit della meditazione della coppia ed il grado di fantasticherie o sogni ad occhi aperti.
Il metodo della chiusura dell'utero facilitato dal mio accresciuto e chiarificato stato di accortezza
nella terza fase del viaggio attraverso il labirinto. Il metodo di scelta di una particolare vita
facilitato dall'amato, che presenta le opzioni per il mio sviluppo come viaggiatore attraverso varie
vite.
Nella terza fase la mia vera difficolt quella di chiudere l'entrata di un utero in cui non desidero
entrare.
Il mio sforzo principale, nella terza fase, quello di riuscire a riconoscere un utero adatto, poich le
percezioni sono confuse e gli uteri sembrano essere tutt'altri oggetti.
Le istruzioni della terza fase sono rivolte a chiudere l'entrata di un utero inadatto, a fornire i dati e
le impressioni che mi mettono in grado, come viaggiatore, di distinguere la differenza tra un utero
ed un altro, in uno o in un altro dei livelli dimensionali.
Cos inizia l'istruzione per la terza fase del viaggio attraverso il labirinto:

35

SCELTA DELLA RINASCITA - GUIDA ALLA SELEZIONE DI UN UTERO


DICIOTTESIMA CAMERA
stato difficile per me. Sono stato addormentato durante tutto questo ed ho cominciato a
credere che ci che stava accadendo fosse vero. Ho appena terminato una gita guidata di me
stesso, interamente composta dagli elementi primari del mio stesso essere.
Ognuna delle visioni o delle cognizioni che ho avuto solo l'uno o l'altro dei moduli base della
coscienza stessa. Quando mi sono improvvisamente trovato nelle macrodimensioni del labirinto mi
sono accorto che ero svenuto per alcuni giorni e che ero in grado di funzionare con una chiarezza
di comprensione fuori del normale. Ho scoperto che avevo una forma apparentemente simile a
quella a cui ero abituato come essere umano. Io sono Adamo, il figlio di Adamo. Qualunque cosa
possa accadere, il corpo non morir mai.
Con tutti i sensi intatti.
Vagando per l'infinita infinit,
Io ho ora il potere di cambiare il sogno,
Essendo sia il sogno che il sognatore.
Anche se la forma del viaggio non pu morire, non vuol dire che non possa sentir dolore.
Questo corpo ha delle sensazioni, proprio come le ha la macchina biologica. Non avendo una
soglia di dolore come la macchina biologica, d adito ad ancor pi sensazioni - forse pi di quanto
pensavo di riuscire mai a sopportare. Penso che dopo un po' mi abituer a ci che non molto
probabile, mentre la mia coscienza si sta preparando abbastanza rapidamente ad infilarsi nella
rinascita.
Se la mia coscienza si forma in un ego-dio, nascer nel Sole-Assoluto. Se si forma nell'ego di una
guida, allora nascer nella dimensione del Purgatorio, e cos via, a seconda della possibilit, delle
influenze dell'abitudine, della fortuna, del caso e delle probabilit. Sto per ascoltare un sacco di
discorsi da venditore sui meriti delle varie vite, e dovr prendere una decisione piuttosto veloce,
dunque devo stare preparato. Una volta iniziato, non avr la possibilit di ripensarci. A seconda
delle inclinazioni, dei desideri, delle credenze e delle tendenze, probabilmente finir, (forse s e
forse no), in qualche sorta di compromesso. Di solito la risposta alla domanda: "Cosa vuoi fare
ora?" "Tutto all'infuori di questo", e con questo tipo di risposta indefinita, questo probabilmente
ci che otterr.
Qualunque visione cala su di me, non mi permetter di essere tirato in uno stato di desiderio, che
causerebbe inesorabilmente la rinascita in una delle sei dimensioni inferiori.

DICIANNOVESIMA CAMERA
Le forze magnetiche della rinascita stanno iniziando ad imporsi, poich non ho ancora
riconosciuto che tutte queste esperienze e cognizioni cosmiche che ho avuto sono solo la mia
coscienza che si apre e si chiude, e che tutte le visioni si sono formate dalle forme modulari di
base del mio stesso essere.
Mi rilasso, permettendo a me stesso di essere il puro e luminoso vuoto senza-luogo, in uno stato di
non-azione, senza cercare di avvicinarmi o ritirarmi da niente, n aggrapparmi a niente di cui
penso di aver bisogno per raggiungere stabilit; cos sono in grado di ottenere la liberazione
spontanea anche in questa fase del gioco, e non dovr rinascere nelle dimensioni inferiori.
Se sto ancora avendo dei problemi nell'accorgermi che tutto ci la mia coscienza, spezzettata
pezzo per pezzo, ed esposta per mio diletto e scadente divertimento, allora visualizzer l'amato o il
mio insegnante nella dimensione umana, che volteggia sopra di me, e mi metter in uno stato di
devozione senza-attaccamento verso di lui.
In questa fase, molto importante che io faccia qualche sforzo per resistere alla rinascita, mentre
la mia temporanea volont macrodimensionale mi verr strappata dall'inesorabile processo di
36

rinascita. Non mi permetter di uscire da questa meditazione. Mi sentir letargico ed apatico, a


questo punto, e vorr darmi per vinto.
Arrendersi era una buona idea fino a pochi giorni fa, ma ora non la cosa da farsi. Resister e
cercher di riacquistare il mio senso dell'umorismo su tutta la situazione.

VENTESIMA CAMERA
La mia presente forma esiste senza limiti; trovo che mi posso muovere con facilit attraverso
tutte le zone dello spettro della realt, e vedo tutti gli aspetti ed i dettagli di tutte e sei le dimensioni,
come desidero. Il mio movimento pare essere diretto dal potere della mia attenzione, e mi porta in
quella localit del discontinuum spazio-temporale.
Questo pu davvero funzionare per me a questo punto, perch con il semplice ascolto di queste
istruzioni, e facendo dirigere la mia attenzione da questi suoni e da questi concetti, mi muovo in
quelle zone indicate come desiderabili, e mi allontano da quelle indicate come indesiderabili o
controproducenti per la mia evoluzione come essere.

VENTUNESIMA CAMERA
L'amato mi domanda dove voglio andare, cosa voglio fare. Voglio prestare attenzione, non
rispondere in maniera automatica: "Non importa - dovunque all'infuori di qui". Invece io manifesto il
mio desiderio di liberazione nel puro regno della Chiara Luce, e se questo adesso non possibile,
almeno di una buona rinascita in cui sar in grado di lavorare su me stesso in questo
insegnamento. Se cedo alla mia tendenza di fuggire dalla guida o dalle strane sensazioni che ho
proprio ora, allora otterr una rinascita casuale, basata sul karma che ho accumulato e sulle
abitudini.
Posso sopportarlo abbastanza da ottenere una buona rinascita. Posso anche tollerare per qualche
momento le sensazioni della stanza a due capi. Continuer a concentrarmi sulla rinascita nel
regno della pura Chiara Luce, o almeno su una rinascita in cui sono in una posizione ed in
condizione tale da imparare e mettere in pratica l'insegnamento, cos tutto questo non succeder
pi cos intensamente, la prossima volta che passer attraverso le macrodimensioni.
La libert di movimento attraverso le sei dimensioni inferiori un segno positivo che sono nella
fase di ri-formazione della coscienza, che chiamata rinascita.
Per tutto il tempo ricorder quello che ho imparato nell'insegnamento, mentre ero nella dimensione
umana. Adesso ho dei poteri soprannaturali per cambiare il mio posto nella realt. Non sar
dipendente n verr assorbito da questi poteri. Sono solo dei poteri capaci di alterare il sogno in
un modo o nell'altro, ma non cambiano la mia situazione n la mia essenza. Di fatto possono far di
peggio, mascherando la realt in modo da mantenere l'illusione. Se ora li uso per cercar di fuggire
dalle macrodimensioni, inciamper ancora in un'altra via del piacere, fino ad un altro vicolo cieco
ancora.

