Sei sulla pagina 1di 27

Istituto Comprensivo di Bagnolo S.

Vito
-Mantova-

PIANO DELL’OFFERTA

FORMATIVA

In collaborazione con le Amministrazioni Comunali di Bagnolo S. Vito e Borgoforte

A.S. 2009-2010
INDICE

 TERRITORIO
 PRESENTAZIONE
 ORGANIZZAZIONE:
 Orari di funzionamento
 Laboratori
 Principali organi collegiali
 Calendario scolastico
 Modalità di iscrizione
 Procedure di informazione attivate
 Orari uffici
 Risorse finanziarie
 Rapporti con le famiglie
 Reti di scuole
 Per saperne di più
 LE SCELTE DI FONDO:
 Mission
 Politica della qualità
 Scelte operative
 Piano obiettivi
 ORGANIGRAMMA
STAFF:
 Funzioni strumentali
 Responsabili di plesso
 Coordinatori classi/sezioni/laboratori
DIPARTIMENTI
 PROPOSTE DEI PLESSI
 PROGETTI PROVINCIALI
 SISTEMA DI VALUTAZIONE
 DOVE TROVARCI
TERRITORIO

I COMUNI
Nella nuova scuola dell'autonomia il rapporto tra la scuola come sistema formale e i "mondi" non scolastici della
formazione diviene un elemento focale per l'efficacia del processo formativo: in questo senso la nuova scuola
dell'autonomia e dei curricoli valorizza in modo istituzionale gli apparati delle altre agenzie e le colloca in una visione
unitaria integrata.
L'Istituto Comprensivo si estende sui Comuni di Bagnolo San Vito e di Borgoforte. Quest'ultima accoglie anche i ragazzi
che provengono dal Comune di Motteggiana, che diventa così parte integrante di questo "sistema".
Il rapporto di collaborazione tra le diverse istituzioni presenti sul territorio, Enti Locali e Associazioni, si esplica attraverso:
 progettazione comune degli interventi con i fondi regionali;
 servizi di mensa, trasporti, pre e post scuola ove richiesti;
 convenzioni con le Polisportive per la gestione delle palestre;
 progetti di motivazione alla lettura in collaborazione con la Biblioteca;
 erogazione di fondi per il Piano del Diritto allo Studio;
 accordi per l'utilizzo dello scuolabus per le uscite sul territorio;
 occasionali collaborazioni con le Associazioni AVIS, Comitato Sagra, Cometa,
PRESENTAZIONE

L'Istituto Comprensivo di Bagnolo San Vito fa riferimento al Comune di Bagnolo San Vito, al Comune di Borgoforte e al
Comune di Motteggiana (per la Scuola Media).
Le iscrizioni e le frequenze degli alunni variano nel corso dell’anno, in quanto vi è una consistente presenza di alunni
stranieri che arrivano o si trasferiscono ad anno scolastico iniziato.

SCUOLA DELL’INFANZIA

 “G. RODARI” BAGNOLO SV: Sezione A 23bambini di 4 anni


Via Roma Sezione B 25 bambini di 5 anni;
Tel/Fax 0376/414037 Sezione C 23 bambini di 3 anni
Totale 71 alunni con 6 insegnanti e 2 collaboratori scolastici

 “ARCOBALENO” SAN BIAGIO: Sezione A 26 bambini di cui 17 di 4 anni e 9 di 3 anni;


Via E. Ferri Sezione B 26 bambini di cui 17di 5 anni e 9 di 3 anni
Tel/Fax 0376/414950 Totale 52 alunni con 4 insegnanti, 1 insegnante di sostegno part-time, 1
insegnante di religione, 1 educatore a completamento d’orario dell’ ins.
di sostegno e 2 collaboratori scolastici

SCUOLA PRIMARIA

 “G. RODARI” BAGNOLO SV: classe 1^ con 21 alunni;


Via Roma classe 2^ con 27 alunni;
Tel/Fax 0376/414037 classe 3^ con 23 alunni;
classe 4^ A con 14 alunni;
classe 4^ B con 16 alunni
classe 5^ con 25alunni;
6 classi per complessivi 126 alunni con 10 insegnanti (di cui 1 part
time
e 1 di sostegno ); \ insegnante d'inglese a scavalco con Borgoforte 2
educatori e 3 collaboratori scolastici

 PLESSO DI SAN BIAGIO: Classe 1^ con 21alunni;


Via Colombarotto 1 classe 2^ con 23 alunni;
Tel/Fax 0376/414856 classe 3^ con 27 alunni;
classe 4^ con 19alunni
classe 5^ con 20 alunni:
5classi per complessivi 110 alunni con 9 insegnanti (di cui 1 di
sostegno a tempo pieno e un part ime per 12 ore su posto comune) 1
educatore per 10 ore e 2 collaboratori scolastici

 PLESSO”G.MARCONI” Classe 1^A con 14 alunni


BORGOFORTE Classe1^B con 14 alunni
Via Parmense 37 Classe2^A con 17 alunni
Tel e fax: 0376/648067 Classe2^B con 18 alunni
Classe3^ con 23 alunni
Classe 4^ con 23 alunni
Classe 5^ con 26 alunni
7 classi per complessivi 135 alunni, con 12 insegnanti(di cui 1 si
sostegno a tempo pieno e una part ime), un insegnante d’inglese a
scavalco con Bagnolo e S. Biagio 2 2 collaboratori scolastici
SCUOLA SECONDARIA
 “VIRGILIO” BAGNOLO SV: classe 1^ A con 20 alunni;
Via Matteotti 23 classe 1^ B con 21 alunni;
Tel. 0376/253313 classe 1 C con 20 alunni;
Fax 0376/253320 classe 2^ A con 29 alunni;
classe 2^ B con 28 alunni;
classe 3^ A con 28 alunni;
classe 3^ B con 28 alunni;
7 classi per complessivi 174 alunni con 20 insegnanti (di cui 3 di
sostegno di cui uno part-time) e 4 collaboratori scolastici, ed
interventi di educatori per. 26 ore

 “G. LEOPARDI” BORGOFORTE: classe 1^A con 23 alunni


classe 1^B con 24 alunni
Via S. Pellico 20
classe 2^A con 21 alunni
Tel. 0376/648039 classe 2^B con 19 alunni
Fax 0376/647858 classe 3^A con 22 alunni
5 classi, per un totale di 109 alunni con insegnanti 21 (2 part time e
2 sostegno) e 1 con mansioni organizzative e 2 collaboratori
scolastici

Nel plesso di Borgoforte si trova un’insegnante assegnata ad altri incarichi con compiti di coordinamento e collaborazione.
 INDIRIZZO MUSICALE

ORGANIZZAZIONE

ORARIO DI FUNZIONAMENTO
L'orario di funzionamento è stabilito dal Consiglio d'Istituto tenendo conto delle disposizioni ministeriali, delle richieste
delle famiglie all'atto dell'iscrizione, dell’organizzazione didattica e delle esigenze delle Amministrazioni Comunali
riguardanti trasporti, mense, pre e post scuola.
I servizi di trasporto, di pre e post scuola sono gestiti dalle rispettive Amministrazioni Comunali.

ORARI DELLE SCUOLE DELL'ISTITUTO

SCUOLE DELL’INFANZIA

BAGNOLO SAN BIAGIO

PRESCUOLA 7,35 - 7,55

ENTRATA 8.00 /9.00 8.00 /9.00


MENSA 12/12.55 12 / 12,50
1^ USCITA 12, 55/13.15 13.00/13.15
2^ USCITA 15, 45/ 16 15.45/16.00

POST SCUOLA 16-18


La prima settimana le Scuole funzionano con il solo turno antimeridiano per favorire l’accoglienza e
l’inserimento/reinserimento dei bambini.
Presso la scuola di Bagnolo e anche per la scuola di san Biagio funziona il servizio post- scuola dalle 16 alle 18 su richiesta
e a carico dei genitori organizzato dall’Amministrazione Comunale.
Per i bambini che provengono dal plesso di S. Biagio, è attivo il servizio di trasporto.

