You are on page 1of 88

Micro Spot

Istruzioni dimpiego
Lista parti di ricambio
Impianto WIG digitale

jutz
42,0410,1165

012004

Norme di sicurezza
Pericolo!

Attenzione!

Prudenza!

Pericolo! indica un pericolo direttamente incombente.Se non lo si evita,


le conseguenze possono essere la morte o ferite molto gravi.

Attenzione! indica una situazione potenzialmente pericolosa. Se non la


si evita, le conseguenze possono essere la morte o ferite molto gravi.

Prudenza! indica una situazione potenzialmente pericolosa. Se non la si


evita possibile che si producano danni di leggera entit a persone e cose.

Avvertenza!

Avvertenza! indica la possibilit che si creino situazioni di lavoro pericolose e che si producano danni alle attrezzature.

Importante!

Importante! indica consigli per lutilizzo dellattrezzatura o altre informazioni particolarmente utili. Non si tratta della segnalazione di una situazione
pericolosa o che pu generare danni.
Se nel capitolo Norme di sicurezza trovate uno dei simboli raffigurati,
dovete prestare particolare attenzione.

Indicazioni
generali

Lapparecchio costruito secondo lo stato pi avanzato della tecnica e nel


rispetto delle norme di sicurezza riconosciute. Comunque, in caso di utilizzo
non conforme o errato esiste pericolo per
- lincolumit e la vita dellutente o di terzi,
- lapparecchio ed altri beni materiali dellutente,
- lefficienza di utilizzo dellapparecchio.
Tutte le persone che hanno a che fare con la messa in funzione, lutilizzo, la
riparazione e la manutenzione dellapparecchio devono
- possedere una qualifica adeguata,
- conoscere i procedimenti di saldatura e
- leggere attentamente le presenti istruzioni, attenendovisi scrupolosamente.
Le istruzioni duso devono sempre essere conservate sul luogo dimpiego
dellapparecchio. In aggiunta alle istruzioni duso dovranno essere messe a
disposizione e osservate le norme generali e locali per la prevenzione degli
infortuni e la tutela dellambiente.
Tutte le indicazioni di sicurezza e di pericolo che si trovano sullapparecchio
- dovranno essere mantenute leggibili
- non dovranno essere danneggiate
- non dovranno essere rimosse
- non dovranno essere coperte con adesivi o scritte.
Le posizioni delle indicazioni di sicurezza e di pericolo sullapparecchio sono
descritte nel capitolo Indicazioni generali delle istruzioni duso.
I

ud_fr_st_sv_00469

042003

Indicazioni
generali
(continuazione)

I guasti che possono pregiudicare la sicurezza devono essere riparati prima


di accendere lapparecchio.
Si tratta della vostra sicurezza!

Uso appropriato

Lapparecchio deve essere usato esclusivamente per eseguire i lavori per i


quali lapparecchio finalizzato.
Lapparecchio destinato alluso esclusivamente secondo il sistema di
saldatura indicato sulla targhetta.
Un utilizzo diverso o che vada oltre i campi dimpiego descritti sopra da
considerarsi inappropriato. In questo caso il costruttore non sar responsabile dei danni.
Per uso appropriato dellapparecchio si intendono anche i seguenti punti:
- la lettura completa di tutte le indicazioni contenute nelle istruzioni duso e
il loro rispetto
- la lettura completa di tutte le indicazioni relative alla sicurezza e ai pericoli e il loro rispetto
- lesecuzione dei controlli e dei lavori di manutenzione.
Non usare mai lapparecchio per:
- scongelare tubature
- caricare batterie/accumulatori
- far partire motori.
Lapparecchio concepito per limpiego nellindustria e nei laboratori artigiani. Il costruttore non risponder dei danni provocati dalluso dellapparecchio
in ambito domestico.
Il produttore non si assume alcuna responsabilit nemmeno per risultati di
lavorazione scadenti o difettosi.

Condizioni
ambientali

Lutilizzo o la conservazione dellapparecchio in condizioni non conformi a


quelle riportate di seguito verranno considerati come uso improprio. In
questo caso il costruttore non risponder dei danni.
Temperature dellaria dellambiente:
- durante il funzionamento: da -10 C a + 40 C (da 14 F a 104 F)
- per il trasporto e limmagazzinamento: da - 25 C a + 55 C (da -13 F a
131 F)
Umidit relativa dellaria:
- fino al 50 % a 40 C (104 F)
- fino al 90 % a 20 C (68 F)
Caratteristiche dellaria: laria deve essere priva di polvere, acidi, gas o
sostanze corrosive, ecc.
Altitudine sul livello del mare: fino a 2000 m (6500 piedi)

ud_fr_st_sv_00469

042003

II

Obblighi del
responsabile

Il responsabile si impegna a lasciar lavorare con lapparecchio solamente


quelle persone che
- conoscono bene le norme di base di sicurezza e di prevenzione degli
infortuni e che maneggiano lapparecchio con dimestichezza
- hanno letto, capito e controfirmato il capitolo Norme di sicurezza e le
avvertenze delle presenti istruzioni duso
- hanno la preparazione necessaria richiesta dal livello dei risultati da
ottenere.
Lapplicazione delle norme di sicurezza da parte del personale che lavora
dovr essere controllata periodicamente.

Obblighi del
personale

Tutte le persone incaricate di utilizzare lapparecchio si impegnano, prima


dellinizio dei lavori, a rispettare le seguenti regole:
- attenersi alle norme di base di sicurezza e di prevenzione degli infortuni
- leggere il capitolo Norme di sicurezza e le avvertenze contenute nelle
presenti istruzioni duso e confermare, apponendo la propria firma, di
averle capite e di essere pronte a rispettarle.
Prima di lasciare il posto di lavoro prendere le dovute precauzioni affinch,
anche in assenza del personale, non si verifichino danni a persone o cose.

Protezione
individuale e di
terzi

Durante la fase di saldatura si presentano diversi pericoli, quali ad esempio:


- formazione di scintille, diffusione di particelle di metallo caldo
nellambiente
- radiazioni prodotte dallarco, che possono danneggiare occhi e pelle
-

campi elettromagnetici dannosi, che potrebbero mettere in pericolo la vita


dei portatori di pace-maker

pericoli derivanti dalla corrente di rete e dalla corrente di saldatura

elevata rumorosit

fumi e gas di saldatura dannosi

Le persone che durante il processo di saldatura lavorano sul pezzo devono


indossare indumenti protettivi adeguati, che abbiano le seguenti
caratteristiche:
- essere ignifughi
- essere isolanti e asciutti
- coprire tutto il corpo, essere integri e in buono stato.
- esse devono, inoltre, indossare
- un casco di protezione
- pantaloni senza risvolti
Per la protezione personale dovranno essere adottate anche le seguenti
misure:

III

ud_fr_st_sv_00469

042003

Protezione
individuale e di
terzi
(continuazione)

protezione di occhi e viso tramite schermo dotato di cartuccia-filtro a


norma per la neutralizzazione degli effetti dei raggi UV, del calore e delle
scintille
occhiali a norma, con protezioni laterali, da indossare dietro lo schermo
calzature resistenti, che garantiscano anche lisolamento dallacqua
guanti di tipo appropriato a protezione delle mani (in grado di garantire
lisolamento elettrico e termico).

Indossare cuffie protettive per ridurre gli effetti del rumore e per proteggersi
da possibili lesioni.
Durante il funzionamento degli apparecchi e durante il processo di saldatura
le persone - soprattutto i bambini - devono essere tenute distanti. Se
comunque dovessero trovarsi persone nelle vicinanze,
- queste devono essere informate di tutti i pericoli esistenti (possibilit di
disturbi alla vista provocati dallarco elettrico, possibilit di ferite da
scintille, possibilit di intossicazione da fumi di saldatura, possibilit di
danni alludito causati dal rumore, pericolosit della corrente di rete o di
quella di saldatura, ...). Inoltre,
- dovranno essere messi a disposizione mezzi di protezione adeguati
oppure
- dovranno essere predisposte adeguate barriere o teloni di protezione.

Pericoli derivanti
da gas e vapori
nocivi

Il fumo che si produce durante la saldatura contiene gas e vapori nocivi per
la salute.
Il fumo che si produce durante la saldatura contiene sostanze che, in determinate circostanze, possono causare il cancro o danni al feto nelle donne in
stato di gravidanza.
Tenere la testa lontana dai gas e dai fumi di saldatura.
I fumi e i gas nocivi
- non devono essere inalati
- devono essere aspirati dal posto di lavoro con limpiego di mezzi adeguati.
Garantire un apporto sufficiente di aria fresca.
In caso di aerazione insufficiente utilizzare maschere dotate di respiratori.
Se esistono dubbi in merito allefficacia dellaspirazione, confrontare i valori
di emissione delle sostanze nocive con i valori massimi ammessi.
Il grado di nocivit dei fumi di saldatura determinato, fra laltro, dai seguenti
componenti:
- metalli impiegati per il pezzo da lavorare
- elettrodi
- rivestimenti
- prodotti usati per la pulizia, sgrassanti e simili.
Si raccomanda, pertanto, di tener conto delle relative schede tecniche di
sicurezza dei materiali e delle indicazioni fornite dai produttori dei suddetti
componenti.
Tenere i vapori infiammabili (ad esempio, i vapori delle soluzioni) lontano
dallarco di saldatura.

ud_fr_st_sv_00469

042003

IV

Pericoli da scintille

Le scintille possono causare incendi ed esplosioni.


Non saldare mai nelle vicinanze di materiali infiammabili.
I materiali infiammabili devono trovarsi ad almeno 11 metri (35 piedi) di
distanza dallarco di saldatura oppure essere efficaciemente coperti.
Tenere pronti estintori appropriati ed efficienti.
Le scintille e le particelle di materiale incandescente possono raggiungere le
zone circostanti anche attraverso scalfiture o piccole aperture. Prendere gli
opportuni provvedimenti per evitare che vi siano ferimenti di persone o
sviluppo di incendi.
Non saldare in zone dove esiste pericolo di incendio ed esplosione e nemmeno su serbatoi chiusi, recipienti o tubature, se questi non sono opportunamente predisposti secondo quanto previsto dalle norme nazionali e internazionali.
E vietato eseguire saldature su recipienti nei quali siano stati o siano conservati gas, carburanti, oli minerali e consimili. I residui potrebbero causare
esplosioni.

Pericoli derivanti
dalla corrente di
rete o di saldatura

Uno schock da scarica elettrica pu essere mortale. In linea di principio, ogni


schock da corrente elettrica mortale.
Non toccare le parti conduttrici di corrente fuori e dentro lapparecchio.
Nella saldatura MIG/MAG conducono corrente anche il filo di saldatura, la
bobina del filo, i rulli motori e tutte le parti metalliche collegate al filo di
saldatura.
Collocare sempre il dispositivo di avanzamento filo su un piano sufficientemente isolato. Per la sistemazione del dispositivo di avanzamento filo usare,
in alternativa, un supporto isolante adeguato.
Utilizzare, per proteggere adeguatamente se stessi e gli altri, un basamento
o un riparo asciutti, sufficientemente isolati contro il potenziale di terra e di
massa. Il basamento o il riparo devono ricoprire integralmente la zona posta
fra il corpo e il potenziale di terra o di massa.
Tutti i cavi e le condutture devono essere ben fissati, integri, isolati ed opportunamente dimensionati. Sostituire immediatamente i collegamenti non ben
fissati e i cavi laschi, danneggiati o sottodimensionati.
Fare in modo che cavi o condutture non circondino il corpo o parti di esso.
Gli elettrodi da saldatura (elettrodi a barra, elettrodi di wolframio, filo di
saldatura, ...)
- non devono mai essere immersi in liquidi per raffreddarli
- non devono mai essere toccati con il generatore di corrente inserito.
Fra gli elettrodi di saldatura di due apparecchi pu generarsi, ad esempio, la
doppia tensione a vuoto di uno dei due apparecchi. Se si entra in contatto
contemporaneamente con i potenziali di entrambi gli apparecchi pu esserci,
in determinate circostanze, pericolo di morte.

ud_fr_st_sv_00469

042003

Pericoli derivanti
dalla corrente di
rete o di saldatura
(continuazione)

La funzionalit del conduttore di protezione dei cavi di alimentazione della


rete e dellapparecchio deve essere controllata periodicamente da un esperto.
Lapparecchio pu essere allacciato solamente ad una rete dotata di conduttore di protezione attraverso una presa dotata di contatto di protezione.
Far funzionare lapparecchio allacciandolo a una rete non dotata di conduttore di protezione e a una presa senza contatto di protezione una negligenza
grave. Il costruttore non risponder dei danni che si produrranno in questo
caso.
Predisporre, se necessario, una messa a terra adeguata del pezzo da
lavorare.
Spegnere gli apparecchi non utilizzati.
Se si lavora a grandi altezze fare uso di un paranco.
Prima di lavorare sullapparecchio, spegnerlo e staccare la spina di rete.
Fare in modo che lapparecchio non venga riacceso e la spina non venga
inserita apponendo sullo stesso un cartello chiaramente leggibile e ben
comprensibile.
Una volta aperto lapparecchio
- scaricare tutti gli elementi che immagazzinano cariche elettriche
- fare in modo che vi sia assenza di corrente in tutti gli elementi che compongono lapparecchio.
Se necessario eseguire lavori su parti sotto tensione, chiamare un assistente che possa, in caso di necessit, staccare per tempo linterruttore
generale.

Correnti di saldatura vaganti

Se vengono ignorate le seguenti avvertenze, possibile che si producano


correnti di saldatura vaganti, che possono
- causare incendi
- causare il surriscaldamento dei componenti collegati al pezzo da lavorare
- danneggiare i conduttori di protezione
- danneggiare lapparecchio e altri dispositivi elettrici.
Controllare che il morsetto che viene collegato al pezzo sia fissato bene.
Fissare i morsetti collegati al pezzo quanto pi possibile vicino al punto da
saldare.
Se il pavimento fatto di materiale che conduce elettricit, provvedere ad
isolare bene lapparecchio dal pavimento stesso.
Se vengono usate apparecchiature di distribuzione della corrente, supporti a
testa doppia, ecc., non bisogna dimenticare che anche sullelettrodo del
cannello o sul portaelettrodo non utilizzati c potenziale. Pertanto sar
necessario dotare il cannello/portaelettrodo di un supporto isolante sufficientemente efficace.

ud_fr_st_sv_00469

042003

VI

Misure per i
dispositivi elettromagnetici e
protezione dai
campi elettromagnetici

Il responsabile dovr provvedere affinch i dispositivi elettrici ed elettronici


non subiscano disturbi di carattere elettromagnetico.
Se viene constatata la presenza di disturbi elettromagnetici, il responsabile
dovr prendere i provvedimenti necessari ad eliminarli.
Controllare e valutare i possibili problemi e il grado di protezione contro i
disturbi delle apparecchiature vicine al posto di lavoro in base alle norme
nazionali e internazionali:
- dispositivi di sicurezza
- cavi di rete, di segnale e di trasmissione dati
- impianti di elaborazione elettronica dati e di telecomunicazione
- dispositivi di misura e calibratura
Misure di supporto per evitare problemi causati dai campi elettromagnetici:
a) Alimentazione dalla rete
- Se, nonostante lallacciamento alla rete eseguito nel rispetto delle norme,
si manifestano disturbi di carattere elettromagnetico, necessario
adottare ulteriori provvedimenti (ad esempio, filtri di rete adeguati).
b) Condutture di saldatura
- devono essere tenute il pi possibile corte
- devono trovarsi il pi possibile le une vicino alle altre (anche per evitare
problemi di campi elettromagnetici)
- devono essere disposte lontano dalle altre condutture
c) Compensazione del potenziale
d) Messa a terra del pezzo da lavorare
- Se necessario, allestire una messa a terra con limpiego di opportuni
condensatori.
e) Schermatura, se necessaria
- Schermare gli altri impianti nelle vicinanze
- Schermare tutto limpianto di saldatura
I campi elettromagnetici possono arrecare danni alla salute non ancora noti,
come:
- effetti sulla salute delle persone che lavorano nelle vicinanze, ad es.
portatori di pace-maker o di apparecchi acustici.
- per potersi trattenere nelle immediate vicinanze degli apparecchi e nei
luoghi in cui vengono eseguite le operazioni di saldatura, i portatori di
pace-maker devono consultare preventivamente il loro medico.
- per motivi di sicurezza tenere la maggior distanza possibile tra i cavi di
saldatura e la testa e il tronco delloperatore addetto alla saldatura
- non tenere i cavi di saldatura e le manichette sulle spalle n avvolgerli
attorno al corpo o a parti del corpo.

Punti particolarmente pericolosi

Tenere mani, capelli, indumenti e attrezzi lontano dalle parti in movimento,


quali ad esempio:
- ventilatori
- ruote dentate
- rulli e alberi
- bobine filo e fili di saldatura.
Non intervenire sulle ruote dentate del dispositivo di avanzamento filo quando questo in movimento.

VII

ud_fr_st_sv_00469

042003

Punti particolarmente pericolosi


(continuazione)

I coperchi e le protezioni laterali possono essere aperti/rimossi solamente


per la durata dei lavori di manutenzione e riparazione.
Per lutilizzo dellapparecchio
- verificare che tutti i coperchi siano chiusi e che tutte le protezioni laterali
siano correttamente montate;
- tenere chiusi tutti i coperchi e le protezioni laterali.
La fuoriuscita del filo di saldatura dal cannello comporta un alto rischio di
infortunio (ferimento delle mani, ferite al viso e agli occhi, ...). Tenere pertanto il cannello distante dal corpo (apparecchi con avanzamento filo).
Dopo aver effettuato la saldatura non toccare il pezzo lavorato (pericolo di
scottature).
Dai pezzi lavorati che si stanno raffreddando potrebbero staccarsi scorie. Per
questo necessario continuare ad indossare lattrezzatura di protezione
prescritta anche quando si eseguono i lavori di finitura dei pezzi e provvedere
adeguatamente anche allincolumit di terze persone.
Prima di lavorare sui cannelli di saldatura e sugli altri componenti dellapparecchio che funzionano ad alte temperature, lasciare che questi si raffreddino.
Per i locali a rischio di incendio ed esplosione valgono norme particolari.
Osservare la normativa vigente, sia nazionale che internazionale.
I generatori di corrente che vengono impiegati per lavorare in locali ad alto
rischio elettrico (ad esempio, caldaie) devono essere contrassegnati dal
simbolo (Safety). Il generatore, comunque, non deve trovarsi in questi
locali.
Pericolo di scottature da fuoriuscita di refrigerante. Spegnere il radiatore
prima di staccare gli attacchi di mandata e ritorno dellacqua.

