Sei sulla pagina 1di 61

Universit degli Studi Federico II

Corso di GESTIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE Modulo Introduzione al corso

Prof. Giovanni Esposito


Facolt di Ingegneria Corso di Laurea Magistrale Ingegneria Gestionale Anno Accademico 2010-2011

PRESENTAZIONE DEL CORSO

BOZZA

Presentazione del corso

Obiettivi formativi Contenuti e articolazione Materiale didattico Modalit di esame Calendario esami

BOZZA

Presentazione del corso

Competenze gestionali

Valorizzazione delle conoscenze e delle competenze preesistenti

Conoscenze trasversali

Bilanciamento tra competenze specialistiche e competenze gestionali

Conoscenze metodologiche di base


BOZZA
4

Conoscenze specialistiche

Presentazione del corso

Limmaginazione priva di conoscenza non porta molto pi in l del cortile dellarte primitiva Vladimir Nabokov, scrittore Imprenditori forse si nasce. Ma per diventarlo servono:
Formazione Contatti

Finanziamenti
BOZZA
5

Presentazione del corso

Obiettivi formativi
Conoscenza

dei modelli di sviluppo imprenditoriali Conoscenza dei fattori critici e degli elementi di supporto allo sviluppo imprenditoriale Capacit di analizzare le risorse (umane, tecniche, economiche e finanziarie) coinvolte nel processo di sviluppo imprenditoriale Capacit di analizzare le principali variabili ambientali in cui opera limpresa.

BOZZA

Presentazione del corso

Contenuti e articolazione
Prima parte Dallidea di impresa alla sua progettazione (Pianificazione strategica, Business plannnig) La gestione strategica dellimpresa Elementi introduttivi Approcci allo Strategic management Lo sviluppo del Business Plan Strumenti gestionali a supporto della stesura di un BP Seconda parte La Piccola Impresa (Peculiarit, percorsi di sviluppo, modelli organizzativi, etc) La gestione e lo sviluppo delle PMI Elementi introduttivi La gestione dellinnovazione Le traiettorie di sviluppo Le piccole imprese ad alta intensit di innovazione
BOZZA

Seminari
7

Presentazione del corso

Materiali didattici
Testi Arthur A. Thompson, A.J. Strickland, John E. Gamble Strategia Aziendale Formulazione ed esecuzione McGraw-Hill Raffa, Zollo, Economia del software, ESI Letture integrative segnalate nel corso delle lezioni Slide e ulteriori materiali disponibili sul web docenti: giovanni.esposito4

BOZZA

Presentazione del corso

Esame
Requisiti: Frequenza, prova intercorso (data da definire) e stesura Business Plan (in gruppi di 3-5 allievi) Prenotazione tramite e-mail Calendario: Prova intercorso (Da definire) 1 Appello (Discussione BP ed eventuale orale): Giugno 2011 giorno da stabilire Appelli aggiuntivi (previsione): 2 appelli nel mese di luglio 2011 ed 1 appello nel mese di settembre 2011
BOZZA
9

IL BUSINESS PLAN

BOZZA

10

IL BUSINESS PLAN

IDEE BASE:
Utilizzo di metodologie PBL (Project Based Learning) Redazione di tipo professionale Supporto per lo sviluppo di unidea progetto,
afferente la produzione / erogazione commercializzazione (redditiva) di beni servizi. / e

Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio comprendo


Confucio
11

IL BUSINESS PLAN

Agli allievi richiesto di: suddividersi in gruppi, proporre unidea-progetto (max 300 caratteri), in qualsiasi settore ritenuto economicamente attrattivo, raccogliere le informazioni necessarie, anche tramite leventuale coinvolgimento di esperti del settore, sviluppare lidea-progetto, tramite il BP, ed esporla in un elaborato di circa 120 pagine, da realizzare durante il corso, consegnare lelaborato 15 giorni prima dellesame, ai fini di una sua valutazione, approntare una presentazione della durata di 30 minuti da esporre pubblicamente in sede di esame.