SCUOLE PRIMARIE

BAGNOLO BAGNOLO SAN BIAGIO BORGOFORTE


SAN VITO SAN VITO
sede Sede staccata
PRESCUOLA: 7,35/7,55 7,35/7,55
INIZIO 8,00 8,00 8,00 8,15
LEZIONI

INTERVALL 10,30/10,45 10,50/11,05 10,45/11 10,30/10,45


O
USCITA 12,55 12,55 (5^ S.B.) 13,00 12,30 12,40
SCUOLABUS
USCITA 13,00 13,00 13,00 12,45
MENSA 13,00/14,00 13,00/14,00 13,00/14,00 o 12,45/13,45
13,00/14,30
USCITA 16,25 16,30 15,50
SCUOLABUS
USCITA 16,30 16,30 16,30 16

Nella Primaria di Bagnolo si è deliberato il seguente modulo orario:


 sede: orario su 5 giorni di 5 ore e due rientri pomeridiani, il lunedì obbligatorio e il mercoledì in parte nell'orario
obbligatorio in parte nell'orario opzionale per la classe prima, solo opzionale per la classe seconda;
il martedì obbligatorio ed il venerdì in parte nell'orario obbligatorio e in parte nell'orario opzionale
per la classe quarta, solo opzionale per le classi terze da settembre a giugno.

NellaPrimaria di S. Biagio:
 sede: orario su 5 giorni di 5 ore e due rientri pomeridiani: il lunedì obbligatorio ed il mercoledì opzionale per le
classi prima, quarta e quinta.
il martedì obbligatorio ed il venerdì opzionale per le classi seconda e terza, da settembre a giugno

NellaPrimaria di Borgoforte si è deliberato il seguente modulo orario:


 classe 5^ orario su 6 giorni . Da settembre a giugno è previsto un rientro pomeridiano : il venerdì con orario
opzionale
 classi 1^ A-B, 2^ A-B, 3^e 4^ orario su 5 giorni. Sono previsti tre rientri pomeridiani: il lunedì, il mercoledì
obbligatori e il venerdì in orario opzionale da settembre a giugno.
SCUOLE SECONDARIE DI 1° GRADO

SC.SEC. 1° grado SC. SEC. 1°grado e Ind.


BAGNOLO SAN VITO Music. BORGOFORTE
INIZIO LEZIONI 8,00 INIZIO LEZIONI 8,15
INTERVALLO 10,50/11,05 INTERVALLO 11,10/11,25
USCITA 13,00 USCITA 13,15
MENSA 13,00/14,00 MENSA 13,15/13,50
1° uscita 14,50
POMERIGGI martedì e giovedì 2° uscita 15,45
INTERVALLO 15,45/15,55
USCITA 16,28 3° uscita 16,50
4° uscita 17,45

 Il tempo musicale a Borgoforte è distribuito su 4 giorni: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì.

LABORATORI E ATTEZZATURE

SCUOLA DELL'INFANZIA G. RODARI DI BAGNOLO S. VITO

Salone attrezzato con angoli gioco


Dormitorio (presso un'aula della scuola primaria)
Giardino attrezzato in comune con la scuola primaria.

SCUOLA DELL'INFANZIA ARCOBALENO DI S. BIAGIO

Salone attrezzato con angoli gioco


Giardino attrezzato

SCUOLA PRIMARIA G. RODARI BAGNOLO


Biblioteca
Laboratorio di Informatica
Laboratorio di scienze
Palestra
Giardini attrezzato in comune con la scuola dell’infanzia.
SCUOLA PRIMARIA SAN BIAGIO
Laboratorio di Informatica
Palestra
Aula audiovisivi
Giardino

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DI BAGNOLO

Laboratorio di Musica con televisione, videoregistratore e pianola


Laboratorio di Scienze
Laboratorio di Tecnologia
Laboratorio Arte
Palestra
Salone per riunioni
Laboratorio di Informatica
Biblioteca
Spazi Esterni attrezzati con campo da basket, campo calcetto, spazio verde libero.
Aula per alunni in difficoltà

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E PRIMARIA DI BORGOFORTE

Laboratorio di Musica
Laboratorio di Scienze
Laboratorio di Tecnologia/arte
Laboratorio di Informatica in comune con Scuola Primaria
Aula per alunni in difficoltà
Audiovisivi
Biblioteca /sala docenti scuola primaria
Auditorium
Palestra con attivi campi da tennis

PRINCIPALI ORGANI COLLEGIALI

Il Collegio dei Docenti (11 insegnanti di Scuola dell'Infanzia, 33 insegnanti di Scuola Primaria e 38 di Scuola
Secondaria di primo grado) programma e valuta l’andamento scolastico organizzativo della scuola ed è costituito
dagli insegnanti e dal Dirigente Scolastico che ne è il Presidente.
Il Consiglio di Intersezione (Scuola dell'Infanzia), di Interclasse (Scuola Primaria) e di Classe (scuola Secondaria di primo
grado) è costituito da insegnanti e genitori rappresentanti eletti di ciascuna sezione/classe, esprime pareri e valutazioni
sull’andamento scolastico e organizzativo della scuola.
Il Consiglio di Istituto è costituito da 19 membri tra genitori, insegnanti e personale dell’Ufficio è presieduto da un
genitore. Decide in relazione ad acquisti, uso delle attrezzature e delle biblioteche della scuola, organizzazione degli
orari di funzionamento e il bilancio d’Istituto.

CALENDARIO SCOLASTICO
SCUOLE
Il calendario scolastico viene stabilito dal Ministero, dalla Regione Lombardia e dal Consiglio d'Istituto.
 14 settembre 2009 - data di inizio delle lezioni;
 12 giugno 2009 - data di termine delle lezioni per le Scuole Primarie e Secondarie di primo grado;
 30 giugno 2010 - data di termine delle attività educative nelle Scuole dell’Infanzia;
 1 e 2 novembre 2009 festa dei Santi
 7 e 8 dicembre - Immacolata Concezione;
 dal 23 dicembre 2009 al 06 gennaio 2010– feste di Natale;
 15 e 16 febbraio 2010 (C.d.I.)
 18 marzo 2010 (unificazione Patrono per tutto l’I.C.)
 Dall’1 al 7 aprile 2010 – feste di Pasqua;
 25 aprile 2010 - anniversario della Liberazione;
 30 aprile e 1° maggio 2010- festa del Lavoro;
 2 giugno 2010 - festa nazionale della Repubblica;

CHIUSURE DELL’ UFFICIO


02 novembre 2009
07 dicembre 2009
24 dicembre 2009
24 dicembre 2009
31 dicembre 2009
02 gennaio 2010
03 aprile 2010
30 aprile 2010
Tutti i sabati dei mesi di luglio e agosto

MODALITÀ DI ISCRIZIONE
Presso l’Ufficio di Segreteria su moduli prestampati in base alle disposizioni ministeriali.

PROCEDURE DI INFORMAZIONE ATTIVATE


Nel mese gennaio di ogni anno scolastico, e comunque prima di effettuare le iscrizioni, il Capo d’Istituto e gli insegnanti
organizzano assemblee “per i genitori delle sezioni/classi iniziali” atte a raccogliere eventuali esigenze e a fornire
informazioni su:
 Attività di Accoglienza;
 Servizi erogati dall’Ente locale;
 Organizzazione e funzionamento della scuola.

ORARIO DEGLI UFFICI PER IL PUBBLICO

SEGRETERIA:tutti i giorni mattino dalle ore 8.00 alle ore 09.30 e dalle ore 12.00 alle 13.30.
Gli uffici resteranno chiusi nei prefestivi , nei pomeriggi dei giorni di sospensione delle attività didattiche e i sabati di
luglio e agosto.

Il Dirigente Scolastico regg. D.ssa Licia Giavazzi riceve su appuntamento dal lunedì al sabato, mattina e pomeriggio, in
orario da concordare telefonando al numero della segreteria 0376/253313 o tramite e-mail all’indirizzo:
segreteria@icbagnolo.eu

RISORSE FINANZIARIE
Finanziamenti ministeriali
I finanziamenti del Ministeri vengono utilizzati per i seguenti motivi:
$ Acquisto beni inventariabili
$ Funzionamento
$ Finanziamenti Autonomia per progetti e formazione in servizio
$ Finanziamenti Progetti Intercultura
$ Fondo Istituto per personale docente e ATA
$ Eventuali finanziamenti per specifiche attività.

