Sei sulla pagina 1di 42

Diego Pagani

Alimentazione e benessere

Il crudismo

Perch raw food?

Il crudismo

I concetti di seguito riportati, sono


solamente dei piccoli estratti di tutto quello
che vorrei che ognuno di voi conosca sul
rapporto tra alimentazione e benessere.

Il mio scopo di stimolare nei miei


lettori
il
desiderio
di
approfondire
questargomento poich lo ritengo molto
importante per la salute e il benessere di
ognuno di voi.

Diego Pagani

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

Il crudismo non solo una dieta dimagrante.


Il crudismo non solo una dieta per
dimagrire, anche se non esistono crudisti grassi e
non solo unalimentazione salutista, anche se i
fruttariani-crudisti godono di unottima salute.
Con unalimentazione crudista, sempre stando
attenti a mantenere una dieta che veda il
predominio del consumo di frutta fresca, si arriva a
ottenere un peso perfetto, un benessere fisico e
psichico ottimale che la maggior parte delle
persone non si sogna neanche e tutto senza la
minima fatica.
Il crudismo come lo intendo io, cio senza il
consumo di prodotti di origine animale (chiamato
anche raw-vegan), offre unenorme serie di
vantaggi sia a livello di gusto, sia dal punto di vista
salutista.
Finalmente il raw food (cucina crudista) si sta
diffondendo anche in Italia, grazie anche a
uninformazione pi libera resa possibile dalla rete,
per esempio: il portale di Chef crudisti Raw at
Home.

Il crudismo

Quando nasce il crudismo?


Sembrerebbe che le origini del crudismo siano
antiche quanto luomo, una lunga storia oggi
avvalorata anche da una sempre pi considerevole
sperimentazione scientifica; purtroppo per si
tratta di informazioni ancora poco diffuse.
Vimmaginate un mondo in cui le persone
vivono oltre i centanni in perfetta salute senza mai
dover assume farmaci?
Forse gli enormi interessi del settore farmaceutico
non lo vedrebbero di buon occhio, forse
La nostra evoluzione biochimica e fisiologica
deriva dalluomo primitivo che era in origine
prettamente frugivoro e crudista; i nostri antenati
erano grandi mangiatori di frutta fresca, semi,
noci, vegetali e quantaltro la natura offriva loro.
Secondo gli studi del Dott Jordon, luomo primitivo
utilizzava il fuoco per scaldarsi o per difendersi dai
suoi predatori e solo in casi di emergenza per
cuocere il cibo. Stiamo considerando quei primitivi
che
erano
in
ottima
salute
e
avevano
unaspettativa di vita ben superiore ai centanni e
Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

non gli antenati pi recenti che, come abbiamo


imparato a scuola, non vivevano oltre i trentanni.
Non dobbiamo fare confusione tra le
condizioni di vita delluomo nelle varie epoche
remote, poich erano tra loro molto diverse.

Il crudismo

Perch ora mangiamo quasi tutti alimenti cotti?


Per comprendere come mai oggi lumanit,
tranne pochissime eccezioni, si alimenta con cibi
cotti, bisogna risalire a epoche molto antiche.
Alcuni dei motivi principali che hanno sconvolto le
abitudini alimentari (e non solo) dei nostri
antenati, li possiamo comprendere esaminando
attentamente gli studi paleoantropologici pi
recenti.
Gli ormai ben conosciuti sconvolgimenti
geologici, come le glaciazioni, le eruzioni
vulcaniche gigantesche e quantaltro, indussero
luomo a cambiamenti molto importanti, tra cui la
necessit di cucinarsi il cibo per crearsi delle
riserve
o
semplicemente
per
renderlo
commestibile.
Lo sconvolgimento del pianeta e la sparizione
momentanea in alcune zone di alimenti adatti
allessere umano, come la frutta e i vegetali edibili,
innesc nelluomo primitivo la necessit di trovare
alternative che lo aiutassero a sopravvivere:
Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

nacquero cos la caccia, la coltivazione e la


necessit di cucinare alimenti che altrimenti
sarebbero immangiabili.
Labitudine di cuocere, soprattutto riferita ai
prodotti animali e alle farine, pur avendo avuto il
merito di mantenere in vita la nostra specie, si
presenta oggi come la pi grande responsabile
della precaria salute della razza umana.
Tutte le malattie che colpiscono lessere
umano derivano da unalimentazione non idonea,
anche se lopinione pubblica convinta che i
malanni siano causati da fattori esterni. Chiss poi
quali, visto che nessuno ci indica con certezza
come mai si sviluppano certe malattie, inoltre
nonostante il potere della scienza moderna
nessuno riesce a debellarle definitivamente.
Poi per, quando qualcuno per caso o per
scelta prova a diventare vegano, magari crudista o
addirittura fruttariano, si accorge che la salute
alla portata di tutti nel modo pi semplice, facile
ed economico possibile.