Per il trasporto degli apparecchi mediante gru utilizzare esclusivamente


strumenti adatti del produttore.
- Fissare le catene o le corde su tutti i punti previsti del dispositivo di
aggancio.
- Le catene e le corde devono presentare un angolo di inclinazione minimo
rispetto alla verticale.
- Togliere le bombole del gas e il dispositivo di avanzamento filo (apparecchi MIG/MAG).
Nel caso in cui, durante la saldatura, il dispositivo di avanzamento filo rimanga sospeso su una gru, utilizzare sempre un gancio isolante di tipo adeguato
(apparecchi MIG/MAG).
Se lapparecchio dotato di una cinghia per il trasporto o di una maniglia, la
maniglia serve solamente per il trasporto a mano. La cinghia non adatta
per il trasporto dellapparecchio tramite gru, carrello elevatore o altro dispositivo meccanico di sollevamento.
Pericolo di una fuoriuscita inavvertita di gas inerte incolore e inodore, nel
caso in cui si usi un adattatore per lattacco del gas. Prima del montaggio
assicurare la tenuta ermetica del filetto delladattatore dellattacco sul lato
dellapparecchio usando, a tal fine, un nastro di teflon.

ud_fr_st_sv_00469

042003

VIII

Pericoli legati alle


bombole di gas
inerte

Le bombole del gas inerte contengono gas sotto pressione e possono


esplodere nel caso in cui vengano danneggiate. Poich queste bombole
sono parte integrante dellattrezzatura di saldatura, necessario maneggiarle
con molta attenzione.
Le bombole contenenti gas inerte sotto pressione devono essere protette
dalle temperature troppo elevate, dagli urti meccanici, dalle scorie, dalle
fiamme libere, dalle scintille e dagli archi elettrici.
Montare le bombole verticalmente e fissarle secondo le istruzioni, in modo
che non possano rovesciarsi.
Tenere le bombole lontane dai circuiti di saldatura e dagli altri circuiti di
corrente.
Non poggiare mai il cannello su una bombola.
Non consentire mai che una bombola entri in contatto con un elettrodo di
saldatura.
Non eseguire mai saldature su una bombola contenente gas sotto pressione:
potrebbe verificarsi unesplosione.
Usare sempre, per i vari tipi di applicazione, le bombole adatte e gli accessori appropriati (regolatore di pressione, manichette e raccordi, ...). Usare
solamente bombole e accessori in buono stato.
Scostare la faccia dal punto di fuoriuscita del gas quando si apre la valvola di
una bombola.
Se non si sta saldando, chiudere la valvola della bombola.
Se la bombola non allacciata, lasciare al proprio posto il cappuccio di
protezione della valvola della bombola.
Attenersi alle indicazioni del costruttore della bombola e rispettare le norme
nazionali e internazionali relative alle bombole e ai loro accessori.

Misure di sicurezza da adottare sul


luogo di installazione e durante il
trasporto

Un apparecchio che cade pu mettere in pericolo la vostra vita! Installare


lapparecchio su un piano stabile, a prova di caduta.
- Angolo massimo di inclinazione consentito: 10.
Per i locali a rischio di incendio ed esplosione valgono norme particolari.
- Osservare la normativa vigente, sia nazionale che internazionale.
Garantire, attraverso controlli e istruzioni interne, che lambiente circostante la
zona di lavoro sia sempre pulito e che vi sia sempre la necessaria visibilit.
Montare e utilizzare lapparecchio solamente con il grado di protezione
indicato sulla targa.
Montare lapparecchio in modo tale che intorno ad esso vi siano almeno 0,5
m (1,6 piedi) di spazio libero, cos che laria di raffreddamento possa entrare
e uscire liberamente.
Per il trasporto dellapparecchio osservare le direttive e le norme di sicurezza
nazionali e regionali, e in particolare le direttive riferite alla pericolosit legata
alla spedizione e al trasporto dellapparecchio.

IX

ud_fr_st_sv_00469

042003

Misure di sicurezza da adottare sul


luogo di installazione e durante il
trasporto
(continuazione)

Prima di effettuarne la spedizione, svuotare completamente lapparecchio dal


refrigerante e smontare i seguenti componenti:
- Avanzamento filo
- Bobina filo
- Bombola del gas.
Prima della messa in funzione dopo il trasporto controllare visivamente
lapparecchio, in modo da accertare che non abbia subito danni. Qualsiasi
danno dovr essere riparato dal personale di manutenzione addestrato.

Misure di sicurezza per il normale


funzionamento

Utilizzare lapparecchio solamente se tutti i dispositivi di protezione sono


completamente funzionanti. Dispositivi di protezione non perfettamente
funzionanti possono
- essere pericolosi per la vita dellutente o di terzi,
- danneggiare lapparecchio o altri oggetti
- compromettere lefficienza dellapparecchio.
Riparare tutti i dispositivi di protezione non perfettamente funzionanti prima di
accendere lapparecchio.
Non bypassare mai i dispositivi di sicurezza o metterli fuori uso.
Prima di accendere lapparecchio assicurarsi che non vi sia pericolo per
nessuno.
-

Manutenzione e
riparazione

Controllare lapparecchio almeno una volta per settimana, al fine di


verificare che non ci siano danni visibili e che i dispositivi di sicurezza
siano tutti perfettamente funzionanti.
Fissare sempre bene la bombola del gas inerte e rimuoverla sempre
prima di trasportare lapparecchio con gru.
Solo il refrigerante originale del produttore adatto, per le sue propriet
(conducibilit elettrica, propriet antigelo, compatibilit con i vari materiali, infiammabilit, ...), ad essere impiegato nei nostri apparecchi.
Usare solamente il refrigerante originale del produttore adatto.
Non mescolare il refrigerante originale del produttore ad altri refrigeranti.
Se luso di altri refrigeranti produce danni, il costruttore non ne sar
responsabile e qualsiasi diritto relativo alla garanzia verr a cadere.
Il refrigerante, in particolari circostanze, diventa infiammabile. Trasportare il refrigerante nei contenitori originali e tenerlo lontano da fonti di
infiammabilit.
Smaltire il refrigerante esaurito secondo quanto prescritto dalle norme
nazionali e internazionali. Potrete ricevere un data sheet di sicurezza dal
vostro punto di assistenza o scaricarlo dalla homepage del produttore.
Prima di iniziare qualsiasi lavoro di saldatura controllare, a impianto
freddo, il livello del refrigerante.

Per le parti non originali non esiste garanzia che siano sicure e in grado di
resistere alle sollecitazioni. Usare solamente ricambi e materiali di consumo
originali (ci vale anche per le parti standard).
Non eseguire modifiche e nemmeno inserire o aggiungere parti
allapparecchio senza lautorizzazione del costruttore.
Sostituire immediatamente i componenti non in perfetto stato.

ud_fr_st_sv_00469

042003

Manutenzione e
riparazione
(continuazione)

Quando ordinate i pezzi di ricambio, indicate lesatta denominazione e il


codice dei pezzi stessi riportati sulla lista delle parti di ricambio, nonch il
numero di serie del vostro apparecchio.

Controlli funzionali di sicurezza

Il responsabile tenuto ad effettuare i controlli funzionali di sicurezza


sullapparecchio almeno una volta ogni 12 mesi.
Il produttore raccomanda di eseguire, nello stesso intervallo di tempo di 12
mesi, una taratura dei generatori di corrente.
E obbligatorio far eseguire il controllo funzionale di sicurezza da parte di un
elettrotecnico
- dopo che siano state apportate modifiche
- dopo che siano state inserite o cambiate parti dellapparecchio
- dopo che siano stati eseguiti lavori di riparazione e manutenzione
- almeno una volta ogni dodici mesi.
Per lesecuzione dei controlli funzionali di sicurezza attenersi alle norme e
alle direttive nazionali e internazionali.
Ulteriori informazioni relative ai controlli funzionali di sicurezza e alla taratura
vi verranno fornite dal vostro centro di assistenza. Il centro vi metter a
disposizione, su richiesta, tutta la documentazione necessaria.

Marchio di sicurezza

Gli apparecchi con il marchio CE sono conformi ai requisiti di base della


direttiva relativa alle apparecchiature a bassa tensione e alla compatibilit
elettromagnetica (ad es. Norme di prodotto rilevanti, appartenenti alle serie di
norme EN 60 974).
Gli apparecchi contrassegnati dal marchio CSA sono conformi alle relative
norme vigenti in Canada e USA.

Sicurezza dati

Lutente responsabile della protezione dei dati settati in fabbrica. Il produttore non risponde della perdita di eventuali regolazioni personalizzate.

Copyright

Il copyright per le presenti istruzioni duso appartiene al produttore.


Il testo e le figure corrispondono allo stato della tecnica nel momento in cui le
istruzioni venivano stampate. Riservato il diritto di apportare modifiche. Il
contenuto delle presenti istruzioni non giustifica alcuna pretesa da parte
dellacquirente. Ringraziamo per le proposte di miglioramento che vorrete
inviarci e per la segnalazione di eventuali errori.

XI

ud_fr_st_sv_00469

042003

ud_fr_st_sv_00469

042003

XII

Indice
Indicazioni generali ........................................................................................................................................
Principio ...................................................................................................................................................
Concezione dellapparecchio ...................................................................................................................
Campi duso .............................................................................................................................................

4
4
5
5

Requisiti minimi per la saldatura ...................................................................................................................


In generale ...............................................................................................................................................
Saldatura WIG-AC ...................................................................................................................................
Saldatura WIG-DC ...................................................................................................................................
Saldatura con elettrodo a barra ................................................................................................................

6
6
6
6
6

Componenti del sistema ................................................................................................................................ 7


In generale ............................................................................................................................................... 7
Schema generale ..................................................................................................................................... 7
Pannello di comando .....................................................................................................................................
Compendio ...............................................................................................................................................
In generale ...............................................................................................................................................
Pannello di comando ................................................................................................................................

8
8
9
9

Attacchi, interruttore ed estensioni del sistema ........................................................................................... 14


Impianto ................................................................................................................................................. 14
Prima della messa in funzione ....................................................................................................................
Sicurezza ...............................................................................................................................................
Uso appropriato ......................................................................................................................................
Collocazione dellapparecchio ................................................................................................................
Funzionamento mediante rete ...............................................................................................................
Funzionamento mediante generatore ....................................................................................................

15
15
15
15
15
15

Messa in funzione .......................................................................................................................................


In generale .............................................................................................................................................
Note sul raffreddatore ............................................................................................................................
Collegamento della bombola gas inerte .................................................................................................
Collegamento con il pezzo da lavorare ..................................................................................................
Attacco del cannello di saldatura ............................................................................................................

16
16
16
16
17
17

Modalit di funzionamento WIG ..................................................................................................................


In generale .............................................................................................................................................
Simboli e spiegazione ............................................................................................................................
2 tempi ...................................................................................................................................................
Punti .......................................................................................................................................................
4 tempi ...................................................................................................................................................
4 tempi con intervallo .............................................................................................................................
4 tempi speciale: variante 1 ...................................................................................................................

18
18
18
19
20
21
22
23

Saldatura WIG ............................................................................................................................................


Sicurezza ...............................................................................................................................................
Preparazione ..........................................................................................................................................
Selezione della modalit di funzionamento ............................................................................................
Selezione della modalit di funzionamento ............................................................................................
Formazione della calotta ........................................................................................................................
Regolazione dei parametri .....................................................................................................................
Regolazione della quantit del gas inerte ...............................................................................................
Accensione dellarco voltaico - in generale ...........................................................................................
Accensione AF .......................................................................................................................................
Accensione a contatto ............................................................................................................................
Funzione Ignition Time-Out ....................................................................................................................
Funzione controllo rottura dellarco voltaico ...........................................................................................
Impulsi WIG ...........................................................................................................................................
Funzione ganci .......................................................................................................................................
Saldatura con filo a freddo WIG .............................................................................................................

24
24
24
25
25
26
26
27
27
27
29
30
30
30
31
32

Saldatura elettrodo a barra ..........................................................................................................................


Sicurezza ...............................................................................................................................................
Preparazione ..........................................................................................................................................
Selezionare la modalit di funzionamento ..............................................................................................
Selezione della modalit di saldatura .....................................................................................................
Regolazione dei parametri .....................................................................................................................
Funzione partenza a caldo .....................................................................................................................
Funzione dinamica .................................................................................................................................
Funzione selezione curva caratteristica Eln ...........................................................................................
Altre spiegazioni sulla funzione selezione curva caratteristica Eln .........................................................
Funzione anti-stick .................................................................................................................................

33
33
33
33
34
34
34
35
35
36
37

Funzione lavorazione ..................................................................................................................................


In generale .............................................................................................................................................
Abbreviazioni ..........................................................................................................................................
Salvataggio lavorazione .........................................................................................................................
Copia lavorazione ...................................................................................................................................
Cancellazione della lavorazione .............................................................................................................
Come richiamare una lavorazione .........................................................................................................

38
38
38
38
39
40
40

Men correzione lavorazione ......................................................................................................................


In generale .............................................................................................................................................
Come entrare nel men correzione lavorazione ....................................................................................
Come selezionare la lavorazione ...........................................................................................................
Come correggere i parametri .................................................................................................................
Come uscire dal men correzione lavorazione ......................................................................................
Parametri correggibili in un secondo tempo ...........................................................................................

42
42
42
42
42
42
42

Men di settaggio ........................................................................................................................................ 45


In generale ............................................................................................................................................. 45
Men di settaggio: livello 1 .......................................................................................................................... 46
In generale ............................................................................................................................................. 46
Livello 1: Parametro di settaggio gas inerte ................................................................................................
Come entrare nel livello .........................................................................................................................
Selezione e modifica dei parametri di settaggio .....................................................................................
Salvataggio e uscita dal livello ................................................................................................................
Parametri di settaggio disponibili............................................................................................................

46
46
46
46
47

Livello 1: parametri di settaggio WIG ..........................................................................................................


Entrata nel livello ....................................................................................................................................
Selezione e modifica dei parametri di settaggio .....................................................................................
Salvataggio ed uscita .............................................................................................................................
Parametri di settaggio disponibili............................................................................................................

48
48
48
48
48

Livello 1: Settaggio parametro AC/inversione di polarit .............................................................................


Entrata nel livello ....................................................................................................................................
Selezione e modifica del parametro di settaggio ....................................................................................
Salvataggio e uscita dal livello ................................................................................................................
Parametri di settaggio disponibili............................................................................................................

51
51
51
51
51

Livello 1: settaggio parametri elettrodo a barra ...........................................................................................


Entrata nel livello ....................................................................................................................................
Selezione e modifica dei parametri di settaggio .....................................................................................
Salvataggio ed uscita .............................................................................................................................
Parametri di settaggio disponibili............................................................................................................

52
52
52
52
52

Men di settaggio: livello 2 .......................................................................................................................... 53


In generale ............................................................................................................................................. 53
Livello 2: settaggio parametri WIG .............................................................................................................
Selezione secondo parametro ................................................................................................................
Entrata nel livello ....................................................................................................................................
Selezione e modifica dei parametri di settaggio .....................................................................................
Salvataggio ed uscita .............................................................................................................................
Parametri di settaggio disponibili............................................................................................................

54
54
54
54
54
54

Livello 2: parametri di settaggio AC/inversione di polarit ...........................................................................


Selezione del parametro 2nd .................................................................................................................
Entrata nel livello ....................................................................................................................................
Selezione e modifica dei parametri di settaggio .....................................................................................
Salvataggio ed uscita .............................................................................................................................
Parametri di settaggio disponibili ............................................................................................................

57
57
57
57
57
57

Livello 2: settaggio parametri elettrodo a barra ...........................................................................................


Selezione parametro 2nd .......................................................................................................................
Entrata nel livello ....................................................................................................................................
Selezione e modifica dei parametri di settaggio .....................................................................................
Salvataggio e uscita ...............................................................................................................................
Parametri di settaggio diponibili .............................................................................................................

58
58
58
58
58
59

Indicazioni circuito di resistenza r ................................................................................................................ 60


In generale ............................................................................................................................................. 60
Rilevazione della resistenza del circuito di saldatura r ........................................................................... 60
Indicazioni induttanza circuito di resistenza L .............................................................................................. 61
In generale ............................................................................................................................................. 61
Rilevazione dellinduttanza del circuito di saldatura L ............................................................................ 61
Funzioni speciali .......................................................................................................................................... 62
Blocco tasti ............................................................................................................................................. 62
Indicazione versione software ................................................................................................................ 62
Diagnosi e risoluzione degli errori ...............................................................................................................
In generale .............................................................................................................................................
Codici di servizio visualizzati ..................................................................................................................
Impianto Micro Spot ...............................................................................................................................

63
63
63
65

Cura, manutenzione e smaltimento ............................................................................................................


In generale .............................................................................................................................................
Ad ogni messa in funzione .....................................................................................................................
Ogni 2 mesi ............................................................................................................................................
Ogni 6 mesi ............................................................................................................................................
Smaltimento ...........................................................................................................................................

67
67
67
67
67
67

Dati tecnici ................................................................................................................................................... 68


Tensione speciale .................................................................................................................................. 68
Micro Spot .............................................................................................................................................. 68
Termini e abbreviazioni utilizzate ................................................................................................................. 69
In generale ............................................................................................................................................. 69
Termini e abbreviazioni .......................................................................................................................... 69
Schema
Lista parti di ricambio
Fronius Worldwide

Indicazioni generali
Principio

I nuovi impianti WIG sono invertitori completamente digitali a microprocessore. Un


sistema attivo di gestione dellimpianto collegato ad un processore di segnale per
comandare e regolare insieme il processo di saldatura. I dati reali vengono rilevati
costantemente e il sistema interviene prontamente in caso di variazioni. Gli algoritmi
assicurano il mantenimento delle condizioni teoriche richieste in ogni specifica situazione desiderata. Ci consente di ottenere una precisione finora mai raggiunta nel processo
di saldatura, lesatta riproducibilit di tutti i risultati e uneccezi-onale qualit di saldatura.
Oltre alle propriet di saldatura si apprezza anche un elevato grado defficacia sotto
laspetto strettamente tecnologico dei nuovi impianti WIG.

Fig.1a Gli impianti Micro Spot

Fig.1b Micro Spot con il raffreddatore MSC

Il lavoro con i nuovi Micro Spot favorisce un impiego semplice ed intuitivo degli impianti. Nonostante la vasta dotazione funzionale le funzioni essenziali sono immediatamente
visibili e regolabili. La funzione Iavorazione consente di salvare i lavori. Alloperatore
baster cos soltanto richiamarli per effettuare la lavorazione dei rispettivi giunti.
Linterfaccia ReteLocale standard presenta le condizioni ideali per potersi collegare con
facilit alle estensioni digitali del sistema (cannello, telecomandi, ...) e per le varie
mansioni dautomazione e con il robot. Unaltra caratteristica interessante la formazione automatica della calotta per la saldatura AC negli impianti Micro Spot. Per poter
conseguire risultati ottimali questa funzione mantiene il diametro dellelettrodo al tungsteno utilizzato.

