Sei sulla pagina 1di 36

INTERNET SERVICE PROVIDER: COS'?

Un soggetto che offre accesso ad internet a pagamento, consentendo la fruizione dei servizi di rete mediante connessione remota tramite linea telefonica.

a) "servizi della societ dell'infor azione": i servizi ai sensi dell'articolo 1, punto 2, della direttiva 98 !" #$, come modificata dalla direttiva 98 "8 #$ %&'ualsiasi servizio prestato normalmente dietro retri(uzione, a distanza, per via elettronica e a richiesta individuale di un destinatario di servizi.))* () "!restatore"* la persona fisica o giuridica che presta un servizio della societ+ dell'informazione* c) "!restatore sta"ilito": il prestatore che esercita effettivamente e a tempo indeterminato un'attivit+ economica mediante un'installazione sta(ile* d) "destinatario del servizio": la persona fisica o giuridica che, a scopi professionali e non, utilizza un servizio della societ+ dell'informazione, in particolare per ricercare o rendere accessi(ili delle informazioni* e) "cons# atore": 'ualsiasi persona fisica che agisca a fini che non rientrano nella sua attivit+ commerciale, imprenditoriale o professionale. Direttiva $%%%&'(&CE

IL SINALLAGMA
,-. U1$/1$ %munito di modem) #2/3/$ 4$/-,5$

/umero di telefono .acchetto soft0are /ome utente .ass0ord

)ETODO*O+IE DI CONNESSIONE
6,25U. #lient %richiede servizi) 436$4 -erver 7832672/6
La trasmissione e ricezione di dati informativi, sullo stesso cavo o mezzo radio grazie all'uso di mezzi trasmissivi e tecniche di trasmissione che supportino e sfruttino un'ampiezza di banda superiore ai precedenti sistemi di telecomunicazione detti invece a banda stretta (narrowband).

*E SCE*TE DE**',TENTE

5a copertura 5a larghezza di (anda ,l prezzo 5'accesso illimitato 5'assistenza tecnica 5o spazio messo a disposizione per la creazione di una pagina personale.

5'a((onamento a pagamento con accesso illimitato 5'a((onamento a pagamento con accesso limitato 5'accesso ad ,nternet senza a((onamento , fornitori di accesso gratuiti

TIPO*O+IE DI PROVIDER

2##$-- .839,6$8 -$89,#$ .839,6$8 #3/1$/1 .839,6$8 :3-1 .839,6$8 #2#:$ .839,6$8

I CONTR-TTI DE* PROVIDER


/21U82 6$55$ .8$-12;,3/,

3((ligazione di facere 3((ligazione di risultato %accesso ai dati) 3((ligazione di mezzi %accesso alla rete) 9endita o appalto< #3/182113 4,-13: 2..2513 6, -$89,;, $ -344,/,-182;,3/$.

O..*I+/I DE**',TENTE000

.agamento del corrispettivo /on cedere a terzi i servizi di cui usufruisce, salvo diversa previsione contrattuale, e non servirsene in modo illecito o secondo modalit+ non autorizzate dal fornitore 4antenere segrete le procedure di accesso ai servizi forniti

000E DI*I+EN1- DE* PROVIDER


&/ell'adempimento delle o((ligazioni inerenti all'esercizio di un'attivit+ professionale la diligenza deve valutarsi con riguardo alla natura dell'attivit+ esercitata) 281. 11=> c.c.

I* CONTR-TTO DI O,TSO,RCIN+
2ffida a soggetti esterni specifiche attivit+ di programmazione, manutenzione e gestione operativa delle strutture informatiche dei providers. , danni o i malfunzionamenti imputa(ili a difetti di gestione e manutenzione della rete saranno imputa(ili ai soggetti svolgenti tali servizi in favore dei providers.

I* CONTR-TTO DI /OSTIN+
/el contratto di hosting le informazioni immesse dal titolare del sito vengono alloggiate in via permanente nel server del provider, che concede il godimento e l?utilizzazione di uno spazio all?interno del proprio disco rigido, cui di solito si accompagna la fornitura della connessione alla rete internet. ,noltre il provider si o((liga ad ulteriori prestazioni come, ad esempio, la prestazione continuativa di servizi tecnici come l?aggiornamento dei dati o la garanzia dell?accesso al sito.

