Sei sulla pagina 1di 2

Testimonianza di 7 giovani colombiani N3

che era Il solo che poteva salvarla. Ma ora, era troppo tardi per lei e per tutti quelli che sono in Inferno. La Parola di Dio parla molto della fornicazione, molto chiara a questo proposito. Fornicare, avere rapporti sessuali al di fuori del matrimonio. 1Corinzi 6:13 Le vivande sono per il ventre e il ventre per le vivande, Dio distrugger queste e quello; il corpo per non per la fornicazione, bens per il Signore, e il Signore per il corpo. Anche in 1Corinzi 6:18 Fuggite la fornicazione. Qualunque altro peccato che luomo commetta fuori del corpo, ma chi commette fornicazione pecca contro il suo proprio corpo. Quando Ges ebbe nito di parlare con lei, fu ricoperta di una grande copertura di fuoco e non potevamo pi vederla. Tuttavia sentivamo grida orribili e il rumore della sua carne che bruciava. Non posso neanche descriverle con parole. Proseguendo il nostro cammino con il Signore, ci mostr tutta la gente che cera: Gli idolatri, coloro che utilizzavano e praticavano la magia, le persone immorali, gli adulteri e gli omosessuali. Eravamo cos spaventati. Volevamo tanto lasciare questo luogo. Ma Ges continuava a dire che era necessario che si veda tutto ci poich potremmo parlarne alla gente afnch possano credere. Dunque, camminavamo con Ges, tenendo la Sua mano ancora pi fortemente. Siamo arrivati in una sezione che mi ha fatto male di pi. Abbiamo visto un giovane di 23 anni, sospeso alla taglia in mezzo al fuoco. Non potevamo vedere precisamente quale punizione soffriva ma vediamo la cifra 666 incisa su di lui. Portava anche una targa metallica sul suo petto che diceva, sono qui per essere stato normale. Quando ha visto Ges, ha steso le sue mani verso di Lui, implorando la Sua misericordia. La Parola di Dio dice in Proverbi 14:12 C una via che alluomo sembra diritta ma la sua ne sfocia in vie di morte. Quando abbiamo letto la targa che diceva sono qui per essere stato normale, abbiamo chiesto al Signore Signore, come? possibile che qualcuno venga in questo luogo per questa ragione? Quindi Ges gli ha chiesto Andrew, perch sei qui? Ha risposto, Ges, quando ero sulla terra, credevo che erano solo il furto e lomicidio che erano peccati e per questa ragione non ho mai tentato di essere vicino a Te. In Salmi 9:17 scritto Gli empi scenderanno nello Sceol; s, tutte le nazioni che dimenticano DIO. Andrew ha fatto un grave errore classicando i peccati, come molte persone al giorno doggi. La Bibbia molto chiara quando afferma che il salario del peccato la morte, ma che il dono di Dio la vita eterna in Cristo Ges, nostro Signore. (Romani 6:23). Di pi, quando la Bibbia parla a proposito dei peccati, non sono mai classicati in ordine di gravit poich ciascuno di loro semplicemente un peccato. Andrew aveva avuto la

PAGINA 4
possibilit di conoscere e di accettare Ges ma non ha colto lopportunit che Dio gli ha dato. Forse ha avuto migliaia doccasioni di conoscere il Signore, ma non ha mai voluto conoscerLo ed per questo motivo che era l. Allora una grande coperta di fuoco ha ricoperto il suo corpo e non labbiamo pi visto. Continuavamo ad avanzare con Ges. In lontananza, vedevamo qualcosa cadere, come pezzi di materiale. Avvicinandoci abbiamo nalmente visto che erano delle persone che cadevano in Inferno e ci, in qualsiasi momento. Le persone che sono appena morti sulla terra senza aver accettato Ges Cristo nei loro cuori. Abbiamo visto molti demoni correre verso un giovane ed iniziare a distruggere il suo corpo. Immediatamente, il suo corpo ha cominciato ad essere riempito di vermi. Gridava non! Che cos? Smettete! Non voglio essere in questo luogo! Smettete ci! Pu solo essere un sogno! Fatemi uscire da questo luogo! Non sapeva neanche che era morto e che era morto senza Ges nel suo cuore. I demoni si burlavano di lui e non smettevano di tormentare il suo corpo. Poi la cifra 666 apparsa sulla sua fronte ed una targa metallica sul suo petto. Anche se non potessimo vedere per quale ragione era venuto in inferno, sapevamo indubbiamente che ne uscirebbe mai. Il Signore ci ha spiegati che i tormenti di tutta questa gente in Inferno sarebbero ancora pi grandi il giorno del Giudizio. Se soffrissero orribilmente ora, non posso immaginare quanto pi soffriranno dopo il giorno del Giudizio. Non abbiamo visto nessun bambino l. Abbiamo soltanto visto migliaia e migliaia di giovani, uomini e donne di differenti nazionalit. Tuttavia, in inferno, non c pi nessuna nazionalit o livello sociale. Tutti ci vengono per essere tormentati e puniti. Ciascuno di loro desiderava solo una cosa: uscire, fosse solo per un secondo. Desideravano anche ricevere una sola goccia dacqua per rinfrescare le loro lingue, come la storia delluomo ricco nella Bibbia (Luca 16:19). Ma non era pi possibile, hanno scelto dove volevano passare la loro eternit. Hanno deciso di passarla senza Dio. Dio non invia mai nessuno in Inferno, tutti ci vengono dalle loro proprie azioni. In Galati 6:7 Non vingannate, Dio non si pu beffare, perch ci che luomo semina quello pure raccoglier. Anche oggi, avete questa grande opportunit di cambiare il vostro destino eterno. Ges ancora disponibile e la Bibbia dice che nch abbiamo vita, abbiamo speranza. Oggi avete la vita, non mancate questopportunit, potrebbe essere lultima. Dio vi benedica!