VENTIDUESIMA CAMERA
Posso iniziare a vedere coloro che stanno per rinascere con me, e mi mantengo libero dal
desiderio di essere con loro, concentrandomi invece sull'amato.
In questo stato e con questa forma di coscienza macrodimensionale ed attenzione molto acuta,
vedr ora la mia famiglia, gli amici e la casa dell'ultima vita come se fossi ancora l con loro, ma
qualunque cosa io faccia o dica, essi non risponderanno, e cercare di indurli a rispondere pu
mettermi in una condizione peggiore di quella in cui gi sono. Lascer andare qualsiasi idea di
influenzarli o di comunicare con loro. Posso sentire rammarico per la perdita di tutto ci che ho
accumulato in quella vita, ma proprio ora importante lasciar andare tutto quello che una volta ero
o credevo di essere. Non posso pi nascondermi l.

37

Il mio sentiero adesso fortemente predisposto per la rinascita, e da dietro mi sento spinto da un
vento potente. il vento dei desideri, inclinazioni e tendenze karmici, e non sono nient'altro che le
mie stesse attrazioni e repulsioni nei confronti dell'esistenza.
Sembra tutto cos ordinario e familiare, come qualche eterno "deja vu", eppure allo stesso tempo,
in qualche modo, indicibilmente alieno, imprevedibile e strano. Immaginer di essere cacciato
come un animale ferito, e sentir suoni come: "Prendetelo!" e "Uccidete quel figlio di puttana!" Non
avr paura di questo; solo la mia paranoia che coloro contro cui ho commesso quelle che
considero essere azioni negative si vendichino su di me, mentre sono vulnerabile.
Sento il disastro. Mi assalgono visioni di terremoti, alluvioni, incendi, o l'esplosione di bombe
all'idrogeno, eppure so che queste ansie non sono niente di pi che i risultati automatici delle mie
abitudini organiche, imposte su di me durante le mie precedenti esposizioni alla vita organica, che
hanno prodotto quelle che sono ancora delle riverberazioni estremamente potenti di aggressione,
passione ed ignoranza all'interno della mia coscienza parzialmente ri-formata. Iniziando tutto ci,
io dirigo la mia attenzione pi piena possibile in questo modo:
Per favore non farmi dimenticare quello che sta succedendo veramente.
Non farmi cadere addormentato ancora una volta.
Se non mi puoi tirar fuori di qui, almeno portami ad una buona rinascita
Dove io possa lavorare per liberarmi di questo ego inconscio
E per imparare ad essere me stesso.

VENTITREESIMA CAMERA
Se ho praticato l'insegnamento durante la mia vita nella dimensione umana ed ho accumulato
baraka, o grazia, non me la passer tanto male, qui. Mi sentir alquanto beato e piacevolmente
bene in questo momento.
Ma se sono stato indifferente verso l'insegnamento durante la vita, ora vedr indifferenza ed
ignoranza tutt'intorno a me. Se vedo oggetti di piacere o di desiderio, non cercher di andar loro
dietro o di avvicinarli. Invece li offrir all'amato. Li dar via tutti all'Ufficio per il Controllo delle
Coincidenze. Lascer che se li prendano tutti. Mi accorgo che nessuno di essi abbastanza reale
perch io lo possegga comunque.
Sono in uno stato di indifferenza a tutto ci. A questo punto non mediter sulle forme, n tenter di
visualizzare.
Sto per intraprendere il Grande Giro degli Spazi Sicuri, dei ripari o dei rifugi. Vedr tutti i generi di
luoghi piacevolmente sicuri: edifici, tunnel, grotte, luoghi santi, templi, monasteri, palazzi, rocce,
alberi e capanne. Ogni cosa solida e di bell'aspetto adesso mi attrarr. Gli uteri sono tutti trappole.
Potr voler diventare una statua di bronzo, o nascondermi dentro una roccia. Ma non ceder alla
tentazione.

VENTIQUATTRESIMA CAMERA
Sembra che a questo punto io non sia in grado di resistere alla mia veloce e fugace
coscienza, n di renderla stabile. I miei pensieri arrivano con sempre maggiore rapidit, e che io
abbia inesplicabilmente perso la capacit di dare alcun senso alla loro disposizione, o a ci che la
loro sequenza significa.
Ogni cosa appare isolata e sconnessa, tutto sembra fuori contesto. Mi sento affamato e stanco,
non voglio correre o vagare, mi sento come se stessi per essere preso e catturato. Tutto ci che
ora voglio di nascondermi dentro qualcosa.
L'idea di entrare nella rinascita in una indesiderabile o miserabile dimensione inferiore la causa
di questo mio disperare di trovare uno spazio sicuro in cui nascondermi. Se non mi lascio prendere
dal panico, non rinascer in una dimensione bassa.
D'altro canto, se mi dispero, potr cercare di spiaccicarmi in mezzo a qualche roccia o edificio, ed
infatti nessuno dei luoghi sicuri che vedo davvero quello che sembra. In varie dimensioni ci sono
38

uteri. Essi sono contraddistinti da un colore; posso guardare attentamente il loro colore, e riuscir a
dire in quale dimensione io sono attratto.