Concezione
dellapparecchio

Le peculiarit dei nuovi impianti sono la loro particolare flessibilit e lestrema versatilit
dadattamento ai diversi lavori da svolgere. Queste caratteristiche positive dipendono
sia dal design modulare del prodotto come dalle possibilit reali di effettuare delle
estensioni del sistema senza problemi.

Campi duso

Nellindustria e nellartigianato vi sono numerosi campi duso del Micro Spot. Sono infatti
gli impianti ideali per la saldatura manuale ma sono altrettanto indicati anche per svolgere lavori in automazione e con il robot. I materiali adatti sono lacciaio non legato e a
bassa lega e anche le alte leghe dacciaio al cromo/nickel.
Queste qualit totali sono rese ancora pi complete da unaccensione ottimale. Per la
saldatura WIG-AC il Micro Spot non solo mantiene il diametro dellelettrodo ma anche la
temperatura aggiornata dellelettrodo calcolata in base alla precedente durata e pausa di
saldatura. Inoltre nel Micro Spot laccensione RPI assicura uneccellente accensione
nelle saldature WIG-DC. La sigla RPI significa Reverse Polarity Ignition (=accensione
a polarit invertita).
Infine il Micro Spot salda eccellentemente lalluminio, le leghe in alluminio e il magnesio.
Loperatore pu adattare ottimamente la frequenza AC entro una gamma molto ampia in
base alle proprie esigenze.
Micro Spot sono tutti adattabili al generatore e grazie ai loro comandi protetti e la carrozzeria verniciata a polvere offrono la massima robustezza di funzionamento possibile. Le
svariate modalit di funzionamento e le funzioni speciali disponibili rendono limpianto
altamente specializzato sia nellesecuzione delle saldature con elettrodo a barra sia nelle
saldature WIG. Nel Micro Spot disponibile una funzione con arco voltaico ad impulsi
WIG che offre una vastissima gamma di frequenze. Anche in questo caso il principio
fondamentale la massima flessibilit possibile.

Requisiti minimi per la saldatura


In generale

A seconda della modalit di saldatura servono degli specifici requisiti per poter utilizzare
limpianto.
La seguente descrizione indica i requisiti minimi necessari per ciascun tipo di saldatura.

Saldatura WIGAC

Impianto Micro Spot


Cavo di massa
Cannello di saldatura WIG con interruttore a bilico
Attacco per il gas (alimentazione del gas inerte) con riduttore di pressione
Materiale dapporto a seconda del tipo duso

Saldatura WIGDC

Impianto Micro Spot


Cavo di massa
Cannello di saldatura WIG con interruttore a bilico
Attacco del gas (alimentazione del gas inerte)
Materiale dapporto a seconda del tipo duso

Saldatura con
elettrodo a barra

Impianto Micro Spot


Cavo di massa
Portaelettrodo
Elettrodi a barra secondo il tipo duso

Componenti del sistema


In generale

Gli impianti Micro Spot possono funzionare con diverse estensioni del sistema e varie
opzioni.

Schema generale

Carrello con supporto


per la bombola del gas
Cannello di saldatura
WIG standard

Impianti

Cannello di saldatura
WIG / su/gi

Telecomandi

Raffreddatore

Cavo di massa
Cavo elettrodo
Fig.2

Estensioni del sistema ed opzioni

Pannello di comando
Compendio

Un aspetto fondamentale del pannello di comando la disposizione logica dei comandi.


Tutti i parametri fondamentali per il lavoro quotidiano si possono semplicemente
selezionare con i tasti
modificare mediante la ruota di regolazione
visualizzare sul display durante la saldatura.
Avvertenza! Per la presenza di agiornamenti del software possono essere
disponibili nel Vostro apparecchio delle funzioni non descritte in queste istruzioni per luso o viceversa. Inoltre le singole figure possono discostarsi leggermente dagli elementi di comando presenti sul Vostro apparecchio. Il funzionamento
di questi elementi di comando tuttavia identico.
La seguente figura mostra un elenco delle principali regolazioni da svolgere durante il
lavoro quotidiano. Una descrizione dettagliata di queste regolazioni si trova nel seguente
capitolo Pannello di comando.

3. Selezione dei parametri:


Corrente di partenza IS
Curva ascendente tup
Corrente principale I1

2. Selezione della modalit:


Saldatura AC

Curva discendente tdown

AC + formazione calotta
(solo WIG)

Corrente cratere finale IE

Saldatura DC-

Balance (solo WIG-AC)


Diametro elettrodo

Saldatura DC+
(solo elettrodo a barra)

Numero lavorazione
(solo funzionam. lavoraz.)

4. Modifica dei parametri

1. Selezione della modalit:


Funzionamento a 2 tempi
Funzionamento a 4 tempi
Funzionamento lavorazione
Elettrodo a barra

In generale

Nella seguente descrizione i pannelli di comando dellimpianto Micro Spot vengono


trattati separatamente.

Pannello di
comando

Avviso! Il cattivo uso dellapparecchio pu causare gravi danni alle persone e alle
cose. Utilizzare le funzioni descritte soltanto dopo aver letto e compreso completamente i seguenti documenti:
queste istruzioni per luso
tutte le istruzioni per luso dei componenti del sistema, specialmente le
norme di sicurezza

(15)

(8)
Fig.3

(13)

(10)

(12)

(11)

(7)

(3) (2)

(9)

(14)

(6)

(4) (5)

(1)

Pannello di comando del Micro Spot

(1) Tasto modalit di funzionamento ... per selezionare la modalit di funzionamento


(2) Funzionamento a 2 tempi
(3) Funzionamento a 4 tempi
(4) Funzionamento lavorazione
(5) Saldatura con elettrodo a barra
Importante! Se si seleziona la modalit di funzionamento saldatura con elettrodo a
barra (5), la tensione di saldatura disponibile solo dopo 3 secondi.

Pannello di
comando
(continuazione)

(6) Tasto modalit ... per selezionare la modalit a seconda del tipo di funzionamento
selezionato
Se si selezionata la modalit di funzionamento a 2 tempi / 4 tempi:

Modalit saldatura WIG-DC


Modalit saldatura WIG-AC
Modalit saldatura WIG-AC con formazione calotta attivata
Se si selezionata la modalit di funzionamento lavorazione (4) viene visualizzata
la modalit in memoria per la lavorazione in corso.
Se si selezionata la modalit di funzionamento con elettrodo a barra:

Modalit saldatura con elettrodo a barra DC+


Modalit saldatura con elettrodo a barra DCModalit saldatura con elettrodo a barra AC
(7) Ruota di regolazione ... per modificare i parametri. Quando si accende la spia
sulla ruota di regolazione possibile modificare il parametro selezionato.

(8) e (9) Tasti selezione parametri ... per selezionare i parametri


E anche possibile cambiare i parametri durante la saldatura mediante i tasti selezione
parametri (8) e (9).
Parametri se si selezionata la modalit di funzionamento a 2 tempi (2):
Corrente di partenza IS ......... da 0 a 100 % della corrente principale I1
regolazione in fabbrica: 35%
Importante! La corrente di partenza IS viene salvata in memoria separatamente
per le modalit di funzionamento saldatura WIG-AC e WIG DC.
Curva ascendente tup ........... da 0,0 a 9,9 s, regolazione in fabbrica: 0,1 s
Importante! La curva ascendente tup viene salvata in memoria separatamente per
le modalit di funzionamento a 2 tempi e a 4 tempi.
Corrente principale I1 ........... da 3 a 220 A
Importante! Per i cannelli di saldatura con funzione su/gi possibile selezionare
tutta la gamma di regolazione durante il funzionamento a vuoto dellapparecchio.
Durante il processo di saldatura possibile la correzione della corrente principale di
+/-20 A.
Curva discendente tdown ....... da 0,0 a 9,9 s, regolazione in fabbrica: 1 s
Importante! La curva discendente tdown viene salvata in memoria separatamente
per le modalit di funzionamento a 2 tempi e a 4 tempi.
Corrente finale di cratere IE . da 0 a 100 % della corrente principale
regolazione in fabbrica: 30 %

10

Pannello di
comando
(continuazione)

Balance (solo WIG-AC) ......... -5 / +5, regolazione in fabbrica: 0


-5 massima potenza fusione,
minimo effetto pulente
+5 massimo effetto pulente,
minima potenza fusione
Diametro elettrodo................ da 0 a 4,0 mm, regolazione in fabbrica: 2,4 mm
Parametri se si selezionata la modalit di funzionamento a 4 tempi (3):
Corrente di partenza IS ......... da 0 a 100 % della corrente principale I1
regolazione in fabbrica: 35%
Importante! La corrente di partenza IS viene salvata in memoria separatamente
per le modalit di funzionamento WIG-AC e WIG DC.
Curva discendente tup .......... da 0,0 a 9,9 s, regolazione in fabbrica: 0,1 s
Importante! La curva ascendente tup viene salvata in memoria separatamente per
le modalit di funzionamento a 2 tempi e a 4 tempi.
Corrente principale I1 ........... da 3 a 220 A
Importante! Per i cannelli di saldatura con funzione su/gi possibile selezionare
tutta la gamma di regolazione durante il funzionamento a vuoto dellapparecchio.
Durante il processo di saldatura possibile la correzione della corrente principale di
+/-20 A.

Corrente discendente I2 ....... da 0 a 100 % della corrente principale I1


regolazione in fabbrica: 50%
Curva discendente tdown ....... da 0,0 a 9,9 s, regolazione in fabbrica: 1 s
Importante! La curva discendente tdown viene salvata in memoria separatamente
per le modalit di funzionamento a 2 tempi e a 4 tempi.
Corrente finale di cratere IE . da 0 a 100 % della corrente principale
regolazione in fabbrica: 30 %
Balance (solo WIG-AC) ....... -5 / +5, regolazione in fabbrica: 0
-5 massima potenza fusione,
minimo effetto pulente
+5 massimo effetto pulente,
minima potenza fusione
Diametro elettrodo ............... da 0 a 4,0 mm (0.158 in.)
regolazione in fabbrica: 2,4 mm (0.095 in.)
Parametri se si selezionata la modalit di funzionamento lavorazione (4):
Nel funzionamento lavorazione sono disponibili dei parametri validi per la modalit
di funzionamento salvata nella lavorazione selezionata. Inoltre disponibile il
seguente parametro:
Numero lavorazione ............. per selezionare la lavorazione desiderata

Parametri se si selezionata la modalit di funzionamento saldatura con lelettrodo


a barra (5):

11

Pannello di
comando
(continuazione)

Corrente principale I1 ........... da 10 a 180 A


Importante! Per i cannelli di saldatura con funzione su/gi possibile selezionare
tutta la gamma di regolazione durante il funzionamento a vuoto dellapparecchio.
Durante il processo di saldatura possibile la correzione della corrente principale di
+/-20 A.
(10) Spia corrente di saldatura ... per vsualizzare la corrente di saldatura della corrente di saldatura per i parametri
IS (corrente di partenza)
I1 (corrente di partenza)
I2 (corrente abbassata)
IE (corrente di cratere finale)
Prima dellinizio della saldatura la spia sinistra visualizza il valore teorico. Per IS, I2
e IE il display destro mostra anche la quota % della corrente principale I1.
Dopo linizio della saldatura si seleziona automaticamente il parametro I1. Il display
sinistro visualizza il valore reale aggiornato della corrente di saldatura.
Il pannello di comando illustra la rispettiva posizione nel processo di saldatura
mediante le spie accese scure dei parametri (IS, tup, ...).
Importante! Se il parametro ACS (Capitolo men di settaggio: livello 2) su OFF,
durante la saldatura resta attivo lultimo parametro selezionato. Non viene effettuata
selezione automatica del parametro I1.
(11) Spia tensione di saldatura ... per visualizzare il valore reale aggiornato della
tensione di saldatura sulla spia destra.
Prima della saldatura la spia destra visualizza 0.0 nelle modalit di funzionamento
selezionate per la saldatura WIG. Se si selezionata la modalit di lavorazione
Saldatura con elettrodo a barra dopo un ritardo di 3 secondi viene segnalato il
valore della tensione a vuoto 50V .
Importante! La spia 50 V durante la saldatura con elettrodo a barra selezionata
indica il valore medio della tensione a vuoto pulsata.

(12) Spia HOLD ... al termine di ciascuna saldatura si memorizzano i valori aggiornati
della corrente e della tensione di saldatura. Si accende la spia Hold.
La spia Hold si riferisce allultima corrente principale raggiunta I1. Se si selezionano
altri parametri si spegne la spia Hold. I valori Hold restano comunque a disposizione se si riseleziona il parametro I1 .
La spia Hold si spegne nei seguenti casi:
- nuova partenza di saldatura
- regolazione della corrente principale I1
- cambio della modalit di funzionamento
- cambio del sistema di saldatura
Importante! Se non si raggiunge mai la fase di corrente principale o se si utilizza
un telecomando a pedale, i valori Hold non vengono emessi.

12

Pannello di
comando
(continuazione)

(13) Tasto Store ... per il salvataggio delle lavorazioni. Serve anche per entrare nel
men di settaggio.
(14) Tasto controllo gas ... per regolare la quantit di gas inerte necessaria al riduttore
di pressione. Dopo aver premuto il tasto controllo gas esce il gas inerte per 30 s.
Ripremendo il tasto il processo viene interrotto prima della conclusione.
(15) Spia surriscaldamento ... si accende se limpianto si riscalda eccessivamente (ad
es se rimasto acceso pi a lungo del previsto). Per altre informazioni consultare il
capito Diagnosi e risoluzione degli errori.
(38)

(39)

(44)

(43)

(40)

(41)

(42)

Fig.3b Altre spie

Le spie illustrate nella fig.3b restano


accese finch sono attive determinate
funzioni. La seguente descrizione indica
quali sono queste funzioni. In parte segue
una descrizione ancora pi dettagliata
della rispettiva funzione / del corrispondente parametro nei capitoli
- men di settaggio: livello 1
- men di settaggio: livello 2
- funzioni speciali

(38) Impulsi attivati ... il parametro di settaggio F-P stato regolato ad una frequenza
ad impulsi
(39) Punti attivati ... il parametro di settaggio SPt stato regolato ad un tempo a punti
(40) Ganci attivati ... il parametro di settaggio tAC stato regolato ad una durata a
tempo
(41) Spia Elettrodo sovraccarico ... si accende in presenza di sovraccarico della
calotta sullago al tungsteno. Esiste il pericolo di formazione di una calotta di
dimensione maggiore del normale.
Cause:
- elettrodo al tungsteno di diametro troppo piccolo
- corrente principale I1 regolata su di un valore troppo alto
- balance troppo spostato in direzione +
Rimedio:
- Utilizzare lelettrodo al tungsteno con un diametro pi grande
- Regolare la corrente principale e/o il balance ancora in direzione -
Importante! La spia elettrodo sovraccarico (41) regolata esattamente in base
ai seguenti elettrodi al tungsteno:
- saldatura WIG-AC: elettrodi al tungsteno puro
- saldatura WIG-DC: elettrodi al cerio
Per tutti gli altri elettrodi vale come valore dorientamento la spia elettrodo sovraccarico (41)
(42) Spia Blocco tasti attivato ... si accende quando il blocco tasti attivo, secondo il
capitolo Funzioni speciali
(43) Avanzamento filo a freddo collegato ... si accende quando lalimentazione del filo a
freddo collegata
(44) Accensione AF (accensione ad Alta Frequenza) attiva ... il parametro di settaggio
HFt stato regolato ad un intervallo per gli impulsi ad alta frequenza.

13

Attacchi, interruttore ed estensioni del sistema


Impianto
Fronte

Retro

(18) (19)

(17)
Fig.5

(22)

(16)

(20)

(21)

Attacchi e interruttore

- Presa di corrente con chiusura a baionetta ... serve come:


attacco del cavo di saldatura del cannello di saldatura WIG
attacco del cavo per lelettrodo o di massa per la saldatura con elettrodo a barra
(a seconda del tipo di elettrodo)

- Presa di corrente con chiusura a baionetta ... serve come:


attacco del cavo di massa per la saldatura WIG
attacco del cavo per lelettrodo o di massa per la saldatura con elettrodo a barra
(a seconda del tipo di elettrodo)

(16)

(17)

(18) Presa attacco ReteLocale ... attacco standard per lestensione di sistemi (ad es.
telecomando, ecc.)
(19) Presa attacco comando del cannello ... per collegare la spina di comando di un
cannello convenzionale
(20) Interruttore di rete ... per accendere e spegnere limpianto
(21) Cavo di rete con scarico della trazione
(22) Presa attacco gas inerte

14

Prima della messa in funzione


Sicurezza

Uso appropriato

Avviso! Il cattivo uso dellapparecchio pu causare gravi danni alle persone e alle
cose. Utilizzare le funzioni descritte soltanto dopo aver letto e compreso completamente i seguenti documenti:
queste istruzioni per luso
tutte le istruzioni per luso dei componenti del sistema, specialmente le
norme di sicurezza

Limpianto destinato esclusivamente alla saldatura WIG e alla saldatura con elettrodo
a barra.
Altri usi o utilizzi che vadano oltre il tipo dimpiego per il quale limpianto stato progettato non sono conformi alla destinazione. Il costruttore non si assume la responsabilit per i danni che ne potrebbero derivare.
Luso appropriato dellimpianto comprende anche
losservanza di tutte le indicazioni riportate nelle istruzioni duso
lesecuzione dei controlli e dei lavori di manutenzione

Collocazione
dellapparecchio

Limpianto ha grado di protezione IP23, il che significa:


che esso protetto contro la penetrazione di corpi estranei solidi di dimetro superiore a 12,5 mm (.49 in.)
che protetto contro gli spruzzi dacqua che battono sulla sua superficie con un
angolo di incidenza fino a 60
Avviso! Il ribaltamento o la caduta degli apparecchi pu costituire un pericolo
di morte. Disporre la macchina in modo sicuro su una base piana e solida.
Il canale di ventilazione rappresenta un dispositivo di sicurzza essenziale. Il luogo
dinstallazione dellapparecchio va scelto in modo tale che laria di raffreddamento possa
entrare liberamente dallapertura anteriore e altrettanto liberamente possa uscire
dallapertura posta sul retro.La polvere che cade dallalto e che conduce elettricit (ad
es. quella prodotta dalla carteggiatura) non deve essere aspirata direttamente
dallapparecchio.