Finanziamenti comunali e del Piano di zona del distretto di Mantova


Questi fondi vengono stanziati nei Piani del Diritto allo Studio dei Comuni di Bagnolo S. Vito, Borgoforte e Motteggiana e
sono utilizzati per:
$ Acquisto materiali di consumo
$ Finanziamento di progetti .
$ Ex legge 45/99
$ Legge 285
$
Finanziamenti Leggi regionali
$ L. 328: inserimento alunni stranieri e prevenzione del disagio.
RAPPORTI CON LE FAMIGLIE
Scuole dell'infanzia

Sono previsti:

 quattro assemblee all’anno di sezione e/o di plesso;


 all’inizio dell’anno colloqui individuali con tutti i genitori dei bambini di tre anni
 alla fine dell'anno con i genitori dei bambini che frequenteranno la prima classe della scuola Primaria
 su richiesta di insegnanti e/o genitori
 2 intersezioni aperte ai genitori.

Scuole primarie
Sono previsti:
 un'assemblea plenaria o di classe iniziale per la presentazione dell'organizzazione;
 colloqui individuali nella prima settimana di scuola per i genitori dei bambini di 1^
 assemblea in occasione delle elezioni dei rappresentanti dei genitori;
 due colloqui individuali generali;
 altri momenti assembleari sono previsti all'interno dei progetti in atto;
 2 interclassi aperte ai genitori;
 consegna del documento di valutazione alla fine del primo e del secondo quadrimestre.

Scuole secondarie di primo grado


Sono previsti:

 un'assemblea plenaria iniziale per la presentazione dell'organizzazione;


 colloqui individuali nella prima settimana di scuola per i genitori dei ragazzi iscritti alla classe 1^;
 ogni docente mette a disposizione per colloqui individuali 1 ora settimanale su appuntamento;
 assemblea in occasione delle elezioni dei rappresentanti dei genitori;
 due colloqui generali: uno nel mese di dicembre e uno nel mese di aprile
 altri momenti assembleari sono previsti all'interno dei progetti in atto (es. orientamento….);
 2 Consigli di Classe aperti ai genitori;
 consegna delle schede di valutazione.

RETI DI SCUOLE
 Il nostro Istituto Comprensivo fa parte di una rete di scuole per il Distretto 47/A (10 scuole in tutto) per la gestione dei
fondi e delle attività per l'handicap (cfr. Polo H).
 Dall'anno scolastico 2000/2001 è attiva una rete con gli I.C. di Virgilio e Curtatone in collaborazione con i Comuni di
Bagnolo S. Vito, Borgoforte, Motteggiana, Virgilio e Curtatone per affrontare il problema degli alunni stranieri sempre
più numerosi nelle nostre scuole.

 “La scuola che ascolta” L. 285 che prevede finanziamenti sul disagio scolastico su progetti con richiesta di ore di
educatori, di attività sulle classi. Un’ equipe valuterà le richieste, l’UONPIA si rende disponibile per valutare e are
diagnosi ad alunni con problemi di apprendimento e/o relazioni.

PER SAPERNE DI PIÙ


Per ulteriori approfondimenti sulla vita della scuola, i genitori possono consultare o richiedere presso l’Ufficio di Segreteria
e i Plessi scolastici di appartenenza, i seguenti documenti:
 REGOLAMENTO che contiene le regole di comportamento che ogni soggetto della scuola è tenuto ad osservare e le
regole di funzionamento degli Organi Collegiali della scuola.
 PIANO ANNUALE che contiene tutti i percorsi didattico-formativi e l’organizzazione delle attività da attuarsi
nell’anno specifico di ogni classe/sezione nelle Scuole dell'Infanzia e Primarie di Bagnolo San Vito, San Biagio, e
Borgoforte;
 PIANO PREVENZIONE RISCHI (D.L .626 /94) e PIANO PREVENZIONE INCENDI che serve per individuare e
quindi prevenire gli eventuali rischi in ambiente scolastico attivando procedure specifiche

L E S C E LT E D I F O N D O

MISSION
L’Istituto Comprensivo di Bagnolo San Vito è costituito da tre ordini di scuola: Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria
di primo grado; comprende sette scuole sui comuni di Bagnolo San Vito (due Scuole dell’Infanzia, due scuole Primarie e
una Scuola Secondaria di primo grado) e Borgoforte (una scuola Primaria e una scuola Secondaria di primo grado).
L’offerta formativa promuove la formazione di base attraverso:
 la ricerca dello “star bene a scuola” favorendo esperienze di accoglienza, continuità e orientamento;
 la valorizzazione delle diversità intese come risorsa per l’arricchimento personale e collettivo della comunità
scolastica;
 l’insegnamento della lingua inglese a partire dalla scuola dell’Infanzia, adattando contenuti e metodologie, come
apertura di una finestra su una cultura e un diverso modo di vivere;
 l'organizzazione di visite guidate e viaggi di istruzione per conoscere e comprendere l'ambiente, il territorio, la storia e
per partecipare ad iniziative artistiche e culturali;
 la costituzione di reti tra scuole e tra scuole ed Enti Locali per razionalizzare le risorse economiche;

POLITICA PER LA QUALITA’ E PIANO OBIETTIVI


Il Piano della Qualità per l’anno scolastico 2009 – 10 si richiama alla Mission dell’Istituto Comprensivo e ai principi
della Politica della Qualità totale.
In particolare focalizza l’attenzione su alcuni processi di supporto per migliorare il processo fondamentale, che si
ritiene necessario mantenere in coerenza con il Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto Comprensivo.
I vari gruppi funzionali hanno ritenuto opportuno continuare ad intervenire su più livelli:
Livello di sistema:
I SOGGETTI
 Mantenimento del gruppo di plesso (Direzione) formato dal Responsabile e dai docenti con compiti specifici quali
F.S., coordinatori o rappresentanti (responsabili) di gruppi, all’interno di ciascun plesso, per garantire l’informazione
capillare di tutti i percorsi attivati affinchè l’intervento educativo di ciascuno sia sinergico;
 mantenimento dei compiti di coordinamento sezione/ classe e conferma di un più elevato impegno orario per ciascuno;

GLI OBIETTIVI/ LE AZIONI


 Valorizzare il senso di appartenenza del personale ad una comunità educante;
 confermare almeno 2 incontri all’anno tra i coordinatori di classe e il DS o un suo collaboratore;
 confermare, valorizzare e migliorare una leadership diffusa attraverso il coinvolgimento di un numero considerevole
di docenti in relazione ai vari incarichi nei gruppi di lavoro.
Livello formativo:
 si attendono le proposte territoriali per le tematiche individuate (intercultura, dislessia, iperattività e dinamiche
relazionali, LIM) proseguono gli aggiornamenti obbligatori sulla L.626 e la prosecuzione della lingua inglese per la
scuola primaria. Si terrà conto delle proposte del CDU del 29 giugno 2009
 Obiettivi di fondo:
 raggiungimento degli obiettivi di istruzione e formazione
 valorizzazione delle potenzialità di ciascuno, delle intelligenze individuali e delle competenze etico-sociali dei ragazzi
con miglioramento del livello medio di preparazione in uscita; monitoraggio e valutazione degli esiti formativi
mediante la rilevazione dei dati in ingresso nelle scuole in cui sono inseriti i nostri alunni al termine delle scuole medie
(dalla logica della valutazione in uscita alla logica della valutazione in ingresso);
 valorizzazione dell’approccio inclusivo nella impostazione progettuale degli interventi rivolti ai ragazzi più deboli;
 valorizzazione e progressivo incremento dell’utilizzo delle tecnologie informatiche per la comunicazione
interna/esterna, per l’utilizzo del web per informare, comunicare, interagire nel contesto delle iniziative dell’Istituto,
per la semplificazione delle procedure, per la gestione e rielaborazione delle informazioni e delle attività della scuola,
per incrementare l’interazione e la collaborazione comunicativa scuola-personale docente-ATA-genitori;
 -miglioramento del grado di collaborazione e partecipazione alla vita scolastica delle famiglie, miglioramento della
partecipazione alle decisioni da parte del personale scolastico, miglioramento della contrattazione interna.