12

IL BUSINESS PLAN

Durante il corso saranno affrontati, i seguenti temi (lezioni frontali e seminari con esperti esterni):

Pianificazione stategica e Business Planning. La struttura

di un BP. Strumenti gestionali a supporto della stesura di un BP. Si evidenzieranno le diversificate competenze disciplinari necessarie per la sua redazione (competenze gi acquisite dagli allievi nei precedenti tre anni di corso). Gli strumenti per lauto-valutazione della fattibilit dellidea-progetto (analisi di prefattibilit). Gli strumenti per il lavoro di gruppo ed i ruoli suggeriti (contestualizzati alla redazione del BP). Gli strumenti per il Problem Solving. Gli strumenti per lanalisi del rischio.
13

IL BUSINESS PLAN

Autovalutazione Idea Progetto: CRITERIO Coerenza Formula Imprenditoriale PESO %


25

Calcolo sintetico costo unitario e confronto, in termini di ordini di grandezza, con prezzi di mercato Possibilit di utilizzo di un esperto di dominio

25

50

14

IL BUSINESS PLAN

E stato creato un comitato di Tutoraggio e Valutazione, che:

Valuter le idee-progetto. Fornir supporto metodologico

on-line durante la predisposizione del BP (i gruppi di lavoro invieranno via email, i quesiti, con un format standardizzato, al comitato di tutoraggio e valutazione e, riceveranno, via mail, le risposte). Valuter il Business Plan.

15

IL BUSINESS PLAN

Milestones:

Proposizione dei Gruppi di Lavoro formati da min 3 allievi

e max 6 (a 15 giorni ca. dallinizio del corso). Proposizione dellidea-progetto (a 30 giorni ca. dallinizio del corso). 1 prova di esame di tipo tradizionale (a 45 giorni ca. dallinizio del corso). Eventuale Incontro pubblico con il comitato di monitoraggio e valutazione per lesposizione alla classe della propria idea-progetto (a 50 giorni ca. dallinizio del corso) ed inizio supporto metodologico on line. Eventuale incontro pubblico con il comitato di tutoraggio e valutazione per lesame dei quesiti ricorrenti (a 75 giorni ca. dallinizio del corso). Consegna del BP (nellultima lezione del corso). Esame e discussione pubblica, con presentazione power point di max 30 minuti, del BP (a 110 giorni ca. dallinizio del corso).
16

IL BUSINESS PLAN

Valutazione Idea Progetto:

CRITERIO
Chiarezza Idea Progetto Facilit nel reperimento delle informazioni Percentuale ipotizzabile di successo nella realizzazione del BP

PESO %
40 40 20

17

IL BUSINESS PLAN

Valutazione Business PLAN: CRITERIO MISSION PIANO MARKETING PIANO ORGANIZZATIVO PIANO OPERATIVO PIANO FINANZIARIO ALTRI ELEMENTI PESO %
In definiz In definiz In definiz In definiz In definiz In definiz
18

IL BUSINESS PLAN

Valutazione Esposizione del Business PLAN:

19

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2009

GRUPPI DI LAVORO

GRUPPI CHE HANNO PRESENTATO IL BP GRUPPI CHE NON HANNO PRESENTATO IL BP

41

18-23 Giugno 09

33

2 Luglio 09
29 Luglio 09 10 Settembre 09

6
1 1

20

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2009

SUDDIVISIONE BP

6
AZIENDE ESISTENTI NUOVE AZIENDE

35
SUDDIVISIONE DEI BP

START UP

2 1

SPIN OFF NUOVO MERCATO

34

NUOVO PRODOTTO / PROCESSO NUOVO PRODOTTO / SERVIZIO

21

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2009

SOCIO PACKAGING s.r.l.

