Sei sulla pagina 1di 16

Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:……………………………….

ESAME SVIZZERO DI MATURITA ESTATE 2004


Opzione specifica Economia e diritto

MATURITÀ 2004 Nome:……….………………………………….¨


Cognome:………………………………………

OPZIONE SPECIFICA ECONOMIA E DIRITTO

Gli orari indicati devono essere rigorosamente rispettati.


Il candidato può disporre di edizioni non commentate e non annotate del Codice civile
svizzero e del Codice delle obbligazioni, come pure di una calcolatrice (vedi
indicazioni della direzione degli esami).
Non è permesso l'uso in comune della calcolatrice e degli altri sussidi autorizzati.
Se il tema lo richiede devono essere presentati i calcoli. La mancata presentazione
implica una riduzione del voto.
Il lavoro deve essere scritto con la penna stilografica o con la biro e presentato in modo
decoroso e corretto dal profilo linguistico. La scrittura deve essere leggibile. La
valutazione terrà conto anche della presentazione.

Non è lecito utilizzare materiale privato: si useranno, anche per la brutta copia, i fogli
ufficiali.
L'uso di mezzi illeciti o altri comportamenti scorretti saranno segnalati per i
provvedimenti del caso.
Tutti i fogli usati devono essere riconsegnati con il tema e la soluzione, la quale deve
figurare negli spazi previsti.

BUON LAVORO

Locarno, giugno 2004

Temi Punti Punti


massimi ottenuti
I Conoscenze generali 20
II Lavoro ed occupazione 25
III Forma giuridica dell’azienda 12
IV Ripartizione dell’utile di una SA 12
V Mercato e concorrenza 15
VI Contabilità dei costi 16
Totale 100
Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 2

I. CONOSCENZE GENERALI

1. Distingua l’economia politica dalla politica economica.

2. Come si può definire il mercato?

3. Cosa distingue il PIL reale dal PIL nominale?


Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 3

4. Definisca la micro e la macroeconomia?

5. Definisca il concetto di deflazione.

6. Cos’è il Registro di commercio?


Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 4

7. Cos’è un’azione?

8. Nell’ambito del mercato monetario cosa sono le divise?

9. Quali sono le funzioni della moneta?


Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 5

10 Quali sono i requisiti della concorrenza pura e perfetta?


Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 6

II LAVORO ED OCCUPAZIONE

1. Contratto di lavoro

a) Paolo viene assunto, a tempo indeterminato, come cameriere


presso il Ristorante “Miralago”. Paolo lavora bene e con
impegno, però dopo 10 giorni di lavoro il titolare del
Ristorante comunica a Paolo che il giorno seguente avrebbe
dovuto lasciare il lavoro.

Commenti, brevemente, questo fatto dal punto di vista giuridico.


Citi gli articoli di legge del caso.

b) Cosa sono i contratti di lavoro collettivi?

c) Qual è la funzione dei sindacati riguardo ai contratti di lavoro


collettivi?
Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 7

2. Disoccupazione

a) Definisca e distingua i vari tipi di disoccupazione che la letteratura


economico normalmente riconosce.

b) Descriva ed analizzi brevemente le misure di politica monetaria e di


bilancio per la lotta contro la disoccupazione.

c) Faccia degli esempi concreti, anche di fantasia, di questi tipi di


politiche di lotta alla disoccupazione?
Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 8

d) Quanti sono, al momento attuale (giugno 2004) i disoccupati in


Ticino ed in Svizzera ? (Percentuale o numero)

III FORMA GIURIDICA DELL’AZIENDA

Paolo è titolare di un’azienda individuale di pittura. Non dispone di un


grande parco macchine ed attrezzi. Lavora personalmente, aiutato da 5
operai ed un apprendista. Possiede solo un deposito per le vernici ed
altro materiale. L’ufficio lo tiene in casa e del lavoro amministrativo si
occupa sua moglie. La cifra d’affari annuale si aggira attorno al
milione di franchi.. La ditta possiede 2 veicoli, tutti in leasing.
Un amico avvocato consiglia a Paolo di costituire una società anonima.
Gli affari di Paolo per ora vanno bene; ad ogni modo c’è abbastanza
lavoro per tenere alle dipendenze gli attuali collaboratori.
Rispondete alle domande seguenti:

a) In caso di fallimento, l’esistenza di una società anonima piutto-


sto che la semplice ditta individuale presenterebbe dei vantaggi?
Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 9

b) Di quali elementi, probabilmente meno vantaggiosi, deve tenere


conto Paolo prima di seguire il consiglio dell’amico avvocato?

c. Cosa s’intende con il termine giuridico “persona giuridica”?