Il crudismo

Dalla paleobotanica a oggi


Se esaminiamo bene la paleobotanica e altre
scienze simili, comprendiamo meglio le ragioni che
hanno spinto luomo primitivo a cambiare la
propria alimentazione. Un regime alimentare
talmente diffuso che ormai entrato a far parte
delle nostre tradizioni.
Non voglio in questo contesto annoiarvi con
trattazioni particolarmente complesse e lunghe,
pertanto esaminer solo alcuni punti chiave del
crudismo.
Gli enormi sconvolgimenti climatici che costrinsero
i nostri antenati a stravolgere la propria dieta, si
riferiscono ad avvenimenti avvenuti tra i 200 mila
e i 120 mila anni or sono e non dieci o venti mila
anni fa come sostiene qualcuno.
Chi afferma che luomo di oggi possedendo una
cultura culinaria di oltre 5000 anni, si sia evoluto
di conseguenza, sostiene unipotesi che mi fa solo
sorridere, si tratta di una teoria infondata che
dimostra
soltanto
unignoranza
diffusa
su
questargomento.
Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

Lessere umano non ha le caratteristiche


anatomo-fisiologiche n del granivoro, n del
carnivoro, per questo dovuto ricorrere alla
cottura per rendere commestibili e digeribili sia i
cereali, sia i prodotti di origine animale.
Ricordiamoci che il cambio di alimentazione dei
nostri pi lontani antenati, non stato una scelta,
ma una necessit. Una scelta temporanea resasi
necessaria soltanto per sopravvivere (anche se
male).
Tutti noi oggi possiamo ritenerci fortunati,
perch disponiamo dei mezzi per scegliere
liberamente come nutrire il nostro corpo e di
conseguenza decidere se stare malati, di
ammalarci o di godere di ottima salute e vivendo
anche pi a lungo.
Sembra un discorso di fantascienza, invece solo
la realt e chi ha provato (come il sottoscritto), lo
pu testimoniare: la qualit complessiva della vita
di chi segue una dieta vegan-crudista, (anche da
un punto di vista psicologico) fantastica, una
sensazione di benessere totale difficilmente
comprensibile da chi ancora si alimenta in modo
tradizionale.

Il crudismo

Nel campo alimentare la pubblicit e


linformazione sia in buona, sia in cattiva fede, sta
sempre pi dirigendo la massa verso diete
pericolose e alla lunga mortali.
Quando sentir in televisione, legger sui giornali
o ascolter esperti di alimentazione che avranno
il coraggio di esporre in modo chiaro e
comprensivo al mondo intero i vantaggi di
unalimentazione crudista, allora sar un giorno di
festa e i miei scritti saranno finalmente inutili.
Credo per che per divulgare questa conoscenza ci
vorr molto tempo e limpegno di tantissime
persone.
In realt esistono gi molti scienziati, medici
ed esperti che sostengono quello che dico anchio,
ma le loro scoperte difficilmente trovano spazio
sulla stampa e sulla tv che si rivolge alla massa.
Se volete informazioni serie, siete costretti come al
solito a cercarle su libri specializzati o nella rete.
Quel gran calderone di notizie spesso contrastanti
che internet, un lavoro difficile e lungo: per
discernere le notizie e le informazioni interessanti
Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

e veritiere da una montagna di marciume pseudo


giornalistico, richiede anni di ricerca seria e
approfondita. Una volont e dedizione che pochi
hanno.
Sono sicuro che presto arriver un giorno in
cui
tutto questo sapere nascosto diverr di
dominio pubblico, un po com successo per il
fumo. Chi avr la sensatezza di seguire tali
indicazione potr finalmente vivere bene, sano e in
armonia col mondo. Oggi il mio compito quello di
anticipare i tempi e far aprire gli occhi a pi
persone possibili. Non faccio parte di nessuna
multinazionale, non ricevo fondi da nessuna
azienda pi o meno interessata, non sono famoso
e non ho agganci politici, la mia unica arma
informarvi tramite i miei libri e i miei siti, ma non
poco perch il passaparola molto potente.

Il crudismo

Perch il cotto fa male?


