You are on page 1of 5

Titolo: Comandi di base del Linux

Autore: BobbyMetal
email: bobbyhacker@hotmail.com
web site: http://go.to/tankcommandos
/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/
Questo testo ha il solo scopo di farti apprendere le conoscenze basilari per pot
er utilizzare una macchina Linux. Spesso infatti i manuali che si trovano hanno
2 difetti: sono troppo lunghi oppure sono in inglese. Cos ho deciso di scrivere u
n manuale sulla mia esperienza di autodidatta del Linux, specificando la gestion
e dei file, delle directory ed altro. Quindi non sar responsabile di eventuali da
nni da voi provocati nel tentativo di "emulare" quanto ho fatto con il mio compu
ter, quindi non scaricare le tue colpe su di me perch il sottoscritto ti aveva av
vertito, anche se non c' niente di pericoloso in quello che sto per presentare io
non voglio correre rischi. Utilizzi queste informazioni a tuo rischio e pericol
o. Inoltre volevo aggiungere che non tratter dell'argomento delle reti, ma del si
ngolo computer, per il semplice motivo che altrimenti questa guida sarebbe diven
tata di 1800 pagine e nessuno la leggerebbe. Se avete letto questa guida e l'ave
te trovata pessima, incompleta, buona, inutile, utile o cosa altro, scrivetemi a
ll'indirizzo bobbyhacker@hotmail.com, cosicch possa migliorare le prossime versio
ni (se noter un certo interesse ce ne saranno sicuramente, anche su altri argomen
ti come l'installazione, la gestione di reti, ecc.) e, perch no, darvi un eventua
le aiuto nei limiti del possibile. Come ultima cosa volevo dire che questo testo
liberamente distribuibile.
Bobbymetal
Indice:
INIZIAMO!
COMANDI DI BASE
GESTIONE FILE O DIRECTORY
IL SENDMAIL
GESTIONE DEI DRIVE
CONCLUSIONI
***************
INIZIAMO!!
Premetto che imparare l'utilizzo del Linux non sar n facile n divertente, quindi se
vi aspettate che il Linux vi imbocchi come fanno Windows e simili, cambiate sis
tema operativo. Dopo questa breve ma doverosa premessa, finalmente cominciamo. A
llora, vi trovate a casa o in ufficio davanti ad un computer con installato il L
inux. Per prima cosa accendetelo. Cominceranno a comparire scritte strane, poi l
a scritta boot:. Qui dovete specificare che sistema operativo usare, perch come s
apete si pu partizionare l'hard disk in modo da installare sia il DOS sia il Linu
x. Digitate Linux e premete invio. La prossima volta baster premere la freccia in
su o la freccia in gi per far partire il Linux (o aspettare un attimo se l'avete
predefinito come principale). Ecco un'altra carrellata di scritte, poi le scrit
te login: e password:. Se le avete predefinite in quanto il sistema gi stato usat
o dopo l'installazione, accedete, altrimenti se la prima volta che accendete que
l computer dopo l'installazione del sistema operativo, predefinitele digitando p
rima il login e la password di amministratore del sistema, poi quella di utente
normale ma corrispondente alla persona di amministratore (in pratica voi se siet
e i possessori del computer avete un account di amministratore e uno normale). A
questo punto urge una spiegazione: l'amministratore del sistema o root o sysadm
o sys admin o system administrator in pratica l'imperatore del sistema. Ovvero
lui pu leggere tutti i file del sistema, pu cancellarli, modificarli, sconnettere
uno o pi user, ecc. L'utente normale una persona che ha accesso al sistema ma che
pu leggere, cancellare, editare o altro solo i suoi file o quelli che il root ha
deciso che poteva leggere, e non ha nessun potere sugli altri user. Superata la
fase precedente, detta di login, compare un prompt di shell, che varia da shell
a shell ma essendo la Bash la shell pi diffusa dovrebbe essere:
[root@(indirizzo)/directorycorrente]#
se siete root oppure:
[nomeuser@(indirizzo)/directorycorrente]$
Come avrete intuito il simbolo # indica che siete root mentre il simbolo $ indic
a che siete normali user. All'inizio si proiettati nella home directory, ovvero
la directory dell'utente, che generalmente /root se si root oppure /home/nomeuse
r se si normali utenti. Cosa molto importante:
IN LINUX SI USA / AL POSTO DI \.
Per spegnere il computer bisogna seguire la seguente procedura:
digitare logout
premere CTRL+ALT+CANC (Ovvero premere i tasti CTRL, ALT, CANC contemporaneamente
).
Aspettare che compaia la scritta "Wait while rebooting the system" o qualcosa de
l genere.
Quando lo schermo si fa nero, spegnere.
