Sei sulla pagina 1di 16

Casa - Residenza - Politiche Sociali - Immigrazione - Diritti - Dal 1993, il giornale di strada di Bologna fondato dalle persone senza

dimora

proposta indecente
L’inchiesta del mese “Piazza Grande “Il tuo 5x1000 a “On the road.
“Bologna e la sicurezza” ai mondiali antirazzisti” Piazza Grande” Gli appuntamenti del mese”
pag. 4/7 pag.8 pag 13 pag 14, 15

Schediamoli tutti come i tassisti bolognesi. etnica. Piazza Grande è senza dubbio in talmente alto da far desistere lo Stato dal
La cronaca politica nazionale non fa che quella lista e ci preme aggiungere che la portarlo a termine. Ma intanto se ne è
Come avevamo anticipato nel numero di confermarci che questo interesse è schedatura biometrica non solo viola i parlato, il limite della decenza politica si è
giugno, l’inchiesta sulla sicurezza ci ha giustificato. diritti umani fondamentali, ma costituisce spostato (più in basso), e il Governo ha
impegnato anche in questo mese, ne La proposta del Ministro degli Interni di un inutile spreco di risorse. fatto la sua sterile manifestazione di
abbiamo prodotto una seconda puntata. schedare i minori rom è di quelle che muscoli. L’emergenza rom (una determi-
Dicevamo che il tema meritava un fanno saltare dalla sedia, ma verrà L’unica utilità di questo provvedimento è nazione particolare dell’emergenza sicu-
approfondimento, abbiamo provato allora comunque discussa, e probabilmente dare in pasto alla xenofobia diffusa degli rezza) si gonfia nonostante l’Italia sia al
ad allargare il coro variegato delle voci approvata, dal Parlamento. italiani un boccone altisonante e sensa- quattordicesimo posto tra i paesi europei
che esprimono la loro idea di città sicu- zionalistico: schediamoli tutti e non ci per il numero di rom presenti sul territo-
ra., puntando l’attenzione anche su due A sobbalzare per fortuna sono stati in sfuggiranno. rio nazionale: sono 150-170.000, rispetto
quartieri, Borgo Panigale e il Pilastro, tanti, in questi giorni non sono mancate agli 800.000 della Spagna, i 300.000 di
coinvolgendo personaggi autorevoli come le proteste contro una proposta che Non conosciamo i dati, ma probabilmente Francia e Inghilterra (dati pubblicati da
il nuovo questore e testimoni privilegiati emana un netto fetore di discriminazione il costo di un’operazione simile sarebbe Redattore sociale) . - Segue a pag 2

PRODURRE QUESTO GIORNALE COSTA 0,50 EURO • QUELLO CHE DATE IN PIU’ E’ IL GUADAGNO DEL DIFFUSORE
QUALSIASI RICHIESTA DI SOLDI AL DI LA’ DELL’OFFERTA LIBERA NON E’ AUTORIZZATA
Poste Italiane Spa Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L27/02/2004 N.46) ART.1 comma 2 DCB - Bo (Num. 6 per Poste Spa)
Ai lettori
piazza G rande Come di consueto in numero di luglio di

Piazza Grande rimarrà in strada per due


Casalecchio di Reno i mondiali antirazzi-

sti di calcio, e perchè si terranno a


Sommario
- Bologna e la sicurezza
Giornale di strada di Bologna mesi fino a fine agosto. L’inchiesta dil Milano i prossimi mondiali di calcio dei
fondato dalle persone senza dimora
questo mese è l’ideale proseguimento senza tetto. pag 1

del nostro lavoro dello scorso numero


“Tendere un giornale è meglio
che tendere una mano” perchè anche questa volta abbiamo scel- A pag 10 e 11 trovate i nostri consigli
- Ai lettori
to di occuparci del tema della sicurezza. per le letture dell’estate.

*** pag 2

Proprietà Nelle pagine dell’inchiesta trovate, tra le A pagina 14 e 15, invece, pubblichiamo
Associazione Amici
altre cose, la storia della “ronda” di l’ormai consueta rubrica “On the road”,
di Piazza Grande Onlus - Accade davvero
anziani autocostituitasi a Borgo Panigale, con gli appuntamenti culturali del
Direttore Responsabile
pag 3
Leonardo Tancredi l’intervista al Questore di Bologna e ai prossimo mese.

Caporedattore tassisti che incessantemente girano per


Jacopo Fiorentino
la città. Buona lettura e buone vacanze! - L’inchiesta del mese

*** pag 4, 5, 6, 7
Redazione Nelle pagine che seguono l’inchiesta tro-
via Libia, 69 40138 Bologna
vate, una volta tanto, molto sport.
Tel. 051 342328
Fax. 051 3370669 Questo perchè a luglio si terranno a .- Sport e diritti

*** pag 8, 9

www.piazzagrande.it - La cultura è nelle spiagge

pag 10, 11
redazione@piazzagrande.it

***
- La città migrante
Distribuzione
Antonino Palaia pag 12

***
- La pagina dell’Associazione
Idea Grafica:
Jacopo Fiorentino
pag 13

***

- Gli appuntamenti del mese


In Redazione:
Mauro Picciaiola, Marinella Elia, pag 14, 15
Carlotta Zarattini, Clementina

ATTENZIONE!!
Pigoni, Gabriella Penna, Filippo
Pavoncelli, Giuseppe Mele, Marika
Puicher, Alessandro Casadio, Piazza Grande cerca disegnatori, fumettisti e affini. - Dove andare per
Salvatore Giampiccolo, Giulia
Lasagni.
Contattateci senza esitazioni chiamando lo 051342328, o
scrivendo a redazione@piazzagrande.it pag 16

***
- segue da pag 1 operatori sociali, volontari, associazioni Eppure vendeva il giornale in quel luogo

Hanno collaborato a questo che frequentano i campi ogni giorno, che da anni ed era conosciuta e ben voluta da
numero: Eppure gli italiani sono i più spaventati si occupano dell’integrazione scolastica tutti.
Paola Faranda, Gianni De Vincentis
d’Europa. I rom da noi sono pochi ma cat- dei minori, dell’accompagnamento al lavo-
Agenda, Sara Visintin, Salvatore
Ognimè, Vincenzo Conte, Anna tivissimi? ro e ai servizi sociali e sanitari. Sappiamo bene che il comportamento dei
Trotta.
nostri diffusori non è sempre irreprensibi-
Conoscere le condizioni di vita nei campi Queste sono azioni concrete, la schedatu- le, vi chiediamo di collaborare, di chia-
***
nomadi di uomini e donne, maggiorenni e ra delle impronte è solo polvere negli marci per segnalare eventuali molestie o
minorenni è un passo necessario per occhi. comportamenti sgradevoli, siamo pronti a
Immagini
La foto in prima pagina approntare le strategie più adatte a favo- fare da mediatori. Proviamo a essere
è di Marika Puicher
rire il loro l’inserimento sociale e, di con- E gli effetti di questo clima cominciano costruttivi.
seguenza, minare le basi dei comporta- essere evidenti: una donna serba di circa
***
menti criminosi. sessant’anni, una delle prime venditrici di di Leonardo Tancredi
Bologna
Piazza Grande è stata aggredita verbal- leonardotancredi@gmail.com
01.07.2008
Anno XV - Numero 146 Ma una schedatura a tappeto non pare la mente da una guardia giurata in servizio
16 pagine via migliore per raggiungere questo risul- presso un supermercato, in modo tanto
tato, meglio sarebbe sostenere il lavoro di violento da procurarle uno svenimento.

Abbonati a Piazza Grande


Tipografia Nuova Cesat Firenze

Registrato presso il Tribunale


di Bologna il 15/09/1995 n°6474

Per abbonarsi e ricevere ogni mese il giornale a casa propria, basta un versamento sul c/c postale n.
54400320, intestato all'Associazione Amici di Piazza Grande Onlus. Causale: "Abbonamento giornale".
Potete anche telefonare allo 051 342328 dalle 9.00 alle 13.00 alla Redazione del giornale. Per i privati la
quota indicativa di sottoscrizione è di 31 euro annue. Per enti, biblioteche e associazioni 51 euro
2 piazza grande • n°146 • 07/08.08
Accade
d@vvero
Dal nostro sito, una rubrica che parla di casa, nuove povertà, diritti, immigrazione. A Bologna e non solo

08.06.08 di fronte alla sede del Comune di Cagliari, pestato un clochard che seguito alla crisi dei subprimes.
Bologna: condannato l’assassino Toronto, mentre era in corso una riu- dormiva in strada
di Mariano Tuccella nione del consiglio. Motivo della pro- Per far fronte alla situazione d’emer-
testa la chiusura di un rifugio per Un uomo senza fissa dimora è stato genza è stato costretto a vendere i
Il primo ottobre 2007 Mariano homeless da 65 posti letto. Gaetan
vittima di un brutale pestaggio in via mobili della abitazione che gli è stata
Tuccella, un clochard cinquantenne Heroux, un attivista del gruppo, ha
Roma, a Cagliari ed è stato salvato poi pignorata e messa all’incanto.
originario della provincia di cercato di entrare negli edifici di City
solo grazie al tempestivo intervento
Campobasso, era stato aggredito in Hall per parlare con il sindaco David
degli agenti di una pattuglia di cara- Ora vive nella sua autovettura e
prossimità del mercato delle Erbe nel Miller, ma al suo ingresso la polizia lo
binieri di passaggio. Durante un nor- passa le notti in uno dei 12 parcheg-
centro di Bologn. Dopo qualche gior- ha bloccato con un’ordinanza che gli
male servizio di guardia, gli agenti di gi di sicurezza che la Municipalità di
no di coma l'uomo era deceduto. A proibisce di avvicinarsi per un anno
un'auto del Nucleo operativo del Santa Barbara ( California) ha messo
causarne la morte le botte subite da non solo alla sede del Comune, ma
Vincenzo D'Amore, 20 anni di anche a Nathan Phillips Square. comando provinciale ha notato un a disposizione per garantire almeno

Palermo, che lo aveva preso di mira. Quando Gaetan Heroux si è rifiutato uomo che ne picchiava selvaggia- la sicurezza fisica di coloro che si

ADesso il Gup di Bologna, Alberto di allontanarsi, la polizia lo ha arre- mente un altro, accasciato a terra. trovano in questa condizione di disa-

Gamberini, ha condannato il venten- stato. L'aggressore, un ex autista del servi- gio.


ne a nove anni di reclusione con il «Volevamo incontrare il sindaco zio di nettezza urbana ora in pensio-
rito abbreviato. Il pm Enrico Cieri Miller - spiega al Corriere Canadese ne, è stato bloccato e arrestato per Guy , nell’intervista concessa, ha
aveva chiesto 11 anni di carcere. A.J. Withers, organizzatrice del grup- lesioni personali. L'aggredito è stato dichiarato di sentirsi vittima degli
po - perché da ieri mattina mancano trasportato in ospedale, dove gli eventi. “ Le persone che dormono
D'Amore, pentite e disperato, ha in città 65 posti letto del centro
sono stati assegnati venti giorni di nelle proprie autovetture all’interno
pianto amare lacrime durante tutta University Settlement di Grange
cure. delle aree di parcheggio di sicurez-
l'udienza e, tramite il suo legale Street per ristrutturazioni, quindi noi
za… sono come me. Gente normale,
Silvia Pirri, si è proposto per una chiediamo che il sindaco lo sostitui-
che aveva una casa normale… una
futura tività di assistenza ai senzatet- sca e trovi altri 65 posti. Non solo, in @@@
vita normale. In questo Paese la
to. Il gip ha riconosciuto anche una due anni in città abbiamo perso oltre
stragrande maggioranza delle perso-
provvisionale di 100 mila euro al fra- 300 posti, migliaia di pasti l’anno, e
27.06.08
ne non si rende conto di quanto sia
tello di Tuccella, costituitosi parte le multe alle persone che vivono per
Usa: Dalla casa a 4 stanze alla
civile nel processo. Al processo non strada sono aumentate del 288 per vicino il baratro della miseria”.
casa a 4 ruote
era stata ammessa, invece, come cento negli ultimi tre anni. Invece di
parte civile l'associazione "Avvocati aiutarci, ci multano. Ieri abbiamo
Il quotidiano inglese The Guardian e
di strada". chiesto un incontro anche con i con- @@@
altri media statunitensi hanno
siglieri, ma loro si sono rifiutati di
pubblicato un’inchiesta sul fenomeno
D'Amore, la sera dell'aggressione, vederci. Ci hanno detto che ci avreb- 30.06.08
aveva bevuto troppo in un'osteria di bero arrestato e così siamo andati dei “ senza fissa dimora” che sta
A cena con il finanziere...
vi del Pratello. Era la prima volta che via». divenendo un’autentica piaga sociale
per beneficenza
beveva la tequila bum bum che gli È la seconda volta in pochi giorni in negli States.

aveva dato letteralmente alla testa. cui il gruppo si è trovato di fronte alla
Omaha (Nebraska). Oltre 2 milioni di
Il giovane palermitano aveva raccon- polizia. Sabato scorso, una quaranti- Dal reportage è emersa un realtà
dollari per una cena con Warren
tato che il senzatetto, in prossimità na tra attivisti e senzatetto si sono che ha stupito non poco gli stessi
Buffett. L'asta on line, alla sesta edi-
del mercato delle Erbe, gli aveva riuniti nel parco Allan Gardens, tra autori e che ha innescato una serie
zione e come nelle precedenti desti-
chiesto del denaro tirandolo per la Jarvis e Dundas, per una manifesta- di dibattiti televisivi molto seguiti dal
nata a raccogliere soldi da destinare
maglia e lui, ubriaco, aveva regito zione sulla condizione degli homeless
pubblico.
in beneficienza, si è chiusa con un
picchiandolo tanto forte da mandarlo in città. «Volevamo preparare un
in coma. Insieme a D'Amore c'erano posto sicuro per la serata perché pio- nuovo record: 2.110.100 dollari, il
Si è appurato infatti che il fenomeno
un minorenne e un terzo amico che, veva - continua a raccontare A.J. triplo dei 650mila dello scorso anno.
sta colpendo sempre di più
però, non aveva partecipato all'ag- Withers - ma i poliziotti ci hanno
professionisti della middle class
gressione. detto di allontanarci e hanno tagliato
americana, che travolti dalla crisi di
la tenda mentre alcuni di noi erano L'anonimo vincitore si è aggiudicato
questi ultimi mesi si vedono costretti
ancora dentro. Così siamo rimasti una cena da consumare con il finan-
sotto la pioggia di notte». La polizia a rinunciare alle loro abitazioni.
@@@ ziere Buffett, l'uomo più ricco
ha sgomberato il tendone, intorno a d'America, in una steakhouse di New
mezzanotte, perché i manifestanti Si passa in questo modo dalla casa
York. Volendo, potrà portare a tavola
non avevano il permesso di montare c o n q u a t t r o s t a n z e alla casa su
con sè fino a sette amici. I 2 milioni
26.06.08 un rifugio temporaneo sul suolo pub- quattro ruote, perché la scelta obbli-
abbondanti di dollari andranno alla
Povertà, attivista arrestato a City blico. Una persona è stata arrestata gata per chi vede la propria abitazio-
Hall Glide Foundation, associazione che si
per aver cercato di bloccare gli agen- ne messa all’incanto è giusto quella
occupa dei poveri e dei clochard di
ti. di andare a vivere nella propria
È finita con un arresto la protesta San Francisco.
autovettura, o se si è fortunati, nel
della Ontario coalition against
@@@ proprio camper.
poverty di fronte a City Hall. Ieri
mattina una ventina di membri della a cura di Jacopo Fiorentino
Guy Trevor è un architetto d’interni
coalizione anti-povertà si sono riuniti 20.06.08 redazione@piazzagrande.it
che ha perso il proprio lavoro in

piazza grande • n°146 • 07/08.08 3


L’inchiesta del mese

La
“Primavera”
di Borgo
Panigale
La notizia che a Borgo Panigale
fossero attivi dei gruppi di cittadini
che la sera pattugliavano la città ci
aveva messo in allarme e scoprire
di che si trattava ci era sembrato
doveroso. A Borgo Panigale è attivo
un gruppo di cittadini che la sera
pattuglia il quartiere. Se ne è par-
lato tanto, ma abbiamo preferito
comunque andare a scoprire di per-
sona di che si tratta.