Come ben sappiamo, luomo di oggi non pi
guidato dal proprio istinto ma dagli spot
pubblicitari, dagli insegnamenti ricevuti dai vari
esperti o tramandati per tradizione.
Provate a dare a un bambino piccolo che ancora
segue listinto, una mela e un coniglio;
sicuramente manger la mela e giocher col
coniglio. Purtroppo molti adulti oggi fanno il
contrario e sono pure convinti di essere nel giusto,
si tratta dignoranza pura e semplice, un
atteggiamento
autolesionista
motivato
principalmente da errate tradizioni e false
credenze. Quasi ogni giorno vengo in contatto con
persone e famiglie, anche di una certa cultura ed
economicamente stabili, che mangiano veramente
male, si alimentano con qualsiasi cibo senza la
pi pallida idea di cosa stiano facendo. Tutti conviti
dellimportanza delle proteine, della necessit di
ingoiare carne, di bere latte e di mangiare uova,
senza contare gli alcolici, il fumo, gli integratori
alimentari e tutto ci che la nostra cosiddetta
societ moderna ci propina giornalmente. La dieta
Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

standard sta portando la razza umana verso una


vecchiaia
precoce,
sempre
pi
spesso
accompagnata
da
malattie
come
tumori,
cardiopatie, diabete, ecc.
I vegetariani sono solo degli animalisti!. Una
frase che mi sento spesso dire e che in realt
pensavo anchio fino a qualche anno fa. Ecco dove
secondo me si trova il nocciolo della questione, in
pochi sanno che una scelta alimentare vegetariana
(meglio vegana) assolutamente fondamentale
per la nostra salute.
Pur condividendolo, non voglio in questo
contesto esaminare il vegetarismo dal punto di
vista
animalista,
desidero
principalmente
evidenziare i danni che tutti i prodotti animali
(ancor pi se cotti) recano alla salute di chi se ne
nutre.
Qualcuno sostiene che la cottura sia
necessaria per eliminare eventuali microorganismi
dannosi presenti in certi cibi e anche per
aumentarne la digeribilit; ha ragione, ha
perfettamente ragione, ma il punto che tali
alimenti non dovrebbero assolutamente essere
consumati!

Il crudismo

I cereali per esempio contengono carboidrati


complessi (amidi) che dopo la cottura divengono
assimilabili pi velocemente a seguito della
parziale demolizione della catena dei carboidrati;
gli stessi cereali pur potendo essere ingeriti crudi
richiederebbero un maggior tempo digestivo.
Il punto che anche i cereali non andrebbero
mangiati, lunico espediente per sfruttarne alcune
qualit, mangiarli dopo averli fatti germogliare.
Sapete che la cottura neutralizza due
componenti poco sani presenti nellalbume delle
uova come lantitripsina e lavidina? Bene, il
problema che le uova non sono assolutamente
un prodotto adatto al consumo umano, n cotte n
crude.
La necessit di cuocere, si riferisce sempre ad
alimenti che non andrebbero comunque consumati,
non un caso che quasi tutta la verdura e
naturalmente tutta la frutta, siano gi pronti per
essere consumati cos come sono: crudi. I vegetali
sono ricchi di nutrienti e sostanze per noi
Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

fondamentali, sono lalimento completo per il


perfetto sostentamento della razza umana, ma
solo se consumati crudi.
Sicuramente la cottura ancora legata a
motivazioni psicologiche e di gusto, difficili da
rimuovere: profumi e sapori che fanno parte delle
nostre usanze e che nel tempo abbiamo imparato
ad apprezzare.
La cottura per distrugge la maggior parte
delle sostanze nutrienti che si trovano nei cibi,
anche nei cibi sani come frutta e verdura.
Lo sapevate che gli enzimi sono i primi a subire le
conseguenze della cottura? Che gli oltre ottocento
enzimi che concorrono a una perfetta digestione e
che garantiscono la corretta assimilazione dei
nutrienti,
sono
distrutti
se
sottoposti
a
temperature che superano i 42 C?

Il crudismo

Gli enzimi
Un personaggio che si pu senza dubbio
definire uno dei maggiori esperti di enzimi il
Dott. Edward Hotel. Ogni essere vivente nasce con
una dotazione di enzimi limitata e col passare degli
anni si esaurisce, meno enzimi ci rimangono e pi
rapidamente il nostro sistema immunitario
sindebolisce. E cos che a una certa et arrivano
le malattie e il processo dinvecchiamento accelera
sempre pi velocemente.
Il Dott. Howell dichiar: Labitudine di
cuocere il cibo e di lavorarlo con additivi chimici,
luso di alcool, di droghe, di farmaci e di junk food
(cibo di nessun vero valore nutritivo, come
patatine fritte, dolci, bibite gassate, merendine
ecc.) riduce giornalmente la nostra limitata riserva
di enzimi.
Gli enzimi digestivi che si trovano naturalmente in
frutta e verdure crude sono sufficienti per evitare il
prelevamento dalla nostra riserva interna; riserva,
che ricordo, si riduce drasticamente ogni volta che
mangiamo alimenti cotti.
Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