La SA è una persona giuridica?
Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 10

IV Ripartizione dell’utile di una SA

Situazione contabile di una Società anonima Ripartizione 2003:

Azionisti: 300'000.- • Dividendo il massimo possibile arrotondato


Capitale sociale: 800'000.- ( 1600 azioni da 500.-) al % intero
Utile riportato: 5000.- • Tantièmes: 10 % dell’utile netto annuale
Utile annuale: 90'000.- • Riserve statutarie 5000.-
Riserva legale: 50’000.- • Devoluzione alla riserva legale: secondo il
Riserve statutarie: 10’000.- CO.
• Il residuo viene riportato a nuovo

a) Completi la tabella di ripartizione dell’utile

Tabella di ripartizione dell’utile


Capitale azionario 800’000.-
. / . Azionisti 300'000.-
Cap. liberato 500'000.-

I Ripart. Utile netto annuale


. / …… % dividendo …. % ……….
. / …. % alle riserve …. % ………..
I Resto
Utile riportato 5.000
II Resto

./. Riserve statutarie


III Resto
II Ripart
. / . Tantièmes 10% …………..
. / .10 % Riserva legale 10% ……….. …………..

./. Super dividendo …….% ……….


./. Riserva legale …….% ………. ……….
1100

Calcolo del super dividendo


1 % 500’000 =
+ 10 % Riserva legale =
Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 11

b) Quale articolo di legge regolamenta la ripartizione dell’utile nelle SA?


Quali potrebbero essere le motivazioni che hanno spinto il legislatore a
prevedere delle riserve obbligatorie per le SA? A vantaggio di chi?
Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 12

V MERCATO E CONCORRENZA

La concorrenza perfetta analizzata dai neoclassici non è mai esistita

“La concorrenza perfetta degli economisti neoclassici nella realtà non è mai esistita.
L’ipotesi statica e l’applicazione, nel quadro di tale ipotesi, dell’analisi marginale
hanno indotto gli economisti neoclassici ad attribuire alla concorrenza caratteristiche
(in particolare: perfetta omogeneità dei prodotti, curva di domanda orizzontale rispetto
alla singola impresa) che limitano il realismo di siffatta concezione in qualsiasi tempo.
Ben diversa è la concezione degli economisti classici, specialmente di Ricardo. In
questa concezione elemento essenziale della concorrenza è la facilità dell’entrata. Se
l’entrata è facile, nessun produttore può innalzare i prezzi né può, salvo che per un
periodo limitato, guadagnare un profitto maggiore di quello normale. La concezione
classica (…) fa riferimento a condizioni che si possono considerare “dinamiche” : per i
classici la concorrenza non è tanto una situazione, quanto un processo. Per diverse
analisi specifiche il rigore della concezione classica è minore di quello della concezione
neoclassica; ma molto maggiore è il suo realismo.

P. Sylos Labini, Oligopolio e progresso tecnico, citato da Tittarelli F. Economia


politica Antologia del pensiero economico pag 40.

Domande

1. L’autore richiama uno degli assunti di base della concezione


neoclassica della concorrenza: quello della “curva di domanda
orizzontale rispetto alla singola impresa” Che cosa intende, con
esattezza ?
Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 13

Cm Costi medi
CM Costi
P marginali
Costi
variabili medi

Nel grafico rappresentato qui sopra sono riprodotte le funzioni dei costi
marginali e dei costi medi di un’impresa in una situazione di concorrenza
perfetta e nel breve periodo.

a) Rappresenti sul grafico la curva di domanda per una singola


impresa e determini la dimensione ottimale dell’impresa condor-
renziale.

b) Rappresenti sul grafico l’area di profitto totale?

c) Come evolve la situazione nel lungo periodo?


Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 14

VI CONTABILITÀ DEI COSTI

L’azienda Crea SA, ha registrato nella sua contabilità generale, i costi seguenti che
sono considerati come costi indiretti per il calcolo del costo di produzione.

Salari indiretti 450'000.-


Costi generali di produzione 125'000.-
Costi finanziari 41'000.-
Ammortamento degli immobili 100'000.-

Osservazioni:

Costi suppletivi • 10'000.- sono da considerarsi il salario del capo azienda


• il montante degli ammortamenti deve essere aumentato di fr.
25'000.-
Sezioni: • la ripartizione dei costi indiretti deve essere fatta tra le sezioni
seguenti:
Sezione ausiliaria: Manutenzione
Sezione principale: Reparto I, : Reparto II, : Reparto III,
Vendite in Svizzera, Vendite all’estero
Chiave di riparto • lo studio dei diversi costi incorporabili ha permesso di
determinare le seguenti chiavi di riparto ( dati in %)

Manutenzione Reparto I Reparto II Reparto III Vendite in Vendite


Svizzera all’estero
Salari del 5 5 30 40 10 10
personale
Costi diversi di 30 40 30
produzione
Costi finanziari 40 60
Ammortamenti 5 20 30 30 5 10

Ripartizione della • la sezione manutenzione si ripartisce tra le sezioni principali in


sezione ausiliaria ragione del 30% nel reparto I, 30% nel reparto II, 20% nel
reparto III, 10% nelle Vendite in Svizzera e 10% nelle Vendite
all’estero.

Unità d’opera e numeri:


Sezioni principali Unità d’opera Numeri
Reparto I Kg di materia utilizzata 10’000
Reparto II Ore - macchina 1’000
reparto II % dei costi diretti 650'000.-
Vendite in Svizzera % della CA in Svizzera 450'000.-
Vendite all’estero % della CA all’estero 750'000.-
Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 15

Compiti:

a) Completare la tabella seguente.

b) Determinare il costo di produzione con l’aiuto delle unità d’opera determinate


più in alto, è possibile calcolare il costo di produzione di una comanda che
necessita:
• 50 kg materie prime a fr. 12.
• 12 ore di salari diretti a Fr. 20.-
• 3 ore – macchina

c) Lier e Wehrli in “Guida delle piccole e medie aziende “ (Vorort) scrivono

“E’ particolarmente importante, per il successo o il fallimento di un’azienda,


che i costi siano calcolati con cura. Bisogna sapere che cosa vale ogni prodotto
fabbricato o ogni servizio reso”.

Spiegare perché è così importante il calcolo dei costi per un’azienda.


Esame svizzero di maturità estate 2004 Nome, cognome:………………………………. 16
CREA SA SETTORI
Contabilità finanziaria Fr Correzioni Costi da Manutenzione Reparto I Reparto II Reparto III Vendite Vendite
ripartire in CH all' estero
Costi per natura
Salari indiretti 450'000 10'000 460'000 23'000 23'000 138'000 184'000 46'000 46'000
Costi diversi produzione 125'000 125'000 37'500 50'000 37'500
Costi finanziari 41'000 41'000 16'400 24'600
Ammortamenti 100'000 25'000 125'000 6'250 25'000 37'500 37'500 6'250 12'500
Totali primari 716'000 35'000 751'000 29'250 85'500 225'500 259'000 68'650 83'100
Ripartizione sezione Aus.
Totali secondari
Unità d'opera Kg mat. Ore macc. % Costi dir % CA Sviz. % CA Est.
Numeri 10'000 1'000 650'000 450'000 750'000
Costo per unità d'opera

Costo di produzione
Materie prime 50 kg * 12
+ Salari diretti 12h * 20.-
Costi diretti

Imputazione del settore I

Imputazione del settore II

Imputazione del settore III

Costo di produzione