Livello di progettazione specifica dei Servizi/processi:


 in base alle aree di miglioramento individuate dai responsabili dei singoli servizi, si realizzeranno interventi di
modifica o revisione degli stessi che saranno esplicitati all’interno di ogni progettazione.
 Questo documento viene integrato da: Piano Obiettivi, Piano della Formazione e dalle singole progettazioni.
 Progetti, servizi e gruppi di lavoro: novità e continuazioni desunte dai verbali dei gruppi di lavoro per il Piano
Obiettivi dell’anno 2009/2010:

 attività disciplinari a classi parallele: migliorare l’organizzazione per la scuola primaria differenziando i giorni per
classe e utilizzando una parte delle ore settimanali previste per la programmazione. Per la Scuola dell’Infanzia, un
percorso comune supportato da un esperto esterno.

In relazione ai nostri Progetti/Servizi/ Processi:


si confermano i seguenti gruppi:
Disagio , H, Intercultura, Difficoltà di apprendimento
POF e monitoraggi,
Orientamento, Continuità con le relative F.S.;

Si nomina Barbara Botteri referente di Istituto per i disturbi specifici d’apprendimento.


Si decide di mantenere un referente per l’attività motoria per la Primaria (Berto).

Dalla lettura dei verbali dei gruppi funzionali, si desume che il Piano Obiettivi per il 2009/10, è il seguente:
PIANO OBIETTIVI 2009/2010
Processo educativo didattico:

SCUOLA n. alunni %esiti positivi %esiti positivi n. alunni %esiti positivi


2008-09 attesi 08-09 ragg. 08-09 2009-10 attesi 09-10
Infanzia Bagnolo 68 / 71 /
Infanzia San Biagio 56 / 52 /
Primaria Bagnolo 126 92% 93% 126 93%
Primaria S. Biagio 110 97% 97% 110 93%
Primaria Borgoforte 125 90% 85% 135 93%
Secondaria Bagnolo 141 70% 76% 174 70%
Secondaria Borgoforte 90 70% 68% 109 70%
Totale 716 84% 84% 777 84%

Criteri positività scuola primaria: sono non positivi gli alunni con un 5 nelle discipline, oppure con non positivo in
educativo ed un 6 nelle discipline, oppure quattro 6.
Criteri positività scuola secondaria: sono positivi gli alunni con nessun 5 o un solo 5.
Sono esclusi dal calcolo gli alunni certificati e gli stranieri di prima alfabetizzazione.
ORGANIGRAMMA

Livello Organizzativo Livello Didattico-Formativo

Gruppi della Direzione Gruppi di Lavoro / Progetto

Dipartimento 1 Dipartimento 2 Dipartimento 3 Dipartimento 4


Direzione di Sistema POF - Curricolo – Cultura scientifico- Servizi alla
(Resp. FS1) Valutazione tecnol. Persona
(Resp. FS2) (Resp. FS3) (Resp. FS4)

-Gruppi di Plesso -POF Gruppo di Disagio/Difficoltà


-Coordinatori CdC -Orientamento Area scientifico- di apprendimento
-Responsabili dei -Continuità tecnologica Intercultura
Gruppi di Lavoro -Gruppi Gruppo DAb
-Autovalutazione disciplinari
INCARICHI 2009/10
-Valutazione
Individuazione FS, incarichi di plesso e gruppi di lavoro:

TABELLA INCARICHI 2009/10

Individuazione FS, incarichi di plesso e gruppi di lavoro:

Funzione Nominativi
2009/10
Collaboratore vicario Barbieri Lucia
Collaboratore DS Capiluppi Gianna
FS: H e Disagio Bagnolo Busoli Chiara
FS: H e Disagio Borgoforte Bonora Beatrice
FS: intercultura Maffezzoli Anna
FS: orientamento Caleo Angela
FS: continuità Perlongo
Maria Elena
FS: responsabile POF e monitoraggi Botteri Barbara

Incarichi di plesso:
Funzione: responsabile Nominativi 2009
plesso infanzia Bagnolo Busoli Patrizia
plesso infanzia S. Biagio Zapparoli Lorena
plesso primaria Bagnolo Tenca Claudia
plesso primaria S. Biagio Silingardi/
Berto
plesso primaria Borgoforte Calzolari Vanna
plesso Secondaria Bagnolo Caleo Angela
plesso Secondaria Borgoforte Beduschi Tiziana (didattica) Bonfiglio Roberta
(tecnico)

musicale Borgoforte Valente

Funzioni di coordinamento: Nominativi 2009


di classe infanzia Bagnolo Benzi, Bozzi, Margonari
di classe infanzia S: Biagio Cornolti, Fontanesi
di classe primaria Bagnolo
Corradelli, Parafioriti, Ponti, Tenca, Bertolini
di classe primaria S: Biagio Berto, Silingardi, Pisanti, Perlongo, Capiluppi
di classe primaria Borgoforte Calzolari, Sissa, Riccò, Nogaretti, Cristiano
di classe secondaria Bagnolo Collmann, Ligetta, Maffezzoli, Barbieri, Capra,
Favari, Martinelli
di classe sec. Borgoforte Rolli 1 A, Morbini 2A, Fiammenghi 3A, Puricella 1
B, Messora 2 B
attività opzionali primaria Tenca, Capiluppi, Cristiano
attività opzionali sec. e orario Caleo, Morselli

attività musicali e Doc. musicale


prove attitudinali
attività sportive Berto
Nominativi 2009
Funzione: referente
pronto soccorso infanzia Bozzi, Cornolti
primaria Bertazzoni,Silin-gardi, Sissa,
secondaria Caleo, Pavesi
sicurezza infanzia Bozzi, Zapparoli,
primaria Corradelli,Silin-gardi,
secondaria Calzolari
Musi, second. Borgoforte
sussidi e materiali infanzia Soriani,Bellocchio
primaria Corradelli, Mameli, Scalari
secondaria DOC. MUS.
Chiofalo, Messora

biblioteca primaria Bagnolo Bertazzoni


primaria S. Biagio Perlongo
primaria Borgoforte Sissa
secondaria Collmann,
Bonfiglio
mensa infanzia Bovi,
primaria Ponti
secondaria Sissa
Musi
Doc. mus.+Bonfiglio
Informatica infanzia Fontanesi
Informatica primaria Corradelli
Capiluppi
Valente+ Gruppuso
Informatica secondaria Chiofalo,
(Valente : unico laboratorio)
Ref. Lab. scienze, tecnica, pittura, Messora,Lanzo
motoria secondaria Garosi,Fila
Recchia, Chiofalo
Pavesi, Bassani

Ref. Qualità/classi parallele Capiluppi, Barbieri


Ref. Disturbi apprendimento Botteri
infanzia/primaria
Ref. cultura scientifica Lanzo

Funzione: gruppi di lavoro Nominativi 2009


Disagio infanzia, primaria Doc. sost. S.B., Degioannis, Botteri, Pisanti,
secondaria Sissa, Pinotti,Fiammenghi
H tecnico e allargato (Ins. di sostegno + 1 Doc. sost. +
ins. per classe con alunni H) Cornolti,
+ Corradelli, Bertolini,
GRUPPO H Botteri, Pisanti, Riccò, Fiammenghi,
Di Istituto Montanarini
Intercultura infanzia, primaria Benzi, Soriani Chiara, Calzolari,
secondaria Berto,Ligetta,
Puricella

orientamento Morbini, Montanarini, Fila


Continuità infanzia Cornolti, Soriani Cosetta, Bertazzoni, Berto,
primaria Sissa,Degioannis, Riccò,
secondaria Morbini, Capra
Pof e monitoraggi infanzia Margonari, Bellocchio, Bertolini, Capiluppi,
Primaria Cristiano, Capucetti, Bonfiglio,
secondaria Messora