De Nobili Gioielli per distinguersi

22

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2009

BP PER SETTORE

26 13 2
AGRICOLTURA INDUSTRIA SERVIZI

23

A LB ER G H IE R O C O

M M E R C

D IS

4
BP PER I SERVIZI

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2009

2 6 2 3 1 4

IO TR IU ZI R O IS N TO E R A ZI S O ER N E VI S Z S ER IA A N VI LL IT ZI A A ' D PE IP R R S O O G N E A S T ER TA VI ZI ZI O N E E N E R G ET TR IC I A SP O R TO

24

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2009

BP INDUSTRIALI

6 2 2

1
O E G IO CH

1
CE RI A AG IN G PA CK

TA R

TI C

NA U

EN

TI C IN FO RM O R

AE RO

AL I

EF I

25

LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE 2009

26

I BUSINESS PLAN PREMIATI NEL 2009

1 CLASSIFICATO GRUPPO 21 BIOPJ KITE BIO

27

I BUSINESS PLAN PREMIATI NEL 2009

2 CLASSIFICATO GRUPPO 11 SOCIO SOCIO PACKAGING Srl

28

I BUSINESS PLAN PREMIATI NEL 2009

3 CLASSIFICATO GRUPPO 37 FANDV DRUNKIN TIME Srl

29

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010

GRUPPI DI LAVORO

GRUPPI CHE HANNO PRESENTATO IL BP

34

GRUPPI CHE NON HANNO PRESENTATO IL BP

17-24 Giugno 2010

21

2 Luglio 2010
12 Luglio 2010 22 Luglio 2010 25 Gennaio 2011

5
4 3 1
30

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010

SUDDIVISIONE BP

6
AZIENDE ESISTENTI
NUOVE AZIENDE

28
SUDDIVISIONE DEI BP

START UP

1 1

4
NUOVO MERCATO / STESSO PRODOTTO
NUOVO MERCATO / NUOVO PRODOTTO STESSO MERCATO / NUOVO PRODOTTO

28

31

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010

IOVANE

32

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010

BP PER SETTORE

23

9 2
AGRICOLTURA INDUSTRIA SERVIZI

33

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010

BP PER I SERVIZI

8 4 1 2

34

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010

BP INDUSTRIALI

3 1 1 1 1 1 1

35

LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE 2010

36

LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE 2010

Business Planning. L'Universit di Napoli premia i migliori progetti dedicati alle imprese Napoli. Sono stati scelti non per l'innovazione delle idee, ma per aver sviluppato in maniera esauriente i lavori di business plan. Sono gli studenti della facolt di Ingegneria dell'Universit... http://www.c6.tv/video/10060-business-planningluniversita-di-napoli-premia-i-migliori-progettidedicati-alle-imprese Business plan. Giovanni Esposito, Universit di Napoli. 'Cos' e a cosa serve' Napoli. Cosa sono e a cosa servono i business plan quando si parla di piccole e medie imprese in Italia ce lo spiega Giovanni Esposito, docente di Gestione dello Sviluppo Imprenditoriale... http://www.c6.tv/video/10062-business-plangiovanni-esposito-universita-di-napoli-cose-e-acosa-serve
37

LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE 2010

Business e impresa. Ingegneria gestionale. Come nasce e a cosa serve Napoli. L'ingegnere gestionale una figura che nasce in Italia intorno agli anni 70/80. Con il passare del tempo questa professione prende sempre pi piede. Il perch questa figura sia cos... http://www.c6.tv/video/10064-business-e-impresaingegneria-gestionale-come-nasce-e-a-cosa-serve Business e impresa. L'ingegnere gestionale? Se fosse un calciatore sarebbe un'ala creativa Napoli. Per usare una metafora calcistica potremmo dire che 'se fosse un calciatore sarebbe un'ala creativa'. Spiega cos, Emilio Esposito, presidente del Corso di Laurea Specialistica di Ingegneria http://www.c6.tv/video/10065-business-eimpresa-lingegnere-gestionale-se-fosse-uncalciatore-sarebbe-unala-creativa
38

LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE 2010

Business plan. Ecco i 5 punti per avere successo Napoli. Pensare e capire qual' il mercato che si va a esplorare, qual' il modello da utilizzare e fare in modo che i consumatori accettino questo modello. 5 punti fondamentali, secondo Alexander... http://www.c6.tv/video/10063-business-planecco-i-5-punti-per-avere-successo

Business e impresa. Silenzio, si balla! Napoli. Si chiama 'Silent disco' e nel suo spazio si pu ballare, scambiare quattro chiacchere come se fosse una normale discoteca, l'unica differenza che non fa rumore perch le persone al suo... http://www.c6.tv/video/10066-business-eimpresa-silenzio-si-balla

39

I BUSINESS PLAN PREMIATI NEL 2010

1 CLASSIFICATO GRUPPO 19 TREDI TREDI PET CARE

40

I BUSINESS PLAN PREMIATI NEL 2010

2 CLASSIFICATO GRUPPO 5 FGLM CLICK AND EAT

41

I BUSINESS PLAN PREMIATI NEL 2010

3 CLASSIFICATO GRUPPO 13 RPC RICICLO PNEUMATICI CAMPANIA Srl

42

I BUSINESS PLAN PREMIATI NEL 2010

MENZIONE SPECIALE GRUPPO 7 GEG GLOBAL ENTERTAINMENT GROUP

43

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010 (30 su 34)

44

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010 (30 su 34)

45

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010 (30 su 34)

46

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010 (30 su 34)

47

I BUSINESS PLAN PRESENTATI NEL 2010 (30 su 34)

48

LE IDEE-PROGETTO

Tecnologie pi importanti nei prossimi dieci anni (1) 1) Informatica e telecomunicazioni 2) Microelettronica e semiconduttori 3) Energia 4) Chimica 5) Farmaceutica e biotecnologie 6) Ambiente 7) Trasporto su strada e marittimo 8) Aeronautica 9) Spazio 10) Beni strumentali 11) Materiali avanzati 1) Airi Le innovazioni del 12) Nanotecnologie prossimo futuro: tecnologie
prioritarie per lindustria

49

LE IDEE-PROGETTO

Settori considerati strategici* per la Campania:

agroindustria, biotecnologie, trasporti, aerospazio, fonti energetiche rinnovabili, ICT, nuovi materiali

* Paser; POR Campania 2007-13; Documento strategico regionale per la Politica di Coesione 2007-13; Linee Guida di indirizzo strategico per la ricerca e linnovazione.
50

LE IDEE-PROGETTO

COMIG
COMMISSIONE INGEGNERIA GESTIONALE

ANALISI E POSIZIONAMENTO DEL PROFILO PROFESSIONALE DELL

INGEGNERE GESTIONALE

http://www.ordineingegnerinapoli.com/ programmi/Ruolo%20Ingegnere%20ges tionale.pdf

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli - Commissione Ingegneria Gestionale -

Napoli novembre 2010

51

ESEMPI DI START UP / PROGETTI INNOVATIVI

Enatek

Microturbine eoliche da installare sul tetto di casa Energygenius Sistema di domotica per il controllo della spesa energetica Ambrosia Sw per analisi biologiche Parkineye Applicazione per smartphone per avere indicazioni su posti auto disponibili in una determinata localit Emotica Games Piattaforma hw/sw per trasmissione di emozioni da persona a sistema artificiale (computer, viideogioco, etc) - PNI 2010 Biouniversa diagnostica e terapia delle patologie che coinvolgono la morte cellulare
52

