Sei sulla pagina 1di 2

IMMACOLATA CONCEZIONE

LETTERA   ALLE   FAMIGLIE  Benedetto sia Dio e Padre del Signore nostro Gesù Cristo[...] in
D E L L A      P A R R O C C H I A      D I 
lui ci aveva eletti prima della creazione del mondo, affinché
C  A  P  E  Z  Z  A  N  O       P  I  A  N  O  R  E  fossimo santi e immacolati dinanzi a lui per la carità. (Ef 1,3-4)
Via  Sarzanese 147   ‐ Tel.   0584 914007    ‐    347 64 66 961 
e‐mail:  parrocchia.capezzano@alice.it  Nella festa dell'Immacolata la liturgia ci propone questo
Visitateci sul Sito Internet:  chiesacapezzano.altervista.org  stupendo passo della lettera agli Efesini che schiude dinanzi a
N°  427      –    6   DICEMBRE   2009  noi orizzonti luminosi di santità.
II DOMENICA DI AVVENTO – SALTERIO: II SETTIMANA Siamo così invitati a contemplare in Maria la primizia, colei in
Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del cui il sogno di Dio ha trovato piena attuazione, ma senza che ciò
Signore, raddrizzate i suoi sentieri! (...) Ogni uomo vedrà la la situi a un livello irraggiungibile. San Paolo dice
salvezza di Dio. esplicitamente che ciascuno di noi è stato "eletto prima della
creazione del mondo, per essere santo e immacolato al suo cospetto". È
San Giovanni Battista, il Precursore di Gesù, è quella "voce che grida nel la comune vocazione alla santità su cui si innestano le varie
deserto" di cui aveva profetato Isaia. Ed è una voce che sollecita gli uomini a
vocazioni individuali.
preparare nel cuore la via a Colui che viene: il Verbo di Dio incarnato, il
Salvatore. E' interessante notare che questa preparazione è soprattutto un L'esserne rivestita fin dal concepimento non dispensa Maria
fatto interiore. E' "dentro" che si "raddrizzano" i sentieri! E che cosa sono dall'impegno di corrispondere alla grazia. Se l'onda che aveva
questi sentieri se non i pensieri e i desideri che sono poi la molla interiore di preso a scorrere in lei ha potuto diventare torrente e traboccare
quello che la persona dice e opera? benefica su tutta l'umanità è stato per il suo incondizionato
La Parola poi qui manifesta un'altra urgenza del cammino di conversione: abbandonarsi allo Spirito. Potenza di un "sì" che eleva a
ogni burrone, cioè ogni vuoto di senso, ogni mancanza d'amore venga collaboratori di Dio non solo nel tessere la nostra santità ma
riempito; ogni monte, colle d'orgoglio e presunzione venga spianato. Poi di anche nel portare avanti il suo disegno di salvezza a favore
nuovo ritorna l'invito alla dirittura di coscienza, a quella semplicità-
dell'umanità intera.
trasparenza del pensare e dell'agire espressi dalla necessità di raddrizzare i
Ciò che si è realizzato in Maria attende oggi di realizzarsi in
passi "tortuosi" e spianare i luoghi "impervi".
Così si coglie che il cammino dell'uomo è conversione a Dio, ma è anche ciascuno di noi "graziati", non come lei al momento del
conversione alla sua verità profonda: a quel "sé" (libero dall'egoismo) che è concepimento, ma a quello del battesimo. Dono e chiamata che
la sua nobiltà: una cosa sola con la " salvezza di Dio" che opera in Lui. ci getta nella meravigliosa avventura della costruzione di noi
stessi e del mondo secondo il progetto di Dio e quindi nella