Siamo arrivati a Borgo Panigale e in


particolare al villaggio Ina, con il sole
che picchiava forte, il mercatino tra le
case era quasi in dismissione, mamme
e bambini in giro tra le bancarelle,
un’atmosfera molto tranquilla e perso-
ne di provenienze diverse sedute sulle
Foto. Veduta dall’alto di Borgo Panigale
panchine che discorrevano tra loro
l’inverno e una polo azzurra, sempre decisa: “Già il nome stesso fa vedere la neutro.
amabilmente.
fregiata di distintivo, d’estate. differenza, il Devoto-Oli sotto il termine Comunque, ancora non si possono fare
Vladimiro Luti ci aspetta al capolinea
ronda parla di “servizio armato svolto bilanci l’attività è partita il 2 aprile,
del 13, è un signore alto e ben piazzato
Ma ci chiediamo è possibile che la per- da due o più militari per compiti di poli- quando ormai le giornate si stavano
dall’aspetto bonario. È lui il coordinato-
cezione della scarsa sicurezza possa zia” e noi non siamo armati né tanto allungando e quindi il sopraluogo veni-
re del gruppo.
derivare ai cittadini di borgo panigale meno abbiamo compiti di polizia”. va effettuato quando ancora c’era luce,
da due fatti che possono rientrare stati- le serate erano più tiepide, e la gente
Ci fa strada verso la sede del sindacato
sticamente in una fisiologica anorma- Si definiscono dei semplici “passeggia- stava più all’aperto.
pensionati che, ci ha spiegato, ospita il
lità? Ovvero dei piccoli furti con tori”: non arrestano, non sono pale-
gruppo Primavera, cosi si chiama que-
destrezza ci sono sempre stati e allora strati, non mettono le mani addosso. E in effetti l’occupazione del territorio
sto organismo di recente costituzione,
perché tutto questo allarme sociale? da parte dei cittadini dissuade gli sban-
ci spiega anche che noi siamo gli ultimi
Hanno un compito civico in senso dati a delinquere e questa di per sé è
di una lunga serie di giornalisti che li
Ad ogni modo, da questi due episodi si ampio, che va al di là delle ore serali un’indicazione di come si possa vincere
hanno assediati per giorni.
arriva alla costituzione del gruppo e si perché hanno un grosso radicamento il degrado e superare l’insicurezza.
sceglie il Vladimiro Luti come coordina- sul territorio quindi operano un control- Semplicemente rivitalizzando i quartie-
“Nelle prime settimane Sky, Canale 5,
tore, anche per il suo passato nella lo su tutto lo spazio urbano che presi- ri.
il Corriere, il Carlino, Rete4, soprattutto
polizia municipale. diano: controllano che i cassonetti
rete 4, ci hanno tormentato.” Ci dice il
siano svuotati, che i segnali stradali La sera, anche prima che scoppiasse il
coordinatore.
Sono 22 pensionati e non sono tutti alti siano in ordine, che i tombini non caldo e ci fosse la necessità di uscire
come il loro coordinatore, né sono pale- siano otturati durante gli acquazzoni. per cercare un po’ di refrigerio, il quar-
Il fatto è che il loro gruppo è diventato
strati o campioni di lotta, ma un mani- ecc. tiere si animava anche, i bimbi stavano
attivo in prossimità delle elezioni in una
polo di “giovani” pensionati al servizio Si sono definiti “ cittadinanza parteci- a giocare ai giardinetti e gli anziani
città tradizionalmente di sinistra come
della comunità. pata”. sulle panchine a scambiare due chiac-
Bologna e questa circostanza non pote-
chiere.
va che alimentare polemiche e stru-
Prima che il progetto parta, si sotto- A questo punto gli facciamo una
mentalizzazioni.
pongono a una lunga e approfondita domanda che ci appare naturale: “che Il sig. Luti ci racconta un episodio. “Una
formazione ( polizia di stato, carabinie- succede se vi trovate a fronteggiare un sera durante il consueto percorso di
Gli chiediamo subito come mai e quan-
ri, guardia di finanza e polizia munici- episodio più brutale e che necessita di controllo i tre nostri eroi passano nei
do si è pensato a questa forma di con-
pale) e sarà lo stesso Luti a fornire un intervento immediato?” Faccio rife- pressi di un negozio e si accorgono che
trollo del territorio.
delle indicazioni precise sul comporta- rimento ad uno stupro per esempio o la porta è aperta, entrano e interroga-
mento da tenere in caso di episodi ad un episodio di pestaggio tipo quello no la proprietaria sul perché di questa
Il viso del signor Luti si compone in
spiacevoli. di Verona? originalità e lei prontamente risponde
un’espressione suggestiva e anche
che ora è più tranquilla…tanto ci siete
quello che dice si colora cinematografi-
Si raccomanda a tutti la prudenza, di “Qui interviene il senso civico di ciascu- voi che passate!”.
camente: “Questo non è il Bronx”, gli
munirsi di grande spirito di osservazio- no e la risposta è personale come è
chiediamo cosa intende e lui ci dice con
ne, dovendo fornire alle autorità più personale il modo di reagire a questo Al di là di questo fatterello di cronaca
decisione che il quartiere è molto tran-
dati possibili intorno agli eventuali tipo di stimoli, anche al di fuori della familiare, alle nostre insistenze perchè
quillo, non si sono verificati episodi
delinquenti pizzicati sul fatto. specifica attività che ci troviamo a svol- ci fosse raccontato qualche episodio
gravi ma ci racconta che in seguito a
gere nel gruppo”. La risposta non lascia particolare, accaduto in questi due
fatti spiacevoli, il furto con destrezza
Sono squadre di tre che, dalle 19 alle spazio a dubbi ma a qualche perples- mesi, che ci possa illuminare sul reale
degli incassi di due esercizi pubblici, gli
20,30, nell’orario di chiusura dei nego- sità sì. vantaggio che una operazione del
abitanti erano un po’ in allarme. Da qui
zi, si avvicendano una volta alla setti- Forse, pensiamo, con la costituzione di genere possa apportare alla collettività,
il mobilitarsi di cittadini e istituzioni e la
mana, in giro per il quartiere, principal- questo organismo la cittadinanza il coordinatore del gruppo nicchia, non
nascita del Gruppo Primavera che gode
mente sotto i portici dove sono avvenu- potrebbe, nel sentirsi più protetta, si sbilancia, non sappiamo se perché
dell’appoggio del quartiere e dell’asses-
ti i due episodi incriminati, ma anche accampare delle pretese che, in casi realmente non è successo nulla oppure
sorato affari generali e istituzionali del
alle scuole, per i giardinetti, solo alla come quello ipotizzato, potrebbero perché non vuole dare giudizi che
comune di Bologna nella persona
coop non vanno perché lì c’è la “sicu- richiedere un comportamento meno potrebbero rivelarsi affrettati.
dell’Assessore Libero Mancuso.
rezza” privata dell’iper mercato. prudente, più aggressivo.
di Marinella Elia e Giulio Centamore
In particolare le risorse arrivano ai
Ma come mai questa iniziativa? Non Come dire, dal momento che si è venu-
volontari dal bilancio di quartiere,
avete paura che possa essere confusa to a creare un organismo ufficiale che
anche se, va detto, le risorse si riduco-
con le ronde padane? sovrintende alla sicurezza ci si potreb-
no a ben poco, se sono armati solo di
be aspettare da esso un comportamen-
telefono cellulare e la divisa è una sem-
Il sig. Luti prende subito una posizione to consono, quindi più attivo, meno
plice giacca imbottita con distintivo per

4 piazza grande • n°145 • 06.08


L’inchiesta del mese

Insicurezza di guardia per vigilare che non ci siano universitari di giovani che sono sempre anche con il diventare la città più anzia-

reale e
infiltrazioni di organizzazioni mafiose in cambiamento extracomunitari sban- na rispetto al passato. Se si potesse
nel tessuto sociale. dati che vivono di espedienti e che pur vedere la composizione anagrafica di
non commettendo reati ma per il solo 100 cittadini in 40 anni, dal 1968 a oggi

percepita.
Fin qui tutto bene. Ma questa città fatto di stare seduti per strada a chie- e adesso, si vedrebbe che probabilmen-
ha dei problemi specifici rispetto dere te quella era una città più giovane con
alla sicurezza? l’elemosina ingenerano un senso di una presenza di lavoratori più alta; oggi
timore nei cittadini. Quindi a quella che invece sono le fasce più anziani quelle

Intervista al
Il problema di Bologna da qualche è una percezione di insicurezza concreta più elevate e che tendenzialmente sono
tempo a questa parte resta quello della si affianca anche quella che è una portate a sentirsi più deboli, più impres-
criminalità diffusa la cui incidenza, percezione di insicurezza che non ha sionabili. Perché poi per il resto l’univer-
questore di Bologna estremamente elevata nelle rilevazioni delle rispondenze reali in termini di sità è la più antica del mondo ha sem-
statistiche, fa sì che la qualità della vita reati subiti. La somma di questi fattori pre rappresentato una caratterizzazione
bolognese che sotto altri aspetti è molto dà la fotografia della Bologna di oggi. della diversità di Bologna rispetto a
Dallo scorso 21 aprile Bologna ha alta, abbia delle considerazioni negati- altre aree metropolitane del Nord Italia.
un nuovo questore. Luigi Merolla, ve. Questa criminalità diffusa è deter- È opinione diffusa che esista un Certo ci sono alcuni fenomeni di costu-
dopo quasi cinque anni a Verona, è minata da un elevato numero di delitti rapporto tra i cambiamenti sociali me che sono maggiormente accentuati
arrivato in piazza Roosevelt. denunciati che nel solo 2007 sono stati di cui lei parla e l’aumento della cri- al giorno d’oggi, quali la maggiore incli-
circa 79000 nella provincia di Bologna. minalità diffusa. Si tratta solo di nazione della popolazione giovanile e
Capire che idea ha della sicurezza Delitti in quanto somma di tutte le tipo- luogo comune e pregiudizio oppure dei fuori sede alle droghe al consumo di
l’uomo che dirige l’attività della logie delittuose, dall’omicidio alla truffa rilevate un nesso reale nella vostra sostanze, rispetto a
polizia di Stato sul territorio è informatica. Un totale così ampio di attività di controllo del territorio? un’università del Medioevo dove forse
importante anche per delineare reati che non sono di gran conto per la era l’abuso di alcol dei goliardi che
meglio lo scenario futuro del rap- società nel suo complesso, ma che inci- Il rapporto esiste nel senso che è inne- poteva dare fastidio al segmento più
porto tra allarmi securitari e rispo- de gabile che tra le persone denunciate e anziano della popolazione. Chiaramente
ste delle forze dell’ordine. fortemente su quella che è la percezio- le persone arrestate è alto il numero di l’inclinazione alle sostanze stupefacenti
ne di sicurezza dei cittadini. Si tratta di immigrati; è anche vero però che è fa sì che parassitariamente ci sia un alto
Al questore Merolla abbiamo chie- una somma di furti in appartamenti, di molto alto il numero di immigrati clan- numero di spacciatori anomalo rispetto
sto cosa intende quando parla di furti su auto dove un ladro per rubare destini. L’immigrazione rappresenta alla popolazione. Anche questo è un
sicurezza e se ritiene Bologna una pochi spiccioli rompe il vetro della mac- sicuramente un fattore di cambiamento altro fattore di peggioramento di queste
città sicura. china procurando un danno economico nello scenario delle nostre città, ma è società rispetto a quella del passato.
considerevole. Furti in appartamenti anche un evento inarrestabile perché è
non ricchi ma modesti che sono quelli connesso alle dinamiche della vita Questi sono i problemi dal suo
“L’idea di sicurezza di cui parliamo è che maggiormente si prestano alle offe- moderna e di un mondo in cui le distan- punto di vista. Avete un piano per
quella urbana perché oggi come oggi ci se di questo tipo di ladro che entra sot- ze si sono andate accorciando. risolverli?
sono svariate forme di sicurezza trae gli oggetti d’oro appartenenti alla L’importante è riuscire ad assorbire e
necessarie ad assicurare quella famiglia e scappa via con un bottino che canalizzare nella legalità del lavoro e L’impegno delle forze di polizia con il
equazione che è alla base non è dei comportamenti gli immigrati e quin- coordinamento del nuovo prefetto
dell’ordinamento democratico, cioè sicuramente ingente, però è quanto di prendere la parte migliore dell’immi- Angelo Tranfaglia e il coinvolgimento
sicurezza uguale libertà. Quindi per queste persone avevano e incide sul grazione stessa e tenere lontana la delle forze di polizia locali, grazie all’in-
poter essere liberi si deve essere loro patrimonio d ricordi e così via. parte incline alla delinquenza. tesa con
effettivamente sicuri nello svolgimento l’amministrazione comunale, è finalizza-
delle proprie incombenze quotidiane, si Parlo di un elevato numero di borseggi, In un’intervista che ci ha rilasciato to a svolgere interventi sempre meglio
deve essere sicuri sul lavoro, vediamo che magari possono essere di poco recentemente, l’Assessore Libero coordinati per contrastare le piccole
che nel nostro paese il maggior numero conto come la cifra destinata alla spesa Mancuso diceva che uno dei fattori fenomenologie delittuose che in grande
di tragedie colgono il cittadino nel quotidiana di una massaia o di grandi che genera la percezione di insicu- numero affliggono la popolazione.
momento in cui diventa lavoratore. entità come quella della pensione. rezza è l’indebolimento della coe- Contemporaneamente a garantire ai
Calando questo discorso generale sul sione sociale per cui Bologna era cittadini in queste zone di maggiore
particolare bolognese, partiamo con una In questo quadro qual è il peso del famosa in Italia. In questi primi degrado la presenza di forze di polizia e
nota positiva cioè che è una società cosiddetto degrado urbano? mesi in città ha avuto modo di farsi l’invito a quanti non si adeguano a dei
questa che non è afflitta, come altre un’idea a proposito? comportamenti corretti a tenerli e quin-
province italiane soprattutto del sud, A quanto detto, si aggiunge che alcune di in tal modo si spera in un arco di
dalla criminalità organizzata. Ciò non di zone della città capoluogo in particolare Sicuramente io non ho un’idea diretta tempo medio di migliorare la percezione
meno essendo una provincia molto ricca vengono percepite come degradate dai perché sono a Bologna solo dal 21 apri- di
e piena di risorse è sicuramente una cittadini che vi abitano a causa delle le, però dai racconti che sento e dalle insicurezza.
provincia appetibile per le organizzazio- trasformazioni epocali accelerate negli conoscenze pure esterne, perché vivevo
ni criminali in termini di riciclaggio di ultimi anni: negozi mutati nella loro in Italia e non all’estero, so che c’è Crede sarebbe opportuno anche un
denaro proveniente da attività illecite. conduzione, soggetti stranieri che si stata una città più coesa e con un gran- intervento del Legislatore?
Per cui pur partendo da questo profilo sono sostituiti agli esercenti precedenti, de senso civico che si è costruito negli
di soddisfazione teniamo alto un livello presenze nell’ambito della zona anni che non si è perso, ma si è diluito Sono in corso allo studio, nel momento
in cui si è preso atto di questa situazio-
Un vecchhio sgombero di Via Casarini. Foto di Jorge Dan Lopez ne, delle misure. A me come tecnico
non spetta stabilire quali esattamente
però notiamo con soddisfazione che
sono
problemi di primaria attenzione sia per
il governo che per l’opinione pubblica e
riteniamo che i provvedimenti che
verranno preso saranno utili a migliora-
re la situazione. Non tocca a noi stabili-
re quali quelli che ci danno adopriamo.

Una delle caratteristiche dei


bolognesi è uno spiccato senso civi-
co che porta a volte a una “iperatti-
vità” nel denunciare i crimini,
facendo innalzare statisticamente il
numero dei reati in città. Questo in
qualche modo contribuisce a dare
di Bologna pericolosa?

Noi ne prendiamo la positività. Queste


statistiche sono sicuramente ingenerose
rispetto alla fotografia della città perché
rispecchiano anche un’alta tendenza
alla denuncia che è magari assente in
altre province italiane. Non porrei l’ac-
cento, però, su questo argomento per-
ché noi auspichiamo che ci sia un alto
livello di collaborazione dei cittadini:
solo grazie a mirate denunce riusciamo
a orientare più efficacemente le nostre
attività
repressive e preventive.

di Leonardo Tancredi
leonardotancredi@gmail.com

piazza grande • n°146 • 07/08.08 5


L’inchiesta del mese

San
Donato.
Sindrome
da moschea
La questione-sicurezza ha coinvol-
to fra gli altri anche il quartiere
San Donato, Bologna, al centro di
aspre polemiche circa la possibile
costruzione di una nuova moschea
in area Caab (Centro Agro-
Alimentare Bolognese). Una delle
principali preoccupazioni
riguardava il timore di dar vita a
un luogo che potesse diventare
punto di ritrovo per la comunità
musulmana e dunque una possibile
fonte di insicurezza per il
quartiere.