VENTICINQUESIMA CAMERA
A questo punto, mi sembra di sentire che sto per essere vittima di qualche attacco, forse dei
cacciatori, o un killer che mi segue, oppure una congrega di streghe malefiche che cercano di
distruggermi con incantesimi elettrici, o degli agenti federali, con altri di spionaggio, che mi
circondano, oppure il bau-bau che mi aspetta dietro qualche porta o dietro un angolo per ingoiarmi.
Ma il fatto che si tratta del mio stesso spettacolo. Nessuno sta cercando di farmi qualcosa. Sono
guidato e cacciato dalle mie stesse forme-pensiero e dalla mia paranoia.
Se sono ancora convinto che ci sia qualcun altro che determina queste cose, e che io sia vittima di
un brutto caso di panteismo, allora ora sto per mettere in pratica una delle pi stupide azioni di
questo viaggio, e non senza un po' d'orgoglio.
Adesso ricordo e riconsidero tutte le cose che ho fatto, e tutte le cose che ho fatto che io considero
cattive, e le metto a confronto a beneficio dell'amato, che ora si sta adattando ai miei desideri
apparendo e facendo da giudice. Mi sento molto intenso e serio mentre giustifico tutte queste
azioni, e posso sentire che queste sono mie azioni che io ho iniziato, a meno che non ricordi la
natura meccanica del mondo, e che attraverso l'esposizione costante a queste distrazioni mi sia
convinto di avere un ego definito con una volont propria, con la capacit di alterare l'azione nel
mondo, e di fare qualcosa di diverso da quello che gi succede.
Adesso l'amato sar piuttosto minaccioso con me, ricercando con delicatezza se c' qualcosa che
non va. Io mi scuoter e tremer. Sono sicuro d'aver fatto qualcosa di sbagliato. So che se sono
troppo egoista da ammettere chiaramente e sinceramente che ho paura e che non so quello che
sta accadendo, sar spinto a passare attraverso la piccola commedia che segue:
Dichiarer di non aver fatto nulla di sbagliato, e poi improvvisamente tutte le cose che io considero
azioni sbagliate che ho fatto appariranno. Tutte le mie paure stanno ora per avverarsi. Quel
vecchio eterno amico,, l'amato, si sta improvvisamente adeguando alla mia attuale impressione,
prendendo la forma, il sentimento ed il volto del Signore della Morte, l'Uomo Scimmia, il "Gorilla dei
Miei Sogni", Il Clown Pazzo; guardiamo nello specchio, o nel fuoco - comunque io veda il computer
cosmico - ed egli indica che ho bisogno di una punizione, cosa che ho sempre saputo.
A questo punto sto per ottenere esattamente ci che mi aspetto. Se qui mi accorgo che si tratta
solo della mia aspettativa e che sono le mie tendenze karmiche a portare avanti tutto questo,
allora potrei essere spontaneamente liberato proprio qui ed ora.
Se d'altro canto mi identifico fortemente con questa commedia, allora il prossimo passo
inevitabile. Dopo tutto, perch non dovrei essere all'effetto di ci? Non questo che io ho fatto agli
altri tutto questo tempo?
L'Uomo Scimmia sta per legarmi con un laccio fatto delle mie budella per trascinarmi in giro. Poi mi
taglier la testa, mi strapper il cuore, tirer fuori quello che resta dei miei intestini, berr il mio
sangue, manger il mio cervello, mi speller e manger la mia carne, e poi mi roder le ossa. E se
non abbastanza, mentre mi fa tutto questo, mi tormenter con battutacce.

VENTISEIESIMA CAMERA
Mi sta succedendo ancora. Sfortunatamente questo corpo immortale, dunque nonostante
tutte le volte che ci mi accade, mi riprender ma, anche se non posso morire, posso sentire acuto
dolore. Se solo mi rendessi conto che io sono il vuoto scintillante e luminoso, niente di tutto questo
mi accadrebbe ancora.

VENTISETTESIMA CAMERA
Dopo aver avuto la punizione che penso di meritarmi per essere stato una cosa cos corrotta,
scender su di me un grande vuoto, come se fossi stato liberato da un enorme peso. Questo vuoto
39

non negativo, assenza di qualcosa. l'infinit sempre-vuota, la qualit del vuoto che ispira
sgomento. Dentro il vuoto non c' mai stato niente. Non mai stato riempito di qualcosa che ora
viene svuotato di qualcosa. sempre stato il vuoto e sempre sar il vuoto.
Se riesco a vedere il vuoto com'esso , come il mio se' pi profondo, la mia natura, allora riuscir
ad attraversare il grande deserto e sar liberato all'istante. Questo il punto da cui non si ritorna,
la sbarra macrodimensionale che separa i viaggiatori senzienti che sono liberati da coloro che
prendono una rinascita bassa.
In un solo istante sono divisi l'uno dall'altro; in quell'istante, infinita libert; oppure, ancora una
volta, la ruota.

VENTOTTESIMA CAMERA
Mi trovo ancora nel processo di rinascita degenerativa; ovviamente mi sono permesso di
esser confuso dallo spettacolo di ombre tutt'intorno a me, impaurito e sommerso da tutto ci. Se
adesso mi do per vinto e cado addormentato, sar trascinato verso il basso, fuori da qualsiasi
possibilit di liberazione in un territorio macrodimensionale. Ma oltre questo punto, non sar in
grado d'ottenere la liberazione spontanea solo per il puro riconoscimento; sar troppo tamponato,
perch il riconoscimento abbia lo stesso potere di liberarmi.
Se a questo punto non ce la faccio, ricorder semplicemente la forma ed il volto dell'amato
come quello di un essere piacevole e fidato che vuole aiutarmi ad essere libero. Io dir il mio vero
nome, e cos sar liberato. Ora sto per essere scagliato tra gli stati di gioia e tristezza, che si
alternano ad ogni momento. Non rester catturato mentre cerco di resistere aggredendo, e non mi
lascer andare ad un sonno beato attraverso la passione.

VENTINOVESIMA CAMERA
Se nascer in uno dei regni superiori, ed i miei parenti faranno qualcosa di stupido come
sacrificare animali, o qualcosa d'ugualmente ignorante, non sentir rabbia n esprimer
risentimento verso di loro, n cercher di indurli a smettere. Li lascer fare quello che fanno ed
essere quello che sono. solo qui, sotto pressione, che vedr come io sia veramente nonattaccato. Se sento dell'ira o risentimento verso le loro spiacevoli manifestazioni o pensieri
ignoranti, sar attirato nella dimensione infernale e rinascer come essere infernale.

TRENTESIMA CAMERA
Se sono ancora attaccato a qualche persona o possesso che mi sono lasciato dietro, o mi
sento attaccato al potere che ho qui, e mi arrabbio o mi irrito, ci far s che io venga tirato nella
dimensione occupata dai fantasmi affamati, o nella dimensione infernale, anche se stavo proprio
per nascere in uno stato superiore. Restare attaccato a qualcosa che mi sono lasciato dietro mi
pu costare molto caro.
Anche se resto attaccato alla gente o alle cose che mi sono lasciato dietro, non le posso avere lo
stesso, in nessun modo. Tutta quella realt mi sta alle spalle, e non posso pi rientrarci, ora - me
ne sono liberato. Se ho dei problemi a lasciare andare i miei attaccamenti, posso darli in dono
all'amato; che l'amato li prenda e che li dia via per me. Ecco come far per lasciarli andare pi
facilmente. Cercher di restare in uno stato libero da desideri. So di non aver veramente bisogno
di niente, e di non volere niente.

TRENTUNESIMA CAMERA
Mentre le letture di questo libro vanno avanti per me ed io guardo attraverso l'etere, come
conseguenza di percezioni e pensieri impuri che sorgono dalle mie tendenze karmiche, posso
vedere che le letture sono fatte senza cura, in modo stupido, addormentato, senz'attenzione,
40

senza alcuna intenzione o interesse reale per la mia condizione; sentir la mancanza di fede e dei
sentimenti di paura o sfiducia in coloro che stanno leggendo per me. Sentir che essi mi hanno
tradito, mi irriter ed mi adirer con loro per non aver eseguito correttamente o abbastanza bene
queste azioni. Questo mi spedir dritto nella dimensione infernale o in quella dei fantasmi affamati,
sicuro come la morte e le tasse.
Se divengo irritato con loro per non aver eseguito bene queste funzioni, vuol dire che ho
dimenticato che questo il mio viaggio e che essi semplicemente recitano delle parti nella mia
commedia!
Sto osservando la comunit di esseri di puro spirito, e sto pensando che essi sono dei miei amici
personali e che quello che io ho visto la pura scintillante natura luminosa del vuoto, e che se
questa gente sta facendo qualcosa di sbagliato, perch gliel'ho fatto fare io.
importante dare per scontato che, nonostante ci che vedo io, tutti stanno agendo e
comportandosi su un livello molto puro e che, senza riguardo per quello che a me sembra, stanno
praticando la pura devozione.