Signore Gesù, grazie anche per la grande figura di Giovanni direzione dell'amore.
Battista. Rendimi attento al suo dire e attento ai movimenti del mio
cuore perché sia autentico il mio dire che ti cerco, ti amo e voglio Te. Grazie, Signore, per il dono dell'immacolato concepimento di Maria.
Vieni Signore Gesù e confortaci nell'oggi ancora così pieno di Un dono che mi parla di te, del tuo amore senza confini, della tua
angoscia, illumina il futuro incerto di molti, conferma coloro che grazia che mi previene e rende possibile l'impossibile, purché io lo
esitano ancora nelle vie di Dio.
voglia, purché mi apra al "sì" senza calcoli e senza paure.
Santa Maria, Vergine della notte, CALENDARIO DELLA SETTIMANA
noi t'imploriamo di starci vicino
quando incombe il dolore, irrompe la prova, DOMENICA 6 DICEMBRE
sibila il vento della disperazione, SANTE MESSE ORE 7 - 9 - 11 - 17
e sovrastano sulla nostra esistenza LUNEDI’ 7
ORE 9 – PULIZIA DEI LOCALI DELL’ORATORIO (SE NE HAI LA
il cielo nero degli affanni, o il freddo POSSIBILITÀ, PERCHÉ NON VIENI A DARE UNA MANO? )
delle delusioni o l'ala severa della morte.
Liberaci dai brividi delle tenebre. 18
ORE MESSA FESTIVA
MARTEDI’ 8 - IMMACOLATA CONCEZIONE
Nell'ora del nostro calvario,
SANTE MESSE ORE 7 - 9 - 11 - 17
Tu, che hai sperimentato l'eclissi del sole,
stendi il tuo manto su di noi, MERCOLEDI’ 9
sicché, fasciati dal tuo respiro, ORE 15,30 – RITROVO DEL GRUPPO “I COLORI DEL CIELO.”
ORE 21 - IN ASCOLTO DELLA PAROLA DI DIO.
ci sia più sopportabile la lunga attesa della libertà. (PORTARE LA BIBBIA O IL VANGELO, UNA MATITA
Alleggerisci con carezze di Madre E IL DESIDERIO DI CONOSCERE LA PAROLA DI DIO)
la sofferenza dei malati.
GIOVEDI’ 10
Riempi di presenze amiche e discrete
ORE 15 – INCONTRO DI PREGHIERA, IN CHIESA, PER LE VOCAZIONI
il tempo amaro di chi è solo. ORE 19 SALA S. MICHELETTO LUCCA
Spegni i focolai di nostalgia nel cuore dei naviganti, Incontriamo mons. Giancarlo Bregantini
e offri loro la spalla, perché vi poggino il capo. VENERDÌ 11
Preserva da ogni male i nostri cari ORE 17,30 - ORA DI ADORAZIONE
ORE 21 - CORSO IN PREPARAZIONE AL MATRIMONIO
che faticano in terre lontane e conforta,
col baleno struggente degli occhi, SABATO 12
chi ha perso la fiducia nella vita. ORE 14 - PULIZIA DELLA CHIESA (SE NE HAI LA POSSIBILITÀ,
PERCHÉ NON VIENI A DARE UNA MANO? )
Ripeti ancora oggi
ORE 17 CONFESSIONI
la canzone del Magnificat,
ORE 18 MESSA FESTIVA
e annuncia straripamenti di giustizia
a tutti gli oppressi della terra. DOMENICA 13 DICEMBRE
Non ci lasciare soli nella notte SANTE MESSE ORE 7 - 9 - 11 - 17

a salmodiare le nostre paure. ORE 14,30 – POMERIGGIO INSIEME


-------------------------------------------------------------------------------------
Anzi, se nei momenti dell'oscurità CONTINUA A VIVERE NELLA PIENEZZA DELLA VITA
ti metterai vicino a noi e ci sussurrerai che anche Tu, Torcigliani Flora (Loriana)
Vergine dell'Avvento, stai aspettando la luce, -------------------------------------------------------------------------------------
le sorgenti del pianto si disseccheranno sul nostro volto. Tu Signore sei nostro Padre.
E sveglieremo insieme l'aurora. Noi siamo l'argilla, tu il vasaio:
Siamo plasmati dalle tue mani.