La vicenda risale al maggio 2007 quan-


do la Giunta ha dato il via libera ad
una permuta di terreni con il Centro di
Cultura Islamica che avrebbe permes- Al centro della foto l’Assessore Mancuso ad una manifestazione
so al Comune di rientrare in possesso turbato profondamente i cittadini e il abitanti, sia perchè l’area era coltivata coinvolgerà anche la nuova
di un area in Via Felsina (necessaria clima di allarmismo che si era diffuso scarsamente attrezzata, sia perchè popolazione immigrata facendola
per l’ampliamento di una scuola) e al nel giro di un mese non era però questi furono sottoposti a dure sentire parte integrante del tessuto
Centro di avere un terreno sul quale realmente riscontrabile a livello del discriminazioni. Nella zona, divenuta in sociale.
costruire una nuova moschea. quartiere. Secondo un’indagine svolta breve un ghetto, fu avviato un lavoro
L’attuale moschea di via Pallavicini dal MeDeC, Centro Demoscopico di riqualificazione da parte L’approvazione del quartiere non è
deve infatti da tempo far fronte a forti Metropolitano, sul quartiere San dell’amministrazione che ha portatato però stata sufficiente per risolvere la
disagi legati alla capienza degli spazi: il Donato in ottobre, emerge infatti che ad una maggiore mescolanza sociale, e vicenda-moschea, oggi ancora aperta.
venerdì, giorno di preghiera “se l’integrazione sociale degli ha dotato l’area di una grande quantità Le polemiche che in settembre aveva-
obbligatoria per l’Islam, ospita dagli immigrati è sicuramente vista come un di servizi, impianti sportivi e aree no riempito le pagine dei giornali sono
800 ai 1000 fedeli, che raddoppiano problema consistente, allo stesso verdi. Oggi gli abitanti sembrano avere cessate per mesi fino alla richiesta del
durante le festività, ma sarebbe in tempo non vi è nessuna sindrome una stima molto alta del quartiere. Centro di cultura islamica di sostituire
realtà idonea per 700 persone. Le xenofoba e repulsiva in atto. La la fondazione con un’associazione rico-
ristrettezze dell’edificio costringono i stragrande maggioranza dei cittadini Dal sondaggio del Medec dello scorso nosciuta, che a livello legale mantiene
fedeli a pregare sui tappeti nel cortile, ammette il diritto di culto degli islamici ottobre risulta che: “l’84 % apprezza la gli stessi obblighi di chiarezza contabile
con la pioggia e con il sole, senza e riconosce il percorso partecipato a zona in cui vive e il 60% ritiene che la ma permette un risparmio notevole nei
contare la questione del parcheggio, proposito della localizzazione della qualità della vita in una scala di 10 sia costi necessari alla sua istituzione. Il
inesistente, che ogni settimana crea moschea come il modo adeguato di pari a 7, non di rado considerata Centro viene subito accusato di essere
grossi problemi di viabilità. affrontare e risolvere la questione. Ciò migliore se confrontata alla città nel un interlocutore poco credibile e di
smentisce molti stereotipi che suo complesso. Inoltre il 78 % si avere qualcosa da nascondere da parte
Già nel maggio 2007 si accende la descrivono certe zone del quartiere dichiara molto affezionato al dell’opposizione.
polemica intorno al progetto: (emblematico il Pilastro) come pervase quartiere.” Il sondaggio passa quindi
l’opposizione esterna dei dubbi in da forme isteriche di rigetto etnico e ad analizzare i problemi che risultano All’indomani delle elezioni politiche del
merito alla modalità di permuta dei religioso.” essere maggiormente avvertiti dagli 15 aprile che hanno incoronato il
terreni, chiedendo la costituzione di abitanti, che sono nell’ordine: i governo di Silvio Berlusconi a Roma il
una fondazione da parte del Centro Secondo una ricerca di Dario Melossi problemi del traffico (29 %), progetto moschea è ancora sostenuto
che dia adeguate garanzie sulla su “Multiculturalismo e sicurezza in dell’ambiente (25%), della sicurezza dal Comune e le rassicurazioni del
trasparenza delle entrate. Ma è nei Emilia-Romagna” pubblicata in (22 %) e il rapporto con gli immigrati Sindaco Cofferati mettono a tacere le
primi giorni di settembre che il “Quaderni di città sicure” nel 1999, “il (20 %) tutti percepiti in forme non insinuazioni di ripensamento dovuto
dibattito si incendia coinvolgendo i rapporto tra le due figure del deviante particolarmente acute. E’ pur vero che all’exploit della Lega Nord che nel frat-
cittadini. Il 7 settembre al circolo la criminale e dell’immigrato al calare della sera prende piede una tempo ha raddoppiato i suoi elettori in
Fattoria del quartiere San Donato si tenderebbero a sovrapporsi certa inquietudine: solo il 37 % Emilia Romagna.
tenne un incontro pubblico per nell’immaginario popolare, dichiara di avventurarsi in strada da
discutere del progetto moschea, con specialmente in coloro che si sentono solo, e al buio, senza timore. Da In pochi giorni il clima politico cambia
accesi dibattiti che sfociano in espliciti più vulnerabili e meno connessi alla notare che gli abitanti che si sentono radicalmente ed il 29 aprile arriva lo
inviti, indirizzati alla comunità trama dei rapporti sociali (ivi compresi più sicuri sono proprio quelli del stop del comune alla moschea.
musulmana, a rinunciare al confronto e rapporti sociali con gli immigrati). La Pilastro.
ad abbandonare l’idea di potersi ricerca su devianza e criminalità ha La fondazione e la scissione dall’Ucoii
trasferire nel quartiere. mostrato che almeno alcuni dei fattori Alla fine di ottobre, conclusosi il diventano termini imprescindibili per la
che aumentano la paura di questi percorso partecipato, venne stipulazione dell’atto di permuta che
Il rilievo mediatico dato alle fenomeni sono associati a un individuata un’area nelle adiacenze di permetterebbe la costruzione della
contestazioni della Lega Nord e degli sentimento di debolezza sociale e Via Fiorini che permetteva la permuta nuova moschea.
altri comitati anti-moschea esaspera i vulnerabilità come un minor stato dei terreni, e venne inoltre sancito un
toni della vicenda sfociando in un clima socio-economico, l’età, l’isolamento. A accordo che prevedeva l’istituzione di Ad oggi i termini della questione non
cittadino di tensione e pregiudizio. La questo va aggiunto il contributo dei una fondazione che gestisse il Centro sono mutati, aspettando che il Centro
giunta decide dunque di intraprendere mezzi di comunicazione per cui la di cultura islamica presidiata da tre e l’Amministrazione ricomincino a dia-
un percorso pubblico che coinvolga le maggior parte delle notizie che hanno membri dell’amministrazione e tre del logare.
associazioni del quartiere, il Comune e a che fare con l’immigrazione sono Centro. La “profonda insicurezza” che
il Centro di Cultura Islamica per notizie di tipo criminale.” aveva portato alla mobilitazione delle di Clementina Pigoni
arrivare ad un accordo congiunto sul associazioni di quartiere si è così clemeciao@yahoo.it
luogo in cui sarebbe sorta la nuova Il quartiere San Donato è stato fin risolta grazie al dialogo e alla reciproca
costruzione e per promuovere una dagli anni sessanta-settanta conoscenza tra le parti coinvolte. La
reciproca conoscenza tra le parti. interessato dall’immigrazione interna. stessa conoscenza che ha permesso ai
La nascita del Pilastro in quegli anni fu primi immigrati italiani di integrarsi
L’ “emergenza” che sembrava aver segnata da gravi disagi per i suoi nella comunità cittadina e che se

6 piazza grande • n°146 • 07/08.08


L’inchiesta del mese

Via Bologna
colpire chi sostanzialmente chi non può difen- delle strade; “20 anni fa, alle 3 di

lavavetri e vista
dersi. E se è condivisibile la lotta allo «sfrut- notte via indipendenza era piena di
tamento dei minori», poco chiara è la “guer- gente, ora non c’è più nessuno” ci
ra” lanciata contro «lavavetri ed accattoni». racconta; “è chiaro che tra tutti

mendicanti. dal taxi


Anche perché, mendicanti e lavavetri (esclusi quelli che arrivano – aggiunge – ci
quei pochi che infastidiscono gli automobilisti) sono anche delinquenti, ma quelli ci
non incidono nel settore della delinquenza, sono anche tra di noi”.

Ora Foggia è del furto o della violenza sulle donne. Al con-


trario, a Foggia ci sono ambulanti immigrati Alla domanda su eventuali brutte
Di sicurezza, tra paura, percezio-

più sicura
senza licenza che lavorano onestamente per esperienze occorse durante l’orario
ne e realtà si parla in ogni conte-
spedire i soldi alle loro famiglie; lavavetri che di lavoro, soprattutto nelle ore not-
sto cittadino. Doveroso allora
rispettano da bravi commercianti il volere di turne, ci rispondono che alcuni epi-
ascoltare esponenti di una cate-
A Foggia il Consiglio Comunale ha appro- chi sosta con l’auto nella loro sfera di pulizia; sodi ci sono, ma che, come dice
goria che per lavoro si trova a
vato un “pacchetto” per contrastare il questuanti che oltre a stendere la mano o il Davide, “ sono cose che sono sem-
percorrere in lungo e largo le
cosiddetto “degrado” della città. cappello per racimolare qualche spicciolo non pre successe”. Vittorio ci racconta
strade della città alle ore più
Pubblichiamo un articolo dei nostri colle- stuprano la vita con il semplice sguardo. E che alcune volte gli è capitato che
svariate, i tassisti. Siamo, quindi,
ghi foggiani del giornale “Foglio di via” tutti sono liberi di muoversi secondo coscien- dei Rom si rifiutassero di pagargli la
andati in giro per i parcheggi dei
che racconta cosa è successo. za, volere o possibilità economiche. corsa una volta arrivati a destinazio-
Taxi di Bologna a raccogliere la
ne, e in quei casi c’è poco da fare;
loro voce
Con il “pacchetto sicurezza” approvato lo Comunque, si capirà meglio la situazione “per chiamare la polizia bisognereb-
scorso 16 maggio dal Consiglio Comunale e quando il “pacchetto” sarà attuativo. Intanto, be tenerli chiusi nel taxi, ma il più
A dispetto del gran parlare dell’allar-
dalla Giunta guidata dal sindaco di centrosini- nel capoluogo Dauno ci si prepara alla raccol- delle volte è meglio fare quello che
me sicurezza che caratterizzerebbe
stra Orazio Ciliberti, la città di Foggia potrà ta dei pomodori e dei frutti della terra. Con dicono e non rischiare” ci dice.
le città italiane, i nostri intervistati
sentirsi molto più sicura. Perché se è vero che un unico grande handicap: l’atavica mancan-
concordano nel ritenere Bologna
sono state adottate alcune misure – come la za di posti letto per italiani ed immigrati, sia Per quanto riguarda le possibili solu-
“una città complessivamente sicura,
riduzione della Tarsu e l’istituzione del “vigile clandestini sia con permesso di soggiorno. Ad zioni ai problemi esistenti in città le
anche se non del tutto esente da
di prossimità - per andare incontro ai com- oggi, infatti, è piuttosto facile fare la conta: risposte sono varie: molti ritengono
problemi, soprattutto legati al degra-
mercianti che quotidianamente subiscono 24 posti letto per soli uomini al Conventino che sarebbe sufficiente un maggior
do della zona universitaria e del cen-
rapine ed intimidazioni, è anche vero che il gestito dalla Caritas diocesana; 25 per soli pattugliamento, magari a piedi e non
tro in generale, che però non neces-
documento approvato parla chiaro: «Lotta a uomini immigrati nella chiesa di Gesù e in macchina, da parte delle forze
sariamente genera criminalità”,
360 gradi all’esercizio e alla pratica di tutte le Maria; 8 per sole donne nella parrocchia di dell’ordine anche se, come ammette
come ci dice Vittorio, tassista da 8
attività abusive, quali l’abusivismo commer- Santissimo Salvatore. A questi, però, vanno un nostro intervistato, “ sbandati e
mesi, incontrato nel parcheggio di
ciale, la vendita di merci contraffatte, l’accat- aggiunti i 50 posti letto riservati solo a lavo- delinquenti non è che si lasciano
via Calori.
tonaggio, le attività di lavavetri». Anche a ratori stranieri dell’Albergo Diffuso realizzato spaventare”, mentre altri pensano
Foggia, dunque, l’Amministrazione Comunale a Cerignola. Quello di Foggia, invece, pur se che la soluzione non debba essere
Il giudizio positivo sulla situazione
ha deciso di fare la voce grossa contro i pove- inaugurato cinque mesi fa non è mai entrato solo di polizia. “ Sarebbe utile una
attuale, comunque, è accompagna-
ri che allungano la mano per strada per rac- in funzione ed i 50 posti letto continuano ad maggiore attività sociale e ricreativa
to, soprattutto nelle parole di coloro
cogliere qualche spicciolo ed i lavavetri essere inutilizzati. Insomma, i luoghi in cui nei luoghi dove si sa che c’è spaccio,
i quali lavorano da più tempo, dall’i-
“armati” di spazzole in diversi incroci della dormire riparati dal freddo per clochard ed in modo da integrare più che con-
dea che la città negli anni sia peg-
città per provare a sopravvivere nell’angolo di immigrati sono troppo pochi per un territorio trollare” afferma Andrea, tassista da
giorata, anche se le cause segnalate
terra dalla mille emergenze. Un dato certo, in cui, specie nel periodo estivo, si supera di 1 anno.
sono diverse. Daniele, da 15 anni
però, è che i foggiani potranno stare più tran- gran lunga la presenza di mille cittadini senza
tassista, considera che “la città negli
quilli: d’accordo, non sapranno mai chi undici dimora, ma con una storia alle spalle tutta da In generale non è del tutto positiva
anni è diventata più insicura, per
ani fa ha assassinato l’ex-direttore dell’Ufficio raccontare. la valutazione su alcuni provvedi-
vari motivi; un po’ la questione del-
del Registro, Francesco Marcone; non cono- menti locali quali le ronde, conside-
l’immigrazione, un po’ l’impoveri-
sceranno mai il volto dell’omicida di Leonardo di Emiliano Moccia rate inutili o anche rischiose.
mento generale, ecc.”.
Biagini, consigliere comunale di Alleanza Direttore responsabile Secondo Vittorio “determinate atti-
Nazionale ammazzato nel 2004; non si met- del giornale di strada “Foglio di Via”. vità è bene che vengano portate
Secondo Davide, 11 anni di lavoro
terà fine alle continue richieste di estorsioni, Web: www.fratellidellastazione.com avanti dalle Forze dell’Ordine, per
come tassista, incide molto sulla
agli strozzini, alla mafia locale che echeggia evitare fenomeni negativi”, Di parere
sicurezza “l’allarmismo dei media
sotto il nome di “società”, all’usura, allo spac- opposto Daniele, intervistato al par-
sulla questione degli extracomunita-
cio di droga. Insomma, tra le tante priorità di cheggio di Garganelli, che ritiene che
ri”, con il conseguente svuotamento
intervento il Consiglio Comunale ha deciso di le ronde “possono avere effetti posi-
Ambulanti. Foto di Emiliano Facchinelli tivi, ma hanno bisogno di un certo
appoggio dell’opinione pubblica”;
“sulla questione si è , invece, creata
una polemica eccessiva, ben oltre
quello che è il fatto concreto”
aggiunge.

Si può dire, quindi, che la percezione


di sicurezza da parte dei nostri inter-
vistati sia nel complesso positiva,
certamente lontana dall’allarmismo
generalizzato che circonda il tema
sia a livello locale che nazionale, pur
non mancando la consapevolezza
dell’esistenza di alcuni problemi
innegabili.

di Giuseppe Mele
mele.giuseppe@tiscali.it

piazza grande • n°146 • 07/08.08 7


Sport e diritti

A Casalecchio
tornano i
mondiali
antirazzisti
Finalmente di nuovo luglio e final-
mente si torna in campo per uno dei
nostri appuntamenti calcistici prefe-
riti: i Mondiali Antirazzisti.

Mercoledi 9 luglio l’apertura con un


incontro sul Social Forum Mondiale,
ospite il ministro dell’educazione
dello stato del Parà in Brasile, gio-
vedì il primo fischio, ma non dell’ar-
bitro, in questo torneo si prova a
farne a meno.