TRENTADUESIMA CAMERA
Fino a questo momento mi pu esser sembrato che nelle macrodimensioni ci siano tre tipi
differenti di percezione o di consapevolezza.
Nella prima fase, al punto della creazione, posso considerare le visioni esattamente per come mi
appaiono. Nella seconda fase, al punto della distruzione, posso anche considerare che le visioni si
comportino come se fossero vere. Ma in questa terza fase, nel creare lassenza di creazione, non
posso fidarmi che le apparizioni siano ci che sembrano, poich sono state create per nascondere
e mascherare qualcosaltro. Per esempio, c' la storia del monaco affamato che trov una coscia
d'agnello, ma mentre stava per mangiarla, la guida verde venne da lui e gli disse di segnarla con
una X. Il giorno seguente il monaco trov una X segnata sul suo stesso braccio. Le visioni sono
della stessa qualit; non posso dare per scontato che niente di ci che vedo sia quello che .
Allo scopo di evitare la rinascita dovr: riconoscere che di fatto tutto ci che vedo non altro che il
vuoto scintillante e luminoso, oppure dovr decodificare il vero significato dietro ognuna delle
immagini che vedo.

TRENTATREESIMA CAMERA
Comincio a sentirmi come spinto da dietro da una forza costante e costrittiva, verso vari spazi
ed oggetti.
Mi sento come cacciato da qualcosa di orribile. L'amato apparir come un gorilla, o un animale
feroce, o come una masnada di cacciatori, o forse come un clown pazzo con gli occhi blu ed i
capelli rossi. Sentir che devo fuggire, che devo trovare da nascondermi.
Se conosco le visualizzazioni, posso trasformare il cacciatore nel benefico ed amichevole amato
delle macrodimensioni, e vedere ogni fenomeno come una semplice apparizione senza alcuna sua
natura reale, oltre al potere che io gli attribuisco.
Lascer che la visione si dissolva lentamente, dai margini verso il centro, e mediter su ci che
rimane dopo che essa se n' andata. Io applico l'attenzione-concentrazione d'emergenza per la
chiusura della porta dell'utero:
Adesso che lo stato del divenire mi sta accadendo,
Io concentro i miei pensieri senza distrazione,
E lottando per mantenere le conseguenze del buon karma,
Chiudo la porta dell'utero
E senza resistenza non entro.
Questo il momento del puro pensiero e del puro sforzo.
Io abbandono il desiderio e lascio andare la gelosia
E medito sulla guida e sulla sua consorte,
La Grande Madre dello Spazio.
41

TRENTAQUATTRESIMA CAMERA
Adesso sono alla soglia tra l'involuzione e l'evoluzione, tra l'alto ed il basso. Se qui mi
addormento anche per un solo istante, rinascer senza possibilit di scelta. Se la concentrazione
della coscienza messa a fuoco sull'amato e sull'insegnamento, posso riuscire a diventar liberato
anche in ritardo, come sono ora.
Il momento qui ed ora, per applicare i cinque metodi principali per chiudere la porta dell'utero.
Questa pu essere la mia ultima possibilit.
Vedo maschi e femmine che fanno l'amore, ma non mi avviciner ad essi. Li vedo nella loro
assoluta realt, come Padre-Madre, la vacuit del vuoto scintillante. Mentalmente faccio loro delle
offerte e mi inchino con profonda devozione. A loro chiedo gli insegnamenti, l'aiuto nell'ottenere
una buona rinascita in una scuola dove posso praticare gli insegnamenti, cos da cavarmela
meglio la prossima volta. Se prendo questo atteggiamento verso di loro, la porta dell'utero si
chiuder.
Se sto per nascere maschio, allora sentir gelosia verso il padre e desiderio per la madre. Se
invece sto per nascere femmina, allora sentir invidia e gelosia verso la madre e desiderio per il
padre. Queste passioni ed atti d'aggressivit provocheranno la mia rinascita, tirandomi attraverso
l'utero. Mi nasconder tra la sperma e l'ovulo. Ma probabilmente non li vedr in quel modo. In
questa fase del viaggio nel labirinto non posso credere alle mie percezioni. Cos posso veder me
stesso nascondermi tra due alberi o dentro una grotta.
Dopo che la sperma e l'ovulo si sono uniti, perder coscienza fino all'inizio del processo della
nascita, a meno che io non abbia avuto un insegnamento speciale per rimanere pienamente
cosciente mentre sono nell'utero. Altrimenti dormir fino alla nascita, e poi entrando nella nuova
vita mi perder ancora una volta sulla ruota, e sar tormentato da inutile sofferenza.
Una volta di nuovo nell'esistenza planetaria, passer la vita drammatizzando senza sosta le cose
di cui ho avuto paura durante l'esperienza macrodimensionale tra le vite. Racconter storie sul
bau-bau, guarder film dell'orrore, legger di esseri soprannaturali nello spazio esterno, ed avr
delle curiosit riguardanti le percezioni extra-sensoriali ed i poteri miracolosi.
Quando le mie passioni e gli atti aggressivi sono forti, io do forma alla mia attenzione in questo
modo:
Ho un karma cos miserabile che ho vagato fino ad un punto cos basso nell'esistenza
planetaria,
Finch eccomi qui all'entrata di un utero!
Sono in questa situazione perch mi sono aggrappato per controllare il mio destino.
Se vado avanti cos a controllare per mezzo della passione e dell'aggressivit,
Mi trover a vagare senza sosta nelle sei dimensioni inferiori,
Ed affonder dentro al mare della miseria per lungo tempo.
Perci proprio ora prendo la decisione di non sentire pi aggressivit n passione.
Le lascer andare per sempre, insieme al desiderio di controllo.
Cercar di controllare e di seguire la mia via mi ha portato solo tormento e dolore.
Perci dico loro: Addio.
Mai pi sentir aggressivit e passione.
Se ne sono andate per sempre!
Se mi concentro con piena attenzione e sincerit su questo, riuscir a chiudere la porta
dell'utero.