GRATUITO

APOCALISSE

GES CRISTO TORNA


GIORNALE DI FINE DI TEMPI

LINFERNO
Testimonianza di 7 giovani colombiani N3
Questa testimonianza la 3a parte di una serie di quattro volumi. Per beneciarne completamente, vi occorre leggere le tre altre parti, nellordine dei numeri.
Le anime perse tentavano di tapparsi il posto dove si trovavano precedentemente i loro orecchi. Replicavano al demone taci! Taci! Non mene dica pi! Non voglio saperne di pi, taci! Tuttavia, lo spirito cattivo lo faceva con molto piacere, poich ci causava molto dolore alle loro anime. Abbiamo continuato a camminare con il Signore. Guardando un gruppo di persone, abbiamo visto un uomo che gridava pi forte delle altre che bruciavano in questo luogo. Diceva: Padre, Padre, abbia piet di me! Prima di ci Il Signore non si era fermato per guardarlo ma quando ha sentito la parola Padre, ha tremato e si girato. Ges lha guardoto e gli ha detto: Padre? Mi chiami Padre? No, non sono Tuo Padre e non sei Mio glio. Se fossi Mio glio, saresti adesso con Me nel Regno dei Cieli. Sei il glio di tuo padre il diavolo. Immediatamente, una coperta di fuoco ha ricoperto il suo corpo intero. Il Signore ci ha raccontato la storia di questuomo. Luomo Laveva chiamato Padre perch Lo conosceva. Andava alla chiesa ed ascoltava Dio attraverso la Sua Parola ed ha ottenuto molte promesse di Dio. Abbiamo dunque chiesto: Che cosa gli accaduto Signore? Perch allora qui? Il Signore replic: Viveva una doppia vita; viveva in un modo alla casa e nellaltra alla chiesa. Credeva nel suo cuore: Ebbene, nessuno non vive vicino a me, n il pastore neanche un fratello, allora posso fare ci che voglio. Ma ha dimenticato che gli occhi del Signore sono dovunque su ciascuna delle vostre vie e che nessuno non pu mentire e nascondersi davanti al Signore. La parola di Dio ci dice: Non vingannate, Dio non si pu beffare, perch ci che luomo semina quello pure raccoglier. (Galati 6:7). Questuomo soffriva mille volte pi delle altre. Pagava una doppia condanna: Una per i suoi peccati e laltro per avere pensato che poteva ingannare il Signore. Oggi, le persone provano a classicare la gravit dei peccati; credono che gli omosessuali, i ladri e gli omicidi sono i pi grandi peccatori dei bugiardi o pettegoli. Ma agli occhi del Signore, tutti questi peccati hanno lo stesso peso e lo stesso salario. La Bibbia ci dice che il salario del peccato la morte e Lanima che pecca quella che morir. (Romani 6:23), (Ezechiele 18:20). Amici miei, fratelli miei, vi invito ad accettare linvito di Ges. Ges stender la Sua mano misericordiosa verso di voi se pentitevi. La Parola del Signore dice che sar accordato misericordia a quello che cambia via e che si pente. veramente meglio credere adesso di aspettare e scoprire pi tardi la via penosa Dio vi benedica.