I mondiali antirazzisti, alla loro seconda


edizione bolognese (le precedenti 10 edi-
zioni si sono svolte a Montefiorino e
Montecchio), si prospettano carico di
emozioni ed energie positive. Un appun-
La squadra di Piazza Grande che parteciperà ai prossimi mondiali antirazzisti
tamento realmente multiculturale: due-
fiato. Quello che basta un pallone e che
cento squadre e più di quattromila atleti Alcune regole generali:
parla tutte le lingue del mondo. 21.00 Tenda UISP
provenienti da tutto il mondo si incontre-
Pizzica
ranno sui campi di gioco, ma soprattutto
Ci si incontrerà dentro, ma anche fuori - Si gioca in 6+1.
attorno a questi. Un pretesto per scam-
dal campo. Sarà la piazza Antirazzista il 21.00 Area Concerti
biarsi idee e confrontarsi mostrando
luogo di presentazione e di confronto tra Boikot (ES), Diva Scarlet (I), Deluxe
un’immagine del calcio, ma soprattutto - La misura dei campi è di circa 40x20m.
tutti i partecipanti al mondiale, dove (F) e DJ (fino ore 2)
del suo tifo, completamente diversa da
ognuno potrà presentare il proprio mate-
quella che ci restituiscono le cronache
riale sul tema della lotta alle discrimina- venerdi 11 luglio - Ogni partita ha la durata d 20 minuti.
dei media. Questo lo scopo degli organiz-
zioni e al razzismo, ma anche dove si
zatori (UISP, Istoreco e Progetto Ultrà):
svolgeranno incontri, dibattiti, proiezioni 10.00 - 19.00 Campi
utilizzare il calcio in maniera positiva, - Le sostituzioni sono libere.
di film e documentari sul tema del tifo e torneo (eliminatorie: partite da 2x10
mostrare che la convivenza tra squadre e
del razzismo nello sport. minuti, 3 partite per ogni squadra)
tifosi opposti è possibile, e che la xenofo-
- La rimessa laterale viene effettuata da
bia nello sport è un problema risolvibile.
Il Mondiale sarà una festa anche per chi 21.00
Perchè di fronte ad un pallone siamo tutti terra.
a questo preferisce il basket, la pallavo- corteo e spettacolo itinerante con gruppi
uguali, ed è confrontandosi con persone
lo, il rugby o il cricket, sport che appas- di samba con partenza dal campeggio e
con usanze e stili di vita diversi che si
siona soprattutto le comunità indiane, arrivo al Lido di Casalecchio, dove si - Il portiere può raccogliere con le mani i
può crescere ed arricchirsi, aprirsi a
pakistane e bengalesi che vivono a svolgerà uno spettacolo pirotecnico retropassaggi.
quello sconosciuto che troppo spesso la
Bologna.
nostra ignoranza ci porta ad identificare
23.00 Area Concerti
come un nemico, un avversario da batte- - Non esiste off-side.
E allora vi aspettiamo numerosi a esibizioni di samba e DJ (fino ore 4)
re.
Casalecchio di Reno, sia per sostenere la
nostra squadra, ma soprattutto per Alcune regole per scoraggiare il gioco
Ci saranno squadre provenienti dai posti
appoggiare un’iniziativa unica nel nostro sabato 12 luglio
più lontani, come il Brikama Football violento:
paese!
Club proveniente da Banjul, capitale
10.00 - 13.00 Campi
della Gambia, e la Texas Republica Anti
di Carlotta Zarattini torneo (eliminatorie: partite da 2x10 - Al primo fallo cattivo ed intenzionale di
Border Patrol, nata dall’unione di due
zetacarlotta@gmail.com minuti, 1 partita per ogni squadra) una squadra, indipendentemente se suc-
squadre: una proveniente da Leeds, in
Inghilterra e l’altra formata da anarchici ceda in area o meno, verrà fischiato il
10.00 Spazio ingresso tribuna
texani. Moltissime le adesioni anche da rigore.
torneo di basket
parte di comunità di immigranti presenti
Il programma mondiali antirazzisti
in Italia, soprattutto a Bologna, tra cui
10.00 Spazio verde velodromo - Al secondo fallo cattivo ed intenzionale
due comunità di ragazzi afgani rifugiati
mercoledi 9 luglio torneo di pallavolo
politici ospitati dalla Caritas. E moltissi- di una squadra, indipendentemente dal
me le squadre di associazioni attive sul giocatore che lo commette, verrà decre-
18.30 Tenda UISP (ITA/ENG) 14.00 - 19.00 Campi I-VI
territorio, tra cui anche quella di Piazza
incontro con Iracy Gallo (Ministro torneo femminile di calcetto tata la vittoria a tavolino della squadra
Grande, alla nostra prima partecipazione
all’Educazione dello Stato del Parà- avversaria.
al torneo.
Brasile) e Antonio Fattore (consulente 14.00 - 19.00 Campi VII-XI
Stato del Parà) sul tema: Social Forum torneo di cricket
Si gioca per combattere il razzismo, per - Se una partita viene interpretata in
Mondiale 2009 a Belem e lotta contro le
divertirsi lasciando a casa competitività e
discriminazioni. Intervengono Simone 16.00 - 19.00 Campi XII-XIV modo eccessivamente competitivo dalle
agonismo. E il gioco violento sarà dura-
Gamberini, Vincenzo Manco, Carlo torneo di rugby due squadre in gioco, entrambe le squa-
mente punito: la tattica migliore per vin-
Balestri
cere il torneo sarà proprio la correttezza dre perderanno l‘incontro.
19.00 - 21.00 Piazza Antirazzista
e il rispetto dell’avversario. Al secondo
21.00 Area Concerti (ITA/DE)
fallo cattivo ed intenzionale la vittoria
Los Fastidios (I) e DJ (fino ore 2) Testimonianza partigiana con Rosario - Se una squadra perde due partite a
verrà data a tavolino alla squadra
Bentivegna tavolino per comportamento antisportivo,
avversaria, e per evitare qualsiasi tipo di
scontro, semifinali e finali saranno decise verrà sospesa dal torneo.
giovedi 10 luglio 22.00 Area Concerti
ai rigori.
Amir (I) e Talco (I) and The
16.00 - 19.00 Campi Peacocks (CH); a seguire DJ (fino ore - Negli ultimi due anni queste regole
Un torneo che è una festa, l’immagine di
torneo di calcetto (eliminatorie: partite 4.30) hanno dato buon esito, contribuendo a
come può essere il calcio lontano dalle
da 2x10 minuti, 1 partita per ogni squa-
televisioni e dai riflettori dei grandi stadi. distendere e rendere più amichevole il
dra)
Quel calcio che si gioca sulle strade delle clima sui campi da gioco.
favelas a piedi nudi, o nelle periferie
17.30 Piazza Antirazzista (ITA)
delle città europee con le porte costruite
dibattito sulle stragi di Marzabotto e
con tre pali di legno legati insieme, quel-
Casalecchio con l’avv. Speranzoni
lo che si gioca finché fa buio, finché c’è

8 piazza grande • n°146 • 07/08.08


Milano.
Sport e diritti

La scala
del calcio
(senzatetto)
Nel settembre 2009 si svolgeranno a
Milano i mondiali di calcio dei senza
tetto. In gara a settembre 64 nazioni
e 700 atleti. Acanfora (Milano
MyLand): “Occasione di riscatto: il
40% dei partecipanti dichiara di aver
migliorato la situazione abitativa
dopo la partecipazione, il 38% ha tro-
vato un lavoro degno.”

MILANO - Milano capitale del calcio di


strada: a settembre 2009 la città ospiterà

Il giorno di
la settima edizione della Homeless world Immagine tratta dal sito http://www.homelessworldcup.org/
cup. Al parco Sempione si sfideranno 64
gono zittiti da commenti su espulsioni, cpt parete, l’atmosfera si scalda tra le sedie.

Italia e
nazioni e 700 giocatori senza fissa dimora,
e lavoro nero. Gianluca Zambrotta, italiano, passa la
per dare vita a una grande manifestazione
Intanto dall’altra parte del muro giocano palla di testa a Adrian Mutu in segno di
sportiva e sociale. “Con questo evento

Romania
inesorabilmente a calcio. distensione tra i popoli. Rifiutare l’invito
Milano sarà capitale dello sport e di tolle- I calciatori italiani hanno l’ansia addosso sarebbe scortese e l’attaccante rumeno
ranza”, commenta Massimo Acanfora, pre- sin dal primo minuto, come se ne mancas- segna. Noi zero, loro uno.
sidente di “Milano, MyLand”, l’associazione sero cinque alla fine e avessero un gol da L’Ivan Illich è una bolgia, urlano un po’
recuperare. Attaccano istericamente, sono tutti, rom, rumeni, rom-rumeni, italiani-
sportiva senza fini di lucro nata per orga-
là, quasi ce la fanno e invece niente. pro, italiani-contro, tanto chi se ne frega.
nizzare l’Hwc 2009. Piovono palloni nell’area di rigore rumena, Daniel agita la panza e improvvisa un ballo
Racconto ironico del regolamento di i calciatori in maglia azzurra saltano in caraibico. Uno spettacolo memorabile. Le
La Homeless world cup non sarà solo un conti tra italiani e rumeni su un campo sequenza ritmata, ma sempre un attimo affinità con il mio genitore si fanno sempre
di calcio. prima o un attimo dopo che la palla passi più corpose.
momento di sport, ma soprattutto un’oc-
sopra le loro teste. Non facciamo gol. Ma il ballo gli si strozza come un’ernia,
casione di riscatto per tante persone,
Venerdì 13, giorno di Italia-Romania, par- I rumeni difendono in undici e poi in un passano pochi minuti e il sig. Panucci
uomini e donne, che vivono in una condi- tita fondamentale, se l’Italia perde è fuori attimo sono davanti al nostro portiere. Christian segna. Questa volta gli strepiti
zione di disagio (senza tetto, nomadi, abi- dagli Europei. Sfido la pioggia battente e Succede due volte in pochi minuti. Ma non sono solo italici, i rumeni restano di pietra.
tanti di baraccopoli, ragazzi di strada). Il attraverso la città per raggiungere l’unico tirano meglio di quanto il portiere sia Siamo di nuovo pari.
rapporto sociale, che viene stilato ogni posto di Bologna dove potrò incontrare bravo a parare. Mentre la telecamera insegue il sig.
anche degli amici rumeni. La Scuola popo- Urge un giro di birre. Panucci esultante con la mano sul cuore, si
anno sulla situazione degli atleti, rileva
lare di musica Ivan Illich. “È una partita di calcio, è solo una partita scorge sullo sfondo uno striscione, c’è
infatti che il 40% dei partecipanti ha
di calcio, non ci sono vendette da consu- scritto “Italia unica patria”, il font, chissà
dichiarato di aver migliorato la propria Le prime persone che incontro nel giardino mare, né diritti da difendere. Posso tifare perché ricorda molto il ventennio.
situazione abitativa dopo aver partecipato della scuola sono Daniel e tutto il suo clan. Italia senza sentirmi in colpa. Sono italiano Forse me ne sono accorto solo io, proprio
al torneo, il 38% ha trovato un lavoro Prima mi saluta con affetto, poi si ferma, e tengo per l’Italia. È normale no? È sem- non me la vogliono far godere sta partita.
mi fissa e mi chiede: “ Forza…?”. Tocca a pre stato così. Dal gol di Bottega Mancano dieci minuti alla fine, difensori
dignitoso, il 90% ha acquisito maggiore
me completare e posso scegliere se conti- all’Argentina, ai mondiali del ’78, il mio italiani e attaccanti rumeni si stropicciano
fiducia in se stesso. Il 77% dei partecipan-
nuare la frase con Italia o con Romania. primo ricordo calcistico. Avevo otto anni.” un po’ in area, un rumeno cade e l’arbitro
ti alle Hwc ha dichiarato inoltre che questa “Nicolita! È normale no?”. Mi ripasso in mente la lezione, ma intanto fischia un rigore.
esperienza ha cambiato in modo significa- altri italiani a Zurigo cominciare a urlare Mentre nella stanza si è riattivata la bolgia,
tivo la sua vita. Risposta esatta, tutti ridono di approvazio- “chi non salta un rumeno è”. Si sente forte la mia testa si guadagna un angolo appar-
ne. Mi sono guadagnato una birra. e chiaro dalle casse dell’Ivan Illich. È nor- tato di valutazione analitica degli eventi:
Banel Nicolita è una giovane ala destra male, è un coro che si sente in tutti gli sul dischetto si avvicina Adrian Mutu, se
La “Scala” dello street soccer sarà allestita
rumena, a 19 anni giocava già in Divizia A, stadi di Italia, ma perché qualche giorno segna sarà una doppietta, due gol in due
nell’area dell’Arena Civica e del parco la massima serie rumena, prima col prima nessuno aveva cantato “chi non partite e ottime possibilità che la Romania
Sempione: tre arene costruite ad hoc, tra- Timisoara poi con la Steaua Bucarest. È un salta è un olandese”? superi il turno. Mutu potrebbe essere
sportabili e realizzate con materiali soste- giocatore molto generoso, in campo corre Mi vergogno un po’, faccio un sorso di capocannoniere degli europei. E chi ha
nibili progettate dalla facoltà di design del per 3 e ogni tanto segna anche dei gol. La birra e spero che i rumeni davanti a me scommesso 10 euro su di lui? Io.
scorsa stagione ne ha fatto uno al Real non se ne siano accorti. Bene. Mutu tira, Buffon para. Addio sogni
Politecnico di Milano e dallo studio
Madrid, pare non abbia dormito per i due La partita continua e la Romania centra in di gloria.
Laboratorio 51. Questi piccoli stadi ospite-
giorni seguenti. Banel Nicolita è rom, e di pieno il palo a destra del portiere italiano.
ranno una ventina di partite, di fronte a calciatori rom nelle nazionali europee ce Daniel s’incazza e mi ricorda tanto mio Nei minuti che restano dall’altra parte del
un pubblico previsto di circa 100mila spet- ne sono ben pochi. padre. Io me la rido e un gruppetto di muro non succede niente che valga la
tatori. “La passione e il cuore risaltano bambini seduti a terra davanti allo scher- pena ricordare.
nella candidatura di Milano -dice Mel Le squadre entrano in campo a Zurigo e le mo comincia a urlare “Bologna-Bologna”. E
immagini che arrivano in via Corticella che c’entra il Bologna? Hanno trovato un Ai commenti post partita si preferiscono
Young presidente della Homeless world
sono nitide, più vere del vero, proiettate accordo calcistico coi loro “colleghi” rume- unanimemente le salsicce rumene alla gri-
cup- la passione di risolvere la condizione sul muro della saletta dei concerti della ni? glia. “Un 30% di maiale, 30 di vitello e 30
dei senza fissa dimora, la passione per il scuola di musica. Giallo e azzurro sul verde non so che”. Una salsiccia multiculturale.
calcio, la passione per ospitare il miglior del prato fanno un bel contrasto cromati- Il primo tempo finisce e nessuno ha Pedalando verso casa ripenso ai calciatori
torneo di sempre”. Parallelamente alle co. Sono eccitato per lo spettacolo della segnato. Si va fuori nel giardino allagato rom. Ce n’è sicuramente un altro, si chia-
televisione, come i miei genitori cin- dalla pioggia. Birra in mano, via ai com- ma Zlatan Ibrahimovic. I suoi genitori
gare si svolgeranno incontri, convegni,
quant’anni fa. menti. Daniel continua a sostenere l’ur- sono emigrati dalla Bosnia verso la Svezia.
concerti e feste di piazza. In campo ci sarà
genza politica della vittoria della Romania, Loro figlio, nato in un quartiere di Malmö
anche “Nuova multietnica”, la rappresen- Cinque file di sedie, dieci per ogni fila, niente da fare caro Daniel oggi non andia- popolato da immigrati, è riuscito a diven-
tativa italiana guidata da Bogdan tutto esaurito, sala gremita in ogni ordine mo d’accordo, ma poi un ragazzo aggiunge tare uno dei migliori giocatori del mondo.
Kwappik, già campione del mondo di di posti. In prima fila la torcida rumena, in “voi ci cacciate dall’Italia, noi vi cacciamo Come sarebbe andata se i coniugi
street soccer nel 2004 a Goteborg e nel seconda un nucleo italiano, dalla terza in dall’Europeo.” Non fa una piega. Ibrahimovic avessero scelto l’Italia come
poi un misto italo-rumeno che vanta “Ma no, ve bene anche un pareggio – paese d’accoglienza?
2005 a Edimburgo. (Ilaria Sesana)
numerose presenze di disfattisti italici pas- interviene Aghiran che sembra voler
© Copyright Redattore Sociale sati al nemico. Daniel è lì in mezzo e non mediare - Per noi sì, voi tornate a casa lo di Leonardo Tancredi
riesce a non arringare la platea: di tanto in stesso.” Spietati questi rumeni. leonardotancredi@gmail.com
tanto dal marasma di voci sale a galla il E allora rientriamo in campo a Zurigo
nome di qualche uomo politico nefasto e come all’Ivan Illich. Ricomincia la rumba,
anche Marco Civoli e Salvatore Bagni ven- passano i minuti non cambia nulla sulla

piazza grande • n°146 • 07/08.08 9


State
La cultura è nelle spiagge
ma l’importante è che un libro del genere di stile» ovviamente), per Guimares Rosa Sono razzista,

freschi.
rompa l’omertà, sia letto e meditato. «La e Susan Sontag, per Wilde e la Yorcenar ma sto cercando di smettere
questua» è stato scritto con la collabora- senza trascurare Cicerone, Manzoni, Poe, di Guido Barbujanni
zione di due radicali: il fiscalista Carlo i sogni e i gatti. D’accordo mancano
Pontesilli e Maurizio Turco, segretario di Chandler, Dick e Ursula Le Guin ma con- Il bello del libretto (136 pagine per 10
www.anticlericale.net e deputato. La pre- tenete lo sdegno: considerate che in 96 euri) «Sono razzista, ma sto cercando di

Consigli
fazione è firmata da Ezio Mauro, direttore pagine non ci poteva star tutto. Piuttosto smettere» è la semplicità con cui butta in
di «La repubblica» dove Maltese scrive. E
qui si potrebbe aprire una non piccola