--------------------------------------------------------------------------------
COMANDI DI BASE
Per cominciare servono alcuni comandi che sono proprio indispensabili per compre
ndere quello che sto per fare (il Linux fa differenza tra un comando scritto in
maiuscolo e Uno scritto in minuscolo, quindi stai attento!!):
cd nomedirectory permette di entrare in una directory e corrisponde al CD del DO
S o al doppio-click su una cartella in Windows
cd .. serve per uscire da una directory. Nota lo spazio tra cd e i puntini.
rm nomefile cancella il file specificato.
rmdir nomedirectory cancella la Directory specificata a patto che sia vuota.
cp nomefile copia il file specificato nella directory specificata.
mv nomefile sposta il file specificato nella directory specificata.
more nomefile stampa A video il contenuto del file specificato.
mkdir nomedirectory crea la directory specificata.
ls -al lista il contenuto delle directory, inclusi i file e le directory nascost
e in un'unica fila con tutti i
dettagli.
startx avvia l'interfaccia grafica X-Window (nelle versioni in cui inclusa).
man comando help del comando specificato rigorosamente in inglese tecnico!!
grep dato nomefile(s) cerca qualcosa (dato) dentro un file o un gruppo di file.
Per esempio grep
Paolo *.
mail manda e riceve mail (per maggiori informazioni guardare nel capitolo).
cal mostra un piccolo calendario.
mc (nelle versioni in cui incluso) avvia un programma molto utile tipo gestione
risorse ma con
un interfaccia molto simile a PC TOOLS.
cd ti riporta alla tua home directory.
cd ~nomeuser ti porta alla home directory dell'user specificato.
pwd indica in quale directory ci si trova.
Nel corso del testo probabilmente ne spiegher degli altri.
--------------------------------------------------------------------------------
GESTIONE FILE E DIRECTORY
In Linux come nello Unix i file hanno dei permessi, ovvero per poter compiere de
terminate azioni su determinati files bisogna rispondere ad alcune caratteristic
he che chi ha creato il file ha specificato (o sono state assegnate automaticame
nte). Se si fa un ls -al nella directory (per esempio) bobby si avr:
[root@noname/bobby]# ls -al
total 44
drwxrwxr-x 10 Bobby Bobby 1024 Jun 18 13:44 .
drwxr-xr-x 7 root root 1024 May 2 14:00 ..
drwx------ 2 Bobby Bobby 1024 Jun 11 10:06 .Crisplite
-rwxr-xr-x 1 Bobby Bobby 536 Jan 10 1996 .Xclients
-rwxr-xr-x 1 Bobby Bobby 186 Oct 12 1994 .Xclients.bak
-rw-r--r-- 1 Bobby Bobby 1126 Aug 23 1995 .Xdefaults.bak
-rw-r--r-- 1 Bobby Bobby 23 May 18 1995 .Xmodmap
-rw-rw-r-- 1 root root 1160 Jun 16 12:16 .bash_history
-rw-r--r-- 1 Bobby Bobby 24 Jul 14 1994 .bash_logout
-rw-r--r-- 1 root root 254 May 3 20:49 .bash_profile
-rw-r--r-- 1 Bobby Bobby 220 Aug 23 1995 .bash_profile.bak
-rw-r--r-- 1 Bobby Bobby 124 Aug 23 1995 .bashrc
drwx------ 2 Bobby Bobby 1024 May 1 10:39 .elm
-rw-rw-rw- 1 root root 399 May 2 14:00 .lgdb
-rw-rw-r-- 1 Bobby root 353 Jun 11 10:19 .mc.ini
-rw-rw-r-- 1 Bobby Bobby 2924 Nov 24 1995 .screenrc
drwxrwxr-x 12 Bobby Bobby 1024 Jun 16 12:15 .term
drwxr-xr-x 2 Bobby Bobby 1024 Apr 11 14:29 .xfm
lrwxrwxrwx 1 Bobby Bobby 9 Apr 11 16:48 .xsession -> .Xclients
drwx------ 2 Bobby Bobby 1024 May 1 09:13 Mail
drwxr-xr-x 2 Bobby Bobby 1024 Apr 11 14:33 Program_Groups
drwxr-xr-x 6 Bobby Bobby 1024 Jun 11 10:07 lg
drwxrwxr-x 2 Bobby Bobby 1024 Jun 11 10:19 programs
Possiamo dividere quanto ottenuto in 6 settori principali:
La prima colonna parla dei permessi dei file. In pratica, a seconda di come si f
atto login (user o root) si possono effettuare o meno operazioni su determinati
file. La lettera "d" indica che quello che segue una directory. La lettera "l" i
ndica che quello che segue un system link, ovvero un collegamento ad un altro fi
le o directory. Poi vengono i permessi del proprietario del file o della directo
ry e del root. "r" vuol dire che pu leggere il file. "w" vuol dire che pu scrivere
sul file. "x" vuol dire che pu eseguire il file. In pratica la "x" sostituisce l
'estensione .exe o .com o .bat nei file DOS. La seconda fila di lettere dopo i p
rimi 4 caratteri indica i permessi di coloro che appartengono allo stesso gruppo
del proprietario del file, mentre le ultime tre lettere indicano i permessi di
chiunque accede alla macchina. Per cambiare questi permessi bisogna essere il pr
oprietario del file o il root e lo si fa tramite il comando chmod. Per ulteriori
informazioni su questo comando e su tutte le possibili opzioni (switch) digita
man chmod.