I* CONTR-TTO DI /O,SIN+
Nel contratto di housing il provider si obbliga, in via principale, a fornire un servizio che presenta i caratteri della connettivit, consistendo nel collegare in via permanente alla rete internet il server dellutente verso un determinato corrispettivo.

8$-.3/-27,5,1@ #3/18211U25$
&,l de(itore che non esegue esattamente la prestazione dovuta A tenuto al risarcimento del danno, se non prova che l'inadempimento o il ritardo A stato determinato da impossi(ilit+ della prestazione derivante da causa a lui non imputa(ile). 281. 1218 c.c.

&/el contratto concluso tra il consumatore ed il professionista si considerano vessatorie le clausole che, malgrado la (uona fede, determinano a carico del consumatore un significativo s'uili(rio dei diritti e degli o((lighi derivanti dal contratto.) 2lcuni esempi di tali clausole elencate dal predetto articolo sono 'uelle che: B$scludono o limitano le azioni o i diritti del consumatore nei confronti del professionista o di un?altra parte in caso di inadempimento totale o parziale o di adempimento inesatto da parte del professionista* B,mpongono al consumatore, in caso di inadempimento i ritardo nell?adempimento, il pagamento di una somma di denaro titolo di risarcimento, clausola penale o altro titolo e'uivalente d?importo manifestamente eccessivo, B8iconoscono al solo professionista e non anche al consumatore la facolt+ di recedere dal contratto, nonchC al professionista di trattenere anche solo in parte la somma versata dal consumatore a titolo di corrispettivo per prestazioni non ancora adempiute 'uando sia il professionista a recedere dal contratto* B-ta(iliscono un termine eccessivamente anticipato rispetto alla scadenza del contratto per comunicare la disdetta al fine di evitare la tacita proroga o rinnovazione. 1ali clausole sono considerate come nulle mentre il contratto rimane valido per il resto.

281. !! cod. cons.

3775,D:, 6, ,/E3842;,3/$ $ -$D/252;,3/$


a) informano gli a((onati riguardo alla possi(ile presenza in rete di contenuti potenzialmente dannosi in relazione all?et+, alla sensi(ilit+ morale, alla fede religiosa degli utenti* () segnalano la possi(ilit+ di adottare procedure di filtratura idonee a limitare l?accesso ai contenuti selezionati dall?a((onato o classificati, sotto la responsa(ilit+ dell?autore e secondo standard internazionalmente accettati come non potenzialmente dannosi..)

281. 1! codice di deontologia e (uona condotta per i servizi telematici

3775,D:, 6, ,/E3842;,3/$ $ -$D/252;,3/$


3ccorre che il .rovider informi l?utente giuridicamente capace di agire dei rischi relativi all?uso di internet sia per 'uanto concerne la tutela del minore sia per 'uanto riguarda le attivit+ di caricamento %&uploading)) e di scaricamento %&do0nloading)).

3775,D:, 6, ,/E3842;,3/$ $ -$D/252;,3/$

/et neutralitF ,nformazioni riguardo il rischio connesso ad operazioni di copia e distri(uzione di materiale 2vvertimenti riguardo virus

#52U-35$ 6, $-3/$83 62 8$-.3/-27,5,1@


nullo qualsiasi patto che esclude o limita preventivamente la responsabilit del debitore per dolo o per colpa grave. nullo altres qualsiasi patto preventivo di esonero o di limitazione di responsabilit per i casi in cui il fatto del debitore o dei suoi ausiliari costituisca violazione degli obblighi derivanti da norme di ordine pubblico .

!"#. $%%& c.c.

*- RESPONS-.I*IT2 E3TRCONTR-TT,-*E

&Gualun'ue fatto doloso o colposo che cagiona ad altri un danno ingiusto, o((liga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno.)

281. 2H"! c.c.