Anni e anni di regimi alimentari fatti in


prevalenza di cibi cotti, soprattutto in assenza di
alimenti freschi e vivi, costringe il nostro sistema
digestivo (solo per compiere i processi digestivi) a
usare, esaurendole, le proprie scorte di enzimi
metabolici.
Avete capito bene? Questo un punto
importante da comprendere bene, poich una
carenza di enzimi metabolici associata a una
serie di malfunzionamenti degli organi, delle
ghiandole, dei nervi e di tutto lorganismo, non
meravigliamoci poi se il deterioramento del corpo
col passare degli anni sar sempre pi evidente.
Vi chiaro ora che scaldare gli alimenti oltre i
42 C (alcuni sostengono oltre i 46, ma poco
cambia poich quando si cuociono i cibi, le
temperature sono ben pi alte) distrugge gli
enzimi presenti negli alimenti costringendo il
vostro organismo a esaurire la propria scorta
enzimatica. Inoltre i cibi cotti causano una
dilatazione degli organi digestivi, soprattutto del
pancreas, con tutte le conseguenze anche gravi
che nel tempo possono presentarsi.

Il crudismo

Limportanza
degli
enzimi

spesso
sottovalutata ma queste vitali sostanze sono
capaci di evitare e/o curare le malattie, sono il
nucleo
del
sistema
immunitario
e
sono
indispensabili per mantenerci vivi e in salute;
neppure il cervello potrebbe funzionare senza
enzimi!

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

Sostanze perse con la cottura


Con la cottura si distruggono la maggior parte
nei nutrienti come ad esempio le vitamine A, C, B1
e D, inoltre i sali minerali precipitano divenendo
inorganici
e
quindi
non
pi
utilizzabili
dallorganismo.
Solo gli alimenti crudi e freschi possiedono
ancora intatte sostanze dette vitalie, quali
enzimi, auxoni, oligoalimenti, vitamine e fattori del
saprofitismo eubiotico; come precisa il Dott.
Pecchiali, Tutte sostanze utilissime ai processi
biologici umani.
Anche dopo millenni di deviazione alimentare,
lorganismo umano riconosce come adatti solo gli
alimenti vivi, cibi veri che consentono di
mantenere e incrementare anche la cos detta
vitalit.

Il crudismo

Leucocitosi digestiva
Dopo studi molto approfonditi durati oltre
venticinque anni, il dott. Kuschakoff di Losanna
studi su migliaia di persone oltre che su se
stesso, il fenomeno della leucocitosi digestiva.
Kuschakoff scopr che dopo un pasto di cibi cotti si
riscontra un abnorme aumento di leucociti nel
sangue che dai 5-6 mila, arrivano a oltre venti
mila; questo fenomeno, che la scienza medica
tradizionale
considera
normale,
si
chiama
tecnicamente leucocitosi digestiva.
Proprio normale per non deve essere, dato
che tale situazione non si presenta dopo un pasto
di cibi crudi.
La funzione principale dei globuli bianchi,
come ben si sa, quella di difendere lorganismo
da organismi estranei e patogeni, per tanto il
verificarsi della leucocitosi digestiva (laumento
abnorme di globuli bianchi) rileva come gli alimenti
cotti siano percepiti dallorganismo come agenti

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

estranei non graditi, come un pericolo inatteso da


cui il corpo deve difendersi.
Il cibo cotto quindi percepito dal nostro
organismo esattamente per ci che : ovvero una
sostanza tossica da combattere e non come del
cibo gradito e nutriente come normalmente si
suppone.
Kuschakoff scopr che tale fenomeno (la
leucocitosi digestiva), se prolungato negli anni,
causi conseguenze e alterazioni anche gravi sul
corretto funzionamento dellorganismo (sia umano
che animale).
Il nostro corpo considera giustamente pericoloso
qualsiasi alimento che abbia subito alterazioni non
naturali come la cottura, poich con tali
procedimenti le sostanze contenute negli alimenti
subiscono trasformazioni chimiche irreversibili.
Il fenomeno della leucocitosi non si manifesta
mai quando ci si alimenta con frutta o vegetali
crudi, in pi si notato ad esempio, che mangiare
un piatto dinsalata, di verdure o di frutta cruda
prima di un pasto cotto, aiuti a limitare la
leucocitosi digestiva, sar solo una coincidenza?