di lettura polemica perché se quel quotidiano lascia


spazio a commenti e inchieste non asser-

per l’estate
vite a B-16 però si fa perdonare nell’alto
dei cieli spargendo profumo di incenso
nelle cronache come nella sua imposta-
zione complessiva. Ma questo è ovvia-
mente un altro discorso: contro l’altra
«casta», quella dei giornalisti, e/o contro
quel «terrorismo mediatico» che «La
La questua repubblica» da sempre coltiva.
di Curzio Maltese
di Gianni Boccardelli
In un Paese prostrato ai piedi del papa -
e quale, uno dei peggiori – cala il silenzio
su quasi tutte le notizie scomode per il
Vaticano; fuori dal coro quattro gatti Viviscrivi
subito criminalizzati a destra-destra-cen- di Christiana De Caldas Brito
tro come a centro-centro-centro-sinistra.
In una situazione così preoccupante il «Lo sai che in giapponese opportunità e
successo di «Perché non possiamo essere rischio hanno lo stesso ideogramma?».
cristiani (e meno che mai cattolici)» di Chi legge accetterà la sfida che
Piergiorgio Odifreddi era apparsa più che Christiana De Caldas Brito rivolge? Siamo
una bella notizia, quasi l’inizio di una alle prime pagine di «Viviscrivi» (96 pagi-
controffensiva. Nel suo libro il matemati- ne per 9 euri) con il sottotitolo «Verso il
co affronta un viaggio nelle “sacre scrit- tuo racconto» appena uscito da Eks&tra
ture” e nella storia del cristianesimo sino editore e bisogna decidere se buttarsi nel
a oggi; comprensibile che, in una caval- rischio e/o opportunità – ma anche nel
cata così lunga, ci fosse poco spazio per piacere e nella fatica – di cercare i rac-
lo «sterco del demonio», il vil denaro che conti che «son già dentro di voi» e dun-
entra nelle casse del Vaticano. Ma ora que, «in una visione socratica […] pren-
Curzio Maltese colma questa lacuna con derne coscienza e usare degli accorgi-
«La questua» (Feltrinelli, 176 pagine, 14 menti per tirarli fuori».
euri) che ben documenta «quanto costa Piacevolissimo e utilissimo questo librino,
la Chiesa agli italiani». anche solo a leggerlo; se poi volete fare
Se davvero, come dice un motto dei lati- sul serio «eseguite gli esercizi», magari
ni, «l’uomo è il suo nome» la penna di in compagnia e/o competizione con un
Odi-freddi dovrebbe essere intinta in amico-amica. Sempre tenendo presente
trattenuta voglia di vendetta; invece il la frase iniziale di Antonio Machado:
suo stile è caldo, appassionato, ironico: «Viandante non esiste una strada, la
come si chiamasse Amori-caldi. Ricordate strada si fa camminando».
il film «Una giornata particolare»? Il primo passo del camminare è «l’idea e
Quando Sophia Loren dice a Marcello il suo sviluppo» ovvero «portare un po’ di
Mastroianni che «l’inquilino del secondo chiarezza sul processo creativo».
piano è antifascista» lui risponde: «no, è Ricordando che anche il lavoro artistico di
il fascismo che è contro quell’inquilino». solito è 90 per cento traspirazione (sudo-
Lo stesso accade a Odifreddi, costretto a re insomma) e solo 10% ispirazione. Il
difendere la sua libertà (e quella di tutti) secondo passo è «la trama» cioè «trova-
dalle prepotenze vaticane, e a Maltese re il filo conduttore del tuo racconto»
che nelle prime pagine spiega che non si mentre il terzo è «il punto di vista». Nel
sarebbe impicciato delle casse di san quarto passo occorre fare alcune promes-
Pietro «se non fosse stata la Chiesa a se e vedere come mantenerle. E adesso
occuparsi molto, troppo di me e di altri via: il quinto passo è già «preparare la
58 milioni di connazionali». nascita del tuo racconto» e avanti così
Ingerenze clericali sino a far cadere fino al 16° passo, «la revisione» che
Prodi, secondo Maltese. Una preferenza sarebbe poi rileggersi «con attenzione e
politica di B-16 per Berlusconi? No l’op- spirito critico, come se stessi leggendo un
zione per la destra «sta nel diverso racconto scritto da un’altra persona».
atteggiamento nei confronti della peren- se volete far sul serio comprate subito i faccia a chi legge luoghi comuni e prova
ne questua di denaro pubblico da parte La seconda sezione è sul «racconto auto- quaderni e cominciate a prendere appun- a capirne il senso ma anche a stimarne…
del Vaticano». Due conti: anche se in biografico». La terza si addentra sugli ti. Ah, per il paragrafo finale «quello in i guasti. Guido Barbujanni è docente di
pochi lo sanno, la Chiesa cattolica costa «ostacoli». Per esempio non hai «una cui spieghi la vera sostanza del tuo rac- genetica a Ferrara, già autore fra l’altro
agli italiani ben più «dell’odiato ceto poli- stanza tutta per te» (come invocava conto» seguite il consiglio di Irwin Shaw, dell’utilissimo «L’invenzione delle razze»
tico». Secondo i calcoli più ottimisti (per Virginia Woolf) e «l’ispirazione non arri- «puoi cancellarlo». Perché il metodo giu- (Bompiani 2006) mentre Pietro Cheli è
noi) incassa 4 miliardi e mezzo di euro va» oppure devi fare i conti con «i luoghi sto è «Show, dont tell», mostra senza soprattutto giornalista. I due hanno
ogni anno ma poi «c’è la voce variabile comuni»: questo De Brito non lo dice ma dirlo; insomma se devi spiegare ciò che ripreso vari materiali per il «Festival della
dei finanziamenti ai Grandi eventi […] per è un match terribile, bisogna sempre star hai scritto… puoi gettarlo via. mente» di Sarzana e infatti il loro argo-
una media annua di 250 milioni di euro». pronti per non farsi tradire dalla frase mentare appare spesso quello della paca-
C’è ancora molto altro: a partire dai van- vecchia come il cucco (ecco ci sono Due avvertenze o meglio una notizia e ta chiacchierata, anche se poi ogni affer-
taggi fiscali, «l’elenco è infinito, nazionale cascato: cosa sarà poi il cucco?). Ci sono una cattiveria. Eks&tra ha deciso di non mazione viene documentata in nota.
e locale». poi consigli «se scrivi in una lingua che accettare le forche caudine (capperi, un I due autori chiariscono subito che, nel
Nessuno ne scrive o, se accade, viene non è la tua», come lei che è brasiliana. altro luogo comune) della distribuzione, ragionare e raccontare, sosterranno tre
oscurato come per il pamphlet «Chiesa La quarta e ultima sezione sono le letture perciò se volete il libro chiedetelo a cose. In primo luogo che «l’umanità è
padrona», scritto da Roberto Beretta, un (e di nuovo esercizi): in particolare Elias www.eksetra.net o al numero 051 fatta di gente diversa, con aspetto e
(incauto) collaboratore di «Avvenire», e Canetti, Franz Kafka, Primo Levi, Isaak 6810350. Malignità finale: se per caso mentalità diverse e che queste differenze
rifiutato dalle librerie, non solo cattoliche. Babel, Marcel Proust, Rainer Maria Rilke. avete da poco acquistato in edicola i sono in parte generiche cioè ereditarie»
Lo stile di Maltese è piacevole (anche con Che questi nomi però non vi ingannino: fascicoli su “come si scrive” fate il con- ma chiarendo subito: «nessuna delle dif-
la sapiente costruzione dei colpi di scena, Arianna-Christiana vi guiderà nel labirinto fronto: Christiana De Caldas Brito stra- ferenze che ci inquietano, ci irritano o ci
come quello magistrale a pagina 45), le dello scrivere passando per Agostino di vince per qualità e prezzo. ostacolano nel rapporto con gli altri ha
affermazioni sempre documentate; natu- Ippona e Amado, per Benjamin e Borges, origini genetiche note ma tutte dipendo-
ralmente si può dissentire da qualche per Calvino e Chatwin, per Flaubert e di Daniele Barbieri no da differenze culturali» e ancora che
giudizio politico (povero Francesco Hesse, per Joyce e Kerouac, per Melvile e nella specie umana: «non ci sono i gruppi
Caruso trattato come un punching ball) Orwell, per Pennac e Quenau («Esercizi distinti biologicamente che troviamo in

10 piazza grande • n°146 • 07/08.08


Quando il
La cultura è nelle spiagge
altre specie, per esempio negli orangu- oggi il razzismo astutamente si vernicia Almalgrab ovvero lo specchio

teatro è
tan, e che si chiamano razze». Se qual- parlando di insuperabili differenze cultu- delle brame
che volta il pregiudizio – ovvero un giudi- rali o religiose. Ma ci sono casi in cui le di Guergana Radeva
zio dato prima di conoscere a fondo i fatti inesistenti razze possono essere polemi-

reciproco
«Luz sapeva leggere i colori». Anime che
o le persone – può essere utile, assai più camente rovesciate contro i razzisti. E’ il
«si smagliano», città viventi, violentate,
spesso ci inganna. Siamo inconsapevoli caso di due bei libri che fin dalla coperti-
con «accento incancellabile», sciolte nel
che spesso qualcuno “fabbrica” - un na usano questo termine per provocare.
jazz che flirtano con i venti. Il Canta-
ombre vende ogni notte «fisicità diver-
se». Clessidre dove la sabbia è un’anima,
«ovaie in tilt», brevi storie di ostriche e Giovedi 26 giugno si è tenuto lo spet-
rubini, Pierrot che è anche Pierrette, sfere tacolo di teatro reciproco intitolato
celesti, la vecchia dai piedi palmati, spec- "Specchio, specchio delle mie
chi, topi, occhi gialli, la magia del cinque brame..." per concludere il percorso
che - si sa - parte dai fiori… «la vita di orientamento di gruppo che è stato
attorcigliata come un nastro di Moebius rivolte alle donne che usufruiscono
sul palmo della mano» e poi vampiri, del dormitorio di viale Lenin e che è
ragni albini, lune che pendono come bot-
stato gestito dall'Associazione Amici
toni scuciti, orologi che sospirano, rose
di Piazza Grande Onlus
dei venti, vergini puttane, cimiteri, ombre
che si regolano sulla tabellina del tre. C’è
«il sale delle lacrime e lo zucchero dei Uno spettacolo di natura interattiva, il ter-
sogni», ovviamente «i cani lievitano mine di un percorso comune da celebrare
sopra i tetti scompigliando nugoli di gatti e una serata estiva: questi gli ingredienti
volanti», i nomi vanno letti al contrario e che il 26 giugno hanno animato il giardino
quando il cielo «starnutisce» è meravi- della struttura Casa del Riposo Notturno
gliato, «come la faccia di un vecchio che Madre Teresa di Calcutta in viale Lenin 20
si è appena sparato una sega». a Bologna.

Stop al panico (o alla curiosità?). Non


Lo spettacolo, con un titolo dal retrogusto
siete caduti in un trip da acido, in un
favolistico e accattivante “Specchio, spec-
quadro di Dalì o fra le note di … (fate voi,
chio delle mie brame..”, si inserisce nel
ognuno ha i suoi “sabba” musicali). Siete
precipitati – ed è un piacere se non man- filone del teatro reciproco di cui ha tutte le
cate di coraggio - nelle pagine di peculiarità pur rivisitandole per dare risal-
Guergana Radeva, nome che quasi certa- to alla specificità dell’iniziativa. Il teatro
mente non avete sentito (è il suo primo reciproco è infatti un “teatro di comunità”
libro) ma che se continua a scrivere così che proietta sul palcoscenico l’intreccio di
diverrà punto di riferimento per chi non storie ed esperienze personali nella con-
ne può più di storie trite condite con vinzione che siano degne di attenzione. Il
parole banali. tutto avvalendosi di una struttura scenica
fluida che permette, e anzi incoraggia,
Il romanzo si chiama «Almalgrab ovvero
l’interazione e il ribaltamento dei ruoli. La
lo specchio delle brame» (248 pagine per
reciprocità appunto. “Specchio, specchio
14 euro) ed è bene spiegare subito che
quella strana parola nel titolo indica «la/ delle mie brame..” ha segnato il termine
pars celati/, la virtù interiore». Lo edita del percorso di orientamento di gruppo
Silvia De Marchi nella piccola coraggiosa che è stato rivolto alle donne che usufrui-
collana Mangrovie (a pagina 3 si spiega la scono del dormitorio di viale Lenin e che è
particolarità di queste piante con le radici stato gestito dall’associazione Amici di
«fra terra e acqua») dove trovano collo- Piazza Grande Onlus. Ma l’intento non è
cazione le opere di scrittori e scrittrici stato meramente celebrativo. In linea con
stranieri «che hanno scelto la lingua ita- la natura fortemente e volutamente inte-
liana per esprimersi». Migranti fra Paesi e
rattiva dello spettacolo, ciò che gli orga-
culture che talora maneggiano il nuovo
nizzatori hanno voluto creare è stata
linguaggio con stupefacenti capacità,
“un’occasione di incontro con le operatrici
come la sinora ignota Guergana Radeva.
Che ci viene presentata così: nata in e gli operatori che a vario titolo hanno dei
Bulgaria nel ‘67, laureata in ingegneria rapporti con le donne coinvolte dal proget-
elettronica, in Italia dal ’91 «sulla cresta to e/o potrebbero averne”.
della grande onda migratoria», domesti-
ca, cameriera, pizzaiola... Sposata da una Il percorso di orientamento di gruppo si è
quindicina d’anni, vive con tre cani e inserito nel progetto SIID, Servizio
quattro gatti in Maremma, «saggiando a Itinerante Inserimento Donna, rivolto alle
fusione lenta il salmastro dell’Argentario, donne in situazioni di estrema indigenza e
lo zolfo sotterraneo di Saturnia e il mer-
di cui l’Associazione Amici di Piazza
curio delle terre rosse del Morellino in
Grande è l’ente attuatore. Il SIID, nono-
cerca dell’Opera: un romanzo alternati-
stante si rivolga espressamente alle
vo». E sembra averla subito trovata l’o-
pera con la maiuscola perché questo donne, non si muove da un’ottica ghettiz-
«Amalgrab» ipnotizza al punto che viene zante ma da una considerazione realistica.
da dirle grazie proprio per quello che lei Infatti come dichiara Maria Assunta
pezzo alle volta, con sapienza - identità Il primo è «La razza in campo» (ovvero definisce «il dono infantile della meravi- Serenari dell’Associazione in un’intervista
di comodo: amici o nemici per “scienza” «per una storia della rivoluzione nera nel glia». “Le donne sono sicuramente nelle strade
salvo poi ammettere che non c’è nulla di calcio») di Mauro Valeri, pubblicato nel in numero molto inferiore rispetto agli
vero come per la celebre frase di Goering 2005 da Edup. Il secondo è «Razza par- La trama? E’ come se le moderni nipoti di uomini e questo è una fortuna da un lato.
Alice passassero di qua e di là fra specchi
(braccio destro di Hitler) «decido io chi è tigiana» di Carlo Costa e Lorenzo Dall’altro però quelle che arrivano a quel
come scatole cinesi, fuggendo dai labirinti
ebreo». Teodonio (Iacobelli, 2008) che racconta punto di grande disagio sono persone che
e dunque creandone. I personaggi sono
Questo è il quadro di partenza. Che i due la storia di Giorgio Marincola, morto nella hanno ben più bisogno degli uomini, biso-
monadi, diadi, triadi e tetradi… Un rebus?
sviluppano con sapienza zig-zagando fra Resistenza ma dimenticato fors’anche gno di protezione, bisogno di affetto,
Eppure man mano tutto si chiarisce. Una
l’oggi (Martin Amis, la Lega, Tariq perché, pur se italiano, il colore della sua favola nera, immorale che recupera il bisogno di luoghi propri”.
Ramdan, l’assassinio di Giovanna pelle non era quello previsto. E’ un libro fascino e l’orrore degli antichi miti con
Reggiani, il calciatore Zoro) e il passato di cui riparleremo presto su «Piazza umani e animali che si accoppiano, infi- All’interno del progetto SIID l’obiettivo
(De Gobineau, Kant, Linneo, il caso Grande» ma che ora ci serve per chiude- landosi nei misteri del Carnevale (il della piena integrazione sociale e lavorati-
Dreyfus...) permettendoci di conoscere re un cerchio visto che nella pagina d’a- mondo sottosopra), scombussolando il va delle destinatarie è perseguito attra-
anche vicende dimenticate e ripescando pertura contiene (insieme a «The tempo e i numeri, le colpe e le virtù, il verso iniziative che muovono dalla consi-
testi poco noti; valga per tutti il bellissi- Partisan» di Leonard Cohen) una secca mestruo e l’anima. Persino i mobili derazione delle stesse donne come sog-
aumentano di peso e i bambini sparisco-
mo «Otto ebrei» scritto, alla fine del affermazione proprio di Barbujanni: «La getti attivi in un’ottica partecipativa e fles-
no nella Città comatosa, inevitabilmente
1944, da Giacomo De Benedetti. Bisogna biologia ci dice che tenere in vita il con- sibile. Quella stessa ottica partecipativa
«nel varco di Carnevale».
soprattutto fare i conti con «l’ingombran- cetto di razza è irragionevole». Se si che ha trovato un riflesso speculare nella
te bagaglio del buon senso» cioè quella potesse ancora scherzare – forse non è il natura interattiva dello spettacolo e quella
Assolutamente da leggere: se almeno in
certezza, spesso inconscia e dunque più caso – la frase finale sarebbe: qualcuno letteratura preferite che i desideri preval- stessa flessibilità che la forma prescelta, il
pericolosa, di essere capaci a «distingue- avvisi Maroni e i suoi soci. gono sulla paura, che il veramente nuovo teatro reciproco, ha saputo tradurre agil-
re immediatamente il bene dal male, il e strano cacci il vecchio noioso, fatevi mente nella fluidità scenica.
giusto dall’ ingiusto, il bello dal brutto». di Daniele Barbieri prendere per mano da maga Radeva.
L’uso improprio della parola “razza” di Viviana Melchiorre
sopravvive (persino a sinistra) anche se di Gianni Boccardelli bibibilla@yahoo.it