.8375$421,#:$

'l committente lillecito potrebbe aver utilizzato falsi dati di identificazione e registrazione , non corrispondenti a nessun reale soggetto, fornendo dunque falsi estremi identificativi. (a seconda ipotesi, divenuta vie pi) frequente in relazione ad una praticit ed utilizzo illecito dei siti *eb +intendiamo fare riferimento al cosiddetto crac,ing di pass*ord-, prevede lipotesi per cui il committente abbia in maniera fraudolenta utilizzato un indirizzo ip appartenente ad altro soggetto. !non.mous remailer

,55$#,1, ,/ 8$1$
9iolazione di norme di ordine pu((lico 9iolazione di norme sulla protezione dei marchi 9iolazione di norme su (uon costume e sfruttamento sessuale 6iffamazione #oncorrenza sleale

1,.353D,$ 6, 8$-.3/-27,5,1@
281. 2H"! c.c. %responsa(ilit+ eItracontrattuale) 281. 2HJJ c.c. %responsa(ilit+ in concorso con il committente l'illecito) 281. 2H"9 c.c. %responsa(ilit+ dovuta a negligenza, derivante dai mancati o inidonei controlli, atti a pervenire la commissione di illeciti)

1998 18,7U/25$ 6, 8342 &5a responsa(ilit+ A pertanto ravvisa(ile solo laddove il medesimo a((ia fornito, con dolo o colpa, un cosciente apporto causale, contri(uendo cosK alla determinazione del danno, secondo 'uanto sta(ilito, in via generale, dall'art. 2H"! cod. civ).

4$8$ #3/6U,1: attivit+ di semplice trasporto #2#:,/D: attivit+ di memorizzazione temporanea :3-1,/D: attivit+ di memorizzazione non temporanea

DIRETTIV- $%%%&'(&CE
/er il 01"1 23N45'# non risponde, a condizione che6 a- non dia origine alla trasmissione7 b- non selezioni il destinatario della trasmissione7 c- non selezioni n8 modifichi le informazioni trasmesse7 d- la memorizzazione automatica, intermedia e transitoria delle informazioni trasmesse serva solo alla trasmissione sulla rete di comunicazione e la sua durata non ecceda il tempo ragionevolmente necessario a tale scopo. !"#. $9

/er il 2!2:'N; non risponde a condizione che6 a- non modifichi le informazioni7 b- si conformi alle condizioni di accesso alle informazioni7 c- si conformi alle norme di aggiornamento delle informazioni indicate in un modo ampiamente riconosciuto e utilizzato dalle imprese del settore7 d- non interferisca con l<uso lecito di tecnologia ampiamente riconosciuta e utilizzata nel settore per ottenere dati sull<impiego delle informazioni7 e- agisca prontamente per rimuovere le informazioni che ha memorizzato o per disabilitare l<accesso non appena venga effettivamente a conoscenza del fatto che le informazioni sono state rimosse dal luogo dove si trovavano inizialmente sulla rete o che l<accesso alle informazioni stato disabilitato oppure che un organo giurisdizionale o un<autorit amministrativa ne ha disposto la rimozione o la disabilitazione. !"#. $=

/er l< :3>#'N; il provider non risponde a condizione che6 a- non sia effettivamente a conoscenza del fatto che l<attivit o l<informazione illecita e, per quanto attiene ad azioni risarcitorie, non sia al corrente di fatti o di circostanze che rendono manifesta l<illiceit dell<attivit o dell<informazione7 b- non appena a conoscenza di tali fatti, su comunicazione delle autorit competenti, agisca immediatamente per rimuovere le informazioni o per disabilitarne l<accesso.

!"#. $?

$-#5U-,3/$ 3775,D3 D$/$825$ 6, -389$D5,2/;2


#uttavia tenuto6 a- ad informare l<autorit se sia a conoscenza di presunte attivit o informazioni illecite da parte dal suo cliente7 b- a fornire senza indugio, a richiesta delle autorit competenti, le informazioni in suo possesso che consentano l<identificazione del cliente.

!"#. $@

#uttavia rispondono quando6 a- non abbiano impedito laccesso ai contenuti illeciti nonostante la richiesta in tal senso dellautorit7 b- non abbiano informato lautorit competente +con le precisazioni che si faranno pi) avantinonostante la conoscenza del carattere illecito dei contenuti. !"#. $@ ''' 2300!

#2-,-1,#2 U-2
a) direct liability, responsa(ilit+ per fatto proprio espressamente prevista dalla legge. -i configura 'uando un soggetto imputa(ile, con propria condotta dolosa o colposa, causa ad altri un danno ingiusto* () vicarious liability, responsa(ilit+ per fatto di un soggetto che era sotto la vigilanza o il controllo di un altro, in (ase ad un rapporto giuridico. 5?attivit+ controllata deve essere svolta nell?interesse del &controllore) o 'uesto deve comun'ue trarre un &financial (enefit)* c) Contributory infringment, responsa(ilit+ da concorso colposo %come 'uella precedente di creazione giurisprudenziale) assimila(ile al nostro concorso colposo eI 2HJJ c.c.