ESEMPI DI START UP / PROGETTI INNOVATIVI

Plastic sort Sosteniamo Genefinity

Visionee Invatec

Adant

Produzione di macchine per la separazione delle plastiche Piattaforma per il microcredito Creazione di film sottili per settori tecnologicamente avanzati (Start cup 2010) Produce Cubovision la it television, commercializzato da Telecom Soluzioni mini-invasive per linterventistica coronarica miniripetitori casalinghi di nuova generazione (wi fi, segnale televisivo in alta definizione)
53

ESEMPI DI START UP / PROGETTI INNOVATIVI

Bioecopest

Pesticidi green utilizzando batteri, virus, funghi non dannosi per luomo e le piante Eolicar Mini turbine eoliche Notredame Smartlayercal film di plastica elettrocromico che cambia di colore Spreaker Radio in streaming per social network Iswec Convertitore di energia marina in energia elettrica Fisichella Immobiliare FALE Future and Live Energy - Sistema costruttivo innovativo ad elevato rendimento energetico
54

ESEMPI DI START UP / PROGETTI INNOVATIVI

Nuzoo Robot antropomorfi Isof CNR Grafene materiale innovativo flessibile e meno costoso del silicio Centervue Dispositivi diagnostici automatizzati Workcity Portale per servizi ai professionisti Sensorize Sistemi innovativi per lanalisi delle prestazioni atletiche (es. Freejumps, Freesense, ..) M2tech Dispositivi per lascolto di musica memorizzata su computer con impianti Hi Fi

55

ESEMPI DI START UP / PROGETTI INNOVATIVI

Econoetica

Eolpower Exemplar

Flexcon

Start Guide multimediali per cellulari Cup (Arianna), installazione di hot-spot wifi 2010 presso strutture ad accesso pubblico (NOODY) Turbine per il minieolico Servizi Innovativi per il PIDO (process integration and multi-objective collaborative design optimisation) ed il CAE servizi di consulenza, e prodotti e soluzioni applicative per le valutazioni di prestazione, l ottimizzazione e la gestione dei processi di produzione e distribuzione dei beni http://www.pnicube.it/it/start-up-dellanno.html
56

ESEMPI DI START UP / PROGETTI INNOVATIVI

Microla PAN

Sedicidodici
Sir-To Trilogis

Start Sistemi opto-elettronici Cup Piante Acque Natura Depurazione delle 2010 acque Smartclot sistema per lo screening della funzionalit delle piastrine Rilievi Laser per lingegneria civile Sistemi informativi territoriali

http://www.pnicube.it/it/start-up-dellanno.html

57

ESEMPI DI START UP / PROGETTI INNOVATIVI

Amolab Et99 Ipadlab

Panoptes

Biofordrug

PNI Monitoraggio della progressione del 2010 parto in modo automatico Convertitori con minori costi e rendimenti superiori Prodotti e servizi per la diagnosi delle malattie delle piante coltivate e la certificazione delle produzioni vegetali su base biomolecolare Strumenti per il telerilevamento e la fotogrammetria aerea tramite droni Radiotraccianti innovativi per la diagnosi precoce dell'Alzheimer
http://www.pnicube.it/it/start-up-dellanno.html

58

CONCORSI PER START UP

Start Cup Campania Start up competition a livello locale (accordo tra le 6 universit campane) e poi nazionale Talento delle Idee Start up competition (accordo tra Unicredit, Giovani di Confindustria, Fondazione FinanzaIdea) Start up Iniziative Start up competition (promossa da Intesa Sanpaolo, divisione Corporate ed Investment Banking) Working Capital Start up competition (promossa da Telecom Italia)
59

CONCORSI PER START UP

Accade Domani

Start up competition promossa da Italia Futura (Gruppo Montezemolo) Premio per la ricerca Promosso dal gruppo Sapio

60

CONCORSI PER START UP

LED Luiss Enterpreneurship for development center Start up competition (Accordo LUISS, Confindustria, Nomura) Techgarage Start up competition (accordo tra Luiss e Dpixel seed e venture capital) Acceleratore di impresa Start up competition promossa da Politecnico di Milano

61