piazza grande • n°146 • 07/08.08 11


Storie
La città migrante

come fogli
di via.
Intervista a
Giampaolo Trevisi,
scrittore e poliziotto
La vita di una donna o un uomo stra-
nieri non comunitari in Italia è scan-
dita da impegni burocratici pressan-
ti, a volte drammatici. Un passaggio
obbligato è quello delle code all’uffi-
cio immigrazione della questura.
Giampaolo Trevisi, vice questore di
Verona, ha raccolto le storie ascolta-
te e vissute nei sei anni di servizio
all’Ufficio immigrazione della città
scaligera e ne ha fatto un libro di
racconti, Fogli di via (Emi, 127 pagi-
ne, 8 euro). 18 storie che raccontano
problemi concreti quanto possono
esserlo una richiesta di permesso di
soggiorno, di asilo politico o di
ricongiungimento familiare, ma che
cercano una conclusione in un finale Foto Archivio Piazza Grande
onirico e fiabesco. Tutto è partito da un racconto vi, metti le norme ecc. non sono così le mani, o dire guardate che siamo
Con Trevisi partiamo proprio dalla L’Africa in un cassonetto che ha evidenti. anche buoni.
fine: la chiusura surreale è solo una vinto il primo premio al concorso
scelta stilistica o è un espediente “Narratori in divisa.” Si parla di Però in un racconto, Almeno quaran- Ne La fuga innocente l’occupazione
narrativo per rendere le storie più un’operazione di polizia contro gli ta, in cui 40 poliziotti scortano un di una chiesa da parte di famiglie
“appetibili”, per farle arrivare ambulanti senegalesi che finisce con gruppo di immigrati durante il viag- rom si risolve con la fuga giocosa di
meglio? una magica scoperta. gio nel loro paese d’origine, l’ogget- un gruppo di bambini. Nella realtà
Diciamo che è stato un modo per far fini- Quello in realtà è il padre di tutti i rac- to della tua critica è proprio la negli- temo che sarebbe finita peggio. Che
re le storie un po’ meglio rispetto a quel- conti con quello ho partecipato a un con- genza e la scarsa sensibilità di alcuni spazio c’è nella realtà per la soluzio-
lo che nella realtà succede veramente. In corso organizzato dalla rivista della poli- poliziotti… ne dei problemi dei migranti?
realtà il titolo originale doveva essere” zia che si chiama “Polizia moderna” che In polizia come in tanti altri ambienti c’è Esistono soluzioni normative che potreb-
Racconti strani…eri” perché erano rac- fa un po’ ridere perché sembra Donna chi svolge il suo lavoro come fosse una bero migliorare le cose, non dico risolve-
conti sì stranieri dato che i protagonisti moderna. Avevo appena fatto quel servi- missione e chi come fosse un lavoro re tutti i problemi. Devo dire la verità se
sono soprattutto loro e non io che sono zio alla ricerca dei “vu cumprà” in centro. normale. In quel racconto si parla di io mi trovassi davanti un foglio bianco e
un poliziotto, e poi come vedi sono strani È quasi tutto vero perché il giorno dopo quelle persone che lo svolgono senza dovessi scrivere io la normativa sarei in
perché hanno tutti questo finale un po’ quel servizio giravo in borghese quando interesse, senza passione e soprattutto grossa difficoltà, è vero che scrivere rac-
fantasioso. ho visto un vu compra, che ovviamente senza rispetto per delle persone sicura- conti fantastici facilita la cosa. Credo che
Insomma, se ti devo dire la verità il libro non mi aveva riconosciuto senza divisa, mente più sfortunate perché per noi era determinate cose si possano realmente
è nato come una specie di fuga perché io che nascondeva la sua roba all’interno di un viaggio di andata e ritorno invece per risolvere, per esempio una legge sui rifu-
scrivevo di notte e questo diventava un un cassonetto che mi ha guardato e mi loro era solo andata e per tornare nel giati politici, per cui i riconoscimenti si
modo per poter tornare a fare il mio ha detto: “…perché c’è la polizia di là” e loro paese. Era una critica per quella possano avere in tempi più brevi; invece
lavoro il giorno dopo. Di solito le giorna- io mi sono messo a ridere. Allora ho col- parte della polizia. di restrizioni dovrebbe esserci agevola-
te all’ufficio immigrazione si concludeva- legato le cose ed è venuto fuori questo zione per il ricongiungimento familiare
no sempre con un fallimento perché racconto. L’Africa in un cassonetto è Credi che sia necessaria una mag- che è uno strumento importante per l’in-
lavoravi tanto ma non riuscivi mai a stato il primo, ma mi ha dato lo spunto giore formazione per gli agenti tegrazione. La prima cosa da fare sareb-
accontentare tutti come avresti voluto. per tutti gli altri. È anche vero che quel impegnati in servizi così delicati? be facilitare la vita a chi sta regolarmen-
Invece dandogli questo finale è un modo titolo da un po’ il senso a tutto poteva Sì, soprattutto nel rapporto con i cittadi- te e aspetta un anno due anni per avere
come un altro per far credere anche a essere quello il titolo di tutti i racconti, ni extracomunitari. Non nascondo che la un appuntamento, allungare la durata
me di aver terminato meglio la giornata. credo che sia importante che ognuno di maggior parte degli interventi su strada dei permessi di soggiorno, perché molto
Ma c’è anche la seconda finalità il fatto di noi qualunque lavoro faccia possa trova- sono a carico di cittadini extracomunitari spesso ci sono permessi che durano solo
fare questo finale così rende ilo racconto re l’africa in un cassonetto, dietro l’ango- nel 99% dei casi clandestini o irregolari un anno per lavori a tempo determinato.
più fruibile e nello stesso modo porta a lo cioè mettersi nei panni di chi sta dal- come li si vuole chiamare. Allora il Ecco pretendiamo che gli immigrati si
far riflettere su una determinata questio- l’altra parte della scrivania o dello spor- rischio è che il poliziotto superficiale o integrino ma non facciamo niente per
ne. Leggendoli di seguito insieme si può tello e di non rimanere ancorati al nostro non particolarmente attento possa fare agevolarli. Io comunque sono un poli-
riflettere su quello che è l’asilo politico, il quotidiano. l’equazione extracomunitario uguale ziotto e sono pure contento di esserlo, e
ricongiungimento familiare, ecc. Ho visto delinquente, quindi una formazione cul- credo che se si trovassero soluzioni nor-
anche alcuni bambini che hanno letti i È un mio pregiudizio pensare che turale su questo non guasterebbe non mative le cose migliorerebbero anche dal
racconti avvicinarsi più facilmente a dei una questura non sia un ambiente solo in polizia ma un po’ ovunque anche punto di vista della sicurezza, perché la
temi che se si affrontassero solo dal florido di scrittori? Come vedono i sui giornali per esempio. Penso che una polizia avrebbe più risorse per colpire
punto di vista giuridico sarebbe una tuoi colleghi questo secondo lavoro? percentuale altissima dei regolarmente quelli che sono i “cattivi”, italiani o stra-
noia. Però è nato tutto soprattutto come All’inizio è stato un po’ strano perché soggiornanti sono persone che si com- nieri. In realtà si spende moltissimo in
una fuga da parte mia perché mi consen- comunque c’è chi ti dice, dentro e fuori portano nel migliore dei modi, sono inte- un apparato burocratico enorme che for-
tiva di staccarmi dalla realtà. la questura, tu sei poliziotto e devi fare il grate e cercano di fare di tutto per inte- nisce, secondo me, un servizio scadente
poliziotto, perché scrivi? Non è previsto grarsi. ma anche per i clandestini è sba- e nello stesso tempo ci fa perdere uomini
Si può dire quindi che ti sei posto che un poliziotto scriva… e poi la solita gliato generalizzare perché c’è chi non e mezzi in maniera straordinaria.
anche una finalità divulgativa o edu- battuta: se scrive ha poco da lavorare. ha nessuna voglia di integrarsi e chi
cativa? In realtà questi racconti li ho scritti nei farebbe carte false per un permesso di Qual è il tuo prossimo progetto let-
Al di là di ideologie politiche sono riuscito miei sei anni di ufficio immigrazione in soggiorno. terario?
a affrontare, anche in occasione di pre- cui lavoravo dalle 8 del mattino alle 9 di Finita sta cosa la promozione di Fogli di
sentazioni in sede locale, questi argo- sera,cosa che mi ha aiutato a perdere Una critica al tuo libro mi pare inevi- via che è andata anche bene, mi dice la
menti con gente che altrimenti non tutti i capelli. Ho scritto quando andavo tabile: non credi che ti si possa rim- casa editrice stamperà altre copie, tor-
avrebbe mai affrontato il problema immi- in ferie, un po’ di notte quando soffrivo proverare un po’ di retorica? nerò a un libro sul G8 che avevo abban-
grazione perché su questi temi spesso si di insonnia. È stato un lavoro durato un Ti ringrazio, è la prima volta che mi donato. Adesso mi stavo dedicando a
ragiona a compartimenti stagni. anno e mezzo non in un mese, poi chi ha viene fatta questa critica, di solito ricevo questa cosa qua, anche se è un terreno
avuto modo di leggere i racconti li ha sempre critiche positive, ti ringrazio per- ancora più minato. Ero uno dei funziona-
Questi racconti ti danno almeno la possi- apprezzati. Ti dico non è il racconto di ché sicuramente è possibile che qualcuno ri aggregati a Genova nel 2001, avevo
bilità di parlarne, di riflettere, per cui tra una mosca bianca, sono sentimenti che la veda così, ma non è con quello scopo fatto dei turni con dei nuclei pronto
virgolette c’è una finalità educativa. Ti tanti poliziotti sentono io li ho tirati fuori che l’ho fatt. Capisco che è un pensiero impiego, quindi in qualche modo l’ho vis-
dico che di solito le presentazioni sono con i racconti, altri li tengono dentro. C’è che può venire fuori, il poliziotto che se suto direttamente, compreso la scuola
sempre molto lunghe perché ogni rac- chi dice sei contro la polizia, no è un ne lava le mani un po’ alla Ponzio Pilato. Diaz, dove per fortuna non sono entrato,
conto ti permette di spaziare su diverse modo per far capire che anche in polizia Anzi ovunque vado finisco per parlare di sono restato fuori. Ti terrò informato.
questioni. c’è gente che certe cose le sente e cerca determinati argomenti, e uno degli scopi
di svolgere il suo lavoro nel migliore dei era proprio quello, fare arrivare quei di Leonardo Tancredi
modi, poi i risultati per una serie di moti- temi a più persone. Non è un lavarsene leonardotancredi@gmail.com

12 piazza grande • n°146 • 07/08.08


La pagina dell’associazione
ASSOCIAZIONE AMICI DI PIAZZA GRANDE ONLUS: le attività

L'Associazione Amici di Piazza Grande Onlus è il luogo in cui i cittadini svantaggiati si organizzano per risolvere i propri problemi, per mettere
assieme capacità e idee, per costruire occasioni di reddito, per affrontare il problema della abitazione, per migliorare le prestazione dei servizi
della città e per autogestirsi. L’Associazione, in oltre dieci anni di vita ha dato impulso ad una progettualità ricca di iniziative. Attualmente tra le
attività di Piazza Grande ci sono il giornale, il BiciCentro, la Sartoria, il Teatro, il Servizio Mobile di Sostegno e lo Sportello di Avvocato di strada.

Per info
e preventivi

Tel.051349383

Faremondi
Cooperativa sociale di Piazza Grande

sgomberi cantine e appartamenti


pulizia piazzali e giardini
trasporti e consegne in città e provincia
tinteggiatura appartamenti
smaltimento materiali vari
assistenza e riparazione biciclette elettriche

Preventivi e informazioni
Telefono 051 4222046
Cellulare 392 9888574

Avvocato 2008
di strada Il cinque
Lo sportello legale per mille della
al servizio delle persone tua dichiarazione
dei redditi a
senza fissa dimora

Tel. 051397971, Fax 0513370670


Cell. 3939895695 Piazza Grande
I ricevimenti La legge finanziaria n. 266/2005 ha intro-
Sede di Avvocato di strada La possibilità di scelta della destinazione
dotto per l'anno 2007 la possibilità per
Sportello di diritto penale: lunedi ore 15 - 17
tutti i contribuenti di destinare una quota cinque per mille rappresenta un esempio
Sportello di diritto civile: giovedi ore 15 - 17
Si riceve anche senza appuntamento. pari a cinque per mille dell'imposta sul di sussidarietà fiscale, poiché i finanzia-
Via Lodovico Berti 2/9. Bus: 33, 35, 86 menti versati dai cittadini con questo mec-
reddito delle persone fisiche a enti non
profit che abbiano le seguenti finalità: canismo potranno integrare o anche sosti-
Casa del riposo notturno “Massimo Zaccarelli”. Sportello di diritto penale e civile: il
secondo e il quarto giovedì del mese. Ore 19 - 20. Si riceve anche senza appunta- tuire quelli pubblici.
mento. Via del Lazzaretto 15. Bus: 17, 18
a) sostegno del volontariato, delle onlus,
- “Rifugio notturno solidarietà”. Sportello di diritto civile e penale: terzo giovedì del delle associazioni di promozione sociale e L'Associazione Amici di Piazza Grande
mese dalle 20 alle 21. Si riceve anche senza appuntamento. Via del Gomito 22. Bus: di altre fondazioni e associazioni ricono- Onlus è tra le organizzazioni non profit
25 idonee a beneficiare del diritto al "cinque
sciute;
- Struttura “Madre Teresa di Calcutta”. Sportello di diritto civile e penale: quarto gio- b) finanziamento della ricerca scientifica e per mille". Dal 1993 Piazza Grande Onlus
vedì del mese dalle 19.30 alle 20.30. Si riceve anche senza appuntamento. delle università; promuove iniziative concrete per contra-
Viale Lenin 20, Bologna. Bus: 25 stare l'esclusione sociale e affermare i
c) finanziamento della ricerca sanitaria;
d) attività sociali svolte dal comune di diritti delle persone senza fissa dimora.
residenza del contribuente; Per aiutare sempre più persone abbiamo
Servizi di pulizia e custodia - servizi di accoglienza, orientamento e bisogno del sostegno di tutti.
accompagnamento di persone disagiate Il contribuente può decidere di destinare il Da quest'anno un modo semplice per
cinque per mille dell'IRPEF relativa al sostenere l'Associazione è devolvere il
periodo di imposta 2007, apponendo la 5x1000 della propria dichiarazione dei
firma in uno dei quattro appositi riquadri redditi. La destinazione del 5x1000 è una
che figurano nei modelli di dichiarazione scelta soggettiva, che non incide sul tuo
specificando il codice fiscale del soggetto reddito. Ti proponiamo di devolvere il tuo
preferito. all'Associazione Amici di Piazza Grande
Questa disposizione non è alternativa al Onlus inserendo nello spazio dedicato al
5x1000 il codice fiscale dell'Associazione:

92038070378
Sede legale: meccanismo dell'otto per mille, e non rap-
Via Antonio Di Vincenzo 26/F (BO) Tel: 051.372223 presenta una spesa ulteriore per il contri-
Fax: 051.4158361 Sito web: www.cooplastrada.it buente.
Mail: info@cooplastrada.it
piazza grande • n°146 • 07/08.08 13
On the road “Gentili lettori,
gli appuntamenti di questo numero sono gratuiti,
tranne quelli accompagnati da questa faccina”
Gli appuntamenti dell’estate di Piazza Grande

Musica 18 luglio, ore 21.30 29 luglio, ore 21.30


Teatro 15 e 16 luglio, ore 21.30 29 luglio, ore 21

Mike Patton Juno Falls Fura dels Baus Oltre le sbarre


e la canzone italiana neo folk dall’Irlanda Ex Ospedale Roncati
9 luglio, ore 21 5 luglio, ore 21
Piazza Santo Stefano Piazza Verdi
Melody Garlot Libera dalla mafia Viale Pepoli 5
musica per la notte Ingresso gratuito Ingresso gratuito
Piazza Santo Stefano Ingresso gratuito