Funzionamento
mediante rete

Gli apparecchi sono predisposti per il funzionamento con la tensione di rete indicata
sulla rispettiva targhetta. Se non ci sono cavi o spine nella versione del Vostro apparecchio essi vanno montati nel rispetto delle norme nazionali. La protezione del cavo di rete
indicata nei dati tecnici.
Avvertenza! Le installazioni elettriche sottodimensionate possono determinare
gravi danni alle cose. Il cavo di rete e la relativa protezione devono essere
adeguati. Valgono i dati tecnici indicati sulla targhetta.

Funzionamento
mediante generatore

Le saldatrici Micro Spot sono compatibili con un generatore se la potenza apparente


massima indicata del generatore pari ad almeno 10 kVA.
Avvertenza! La tensione emessa dal generatore non deve mai essere inferiore
o superiore alla gamma di tolleranza della tensione di rete. Le indicazioni
relative alla tolleranza di rete si trovano nel capitolo Dati tecnici.

15

Messa in funzione
In generale

Avviso! Uno schock elettrico pu avere esiti mortali. se lapparecchio collegato


alla rete durante linstallazione esiste il pericolo di gravi danni alle persone e alle
cose. Effettuare tutti i lavori allapparecchio soltanto se
linterruttore di rete si trova in posizione O,
lapparecchio staccato dalla rete.
La messa in funzione dellimpianto descritta come segue:
-

per il caso dutilizzo principale nella saldatura WIG,


in base alla configurazione standard di un impianto di saldatura WIG.

La configurazione standard formata dai seguenti componenti:


impianto
raffreddatore
cannello di saldatura manuale WIG
riduttore di pressione
bombola del gas
supporto per la bombola del gas
carrello
La seguente descrizione delle varie fasi di lavoro ha lo scopo di dare alloperatore delle
informazioni generali sulla messa in funzione dellimpianto.
Per informazioni dettagliate sulle singole fasi di lavoro consultare le istuzioni dei rispettivi apparecchi.

Note sul raffreddatore

Si consiglia limpiego del raffreddatore per le seguenti applicazioni:


per il funzionamento con il robot
per pacchi tubi di lunghezza superiore ai 5 m
per la saldatura WIG-AC
in generale per le saldature di classe superiore
Lalimentazione del raffreddatore viene effettuata mediante limpianto. Mettendo
linterruttore di rete sulla posizione On il raffreddatore pronto al funzionamento.

Collegamento
della bombola
gas inerte

Prudenza! Pericolo dincidente dovuto alla caduta della bombola del gas
- utilizzare il nastro di sicurezza
- fissare il nastro di sicurezza allaltezza della parte superiore della bombola
- non fissare mai il nastro di sicurezza al collo della bombola
-

fissare la bombola del gas inerte al carrello


legare la bombola del gas inerte:
- eliminare il cappuccio protettivo della bombola del gas inerte
- girare la valvola del gas inerte brevemente verso sinistra per eliminare la sporcizia depositata
- controllare la guarnizione del riduttore di pressione
- avvitare e stringere il riduttore di pressione della bombola del gas inerte

16

Collegamento
della bombola
del gas inerte
(continuazione)

Se si utilizza un cannello di saldatura WIG con attacco del gas integrato:


collegare il riduttore di pressione sul retro dellimpianto mediante il tubo del gas alla
presa dattacco del gas protettivo (22)
stringere il dado a raccordo
Se si utilizza un cannello di saldatura WIG senza attacco del gas integrato
collegare il tubo del gas con il riduttore di pressione

Collegamento
con il pezzo da
lavorare

mettere linterruttore di rete in posizione O


mettere il cavo di massa nella presa di corrente positiva (17) e richiuderlo
con laltra estremit del cavo di massa creare il collegamento con il pezzo da
lavorare

Attacco del
cannello di
saldatura

mettere linterruttore in posizione OFF


inserire il cavo di saldatura del cannello di saldatura WIG nella presa di corrente
negativa (16) e bloccarlo girando verso destra
inserire la spina di comando del cannello di saldatura alla presa dattacco del
comando del cannello (19) e bloccarlo
Applicare il cannello di saldatura (vedere le istruzioni duso del cannello di saldatura)

Se si utilizza il cannello di saldatura WIG con lattacco del gas integrato:


collegare il riduttore di pressione sul retro dellimpianto mediante il tubo del gas alla
spina alla presa dattacco del gas protettivo (22)
stringere il dado a raccordo
Solo se si utilizza cannello e raffreddatore refrigerati ad acqua:
inserire i collegamenti dellacqua del cannello di saldatura agli attacchi andata
acqua (nero) e ritorno acqua (rosso) del raffreddatore.

17

Modalit di funzionamento WIG


In generale

Avviso! Il cattivo uso dellapparecchio pu causare gravi danni alle persone e alle
cose. Utilizzare le funzioni descritte soltanto dopo aver letto e compreso completamente i seguenti documenti:
queste istruzioni per luso
tutte le istruzioni per luso dei componenti del sistema, specialmente le
norme di sicurezza
Le indicazioni relative alla regolazione, alla disposizione e alle unit di misura dei parametri disponibili si trovano nel capitolo Men di settaggio: livello 1.

Simboli e spiegazione

Tirare indietro e tenere il


tasto del cannello

Lasciare il tasto del


cannello

Premere e tenere il tasto


del cannello

Lasciare il tasto del


cannello

Tirare indietro brevemente il tasto del


cannello (< 0,5 s)

Simbolo

Spiegazione

GPr

Tempo preapertura gas

IS

Fase corrente di partenza: riscaldamento delicato a corrente di saldatura


ridotta per un corretto posizionamento del materiale dapporto

tup

Fase curva ascendente: innalzamento costante della corrente di partenza


sulla corrente di saldatura

I1

Fase corrente di saldatura: apporto termico uniforme nel materiale di


base riscaldato mediante lafflusso di calore

I2

Fase corrente discendente: intervallo della corrente di saldatura per


evitare il riscaldamento locale del materiale di base

tdown

Fase curva discentente: costante abbassamento della corrente di saldatura sulla corrente di cratere finale.

IE

Fase cratere finale: evita il surriscaldamento locale del materiale base


dovuto ad accumulo di calore alla fine della saldatura. Impedisce la possibile caduta del punto di saldatura.

SPt

Tempo punti

G-H/G-L

Ritardo di chiusura gas


G-H
G-L

Ritardo chiusura gas a corrente massima di saldatura


Ritardo chiusura gas a corrente minima di saldatura

18

2 tempi

Selezionare la modalit di funzionamento a 2 tempi (2)


Spia di stato punti: quando accesa la spia di stato punti mettere il parametro
di settaggio SPt su OFF (capitolo Men di settaggio: livello 1)
Importante! Se si selezionata la modalit di funzionamento a 2 tempi la spia di stato
punti del pannello di comando non pu accendersi.
Al momento della consegna il parametro Spt si trova su OFF.
-

Saldatura: tirare indietro e tenere il tasto del cannello


Fine saldatura: lasciare il tasto del cannello

I1

t
GPr

tup

tdown

G-L
G-H

Fig.6

Funzionamento a 2 tempi

19

Punti

Le indicazioni relative alla regolazione del parametro di settaggio tempo punti (SPt) si
trovano nel capitolo Men di settaggio: livello 1.
Se per il men di settaggio SPt stato regolato un valore, la modalit di funzionamento
a 2 tempi (2) corrisponde al funzionamento a punti.
Spia stato punti: accesa finch indicato un valore relativo al tempo punti.
-

Selezionare la modalit di funzionamento a 2 tempi (2)


Nel Men di settaggio: livello 1 regolare il parametro di settaggio Spt sul tempo
punti desiderato.
Saldatura: tirare indietro brevemente il tasto del cannello

Tirando di nuovo indietro il tasto del cannello si pu interrompere il processo prima della
sua fine.
Importante! Se si utilizza un telecomando a pedale: azionando il telecomando a pedale
inizia il tempo di saldatura a punti. La potenza non regolabile mediante il telecomando
a pedale.

I1

t
GPr

tup

tdown
SPt

Fig.7

Punti

20

G-L
G-H

4 tempi

Selezionare la modalit di funzionamento a 4 tempi (3)

Importante! Il parametro di settaggio SFS deve essere su OFF (capitolo Men di


settaggio: livello 2). Al momento della consegna della macchina il parametro SFS si
trova su OFF.
-

Partenza saldatura con corrente di partenza IS: tirare indietro e tenere il tasto del
cannello
Saldatura con corrente principale I1: lasciare il tasto del cannello
Abbassamento sulla corrente di cratere finale IE: tirare indietro e tenere il tasto del
cannello
Fine saldatura: lasciare il tasto del cannello

I1

IE

IS

t
GPr

tup

tdown

G-L
G-H

Fig.8

Funzionamento a 4 tempi

21

4 tempi con
intervallo

Nella variante illustrata di seguito del funzionamento a 4 tempi si verifica un intervallo


della corrente di saldatura che si ottiene mediante pressione e tenuta del tasto del
cannello.
-

Selezionare la modalit di funzionamento a 4 tempi (3)

Importante! Il parametro di settaggio SFS deve essere su OFF (capitolo Men di


settaggio: livello 2). Al momento della consegna della macchina il parametro SFS si
trova su OFF.
-

Intervallo sulla corrente abbassata regolata I2 durante la fase di corrente principale:


premere e tenere il tasto del cannello
Per riprendere la corrente principale lasciare il tasto del cannello

I1

I1
I2
IE

IS

t
GPr

tup

tdown

G-L
G-H

Fig.9

Funzionamento a 4 tempi con intervallo: variante 1

22

4 tempi speciale:
variante 1

Nella variante presentata di seguito del funzionamento speciale a 4 tempi lintervallo


avviene sulla corrente abbassata I2 tirando indietro brevemente il tasto del cannello.
Dopo aver nuovamente tirato indietro per breve tempo il tasto del cannello si ha di
nuovo a disposizione la corrente principale I1.
-

Selezionare la modalit di funzionamento a 4 tempi (3)


Mettere il parametro di settaggio SFS su 1
(capitolo Men di settaggio: livello 2 - sezione: parametro di settaggio WIG)

I1

I1
I2

IE

IS

t
GPr

tup

tdown

G-L
G-H

Fig.10 Funzionamento a 4 tempi speciale: variante 1

23

Saldatura WIG
Sicurezza

Avviso! Il cattivo uso dellapparecchio pu causare gravi danni alle persone e


alle cose. Utilizzare le funzioni descritte soltanto dopo aver letto e compreso
completamente i seguenti documenti:
queste istruzioni per luso
tutte le istruzioni per luso dei componenti del sistema, specialmente le
norme di sicurezza

Avviso! Uno schock elettrico pu avere esiti mortali. Se lapparecchio collegato alla rete durante lintallazione esiste il pericolo di gravi danni alle persone
e alle cose. Effettuare tutti i lavori allapparecchio soltanto se
linterruttore di rete si trova in posizione O,
lapparecchio staccato dalla corrente.

Preparazione

Staccare linterruttore di rete


Mettere linterruttore di rete (20) in posizione "O"
Inserire e richiudere il cavo di massa nella presa di corrente positiva (17)
Con laltra estremit del cavo di massa creare un collegamento con il pezzo da
lavorare
Inserire il cavo di rete del cannello WIG nella presa di corrente negativa (16) e
richiuderlo girando verso destra
Inserire e richiudere la spina di comando del cannello di saldatura nellattacco del
comando del cannello (19)
Caricare il cannello di saldatura (vedere istruzioni duso del cannello di saldatura)
Avvitare e stringere il riduttore di pressione della bombola del gas inerte

Se si utilizza un cannello di saldatura WIG con attacco del gas integrato:


Collegare il riduttore sul retro dellimpianto alla presa dattacco del gas inerte (22)
mediante il tubo del gas
Stringere il dado a raccordo
Solo se si utilizza un cannello raffreddato ad acqua e il raffreddatore:
Inserire gli attacchi dellacqua del cannello di saldatura agli attacchi andata
dellacqua (nero) e ritorno dellacqua (rosso) del raffreddatore.
Inserire linterruttore di rete

24

Selezione della
modalit di
funzionamento

Prudenza! Pericolo di danni alle persone e alle cose dovuto a schock elettrico.
Quando linterruttore di rete in posizione I lelettrodo al tungsteno del cannello di saldatura conduttore di tensione. Accertarsi quindi che lelettrodo al
tungsteno non entri in contatto con persone o pezzi conduttori deletricit o
messi a terra (ad es. carcasse ecc.)
-

Mettere linterruttore di rete (20) in posizione "I" - tutte le spie del pannello di comando si accendono brevemente)
Mediante il tasto modalit di funzionamento (1) selezionare:
modalit di funzionamento a 2 tempi
(2) oppure
modalit di funzionamento a 4 tempi
(3)

(2)
(3)

(1)

Selezione della
modalit di
funzionamento

Mediante il tasto modalit di funzionamento (6) selezionare:


Modalit di saldatura AC oppure
Modalit di saldatura AC con attivazione della formazione della calotta
oppure
Modalit di saldatura DC

25

Formazione della
calotta

Selezionando la modalit di saldatura AC con attivazione della formazione della calotta


disponibile la formazione automatica della calotta. Per risultati ottimali la funzione
segue il diametro dellelettrodo regolato.
La formazione automatica della calotta
assicura durante la partenza della saldatura la formazione della miglior calotta
possibile in ciascuna condizione specifica.
Non necessaria la formazione a parte
della calotta in un pezzo - prova.

prima dellaccensione

dopo laccensione

Fig.11 Formazione della calotta

Importante! Alla successiva partenza


della saldatura non necessario effettuare una nuova formazione della calotta. A
formazione della calotta avvenuta si
disattiva la formazione della calotta per la
successiva partenza di saldatura.

Avvertenza! La modalit di saldatura AC con attivazione della formazione della


calotta non necessaria se allelettrodo al tungsteno si formata una calotta
sufficientemente grande.
Se lelettrodo al tungsteno ha una calotta sufficientemente grande utilizzare la
modalit di saldatura AC (senza formazione della calotta).
La formazione della calotta pu essere attivata anche premendo il tasto dell
cannello, purch si sia selezionata la modalit di saldatura WIG-AC.

Regolazione dei
parametri

Una lista dei parametri disponibili si trova nel capitolo Pannello di comando.
Mediante i tasti selezione parametri (8) e (9) selezionare i parametri desiderati e modificarli con la ruota di regolazione (7).
Importante! In generale tutti i valori teorici regolati mediante la ruota di regolazione (7)
restano attivi fino alla successiva modifica, anche se nel frattempo limpianto stato
spento e riacceso.

26

Regolazione
della quantit del
gas inerte

Per luso di tutti gli altri cannelli di saldatura WIG:


premere il tasto controllo gas (14)
regolare la quantit di gas desiderata
Importante! Il flusso prova del gas dura al massimo 30 secondi. Premendo nuovamente il tasto sinterrompe il processo prima della fine.

Accensione
dellarco voltaico
- in generale

Per unaccensione ottimale della modalit di saldatura selezionata WIG-AC, limpianto


Micro Spot considera il diametro dellelettrodo. Inoltre si calcola anche la temperatura
aggiornata dellelettrodo in base alla durata e alla pausa di saldatura precedente.
Inoltre limpianto Micro Spot con accensione RPI dotato di modalit di saldatura WIGDC. RPI significa Reverse Polarity Ignition (= accensione a polarit invertita). Allinizio
della saldatura avviene una breve inversione della polarit in cui gli elettroni escono dal
pezzo da lavorare e vanno sullelettrodo. Ne deriva un rapido riscaldamento
dellelettrodo - una condizione fondamentale per ottenere ottime condizioni
daccensione.
Le indicazioni relative alla regolazione del parametro di settaggio rPI sono nel capitolo
Men di settaggio: livello 2 - sezione Parametri di settaggio AC / Inversione della
polarit.
Al momento della consegna dellimpianto il parametro rPI su On.
Importante! La regolazione OFF consigliata soltanto per le saldature di lamiere
sottili.

Accensione AF

Le indicazioni relative alla regolazione del parametro di settaggio HFt sono nel capitolo
Men di settaggio: livello 2 - sezione Parametri di settaggio WIG.
Mediante il parametro HFt regolare lintervallo di tempo degli impulsi AF su 0,01 s. Al
momento della consegna dellimpianto il parametro HFt su 0,01s.
Avvertenza! Se si verificano problemi negli apparecchi sensibili che si trovano
nelle immediate vicinanze aumentare il parametro HFt a fino a 0,4 s.
Rispetto allaccensione a contatto, nel caso dellaccensione AF viene meno il rischio di
sporcare lelettrodo e il pezzo da lavorare.

27

Accensione AF
(continuazione)

Indicazione di stato AF: accesa finch si indicato un valore relativo al parametro


HFt .
Per accendere larco voltaico procedere come segue:
-

Mettere lugello del gas sopra il punto


daccensione mantenendo una
distanza di circa 2- 3 mm. (da 0.08 a
0.12 in.) tra lelettrodo al tungsteno e il
pezzo da lavorare.

Inclinare il cannello e attivare la


modalit di funzionamento desiderata
(capitolo Modalit di funzionamento
WIG)
Larco voltaico si accende senza
contatto con il pezzo da lavorare

Fig.12 Collocazione dellugello del gas

Fig.13 Accensione AF senza contatto

Fig.14 Saldatura

28

Inclinare il cannello in posizione


normale

Accensione a
contatto

Le indicazioni relative alla regolazione del parametro di settaggio HFt sono nel capitolo
Men di settaggio: livello 2 - sezione Settaggio parametri WIG.
Mettere il parametro HFt (accensione AF) su OFF. Alla consegna dellimpianto il parametro HFt su 0,01s.
Per accendere larco voltaico procedere come segue:
-

Mettere lugello del gas sopra il punto


daccensione mantenendo una
distanza di circa 2- 3 mm. (da 0.08 a
0.12 in.) tra lelettrodo al tungsteno e il
pezzo da lavorare.