TRENTACINQUESIMA CAMERA
Se l'utero resta ancora aperto ed io sto per entrarvi, lo posso ancora chiudere per mezzo della
seguente meditazione sulla natura illusoria di tutta l'esperienza.
Io concentro la mia attenzione in questo modo:
42

Qualunque cosa io penso che stia accadendo, o penso di vedere, io sono solo la Chiara Luce
Scintillante. Il Padre-Madre, le tempeste, il tuono, il turbine del vento, le apparizioni terrificanti, le
guide, e le mie paure sono solo forme-pensiero della mia coscienza che si contrae e si allarga.
Qualunque cosa ho sperimentato in qualsiasi regno solo la proiezione della mia stessa
coscienza. L'unica esperienza autentica che ho mai avuto quella di essere il Chiaro e Luminoso
Vuoto del Vuoto. Non importa quello che sembra esistere, quella l'unica realt. Solo io, il Vuoto
Chiaro e Scintillante, sono reale.
Che bene fa, desiderare un'illusione vuota ed irreale? Che bene mi pu fare, aggrapparmi ad
un'apparizione irreale, come se fosse solida e potesse proteggermi? Di che cosa ho paura? Non
c' niente di reale, all'infuori di me che sono la Chiara Luce Scintillante, e dunque non c' niente
che possa ferirmi, perch non c' niente da ferire.
Ho dato per scontato che ci che reale fosse irreale, e che ci che non esiste esistesse. Pu
darsi che io abbia bisogno cos disperatamente di qualcosa per esistere, da voler fare questo a me
stesso? Dal momento che tutte queste cose sono solo immagini che io pongo sul mio stesso se'
essenziale, il vuoto stesso, non ha senso aggrapparsi ad esse.
Anche lo stesso se' essenziale, il vuoto del vuoto, non ha esistenza in realt, e non ne ha mai
avuta fin dall'inizio. Anche questa voce, questo insegnamento e la necessit che esso esista, non
hanno esistenza. Non c' mai stato, n ci sar mai un mondo; e neppure ci sono mai state sei
dimensioni inferiori, con i loro abitanti in cui nascere.
Io ho camminato in un sogno, sognando come se ci fosse un sogno, resistendo come se ci fosse
qualcosa a cui resistere, ma adesso non resisto pi, perch non c' altro; n karma, n se', n
vuoto, n uteri, n maschio, n femmina, n nascita, n morte, n labirinto, n realt, n irrealt.
Solo la mia infinita infinit, che resta senza un inizio e senza una fine. Ora finito tutto, il mio
desiderio, la mia aggressivit, resistenza, attrazioni, pensieri, esperienza. Adesso sono pronto ad
essere quello che sono. Io sono quello che sono. Non c' nessun altro.
Concentrando tutti i miei pensieri e l'essenza su questo, e non permettendo a nessun'altra
credenza di entrare nella mia coscienza, la realt dell'utero e la lotta per resistere alla rinascita
sono distrutte. Quando la credenza in un se' centralizzato distrutta, non c' niente per rinascere.
Se ho volont di rinunciare a tutta l'esperienza, non solo con i pensieri e con il cuore, ma anche
con l'essenza, allora le porte dell'utero saranno certamente chiuse e non ci sar rinascita.

TRENTASEIESIMA CAMERA
Se dopo tutto ci l'entrata dell'utero non ancora chiusa e la credenza nell'esperienza e
nell'esistenza non pu essere dissolta, poich io insisto ancora ad essere qualcuno o qualcosa in
particolare, a cui accade qualcosa, allora concentrer la mia coscienza nel modo seguente:
Tutte le sostanze sono le mie stesse forme di coscienza proiettate, e questa coscienza non
nient'altro che la non-creata, non-nata vacuit della luminosa e libera luce del vuoto, senza un
centro e senza una circonferenza; senza inizio e senza fine.
Se mi concentro su questo, far fluire i miei pensieri in modo naturale, come la sorgente
fluisce dentro il fiume. Permettendo a me stesso di riposare in modo naturale, in immobilit e
silenzio, posso esser sicuro che la porta dell'utero per la rinascita sar chiusa.
Tutti i fenomeni illusione.
Senza attrazione n repulsione,
Senza fare alcun movimento improvviso,
Le mie abitudini mi saranno d'aiuto.
[N.d.t.: "My habits will carry me through" ....carry over = trasportare dall'altra parte; compiere; portare a
termine; sostenere; essere di grande aiuto (nel vincere qualche difficolt).
Per es.: His endurance will carry him through = La sua (...capacit di sopportazione) gli sar di grande aiuto
nel superare la prova.]
43

TRENTASETTESIMA CAMERA
Questi sono i cinque metodi per chiudere la porta dell'utero. Nelle macrodimensioni la mia
coscienza ha la capacit di udire e comprendere tutto ci che viene detto in quest'insegnamento,
che venga da una dimensione o da un'altra. Inoltre, tutte le percezioni e le sensazioni sono integre
ed intatte, anche se sono state menomate durante la mia vita nella dimensione umana. E terzo, di
solito nelle macrodimensioni del labirinto io sono sopraffatto dalla paura per la maggior parte del
tempo, e perci vorr ascoltare questi suggerimenti riguardo al cavarmela in tale situazione.
Non avendo la coscienza radici o punti di riferimento nelle macrodimensioni, essa attratta
naturalmente a qualsiasi zona d'attenzione a cui si rivolge, ed altrettanto naturalmente respinta
da qualsiasi cosa essa decida di resistere. Come un albero che piantato in terra era impossibile da
smuovere anche con un bulldozer, e se invece in acqua pu essere mosso con un solo dito; cos
io sono nell'acqua delle dimensioni labirintiche e perci la mia presenza fluida ed estremamente
facile da guidare, anche con il minimo sforzo.
Perci importante dirigere la mia coscienza di viaggiatore in ogni fase del viaggio nel labirinto non solamente in una fase o due - allo scopo di rendere certo che io otterr la liberazione, se non
in una fase, allora in un'altra. Ecco la ragione per cui mi sono stati dati cos tanti confronti e
istruzioni, durante l'esperienza del labirinto, ed ecco perch il confronto con la Chiara Luce viene
dato cos tante volte, in molte forme e varianti.

TRENTOTTESIMA CAMERA
Ci sono molte persone che non sono interessate alla liberazione ed incontrano questo
insegnamento con disinteresse. Essi vogliono solo creare sofferenza intorno a loro, poich essi
stanno soffrendo durante l'esistenza, e non sanno come fare lo sforzo necessario per liberare se
stessi. Essi possono preferire di vagare nelle sei dimensioni inferiori, piuttosto che fronteggiare la
semplice e terrificante realt della pura e scintillante Chiara Luce.
E cos essi sviluppano delle menti che li terranno lontani dal confrontarsi o anche solo dal
conoscere questa cosa. Mantengono solida la loro confusione, creandosi psicosi, iniziative,
urgenze, aberrazioni, confusioni, necessit, significati, scopi mete, fini, bisogni e problemi. In tal
modo si tengono troppo occupati nel cercare di occuparsi in tutto questo, per essere in grado di
pensare alla situazione o di ricordarla, quale essa veramente. Tutto lo sforzo per svegliarsi
solamente un altro di quei giochi mentali fatti apposta per mantenere il sonno.
Non c' alcuno sforzo che bisogna fare allo scopo di svegliarsi. Di fatto, proprio il contrario. Io
cesser di sforzarmi di rimanere addormentato, e cesser semplicemente d'aver qualcosa a che
fare con l'azione e la reazione. Non cercher di far accadere niente, n di far accadere qualcosa.
Lascer andare tutti i miei sforzi per mantenere la coscienza e la realt. Mentre queste cose si
distaccano, io sar la sola cosa che rimane. Quando non c' pi lotta per essere qualcosa, avere
qualcosa, o fare qualcosa, io mi ritrover sveglio.

TRENTANOVESIMA CAMERA
Anche quegli individui che si attaccano risolutamente al gioco dell'esistenza planetaria
possono ancora esser liberati - anche qui - se solo essi ascolteranno il metodo di istruzioni
d'emergenza per quelli al di sotto di qualsiasi speranza di liberazione. Io guider i miei pensieri
lungo questa strada:
Io prendo rifugio nella Chiara Luce. Prendo rifugio nell'amato. Prendo rifugio nella via
dell'insegnamento. Prendo rifugio in compagnia della fratellanza delle anime spirituali.

