Sei sulla pagina 1di 11

26/08/2010

CAP 6: ACQUISIZIONE ED
ANALISI DIGITALE DEI SEGNALI

Che tutte le operazioni di analisi del segnale descritte nei precedenti


capitoli si effettuano, quasi sempre, impiegando sistemi digitali di
elaborazione o sistemi di acquisizione dati e personal computer con
software dedicati allanalisi del segnale.

I sensori forniscono in uscita dei segnali elettrici analogici in corrente o


in tensione, facili da elaborare, trasmettere ed utilizzare in sistemi di
misura e controllo
Tali segnali per essere utilizzati da un computer per essere analizzati mediante
software dedicati devono essere convertiti in una loro rappresentazione
digitale. A questo ci pensa un convertitore analogico
analogico--digitale indicato spesso col
simbolo A/D.

Sensore

Segnale
analogico

Convertitore
AD

Segnale
digitale

Computer

26/08/2010

Un elaboratore digitale, per controllare automaticamente un processo, deve


(3)
comandare dispositivi che richiedono segnali analogici di pilotaggio.
pilotaggio. Per
generarli bisogna convertire i valori numerici allinterno del computer in segnali
analogici.. Questo il compito di un convertitore digitale
analogici
digitale--analogico indicato
spesso col simbolo D/A
D/A..
Effettuare una conversione da digitale ad analogica, significa passare da un
numero intero ad una grandezza elettrica.
numero binario (a tre bit)
tensione elettrica

Tensione elettrica massima

= variazione minima di tensione

Tensione elettrica massima per n bit

Esempio di un semplice convertitore digitaledigitale-analogico

Tensione in uscita

Risoluzione del convertitore

26/08/2010

Un convertitore analogico
analogico--digitale ADC trasforma un valore
di tensione prelevato da un segnale analogico ad un numero
intero in base binaria

K = numero in base binaria


= risoluzione

dipende dal numero di bit


utilizzati per la
rappresentazione del numero
k e dal massimo valore di
tensione

L ingresso la
tensione analogica
em da cui viene
sottratta ec

Il sistema incrementa o decrementa loop dopo


loop la tensione ec.
K=

26/08/2010

lanalizzatore
di spettro

Permette la caratterizzazione di segnali singoli


e a coppie, in ambito audio e vibrazioni
meccaniche. Ha frequenze di campionamento
che possono arrivare anche a 100-200 KHz e
risoluzioni tipiche di 12 o 16 bit con
tipicamente due canali di ingresso e un
generatore di segnali per fornire gli ingressi
dinamici campione.

E possibile utilizzare un convertitore A/D


esterno, tipicamente a 2-4 o pi canali,
collegato con un personal computer
mediante interfacce digitali veloci. In uno
specifico software sono disponibili tutti gli
algoritmi per lanalisi digitale dei segnali.
Hanno frequenze di campionamento che
possono arrivare anche a 100-200 KHz e
risoluzioni tipiche di 12 o 16 bit.

Per effettuare la misura del segnale si impostano alcuni parametri


parametri::
-il guadagno (o lattenuazione) dellamplificatore G;
- il trigger per la sincronizzazione dellacquisizione del segnale con altri eventi
eventi..
I sistemi digitali di acquisizione dati presente un filtro passa basso (detto anti aliasing) con
frequenza di taglio pari alla met della frequenza di campionamento.
campionamento. E poi possibile selezionare
laccoppiamento il DC o in AC che consiste nel mantenere o togliere al segnale il suo valor medio.
medio.

26/08/2010

Problemi di rumore, di schermatura e di messa a terra


Le uscite analogiche di un sensore ad un sistema di acquisizione dati con
cavi schermati e connettori a standard BNC ed fondamentale minimizzare
gli effetti dei possibili disturbi elettromagnetici sui cavi. Si possono avere
vari problemi.

Interferenza induttiva

La vicinanza dei cavi alle linee di alimentazione di


potenza, motori e trasformatori causa interferenza
induttiva tra il cavo e questi ultimi. Per minimizzare il
rumore di tipo induttivo o si usano cavi coassiali o
schermati oppure si attorcigliano i due fili del cavo in
modo da ridurre larea della spira disponibile per
linduzione.
Interferenza elettrostatica
Le capacit parassite che si hanno a causa della vicinanza tra i conduttori e
un campo elettrico possono costituire interferenze sul circuito di misura.
Per evitare tale problema si utilizzano dei cavi con schermatura. Lo
schermo cattura le cariche impedendo che queste raggiungano i
conduttori del segnale:
La schermatura non efficace nel caso avessimo rumore indotto in
maniera elettromagnetica poich lo spessore dello schermo molto
sottile.

Capacit tra
sorgente e
schermo

Sorgente
elettrostatica
Capacit tra
schermo e
cavo

Terra
Schermo

Loop di massa
Quando colleghiamo circuiti di segnali dobbiamo stare attenti a non costruire loop di masse
utilizzando pi messe a terra
terra.. Per evitare ci bene collegare una sola volta lo schermo del
cavo a terra e non collegare il cavo che trasporta segnale alla terra stessa dello schermo,
utilizzeremo un amplificatore con ingresso flottante in grado di interrompere il loop di massa
massa..