Attivare il tasto del cannello - esce il


flusso del gas inerte-orientare lentamente il cannello di saldatura finch
lelettrodo al tungsteno non tocca il
pezzo da lavorare

Sollevare il cannello di saldatura e


ruotarlo in una posizione normale. Si
accende larco voltaico

Fig.15 Collocazione dellugello del gas

Fig.16 Accensione mediante contatto con il


pezzo da lavorare

Fig.17 Saldatura

29

Funzione Ignition
Time-Out

Le indicazioni relative alla regolazione del parametro di settaggio Ignition Time-Out (Ito)
sono nel capitolo Men di settaggio: livello 2 - sezione Settaggio parametri WIG.
Se allinterno del tempo regolato nel men di settaggio non scocca larco voltaico,
limpianto si spegne da solo. Il pannello di comando visualizza lindicazione derrore
no|IGn.
Per riprovare ripremere il tasto del cannello.
Annullare no|IGn come segue:
- premere il tasto Store (13)

Funzione controllo rottura


dellarco voltaico

Le indicazioni relative alla regolazione del parametro di settaggio funzione rottura


dellarco voltaico (Arc) sono nel capitolo Men di settaggio: livello 2 - sezione Settaggio parametri WIG.
Limpianto si spegne da solo se
si rompe larco voltaico
allinterno del tempo definito Arc non scocca larco voltaico
Il pannello di comando indica no|Arc.
Per riprovare ripremere il tasto del cannello.
Annullare no|IGn come segue:
- premere il tasto store (13)

La figura riportata sotto mostra gli impulsi WIG nel sistema di saldatura selezionato per
la saldatura DC.
La regolazione dei parametri indicati nel capitolo Livello 1: settaggio parametri WIG
1/F-P

dcY

I1
I-G

Impulsi WIG

IE

IS

tup

tdown

Fig.18 Impulsi WIG - andamento della corrente di saldatura

Legenda:
IS ...........
IE ...........
tUp .........
tDown ......
F-P .......

Corrente di partenza
Corrente di cratere finale
Curva ascendente
Curva discendente
Frequenza ad impulsi

(1/F-P = Distanza di tempo tra due impulsi)

30

dcY ....... Duty cycle


I-G ........ Corrente base
I1 ........... Corrente principale

Impulsi WIG
(continuazione)

Selezione della frequenza degli impulsi F-P:


0,2 Hz bis 5 Hz ..... impulsi termici
(saldatura in posizione forzata, saldatura automatica)
1 kHz bis 2 kHz .... impulsi stabilizzantisi in arco voltaico
(stabilizzazione dellarco voltaico a corrente di saldatura ridotta)

Funzione ganci

La regolazione del parametro di settaggio tAC nel capitolo Men di settaggio: livello
1, sezione Settaggio parametri WIG.
Subito dopo aver regolato nel Men di settaggio: livello 1 un valore di tAC (ganci) le
modalit di funzionamento a 2 tempi (2) e a 4 tempi (3) sono pronte per il funzionamento a ganci. Le modalit di funzionamento restano invariate (capitolo Modalit di funzionamento WIG).
Avvertenza! La funzione ganci disponibile soltanto per la modalit di funzionamento
Saldatura WIG-DC.
Per il parametro di settaggio tAC possibile regolare una durata di tempo durante la
quale disponibile una corrente di saldatura ad impulsi che ottimizza la confluenza del
bagno di fusione durante la legatura a ganci dei due pezzi.
Importante! La seguente figura mostra la funzione ganci della modalit di saldatura
selezionata DC.
tAC

I1

IE

IS

tup

tdown

Fig.19 Funzione ganci - andamento della corrente di saldatura

Legenda:
tAC .......
IS ...........
IE ...........
tUp .........
tDown ......
I1 ...........

Durata della corrente di saldatura ad impulsi per la lavorazione a ganci


Corrente di partenza
Corrente di cratere finale
Curva ascendente
Curva discendente
Corrente principale

Importante! Per la corrente di saldatura ad impulsi valgono i seguenti punti:


limpianto regola automaticamente il parametro impulsi a seconda della regolazione
della corrente principale I1
non si devono regolare i parametri degli impulsi.
La corrente di saldatura ad impulsi inizia
al termine della fase di corrente di partenza IS
con la fase di curva ascendente tup

31

Funzione punti
(continuazione)

A seconda del tempo regolato tAC-Zeit la corrente di saldatura ad impulsi pu durare


fino alla fase di corrente di cratere finale IE (parametro tAC su On).
Al termine del tempo tAC si continua a saldare con una corrente di saldatura costante, i
parametri degli impulsi eventualmente regolati sono a disposizione.
Importante! Per regolare un tempo definito di produzione dei ganci possibile combinare il parametro tAC con il parametro SPt (tempo punti, men di settaggio: livello 1) .

Importante! La saldatura con filo a freddo WIG possibile soltanto con lavanzamento
filo a freddo.
La figura illustrata di seguito mostra la saldatura con filo a freddo WIG e la modalit di
saldatura selezionata DC.
Per la regolazione dei parametri indicati vedere capitolo Men di settaggio: livello 1 sezione Settaggio parametri WIG:

1/F-P

dcY

I-G

I1

IE

IS

tup

Velocit
filo

tdown
dt1

dt2

Fd.2

Fd.1

Saldatura con filo


a freddo WIG

t
Fig.20 Saldatura con filo a freddo WIG - andamento della corrente di saldatura e velocit filo

Legenda:
dcY ....... Duty cycle
IS ........... Corrente di partenza
I-G ........ Corrente base
IE ........... Corrente di cratere finale
I1 ........... Corrente principale
tUp ......... Curva ascendente
Fd.1 ...... Velocit filo 1
tDown ...... Curva discendente
Fd.2 ...... Velocit filo 2
F-P ....... Frequenza ad impulsi
(1/F-P = Distanza di tempo tra due
impulsi)
dt1 ........ Ritardo inizio alimentazione filo allinizio della fase corrente principale I1
dt2 ........ Ritardo fine alimentazione filo alla fine della fase della corrente principale
I1

32

Saldatura elettrodo a barra


Sicurezza

Avviso! Il cattivo uso dellapparecchio pu causare gravi danni alle persone e alle
cose. Utilizzare le funzioni descritte soltanto dopo aver letto e compreso completamente i seguenti documenti:
queste istruzioni per luso
tutte le istruzioni per luso dei componenti del sistema, specialmente le
norme di sicurezza
Spegnere i refrigeratori presenti (vedere capitolo Men di settaggio: livello 2, Parametri
WIG, C-C ... Unit di Controllo della Refrigerazione)
Avviso! Uno schock elettrico pu avere esiti mortali. Se lapparecchio collegato
alla rete durante lintallazione esiste il pericolo di gravi danni alle persone e alle
cose. Effettuare tutti i lavori allapparecchio soltanto se
linterruttore di rete si trova in posizione O,
lapparecchio staccato dalla corrente.

Preparazione

Selezionare la
modalit di
funzionamento

Staccare linterruttore di rete


Mettere linterruttore di rete (20) in posizione "O"
Smontare il cannello di saldatura WIG

Prudenza! Pericolo di danni alle persone e alle cose dovuto a schock elettrico.
Quando linterruttore di rete in posizione I lelettrodo a barra del supporto
elettrodo conduttore di tensione. Accertarsi quindi che lelettrodo a barra non
entri in contatto con persone o pezzi conduttori deletricit o messi a terra (ad
es. carcasse ecc.)
-

Mettere linterruttore di rete (20) in posizione "I" - tutte le spie del pannello di comando si accendono per breve tempo
Mediante il tasto modalit di funzionamento (1) selezionare:
modalit di saldatura con elettrodo a
barra (5)

(5)
(1)

33

Selezione della
modalit di
saldatura

Mediante il tasto modalit di saldatura (6) selezionare:


modalit di saldatura AC oppure
modalit di saldatura DC oppure
modalit di saldatura DC+

Regolazione dei
parametri

Una lista dei parametri disponibili nel capitolo Pannello di comando.


-

Mediante i tasti selezione dei parametri (8) e (9) selezionare i parametri desiderati e
modificarli mediante la ruota di regolazione (7).
Iniziare la saldatura.

Importante! In genere tutti i valori teorici dei parametri regolati mediante la ruota di
regolazione (7) restano in memoria fino alla successiva modifica, anche se nel frattempo si spenta e riaccesa la fonte elettrica.

Funzione partenza a caldo

Per ottenere un risultato di saldatura ottimale, in alcuni casi occorre regolare la funzione
di partenza a caldo.
Vantaggi
Miglioramento delle propriet daccensione, anche per gli elettrodi con cattive
propriet daccensione
Migliore fusione della materia base nella fasi di partenza, perci meno punti freddi
Assenza permanente dinclusione di scorie
La regolazione dei parametri disponibili nel capitolo Men di settaggio: livello 1 sezione Settaggio parametri elettrodo a barra .
I (A)

Legenda
HTI .... Hot-current time = Tempo di
corrente a caldo,
0-2 s, regolazione in fabbrica 0,5 s
HCU .. Hot-start-current = Corrente di
partenza a caldo, 0-100%, regolazione in fabbrica 50 %
I1 ........ Corrente principale = corrente di
saldatura regolata

Hti

150
HCU
100

I1
t (s)
0,5
Ill.21

1,5

Esempio di funzione "Partenza a caldo"

34

Funzionamento
Durante il tempo di corrente a caldo
regolato (Hti) la corrente di saldatura
viene aumentata ad un determinato valore
che maggiore del 0-100 % (HCU) della
corrente di saldatura regolata (I1).

Funzione dinamica

Per ottenere un risultato di saldatura ottimale, in alcuni casi occorre regolare la dinamica. La regolazione del parametro dYn nel capitolo Men di settaggio: livello 1 sezione Settaggio parametri elettrodo a barra.
Principio di funzionamento
Al momento della trasformazione in gocce, ad es. in caso di corto circuito, avviene un
breve innalzamento della potenza della corrente. Per mantenere la stabilit dellarco
voltaico la corrente di saldatura sinnalza temporaneamente. Se lelettrodo a barra
tende a scendere nel bagno di fusione questa funzione impedisce lirridigimento del
bagno di fusione e una interruzione pi lunga del corto circuito dellarco voltaico impedendo cos permanentemente che lelettrodo a barra sincolli.
Regolazione del parametro dYn
0 ........ arco voltaico pi morbido e con pochi spruzzi
100 .... arco voltaico pi duro e stabile

Funzione selezione curva caratteristica Eln

Importante! La regolazione del parametro di settaggio Eln nel capitolo Men di


settaggio: livello 2 - sezione Parametri di settaggio elettrodo a barra.

con - 20 A / V

U (V)

25

50

75

100

I (A)

Fig.22 Curve caratteristiche selezionabili mediante


funzione Eln

... Linea diritta dellelettrodo a barra


... Linea diritta dellelettrodo a barra con
arco voltaico pi lungo
... Linea diritta per elettrodo a barra con
arco voltaico pi corto
... Curva caratteristica con parametro
selezionato con (corrente di saldatura costante)
... Curva caratteristica con parametro
selezionato 0,1 - 20 (curva in
discesa con inclinazione regolabile)
... Curva caratteristica con parametro
selezionato P (resa saldatura
costante)
... Esempio di regolazione di dinamica
con curva caratteristica selezionata
... Esempio di regolazione di dinamica
con curva caratteristica selezionata
e

Regolazione con (corrente di saldatura costante)


Selezionando con la corrente di saldatura viene tenuta costante indipendentemente dalla tensione di saldatura. Si forma una curva carateritsica verticale .
La regolazione con particolamente adatta agli elettrodi al rutilo, agli elettrodi
basici e alle giunzioni.
Per le giunzioni regolare la dinamica su 100.
Regolazione 0,1 - 20 (curva caratteristica discendente con inclinazione regolabile)
La regolazione 0,1-20 consente di selezionare una curva caratteristica discendente . Le possibilit di regolazione vanno da 0,1 A / V (picco accentuato) a 20 A / V
(linea molto diritta).
Una curva caratteristica diritta particolamente indicata solo per gli elettrodi in
cellulosa.
Importante! Se si vuol ottenere una curva caratteristica diritta
dinamica ad un valore superiore.

35

occorre regolare la

Funzione selezione curva caratteristica Eln


(continuazione)

Regolazione P (Resa di saldatura costante)


Se si selezionato il valore di regolazione P la potenza di saldatura resta costante indipendentemente dalla corrente e dalla tensione di saldatura. Si forma cos una
curva caratteristica a forma diperbole (fig.23).
Il parametro P particolarmente adatto agli elettrodi a cellulosa.
Importante! In caso di problemi dovuti ad elettrodi a barra che tendono ad aderire
occorre regolare la dinamica su di un valore pi alto.

Altre spiegazioni
sulla funzione
selezione curva
caratteristica Eln

Le curve caratteristiche illustrate in figura , e servono per gli elettrodi a barra la


cui caratteristica, ad una determinata lunghezza dellarco voltaico, corrisponde alla linea
diritta di lavoro .

U (V)
30
25
20
15
10
5

50

100
I1 - 50 %

150

200

I (A)

I1 + dinamica

Fig.23 Esempio di regolazione: I1 = 125 A, dinamica = 50

... linea diritta di lavoro per lelettrodo a


barra
... linea diritta di lavoro per lelettrodo a
barra con larco voltaico pi lungo
... linea diritta di lavoro per lelettrodo a
barra con larco voltaico pi corto
... curva caratteristica a parametro con
selezionato (corrente costante di
saldatura)
... curva caratteristica a parametro 0,1 20 selezionato (curva caratteristica
discendente a pendenza regolabile)
... curva caratteristica a parametro P
selezionato (resa di saldatura costante )

... esempio di dinamica a curva caratteristica o selezionata


... possibile variazione di corrente a
curva caratteristica selezionata o
- a seconda della tensione di saldatura (lunghezza dellarco voltaico)
... punto di lavoro con larco voltaico
lungo
... punto di lavoro con la corrente di
saldatura regolata I1
... punto di lavoro con larco voltaico
corto

A seconda della regolazione della corrente di saldatura (I), si sposta il punto di taglio
(punto di lavorazione) delle curve caratteristiche , e lungo la linea diritta del
segmento di lavoro . Il punto di lavoro indica la tensione di saldatura aggiornata e la
corrente di saldatura aggiornata.

36

Altre spiegazioni
sulla funzione
selezione curva
caratteristica
Eln
(continuazione)

In presenza di corrente di saldatura regolata fissa (I1) il punto di lavoro pu spostarsi


lungo le curve caratteristiche , e a seconda della tensione di saldatura del momento. La tensione di saldatura U dipende dalla lunghezza dellarco voltaico.
Se cambia la lunghezza dellarco voltaico, ad es. lungo la linea diritta di lavoro , il
punto di lavoro viene a coincidere con il punto di taglio della curva caratteristica corrispondente , o con la linea diritta di lavoro .
Vale per le curve caratteristiche e : a seconda della tensione di saldatura (lunghezza dellarco voltaico) la tensione di saldatura (I) aumenta o diminuisce in presenza dello
stesso valore costante regolato di I1.

Funzione antistick

La funzione anti-stick (antiadesione) pu essere attivata e disattivata nel men di


settaggio: livello 2 (capitolo Men di settaggio: livello 2).
Se larco voltaico diventa pi corto la corrente di saldatura pu abbassarsi finch
lelettrodo a barra non tende ad aderire al pezzo. Inoltre lelettrodo a barra pu arrivare
a bruciarsi.
Se attiva, la funzione anti-stick serve ad evitare la bruciatura dellelettrodo. Se
lalattrodo a barra inizia ad aderire, limpianto spegne immediatamente la corrente di
saldatura. Dopo aver staccato lelettrodo a barra dal pezzo si pu continuare la saldatura senza problemi.

37

Funzione lavorazione
In generale

La funzione lavorazione serve ad ottimizzare la produzione di lavori di qualit riproducibile


nella saldatura manuale come in quella parzialmente e completamente automatizzata.
Per evitare di perdere le lavorazioni qualitativamente buone (punti di lavoro), finora si
dovevano documentare manualmente i parametri necessari. Grazie alla funzione
lavorazione ora si possono eseguire, copiare, cancellare e richiamare fino a 100 tipi di
lavorazione diversi.
Un altro vantaggio limmediata disponibilit alla saldatura dellimpianto con i parametri
desiderati. E possibile stabilire una sequenza delle lavorazioni secondo il ciclo produttivo oppure creare un gruppo di lavorazioni (ad es. in base ai diversi componenti).
Il risultato la riduzione al minimo dei tempi morti e una qualit completamente riproducibile.

Abbreviazioni

Nella funzione lavorazione possono apparire i seguenti avvisi:


--- ............ Spazio programma non occupato da nessuna lavorazione (richiamo lavoraz.)
nPG ........ Spazio programma non occupato da nessuna lavoraz. (salvataggio lavoraz.)
PrG ......... Spazio programma occupato da lavorazione
Pro ......... Breve indicazione durante il salvataggio
dEL ........ Breve indicazione durante la cancellazione

Salvataggio
lavorazione

Alla consegna dalla fabbrica limpianto non ha lavorazioni salvate. Per poter richiamare
una lavorazione occorre prima salvarne una.
Per salvare una lavorazione procedere come segue:
- regolare il parametro di saldatura desiderato
Importante! Tutte le regolazioni effettuate al momento vengono salvate come lavorazioni.
Eccezione: le regolazioni specifiche dellimpianto nel men di settaggio: livello 2.
-

Premere brevemente il tasto store


(13) per passare nel men lavorazione. Il sistema propone il primo spazio
libero per la lavorazione sul programma.

Mediante la ruota di regolazione (7)


selezionare lo spazio desiderato sul
programma oppure uscire da quello
spazio.

Premere e tenere il tasto store (13) .


Il display sinistro visualizza Pro - la
lavorazione viene salvata sullo spazio
del programma precedentemente
regolato.

Importante! Se lo spazio del programma prescelto gi occupato con una lavorazione,


la lavorazione gi presente verr sovrascritta da quella nuova e la funzione non potr
pi essere recuperata.
38

Salvataggio
lavorazione
(continuazione)

Copia lavorazione

Quando appare la scritta PrG sul


display sinistro il processo di salvataggio terminato. Lasciare il tasto
store (13)

Premere brevemente il tasto store


(13) per uscire dal men lavorazione.

E possibile copiare una lavorazione gi salvata in uno spazio del programma in un


altro spazio del programma a piacere. Per copiare una lavorazione procedere come
segue:
-

Mediante il tasto modalit di funzionamento (1) selezionare la modalit


lavorazione (4). Viene visualizzata la
lavorazione utilizzata per ultima

Mediante la ruota di regolazione (7)


selezionare la lavorazione da copiare

Premere brevemente il tasto store


(13) per passare nel men lavorazione.
Il sistema propone il primo spazio
libero per la lavorazione da copiare.

Mediante la ruota di lavorazione (7)


selezionare lo spazio del programma
desiderato o uscire dallo spazio del
programma proposto.

Premere e tenere il tasto store (13). Il


display sinistro visualizza Pro - la
lavorazione viene copiata sullo spazio
del programma prescelto.

(4)

(1)

Importante! Se lo spazio del programma prescelto gi occupato da un altro programma la lavorazione gi presente viene sovrascritta da quella nuova e la funzione non
potr pi essere recuperata.

