Sei sulla pagina 1di 2

L'AMBULATORIO AUTISMO ADULTI ASL TO 2 RICONOSCIUTO CENTRO PILOTA REGIONALE

In data 3 marzo 2014 la Giunta Regionale, su proposta dellassessore Ugo Cavallera, ha recepito laccordo Stato-Regioni sugli interventi assistenziali per i disturbi pervasivi dello sviluppo, con particolare riferimento allautismo. Pertanto, in ogni azienda sanitaria verr istituito un nucleo apposito, composto da tutti gli operatori di riferimento per la presa in carico di minori con autismo (neuropsichiatra infantile, psicologo, logopedista, terapista neuropsicomotricit, educatore) secondo il principio dellintegrazione multiprofessionale. I nuclei potranno avvalersi anche della competenza dei centri ubicati nellospedale di Mondov (Asl CN1), le aziende ospedaliero-universitarie Citt della Salute di Torino e Maggiore di Novara, lazienda ospedaliera di Alessandria. Lambulatorio di Salute mentale dellAsl TO2 stato individuato quale Centro Pilota Regionale per let adulta e si provveder allistituzione del Coordinamento integrato regionale per lautismo e i disturbi pervasivi dello sviluppo rivolto allet evolutiva e allet adulta. Dal 2009 il Dipartimento di Salute Mentale della ASL Torino 2 infatti dotato di un ambulatorio territoriale che si occupa in modo specifico dei Disturbi dello spettro autistico in et adulta. Liniziativa dellASL TO 2 ha attuale valenza sovra zonale e, con il contributo della ASL TO 1, copre dal giugno 2013 le esigenze dellintera Citt di Torino. Lambulatorio ASL TO 2, in cui operano Specialisti psichiatri e psicologi coordinati dal Responsabile, Dott. Roberto KELLER, ha sede presso il CSM ASL TO 2 di Corso Francia 73 a Torino (tel. 011-4336129) aperto il marted dalle ore 15 alle 17 e il mercoled in orario 9-13/14-17. Il Servizio accessibile su invio dei Centri di Salute Mentale competenti per residenza, ai quali verr restituita una valutazione specialistica e garantito leventuale supporto consulenziale. Questo ambulatorio un progetto innovativo che offre ai Centri di Salute Mentale di Torino, agli Utenti, alle Famiglie e ai Servizi Sociali dellintera citt un centro di riferimento e di consulenza specialistica per valutazione, diagnosi e orientamento al progetto di intervento commenta il Direttore Generale ASL TO 2, Dott. Maurizio DallAcqua rappresentando anche una razionalizzazione di risorse altrimenti disperse. Lattivazione definitiva dellambulatorio ha fatto seguito al periodo di attivit pilota gi iniziato sin dal 2009 nellASL TO 2 e ha recepito le indicazioni del Tavolo Autismo del Ministero della Salute, delle Linee di indirizzo della Regione Piemonte del 2009 e della Conferenza Stato Regioni del 2012 conclude il Dott. DallAcqua nonch le richieste di tutte le Associazioni dei Familiari. I disturbi dello spettro autistico rappresentano un insieme di disturbi neuroevolutivi complessi, a esordio precoce, che intervengono sulla qualit della comunicazione e relazione sociale, e che permangono per tutta la vita nella quasi totalit dei casi spiega il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale G. MaccacaroASL TO 2, Dott. Elvezio Pirfo ne esistono forme a funzionamento pi compromesso, con disabilit intellettiva, e forme a funzionamento pi alto, con livello intellettivo nella norma ma che comunque presentano un deficit nella cognizione sociale. La prevalenza in Italia stimata intorno a 40-50 Pazienti su 10.000 abitanti, ben lontana dall1:100 del mondo anglosassone, a indicare la necessit di una maggiore attenzione diagnostica. E importante che i processi abilitativi continuino in et adulta per non perdere le abilit acquisite in et evolutiva precisa il Dott. Roberto Keller, specialista in Psichiatria e Neuropsichiatria Infantile, Responsabile dellAmbulatorio cos come bisogna prestare attenzione a diagnosticare anche in et adulta le forme cliniche che non sono state in precedenza individuate clinicamente, per poter alleviare la

sofferenza individuale e delle Famiglie. Vengono pertanto proposti un percorso diagnostico accurato, con test validati e la definizione di un progetto individualizzato che tenga conto delle caratteristiche di ogni singola persona. Allinterno di questo contesto stato inoltre formulato un progetto specifico, volto al supporto nellinserimento nel mondo lavorativo delle persone autistiche ad alto funzionamento: i primi dati, relativi ai pazienti autistici gi inseriti in passato nei tirocini lavorativi, ci mostrano che i pazienti che hanno seguito un percorso abilitativo specifico presso lambulatorio dello spettro autistico della ASL TO2 hanno mostrato una migliore tenuta sul lungo termine, evidenziando limportanza dei percorsi abilitativi specifici conclude il Dott. Giorgio dAllio, Psichiatra e Direttore Sanitario ASL TO 2 - tutte queste peculiarit hanno portato all'importantissimo riconoscimento di questo ambulatorio sperimentale autismo adulti, come centro pilota regionale, per il quale ci congratuliamo con tutti gli Operatori.

Torino, 02/04/2014