Funzione Nominativi 2009


Comitato di valutazione Morselli,
Cristiano,
Soriani Cosetta
+ sost.suppl: Berto, Fontanesi Capiluppi
Tutor neoassunti Botteri
Commissione collaudo Barbieri, Bassani L., Capiluppi
Rapporto con le Assl/operatori
Gite e viaggi

Accomp. GSS ------

PROGETTO INGLESE INFANZIA Degioannis


DIPARTIMENTO 1 SGQ (Gestione Qualità Scuola)
PROTAGONISTI
Funzione Strumentale
Referenti Capiluppi Gianna, Barbieri Lucia
Referente pronto soccorso infanzia Bozzi, Cornolti,
Referente primaria Bertazzoni, Silingardi, Sissa,
Responsabili
Referente secondaria Caleo, Pavesi
Referente sicurezza infanzia Bozzi, Zapparoli
Referente primaria Corradelli, Silingardi; Calzolari
Referente secondaria Musi, manca Borgoforte
MISSION
 Garantire la gestione del sistema scuola nel rispetto dei principi costituzionali di equità e di sussidiarietà, di leggi
e norme vigenti e delle regole stabilite dal manuale della qualità interno;
 Garantire una gestione organizzativa della scuola ispirata a criteri di informatività, condivisione, trasparenza,
efficacia ed efficienza.
Erogazione Indicazioni emerse nella verifica finale
Indicatori/criteri di accettabilità
Servizi scorsa
Progetto: qualità  Il 100% dei docenti utilizzano la modulistica  Apportare eventuali modifiche alla
(referente: in uso; modulistica, tenendo conto delle richieste
Capiluppi, Barbieri).  Predisposizione della sintesi degli esiti del degli insegnanti
processo fondamentale e di tutte le attività  Invio on-line di RQ 14 e RQ 15
dell’IC a metà e fine anno scolastico. (intermedio e finale) da parte delle FS e
 Revisione verbali per la scuola secondaria referenti gruppi (proposta).
 prof.lucia@libero.it
 gianna.capiluppi@istruzione.it

ATTIVITA’ DI FORMAZIONE
Formazione del  Predisposizione del piano entro settembre  Formazione per la LIM
personale (referente: 2009;  Disagio e benessere
Barbieri, Capiluppi,  Intercultura
 Verifica finale.
Busoli)

I DIPARTIMENTI

DIPARTIMENTO 3 Cultura scientifica e tecnologica


PROTAGONISTI
Responsabili Referente Lanzo
Docenti di area/discipline scientifico-
Destinatari Docenti di area scientifico-tecnologica
tecnologica
MISSION
-Promuovere la formazione del personale docente in ambito matematico-scientifico-tecnologico
- Promuovere la didattica laboratoriale in area scientifica e progettazioni innovative in questo ambito; favorire il
confronto e lo scambio di materiali
PROPOSTE ATTIVITA’ DI FORMAZIONE
Corso e Corsi Ministeriali, regionali ed altri enti
sperimentazione Corso Power Point per la didattica
DIPARTIMENTO 2 POF – Curricolo
PROTAGONISTI
Funzione Strumentale Botteri (POF)
Caleo Angela (Orientamento), Perlongo
Responsabili
(Accoglienza e continuità)
Referenti att. Opzionali, continuità, orario Capiluppi, Cristiano, Morselli, Tenca, Caleo
Orientamento Montanarini, Morbini, Fila
Cornolti, Soriani Cosetta
Continuità infanzia
Bertazzoni, Berto, Sissa, De Gioannis, Riccò
Gruppi di primaria
lavoro secondaria
Morbini, Capra
Margonari, Bellocchio,Bertolini, Capiluppi,
Pof e monitoraggi infanzia, primaria, secondaria
Cristiano, Capuccetti, Bonfiglio, Messora
MISSION
- Promuovere la programmazione, la verifica e la valutazione dei processi fondamentali dell’offerta formativa e dei
progetti fondamentali della scuola;
- Progettare, monitorare e valutare le attività i processi e i progetti fondamentali dell’offerta formativa;
- Promuovere le attività dei Progetti del POF progetti
- Coordinare le attività dei gruppi disciplinari;
- - Monitorare i risultati degli esiti formativi degli alunni in uscita dalla secondaria di primo grado.
Erogazione Indicazioni emerse nella verifica finale
Indicatori/criteri di accettabilità
Servizi scorsa
Progetto:  Sulla base dei dati emersi dai monitoraggi  Semplificare i questionari (al massimo 4-5)
monitoraggi dell’anno 2008/09, predisporre il piano degli  Possibile diversa scansione temporale dei
(F.S.: Botteri) interventi entro settembre 2009; monitoraggi
 Predisporre il piano di monitoraggio entro  Prevedere il monitoraggio annuale solo per
marzo 2010; i nuovi progetti o eventuale nuova
 Attuazione dei monitoraggi e restituzione organizzazione
dati al CDU finale.
Progetto:  Almeno il 90% degli alunni dimostra una  Realizzare l’incontro allo sportello
Orientamento maggior consapevolezza di sé valutato dai Informagiovani del Comune di Mantova
(F.S.: Caleo coordinatori di classe;  Anticipare l’incontro con l’Ass. Giov.
Angela).  Almeno il 90% degli alunni si dichiara Industr. (autunno)
soddisfatto delle attività di orientamento
valutato tramite questionario.
Progetto: attività  Organizzazione delle attività accogliendo  Aumentare ore di progettazione(primaria
opzionali almeno una delle opzioni degli alunni; Bagnolo e San Biagio)
(referente:  Almeno il 95% dei gruppi sono a classi  Laboratori di sostegno e rinforzo alle
Tenca, aperte; attività curricolari
Capiluppi,  Almeno il 90% degli alunni raggiunge gli  Accesso al PDS facilitato anche in corso
Cristiano, Caleo, obiettivi previsti dal laboratorio frequentato. d’anno
Morselli)
Progetto: Attività  Prevedere prove comuni almeno per  Flessibilità dei tempi di attuazione delle
disciplinari a ingresso (quando previste) e quadrimestri verifiche
classi parallele (per tutte le discipline per la scuola  Per alcuni gruppi di lavoro della
(Referenti: secondaria, almeno per italiano, matematica secondaria: somministrare comunque le
Capiluppi, e area antropologica per la scuola primaria); prove concordate (anche se i tempi
Barbieri).  Prevedere almeno un progetto comune per le possono variare)
scuole dell’infanzia con obiettivi, tempi di  Utilizzare le ore di programmazione per
attuazione e verifiche concordati. ulteriori incontri, se lo si ritiene necessario
 Maggior condivisione del PEI (alunni
certificati) con tutti i docenti di classe
 Rete di comunicazione fra gli insegnanti di
sostegno
Progetto:  Almeno il 95% dei bambini di 3 anni non  - Maggior partecipazione e condivisione
Continuità/ piange più a Natale; della progettazione da parte di tutti i
Accoglienza  almeno il 97% di alunni di prima elementare docenti
(F.S.: Perlongo) e il 91% di prima media frequenta volentieri.
PROPOSTE ATTIVITA’ DI FORMAZIONE
DIPARTIMENTO 4 Cultura per la persona
PROTAGONISTI
Funzione Strumentale Bonora Beatrice (Disagio), Busoli Chiara
Responsabili (Disagio), Maffezzoli Anna (Intercultura)
Referenti Botteri
De Gioannis, Botteri, Pisanti, Sissa, Pinotti,
Disagio infanzia, primaria, secondaria
Fiammenghi, e i docenti di sostegno

