Sei sulla pagina 1di 1

Mercoledì 27 Gennaio 2010

IN PRIMO PIANO 7

Il nostro porto scomparirà?


Per il presidente del porto di Genova Taranto, Gioia Tauro e Cagliari non hanno futuro
Subdolamente il presiden- erano stati gestiti, fino al 1994 da altri porti nazionali per la
te del porto di Genova, Luigi da enti o consorzi. Infine c’è distanza dalla rotta Suez-Gi-
Merlo, vorrebbe decretare il anche il rappresentante del bilterra con i porti del Nord
“De profundis” per i tre porti Comune di Taranto (non sap- Europa.
hub italiani, Taranto, Gioia piamo ancora chi rappresen- Il vice presidente di Asso-
Tauro e Cagliari. ta normalmente il sindaco logistica, Giancarlo Russo,
Assunto il ruolo di leghi- Stefàno) che il porto lo vede sostiene che “i quasi 5 milio-
sta di sinistra, in un’intervi- solo come argomento di di- ni di movimenti attualmen-
sta delle settimana scorsa, battito e di campagne eletto- te patrimonio dei porti hub
sul quotidiano genovese Il rali. E poi ci sono i rappre- non si “sposteranno” verso i
Secolo XIX, il Merlo dove dopo sentanti sindacali oltre a Con- porti del Nord Tirreno o del
aver ricordato che per supe- findustria (dei quali pochi se Nord Adriatico e che il Suo
rare l’attuale crisi del tra- ne sono accorti). auspicio rappresenterebbe, se
sporto marittimo gli ammor- Insomma proprio da Ge- realizzato, un grande regalo
tizzatori sociali “certo, van- nova, che nel passato ha po- proprio ai porti egiziani,
no dati ai grandi porti del tuto sanare i suoi precedenti maghrebini ecc. Invece, se
sud, Gioia Tauro, Cagliari, debiti grazie ai fondi che met- finalmente si correggeranno
Taranto” aggiunge «Ma su- teva a disposizione anche le distorsioni di mercato che
bito dopo facciamo un discor- Taranto, Gioia Tauro e Ca- i porti Hub lamentano, le pri-
so di verità: gli hub di tran- gliari, arriva una stoccata marie multinazionali che
shipment italiani non hanno pesante contro questi porti di hanno investito negli hub
futuro. E non ha senso dre- Luigi Merlo trasbordo, affermando che meridionali confermeranno
nare risorse pubbliche per non sono competitivi perché ulteriori investimenti peral-
tentare di far stare in piedi modo meno distorto di quel- C’è Vittorio Angelici, per la troppo vicini a quelli egizia- tro programmati perché han-
delle realtà che in piedi da lo che è cresciuto e si è con- Provincia di Taranto, che ni, tunisini, algerini, maroc- no riscontrato grosse poten-
sole non ci stanno. Magari solidato in questi anni nella quando era parlamentare chini, maltesi, e così via. zialità di “mercato” e quan-
togliendole ad altri scali disattenzione generale – han- nulla ha fatto per modificare Insomma il presidente do alla ripresa dei traffici
come quelli dell’Alto Tirreno no un futuro grazie alla loro quello strano provvedimento genovese, Luigi Merlo, che contribuiranno al PIL delle
o dell’Adriatico», cioè Geno- posizione geografica sia nel- legislativo che, per dieci anni, fesso non è, ha capito che se Regioni del Sud in modo con-
va, Trieste, Livorno, La Spe- l’ottica door to door a minor ha imposto alle Autorità por- vengono adeguatamente at- sistente come hanno fatto fi-
zia ecc. costo, sia come porta verso tuali di costituire un fondo, trezzati i porti meridionali nora”.
L’Assologistica (che è l’as- l’area balcanica , sia – con con il 50% dei loro introiti, per hanno forti potenzialità che Rocco Tancredi
sociazione che raggruppa tut- una intermodalità efficiente ripianare i debiti dei porti che non possono essere espresse rocco_tancredi@virgilio.it
ti le imprese di logistica e i quindi con un mix di costi
terminalisti che operano nei mare-terra competitivo – ver-
nostri porti) ha stigmatizza- so il Nord-Est europeo”.
to questa posizione del presi- Ora si dà il caso che la
dente dell’Autorità Portuale Regione Calabria sulla crisi
di Genova definendola “Al- del porto di Gioia Tauro si è
quanto singolare e molto mossa, con il presidente Lo-
“nordista” che fa calare la riero, per chiedere immedia-
sua mannaia rivisitando la ti interventi del governo e la
portualità nazionale sugge- costituzione di un apposito
rendo di chiudere gli hub del “tavolo Calabria” anche per
sud perché “sono porti senza affrontare la crisi del porto.
futuro”. Nello specifico il presidente
Il vicepresidente di Asso- calabrese ha proposto un
logistica, Giancarlo Russo, provvedimento legislativo di
della TCT di Taranto, defini- urgenza che “dimezzi o azze-
sce “singolare” la presa di ri le tasse di ancoraggio, per
posizione di Merlo “perché – consentire la ripresa del por-
di norma – Assoporti , cioè to di Gioia Tauro e contri-
l’Associazione delle Autorità buire così a scongiurare, in-
Portuali, difende il patrimo- sieme a tutti i provvedimen-
nio dei porti italiani senza se ti messi a disposizione in
e senza ma in ogni sede”. queste settimane dalla Re-
Il Merlo genovese giusti- gione, la cassa integrazione”.
fica la sua dichiarazione dopo Insomma la crisi della
aver elencato quel che sta portualità italiana, altrove
accadendo nei porti dell’altra affrontata, a Taranto viene
sponda del Mediterraneo e osservata solo con una super-
sostiene che la funzione sto- ficiale preoccupazione e con il
rica svolta nel passato dai silenzio del Comitato Portua-
porti di Gioia Tauro, Taran- le. Questo “parlamentino” del
to e Cagliari “è destinata a nostro porto è composto, tra
scomparire”, senza condizio- gli altri, dall’assessore Mario
ni. Giancarlo Russo contesta Loizzo, per la Regione Puglia,
questa posizione e sostiene lo stesso cioè che telefona ai
che “i porti di transhipment dirigenti delle Asl per dire
– a condizione che la compe- “Non perdiamo tempo” per
tizione possa svolgersi in alcune pratiche della sanità.

Regionali 2010: stasera


appuntamento su Blustar tv
Le elezioni regionali 2010 , le alleanze politiche e le pro-
spettive per la Regione Puglia: di questo si parlerà oggi,
mercoledì alle 21.00, su Blustar tv con Luigi Abbate e Mar-
co Ruffo. Ospiti in studio: Donato Salinari, consigliere re-
gionale del Pdl, Mario Dinoi per l’ Udc e l’assessore regiona-
le Michele Pelillo del Partito Democratico. I telespettatori
possono intervenire telefonicamente in diretta chiamando
lo 099/4525468.