5a Testimonianza
La parola di Dio ci dice in Romani 6:23 Infatti il salario del peccato la morte, ma il dono di Dio la vita eterna in Cristo Ges, nostro Signore. Quando siamo scesi l, provavo il dolore e sperimentavo ci che signica essere morto. Ero molto spaventato da tutto ci che vedevo. Realizzavo che cerano molte, molte persone in questo luogo; tutti gridavano e piangevano. Loscurit era totale, ma con la presenza del Signore, loscurit si dissipava. Potevamo vedere migliaia e migliaia di persone piangere, richiedendo aiuto e piet. Gridavano al Signore di farli uscire da l. Provavamo un dolore intenso perch sapevamo che il Signore soffriva enormemente quando li vedeva. Molti gridavano al Signore di farli uscire da l soltanto per uno secondo. Il Signore chiedeva loro: Perch vuoi uscire? E rispondevano poich voglio essere salvato! Voglio pentirmi ed essere salvato! Tuttavia, era troppo tardi per loro.

Che la pace del Signore Ges Cristo sia con voi!


Contatto e Abbonamento GRATUITO: Christian Mission for Revival, E-mail: mail@mcreveil.org http://www.mcreveil.org

Sentitevi liberi di fare delle copie di questo articolo e di distribuirle. Che Dio vi benedica. Amen !

Christian

Mission

for

Revival,

E-mail:

mail@mcreveil.org

http://www.mcreveil.org

Testimonianza di 7 giovani colombiani N3


Cari lettori che mi leggete attualmente, ora la sola opportunit di scegliere la vostra destinazione eterna. Potete scegliere un luogo di salvezza eterna o un luogo eterno di condanna. Poi siamo scesi pi lontano. Potevo vedere che il suolo sul quale camminavamo stava distruggendosi dal fuoco; il fango e le amme scappavano da l. Cera anche dovunque, un odore terribile. Eravamo molto disgustati; questodore e le grida di queste persone erano veramente nauseanti. Abbiamo visto un uomo in lontananza che era profondamente ancorato nel fango bollente a partire dalla sua taglia. Tutte le volte che alzavava le sue braccia, la carne sulle sue ossa cadeva nel fango. Potevamo anche vedere un fumo grigio allinterno del suo scheletro. Abbiamo chiesto al Signore che cosa era. Questo genere di fumo si ritrovava in ogni persona in Inferno. Il Signore ci ha detto che erano le loro anime imprigionate allinterno dei loro corpi peccatori, come scritto in Apocalisse 14:11 E il fumo del loro tormento salir nei secoli dei secoli, e non avranno requie n giorno n notte coloro che adorano la bestia e la sua immagine e chiunque prende il marchio del suo nome. Abbiamo iniziato a capire molte cose che ignoravamo sulla terra; il messaggio pi chiaro era che la nostra vita sulla terra determina dove passeremo leternit. Siccome camminavamo mano nella mano con il Signore, ci rendevamo conto che linferno comportava differenti luoghi con differenti livelli di torture. Siamo venuti in un luogo dove cerano molte prigioni riempite di anime tormentate. Queste anime erano tormentate da molti tipi di demoni. I demoni maledicevano le anime dicendo loro sei maledetta miserabile, loda satana! Servilo come lo facevi quando eri sulla terra! Queste anime soffrivano terribilmente a causa dei vermi; ed il fuoco era come un acido su tutto i loro corpi. Abbiamo visto due uomini allinterno di una cellula di prigione, ciascuno di loro aveva un pugnale nella mano e si pugnalavano reciprocamente. Si dicevano uno allaltro sia maledetto miserabile! colpa tua se sono qui! Mi hai fatto venire qui poich mi hai nascosto la verit e non mi hai fatto conoscere il Signore! Non mi hai lasciato riceverLo! Tante volte ne avrei avuto la possibilit e non mi hai lasciato accettarLo! Ecco perch sono tormentato giorno e notte! Attraverso una visione, il Signore ci ha mostrato la loro vita sulla terra. Li vediamo insieme in un bar. Una discussione ha scoppiato e degenerato in rissa. Erano entrambi ubriachi. Uno di loro si impossessato di una bottiglia rotta e laltro ha preso un coltello. Si sono battuti nch ciascuno sia ferito mortalmente. Questi due uomini erano condannati a ripetere questo sceneggiatura per sempre. Erano anche tormentati dal ricordo della loro amicizia sulla terra. Erano allora due migliori amici che si amavano come fratelli.