44

Se solo posso chiedere aiuto con sincerit, senza tirarmi indietro, n sentir dolore dovuto al mio
intenso orgoglio, io posso raggiungere la liberazione prendendo rifugio in coloro che guidano
l'insegnamento.

QUARANTESIMA CAMERA
Anche se fin qui mi sono state mostrate tutte queste istruzioni sul modo di liberarmi, non ho
ancora capito, e cos ora la porta dell'utero non si chiusa, e di sicuro sto per rinascere.
I segni della nascita stanno per apparire. Ricorder che ogni dimensione ha un colore-codice di
facile riferimento ed identificazione; dunque dovrei esser consapevole del colore che sto vedendo,
cos come della forma. Prester attenzione ai dettagli e riuscir a raccogliere tutta l'informazione di
cui ho bisogno al fine di scegliere correttamente. I dettagli sono pi importanti della forma
grossolana.
Vedr un lago con degli uccelli bianchi. Non andr l. un luogo dove l'insegnamento non ha
messo radici, e dunque dovr evitarlo.
Vedr un palazzo bianco con una concezione estetica molto alta. Se posso entrare l, devo farlo.
Vedr un lago con dei cavalli intorno. Non devo essere attirato l perch, anche se vi posso
soddisfare i miei desideri di piacere, un luogo solo per trip materiali, e l'insegnamento non vi ha
ancora messo radici.
Vedr un lago con un gregge. Anche se potessi avere una lunga e pacifica vita laggi,
l'insegnamento non vi ha messo radici, e quindi dovr evitarlo.
Se vedo dei templi di un bianco delicato e degli edifici altamente formalizzati sulle cime delle
colline, allora sto per nascere dentro al Sole-Assoluto. Se posso, entrer l.
Se vedo delle paludi con grandi felci, con bei boschetti di alberi a foglie piccole e ruscelli tortuosi,
oppure piccole e solide ruote di fuoco che sembrano delle girandole che ruotano lentamente, non
mi far attrarre l. Ne sentir ripugnanza e disgusto.
Se vedo delle grotte e dei buchi nel terreno o dentro delle colline, come attraverso una nebbiosa
foschia, non entrer l. Posso anche vedere capanne di paglia, tuguri di legno o ferrovie
abbandonate e rimesse per locomotive. Non mi immerger l, qualunque cosa sembri darmi la
caccia.
Se vedo ceppi d'albero, nere forme carbonizzate che sporgono dal terreno, strette grotte e chiazze
di terreno bruciato, allora sto per nascere come fantasma affamato. Penser ad una fame e sete
insopportabili e sar in grado di resistere. Assumer un sentimento di intenso disgusto verso quel
paesaggio. In nessuna circostanza penser a questo come ad un luogo per nascondermi. E non
correr dentro ad alcun grande monolito nero. Se mi addormento ora, in un istante sar tutto finito.
Se odo canzoni che parlano di battaglia, o vedo grandi bande di cacciatori, o truppe militari che
marciano attraverso un desolato e scuro paese contorto, con case rosse e nere, e ci sono dei
pozzi neri lungo la strada nera, spuntoni di roccia e cumuli di scorie dappertutto, ed una nuvola di
fumo nero che copre tutto, sto per nascere nella dimensione infernale.
Se vado l, sar fatto schiavo e mi faranno lavorare alla distruzione della terra e alla sottomissione
degli abitanti. L ci sono torture ed inquisizione, guerra e tradimento continuo. Dappertutto ci sono
macchinari e motori che producono gas tossici, ed anche se muoio l, essi hanno modi per farmi
rivivere e per costringermi a sopravvivere anche se non voglio. La dimensione infernale cos
piena di dolore e d'orrore che potrei non riacquistare mai abbastanza stabilit ed equilibrio
abbastanza a lungo da uscirne. Dunque non mi ci avviciner proprio, anche se affascinato
dall'esistenza di una tal cosa. meglio andare in qualsiasi altro luogo che nella dimensione
infernale. Penser a ci con ribrezzo e resister con tutta la volont che posso esercitare. Adesso
c' bisogno della mia fervente e potente intenzione di tenermi lontano dalla dimensione infernale.
Mi terr sveglio e resister con tutte le mie forze, Finch l'utero d'entrata all'inferno non si chiuda.

QUARANTUNESIMA CAMERA
Il mio potere di restar libero dalla rinascita se n' andato; dunque anche se io non desidero
rinascere, non ho pi scelta. Sono impotente, e vengo tirato e spinto, attirato in qualche genere di
45

rinascita. Dietro di me ci sono quelli di cui ho paura, e di fronte a me degli esseri sadici e degradati
mi tirano verso la rinascita. Tutt'intorno a me c' confusione; tutti mi gridano degli ordini, mi dicono
cosa fare, quale nascita scegliere, cos' meglio per me adesso, e mi impediscono di orientarmi e
di scegliere con saggezza e con cura.
Cercher una specie di rifugio da tutto questo chiasso e grida. Vedr degli edifici o delle rocce, o
forse una caverna. Forse per nascondersi non c' altro che una macchia di cespugli. Dopo essermi
nascosto l, mi accorger che sono in un utero e che le mie percezioni mi hanno ingannato. Quello
che vedo nell'ultima fase del viaggio nel labirinto NON quello che ottengo. Ma adesso ho paura
di uscire di nuovo fuori, anche se ho ancora una possibilit di sfuggire, perch l fuori mi stanno
aspettando per prendermi.

QUARANTADUESIMA CAMERA
Ho paura che se lascio il mio rifugio sar torturato e fatto a pezzi da quegli esseri sadici e
degradati o che la gallina gigante mi prender e mi beccher gli occhi, o che essi mi trascineranno
e mi squarteranno perch sono quello che sono. Per quanto brutta possa sembrare la scelta di
quella nascita, meglio quella che fronteggiare ancora una volta quelle orde di demoni, quei cani da
caccia dell'inferno.

QUARANTATREESIMA CAMERA
Se voglio sconfiggere i miei inseguitori dovr, immediatamente e senza rifugiarmi in un
nascondiglio, visualizzare l'amato come un grande e terribile demone con grandi e spessi arti, che
sta in piedi in atteggiamento di furore e collera. L'amato schiaccer al suolo tutte quelle forze
malefiche. Poi, protetto da tutti questi esseri maligni, avr la possibilit di scegliere un utero pi o
meno con comodo, e fare la scelta corretta, secondo i miei bisogni di viaggiatore.
Dopo tutto non c'era bisogno di farsi prendere dal panico. Se un'orda di demoni mi insegue, basta
che mi ricordi che sono i miei demoni, e far semplicemente un demone pi grande per fermarli.

QUARANTAQUATTRESIMA CAMERA
Tutti questi dei e demoni hanno preso forma attraverso il potere delle mie credenze riguardo
alla realt. A questo punto probabilmente la miglior cosa che posso fare meditare sulla grande
vacuit del vuoto della luminosa e scintillante Chiara Luce, ma se non riesco a farlo posso almeno
assumere una parte pi grande nella commedia che si sta svolgendo, creando dall'amato, che non
altro che il mio se' essenziale che insegna, un demone pi grande e migliore, che prende forma
dalla mia coscienza.
Se neppure questo mi possibile, semplicemente mi ritirer da tutta la commedia.