39

Quando appare la scritta PrG sul


display sinistro il processo di salvataggio terminato. Lasciare il tasto
store (13).

Premere brevemente il tasto store


(13) per uscire dal men lavorazione.

Cancellazione
della lavorazione

Come richiamare
una lavorazione

Le lavorazioni salvate in uno spazio del programma possono essere anche cancellate.
Per cancellare una lavorazione procedere come segue:
-

Premere brevemente il tasto store


(13) per passare nel men lavorazione.
Il sistema propone il primo spazio
libero per la lavorazione da copiare.

Mediante la ruota di regolazione (7)


selezionare la lavorazione da cancellare - sul tasto controllo gas (14)
acceso il simbolo DEL

Premere e tenere il tasto controllo del


gas (14). Il display sinistro visualizza
dEL - la lavorazione viene cancellata.

Quando sul display sinistro appare


nPG il processo di cancellazione
terminato. Lasciare il tasto controllo
del gas (14).

Premere brevemente il tasto store


(13) per uscire dal men lavorazione.

Tutte le lavorazioni in precedenza programmate possono essere richiamate nel seguente modo:
(4)

Mediante il tasto modalit di funzionamento (1) selezionare la modalit di


lavorazione (4)
Il sistema visualizza lultima lavorazione utilizzata.

(1)

Con i tasti selezione parametri (8) e (9) si possono esaminare le regolazioni programmate nella lavorazione.
Inoltre il sistema visualizza la modalit di funzionamento e saldatura della lavorazione salvata.
-

40

Selezionare la lavorazione desiderata


mediante la ruota di regolazione (7) o
il cannello di saldatura JobMaster TIG.

Come richiamare
una lavorazione
(continuazione)

Importante! Nel richiamare una lavorazione dallimpianto si possono anche selezionare


spazi del programma non occupati (contrassegnati dal simbolo - - -).
-

Iniziare la saldatura, durante la quale si pu passare ad unaltra lavorazione senza


interruzioni
-

41

Passando ad unaltra modalit di


saldatura la funzione lavorazione si
conclude.

Men correzione lavorazione


In generale

Il men correzione lavorazione offre la possibilit di rettificare in un secondo tempo i


parametri di lavorazioni gi salvate.

Come entrare nel


men correzione
lavorazione

(4)

(13)

(1)

Come selezionare la lavorazione

Mediante la ruota di regolazione (7)


selezionare la lavorazione di cui si
desidera modificare i parametri

Mediante il tasto(i) selezione dei


parametri (8) e (9) selezionare il
parametro da correggere e mediante
la ruota di regolazione (7) modificarlo
corrispondentemente
Procedere allo stesso modo con gli
altri parametri.

(7)

(8)

Come correggere
i parametri

(9)

Mediante il tsto modalit di funzionamento (1) selezionare la modalit


Funzionamento lavorazione (4)
Tenendo premuto il tasto Store (13)
premere il tasto Modalit di funzionamento (1).
Appare la lavorazione selezionata per
ultima

(7)

Importante! I parametri modificati vengono salvati immediatamente ed utilizzati per il


processo di saldatura.

Come uscire dal


men correzione
lavorazione

Parametri correggibili in un secondo tempo

Per una lista dettagliata e una spiegazione sui parametri vedere il capitolo Men di
settaggio.

Se necessario correggere altre lavorazioni come descritto sopra


Premere il tasto Store (13) per uscire dal men correzione lavorazione.

Per ciascuna lavorazione possibile modificare i seguenti parametri:


Importante! Alcuni parametri valgono soltanto per il men di correzione lavorazione e riguardano ad es. la modifica di valori indicati sul pannello di comando
al primo salvataggio della lavorazione. Per questi parametri la seguente lista
riporta la rispettiva spiegazione e lindicazione delle gamme di regolazione.

42

Parametri correggibili in un secondo tempo


(continuazione)

Eld ...... Electrode Diameter ... diametro dellelettrodo


per una lavorazione da modificare occorre considerare:
diametro elettrodo = da 0 a 4,0 mm (0.158 in.),
regolazione in fabbrica: 2,4 mm (0.095 in.)
I-S ....... I (current)-Starting ... Startstrom IS
per una lavorazione da modificare occorre considerare:
corrente di partenza IS = da 0 a 100 % della corrente principale I1, regolazione in
fabbrica: 35 %
UPS .... Up-Slope tup ... tempo di passaggio dalla corrente di partenza Is alla corrente
principale I1
per una lavorazione da modificare occorre considerare:
curva ascendente tup = da 0,0 a 9,9 s, regolazione in fabbrica: 0,1 s
I-1 ....... I (current)-1 ... corrente principale I1
per una lavorazione da modificare occorre considerare:
I1 = 3 a 220 A (saldatura WIG)
I-2 ....... I (current)-2 ... corrente discendente I2
per una lavorazione da modificare occorre considerare:
corrente di partenza I2 = da 0 a 100 % della corrente principale I1, regolazione in
fabbrica: 50 %
dSL..... Down-Slope tdown ...
tempo di passaggio dalla corrente principale I1 alla corrente di cratere finale IE
per una lavorazione da modificare occorre considerare:
curva discendente tdown = da 0,0 a 9,9 s, regolazione in fabbrica: 1 s
I-E ....... I (current)-End ... Endkraterstrom IE
per una lavorazione da modificare occorre considerare:
corrente di partenza IS = da 0 a 100 % della corrente principale I1, regolazione in
fabbrica: 30 %
JSL ..... Job Slope ... OFF / da 0,1 a 9,9 s, regolazione in fabbrica: OFF
per cambiare lavorazione durante la saldatura occorre considerare:
JSL il tempo di passaggio continuo della corrente di saldatura dalla lavorazione presente a quella a cui si desidera passare.
Importante! La curva lavorazione JSL pu essere regolata separatamente per
qualsiasi lavorazione salvata.
GPr ..... Gas pre-flow time ... preapertura gas
G-L ..... Gas-Low ... ritardo chiusura gas a corrente di saldatura minima
G-H ..... Gas-High ... innalzamento del ritardo chiusura gas a corrente di saldatura
massima
tAC ..... Tacking ... funzione ganci: durata della corrente di saldatura pulsante allinizio
delloperazione di saldatura a ganci
F-P ..... Frequency-pulsing ... frequenza impulsi
dcY ..... Duty cycle ... rapporto durata impulsi per la durata corrente base a frequenza
impulsi regolata

43

Parametri correggibili in un secondo tempo


(continuazione)

I-G ...... I (current)-Ground ... corrente base ... da 0 a 100 % della corrente principale I1
regolazione in fabbrica: 50 %
tri ........ trigger ... selezione modalit di funzionamento ... 2t / 4t
per una lavorazione da modificare occorre considerare:
2t ........ modalit di funzionamento a 2 tempi
4t ........ modalit di funzionamento a 4 tempi
SPt ..... Spot-welding time ... tempo saldatura a punti ... 0,01 ... 2,50 s
t-S ...... time-Starting ... tempo corrente di partenza ... 0,01 ... 2,50 s
t-E ...... time-End ... tempo corrente finale ... 0,01 ... 2,50 s
POL .... Polarity ... polarit della corrente di saldatura ... AC / nEG / POS
per una lavorazione da modificare occorre considerare:
AC ...... saldatura AC
nEG ... saldatura DCPOS ... saldatura DC+
ACF .... AC-frequency ... frequenza AC
bAL .... Balance ... da -5 a +5, regolazione in fabbrica: 0
per una lavorazione da modificare occorre considerare::
-5 ....... fusione massima, minimo effetto pulente
+5 ...... massimo effetto pulente, fusione minima
I-c ....... I (current) correction ... gamma correzione I1 per richiamare la lavorazione ...
OFF / da 1 a 30 %, regolazione in fabbrica: OFF
Importante! La gamma di correzione I1 serve soltanto per richiamare la lavorazione.
Tutti i valori regolati per le lavorazioni sono fissi. Il parametro I-c consente comunque la
possibilit di correggere in un secondo tempo la corrente principale I1.
Esempio
Il parametro di settaggio I-c stato regolato al 30 %:
La corrente di saldatura I1 pu essere aumentata o diminuita fino ad un valore
massimo pari al 30 %.
Importante! Qualsiasi correzione successiva della corrente principale I1 viene azzerata
spegnendo la saldatrice.

44

Men di settaggio
In generale

La figura riportata sotto presenta una lista di regolazioni di settaggio. Una descrizione
dettagliata di queste regolazioni si trova nei seguenti capitoli Men di settaggio: livello 1
e Men di settaggio: livello 2.
Nel Men di settaggio: livello 1 si trovano tutti i parametri di settaggio che hanno effetto
diretto sul processo di saldatura
Nel Men di settaggio: livello 2 si trovano tutti i parametri di settaggio necessari per la
preregolazione dellimpianto di saldatura.
Parametri di settaggio-parametri AC/
inversione di polarit:
ACF ... Frequenza AC
FAC ... Rimessa indietro
2nd .... Secondo livello

2nd ....
PoS ...
nEG ...
rPi ......

Secondo livello:
Semionda pos.
Semionda neg.
Accensione con polarit invertita

Parametri di settaggio elettrodo a


barra:
HCU .. Corrente partenza a caldo
Hti ...... Tempo corrente a caldo
dYn .... Correzione dinamica
FAC ... Rimessa indietro saldatrice
2nd .... Secondo livello

Parametri di settaggio gas:


GPr .... Preapertura gas
G-L .... Ritardo di chiusura a corrente di
saldatura minima
G-H .... Ritardo di chiusura a corrente di
saldatura massima
Parametri di settaggio WIG:
SPt .... Tempo punti
tAC .... Funzione ganci
F-P .... Frequenza impulsi
dcY .... Rapporto durata impulsi / durata
corrente base *)
I-G ..... Corrente base *)
t-S ...... Tempo preapertura gas
t-E ...... Tempo corrente finale
Fd.1 ... Velocit filo 1 **)
Fd.2 ... Velocit filo 2 *) **)
dt1 ..... Ritardo alimentazione filo **)
dt2 ..... Ritardo fine alimentazione **)
FAC ... Rimessa indietro
2nd .... Secondo livello

2nd ....
r .........
L ........
ASt .....
ELn ....
Uco ....

Secondo livello:
Resistenza circolo di saldatura
Induttanza circolo di saldatura
Anti-stick
Scelta curva caratteristica
Limite tensione di saldatura

2nd ....
SFS ...
C-C ....
C-t .....

Secondo livello:
Funzionamento speciale a 4 tempi
Comando raffreddatore
tempo che intercorre tra la reazione del controllo di flusso e
lemissione del condice di servizio
no | H2O
Accensione ad alta frequenza
Resistenza circuito di saldatura
Induttanza circuito di saldatura
Durata fino allo spegnimento di
sicurezza dopo accensione mancata
Durata fino allo spegnimento di
sicurezza dopo la rottura dellarco
voltaico
Parametro liberamente selezionabile per il cannello di saldatura
JobMaster TIG compensazione
avanzamento filo
Passaggio alla corrente principale

HFt ....
r .........
L ........
Ito ......

Arc .....

E-P ....

ACS ...

*) selezionabile solo se F-P non su OFF


**) selezionabile solo se lavanzamento filo a freddo collegato
45

Men di settaggio: livello 1


In generale

Gli impianti digitali sono dispositivi altamente sofisticati per la gestione di dati tecnologici
complessi. E possibile recuperare in qualsiasi momento parametri ottimizzati gi salvati
dallimpianto.
Il men di settaggio consente di accedere facilmente a questi dati tecnologici e ad altre
funzioni realizzando un semplice adattamento dei parametri allesecuzione dei pi
diversi lavori.
Nel Men di settaggio: livello 1 si trovano tutti i parametri di settaggio che influiscono
direttamente sul processo di saldatura. Questi parametri sono classificatisecondo gruppi
logici e vengono richiamati secondo una specifica combinazione di tasti.
Nella pagina successiva riportata una descrizione gettagliata delle possibilit di
regolazione dei parametri disponibili del men di settaggio.

Livello 1: Parametro di settaggio gas inerte


Come entrare nel
livello

Tenendo il tasto store (13) premuto, premere il tasto controllo gas (14)
Il sistema visualizza il primo parametro (ad es. GPr)

Importante! Appare sempre per primo il parametro gi selezionato durante una precedente entrata.

Selezione e
modifica dei
parametri di
settaggio

Mediante i(l) tasto(i) selezione parametri (8) o (9) selezionare il parametro di


settaggio desiderato
Mediante la ruota di regolazione (7) modificare il valore del parametro di settaggio

Salvataggio e
uscita dal livello

Premere il tasto store (13)

46

GPr ..... Gas pre-flow time ... Preapertura gas ...da 0,0 a 9,9 s,
regolazione in fabbrica: 0,4 s
G-L ..... Gas-Low ... Ritardo di chiusura gas a corrente di saldatura minima (ritardo di
chiusura gas minimo) ... da 0 a 25 s,
regolazione in fabbrica: 5 s
G-H ..... Gas-High ... Aumento del ritardo di chiusura gas a corrente di saldatura massima ... da 0 a 25 s, regolazione in fabbrica: 15 s
Il valore di regolazione di G-H vale soltanto se la corrente di saldatura massima
effettivamente stata regolata. Il valore effettivo dipende dalla corrente di saldatura del
momento. Se la corrente di saldatura media il valore effettivo ad esempio la met
del valore regolato di G-H.
Importante! I valori di regolazione dei parametri di settaggio G-L e G-H si sommano. Se
ad es. i due parametri sono sul massimo (25 s), il ritardo di chiusura gas dura
- 25 s a corrente di saldatura minima
- 50 s a corrente di saldatura massima
- 27,5 s, se la corrente di saldatura ad es. esattamente la met del massimo.

Ritardo chiusura gas del momento

Parametri di
settaggio disponibili

G-H

G-L

I
Imin
Fig.25

Corrente di saldatura del momento

Ritardo chiusura gas in base alla corrente di saldatura

47

Imax

Livello 1: parametri di settaggio WIG


Entrata nel livello

Mediante il tasto modalit di funzionamento (1) selezionare la modalit di funzionamento a 2 tempi (2) o la modalit di funzionamento a 4 tempi (3)
(2)
(3)

(1)

Tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto modalit di funzionamento (1)
Il sistema visualizza il primo parametro di settaggio (z.B. SPt)

Importante! Il sistema visualizza sempre prima il parametro di settaggio gi selezionato


durante una precedente sessione positivamente riuscita.

Selezione e
modifica dei
parametri di
settaggio

Mediante i(l) tasto(i) selezione parametro (8) o (9) selezionare il parametro di


settaggio desiderato
Mediante la ruota di regolazione (7) modificare il valore del parametro di settaggio

Salvataggio ed
uscita

Premere il tasto store (13)

Parametri di
settaggio disponibili

SPt ..... Spot-welding time ... Tempo punti ... OFF / da 0,1 a 9,9 s, regolazione in fabbrica: OFF
Se per il parametro di settaggio SPt stato regolato un valore, la modalit di funzionamento a 2 tempi (2) corrisponde al funzionamento a punti.
Spia stato punti: accesa finch stato indicato un valore relativo al tempo punti.
tAC ..... Tacking ... Funzione ganci: durata della corrente di saldatura ad impulsi allinizio
della saldatura a ganci ... OFF / da 0,1 a 9,9 s / ON (la corrente di saldatura ad
impulsi resta fino alla fine della fase di corrente di cratere finale).
Regolazione in fabbrica: OFF
Importante! La funzione ganci disponibile soltanto per la modalit di Saldatura WIG
DC.
Posizione ON ........ la corrente di saldatura ad impulsi resta fino alla fine della saldatura a ganci
Wert 0,1 bis 9,9 s .... il tempo regolato inizia con la fase di curva ascendente. Al termine
del tempo regolato la saldatura prosegue a corrente costante, i parametri degli impulsi eventualmente regolati restano a disposizione.
Posizione OFF ...... funzione ganci disattivata
La descrizione della funzione ganci si trova nel capitolo Saldatura WIG.

48

Parametri di
settaggio disponibili
(continuazione)

F-P ..... Frequency-pulsing ... frequenza ad impulsi ... OFF / da 0,20 Hz a 2,00 kHz,
regolazione in fabbrica: OFF
La frequenza ad impulsi regolata viene utilizzata anche per la corrente discendente I2 .
Importante! Se il parametro F-P su OFF i parametri di settaggio descritti di seguito
dcY e I-G non sono selezionabili.
Spia di stato ad impulsi: accesa finch resta inserito un valore relativo al parametro F-P.
dcY ..... Duty cycle ... rapporto durata impulsi per la durata corrente base alla frequenza
ad impulsi regolata ... dal 10 al 90 %, regolazione in fabbrica: 50 %
I-G ...... I (current)-Ground ... corrente base ... da 0 al 100 % della corrente principale I1
regolazione in fabbrica: 50 %
t-S ...... time-Starting ... tempo corrente di partenza ... OFF / da 0,1 a 9,9 s, regolazione
in fabbrica: OFF
Il tempo di corrente di partenza t-S indica la durata della fase di corrente di partenza Is.
Importante! Il parametro di settaggio t-S vale soltanto per la modalit di funzionamento
a 2 tempi. Nella modalit di funzionamento a 4 tempi la durata della fase di corrente di
partenza Is viene definita dal tasto del cannello (capitolo Modalit di funzionamento
WIG).
t-E ...... time-End ... tempo di corrente finale ... OFF / da 0,01 a 2,50 s, regolazione in
fabbrica: OFF
Il tempo di corrente finale t-E indica la durata della fase di corrente finale IE .
Importante! Il parametro di settaggio t-E vale soltanto per il funzionamento a 2 tempi.
Nel funzionamento a 4 tempi la durata della fase di corrente finale IE data dal tasto del
cannello (capitolo Modalit di funzionamento WIG).

I1

IE

IS

t
GPr

tS

tup

tdown

tE

Fig.26 Funzionamento a 2 tempi: tempo di corrente di partenza e finale

Legenda:
GPr ....... Preapertura gas
Is ........... Corrente di partenza
ts ........... Tempo di corrente di partenza
tup ......... Curva ascendente

49

I1 ...........
tdown .......
IE ...........
tE ...........