Stratton Oakmont v. Prodigy


PRO.*E)-TIC/E - SE+,ITO DE**- DECISIONE 5a responsa(ilit+ di .rodigF fu ricondotta all'alveo della vicarious responsability senza che l'effettiva possi(ilit+ di controllo sui materiali immessi in 8ete fosse ritenuta rilevante dai giudici. 1ale argomento venne dalla #orte totalmente disatteso: avendo disposto sistemi di controllo doveva essere 'ualificato come editore per sua stessa scelta. /ella loro protesta le associazioni dei providers fecero leva sull'opinione pu((lica lamentando che il criterio d'imputazione avre((e avuto effetti limitativi su internet come "marLetplace of ideas" e sul "free speech".

Communication Decency Act (1996)


(e proteste trovarono ampio accoglimento con l<emanazione del 24!. >e da un lato superava il precedente 3a,montA /rodig., dall<altro lato, in un< ottica di deresponsabilizzazione, disattendeva la tradizionale distinzione tra editore e distributore. ! differenza del normale BdistributoreB 'l provider sarebbe andato esente da responsabilit anche nel caso fosse stato a conoscenza dell<illiceit.

ZERAN V. AMERICA ON INE !"##$%


(a sentenza Ceran v. !merica 3n (ine rappresenta il leading case in materia di diffamazione. >ubito dopo un attentato dinamitardo in 3,lahoma 2it., in un DD> era stata pubblicizzata la vendita di magliette di dubbio gusto allusive al fatto, con l<indicazione di un numero di telefono cui rivolgersi per l<acquisto, appartenente al sig. Ceran, in realt ignaro di tutto. Ceran frustrato dalle numerose telefonate minatorie si rivolse al provider per chiedere di rimuovere il messaggio pubblicitario o, almeno, il suo numero. Nonostante le proteste del malcapitato il provider non intervenne e la 2orte del 4istretto 3rientale della Eirginia negF la responsabilit di !3(6 il provider non poteva essere ritenuto responsabile di messaggi diffusi da altri.

Digital Millenium Copyright Act (1998)


'l diritto dautore tutelato online negli >tati 5niti d!merica dal 402! del $&&G. #ale normativa, attraverso il sistema del notice and ta,e do*n, ha adottato una soluzione che ha eliminato allorigine la possibilit per il fornitore di servizi di incorrere in forme di responsabilit +#itolo ''-. (<esenzione +in tema di hosting- subordinata a tre condizioni6 Aassenza di beneficio economico7 Aassenza di actual ,no*ledge o circostanze in base alle quali l<illiceit dell< informazione ospitata debba ritenersi evidente7 Acomportamento attivo a seguito della segnalazione.

/31,#$ 2/6 12M$ 63N/


la notifica < un atto formale e deve contenere6 Ala sottoscrizione fisica, o elettronica, di chi la invia con lautorizzazione ad agire rilasciata dal titolare del diritto violato7 Alindividuazione del diritto vantato che si ritiene leso7 Alindicazione specifica del materiale illecito di cui si chiede la rimozione7 Ail nome e lindirizzo, fisico o elettronico, del titolare del diritto7 Auna dichiarazione in cui si afferma che il materiale utilizzato senza lautorizzazione. obblighi del fornitore6 $- nomina dell' agent (incaricato di esaminare le notifiche) %- comunicazione su richiesta dellautorit giudiziaria dei dati personali degli utenti responsabili della diffusione.

CONCLUSIONI SUL SISTEMA NOTICE AND TAKEDOWN


( efficienza del sistema ha leffetto negativo di vedere aumentare i casi di materiale lecito rimosso per eccesso di prudenza. 4i fronte a una notifica, il fornitore, confidando nellesenzione indotto ad assecondare l< intimazione, senza curarsi di approfondirne la fondatezza. 'noltre difficile che lautore del materiale rimosso invii una controAnotifica, a causa sia dei notevoli costi ad essa connessi, sia del fatto che il presunto titolare del diritto dautore otterr in ogni caso la rimozione del materiale fino allesito della controversia giudiziaria.