Sei sulla pagina 1di 4

Overview del Progetto

ProciviWeb - Protezione Civile Intercomunale

Comune di

Vidracco (capofila)

Cos' ProCiviWeb
Presentazione
Nel panorama italiano, ProCiviWeb la prima piattaforma web creata e resa operativa da un piccolo
Comune per programmare e gestire la funzione Protezione Civile nel proprio ambito intercomunale.
L'idea progettuale fa cardine sul CAD 2012 articolandosi sulle sue relative linee guida.

Caratteristiche
Il progetto stato sviluppato su tre principali punti di forza:

Nessun costo aggiuntivo per le Amministrazioni coinvolte;


le risorse necessarie a realizzare ProCiviWeb sono state attinte, senza particolari sforzi,
nell'ambito delle somme ordinariamente destinate a svolgere la medesima funzione;
similmente, le professionalit impegnate e le ore di lavoro svolte sono state prestate sia
nell'ordinario ambito istituzionale che in forma di volontariato.

Innovazione; ProCiviWeb apporta considerevoli novit sia dal punto di vista tecnico che
amministrativo:
per la prima volta in Italia, adotta un piano di Protezione Civile capace di fare a meno
dell'uso di carta stampata e di puntare ad una gestione totalmente digitale della
Funzione;
si fonda su software e sistemi open source;
utilizza soprattutto open data istituzionali, attingendo anche da altre fonti referenziate
facilmente reperibili sul web;
segue le pi aggiornate linee guida nazionali, regionali e provinciali per la pianificazione
di Protezione Civile in ambito locale;
capace di aggiornarsi in modo snello, flessibile e dinamico superando inutili
irrigidimenti burocratici, poich adotta istituzionalmente delle regole appositamente
autodeterminate;

Condivisione circolare; ProCiviWeb punta ad una circolarit dell'informazione, cos


contenendo il pi possibile la tradizionale impostazione verticistica:
l'espansione della presenza sul web corrisponde ed accompagna un processo di crescita
culturale che prende piede nel territorio;

si affronta la necessaria integrazione tra le comunicazioni istituzionali ed amministrative


(e.g. ordinanze sindacali) e l'interfaccia offerta dal Web attraverso le sue attuali
potenzialit;
ai fini della gestione delle emergenze, stabilisce un nuovo organigramma locale di ruoli
e regole chiare, semplici e ben codificate;
traduce le informazioni complesse in modo accessibile a chiunque, quando
presuppongono conoscenze tecniche od amministrative di alto livello;
semplifica inoltre la descrizione preliminare del territorio in termini di rischi e risorse,
puntando ad una implementazione progressiva, che tiene conto anche del contributo
volontario dei cittadini;
predispone e supporta nuove forme di dialogo e scambio bilaterale con la cittadinanza, in
termini di informazione, formazione, segnalazioni, richieste, prestazione di servizi,
monitoraggio e presidio del territorio, superamento dell'emergenza.

Mission
ProCiviWeb un progetto pensato per essere in costante fase di sviluppo ed aggiornamento, sia
nelle forme che nei contenuti.
Pertanto la sua mission quella superare qualsiasi forma di irrigidimento che possa derivare da una
concezione puramente burocratica della funzione di Protezione Civile.
La Protezione Civile destinata innanzitutto ai cittadini e perci proprio ad essi che deve essere
restituita, sia in termini di organizzazione che di gestione ordinaria e straordinaria dell'emergenza.
Nel panorama futuribile del cambiamento climatico e del crescente impatto prodotto dalla calamit
naturali ed antropiche su un territorio fragile, necessario aumentare di pari grado le potenzialit di
una risposta concretamente estesa, cio sufficientemente radicata e ramificata.
In tal senso, la capacit resiliente delle comunit locali pu essere commisurata a partire
dall'aumento di coscienza e conoscenza dei punti di forza e di quelli deboli che caratterizzano la
struttura del proprio ambito territoriale e sociale, cio quello capace di auto-riconoscersi.
Ai fini della sicurezza del territorio, le varie forme collaborative tra Comuni -o semplicemente tra
cittadini ed Amministrazione Comunale- prenderanno piede solo se intelligentemente supportate, e
non controllate, dalle strutture di vertice.

Licenza e modalit di rilascio


Alla data odierna, il proprietario del progetto ProCiviWeb il Comune di Vidracco (TO).
Tenendo fede alla sua missione, l'essenza del progetto viene rilasciata in varie forme possibili a
qualsiasi entit istituzionale ne faccia richiesta. La forma di licenza attualmente prevista quella di:
ATTRIBUZIONE NON COMMERCIALE CONDIVIDI ALLO STESSO MODO
[CC BY-NC-SA]

In tutte le sue varie articolazioni, il sistema viene essere rilasciato in tre differenti forme:
1. Libera: La piattaforma web cos com', consistente in:
un CMS open source opportunamente modificato ed integrato;
i contenuti generali e di base per la pianificazione di emergenza in ambito
intercomunale.
2. Guidata: la precedente forma completa di assistenza di avvio allo sviluppo che sia
concretamente tarato su un ambito territoriale che risulta differente da quello originario;
3. Assistita: la precedente forma, integrata da una costante attivit di formazione in ambito
locale, aggiornamento e pubblicazione web.

Rilascio in Convenzione
1. Fatta eccezione per la forma Libera che viene rilasciata a titolo gratuito, le altre forme
presuppongono la sottoscrizione di una convenzione. A livello istituzionale, la stipula di una
Convenzione necessaria per definire i rapporti e le condizioni di scambio tra l'Ente
Proprietario ed il Soggetto richiedente.
2. Nel caso della forma Guidata, la Convenzione fisser in particolare la corresponsione
all'Ente Proprietario di una quota una tantum, da convenirsi in base all'impegno lavorativo
necessario per completare la fase di avvio opportunamente descritta nel documento.
3. Nel caso della forma Assistita, la Convenzione definir nei particolari i servizi aggiuntivi
che verranno costantemente richiesti, compresi i termini di durata della loro applicazione.
Fisser conseguentemente la corresponsione di un canone annuo che il Soggetto richiedente
si impegner ad erogare in cambio dei servizi prestati dall'Ente proprietario, il quale
indicher preliminarmente il soggetto che ordinariamente si curer del loro svolgimento.