QUARANTACINQUESIMA CAMENRA
Se sono ancora stato forzato ad entrare in un utero, allora potrei anche scegliere quello
migliore. Dal momento che ora possiedo il potere soprannaturale di conoscere tutti i particolari di
ogni singola incarnazione o vita, ho qualche idea delle opzioni e delle scelte che mi sono
disponibili. Sceglier una vita come se dovessi comprare un'auto usata. Ci sono nascite superiori
nei regni superiori e nascite inferiori nelle tre dimensioni inferiori. Potrei anche riuscire ad ottenere
una rinascita nel regno della pura luce.
Per trasferirmi in un puro regno di essenza superiore, nel regno della Chiara Luce Scintillante,
concentrer la mia attenzione in questo modo:
Ahim, che vagabondo sono! Dopo aver fluttuato tutto questo tempo intorno al fetido pantano
dell'esistenza planetaria, dopo innumerevoli ere di creazione e distruzione, senza inizio n fine,
46

mentre tanti altri sono riusciti a liberarsi, io non sono stato in grado di liberarmi, oppure nemmeno
di chiedere aiuto.
Adesso sto per cavarmela, anche qui nel luogo di rinascita. Anche adesso non troppo tardi. D'ora
in avanti mi sento nauseato dalle sei dimensioni inferiori. Non c' nulla per me, laggi. Niente da
imparare, nessun posto per nascondersi, nient'altro che sofferenza e oscenit. Ne sono stufo.
Questo per me il tempo di abbandonare le sei dimensioni inferiori, cos che determiner la mia
rinascita spontanea in un fiore di loto ai piedi dell'amato, nel puro regno della Chiara Luce
Scintillante. Sto per immergermi nella pura luce, per lavare via questa immonda cacca fumante
che mi si accumulata addosso. Mi sento sporco e disgustato da tutte le accumulazioni mondane.
Mi devo ripulire di esse. Adesso vado. Vado. Nasco nel regno della luminosa Chiara Luce e
l'amato mi ripulir. Posso sentire la purezza. Posso sentirla. Posso sentirla. Vado.

QUARANTASEIESIMA CAMERA
Questo non funziona molto bene per me. Cercher di insistere, la terza volta funziona a
meraviglia.
Se comincio a sentir odore di qualcosa di molto dolce, un dolce veramente nauseante, allora sto
per nascere come tafano in un mucchio di letame. Qualunque cosa sembri, se ha un odore dolce o
un aspetto nebbioso o nuvoloso, non mi ci avviciner. Mi tirer indietro, usando il potere della
ripugnanza e del disgusto, ed invece sceglier l'entrata di un altro utero.
Per guidare i miei pensieri, metter a fuoco la mia attenzione nel modo seguente:
Io rinascer come un essere nella linea dell'insegnamento, all'interno della scuola
dell'insegnamento, e lavorer nell'insegnamento per il bene di tutti gli esseri senzienti dappertutto.
Nascer con un padre ed una madre che sono incarnazioni della guida del labirinto, e che sono
all'interno del regno della pratica dell'insegnamento. Prender una macchina biologica che abbia
meriti e grazia, che possa essere usata a beneficio di tutti gli esseri senzienti. Nella mia nuova
nascita praticher l'insegnamento e durante quella vita mi perfezioner verso la liberazione, cos
che tutti gli esseri dappertutto possano beneficiare della mia liberazione nel prossimo viaggio nel
labirinto. Non morir pi impreparato alla liberazione.
Mi concentrer pienamente su quest'intenzione, che aprir un utero adatto. Subito, mentre entro in
questo utero speciale, lo santificher e lo tratter come un tempio dedicato all'amato, che sono io
stesso come Chiara Luce. Chieder all'amato di trasmettermi l'insegnamento durante quella vita.
nel mio potere e nei miei diritti dirigere le azioni dell'amato nel determinare la mia liberazione.
L'amato qui per questo. Ma io devo chiederlo, per ottenerlo. Devo esser sicuro di chiederlo.
Se non posso chiedere aiuto all'amato, questo si chiama orgoglio ed arroganza dell'ego. Se non
posso chiedere, dovr solo soffrire ancora un po', Finch potr chiedere. E nel momento che
chiedo davvero di determinare la mia liberazione, l'amato lo far. Ecco perch l'amato la
componente della coscienza che ha proprio il compito di liberarmi. Questa la sua sola funzione.
Ma c' un fattore di sicurezza, per assicurare che non sar liberato automaticamente Finch non
ne sono pronto - devo chiedere consapevolmente e deliberatamente la mia liberazione, e poi aver
fiducia che l'amato ne determini le condizioni. allora avr la mia liberazione. Ecco tutto, per averla.
Tutto ci che devo fare liberarmi della mia sfiducia, sonno, azioni inconsce, lotta dell'ego,
desiderio, attaccamento, passioni ed aggressivit. Allora getter via il mio orgoglio e la mia
arroganza e chieder aiuto. Non va bene chiedere aiuto quando sono gi. quando sono un dio
che chiedo aiuto nella mia liberazione. Ecco quand' che far veramente qualcosa di buono.

QUARANTASETTESIMA CAMERA
possibile che un utero possa apparire buono o cattivo, o che io possa avere sentimenti di
piacere o dispiacere sull'uno o sull'altro. Di nuovo, non posso aver fiducia nelle mie impressioni, in
questa fase del viaggio nel labirinto, e dunque qui il grande segreto di restare perfettamente
neutrale ed imparziale, in uno stato di alta indifferenza riguardo alla rinascita. In questo stato di
alta indifferenza non c' bene, non c' male, non c' desiderio, n resistenza n approvazione, n
47

disapprovazione, n passione, n disgusto, n apatia, n aggressivit. Mi mantengo solamente


puro.

QUARANTOTTESIMA CAMERA
Se lascio andare tutto questo, ed ho ancora dei problemi a scegliere una vita, qualunque cosa
accada d'ora in poi, mi concentrer sul mio insegnante, o se possibile sull'amato nella Chiara Luce
e prender rifugio in quella visualizzazione. Chiamer il mio insegnante per nome. Adesso lascer
i miei attaccamenti alla mia vecchia realt. Lascer i miei amici, le mie relazioni, la mia
conoscenza, la mia comprensione com'era solita essere, la mia influenza ed il mio potere. Lascer
ci che di materiale ho accumulato; ne raccoglier ancora in questa prossima vita. Odio iniziare di
nuovo ad accumulare, e sar dura, nella nuova macchina biologica, rompere con le mie vecchie
abitudini karmiche, ma devo lasciar andare il desiderio di riavere indietro la mia precedente vita
con la sua macchina.