Difficoltà di apprendimento infanzia, primaria, Botteri e insegnanti delle classi prime della
secondaria scuola primaria
Gruppi di lavoro
H tecnico e allargato (Ins. di sostegno + 1 ins. Cornolti, Corradelli, Bertolini, Botteri, Pisanti,
per classe con alunni H) Riccò, Fiammenghi, Montanarini
Intercultura infanzia, primaria Benzi, Soriani Chiara, Calzolari, Berto, Ligetta,
secondaria Puricella
Rapporti con le ASL – Tavoli interistituzionali
MISSION
- Promuovere azioni di miglioramento degli interventi didattici rivolti a favorire relazioni positive nel contesto scolastico
come fattore determinante di apprendimento e convivenza serena e collaborativa tra alunni e tra alunni e insegnanti;
- Coordinare tutte le attività progettate nella scuola e nei gruppi interistituzionali che vedono la partecipazione della scuola
con ASL ed Enti locali;
- Coordinare le attività del Progetto “la Scuola che ascolta”;
- Favorire e promuovere iniziative didattiche coerenti con le nuove indicazioni dell’OMS.
- Screening DSA classi prime della scuola primaria, monitoraggio casi DSA dell’Istituto, diffusione materiale
informativo, partecipazione ad incontri con le Istituzioni e convegni.
Erogazione Indicazioni emerse nella verifica finale
Indicatori/criteri di accettabilità
Servizi scorsa
Progetto: Disagio e  Presa in carico degli alunni certificati entro  Maggior ricaduta delle tematiche
H (F.S.: Busoli per settembre 2009 e verifica dei percorsi riguardanti l’educazione alla legalità
Bagnolo e Bonora attivati almeno 2 volte all’anno;  Più spazio alle tematiche legate ad alcool,
per Borgoforte).  attivazione dello “Sportello di tossicodipendenza, uso corretto di Internet.
ascolto”(L.285) entro novembre 2009;  Aumento del monte ore per le attività di
 soddisfazione degli alunni per almeno il recupero
95% dei percorsi comuni attivati valutata  Ampliare il progetto di ed. sessuale con
tramite questionari; incontro rivolto ai genitori.
 efficacia dei percorsi individualizzati per  Programmazione collegiale per alunni
almeno l’85% dei casi, valutati attraverso disabili
verifiche individuali.
Progetto :  soddisfazione dei clienti per i percorsi  Conoscenza del protocollo
Intercultura (F.S.: attivati per almeno l’80% dei casi, valutata  Tempestività nella comunicazione dei
Maffezzoli Anna). tramite questionari; nuovi arrivati per la predisposizione
 efficacia dei percorsi attivati per almeno dell’accoglienza
l’80% dei casi, valutato attraverso verifiche  Uso di testi facilitati in tutte le discipline
individuali;  Organizzazione nei plessi di momenti di
 monitoraggio sull’uso del protocollo; festa di Intercultura con coinvolgimento
 monitoraggio sull’uso di testi facilitati. delle famiglie
PROPOSTE ATTIVITA’ DI FORMAZIONE
Corso e
Piano nazionale I-CARE Rete di scuole
sperimentazione
PROPOSTE DEI PLESSI

SCUOLA DELL’INFANZIA

PROGETTI COMUNI E SPECIFICI PER IL PLESSO DI BAGNOLO SAN VITO E IN PLESSO DI SAN BIAGIO
 Attività “Primi Giorni di Scuola”: per gli alunni già frequentanti al fine di favorirel’ inserimento e il
reinserimento nella vita scolastica;
 Attività di Accoglienza: per i bambini di tre anni che frequenteranno e per i loro genitori (assemblee, gruppi di
lavoro per i bambini, momenti di festa)
 Attività di continuità: proposte didattiche specifiche per i bambini che frequenteranno la classe prima della
Scuola Primaria (incontri tra i docenti dei due ordini di scuola, assemblee con i genitori)
 Lingua Inglese: per i bambini di 5 anni con esperto esterno
 Sicurezza: progetto rivolto a tutti i bambini della scuola che prevede attività didattiche inerenti il tema della
sicurezza s scuola, evacuazione.
 “Acquamica”: attività di nuoto organizzata dall’Amministrazione Comunale per i bambini di 5 anni. Il progetto
ha come obiettivo quello di favorire un approccio positivo con l’acqua;
 “Progetto annuale sul tema dei diritti dei bambini : “PICCOLI CITTADINI… ovvero Diritti e rovesci.” Il
progetto in comune tra le due scuole dell’infanzia coinvolgerà tutti i bambini di 3, 4 e 5 anni. Ed avrà come
obiettivi principali lo sviluppo dell’ identità personale, sociale e culturale e la conoscenza di aspetti della propria
realtà familiare e scolastica. Si svolgerà attraverso:
 Attività di laboratorio condotta dalla prof. Bombonati Cristiana, 36 ore, su 4 gruppi d’intersezione, relativa al
contenuto del progetto annuale
 Incontri con la biblioteca con lettura di storie, inerenti al contenuto trattato, da parte della bibliotecaria comunale.
 Un intervento teatrale sul tema trattato, organizzato dall’amministrazione comunale il 20 novembre, in occasione
della giornata mondiale dei bambini (ventennale promulgazione dei diritti dei bambini) per tutti i bambini/e
dell’I.C.
 Collaborazione con l’Unicef per materiali ( libri, video, poster…..)
 Educazione stradale: rivolto ai bambini di 5 anni in collaborazione con la Polizia Locale
 Progetto”il paese di …. I bambini scoprono il proprio paese” per i bambini/e di 5 anni del plesso di Bagnolo,
inserito nel progetto Ecomuseo in collaborazione con la biblioteca comunale di Bagnolo e il sistema bibliotecario
Grande Mantova. Nel progetto sono inserite uscite sul territorio ed interventi teatrali a cura di M.Grazia Bonelli.

SCUOLA PRIMARIA

PROGETTI COMUNI A TUTTE LE SCUOLE PRIMARIE


 Attività Accoglienza: per gli alunni già frequentanti al fine di favorire il reinserimento nella vita scolastica, per i
nuovi iscritti con inserimenti graduali e attività specifiche.
 Attività di Continuità: didattica con attività specifiche progettate insieme dagli insegnanti delle classi ponte, con
le famiglie attraverso assemblee, tra gli insegnanti con incontri e riunioni con i docenti delle scuole dell’Infanzia e
della scuola Secondaria di primo grado.
 Integrazione alunni diversamente abili: con l'intervento delle insegnanti di classe, del Polo H, dell'ASL,
dell'Ente Locale, di specialisti privati;
 Attività alunni stranieri: per favorirne l'alfabetizzazione e l'integrazione;
 Giornata gioco-sport: partecipazione di tutte le classi ad una giornata di gare sportive con le altre classi dei
Comuni consorziati

PROGETTI SPECIFICI DI PLESSO

SCUOLA PRIMARIA G.RODARI DI BAGNOLO S.VITO


Laboratori opzionali : i bambini e le bambine di classe 1^,2^,3^,4^ possono partecipare fino a 3 laboratori scelti tra:
Per la classe prima:
 “ Acquamica”percorso di nuoto. Il laboratorio verrà attivato solo con il 95 % di adesioni.
 Io e gli altri
 Pensare ….muoversi….apprendere ( percorso di psicomotricità con esperto)
 ZigZagArte ( percorso artistico con esperto)

Per la classe seconda


 “ Acquamica”percorso di nuoto. Il laboratorio verrà attivato solo con il 95 % di adesioni
 Potenziamento e recupero
 Pensare ….muoversi….apprendere ( percorso di psicomotricità con esperto)
 Il mestiere dell’ artista (percorso artistico espressivo presso il museo di Mantova)

Per le classi terze:


 “ Acquamica”percorso di nuoto. Il laboratorio verrà attivato solo con il 95 % di adesioni.
 “ Recupero e potenziamento : italiano/ matematica
 ZigZagArte ( percorso artistico e scientifico con esperto)
 “Archeologia”( percorso storico ambientale con esperto)

Per le classi quarte:


 ZigZagArte ( percorso artistico con esperto)
 “ Il giornalino” Acquatica”percorso di nuoto. Il laboratorio verrà attivato solo con il 95 % di adesioni
 “ Non solo gessetti” ( percorso artistico – espressivo con esperto)
 “ Ve ne racconto un’altra” ( percorso linguistico espressivo con esperto)

Per le classi quinte:


 Acquamica”percorso di nuoto. Il laboratorio verrà attivato solo con il 95 % di adesioni
 ZigZagArte ( percorso artistico con esperto)
 Percorso a Palazzo Te ( laboratorio storico artistico)
 Gessetti ( laboratorio creativo)