Il crudismo

Dobbiamo tutti cominciare a capire che


lessere umano, pur cucinando da alcune migliaia
di anni, non ha modificato di una virgola il proprio
organismo, anche perch nato crudista e lo
stato per milioni di anni e lo ancora.
La leucocitosi digestiva solo unaltra prova
che ci dimostra che siamo stati progettati per
nutrirci solamente con cibi crudi, anche qu non si
tratta di unopinione ma di un dato di fatto.
Avete mai pensato come mai lessere umano
sia lunico animale a mangiare cibo cotto? In molti
reputano giusta questa abitudine sostenendo che
luomo, grazie al suo intelletto superiore abbia
inventato la cottura per migliorare la propria
vita. Purtroppo le conseguenze nefaste causate da
unalimentazione a base di cibi cotti sono visibili da
chiunque. Per nostra fortuna viviamo in un epoca
in cui i cataclismi sono finiti e la situazione
climatica mondiale si stabilizzata abbastanza da
offrirci la possibilit di mangiare frutta e verdura
crude in quantit.

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

Perch alla luce delle pi recenti scoperte in


campo di alimentazione e salute dovremmo
continuare a mangiare prodotti di origine animale
o altri cibi cucinati? Forse per golosit, ma non
certo per aiutare il nostro corpo a restare in salute.
Quali sono i risultati dopo migliaia di anni di
cibo cotto sulla salute generale di oggi? Siete tutti
contenti di come state e come stanno i vostri cari?
Probabilmente NO.
Conosco medici super specializzati e super
informati ai quali muoiono familiari e amici di
tumori e altre malattie, questi medici con tutta la
loro conoscenza stanno cominciando a farsi delle
domande. Recentemente ho fatto leggere in
anteprima il mio nuovo libro La Frutta che
Paradiso ad alcuni medici onnivori, sapete che
quasi tutti dopo aver letto il testo sono diventati
almeno vegani? Questo mi fa molto piacere perch
proprio quello che volevo: trasmettere tramite i
miei scritti un minimo di conoscenza che possa
aiutare chiunque a vivere meglio.

Il crudismo

Altre ricerche
Molte analisi indipendenti sulla necessit di
seguire una dieta crudista portano tutte allo stesso
risultato: crudo meglio. Ricercatori come Mac
Carrison,
Stinnr,
Pottener
e
altri
hanno
sperimentato su vari animali diete a base di
alimenti sia cotti che crudi.
I risultati erano per me scontati, gli animali ai
quali fu dato del cibo cotto manifestarono segni di
decadimento fisico importanti, inoltre i ricercatori
notarono
linsorgere
di
molte
patologie
normalmente inesistenti: alterazioni cardiache,
gengiviti, anemie, carie, tumefazioni tumorali,
ulcere, alterazioni polmonari e renali.
Tutte patologie e problemi, che in natura gli
animali che normalmente mangiano solo cibo
crudo non presentano.
La cosa pi grave che anche le generazioni
successive manifestavano gli stessi problemi, i
disturbi fisici delle nuove generazioni nate
Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

intossicate per sono state quasi totalmente


eliminate somministrando loro alimenti crudi.
Purtroppo per ci sono volute ben quattro
generazioni prima di ritrovare il pieno stato di
benessere. Non demoralizziamoci troppo, forse la
nostra generazione non vivr in perfetta salute fino
a duecento anni, ma i miglioramenti derivanti
seguendo una dieta naturale crudista sono evidenti
e importanti. Chi ha dei figli dovrebbe riflettere
anche sul loro futuro dando il buon esempio.
A questo punto gi immagino obiezioni del
tipo: Gli animali presi in esame hanno un sistema
biochimico diverso dalluomo, vero, ma in
questo caso i dati e soprattutto lesperienza di
esseri umani che mangiano crudo, concordano
assolutamente con i risultati ottenuti con i test
effettuati sugli animali.
Sappiate che per digerire un pasto di cibi cotti
ci vogliono parecchie ore e richiede uno sforzo e
uno spreco energetico notevole: gli alimenti cotti
transitano nellapparato gastrointestinale molto
lentamente provocando anche fenomeni di
putrefazione. Il cibo crudo, viceversa, richiede un

Il crudismo

tempo
di
digestione
minimo
e
questa
caratteristica, presente soprattutto nella frutta,
non impegna e non degrada lorganismo.
Un altro vantaggio: i vegetali crudi hanno una
consistenza pi dura e pertanto richiedono una
masticazione pi lunga e ci aiuta i processi predigestivi, inoltre durante la masticazione dei
vegetali crudi si favorisce il massaggio gengivale,
utile
anche alla prevenzione di
carie e
parodontopatie.