Piazza Verdi Info: 051 203040 Info: 051 203040 Info: 3343998767
Ingresso gratuito
Ingresso gratuito La voce dei Faith No More in Per la rassegna ‘Julive’, il gruppo ‘Contro tutte le sbarre del mondo’,
‘Mondo cane’, una celebrazione irlandese presenta l’ultimo lavoro Info: 051 203040
uno spettacolo che racconta la
Info: 051 203040 delle canzoni italiane anni ’50 e ‘Weightless’. creatività e la forza dell'amore per
’60: da Modugno a Celentano, da La voce di Ginevra Di Marco, il pia-
noforte di Francesco Magnelli la liberazione della persona
La voce jazz e blues dell’america- Paoli a Tenco. Mike Patton è
(entrambi ex Csi) e i fiati di Enzo umana. Lo spettacolo sarà accom-
na Melody Garlot presenta l’album accompagnato dalla Filarmonica 31 luglio, ore 21.30
Avitabile accompagnano ‘Canta pagnato dalla musica dal vivo del
‘Worrisome heart’, undici pezzi Arturo Toscanini e dalla Band
Joan as Police Woman libera terra’, una performance tea- Quartetto Klez.
scritti per le notti in cui non si ha Coralli di Torino.
voglia di dormire e di fare niente trale con 50 ragazzi. La voce nar-
di particolare. rante di Fabio Galanti racconta la
storia di Giuseppe Di Matteo, ucci- 1 agosto, ore 21.30
20 luglio, ore 21
so dalla mafia a soli 13 anni per-
Antonio Rezza
11 luglio, ore 21.30 Chico César ché figlio di un pentito. Lo spetta-
Paladozza
colo, che vedrà la piazza trasfor-
porta il Brasile in città
Comaneci in concerto marsi in un campo di grano della
Piazza Azzarita 8
Sicilia, è organizzato insieme a
Piazza Santo Stefano Cooperare con libera terra, l’agen- Ingresso 30 euro
Ingresso gratuito zia che si occupa di coltivare i ter-
reni confiscati alle mafie. Info: 051 6153370
Info: 051 203040
La Fura dels Baus porta in scena il
Un ponte tra Brasile e musica 8 luglio, ore 21 suo ultimo lavoro ‘Imperium’,
d’autore italiana. Un doppio con- interpretato unicamente da donne.
certo con Chico César, una delle La banalità del male Una protesta contro le differenti
nuove voci brasiliane, e Jacaré, forme di potere, un invito a pensa-
gruppo italiano vincitore del pre- Museo di Palazzo Poggi re contro corrente e ad accogliere
mio Iceberg 2007. il piacere della diversità.
Cortile d’Ercole
Piazza Santo Stefano
Via Zamboni 33 18 e 19 luglio, ore 21.30
Parco 11 settembre 2001 24 luglio, ore 21.30 Ingresso gratuito
Piazza Verdi
Via Riva Reno 72 Il coro di Taiwan Info: 051 203040
Uno spettacolo ispirato al celebre
saggio di Hannah Arendt sui crimi-
Teatro e integrazione
Ingresso gratuito
Si intitola ‘To Survive’ l’ultimo ni dei nazisti. Con Paolo Bigatto.
Ingresso gratuito Piazza Santo Stefano Pinacoteca Nazionale
lavoro di Joan As Police Woman, Per la rassegna ‘Di santa ragione’, Info: 051 203040
Info: 051 6493772 Ingresso gratuito l’autrice, cantante e multistrumen- aperta fino al 10 luglio. Cortile del Terribilia
Lo spettacolo ‘Io’ unisce le due
tista che ha stregato i fan di tutto forme di creatività di Antonio
Prende il nome dalla celebre Nadia Piazza Santo Stefano ospita il il mondo. Via Belle Arti 56
Comaneci il trio ravennate di pop National Experimental Chorus of 14 luglio, ore 21.30 Rezza: forma e drammaturgia.
acustico. Dopo due ep autoprodot- Taiwan, coro di Taiwan formato da Ingresso gratuito
ti, il gruppo presenta il suo disco 40 elementi che propone musiche 1 agosto, ore 21.30 Arriva ‘Bahok’
Info: 051 203040
di esordio, ‘Volcano’. popolari taiwanesi. A seguire la la danza multiculturale Da 22 al 29 agosto, ore 21.30
McMurry University Wind La bossa nova In ‘Grande circo inferno’, la Il circo della pace
13 luglio, ore 21.30
Ensemble, 45 strumentisti prove-
nienti dal Texas che propongono
di Toquinho Compagnia Teatro dell’Argine
riflette sull’utilità del teatro nel Piazza Scaravilli
musiche del novecento di autori processo di integrazione di chi è
Il Conservatorio inglesi e americani.
Piazza Santo Stefano
da poco arrivato in un paese stra- Ingresso gratuito
in un omaggio a Bach Ingresso gratuito niero. Guardando con un occhio ad
Aristofane e con l’altro a Brecht. All’inizio degli anni ’90 nel sotto-
Basilica di S. Paolo Maggiore 26 luglio, ore 21.30 Info: 051 203040 suolo di Bucarest vivevano centi-
naia di bambini abbandonati.
Via de’ Carbonesi 18 Folk punk tzigano Il grande artista brasiliano rende 21 luglio, ore 21.30 Grazie a Miloud, clown di origine
omaggio alla sua terra con un con- francese, alcuni di loro sono diven-
Ingresso gratuito certo dedicato ai cinquant'anni Dall’Africa tati giocolieri, acrobati e pagliacci,
della bossa nova.
Info: 051 221483 l’arte dei Griot ma soprattutto ambasciatori di
speranza per tutti i bambini la cui
I musicisti del Conservatorio ‘G.B. Chiostro dell’Arena del Sole infanzia viene negata.
2 agosto, ore 21.15
Martini’ in un concerto tutto dedi-
2 agosto 1980,
cato a Johann Sebastian Bach. Via Indipendenza 44
23 e 24 agosto
un concerto Da 10,50 a 13,40 euro
15 luglio, ore 21 per non dimenticare Piazza Santo Stefano Reading sul fiume
Info: 051 2910910
Lotta, lavoro e amore Piazza Maggiore
Ingresso gratuito
In Africa i Griot sono musicisti,
Ecco i canti delle donne il ritorno di Kusturica Info: 051 203040 cantastorie, narratori, insomma i
Ingresso gratuito
custodi della cultura orale e della
Piazza Verdi Piazza Santo Stefano Londinese di origini bengalesi, il memoria collettiva. La loro arte
Come ogni anno si rinnova la
coreografo Akram Khan è la star arriva a Bologna, attraverso la
Ingresso gratuito memoria del 2 agosto 1980 e della
Ingresso gratuito che ha cambiato il panorama della musica e le danze degli Anyewa
strage fascista alla stazione di
Emir Kusturica & The No Smoking danza contemporanea internazio- Mandeng e del suo fondatore
Info: 051 203040 Bologna. Per non dimenticare e
Orchestra tornano a Bologna con nale. In ‘Bahok’, la sua compagnia Sourakhata Dioubate.
chiedere finalmente la verità sulla
uno spettacolo completamente incontra quattro danzatori classici
Concerto di canti popolari con strage si può usare anche la musi-
nuovo. Protagoniste come sempre del Balletto nazionale cinese.
Paola Sabbatani, voce e fisarmoni- ca. Tutti in piazza quindi per il
ca, e Roberto Bartoli, contrabasso, le atmosfere balcaniche, mescola- concerto dell’Orchestra del 25 luglio, ore 21.30
a favore della ‘Casa delle donne te con rock e punk. Comunale, diretta da Vito
per non subire violenza’. Clemente.
15 luglio, ore 21.45 Lighea

27 luglio, ore 21.30 Il cabaret Pinacoteca Nazionale


Via Triumvirato/via Emilia
16 luglio, ore 21.30 11 agosto, ore 21.30 dei Tingeltangel
Yuri Bashmet Cortile del Terribilia
Ingresso gratuito
My awesome mixtape e Massimo Quarta Musica dalla Spagna Piazza San Giuseppe
Via Belle Arti 56
Prenotazione obbligatoria
dal vivo per ‘Julive’ Ingresso gratuito
Piazza Santo Stefano Pinacoteca Nazionale Ingresso gratuito
Info: 340 730460
Piazza Verdi Info: 051 203040
Ingresso gratuito Cortile del Terribilia Info: 051 203040
Uno spettacolo itinerante lungo la
Ingresso gratuito I Tingeltangel erano i mitici locali riva sinistra del fiume Reno.
Yuri Bashmet, definito dal Times Via Belle Arti 56 Lo spettacolo è liberamente ispira-
tedeschi, pieni di fumo, sedie e Durante il percorso il pubblico
Info: 051 203040 ‘uno dei più grandi musicisti viventi to al racconto di Giuseppe Tomasi
Ingreso gratuito tavolini, dove si facevano spettaco- incontrerà poeti, musicisti, instal-
al mondo’, e Massimo Quarta, violi- di Lampedusa ‘La Sirena’.
li di cabaret. Lì, negli anni ’20, Karl lazioni, attori. Con Compagnia
Uno dei gruppi più interessanti nista di fama internazionale accom- L’ambientazione sonora sono le
‘Por la tierra el canto’, ovvero un Valentin si esibiva di fronte al suo d’arte Drummatica, Compagnia
dell’indie rock italiano in concerto pagnati dalla prestigiosa orchestra libere elaborazioni per clarinetto
assaggio della musica spagnola fra pubblico. Oggi il suo repertorio di Avvolte l’inverso di Raffaello Ugo,
per la rassegna ‘Julive’. dei Moscow Soloists, composta dai basso delle Suite per violoncello
’800 e ’900, con Paolo Forlani chi- sketch, monologhi, dialoghi e atti Stella Saladino, Teatro dei Mignoli,
migliori giovani diplomati del solo di J. S. Bach.
tarra e Saverio Mazzoni letture. unici torna a vivere sul palco. Nicola Frangione.
Conservatorio di Mosca.

14 piazza grande • n°146 • 07/08.08


Cinema 25 luglio, ore 21.45
Incontri 3 agosto, ore 21.15
Ragazzi 20 luglio, ore 16

Giuseppe Battiston Gli anni dell’Uno Bianca Il mercatino


presenta ‘Non pensarci’ del baratto
5 luglio, ore 22 6 luglio, ore 21.15 Piazza Verdi 9 luglio, ore 21
Casa del Paleotto
Un’orchestra Bologna noir Ingresso gratuito L’isola dei pirati
per il cinema ritrovato Info: 051 20340
Via del Paleotto 1
Piazza Verdi Giardino del Guasto
Piazza Maggiore Ingresso gratuito
Ingresso gratuito I crimini della banda della Uno Via del Guasto
Bianca, fra il 1987 e il 1994, scon- Info: 051 4433307
Ingresso gratuito volsero Bologna e l’Italia. Una sto-
Info: 051 203040 Offerta libera
ria nera ricostruita in tutte le sue Un mercatino dove i più piccoli
L’Orchestra del Comunale, diretta
Negli anni ’80 Bologna si tinge di ombre per il ciclo ‘Bo noir’. Info: 051 2965700 potranno esporre libri, giochi, figu-
da Timothy Brock, accompagna
nero e diventa teatro di violenze e rine e tutto ciò che desiderano
dal vivo la proiezione di storici La compagnia Abruzzo Tucur pre-
sequestri. Ripercorre quell’epoca scambiare. Per gli adulti, invece,
corti come ‘Entr’acte’ di René Clair senta le avventure di un piccolo
l’incontro ‘Paura a Bologna – storie 18 agosto, ore 20 una mostra mercato di oggetti di
e ‘Le ballet mecanique’ di Fernand marinaio tra colpi di scena, tempe-
Arena Puccini di rapimenti bolognesi’, primo artigianato artistico.
Legér.
appuntamento del ciclo ‘Bo-noir’. Notte di tango ste, bonacce e pirati cattivissimi.
Via Serlio 25/2
al Baraccano L’evento rientra nella rassegna ‘E-
state al Guasto’, che fino al 15
Dal 9 al 16 luglio 22 luglio, ore 21.30
Da 4 a 5,50 euro 7 luglio, ore 21.30 settembre propone spettacoli e

I cortometraggi Info: 333 8793477


animazioni per i più piccoli. Caccia al tesoro
L’Israele di Lizzie Doron in piazza Verdi
del cinema lesbico Uno dei più divertenti film della
stagione, ‘Non pensarci’ di Gianni Pinacoteca Nazionale 8 luglio, ore 17
Parco 11 settembre 2001 Piazza Verdi
Zanasi, introdotto dall’attore
Giuseppe Battiston. Il film e l’atto-
Cortile del Terribilia Tanti incontri Ingresso gratuito
Via Riva Reno 72
re sono anche all’Arena Gran Reno Via Belle Arti 56 alla nuova Sala Borsa
Ingresso gratuito di Casalecchio, sempre venerdì 25 Prenotazione consigliata
(ore 21.45, nel centro commercia- Ingresso gratuito Sala Borsa Ragazzi
Info: 051 6493772 Info: 339 6185682
le Carrefour, ingresso 5 euro).
Info: 051 6569003 Piazza Nettuno 3
Giunge alla seconda edizione Una caccia al tesoro collettiva,
Giardini del Baracccano Ingresso gratuito organizzata dalla rivista Argo, per
‘Some prefer cake’, rassegna di 28 luglio, ore 21.45 Incontro con la scrittrice israeliana
corti di cinema lesbico. Lizzie Doron, autrice di ‘Perché riscoprire la piazza come luogo da
Viale Gozzadini 1-3 Prenotazione obbligatoria vivere. Indizi musicali, narrativi,
Protagoniste cineaste indipendenti Persepolis non sei venuta prima della guer-
poetici, pittorici, geografici, storici
da tutto il mondo e di tutti i gene- ra?’. La serata fa parte di ‘Sotto la Ingresso gratuito Info: 051 2194411
ri, fino all’animazione. stella di Davide: Festival della let- per scoprire dov’è nascosto il teso-
Parco 11 settembre 2001
teratura israeliana 2008’, in pro- Notte di tango al Baraccano con la ro che tutti cerchiamo. Una banda
Laboratori e animazioni per scopri-
Via Riva Reno 72 gramma fino al 16 luglio. serata ‘La Milonga’. di musici, giocolieri, attori e canto-
re la nuova Sala Borsa. Succede
10 luglio, ore 20 ri per una serata di divertimento
nella rassegna ‘Riapre Sala Borsa.
Ingresso gratuito aperta a tutti.
Vieni, andiamoci di corsa’, in pro-
Meduse Memo gramma fino al 30 luglio. L’8 luglio

Gino Paoli a Ferragosto


Info: 051 6493772
in programma c’è ‘Alberi parlanti e
4 agosto, ore 21
Dal fumetto all’animazione, cavalli magici’, letture animate e
Marjane Satrapi continua a rac- costruzione di un taccuino di viag-
gio con Marica Morichetti della
Il Gorilla Quadrumano
contare il suo Iran.
Cooperativa Culturale Giannino
Il cantautore genovese in piazza Maggiore Stoppani.

per il tradizionale concerto del 14 agosto


6 agosto, ore 21

Match Point 8 luglio, ore 21

Officine Minganti Sarà Gino Paoli il protagonista Sul palco


Cinema Odeon
del tradizionale concerto di i sogni di un clown
Via della Liberazione 15
Via Mascarella 3
Ingresso gratuito Ferragosto, in programma come Quartiere Saragozza
Ingresso gratuito
Via Pietralata 58/60
Inizia con uno degli ultimi successi ogni anno in Piazza Maggiore.
Info: 051 6569003 di Woody Allen la rassegna cine- Ingresso gratuito
Incroci di vite a Tel Aviv in
matografica delle Officine L’autore di capolavori indimenti-
Minganti, che propone film gratuiti Info: 051 526311
‘Meduse’, pellicola vincitrice del
premio Camera d’Or all’ultimo
ogni mercoledì e giovedì di agosto. cabili come ‘Il cielo in una stan-
Gag clownesche, musica e poesia.
Festival di Cannes. In sala anche
za’ e ‘Senza fine’ sarà accompa- ‘I sogni nella valigia’ è uno spetta-
gli autori Shira Geffen e Etgar colo onirico a cura di Luca Rosetti.
20 agosto, ore 21.30
Keret. gnato per l’occasione dal jazzi- Rientra nella rassegna ‘Saragozza
L’odio delle banlieues dei bambini’, in programma fino al Giardino del Guasto
sta Danilo Rea. Paoli rimane uno dei più grandi espo- 31 luglio. Fra i prossimi appunta-
16 luglio, ore 21.30 menti ‘Lino il topolino coraggioso’, Via del Guasto
nenti della musica italiana, capace di traghettarla il 25 luglio alle 21.
Grazie, signora Thatcher! Offerta libera
dalle ‘canzonette’ a qualcosa di molto vicino alla poe-
Giardino Gino Cervi Info: 339 5733829
12 luglio
Via Andreini
sia, insieme ad altri grandi della scuola genovese Il re è disposto a tutto pur di
Notte sotto le stelle
come Fabrizio De André e Luigi Tenco. Nel concerto entrare in possesso del Gorilla
Ingresso gratuito al Giardino del Guasto Quadrumano, un fantastico anima-
Info: 051 6337511 del 14 agosto, oltre ai suoi più grandi successi, l’arti- Giardino del Guasto
le. Ma per riuscirci dovrà affronta-
re mille avventure.
Il film di Mark Herman è un excur- sta proporrà le più belle canzoni del cinema. Via del Guasto
sus nell’Inghilterra degli anni ’80,
15 agosto
sospesa tra scioperi e libero mer- Parco Pasolini Ingresso gratuito
cato. Lo spettacolo è gratuito, ma
gli spettatori sono invitati a porta- 10 luglio, ore 21 24 agosto, ore 15 Info: 339 5733829 Festa di Ferragosto
Via Pirandello
re le sedie da casa. al Paleotto
Ingresso gratuito Piacere e divieti Viaggio a Misa Bimbi e accompagnatori possono

Info: 051 6337511


con Oliviero Toscani Area scavi archeologici
fermarsi con il pigiamino a dormire
sotto le stelle del Giardino del
Casa del Paleotto
22 luglio, ore 21.45
Guasto, in una notte a cura di Via del Paleotto 1
Museo di Palazzo Poggi Marzabotto
Sandra Ceccarelli Nel 1994 ‘L’odio’ di Mathieu
Kassovitz anticipava già le rivolte
Antonella Tandi.
Ingresso gratuito
e ‘Il resto della notte’ e le tensioni delle banlieues parigi-
Cortile d’Ercole Da 7 a 8 euro
ne. Oggi il film è più attuale che Giochi con l’acqua, laboratori crea-
Via Zamboni 33 Info: 051 916750 13 luglio, ore 17.30
mai e merita di essere rivisto. Lo tivi, clownerie. Dalle 10 fino al
spettacolo è gratuito, ma gli spet- Una lezione del fotografo Oliviero Visita agli scavi archeologici del- Piccola storia tardo pomeriggio si fa festa con
Ugo Paciugo alla Casa del
Toscani sul tema ‘Si può fare? Il
tatori sono invitati a portare le
sedie da casa. piacere e i divieti nel pubblico e
l’antica città etrusca di Misa. di una macchia nera Paleotto. A cura della compagnia
Prenotazione obbligatoria al nume-
nel privato’. L’incontro rientra nel ‘Rosaspina. Un teatro’
ro di telefono 051 916750. Parco 11 settembre 2001
ciclo ‘Di santa ragione’.
26 agosto, ore 21 Via Riva Reno 72
Dal 27 al 29 agosto, ore 21
Fantascienza anni ’60 13 luglio, ore 15.45 Ingresso gratuito
‘On the road’ è realizzato
all’Arena Orfeonica
Un giorno di nonviolenza Angeli nel parco Info: 051 6493772 in collaborazione con
Arena Puccini
Arena Orfeonica La poetica storia di una Macchia AGENDA (www.agendanet.it)
Eremo di Ronzano
Via Serlio 25/2 Parco di Villa Spada N e ra c uri o s a e se n si b i l e , a l l a
Via Broccaindosso 50
Via di Gaibola 18 ricerca di nuovi amici. A cura del-
Da 4 a 5,50 euro Via Casaglia 1
Ingresso 3 euro l'associazione Baba Jaga. Lo
Info: 051 581443 Per segnalazioni e comunicati
Ingresso gratuito spettacolo rientra nella rassegna
Info: 333 8793477 si può scrivere all’indirizzo e-
Proiezione del film di Antonio ‘Sentieri nel parco’, in program-
Margheriti ‘I criminali della galas- Una giornata per parlare di non- ma ogni domenica (con un incon-
L’attrice Sandra Ceccarelli introdu- Una rassegna di letture, narrazioni mail redazione@agendanet.it o
sia’. Prima del film il progetto di violenza e per festeggiare i 30 tro finale il 30 luglio), sempre
ce il film di Sandro Munzi ‘Il resto e brevi performances teatrali con
‘Videoinstallazioni Superfici1.0’ a anni del centro Il Melograno
gli attori del Teatro dei Mignoli. alle 17.30. telefonare allo 051 330155.
della notte’, di cui è protagonista. (www.centromelograno.it).
cura delle ronde Hansy-Lumen.