26/08/2010

Campionamento e quantizzazione
La digitalizzazione di un segnale analogico consiste nella sua
discretizzazione in una sequenza di punti campionati con un certo tempo
detto tempo di campionamento. I valori acquisiti sono rappresentati con
un numero binario in una memoria digitale con un numero finito di cifre,
di bit in questo caso e quindi un numero finito di possibili livelli di valore
assumibili. Il primo processo prende il nome di campionamentomentre
campionamento mentre il
secondo noto come quantizzazione
quantizzazione..

La frequenza di campionamento dovr essere tanto pi elevata quanto pi il segnale varia


rapidamente nel tempo. Consideriamo la frequenza di campionamento delle immagini di una
ruota che gira. Se la ruota sta girando in senso orario e la frequenza con cui acquisiamo i
fotogrammi del suo film troppo lenta, cio con un tempo di campionamento dei fotogrammi
maggiore della met del periodo di rotazione pu succedere, come spesso capita di vedere
nei filmati, di vedere girare la ruota in senso opposto e pi lentamente perch per fare un giro
sembra che ci vogliono pi fotogrammi invece ne basta quasi uno solo. Questo fenomeno di
rallentamento chiamato aliasing.

Aliasing su una sequenza di campioni di una sinusoide

26/08/2010

Analisi di segnali digitali nel dominio del tempo

Analisi dei segnali digitali nel dominio della frequenza


la trasformata discreta di
Fourier (DFT)

X (k ) =

1
N

fk =

N 1

x( n ) e
n=0

k 1
N tc

i 2kn
N

1
N

N 1

x(n)[cos(
n=0

2kn
2kn ]
)isen(
)
N
N

tn = n tc
istanti di campionamento

Dalla suddetta tabella possiamo evidenziare i seguenti concetti


fondamentali.
fondamentali.
Nelle prime due righe per il teorema di Shannon abbiamo che lampiezza
di banda di analisi Fmax determinata dalla risoluzione nella
discretizzazione del segnale nel tempo tc.
Le ultime due righe esprimono il criterio di Rayleight
Rayleight,, cio il fatto che se
vogliamo una risoluzione in frequenza f dobbiamo acquisire il segnale
per un tempo pari ad almeno T=1/ f

26/08/2010

Un algoritmo molto noto ed utilizzato negli analizzatori di spettro digitali per calcolare la DFT quello della
FFT ( fast Fourier trasform
trasform).
). Questo molto efficiente dal punto di vista computazionale solo su sequenze
numeriche in cui il numero di campioni sia una potenza di due.

Un ulteriore quello del Leakedge legato al concetto di convoluzione.


convoluzione.

La convoluzione di due segnali nel tempo corrisponde al prodotto delle rispettive trasformate di
Fourier e che la convoluzione di due trasformate di Fourier corrisponde al prodotto delle due
rispettive anti trasformate, cio dei due segnali nel tempo.

differenze tra lo spettro


analogico del segnale
originale e quello digitale
ottenuto dal
campionamento e
troncamento
Si illustrano su due colonne le funzioni nel
tempo e le rispettive trasformate di Fourier
con cui possibile illustrare mediante prodotti
nel dominio del tempo e convoluzioni nel
dominio della frequenza le varie fasi di questi
due processi di campionamento e
troncamento ad una durata finita
dellacquisizione di una sinusoide.

26/08/2010

Per avere lequivalenza delle due forme, continua e discreta, necessario in generale avere
avere::
un campionamento in frequenza pari almeno al doppio della frequenza massima delle
componenti armoniche di h(t)
una finestra di troncamento rettangolare di durata pari ad un periodo della funzione
periodica
periodica..

26/08/2010

Spettro digitale di una


sinusoide campionata con
tempo di campionamento tc e
troncata con finestra temporale
T0 non uguale al suo periodo
effetto leakage

Finestre rettangolare e di
Hanning nel tempo e in
frequenza effetti su una
sinusoide

Determinazione di spettri e risposte in frequenza dalla DFT


La DFT la base dellanalisi in frequenza dei segnali, da essa si determinano ad
esempio
esempio::
lo spettro lineare |X
|X(k)|
(k)| che non altro che il modulo della DFTe lo spettro di
fase, cio la sequenza di valori (k) = arctg ( Im
Im[X(k)]
[X(k)] / Re[X(k)] ) ;
densit spettrale quadratica media digitale (k) = X(k) X*
X*(k)
(k) ;
la densit spettrale quadratica media incrociata digitale qoqi(k) = Q i(k) Qo*(k)

Funzione di risposta in frequenza (FRF):


Funzione di coerenza

qo/qi (k) = qoqi(k) qi(k)


(k ) 2 =

qoqi ( k )

qi ( k ) qo ( k )

Mediante la trasformata di Fourier digitale si possono studiare anche segnali non


stazionari come ad esempio le vibrazioni di un motore durante un suo avvio, o durante una
sua accelerata o frenata.

10

26/08/2010

Analisi tempo-frequenza
di segnali non stazionari

ESEMPI
Esempio di generazione di una
sinusoide di ampiezza unitaria,
frequenza pari a 64 Hz,
campionata a 200 campioni al
secondo per 500 campioni. Della
sinusoide
campionata
viene
determinato lo spettro di potenza.

Esempio di generazione di una


onda quadra di ampiezza unitaria,
frequenza pari
a 10 Hz,
campionata a 100 campioni al
secondo per 500 campioni. Del
segnale campionato viene
determinato lo spettro di potenza.
A causa dellaliasing si possono
determinare solo le prime due
frequenze, la fondamentale a 10
Hz e larmonica superiore a 30 Hz.

Autocorrelazione dellonda
precedene

11