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

Altre considerazioni sulla cottura dei cibi


I cibi cotti (anche i vegetali) risultano
devitaminizzati,
denaturati,
demineralizzati,
inorganicati e quasi per niente assimilabili; al
contrario di quello che comunemente si crede, la
cottura non aumenta la digeribilit, anzi ne rallenta
la digestione (a parte rarissimi casi come per le
patate). Durante la cottura come si visto, le
vitamine sono quasi del tutto distrutte, inoltre,
quelle che sopravvivono alla cottura hanno una
vita breve, quindi se proprio volete ancora cuocere
alcuni cibi, vi consiglio di mangiarli subito.
Come dimostrato dal ricercatore Hess e
Hunger, i vegetali a foglia verde sono ricchi di
attivit antiscorbutica ma perdono di efficienza se
sottoposti a cottura, principalmente a causa della
distruzione della vitamina C (una vitamina
termolabile). Ad esempio, il cavolo se appena
scottato si priva solo in parte di vitamina C, ma
con una cottura prolungata le vitamine sono
completamente
distrutte.
I
fautori
della
macrobiotica su questo punto dovrebbero riflettere
molto attentamente.

Il crudismo

La linfa vitale delle piante, conosciuta da tutti


come clorofilla, subisce un degrado totale
durante la cottura, ad esempio si verifica
unalterazione chimica che vede comparire un
atomo didrogeno al posto di un atomo di
magnesio e ci comporta la comparsa della
feoftina, una sostanza completamente inutilizzabile
dallorganismo umano.
Possiamo osservare come un qualsiasi seme
(pur presentando le stesse caratteristiche chimiche
sia da cotto, sia da crudo) o legume, perda la sua
capacit di germogliare se sottoposto a un
processo di cottura, infatti, luomo stesso non pu
sopravvivere
a
una
temperatura
corporea
superiore ai 42 C, ma guarda che caso!
In sintesi, posso dire che gli alimenti cotti
nella migliore delle ipotesi, quando non sono
dannosi, sono inutili, in altre parole seguire diete
sane come quelle vegetariane o vegane (anche se
composte solo da prodotti di origine biologica), non

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

sufficiente per un mantenimento ottimale della


nostra salute.
Per fortuna molte persone, senza neanche
farci caso, mangiano molto pi crudo di quello che
pensano: insalate, ortaggi e frutta fresca.
La cottura fa decadere anche il valore
biologico delle proteine causato dalla distruzione
degli amminoacidi; la bollitura oltre a disperdere i
nutrienti nel liquido, coagula le vitamine
rendendole non pi assimilabili.
Non
voglio
neanche
considerazione sistemi di cottura
nocivi come larrostimento, la
grigliate o friggere, poich in
producono
sostanze
tossiche
cancerogene:
il benzopirene,
benzoantracene, ecc.

prendere
in
particolarmente
tostatura, le
questi casi si
notoriamente
il terilene,
il

Come si pu sostenere che la cottura


favorisca la digestione quando noto che i
composti proteici flocculano gi a sessanta gradi, e
coagulano totalmente a temperature maggiori?

Il crudismo

Queste caratteristiche rendono le sostanze cos


modificate, inattaccabili dai succhi gastrici, inoltre
anche i fosfati organici si trasformano in inorganici.
Il crudismo vegano o meglio la dieta naturale
a base di frutta sono gli unici regimi alimentari utili
a garantire la giusta quantit e qualit di elementi
indispensabili allorganismo.
Lorganismo umano a differenza delle piante,
come ben sanno gli igienisti, non in grado di
assorbire e assimilare sali e minerali inorganici,
ma questo aprirebbe un capitolo a parte, molto
interessante ma complesso, vi consiglio di
approfondire largomento perch interessante.
Potete trovare in gran quantit documentazione
on-line o anche sul mio libro.

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

I grassi e la cottura
Un altro punto da tenere in considerazione
la reazione dei grassi sottoposti alle alte
temperature. Lazione del calore denatura tutti i
tipi di grassi trasformandoli in sostanze tossiche:
in un primo momento in i grassi cotti vanno in
stato di ossidazione, poi con il prolungamento della
cottura si provoca una formazione di acidi grassi a
catena corta e si forma acroleina, una sostanza
molto intossicante soprattutto per il fegato.
Questa sostanza inibisce lazione enzimatica
durante la digestione delle sostanze grasse e libera
unaltra sostanza volatile molto irritante, inoltre,
importanti acidi grassi insaturi come il linoleico,
sotto lazione del calore si trasformano nei loro
isomeri risultando cos privati di ogni valore
biologico.