PAGINA 2
Voglio dirvi oggi che c un solo vero Amico ed il Suo nome Ges di Nazaret. Il vero Amico. lamico fedele che con te in ogni momento. Proseguendo il nostro cammino, abbiamo visto una donna allinterno di unaltra cellula. Si rotolava nel fango. I suoi capelli erano tutti intricati e fangosi. Allinterno di questa stessa cellula cera un serpente lungo e grande. Si muoveva molto vicino a lei, circondando il suo corpo e la penetrava nei suoi genitali. Era costretta ad avere rapporti sessuali con questo serpente. In questo luogo, tutti gli uomini e le donne che vivevano nella fornicazione erano costretti a ripeterlo in Inferno. Dovevano farlo con un serpente coperto di spine lunghe 15 cm. Il serpente strappava il suo corpo ogni volta che veniva allinterno di lei. Piangeva al Signore, chiedendoGli di smettere ci. Non voleva pi soffrire: Fa che ci smetta! Non voglio pi fare ci! Per favore, smetti ci! Implorava il Signore mentre il serpente veniva dentro lei strappando il suo corpo ancora ed ancora. Tentavamo di otturare i nostri orecchi alle sue grida ma potevamo comunque sentirlo. Tentavamo ancora di pi di otturare i nostri orecchi, ma ci non aiutava. Abbiamo detto al Signore, per favore Signore, non vogliamo pi vedere e sentire ci! Per favore! Il Signore ha risposto, necessario che vedete ci perch potrete parlarne agli altri poich il Mio popolo si fa distruggere, il Mio popolo ignora la vera Salvezza, la vera via verso la Salvezza Abbiamo proseguito il nostro cammino ed abbiamo visto un lago gigantesco con migliaia di persone in mezzo alle amme. Agitavano le loro mani chiedendo aiuto, ma molti demoni volavano sopra questo luogo. Questi demoni utilizzavano delle lance. La testa di queste lance era curvata a forma di S. Sene servivano per ferire le persone che bruciavano nel lago. I demoni si burlavano di loro e li maledicevano dicendo, sia maledetto miserabile! Ora devi adorare ed lodare satana! lodalo come lo facevi quando eri sulla terra! Cerano migliaia e migliaia di persone. Eravamo spaventati, sentivamo che se non tenessimo la mano del Signore, saremmo lasciati in questo luogo orribile. Eravamo terrorizzati da ci che provavamo.

PAGINA 3
sua famiglia, ma ha preferito ignorarlo ed ora, era preoccupato a proposito di sua moglie e dei suoi gli.
I tormenti continuavano e mentre i demoni tagliavano le sue braccia, cadde nel fango bollente. A causa del dolore del fango che bruciava, si muoveva come un verme, da un posto allaltro. La carne cadeva dalle sue ossa a causa del calore. Poi ha iniziato a scivolare come un serpente, cercando di uscire da l. Ma ogni volta che provava, i demoni lo rispuntavano e affondava ancora di pi nel fango. Poi abbiamo visto un grande numero di demoni in un luogo. Qualcosa ha captato la mia attenzione, ho notato che uno dei demoni aveva unala mancante. Ho chiesto al Signore Signore, perch questo demone ha unala mancante? Il Signore disse: Questo demone stato mandato sulla terra per uno scopo ma non ha potuto compiere il suo compito ed tornato in Inferno a causa di un servitore di Dio. Quindi satana venuto, lha punito ed ha tagliato una delle sue ali. Abbiamo allora capito che come cristiani, abbiamo tutta lautorit e il potere nel Nome di Ges per bandire i demoni ed i principati. Cari amici che leggete queste parole attualmente, questa testimonianza non per la condanna ma per la Salvezza; potete dunque esaminarvi vi stesso e guardare la condizione del vostro cuore davanti al Signore. Lo scopo di questo messaggio che cambiiate le vostre vie per la Salvezza e non per la condanna. Ora, aprite il vostro cuore al Signore e confessate i vostri peccati, e cos, se il Signore venisse in questo momento, potreste andare con Lui anzich andare in questo luogo di tormenti dove ci sono pianto e stridor di denti. L, capirete veramente perch Ges ci ha riscattati a gran prezzo alla croce del Calvario. Abbiamo visto molte persone in Inferno che ignoravano perch si trovavano l. Le loro vite erano riempite di attivit che non pensavano che erano dei peccati. Caro amico, esaminati te stesso! Non credi che mentire, rubare ed essere vanitosi sono cose accettabili! Sono peccati agli occhi del Signore! Cari fratelli, deviatevi di queste cose e smettete di farle! Vi d questo messaggio afnch possiate smettere di peccare ostinatamente e cos guardare di pi la faccia del Signore.