piazza grande • n°146 • 07/08.08 15


Informazioni e punti di ascolto 1 4 . I s t i t u t o B e r e t t a Via XXI Aprile 15 Donato, 36. Tel. 051/244090. Dal Lun al Ven, h.16- Associazione che si batte contro la tratta e a favore delle
,Tel.051/6162211 Distribuzione numeri, dal lun al ven, 17.30 vittime della prostituzione. Ascolto, Counseling, informa-
1. Comune di Bologna, Servizio Sociale Adulti h.8-9 e h. 14. Sab soltanto al mattino. Domenica pronto zioni legali e assistenza psicologica. Attivo un telefono
Per tutti gli adulti in difficoltà, dai 18 ai 65 anni. Via soccorso odontoiatrico h.8-13 28. Parrocchia S. Giuseppe Cottolengo Distribuisce acceso 24 ore su 24: 3929008001. Sito web: www.fiori-
Sabatucci, 2. Tel. 051/245156. Aperto dal lunedi al indumenti, Via Don Orione 1, Tel. 051/435119. A giovedì distrada.it. Email: info@fioridistrada.it
sabato dalle h.9 alle h.13 1 5 . P o l i a m b u l a t o r i o A U S L Via Tiarini 10/12 alterni, h.16-18
Tel.051/706345. Dal lun al ven. Dalle ore 7.30 vengono Disagio relazionale
2. Associazione Posto d’Ascolto ed Indirizzo Città distribuiti 10 numeri. 29. Parrocchia S. Giuseppe Lavoratore Distribuisce A.S.P.I.C. Associazione per lo Sviluppo Psicologico
di Bologna. Informazioni relative a dormitori, mense, ----------------------------------------------------- indumenti in genere. Via Marziale, 7, Tel.051/322288. Il dell'Individuo e della Comunità Servizio psico-socio-
docce. 1° binario Stazione Centrale - Piazza Medaglie Pasti gratuiti primo e terzo mercoledì di ogni mese, h.15-17 assistenziale. Via De' Gombruti 18. Tel / Fax
D’Oro, Tel. 051/244044. Dal lun al ven, h.9-12, 15-18, 0516440848. Il centro è aperto (previo appuntamento)
sab h.9-12 7. Associazione L'Arca Via Zago, 14, Bologna. Tel. 23. Parrocchia S.S. Angeli Custodi Distribuzione abbi- dal lunedì al venerdi.
051/6390192. Dal lun al ven, h.15.30-19 gliamento. Via Lombardi, 37.
1. Lista per entrare nei dormitori. Per le persone che Tel.051/356798. Tutti i merc, h.9-10. Disagio psichico
vogliono essere inserite nella lista unica per l’accesso 3. Centro Diurno Comune di Bologna Distribuisce ----------------------------------------------------- 39. Percorso vita
alle strutture di accoglienza notturna. Lun-Sab, h.10 - pasti caldi su segnalazione dei Servizi Sociali. Via del Dove dormire Informazioni e assistenza a persone con disagio mentale
13, presso il Servizio Sociale Adulti di via Sabatucci n.2 Porto, 15/C, Bologna Tel. 051 521704. Tutti i giorni del- e alle loro famiglie, attività culturali e ricreative, gruppi
l'anno h.12.30 - 18. 1. Centro Beltrame Offre 115 posti letto. Via F. di auto-aiuto. Via Polese, 23. Tel/Fax 051/273644
4. Centro di Ascolto Italiani della Caritas Adulti ita- Sabatucci, 2. Tel. 051/245073. Si accede tramite la lista
liani in difficoltà, assistenza, informazioni e percorsi di 1. Centro Beltrame Comune di Bologna Distribuisce del Servizio Sociale Adulti, nell’ufficio adiacente. Alcool
reinserimento sociale. Via S. Alò n.9, Bologna. Tel. 051 pasti caldi agli ospiti del centro stesso - Via F. Sabatucci, Alcolisti Anonimi
221296, fax 051 273887. Lun, Mart, Merc, h.9-11.30. 2. Tel. 051 245073. 30. Casa del Riposo Notturno M.Zaccarelli Gruppi di auto-aiuto. Tel. 335/8202228
Giov, h.14-16.30 (senza appuntamento). Offre 80 posti letto. Via Carracci, 69. Aperto h.19-8. Si
16. Oratorio di San Donato Tutte le domeniche matti- accede tramite la lista del Servizio Sociale Adulti, via Acat
5. Centro di Ascolto Immigrati della Caritas na alle ore 10.10 colazione. Via Zamboni, 10, Bologna. Sabatucci 2. h.9 - 19, Cell. 3491744897
Diocesana Ascolto, informazioni e assistenza per per- Tel. 051/226310
sone straniere. Via Sant'Alò 9, 40126 Bologna. Tel. 051 31. Opera di Padre Marella Offre 60 posti letto. Via Carcere
221296, Fax 051 273887 Lun 14-16; giov e ven 9-11.30 17. Mensa dell'Antoniano Distribuisce pasti caldi (max del Lavoro, 13. Tel. 051/244345. Aperto h.8-17
64). Tutti i giorni dale 11.30 alle 12. Si accede dopo un 40. A.VO.C. Associazione volontari carcere
6. Servizio Integrazione Interculturale del Comune colloquio presso il Centro di Ascolto Antoniano in Via 25. Rifugio Notturno della Solidarietà Offre 30 posti Attività in carcere, sostegno psicologico e sociale a dete-
di Bologna Cittadini stranieri con permesso di soggiorno Guinizelli, 3 Bologna. Tel. 051/3940211. letto a persone tossicodipendenti senza dimora. Via del nuti ed ex-detenuti. Piazza del Baraccano, 2. Tel.
o in attesa di regolarizzazione. Informazioni e orienta- Gomito, 22/2. Tel.051/324285 Aperto h.19-9.30. 051/392680
mento. Viale Vicini 20, Tel. 051/2195500. Lun h.9-13, 4. Mensa della Fraternità Caritas Diocesana
mart e giov h.15-18, sab, h.9-13 Fornisce pasti caldi. Via Santa Caterina, 8/A. Tel. 32. Casa del Riposo Notturno Offre 32 posti letto per 41. Gruppo carcere del Centro Poggeschi Attività di
051/6448015. Tutti i giorni mensa h.18-19. adulti italiani e immigrati con permesso di soggiorno e animazione e lavoratori all'interno del carcere e progetti
7. Associazione L’Arca Ascolto e informazione per rifugiati politici. Via Lombardia, 36. Tel.051/493923.Si di inclusione sociale. Via Guerrazzi 14. Tel.051/220435
tutte le persone disagiate. Via Zago, 14, Tel. 18. Punto d'incontro della Venenta Distribuisce ali- accede sulla base di una lista di accesso, cui ci si può
051/6390192. Dal lun al ven h.15-19 menti. Via Serlio, 25, Bologna. Mart e Giov, h.10-12 segnare ogni sera dalle 19 alle 20 presso la sruttura. La 2 4 . U V a P A s s A (Unione Volontari al Pratello
permanenza massima è di una settimana dalla prima Associazione d'Aiuto) Attività pomeridiane presso
8. Ufficio Casa Comune di Bologna Informazioni su 19. Parrocchia Cuore Immacolato di Maria sera. l'Istituto Penale Minorile di via del pratello e la comunità
bandi per la assegnazione della casa. Viale Vicini, 20 , Distribuzione di cibo da cucinare. Via Mameli, 5, Bologna per minori non accompagnati Il Villaggio.
Bologna. Tel. 051/2194332. Lun- ven, h.8,30-13, mart e Tel. 051/400201. Mart, h.10-12, Ven, h.15.30- 17.30 33. Struttura Madre Teresa di Calcutta Offre 19 posti Info: vap2006@email.it - cell. 3407640627, stefano.
giov, h.14.30-17 letto per sole donne. Viale Lenin, 20. Tel.051/531742.
22. Parrocchia S. Maria Maddalena Offre alimenti. Aperto h.19-9. Si accede tramite la lista del Servizio Tossicodipendenze
----------------------------------------------------- Via Zamboni, 47. Tel.051/244060. Merc, h.10-12 Sociale Adulti, via Sabatucci 2. 1. Drop In. Spazio dedicato all’accoglienza delle perso-
Aiuto e assistenza legale ----------------------------------------------------- ne con problemi di tossicodipendenza. Lun - sab, h.11-
21. Parrocchia S. Maria della Misericordia Un servizio per i tuoi problemi 16 presso il Drop In di via Paolo Fabbri (cancello verde)
8. Servizio Integrazione Interculturale del Comune Distribuisce razioni di generi alimentari. P.zza Porta
di Bologna Consulenza ai cittadini stranieri. Viale Vicini Castiglione, 4. Tel. 051/332755. La distribuzione avviene 9. Associazione Amici di Piazza Grande Onlus 42. Il Pettirosso
20, Bologna. Tel. 051/2195500. Lun h.9-13, mart e giov al sabato munendosi alle ore 8.00 di un numero con cui Assistenza e percorsi di recupero per senza fissa dimora. Comunità di accoglienza per tossicodipendenti e auto-
h.15-18, sab, h.9-13 si prenota il ritiro che avviene dalle h.9.30 alle 11. Via Libia, 69, Bologna. Tel. 051/342328. aiuto per familiari. Via dei Mattuiani, 1. Tel. 051/330239

Dove
andare
per...
dormire,
mangiare,
lavarsi,
curarsi,
lavorare.
A Bologna

28. Avvocato di strada, Associazione Amici di Piazza 23. Parrocchia S.S. Angeli Custodi 3. Centro Diurno Comune di Bologna Accoglienza, S.A.T.
Grande. Consulenza e assistenza legale gratuita per le Distribuzione generi alimentari. Via Lombardi 37, Tel. relazione d'aiuto e ascolto, attività per il tempo libero e Servizio Accoglienza Tossicodipendenti. Presso Casa
persone senza dimora. Segreteria aperta tutti i giorni dal 051/356798. Lun e merc h.15 - 18, mart h.15 - 16. giov laboratoriali. Via del Porto, 15/C. Tel. 051/521704. Tutti
Gianni, Via Rodolfo Mondolfo, 8. Tel. 051/453895.
lun al ven, 9- 13.15 - 18 in Via Lodovico Berti 2/9, h.15 - 17. Venerdi centro d’ascolto h.15 - 17 i giorni h.12.30- 18.
Bologna. Tel 051/397971. Cell.3939895695. Sportello Aperto tutti i giorni previo appuntamento.
penale tutti i lunedi dalle 15 alle 17, sportello civile tutti i Centro accoglienza La Rupe
giovedi dalle 15 alle 17. ----------------------------------------------------- Promozione sociale e progetti di inserimento lavorativo Aids
Bagni e docce calde per persone con problemi di marginalità. Via Rupe, 9.
Telefono verde Aids della Ausl Bologna:800 856 080
----------------------------------------------------- Sasso Marconi. Tel. 051/841206.
Unità di strada 4. Centro S. Petronio Caritas Diocesana Servizio
docce Via S. Caterina 8/A Bus 20-21 35. Laboratorio Abba-Stanza Destinato a persone 43. C.A.S.A.
Unità di Aiuto del Comune di Bologna Intervento di Tel. 051/6448015. Prenotazione alla mattina h.9-11.30. senza fissa dimora e individui con gravi disagi sociali. Via Centro Attività Servizi della USL Bologna
strada con camper attrezzato. Tel. 051204308 Fax Gli stranieri debbono prenotare il Mart mattino per usu- Della Dozza, 5/2. Tel/Fax 051/6386000. Informazioni e servizi sanitari a persone affette da HIV e
051203799. Il servizio viene svolto tutti i giorni. Punti di fruire dei servizi il Mart e il Merc dalle 14 alle 15. Gli ita- sieropositive. Via S. Isaia, 90. Tel. 0516494521. Dal lun
sosta del camper: Piazza Puntoni, h.17-18, Via Bovi liani debbono prenotare il Ven mattino o Lun mattino per Cittadini Stranieri al ven, h.8-14.
Campeggi, h.18-19 usufruire dei servizi il Lun dalle 14 alle 15. Le donne, ita- NUMERO VERDE SERVIZIO SANITARIO Servizi pluri-
liane e straniere, usufruiscono del servizio il Giov, dalle lingue di informazione e mediazione culturale - 800
9. Servizio Mobile di Sostegno Associazione Amici di 14 alle 15. 663366 44. ANLAIDS
Piazza Grande Onlus. Informazioni, generi alimentari, Gestisce una Casa Alloggio, un centro diurno per perso-
abiti, panni o coperte alle persone che dimorano in stra- 24. Bagni pubblici Toilette e servizio gratuito di lavan- 36. Ufficio Stranieri della CGIL. Via Guglielmo ne con Hiv e sieropositive ed una linea telefonica per
da. Tel.051/349383. Servizio attivo lun, merc e ven, deria, con lava-asciuga, per persone senza fissa dimora. Marconi 69 - Tel 0516087190 Fax 051251062. Lun-ven, informazioni e supporto con esperti. Organizza gruppi di
h.21-24. Il giov h.9-12 Piazza IV Novembre Tel. 051 372223. Aperto sempre h.9-13, 15-18. Il sab, h.9-13 auto-aiuto e laboratori artigianali gratuiti. Via Irnerio,
----------------------------------------------------- h.9/20 53. Tel. 051/6390727. Per informazioni e aiuto sulla
Assistenza medica gratuita Maternità malattia 051/4210817 - La linea funziona lun, mart e
1. DROP IN Servizio docce per persone senza dimora 37. SAV, Servizio Accoglienza alla Vita
giov, h.16-20. La sede è aperta dal lun al ven, h.9-13
10. Poliambulatorio Biavati Visite mediche gratuite tre giorni a settimana. Aperto dal lun al ven h.11-16. Via Via Irma Bandiera, 22. Tel. 051/433473. Dal lun al giov,
per persone non assistite dal Servizio Sanitario Paolo Fabbri, di fronte al 172. Tel. 051 4210722. h.9.30-12.30 e h.15.30-17.30
45. IDA Iniziativa Donne Aids
Nazionale e persone in stato di grave indigenza. Strada
Maggiore, 13m Bologna. Tel.051/226310. Aperto tutti i ----------------------------------------------------- Comunità S.Maria della Venenta Onlus Accoglienza Informazione, prevenzione e tutela dei diritti per perso-
giorni h.17.30 - 19 (senza appuntamento). Distribuzione abiti in comunità e in case famiglia di ragazze madri. Via
ne con Hiv, AIDS e persone detenute. Via San Mamolo,
della Venenta, 42/44/46. Argelato (Bo) Tel.
17. Antoniano Fornisce vestiario. Via Guinizelli, 13. Tel. 051/6637200. Aperta tutto l'anno 55. Bus 29-30
11. Croce Rossa Italiana Somministrazione farmaci,
051/3940211.Merc e ven, h.9.30-11.30. Tel. Tel/Fax 051/581373. Cell. 339/8711149
attrezzatura ortopedica e occhiali. Via del Cane, 9. Tel.
051/581858. Lun, Merc, Ven, h.8-14. Mart, Giov, h.8-17 051/244044 Donne che hanno subito abusi e violenze
38. Casa della Donna per non subire violenza 46. LILA
12. Sokos Visite mediche gratuite per immigrati privi di 7. Associazione L'Arca Fornisce vestiario a chi si pre- Ascolto, assistenza psicologica e legale, ospitalità tempo-
Lega Italiana per la Lotta contro l' AIDS. Ascolto, acco-
assistenza sanitaria, persone senza fissa dimora e tossi- senta direttamente. Via Zago, 14. Bus 38, Tel. ranea, gruppi di auto-aiuto e sostegno. Via Dell'Oro, 3.
051/6390192. Dal lun al ven, h.15.30- 19 Tel. 051/333173. Lun-ven, h.9-18 glienza, informazioni, assistenza, centro di documenta-
codipendenti. Si prescrivono visite specialistiche, farmaci
ed esami. Via de' Castagnoli 10. Tel. 0512750109. Lun zione e consulenza legale e previdenziale. Via Agucchi,
h.17-19.30. Merc, h.16-19, sab, h.9-11.30 26. Opera San Domenico Distribuisce vestiario a max S.O.S. Donna 290/A. Tel. 051/6347644 - 051/6347646. Info:
25 persone ogni giorno. Piazza San Domenico, 5/2 Tel. NUMERO VERDE 800 453009
051/6350025 (lun, merc, ven, h.18.30-20)
13. Centro per la salute delle donne straniere e dei 051/226170. Lun e giov, h.8-10 Linea telefonica contro la violenza, fornisce informazioni,
loro bambini Vengono erogate prestazioni a donne e aiuto, consulenza ed assistenza psicologica e legale. Tel.
bambini stranieri. Poliambulatorio Zanolini, Via Zanolini, 19. Parrocchia Cuore Immacolato di Maria 051/434345 fax 051/434972. Lun, mart e ven, h. 20-23,
2. Tel. 051/4211511. Lun, h.12-18. Mart, h.15-19. Giov, Distribuzione vestiario. Via Mameli, 5. Tel. 051/400201. giov, h.15-17.30
h.12-19. Ven, h.10.30-14 Tutti i Merc, h.9-11
Urgenze odontoiatriche 27. Parrocchia S. Egidio Distribuzione vestiario. Via S. Fiori di strada