Il crudismo

Sali minerali inorganici


Un altro aspetto negativo della cottura
riguarda i sali minerali, la carne per esempio
durante la cottura perde fino al settanta percento
dei sali minerali. A parte il fatto che la carne non
andrebbe comunque consumata, con la cottura
diventa ancor pi acidificante e sappiamo bene
quanto sia importante lequilibrio acido-basico per
la nostra vita.
Chi di voi ancora non conosce limportanza
che lequilibrio acido-basico ha sul corpo umano,
dovrebbe informarsi a fondo, perch si tratta di un
argomento di enorme importanza per comprendere
meglio come funziona il nostro organismo.
Torniamo al discorso dei minerali, per
esempio le patate se immerse in acqua, anche solo
tiepida perdono il 38% di sali minerali e come i
tuberi anche tutte le verdure se bollite rilasciano
nellacqua in cui sono immerse, la quasi totalit di
sali minerali organici.

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

Il prof. Snyder ha confermato che le carote,


gli spinaci e i cavoli quando cotti perdono oltre il
40% di sostanze utili: il cavolo ad esempio perde il
sessantadue per cento di protidi, il sessanta
percento di fosforo, il 72% di calcio, e il 67% di
ferro.

Il crudismo

Sapori insipidi
La perdita di sali rende i cibi cotti anche
insipidi, infatti, per restituire agli alimenti morti
un certo sapore si spesso portati a salarli molto.
Spesso chi fa un uso eccessivo di sale ha le papille
gustative bruciate, ha perso il senso del gusto
naturale e di conseguenza percepisce come
insipidi anche l sapori naturale dei cibi crudi.
Niente paura, basta rieducare il proprio palato
e in breve tempo si potr riassaporare il vero gusto
che gli alimenti naturali ci offrono. Provate a
eliminare il sale per almeno una settimana, oltre ai
numerosi vantaggi a livello fisico (per esempio
niente pi ritenzione idrica con la conseguente
perdita di peso) riacquisterete lefficienza delle
papille gustative e quindi la capacit di gustare i
cibi vivi.

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

Limportanza dei vegetali


Una dieta crudista vegana ha quindi
unimportanza vitale, pensate che i vegetali sono
gli unici in grado di trasformare elementi inorganici
in organici rendendo disponibile alluomo una
variet di nutrienti altrimenti non assimilabili.
A differenza delle piante noi esseri umani non
possiamo trarre nutrimento direttamente dalla
terra o dai sassi (denti permettendo), possiamo
utilizzare questi elementi solo in forma organica,
elementi organicati che solamente i vegetali
possono donarci.
Attenzione per, se sottoponiamo i vegetali
ad alte temperature (oltre i 42) perdiamo quasi
completamente questi benefici poich il calore
ossida molte sostanze che diventano inorganiche e
quindi dannose.

Il crudismo

Il mito della digeribilit degli amidi cotti


In realt si notato che la cottura trasforma
solo una piccolissima quantit di amidi in destrine,
questo lavoro invece fatto dalla saliva (pi
precisamente dalla ptialina salivare) durante la
masticazione, ecco perch necessario mangiare
con calma e masticare molto, ma molto bene.
Gli alimenti cucinati contenenti glucidi,
risultano meno digeribili poich si saturano di
acqua ostacolando la digestione salivare.
Chi ancora convinto della maggior
digeribilit dei cibi cotti rispetto a quelli crudi,
sappia che ad esempio, il cavolo crudo si digerisce
in due ore, mentre ce ne vogliono oltre quattro per
quello bollito.

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

Via libera al crudismo goloso e di qualit.


Lalimentazione crudista con prevalenza
decisa di frutta fresca non solo un consiglio che
molti di noi cercano di dare, ma diventa una scelta
indispensabile in caso di problemi di salute.
Gli alimenti vivi e freschi come verdure, semi,
noci e soprattutto frutta sono la base per
unalimentazione veramente sana. Il crudismo non
una moda passeggera, non una tendenza
perseguita da una setta estremista, ma si tratta
della naturale alimentazione adatta allessere
umano.
Certo, da un punto di vista psicologico ci
vuole un po di tempo e una certa apertura
mentale per cambiare le proprie abitudini e i propri
gusti, ma sappiate che crudismo non significa
mangiare solo insalate scondite, carote o mele ma
si possono assaporare piatti molto gustosi e nello
stesso tempo anche salutari. I fruttariani e i
crudisti pi puri si nutrono con molta semplicit e
questa una scelta che da un punto di vista
strettamente salutistico rappresenta sicuramente