Testimonianza di 7 giovani colombiani N3


avevo sempre creduto che il purgatorio era lInferno, ma Dio mi ha dimostrato la realt dellInferno. Arrivato in Inferno, ho sentito questo luogo tremare. E tutti i demoni che cerano correvano nascondersi poich nessuno di loro poteva sopportare la presenza del Signore. Sentivamo le anime prigioniere gridare ancora pi forte perch sapevano che Ges di Nazaret era l. Sapevano che cera una sola persona che potrebbe, se fosse possibile, farli uscire di l. Avevano questa speranza, anche se fosse una speranza falsa. Camminavamo mano nella mano con Ges e siamo arrivati alla sezione della fornicazione. Ges si girato per guardare una donna completamente ricoperta dal fuoco. Quando Ges lha vista, ha iniziato ad uscire tranquillamente dal fuoco ma le sue sofferenze non cessavano affatto. Era nuda e potevamo vedere tutte le sue caratteristiche siche. Il suo corpo era sporco e aveva cattivo odore. I suoi capelli erano disordinati ed aveva anche fango verde giallastro sul suo corpo. Non aveva pi occhi e le sue labbra cadevano a pezzi. Non aveva pi orecchi, solo i buchi. Con le sue mani, le cui ossa erano carbonizzate, prendeva la carne che cadeva dal suo viso e tentava di rimetterla a posto. Ma ci le faceva ancora pi male. Si allora messa a tremare e gridare pi fortemente; le sue grida erano interminabili. Era piena di vermi ed un serpente era avvolto attorno alle sue braccia. Era molto spesso ed aveva spine attorno al suo corpo. Questa donna aveva anche la cifra 666 incisa sul suo corpo; la cifra della bestia, menzionato nel libro dellApocalisse. (Apocalisse 13:11-18). Portava anche una targa sul suo petto, fatto di un metallo sconosciuto che il fuoco non poteva bruciare. Su questa targa era scritta qualcosa in una lingua strana, ma capivamo ci che era scritto. Leggevamo: Sono qui per fornicazione. Quando Ges lha vista, le ha chiesto Elena, perch sei qui? Rispondendo a Ges, il suo corpo si torceva dal dolore causati dai suoi tormenti. Gli dice che era qui a causa della fornicazione. Non smetteva di chiedere perdono al Signore. Poi abbiamo cominciato a vedere levento della sua morte. Quando morta, aveva avuto una rapporti sessuali con uno dei suoi amanti. Credeva che luomo con cui viveva era partito per un viaggio. Tuttavia, ritorn del suo lavoro e la trov al letto con qualcun altro. Si allora diretto verso la cucina, ha preso un gran coltello e lha piantato nella schiena dElena. morta e fu portata In inferno nello stesso modo in cui morta: interamente nuda. In Inferno, tutto materializzato. Dunque, cera ancora questo grande coltello nella sua schiena, causandole un dolore atroce. Era in inferno da 7 anni e poteva ricordarsi ogni momento della sua vita e della sua morte. Si ricordava anche di questa volta dove qualcuno aveva tentato di predicarle a proposito di Ges affermandole

A questa distanza abbiamo visto un uomo in piedi, agonizzante e che soffriva un grande dolore. Due demoni volavano sopra lui e lo tormentavano. Scavavano nel suo corpo con le loro lance e toglievano le sue coste. Ridevano anche di lui durante tutto questo tempo. Anche pi avanti, il Signore mi mostr che luomo era anche tormentato dal fatto che doveva preoccuparsi incessantemente della famiglia che aveva lasciato sulla terra. Luomo non voleva che la sua famiglia atterrasse nello stesso luogo di tormenti. Era preoccupato poich non aveva mai trasmesso il messaggio di Salvezza. Era tormentato poich si ricordava che una volta, aveva avuto la possibilit di ricevere questo messaggio. Era una persona molto importante per trasmettere questo messaggio alla

6a Testimonianza
Salmi 62:12 A te pure, o Signore, appartiene la benignit, perch ripagherai ognuno secondo le sue opere. La mattina che il Signore ci ha visitati in questo locale, ci ha presi dalla mano ed abbiamo iniziato a scendere. Il mio cuore era riempito di paura, non posso neppure descriverlo. Sapevo soltanto che non dovevo lasciare la mano del mio Salvatore. Sentivo che Ges era la mia Vita, la mia Luce e tutta la mia speranza era in Lui. Senza Lui, sarei stato lasciato in questo luogo. Non avevo mai pensato che andr in questo luogo. Non credevo affatto che un luogo simile possa esistere. Anche come Cristiano,

Sentitevi liberi di fare delle copie di questo articolo e di distribuirle. Che Dio vi benedica. Amen !

Christian

Mission

for

Revival,

E-mail:

mail@mcreveil.org

http://www.mcreveil.org