Corrente principale
Curva discendente
Corrente di cratere finale
Tempo di corrente finale

Parametri di
settaggio disponibili
(continuazione)

Importante! I parametri da Fd.1 a dt2 indicati di seguito sono disponibili soltanto se


lavanzamento filo a freddo collegato.
I parametri da Fd.1 a dt2 sono descritti anche in rapporto alla modalit di Saldatura filo
a freddo WIG (capitolo Saldatura WIG).
Fd.1 .... Feeder 1 ... Velocit filo 1 (Opzione alimentazione filo a freddo) ...
OFF /da 0,1 m/min al massimo (ad es 22 m/min), regolazione in fabbrica: OFF
Se il parametro di settaggio F-P (frequenza ad impulsi) su OFF, si utilizza il parametro Fd.1 per lalimentazione costante del filo a corrente di saldatura costante.
Fd.2 .... Feeder 2 ... velocit filo 2 (opzione alimentazione filo a freddo) ...
OFF / da 0,1 m/min al massimo (ad es. 22 m/min), regolazione in fabbrica: OFF
Importante! Se la F-P (frequenza ad impulsi) su OFF non si pu selezionare l Fd.2.
Se si regolato un determinato valore per il parametro di settaggio Fd.2 e F-P, la
velocit filo varia tra i valori determinati per Fd.1 e Fd.2 in modo sincrono rispetto alla
frequenza ad impulsi F-P della corrente di saldatura.
dt1 ...... delay time 1 ... ritardo dellinizio alimentazione filo a partire dallinizio della fase
di corrente principale I1 (opzione avanzamento filo a freddo) ... OFF / da 0,1 a
9,9 s
regolazione in fabbrica: OFF
dt2 ...... delay time 2 ... ritardo della fine dellalimentazione filo alla fine della fase di
corrente principale I1 (opzione alimentazione filo a freddo) ... OFF / da 0,1 a 9,9
s
regolazione in fabbrica: OFF
FAC .... Factory ... rimettere indietro limpianto di saldatura
Tenere premuto il tasto store (13) 2 s per ripristinare lo stato di azzeramento. Se il
display visualizza PrG limpianto stato azzerato.
Importante! Se limpianto stato rimesso indietro tutte le regolazioni personali del men
di settaggio livello 1 vanno perse. Le lavorazioni non vengono cancellate rimettendo
indietro limpianto - restano salvate. Le regolazioni dei parametri indicate nel secondo
livello del men di settaggio (2nd) non vengono cancellate.
2nd ..... Secondo livello del men di settaggio (vedere capitolo Men di settaggio: livello
2)

50

Livello 1: Settaggio parametro AC/inversione di polarit


Entrata nel livello

Mediante il tasto modalit (6) selezionare la modalit saldatura AC

(6)

Tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto modalit (6)


Il sistema visualizza il primo parametro di settaggio (ad es. ACF)

Importante! Appare sempre per primo il parametro gi selezionato durante una precedente entrata.

Selezione e
modifica del
parametro di
settaggio

Mediante i(l) tasto(i) selezione parametri (8) o (9) selezionare il parametro di


settaggio desiderato
Mediante la ruota di regolazione (7) modificare il valore del parametro di settaggio

Salvataggio e
uscita dal livello

Premere il tasto store (13)

Parametri di
settaggio disponibili

ACF .... AC-frequency ... frequenza AC ... Syn / da 40 a 250 Hz, regolazione in fabbrica:
60 Hz
Syn ... per la sincronizzazione di rete di due impianti
2nd ..... Secondo livello del men di settaggio (vedere capitolo Men di settaggio: livello
2)

51

Livello 1: settaggio parametri elettrodo a barra


Entrata nel livello

Mediante il tato modalit di funzionamento (1) selezionare la modalit di saldatura


con elettrodo a barra (5)

(5)
(1)
-

Tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto modalit di funzionamento (1)
Il sistema visualizza il primo parametro di settaggio (ad es. HCU)

Importante! Appare sempre per primo il parametro gi selezionato durante una precedente entrata.

Selezione e
modifica dei
parametri di
settaggio

Mediante i(l) tasto(i) selezione parametri (8) o (9) selezionare il parametro di


settaggio desiderato
Mediante la ruota di regolazione (7) modificare il valore del parametro di settaggio

Salvataggio ed
uscita

Premere il tasto store (13)

Parametri di
settaggio disponibili

HCU ... Hot-start current ... corrente di partenza a caldo ... da 0 a 100 %, regolazione in
fabbrica: 50 %
Hti ...... Hot-current time ... tempo di corrente a caldo ...da 0 a 2,0 s, regolazione in
fabbrica: 0,5 s
dYn .... dynamic ... correzione della dinamica ... da 0 a 100, regolazione in fabbrica: 20
FAC .... Factory ... rimettere indietro limpianto di saldatura
Tenere premuto il tasto store (13) 2 s per ripristinare lo stato di azzeramento. Se il
display visualizza PrG limpianto stato azzerato.
Importante! Se limpianto stato rimesso indietro tutte le regolazioni personali del
men di settaggio livello 1 vanno perse. Le lavorazioni non vengono cancellate rimettendo indietro limpianto - restano salvate. Anche le regolazioni dei parametri nel secondo livello del men di settaggio (2nd) non vengono cancellate.
2nd ..... Secondo livello del men di settaggio (vedere capitolo Men di settaggio: livello
2)

52

Men di settaggio: livello 2


In generale

Nel Men di settaggio: livello 2 si trovano tutti i parametri di settaggio necessari alla
preregolazione della saldatrice. I parametri sono classificati secondo un criterio logico. I
singoli gruppi possono essere richiamati mediante una particolare combinazione di tasti.

53

Livello 2: settaggio parametri WIG


Selezione secondo parametro

Mediante il tasto modalit di funzionamento (1) selezionare il funzionamento a 2


tempi (2) o il funzionamento a 4 tempi (3)
(2)
(3)

(1)

Tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto modalit di funzionamento (1)
Il sistema visualizza il primo parametro di settaggio (ad es. SPt)

Importante! Appare sempre per primo il parametro gi selezionato durante una precedente entrata.
Mediante i(l) tasto(i) selezione parametri (8) o (9) selezionare il parametro di
settaggio 2nd

Entrata nel livello

Se si selezionato il parametro di settaggio 2nd:


Tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto modalit di funzionamento (1)
Il sistema visualizza il primo parametro di settaggio del livello 2 (ad es. SFS)
Importante! Appare sempre per primo il parametro gi selezionato durante una precedente entrata.

Selezione e
modifica dei
parametri di
settaggio

Mediante i(l) tasto(i) selezione parametri (8) o (9) selezionare il parametro di


settaggio desiderato
Mediante la ruota di regolazione (7) modificare il valore del parametro di settaggio

Salvataggio ed
uscita

Premere due volte il tasto (13)

Parametri di
settaggio disponibili

SFS .... Special four-step ... funzionamento speciale a 4 tempi ... OFF / 1 (variante 1)
regolazione in fabbrica: OFF
La variante 1 della modalit di funzionamento speciale a 4 tempi descritta nel capitolo
modalit di funzionamento.
C-C ..... Cooling unit control ... comando raffreddatore (optional) ... Aut / ON / OFF
regolazione in fabbrica: Aut
Importante! Se il raffreddatore dotato dellopzione di Controllo termico la temperatura di ritorno del refrigerante tenuta sotto costante controllo. Se la temperatura di ritorno
inferiore a 50 C il raffreddatore si spegne automaticamente.
Posizione Aut .....spegnimento del raffreddatore 2 minuti dopo la fine della saldatura
Posizione ON .....il raffreddatore resta costantemente acceso
Posizione OFF ... il raffreddatore resta costantemente spento
54

Parametri di
settaggio disponibili
(continuazione)

C-t ........ Cooling Time ... tempo che intercorre tra la reazione del controllo di flusso e
lemissione del condice di servizio no | H2O. Se ad esempio si presentano
delle bolle daria nel sistema di raffreddamento il raffreddatore si spegne
soltanto dopo il tempo regolato.
5 - 25 s (regolazione in fabbrica: 5 s)
Importante! A scopo di verifica il raffreddatore funziona per 180 secondi dopo ogni
accensione della saldatrice.
HFt ..... High Frequency time ... accensione ad alta frequenza: intervallo di tempo degli
impulsi AF ... da 0,01 s a 0,4 s / OFF, regolazione in fabbrica: 0,01 s
Avvertenza! Se si verificano problemi agli apparecchi sensibili nelle immediate
vicinanze aumentare il parametro HFt fino a 0,4 s.
Spia stato AF: accesa finch si indicato un valore al parametro HFt.
Se il parametro di settaggio HFt su OFF non si verifica accensione ad alta frequenza.
In questo caso la partenza di saldatura avviene mediante accensione a contatto.
r .......... r (resistance) ... resistenza circuito di saldatura ... x milli-Ohm (ad es. 11,4 milliOhm)
capitolo Indicazioni resistenza circuito di saldatura r
L ......... L (inductivity) ... induttanza circuito di saldatura ... x micro-Henry (ad es. 5 microHenry)
capitolo indicazioni induttivit circuito di resistenza L
Ito ....... Ignition Time-Out ... tempo fino allo spegnimento di sicurezza dopo mancato
spegnimento ...da 0,1 a 9,9 s, regolazione in fabbrica: 5 s
Importante! Ignition Time-Out una funzione di sicurezza e non pu essere disattivata.
La descrizione della funzione Ignition Time-Out si trova nel capitolo Saldatura WIG.
Arc ..... Arc (arco voltaico) ...controllo rottura dellarco voltaico: tempo fino allo spegnimento di sicurezza dopo la rottura dellarco voltaico ... da 0,1 a 9,9 s, regolazione in fabbrica: 2 s
Importante! Il controllo della rottura dellarco voltaico una funzione di sicurezza e
non pu essere disattivata. La descrizione della funzione controllo della rottura dellarco
voltaico si trova nel capitolo Saldatura WIG.
E-P ..... External-Parameter ... parametro selezionabile liberamente
Selezionando E-P si pu scegliere per questo parametro selezionabile liberamente tra i
seguenti azionando la ruota di regolazione:
-

OFF ...
ELd ....
bAL ....
SPt ....
I-S .....
UPS ...
I-2 ......
dSL ....
I-E .....
ACF ...

il parametro definibile liberamente libero (regolazione in fabbrica)


diametro elettrodo
balance
tempo punti
corrente di partenza
curva ascendente
corrente discendente
curva discendente
corrente finale di cratere
frequenza AC

55

Parametri di
settaggio disponibili
(continuazione)

F-P ....
dcY ....
I-G .....
tAC ....
Fd.1 ...
Fd.2 ...

frequenza ad impulsi
Duty cycle
corrente base
funzione ganci: tempo di lavorazione ganci
velocit filo 1 (opzione alimentazione filo a freddo)
velocit filo 2 (opzione alimentazione filo a freddo)

PPU .... PushPull-Unit (opzione avanzamento filo a freddo)


ACS .... Automatic current switch ... commutazione automatica su corrente principale ...
ON / OFF, regolazione in fabbrica: ON
Se il parametro di settaggio ACS su ON
dopo la partenza della saldatura avviene la selezione automatica del parametro I1
(corrente principale)
la corrente principale I1 pu essere immediatamente regolata
il pannello di comando indica la rispettiva posizione durante il processo di saldatura
mediante laccensione delle spie scure dei parametri (IS, tup, ...)
Importante! Se il parametro ACS (Capitolo men di settaggio: livello 2) su OFF
durante la saldatura resta inserito lultimo parametro selezionato.
Lultimo parametro selezionato pu essere regolato subito.
Non avviene la selezione automatica del parametro I1.

56

Livello 2: parametri di settaggio AC/inversione di polarit


Selezione del
parametro 2nd

Mediante il tasto modalit di funzionamentp (6) selezionare la modalit di saldatura


AC

(6)

Tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto modalit di saldatura (6)
Il sistema visualizza il primo parametro di settaggio (ad es. ACF)

Importante! Appare sempre per primo il parametro gi selezionato durante una precedente entrata.
-

Entrata nel livello

Mediante i(l) tasto(i) selezione parametri (8) o (9) selezionare il parametro di


settaggio 2nd

Se si selezionato il parametro di settaggio 2nd:


tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto modalit di saldatura (6)
iI sistema visualizza il primo parametro di settaggio del livello 2 (ad es. PoS)
Importante! Appare sempre per primo il parametro gi selezionato durante una precedente entrata.

Selezione e
modifica dei
parametri di
settaggio

Mediante i(l) tasto(i) selezione parametri (8) o (9) selezionare il parametro desiderato
Mediante la ruota di regolazione (7) modificare il valore del parametro di settaggio

Salvataggio ed
uscita

Premere due volte il tasto store (13)

Parametri di
settaggio disponibili

PoS .... positive ... semionda positiva ... tri / Sin / rEc / OFF, regolazione in fabbrica: Sin
tri ....... triangular ... andamento triangolare
Sin ..... Sinus ... andamento sinusoidale (regolazione standard per archi voltaici
silenziosi e stabili)
rEc ..... rectangular ... andamento rettangolare a ridotta transconduttanza per la
riduzione dei rumori rispetto allandamento rettangolare
OFF ... andamento puramente rettangolare (arco voltaico stabile ma rumoroso)
nEG .... negative ... semionda negativa ... tri / Sin / rEc / OFF, regolazione in fab.: rEc
tri ....... triangular ... andamento triangolare (consigliato per la saldatura di
rientranze)
Sin ..... Sinus ... andamento sinusoidale
rEc ..... rectangular ... andamento rettangolare a ridotta transconduttanza per la
riduzione dei rumori rispetto allandamento rettangolare
OFF ... andamento puramente rettangolare (arco voltaico stabile ma rumoroso)
57

Parametri di
settaggio disponibili
(continuazione)

rPI ...... Reversed polarity Ignition ... accensione con polarit invertita ... On / Off regolazione in fabbrica: On
Importante! Laccensione rPI
- si verifica soltanto se si selezionata la modalit di saldatura WIG-DC
- non indicata soltanto per le saldature di lamiere sottili

Livello 2: settaggio parametri elettrodo a barra


Selezione parametro 2nd

Mediante il tasto modalit di funzionamento (1) selezionare la modalit di funzionamento saldatura con elettrodo a barra (5)

(5)
(1)

Tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto modalit di funzionamento (1)
Il sistema visualizza il primo parametro di settaggio (ad es. HCU)

Importante! Appare sempre per primo il parametro gi selezionato durante una precedente entrata.
Mediante i(l) tasto(i) selezione parametri (8) o (9) selezionare il parametro 2nd

Entrata nel livello

Se si selezionato il parametro di settaggio 2nd:


tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto modalit di saldatura (1)
iI sistema visualizza il primo parametro di settaggio del livello 2 (ad es. r)
Importante! Appare sempre per primo il parametro gi selezionato durante una precedente entrata.

Selezione e
modifica dei
parametri di
settaggio

Mediante i(l) tasto(i) selezione parametri (8) o (9) selezionare il parametro desiderato
Mediante la ruota di regolazione (7) modificare il valore del parametro di settaggio

Salvataggio e
uscita

Premere due volte il tasto store (13)

58

Parametri di
settaggio diponibili

r .......... r (resistance) ... resistenza circuito di saldatura ... x milli-Ohm (ad es. 11,4 milliOhm)
capitolo Indicazioni resistenza circuito di saldatura r
L ......... L (inductivity) ... induttanza circuito di saldatura ... x micro-Henry (ad es. 5
micro-Henry)
capitolo Indicazioni induttanza circuito di saldatura L
ASt ..... Anti-Stick ... On / OFF ... regolazione in fabbrica: On
capitolo: Saldatura con elettrodo a barra
ELn .... Electrode-line ... selezione curva caratteristica ... con / 0,1 - 20 / P
regolazione in fabbrica: con
capitolo: Saldatura con elettrodo a barra
Uco .... U (Voltage) cut-off ... limite della tensione di saldatura ... OFF / 5 - 90 V
regolazione in fabbrica: OFF
La lunghezza dellarco voltaico dipende generalmente dalla tensione di saldatura. Per
terminare la saldatura solitamente serve alzare nettamente lelettrodo a barra. Il parametro Uco consente di limitare la tensione di saldatura ad un valore che rende possibile concludere la saldatura semplicemente alzando di poco lelettrodo a barra.
Avvertenza! Se la saldatura si arresta spesso senza che ci sia un effetto
desiderato occorre regolare il parametro Uco ad un valore pi alto.

59

Indicazioni circuito di resistenza r


In generale

La rilevazione del circuito di resistenza d delle informazioni su tutta la resistenza del


pacco tubo, del cannello di saldatura, del pezzo da lavorare e del cavo di massa.
Se ad esempio dopo aver sostituito il cannello di saldatura si riscontra una maggiore
resistenza del circuito di saldatura ci significa che i seguenti pezzi possono essere
difettosi:
- pacco tubo cannello
- cannello di saldatura
- collegamento a massa con il pezzo da lavorare
- cavo di massa
La resistenza del circuito di saldatura viene visualizzata dopo la rilevazione sul display
destro.
r .......... r (resistance) ... resistenza del circuito di saldatura ... x milli-Ohm (ad es. 11,4
milli-Ohm)

Rilevazione della
resistenza del
circuito di saldatura r

Creare il collegamento a massa con il pezzo da lavorare

Importante! Assicurarsi di creare il contatto morsetto massa - pezzo da lavorare sulla


superficie pulita del pezzo.
-

Inserire linterruttore di rete


Mettere linterruttore di rete in posizione I
Selezionare il parametro di settaggio r
- Capitolo: Men di settaggio: livello 2
- A seconda della modalit di saldatura nella sezione: Parametri di settaggio
WIG oppure Parametri di settaggio elettrodo a barra
Mettere lelettrodo a filo sulla superficie del pezzo da lavorare

Importante! Assicurarsi di creare il contatto elettrodo - pezzo da lavorare sulla superficie pulita del pezzo. Durante la misurazione il raffreddatore e lalimentazione filo a
freddo sono disattivati.
-

Avendo selezionato il parametro di settaggio r premere brevemente il tasto controllo gas (14)
Viene effettuata la misurazione della resistenza del circuito di saldatura. Durante la
rilevazione il display destro visualizza run
La rilevazione terminata quando il display destro visualizza la resistenza del
circuito di saldatura (ad es. 11,4 milli-Ohm)

60

Indicazioni induttanza circuito di resistenza L


In generale

La disposizione del pacco tubo influisce notevolmente sulle propriet di saldatura.


Specialmente nella saldatura ad impulsi ed AC si pu creare, a seconda della lunghezza e della modalit di posa del pacco tubo, unelevata induttanza del circuito di saldatura e una conseguente limitazione della salita della corrente.
Modificando la disposizione del pacco
tubo si pu cercare di ottimizzare il risultato di saldatura. La disposizione del pacco
tubo deve essere fatta in linea di massima
secondo lo schema illustrato.