Il crudismo

la condizione migliore. Oggi anche in Italia ci sono


sempre pi chef crudisti e moltissime persone che
seguono i loro corsi di cucina raw ottenendo
ottimi risultati anche da un punto di vista salutare.
Mi sono reso conto in questi anni di ricerca
alimentare, sperimentata anche su me stesso
(sono oltre quattro anni che mi nutro soltanto con
frutta fresca e occasionalmente con un po di
verdura e ortaggi), che quasi nessuno conosce la
potenzialit, anche in termini di gusto, di molte
ricette crudiste, a dir poco fenomenali.
Ho finalmente capito che non basta parlare
con le persone, spiegare loro i vantaggi del
crudismo se chi ti ascolta un goloso, un
buongustaio, un amante della pasta ben condita o
goloso di dolci. Pochissimi sono i fortunati che
ascoltano, sinformano e cercano di cambiare, gli
altri preferiscono continuare a mangiare per
ammalarsi ma non sono disposti a rinunciare al
gusto. Almeno finch non vengono colpiti da gravi
malattie, in quel caso cercano di capire e di
cambiare, ma perch arrivare sempre in ritardo?
Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

Perch non iniziare prima un percorso


alimentare che oltre ad offrirci nuovi sapori ci
permette di vivere sani e in armonia con il nostro
corpo?
Mi sono accorto, che solo una cucina
crudista che sappia proporre piatti sfiziosi, gustosi
che richiamano a volte anche il sapore dei cibi
cotti, in grado di avvicinare la massa al
crudismo.
Sicuramente ci vorr del tempo perch le
persone cambino la loro alimentazione, solo una
questione di conoscenza e fortunatamente ogni
anno che passa sempre pi le persone che
scoprono il crudismo.

Il crudismo

Perch aumentare la percentuale di crudo


A chi non volesse o non riuscisse ad eliminare
di colpo gli alimenti cotti, posso consigliare di
aumentare gradualmente la percentuale di crudo:
pi verdura e soprattutto pi frutta ma sempre
lontano dai pasti poich solo la mela, la papaia e
lananas possono essere consumate dopo un pasto
senza dare problemi interferendo con la digestione
di altri alimenti.
La frutta andrebbe consumata in abbondanza,
almeno cinque porzioni al giorno, come scaturisce
dal famoso studio di Cambridge 2000.
Se proprio volete mangiare ancora un po di
cotto, vi consiglio di utilizzate una cottura veloce e
leggera, cos da salvaguardare almeno alcuni degli
elementi nutritivi. Importante iniziare un pasto
con una bella insalata e ridurre al minimo gli
alimenti cotti, massimo una volta al giorno e
possibilmente di sera.
Per i fortunati che godono di buona salute e
non hanno problemi digestivi, il passaggio dal
Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014

cotto al crudo non richieder particolari attenzioni,


ma chi in una condizione meno favorevole dovr
procedere con qualche attenzione in pi e
procedere con una transizione pi lenta.
Mangiare
frutta
e
vegetali
crudi
in
abbondanza e sentirsi bene senza accusare nessun
disturbo sinonimo di un intestino in ordine e di
buona
salute. In alcuni casi, tipo le persone
troppo magre o troppo grasse che hanno un
intestino fragile o con un potere digestivo limitato,
il passaggio dal cotto al crudo dovr essere molto
graduale. Questo non significa che non possano
godere di un pranzo crudista, anzi, significa
soltanto che se vogliono cambiare la loro
alimentazione
in
modo
durevole
dovranno
aumentare gradualmente la percentuale di cibi
crudi in modo da normalizzare il corretto
funzionamento del loro intestino.
Il crudismo non solo alimentazione, salute,
e terapia (la dimostrazione si trova nelle centinaia
di migliaia di casi in tutto il mondo che hanno
ottenuto enormi benefici in termini di salute),
uno stile di vita che vede molte persone tra cui il
sottoscritto, vivere in perfetta salute.

Il crudismo

Premesse personali
Purtroppo (o per fortuna) non sono un
medico, un dietologo o un nutrizionista, sono
soltanto un ricercatore indipendente, non ho n il
titolo n il permesso legale di consigliare niente a
nessuno, lunica cosa che posso raccomandarvi e
quella di informarvi, informarvi e informarvi
ancora.

Se volete altri spunti potete visitate Il mio Blog


www.lafruttacheparadiso.blogspot.com

Il portale di Chef crudisti Raw at Home


www.rawathome.com

Sono anche il coautore di un libro


su alimentazione e benessere
tramite la dieta naturale: la Frutta che Paradiso
http://lafruttacheparadiso.com/

Autore: Diego Pagani - Edizione eBook: RawLive Limited 2014