SCUOLA PRIMARIA DI S.BIAGIO


 Laboratori opzionali: i bambini e le bambine di classe 1^,2^,3^, 4^ e 5^, in base al modulo orario scelto,
possono frequentare i seguenti laboratori di classe:
 Classe 1^ : Pensare... Muoversi... Apprendere... (percorso di psicomotricità con esperto), Fantacarta (percorso
artistico manipolativo), Baby-song (percorso di musica e canto)
 Classe 2^ : Creo con le mani (percorso di manipolazione), Pensare... Muoversi... Apprendere... (percorso di
psicomotricità con esperto), Parole in gioco (percorso linguistico-espressivo)
 Classe 3^: Gessetti (percorso artistico con esperto), Geometria corpo mani (percorso di geometria e misura),
Archeologia (percorso storico-ambientale con esperto)
 Classe 4^: Raccontami una storia (percorso linguistico-espressivo con esperto), Storytelling (laboratorio di
lingua inglese), Gessetti (percorso artistico con esperto).
 Classe 5^: Gessetti (percorso artistico con esperto), Ceramica ( percorso artistico manipolativo con esperto),
Drama time (attività teatrale in lingua inglese)

 SCUOLA PRIMARIA "GUGLIELMO MARCONI" - BORGOFORTE


 Propedeutica musicale e strumento: progetto rivolto alla classe 5e con l'intervento di insegnanti di strumento
della scuola Secondaria di primo grado di Borgoforte;
 Laboratori opzionali: i laboratori sono organizzati per classe con la durata quadrimestrali ( 3^ ) e annuale
 ( 1^A, 1^B, 2^A,2^B,4^,5^)

LABORATORI OFFERTI:
 Il laboratorio dell’alfabeto (classi prime)
 Lettura animata (classi seconde)
 Story telling ( 3^)
 Il teatro delle fiabe: scrivere, raccontare, interpretare le emozioni ( 3^)
 Lettura animata ( 4^)
 Laboratorio di studio (5^)
SCUOLA SECONDARIA “VIRGILIO” - BAGNOLO
Area del benessere
 Attività di accoglienza: giochi sportivi e attività artistiche di gruppo nei primi giorni di scuola;
 Attività per la continuità: si realizzano tra le classi seconde della Scuola secondaria di primo grado e le
classi quinte delle Scuole primarie;
 Progetto adolescenza: attività rivolte alle classi prime per favorire la socializzazione e il benessere a scuola
 Progetto tutoraggio (alunni classi 3^/ 1^): attività di tutoraggio nei confronti degli alunni delle classi prime
allo scopo di favorire relazioni significative atte a prevenire fenomeni di bullismo.
 Attività di orientamento: conoscenza di sé nelle classi prime; conoscenza del mondo del lavoro e delle
attività produttive legate al territorio nelle classi seconde; conoscenza delle offerte formative dei vari Istituti
Superiori nelle classi terze;
 Nell’ambito del Progetto qualità: sarà monitorato da tutti gli insegnanti l’obiettivo del rispetto delle regole
(con relativi premi e sanzioni previsti dal regolamento ed avvisi alle famiglie)
 Interventi sul disagio socio-culturale : Educazione alla convivenza civile con partecipazione al Consiglio
Comunale dei ragazzi; corso di Educazione alla legalità con attività inerenti al progetto dell’avv. Accorsi
“ Cittadini o barbari?”: “ Tanto non è mio” nelle classi prime e “Io diverso da te. Tu uguale a me”nelle classi
seconde (finalizzato alla prevenzione del bullismo)
 Progetto Pace e intercultura nelle classi prime con l’intervento di volontari
 Progetto Relazione e comunicazione nelle classi seconde con l’intervento di volontari di varie associazioni
 Sportello di ascolto per alunni: condotto dalla FS disagio; intervento della psicologa Ilaria Rossi
 Percorsi di intercultura e alfabetizzazione per favorire l'integrazione degli alunni stranieri ed in particolare
dei neo-arrivati.
 Educazione stradale: incontri con operatori della Polizia Municipale (classi seconde) e con operatori
dell’arma dei carabinieri e della Croce rossa (classi terze)
 Educazione all’affettività e alla sessualità con interventi di personale medico e dello psicologo (classi
terze);
 Educazione alla salute con interventi di esperti esterni su alcol e tossicodipendenza (classi terze); intervento
della Lega Tumori finalizzato alla prevenzione
 Viaggi di istruzione e visite guidate.
Area linguistica/scientifica

 Latino: materia opzionale (classi terze)


 Il quotidiano in classe: finalizzato alla lettura e all’analisi del quotidiano per aiutare a cogliere la relazione
esistente tra le discipline e temi di attualità
 Giochi matematici per stimolare la curiosità e la logica
 Attività di recupero e potenziamento: saranno possibili grazie all’insegnante di sostegno, alla compresenza
delle insegnanti di Lettere e matematica, alla compresenza delle docenti di Lettere con le docenti di Lingue
straniere.
 Laboratorio di geografia: approfondimento di tematiche inerenti al territorio
 Laboratorio di cinema
 Adesione al Festivaletteratura: (classi prime e seconde): lettura in classe del testo fornito da
Festivaletteratura per invogliare i ragazzi alla lettura e coinvolgerli in gare di lettura.
 Laboratorio di scienze
Area operativo - espressiva
 Laboratorio tecnico (ceramica, informatica, eccetera);
 Laboratorio musicale (tastiera);
 Laboratorio di teatro : percorso attraverso pratiche teatrali sperimentali per stimolare forme espressive
individuali e di gruppo;
 Laboratorio di cinema;
 Laboratorio di coordinamento oculo –manuale.
SCUOLA SECONDARIA “G. LEOPARDI” – BORGOFORTE
SCUOLA AD INDIRIZZO MUSICALE CON STUDIO TRIENNALE DI VIOLINO,CHITARRA,PIANOFORTE E
FLAUTO TRAVERSO.

Area del benessere: star bene a scuola.

 Attività di accoglienza

 Da’ il benvenuto alle classi prime e coinvolge diverse discipline; termina con la festa -concerto dell’accoglienza in
cui si susseguono brani strumentali, corali e brevi interventi recitati.

 Attività per la continuità.

 Si svolgono sia con la scuola primaria, sia con la scuola secondaria superiore con particolare riferimento al settore
dei portatori di handicap.

 Intercultura. Vengono organizzati percorsi individualizzati di prima alfabetizzazione, con docenti di lettere
interni pari a 35 ore annuali (4 ore settimanali).

 Si chiederà un ulteriore finanziamento, per ampliare l’offerta, all’ Amministrazione Comunale di Borgoforte

 Recupero. Si attuano all’interno della didattica delle singole discipline.

 Prevenzione disagio: “cittadini o barbari” corso tenuto da personale esterno, inizierà sulle classi prime con fondi
comunali (da confermare)

 Sportello di ascolto, tenuto da una psicologa e rivolto ad alunni e genitori (Amm. Comunale);

 sostegno di alunni H nell’orario del mattino con personale docente interno ed educatrice fornita dall’Amm.
Comunale;

 nuoto per diversamente abili: con docenti di sostegno ed educatrice fornita dall’Amm. Comunale;

 studio assistito: si svolge al pomeriggio con esperto esterno (Amm. Comunale) per gli alunni del musicale e quelli
segnalati dai docenti del mattino o richiesti dalle famiglie.

 Progetto scuola che ascolta (legge 285). Interventi su singoli alunni in situazione di disagio scolastico e
Sportello di ascolto, tenuto da una psicologa per alunni e genitori coinvolti in progetti particolari.

 Giochi sportivi studenteschi provinciali.

 Coinvolgono gruppi di alunni provenienti da tutte le classi, per le discipline di palla – tamburello e soft-ball.

 Giornata sulla neve

 Tradizionale viaggio di un giorno per le classi prime, a Passo Coe di Folgaria: una giornata di sport e contatto con
la natura.

Area della formazione - informazione:

consapevolezza del sé in rapporto agli altri con una buona cultura di base

 Attività di orientamento.