La seconda colonna indica chi il proprietario del file.
La terza colonna indica a che gruppo appartiene il proprietario del file.
La quarta indica la dimensione del file.
La quinta indica la data e l'ora di creazione del file.
La sesta indica il nome del file. Se preceduto da un . significa che nascosto.
--------------------------------------------------------------------------------
IL SENDMAIL
Il sendmail del Linux stato definito da molte riviste come il migliore sendmaile
r della storia della rete. Questo perch, pur non presentando un'interfaccia grafi
ca stile Outlook Express ha molte funzionalit, che si possono vedere digitando pr
ima mail, poi premendo il tasto ?. Per comodit essendo tali informazioni in ingle
se le ho ricopiate tradotte in italiano:
? = help
t <nome messaggio> = mostra messaggio
n = mostra il messaggio successivo
e <nome messaggio> = edita il messaggio
f <nome messaggio> = mostra la prima riga del messaggio
d <nome messaggio> = cancella il messaggio
s <nome messaggio>file = salva il messaggio in un file (es. s 1 prova.txt)
u <nome messaggio> = recupera un messaggio cancellato
R <nome messaggio> = replica a chi ha mandato il messaggio
r <nome messaggio> = replica a tutti
pre <nome messaggio> = fa tornare il messaggio a /usr/spool/mail
m <lista di user> = manda una mail a una lista specifica di user
q = esce salvando le informazioni
x = esce non salvando quanto fatto o cancellato
h = stampa la testa attiva del messaggio
! = torna alla shell
cd [directory] = cambia la directory in cui ci si trova
--------------------------------------------------------------------------------
GESTIONE DEI DRIVE
Attenzione! Per poter fare quanto descritto sotto bisogna accedere come root!
L'operazione che permette di trattare i drive si chiama mount. Non si montano so
lo i drive, ma anche i file di sistema, ma essendo questa una parte pi tecnica, h
o pensato di tralasciarla. I drive hanno un nome specifico che viene dato all'in
stallazione automaticamente nella directory /dev. Ad esempio il file del floppy
sul mio sistema /dev/fd0. Per poter montare un drive bisogna poter disporre di u
na directory vuota dove poter vedere il contenuto del disco. Se non esiste una d
irectory del genere, create una directory di nome mnt con il comando mkdir, e po
i due sottodirectory di nome una cdrom ed una floppy. Cos, per poter montare un f
loppy sul mio sistema dovr digitare il comando:
mount /dev/fd0 /mnt/floppy e poi per poter visualizzare e modificare il contenut
o del floppy cd /mnt/floppy . Ora possiamo compiere qualunque operazione sui fil
e del disco o sulle directory. Prima di togliere o cambiare floppy bisogna umont
are il drive, uscendo dalla directory /floppy o /cdrom e digitando:
umount /dev/fd0 /mnt/floppy . Ora si pu togliere il disco. Per cambiare il disco
bisogna umontare il disco vecchio e montare quello nuovo.
Un altro metodo per tutti gli user per poter usare i drive (anche se limitatamen
te) consiste nell'usare gli MTOOLS. Il pi utile tra questi senz'altro mcopy. La s
ua sintassi mcopy dadirfile indirfile . Per visualizzare tutti gli altri digitar
e man mtools.
Per formattare un dichetto il linux bisogna digitare mkfs /dev/fd0 1400 dove 140
0 il floppy da 1440 KB.
--------------------------------------------------------------------------------
CONCLUSIONI
Termina qui questa breve guida che non vuole essere un manuale pesante e tecnico
, bens un aiuto per coloro che si trovano davanti un computer con installato il L
inux per la prima volta, che al solo pensiero di dover leggere il manuale di 800
pagine che c' sul comodino di fianco al computer gli si rivoltano le budella e c
he confida in questa guida per trovare almeno gli elementi basilari per comincia
re ad usarlo. Vorrei scusarmi per eventuali errori nel testo e colgo l'occasione
per dirvi che questo manuale liberamente distribuibile e che spero di ricevere
qualche mail anche anonima di complimenti, insulti, minacce o quant'altro su que
sto testo all'indirizzo bobbyhacker@hotmail.com .