Fig.27

Rilevazione
dellinduttanza
del circuito di
saldatura L

Disposizione corretta del pacco tubo

Rilevare la resistenza del circuito di saldatura r (capitolo Indicazioni resistenza


circuito di saldatura r)
Selezionare il parametro di settaggio L
- Capitolo: Men di settaggio: livello 2
- A seconda della modalit di saldatura nella sezione: Parametri di settaggio
WIG oppure Parametri di settaggio elettrodo a barra
Il display destro visualizza linduttanza del circuito di saldatura (ad es. 5 microHenry)

61

Funzioni speciali
Blocco tasti

+
-

Attivazione blocco tasti:

Tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto selezione parametri (9)
Sulle spie viene visualizzata brevemente lindicazione di blocco CLo|SEd.
Sul pannello di comando si accende il simbolo della chiave

Se ora si preme un tasto, sulle spie viene ancora visualizzata brevemente lindicazione
di blocco CLo|SEd. E possibile modificare con la ruota di regolazione soltanto il
parametro gi selezionato al momento del blocco tasti.
Importante! I tasti restano bloccati anche dopo lo spegnimento e la riaccensione
dellimpianto.
+
-

Indicazione
versione software

Disattivazione blocco tasti:

Tenendo di nuovo premuto il tasto store (13) premere il tasto selezione parametri (9)
Sulle spie viene visualizzata brevemente lindicazione di sblocco OP|En
Si spegne il simbolo della chiave

Per visualizzare la versione software:

Tenendo premuto il tasto store (13) premere il tasto selezione parametri (8). Sulle spie
appare la versione software. Per uscire ripremere il tasto store (13).

62

Diagnosi e risoluzione degli errori


In generale

Gli impianti sono dotati di un sistema di sicurezza intelligente che gli consente di poter
evitare completamente lutilizzo dei fusibili (ad eccezione della protezione della pompa
del refrigerante). Dopo aver eliminato il possibile guasto limpianto pu essere regolamente rimesso in funzione senza la sostituzione dei fusibili.
Avviso! Uno schock elettrico pu avere esiti mortali. Prima di aprire
lapparecchio
mettere linterruttore di rete in posizione O
staccare lapparecchio dalla rete
apporvi sopra un cartello di segnalazione comprensibile con il divieto di
riaccendere la macchina
con lausilio di uno strumento di misurazione adeguato accertarsi che i
componenti caricati elettricamente (ad es. i condensatori) siano scarichi
Prudenza! Un collegamento insufficiente con il cavo di protezione pu causare
gravi danni alle persone e alle cose. Le viti della carcassa rappresentano una
protezione adatta per la messa a terra della carcassa e non possono in nessun
caso essere sostituite da altre viti senza adeguata protezione.

Codici di servizio
visualizzati

Se appare una segnalazione derrore non indicata tra quelle riportate di seguito il guasto
va eliminato soltanto dal servizio assistenza. Trascriversi la sigla visualizzata nella
segnalazione, il numero di serie e la configurazione dellimpianto e trasmettere queste
informazioni al servizio assistenza con una descrizione dettagliata sul guasto.
no | Prg
Causa:
non stato selezionato nessun programma precedentemente caricato
Risoluzione: selezionare il programma caricato
tP1 | xxx, tP2 | xxx, tP3 | xxx, tP4 | xxx, tP5 | xxx, tP6 | xxx
Causa:
surriscaldamento del circuito primario dellimpianto
Risoluzione: lasciar raffreddare limpianto
tS1 | xxx, tS2 | xxx, tS3 | xxx
Causa:
surriscaldamento del circuito secondario dellimpianto
Risoluzione: lasciar raffreddare limpianto
tSt | xxx
Causa:
surriscaldamento del circuito di comando
Risoluzione: lasciar raffreddare limpianto
Err | 051
Causa:

sottotensione di rete: tensione di rete inferiore alla gamma di tolleranza


(capitolo Dati tecnici)
Risoluzione: controllare la tensione di rete
Err | 052
Causa:

sovratensione di rete: tensione di rete superiore alla gamma di tolleranza


(capitolo Dati tecnici)
Risoluzione: controllare la tensione di rete

63

Codici di servizio
visualizzati
(continuazione)

no | IGn
Causa:

la funzione Ignition Time-Out attiva: nel tempo definito nel men di settaggio no di verificato flusso di corrente. E scattato lo spegnimento di
sicurezza dellimpianto.
Risoluzione: Ripremere il tasto del cannello; pulire la superficie del pezzo da lavorare;
eventualmente aumentare il tempo fino allo spegnimento di sicurezza nel
Men di settaggio: livello 2
Err | PE
Causa:

il controllo corrente a terra ha fatto scattare lo spegnimento di sicurezza


dellimpianto.
Risoluzione: spegnere limpianto, attendere 10 secondi e riaccenderlo. Se il guasto si
verifica nonostante vari tentativi contattare il servizio assistenza.
Err | IP
Causa:
sovracorrente primaria
Risoluzione: contattare il servizio assistenza
Err | bPS
Causa:
guasto pezzo
Risoluzione: contattare il servizio assistenza
dSP | Axx, dSP | Cxx, dSP | Exx, dSP | Sy, dSP | nSy
Causa:
guasto unit centrale di comando e regolazione
Risoluzione: contattare il servizio assistenza
r

| E30

Causa:
compensazione r: contatto con il pezzo assente
Risoluzione: collegare il cavo di massa; creare un collegamento sicuro tra lelettrodo e
il pezzo da lavorare
r

| E31

Causa:

compensazione r: il processo stato interrotto per aver premuto ripetutamente il tasto del cannello
Risoluzione: creare un collegamento sicuro tra lelettrodo e il pezzo da lavorare premere una volta il tasto del cannello
r

| E33, r

| E34

Causa:

compensazione r: cattivo contatto tra lelettrodo al tungsteno e il pezzo da


lavorare
Risoluzione: pulire il punto di contatto, controllare il collegamento a massa
no | Arc
Causa:
Rottura dellarco voltaico
Risoluzione: premere pi volte il tasto del cannello; pulire la superficie del pezzo da
lavorare
no | H2O
Causa:
scatta il controllo di flusso del raffreddatore
Risoluzione: controllare il raffreddatore; event. rabboccare con il refrigerante e sfiatare
landata dellacqua come descritto nel capitolo Messa in funzione del
raffreddatore

64

Codici di servizio
visualizzati
(continuazione)

hot | H2O
Causa:
scatta il controllo termico del raffreddatore
Risoluzione: attendere la fase di raffreddamento finch non appare pi la scritta Hot |
H2O . ROB 5000 o accoppiatore bus di campo per comando robot: prima
di riprendere la saldatura mettere il segnale annullare il disturbo alla
fonte (Source error reset).
-St | oP- (per il funzionamento dellimpianto con interfaccia robot o bus di campo)
Causa:
robot non pronto
Risoluzione: mettere il segnale Roboter ready, mettere il segnale annullare il disturbo alla fonte (Source error reset) (annullare il disturbo alla fonte soltanto nel ROB 5000 e nellaccoppiatore di bus di campo per il comando
robot)

Impianto Micro
Spot

Limpianto non funziona


Linterruttore di rete acceso, le spie sono spente
Causa:
linea di rete interrotta, spina di rete disinserita
Risoluzione: controllare la linea di rete, ev. inserire la spina di rete
Causa:
presa o spina di rete difettosa
Risoluzione: sostituire i pezzi difettosi
Limpianto non funziona
Linterruttore di rete acceso, le spie sono spente
Causa:
protezione di rete difettosa
Risoluzione: sostituire la protezione di rete
Corrente di saldatura assente
Linterruttore di rete acceso, la spia di surriscaldamento accesa
Causa:
sovraccarico, tempo daccensione oltre il limite
Risoluzione: controllare il tempo daccensione
Causa:
il dispositivo automatico di sicurezza termica scattato
Risoluzione: attendere la fase di raffreddamento; limpianto si riaccende da solo dopo
breve tempo
Causa:
ventola dellimpianto difettosa
Risoluzione: sostituire la ventola
Corrente di saldatura assente
Linterruttore di rete acceso, le spie sono accese
Causa:
collegamento a massa sbagliato
Risoluzione: controllare la polarit del collegamento a massa e del morsetto
Causa:
cavo di corrente interrotto nel cannello di saldatura
Risoluzione: sostituire il cannello
Nessun funzionamento dopo aver premuto il tasto del cannello
Linterruttore di rete acceso, le spie sono accese
Causa:
spina di comando disinserita
Risoluzione: inserire la spina di comando
Causa:
cannello di saldatura o linea del cannello guasta
Soluzione: sostituire il cannello di saldatura

65

Impianto Micro
Spot
(continuazione)

Gas inerte assente


tutte le altre funzioni presenti
Causa:
bombola del gas vuota
Risoluzione: sostituire la bombola del gas
Causa:
riduttore di pressione del gas difettoso
Risoluzione: sostituire il riduttore di pressione del gas
Causa:
il tubo del gas smontato o danneggiato
Risoluzione: montare o sostituire il tubo del gas
Causa:
cannello di saldatura difettoso
Risoluzione: sostiture il cannello di saldatura
Causa:
valvola magnetica del gas difettosa
Risoluzione: sostituire la valvola magnetica del gas
Saldatura di cattiva qualit
Causa:
parametri di saldatura sbagliati
Risoluzione: controllare le regolazioni
Causa:
collegamento a massa sbagliato
Risoluzione: controllare la polarit del collegamento a massa e del morsetto
Cannello di saldatura molto caldo
Causa:
cannello di saldatura sottodimensionato
Risoluzione: rispettare il tempo daccensione e i limiti di carico
Causa:
soltanto per gli impianti raffreddati ad acqua: flusso dacqua troppo ridotto
Risoluzione: controllare il livello dellacqua, la quantit di flusso dellacqua e la sua
limpidezza ecc., pompa del refrigerante bloccata: stringere lalbero della
pompa del refrigerante mediante un cacciavite inserito nellapposito
passante
Causa:

solo per gli impianti raffreddati ad acqua: il parametro C-C si trova su


OFF.
Risoluzione: nel men di settaggio mettere il parametro C-C su Aut oppure ON.

66

Cura, manutenzione e smaltimento


In generale

In normali condizioni duso limpianto necessita solo di piccole attenzioni per la sua cura
e manutenzione. E tuttavia indispensabile osservare alcuni punti per mantenere per
molti anni la costante funzionalit dellapparecchio.
Avviso! Uno schock elettrico pu avere esiti mortali. Prima di aprire
lapparecchio
mettere linterruttore di rete in posizione O
staccare lapparecchio dalla rete
apporvi sopra un cartello di segnalazione comprensibile con il divieto di
riaccendere la macchina
con lausilio di uno strumento di misurazione adeguato accertarsi che i
componenti caricati elettricamente (ad es. i condensatori) siano scarichi

Ad ogni messa in
funzione

Controllare se la spina di rete, il cavo di rete, il cannello di saldatura, la manichetta


di collegamento e il collegamento a massa sono danneggiati
Verificare se tuttattorno allapparecchio mantenuta una distanza di 0,5 m (1.6 ft.)
rispetto agli altri oggetti. Ci consente un afflusso e un deflusso libero dellaria di
raffreddamento.
Avvertenza! Inoltre le aperture dentrata ed uscita dellaria non devono mai
essere coperte nemmeno parzialmente.

Ogni 2 mesi

se presenti: pulire il filtro daria

Ogni 6 mesi

smontare la parte laterale dellapparecchio e insufflare linterno dellapparecchio


con aria asciutta e ridotta per pulirlo
Avvertenza! Pericolo di danneggiare i componenti elettronici. Non insufflare i
componenti elettronici da breve distanza.

Smaltimento

In presenza di forti quantitativi di polvere pulire i canali dellaria di raffreddamento.

Lo smaltimento va effettuato soltanto nel rispetto delle disposizioni nazionali e regionali


vigenti.

67

Dati tecnici
Tensione speciale

Avvertenza! Le installazioni elettriche sottodimensionate possono determinare


gravi danni alle cose. Il cavo di rete e la relativa protezione vanno predisposti
adeguatamente considerando i dati tecnici indicati sulla targhetta.

Micro Spot

Micro Spot
Tensione di rete

230 V

Tolleranza tensione di rete

-20% / +15 %

Fusibile di rete lento

16 A

Rendimento durata primaria (100% TA*)

3,7 kVA

Cos phi

0,99

Gamma corrente saldatura


WIG
Elettrodo

3 - 220 A
10 - 180 A

Corrente di saldatura a
10 min/25C (77F)
10 min/25C (77F)
10 min/25C (77F)
10 min/25C (77F)
10 min/40C (104F)
10 min/40C (104F)
10 min/40C (104F)
10 min/40C (104F)

220 A
180 A
150 A
220 A
170 A
150 A

40% TA*
50% TA
60% TA
100% TA
35% TA
40% TA
60% TA
100% TA

Tensione a vuoto

88 V

Tensione di lavoro
WIG
Elettrodo

10,1 - 18,8 V
20,4 - 27,2 V

Grado di protezzione

IP 23

Tipo di rafreddamento

AF

Classe disolamento

Dimensioni lu x la x al (con la maniglia)

485/180/390 mm
19.1/7.1/15.4 in.

Gewicht (senza la maniglia)

17,4 kg
38.3 lb.

Gewicht (con la maniglia)

17,8 kg
39.2 lb.

Marchio

S, CE

*TA: Tempo daccensione

68

Termini e abbreviazioni utilizzate


In generale

I termini e le abbreviazioni sono utilizzate in rapporto a funzioni presenti di serie o


disponibili come optional.

Termini e abbreviazioni

ACS .... Automatic current switch ... commutazione nella corrente principale
Arc ...... Arc (arco voltaico) ... controllo rottura dellarco voltaico
ASt ...... Anti-Stick ... riduzione delleffetto adesione dellelettrodo a barra (saldatura con
elettrodo a barra)
bAL ..... Balance ... Selezionando bAL per il parametro esterno E-P possibile
regolare il balance sul cannello di saldatura JobMaster TIG mglich.
C-C ..... Cooling unit control ... comando raffreddatore
C-t ...... Cooling Time ... tempo che intercorre tra la reazione del controllo di flusso e
lemissione del codice di servizio no | H2O
dt1 ...... delay-time 1 ... tempo di ritardo delllalimentazione del filo (solo se collegato
lavanzamento del filo a freddo)
dt2 ...... delay-time 2 ... tempo di ritardo della fine dellalimentazione del filo (solo se
collegato lavanzamento del filo a freddo)
dcY ..... duty-cycle ... rapporto durata degli impulsi per la durata della corrente base
(saldatura WIG-AC)
dYn ..... dynamic ... correzione della dinamica per la saldatura con elettrodo a barra
E-P ..... External parameter ...parametro liberamente selezionabile
Eld ...... Electrode-diameter ... diametro dellelettrodo
ELn ..... Electrode-line ... selezione della curva caratteristica (saldatura con elettrodo a
barra)
F-P ..... Frequency-Pulse ... frequenza impulsi
FAC .... Factory ... mettere indietro (azzerare) la saldatrice
Fd.1 .... Feeder1 ... velocit 1 (solo se lavanzamento filo a freddo collegato)
Fd.2 .... Feeder2 ... velocit 2 (solo se lavanzamento filo a freddo collegato)
G-L ..... Gas post-flow time low ... ritardo di chiusura gas a corrente di saldatura minima
G-H ..... Gas post-flow time high ... ritardo di chiusura gas a corrente di saldatura massima
GPr ..... Gas pre-flow time ... Tempo preapertura gas
HFt ..... High frequency time ... accensione ad alta frequenza

69

Termini e abbreviazioni
(continuazione)

HCU ... Hot-start current ... corrente di partenza a caldo (saldatura con elettrodo a barra)
Hti ....... Hot-current time ... tempo di corrente a caldo (saldatura con elettrodo a barra)
I-E ....... I (current) - End ... corrente di cratere finale
I-S ....... I (current) - Starting ... corrente di partenza
Ito ....... Ignition Time-Out
L ......... L (inductivity) ... indicazioni induttanza di saldatura
nEG .... negative ... semionda negativa (saldatura WIG-AC )
Pos ..... Positive ... semionda positiva (saldatura WIG-AC)
r .......... r (resistance) ... rilevazioni resistenza circuito di saldatura
rPi ....... reverse polarity ignition ... accensione con inversione di polarit
SFS .... Special four step ... funzione a 4 tempi speciale
SPt ..... Spot-welding time ... tempo punti
tAC ..... tacking (Heften) ... funzione ganci
t-E ....... time - end current ... durata corrente finale
t-S ....... time - starting current ... durata corrente di partenza ... OFF / 0,1 ... 9,9 s
regolazione in fabbrica: OFF
2nd ..... secondo livello men di settaggio

70

LISTA DE REPUESTOS
JUEGO DE MODIFICACIN
LISTA PARTI DI RICAMBIO
SCHEMA
LISTA DE PEAS SOBRESSELENTES
ESQUEMA DE CONEXES

ud_fr_st_tb_00183

022000

MICRO SPOT

4,075,119,630

12,0405,0370
42,0201,1328

42,0406,0320
43,0004,0519
BN2,0201,1327
43,0002,0295
42,0300,0648
BN2,0201,1335
42,0409,2911
43,0013,0015

BE2,0201,1329
42,0407,0273
40,0001,0310*
12,0405,0366

33,0005,4129

42,0405,0421
43,0006,0152

41,0003,0282,Z
41,0003,0203
12,0405,0366

33,0010,0326

43,0001,0600

43,0001,1177
43,0001,1178

43,0001,3259
42,0409,3034
42,0406,0315
42,0406,0093

42,0405,0398
43,0004,2328

42,0001,1501

43,0004,2330

42,0001,5477
32,0405,0183

* gewnschte Lnge angeben


* Specify the length required
* Indiquer la longueur dsire
* Indicar la longitud deseada
* Indicare la lunghezza desiderat
* indicar o comprimento desejado

42,0404,0024

MICRO SPOT
Ersatzteilliste / Spare parts list / Listes de pices de rechange / Lista de repuestos / Lista de pecas sobresselentes / Lista dei Ricambi
el_ju_st_wi_00801

1/2
012003

4,070,804,Z - TTS22
41,0001,0627

4,070,799,Z - BPS22

41,0009,0057
S2
TT

BP

33,0024,0032
33,0010,0325

43,0006,0168

43,0001,1191
42,0405,0420
4,070,860,Z - UST2B
2

F2

HF

43,0004,1122 - 26pol.

US

B
T2

4,070,812 - HFF22

MICRO SPOT
Ersatzteilliste / Spare parts list / Listes de pices de rechange / Lista de repuestos / Lista de pecas sobresselentes / Lista dei Ricambi
el_ju_st_wi_00801

2/2
012003

Micro Spot