Sei sulla pagina 1di 2

LURBANISTICA NASCE DALLESIGENZA DI FAR CONFLUIRE NELLO SPAZIO DELLANTICA CITTA UNA QUNATIT MOLTO MAGGIORE DI PERSONE ATTRAVERSO

DETERMINATE REGOLE COMUNITA UN INSIEME DI PERSONE CHE VIVONO LUNA ACCANTO ALLALTRA NEL MOMENTO IN CUI LA COMUNITA DI DOTA DI REGOLE DIVENTA SOCIETA TALI REGOLE SONO BASATE SU UN DELTA CHE QUELLO DEL SUPERIORE INTERESSE COMUNE RISPETTO A QUELLO PRIVATO Le norme sono di diverse tipologie o Ambiente o Lavoro o Fiscale o Amministrative Le norme urbanistiche sono norme di tipo amministrativo La citt il luogo dellartificio delluomo un posto denso dinamico costruito e difeso Il territorio si poneva come antitesi alla citt come un luogo aperto pericoloso non costruito IL TERRITORIO UNRBANIZZATO la fusione tra territorio e citt La carta di un territorio ci permette di calcolare la distanza tra due punti La groma uno strumento che veniva utilizzato dal mensor, nell'antica Roma, per tracciare sul territorio allineamenti tra loro ortogonali, quindi necessari per il tracciamento di nuove citt, quartieri e strade o per frazionare il territorio in quadrati o rettangoli, al fine del calcolo delle superfici. Lingegnere studia e analizza gli spazi di un luogo le attivit di un territorio urbanizzato sono lasciate ad altre figure professionali Planning pianificare o Fisical planning parte dellingegneria o Economical planning parte delleconomia Saldo totale vuol dire Vivi Morti + Immigrati Emigrati Saldo dellanno 2000 vuol dire saldo totale del 31/12/2000 Analisi demografica o Diacronica analisi dinamica della popolazione o Sincronica con tempo costante analisi statica della demografia Il comune deve espropriare entro 5 anni dallapprovazione del piano altrimenti tale territorio diventa zona bianca priva di strumenti urbanistici La norma per il raggio di influenza parla di tempo per arrivare non di sitanze Bacino di utenza reale il territorio reale servito dallattrezzatura Lotto un estensione di terreno EDIFICATO o EDIFICABILE Indice di fabbricazione misuriamo quello che c E UN DATO DI ANALISI Indice di fabbricabilit misuriamo quello che ci sar E UN DATO DI PROGETTO Superficie coperta linviluppo delle massime sporgenze del fabbricato o Proietto linviluppo sul piano passante sulla linea media del suolo Se voglio fare un balcone di 6m per i primi 1.5 metri il balcone non fa superficie coperta Norma locale sempre pi restrittiva di quella nazionale PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA GIURIDICA QUANDO NON SI FA QUALCOSA AD UN LIVELLO PIU BASSO ALLORA SI DELEGA UN LIVELLO PIU ALTO Riqualificare significa che le qualit non ci sono Recuperare vuol dire che cerano qualit che stanno scemando a causa di un degrado Norme urbanistiche sono un sottoinsieme delle norme amministrative Moggio come legge insediativa del territorio Il nato vivo entra nellanagrafe

Lanalisi struttura un analisi di come si compone la comunit essa diviene analisi diacronica su archi di tempo lunghi come decenni Attivi-addetti=disoccupati Conflitto di interessi quando un azienda guadagna quanto uno stato Il diagramma a torta un analisi di tipo sincronico in quanto per fare questa analisi si ferma il tempo Piani o Secondo il livello territoriale (es: comunale, provinciale, regionale, nazionale). o Secondo che definisca linsieme dellambito amministrativo cui s i riferisce (piano generale) o che attui il piano generale in riferimento a una determinata porzione compresa al suo interno (piano attuativo o esecutivo). o Secondo che riguardi linsieme degli aspetti che riguardano lassetto del territorio (piano ordinario) o che regoli un solo aspetto particolare (piano specialistico o di settore). Piani generali o Questo rappresentato generalmente alle scale da 1:5.000 a 1:2.000, Piani urbanistici attuativi o I piani attuativi sono disegnati alle scale da 1:1.000 a 1:200. o I piani urbanistici attuativi sono perci necessari, e idonei, per i l passaggio allesecutivit delle previsioni e prescrizioni del PRG. o Il Piano attuativo quindi il tramite tra PRG e progetto edilizio. Tipi di piani attuativi o Con la legge 167 del 1962, per agevolare lacquisizione delle aree da destinare alledilizia economica e popolare, si introducono i piani per ledilizia economica e popolare PEEP o Con la legge ponte del 1967, per risolvere alcuni pi urgenti problemi di disciplina delledilizia e di razionalizzazione dellurbanizzazione, si introducono i piani di lottizzazione convenzionata PLC o Con la legge 457 del 1978, per rilanciare la programmazione dellintervento pubblico nelledilizia e a favorire il recupero delledilizia abitativa esistente, si introducono i piani di recupero PdiR PEEP o Nel Peep tutte le aree vengono preliminarmente acquisite ed urbanizzate dal comune, il quale le cede poi, in propriet o in uso, a determinati soggetti abilitati a realizzare edilizia di tipo economico e popolare (enti pubblici, cooperative, singoli soggetti, imprese di costruzione). I comuni possono stipulare convenzioni nelle quali gli assegnatari delle aree assumono determinati impegni circa il livello degli affitti e dei prezzi di vendita. PLC o il Plc di iniziativa privata: sono i proprietari, in accordo tra loro, che lo redigono e lo propongono al comune; o le aree necessarie per gli spazi pubblici vengono cedute gratuitamente al comune; o i privati realizzano a loro carico, le opere di urbanizzazione primaria (modellamento del terreno, strade, fogne, acquedotto e altre reti, verde pubblico) e parte delle opere di urbanizzazione secondaria (asili, scuole, sport ecc.); o i proprietari firmano una convenzione con il comune, nella quale s i impegnano a realizzare le opere di urbanizzazione e a cedere a l comune le aree dovute.