 Autorientamento: conoscenza di sé nelle classi prime;

 conoscenza del mondo del lavoro e delle attività produttive legate al territorio nelle classi seconde;

 conoscenze delle offerte formative degli Istituti Superiori e mondo del lavoro per le classi terze.
 Incontri con esperto, Prof. Natale Bottura: 3 ore con alunni della classe 3^.

 Attività legate all’affettività: io adolescente. Percorsi di educazione sessuale con interventi di personale medico.

 Attività teatrali.

 Progetto teatro: percorso con attori della cooperativa ZERO BEAT per la classe terza. Il laboratorio è costituito da
15 incontri di due ore e si conclude con una dimostrazione – spettacolo.

 Attività musicali:

 Concerto di Natale, particolarmente significativo per l’impatto sul territorio e il repertorio impegnativo;

 concerti solidarietà anziani – alla casa di riposo Villa Azzurra;

potenziamento musicale attraverso:

 esercitazioni di canto corale e musica d’insieme;

 lezioni di strumento individuale per classe 3^ e nuove richieste di non iscritti al musicale;

 concorso musicale al Teatro Verdi di Buscoldo, per alunni meritevoli.

 saggio di classe (strumento musicale) alla fine dell’anno di lavoro.

 Propedeutica scuola primaria sulla classe 5^ durante tutto l’anno per Borgoforte e con numero limitato di
incontri per la classe 5^ del Comune di Motteggiana.

 AVIS La musica dell’anima Concerto pomeridiano presso il teatro Bibiena di Mantova con la
partecipazione delle scuole ad indirizzo musicale e rappresentanza del Conservatorio di musica.
 Promozione delle eccellenze:

 premiazione e diploma di riconoscimento per gli alunni che si sono distinti per l’impegno, per i risultati e in
attività particolari, confluisce nelle manifestazioni di fine anno.

 Manifestazioni di fine anno

 concorso grafico a premi per produzione di immagini legate a temi musicali;

 concorso letterario a premi per ricerca di un testo (anche inglese e francese) d’argomenti vari con migliore
lettura espressiva;

 concerto di fine anno per celebrare il 21° anno dell’indirizzo musicale con premiazione del miglior disegno,
della migliore lettura espressiva e delle eccellenze.

 Ed. ambientale: visita all’oasi Le Bine e adesione al progetto ambientale “Puliamo il mondo” in collaborazione
con l’Amm. Com. di Borgoforte

 Ed. stradale: per tutte le classi con intervento del volontariato e dell’asl, in aggancio all’educazione alla salute
(con riferimenti all’uso di sostanze nocine) refente prof. Recchia.Prof.ssa Recchia.

 Ed. alla salute: classe 2^, visita al centro trasfusionale AVIS di Mn.

 Ed. alla legalità: riservata alla classe terza, prevede incontri con associazioni di volontariato su tematiche varie,
incontri con i carabinieri; referente Prof. ssa Bonora, si aderirà inoltre, con la classe 1^B, al progetto UNICEF,
“ADOTTA UNA PIGOTTA” che coinvolgerà anche le famiglie nella realizzazione di una bambola la cui
adozione consentirà l’acquisto di un kit salvavita per un bimbo nei suoi primi 5 anni di vita .

 Beni culturali.

 classi seconde, percorsi didattici a Palazzo Ducale di Mn: “Scienze e magia alla corte dei Gonzaga”.
 Collaborazione con la biblioteca comunale: attraverso la presentazione di un internet point e di una ricerca
bibliografica on line, durante le ore di tecnologia nelle classe 2^ e 3^. Inoltre si aderirà ad una gara di lettura con le
classi 1^ e 2^.

 Opera Lirica in Teatro per le classi prime; quest’anno al teatro Ariston di Mantova, i ragazzi assisteranno a:
“Lupus in fabula” di Raffaele Sargenti, partecipando attivamente alla realizzazione dell’opera con interventi
musicali e teatrali, precedentemente preparati. Referente Prof.ssa F. Garosi

 Visite a Mn a mostre.

 In teatro. La classe 3^ assisterà, presso il teatro Ariston, a: “La roba e Nedda” di Giovanni Verga. Referente
Prof.ssa M. Morbini

 A tu per tu con l’opera lirica, sempre per la classe 3^. Rappresentazione presso il Teatro Verdi di Buscoldo,
collegata con la settimana letteratura straniera. Referente prof.ssa Fiammenghi;

 Tempo d’orchestra. Per le classi seconde presso il teatro Bibiena di Mantova, concerti di Haydn e Mozart.
Referente Prof.ssa F. Garosi

 Informatica: inserita nella attività didattica delle varie discipline. Inizia inoltre la sperimentazione LIM (lavagna
interattiva), nella classe 2^B.

 Partecipazione a concorsi legati a temi vari

 Classi prime: “Facciamo la pace”;

 classi seconde e terza: Concorso interculturale Gabriele Gabrieli: realizzazione di un’opera d’arte.

 Classe terza: “al limite della legalità” con realizzazione di cortometraggio o spot. e “la forza della pace”

 Viaggi d’ istruzione e visite guidate. Inserite nella programmazione dei Consigli di classe: un giorno per le classi
prime e seconda, più giorni per le classi terze.

PROGETTI PROVINCIALI E DISTRETTUALI

RETE H 47/A
 Le attività previste sono:
 progettazione di attività formative rivolte prioritariamente ai docenti di sostegno degli Istituti in Rete, ma aperti a
tutti i docenti della Provincia ;
 progetto “La scuola che ascolta”
 progetto “I care”
 costituzione di accordi e convenzioni con gli Enti e le Associazioni presenti sul territorio.

SISTEMA DI VALUTAZIONE
VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI E DEI COMPORTAMENTI

Dall’anno scolastico 2008/09 la normativa (DDL n.137/2008) reintroduce il sistema di valutazione in decimi per il
comportamento e per il rendimento scolastico degli studenti.. Quest'ultimo sarà accompagnato per la scuola primaria,da
un giudizio analitico sul livello di maturazione raggiunto dagli alunni. La valutazione degli apprendimenti INVALSI
( Istituto Nazionale di Valutazione del Servizio dell' Istruzione) è obbligatorio per le classi ponte ( classi seconde e quinte
Scuola Primaria e classi terze Scuola Secondaria di primo grado).
MONITORAGGI DI SODDISFAZIONE DEI CLIENTI
Per quanto riguarda la valutazione interna del sistema, nel gruppo “monitoraggio POF” si è stabilito che nel mese di Marzo
si somministrerà un questionario semplificato ad un campione di famiglie e alunni di tutti e tre gli ordini di scuola e al
personale docente ed ATA.
I dati elaborati verranno portati nel CDU di Giugno 2010 e restituiti durante l’ultima assemblea dagli insegnanti a famiglie
ed alunni

DOVE TROVARCI

I NOSTRI UFFICI
Presso la scuola secondaria di Bagnolo S.Vito
in via Matteotti 23
tel. 0376 253313 fax 0376 253320
e-mail: segreteria@icbagnolo.eu

LE NOSTRE SCUOLE

Scuole dell’infanzia
GIANNI RODARI Bagnolo S.Vito Tel. E fax 0376 414037
Via Roma
ARCOBALENO S.Biagio Tel. E fax 0376414950
Via Ferri
Scuole primarie
GIANNI RODARI Bagnolo S.Vito Tel. E fax 0376 414037
Via Roma
S.Biagio Tel e fax 0376 414856
Via Colombarotto
GUGLIELMO MARCONI Borgoforte Tel e fax: 0376/648067
Via S. Pellico, 20
Scuole secondarie di primo grado
VIRGILIO Bagnolo S.Vito Tel. 0376253313
Via Matteotti 23 Fax 0376253320
GIACOMO LEOPARDI Borgoforte Tel. 0373648039
Via S.Pellico 20 Fax 0376/6447858

Fax 03766447858

COMUNE DI BAGNOLO S.VITO


Via Roma 29
telefono centralino 0376 253100 fax 0376415387
e mail: scuola@comune.bagnolosanvito.mn.it
COMUNE DI BORGOFORTE
Via Parmense 33
telefono centralino 0376641424 fax 0376649186
e-mail: comuneborgoforte@libero.it