QUARANTANOVESIMA CAMERA
Adesso entrer nella luce blu della dimensione umana, o nella morbida luce bianca del SoleAssoluto. Se posso, entrer nei Templi di Gioielli e nei Giardini delle Delizie.
I Confronti mentre si sperimenta la realt nel viaggio attraverso il labirinto, chiamati
"l'insegnamento che libera per mezzo del suono", sono ora terminati.
Per coloro che hanno meditato spesso durante la vita, le illusioni fuorvianti che si presentano
al momento della morte e dopo, saranno presto vinte, e la verit scender su di loro, appena
avviene il momento della separazione della macchina biologica e la comune-presenza-coscienza.
L'acquisizione di esperienza del labirinto mentre si vive in una macchina biologica importante e
non ci si insister mai abbastanza; coloro che hanno riconosciuto la vera natura della propria
essenza ed hanno avuto qualche esperienza con l'autentica identit e natura del se', otterranno
grande potere durante i momenti della morte, quando la Chiara Luce spunta su di loro, ed essi la
accolgono come un amico con cui hanno molta familiarit, e cos si fondono facilmente con essa.
Ancora, la meditazione sul sentiero mistico, sia nella fase di visualizzazione che in quella di
perfezionamento, in vita, sar di grande beneficio ed influenza, incontrando le guide del labirinto,
Dunque l'addestramento di particolare importanza mentre si vive in una particolare macchina
biologica - possiamo crederci; leggerlo; impararlo a memoria; tenerlo a mente correttamente;
leggerlo regolarmente; permettere che il significato delle parole formi in noi la comprensione ed il
senso del metodo; dovrebbe essere come se le parole ed i significati non possano essere
dimenticati, anche se cento carnefici vi inseguono da vicino.
chiamata la grande liberazione nell'ascolto, poich anche quelli che hanno commesso i cinque
immensi peccati di patricidio, matricidio, mettere in guerra due fazioni religiose, uccidere un santo,
e causare lo spargimento di sangue dal corpo di un uomo completato, sono sicuri di esser liberati
se ascoltano questo per via di orecchio.
Perci, leggetelo nel mezzo di vaste congregazioni. Leggetelo per guarire l'ammalato.
Leggetelo per istruire l'anziano. Leggetelo per il morto o il morente, anche se egli non sa che viene
letto per lui - le vostre invocazioni e letture lo stanno aiutando ad ottenere la liberazione.

48

APPENDICE Alcuni appunti sullEsistenza


(Da Pir Al-Wahshis Bardo preview Talk of the month # 95)

Parliamo delle 4 facce dellesistenza.


Cosa compone una vita?
La nascita.
La vita.
La morte.
E..... come si chiama il periodo fra la morte e la nascita?
In occidente non abbiamo neppure una parola che descrive il quarto stato dellesistenza.
I Tibetani hanno questa parola: Bardo (transito).
Tutti e 4 gli stati formano le 4 facce dellesistenza. Sono gli ingredienti essenziali dellesistenza.
Nascita, vita, morte, transito.
Considerando uno alla volta questi aspetti dellesistenza, vediamo una sola faccia per volta.
Solo nascita. Solo vita. Solo morte. Solo transito.
Vedere lesistenza come , vuol dire cominciare a percepire la realt com, fronteggiare
direttamente lesistenza qual essa . Questo si pu immaginare come vedere tutte e 4 le facce in
una sola volta.
Ci sono tecniche per far questo.
Transito.
i buddisti Tibetani hanno 6 bardo:
Kye ne - il bardo della vita (stato di veglia ordinaria, o sonno verticale)
milam - il bardo dello stato di sogno
samten - bardo dello stato di meditazione
chikai - il bardo del processo della morte
chonyid -il bardo dello stato dopo la morte
sipai - il bardo della ricerca della rinascita nel samsara
Per qualche ragione, nel transito successo qualcosa di cos doloroso, disgustoso o detestabile,
che tu non vuoi affrontarlo. Non ti piace. Una delle cose principali che ti successa (se hai un po
di memoria su questo...) che durante il transito hai sentito (ascoltato, da fonte interna o esterna,
come preferisci...) hai sentito la domanda:
Cosa ti piacerebbe fare?
E la risposta che ti viene sempre, invariabilmente, : Tutto allinfuori di questo!
Lo ricordi?
E questo proprio quello che ottieni!
Ti trovi in un corpo. Prendilo. Usalo.
Poich nella tua condizione non sai quando potrai ancora avere un corpo come questo.
Tu sei in questo corpo proprio a causa della quantit di capacit che hai di confrontare ad un certo
livello ci che accade nel mondo del transito.
Ora, la sostanza delladdestramento di mettere insieme lesperienza del transito con lesperienza
della vita, lesperienza della nascita con lesperienza della morte, tutto insieme, in modo di essere
sempre, in ogni momento contemporaneamente nella nascita, morte, vita e transito.
Non c differenza.
Ma tanto per cominciare, portiamo lesperienza del transito nellesperienza della vita.
Questo un modo ovvio, vero? poich il transito ha lo stesso peso della vita.
Dunque portiamo lesperienza del transito nellesperienza della vita.
Non solo sperimenti gli stati tra la nascita e la morte, ma simultaneamente anche gli stati tra morte
e rinascita.
Ci diviene per te realt quotidiana.
Si chiama In cerca dellordinario.

49

Per portare lestremo, il superconscio, lo straordinario dentro lordinario.


Per renderlo esperienza viva di tutti i giorni.
Poi, molto facilmente portiamo dentro anche nascita e morte. Equilibrate, armonizzate.
Ogni stadio lungo il cammino devessere armonizzato, e armonizzato e armonizzato.
Ogni stadio devessere equilibrato.
Ha luogo un equilibramento molto sottile.
Durante la prima settimana o due, quando la coscienza umana viene bruciata e la coscienza
lineare viene bruciata..... durante questo tempo, devessere mantenuto lequilibrio tra il corpo, la
mente, le sensazioni, ed i sentimenti o emozioni.
Cosa accade ora, alla coscienza umana, che composta dal corpo, cio movimento, respiro e
sensazioni del corpo; e da emozioni, che sono dirette da (udite udite) dalla quantit di significato e
dal tipo di significato che tu imponi sulle tue sensazioni in relazione allambiente che ti circonda.
C un brontolio nello stomaco? Un irrigidirsi dei muscoli della schiena? E subito: Ah, s... lo
identifichi. Lemozione tal dei tali. Ecco, questa la gamma dellesperienza umana nel campo delle
emozioni. Questo tutto ci che lemozione umana.
Cosa significano queste sensazioni, relative a ci che sta succedendo?
Tu ci attacchi un significato.
Questo viene bruciato, nel processo della morte.
Comunque non puoi togliere qualcosa a qualcuno, senza sostituirlo con qualcosaltro.
Speriamo qualcosa di meglio!
Cosa viene fuori, dopo che lasci andare la coscienza umana, e stai l per un po? Viene fuori ci
che stato seppellito sotto per tutto il tempo.
Ci che era sopra, dominante, copriva un feeling pi tranquillo e pi essenziale.
Ecco come si chiama, feeling. Non qualsiasi tipo di feeling.
Il tipo di feeling che affiora quando ti liberi dalle emozioni.
Dopo che ti liberi dalle sensazioni, viene il sentire (sensing).
E dopo che ti liberi della mente, viene il sapere (knowing).
E dopo che ti liberi del se e della coscienza, viene la natura-essenziale.
A quel punto, tu sei nelluniverso perch scegli di esserci.
Solo a quel punto sei buono per il Lavoro.
Sei utile solo a quel punto.
Quando sei utile a te stesso, allora sei utile al Lavoro.

50