Sei sulla pagina 1di 9

Riesumato il cadavere di una donna

A pagina otto www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

CRONACA

Linguanti e Battaglia Noi innocenti


i A pagina sei e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Indagine aperta
ingrazio Santino Armaro per la stima e la fiducia accordatami nel propormi quale possibile commissario del PD nella provincia di Siracusa ma, tengo a precisare, che il PD non ha certamente bisogno di essere commissariato. Cos lOn. Sofia Amoddio, membro della Commissione Giustizia della Camera e della Giunta per le Autorizzazioni a Procedere. Il PD ha gi sofferto anni bui, senza programmazione, proprio perch mancavano gli organi del partito. Non si pu commissariare un partito che ha svolto, secondo le regole, le primarie ed ha eletto il suo segretario. Che piaccia o meno, i risultati vanno accettati. Anche quando vennero espletate le primarie per la sindacatura cittadina prosegue lon. Amoddio.
A pagina tre

gioved gennaio 2014 Anno XXVII N.64 4 DIREZIONE Mosco 51 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 50 sabato 9 17 marzo 2012 XXV N. DIREZIONEAmministrazione AmministrazioneeeRedazione: Redazione:via via Mosco 51Tel. Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50

QUOTIDIANO DELLA PROVINCIA DI SIRACUsA SIRACUSA

Confindustria

Si cercano di capire le cause della morte anche della bimba in grembo

Eseguita lautopsia sulla puerpera


POLITICA

Commissario al Pd: s no... forse

Si

dovr attendere lesito dellesame istologico per avere un quadro clinico definitivo e potere cos stabilire quali siano state le cause del decesso di Lorena La Rosa, la floridiana di 33 anni, giunta in condizioni critiche allospedale Umberto primo di Siracusa venerd mattina insieme alla figlioletta morta in grembo.Lesamde autoptico stato eseguito dal medico legale Francesco Coco, che ha ricevuto specifico incarico da parte del sostituto procuratore Tommaso Pagano che sta coordinando linchiesta sulla morte della puerpera e della piccola Nicole.
A pagina sette

ECONOMIA

Lavoratori della Bng Ieri sit-in alla Syndial


A pagina quattro

Siracusano: Plauso allimpresa Sim


L

a SIM Spa si conferma societ leader nellimpiantistica Oil & Gas nellarea Balcanica. Lo scorso 28 novembre, a Belgrado, la SIM INDUSTRY Service, societ del Gruppo SIM fondata in Serbia nel 2010, si aggiudicata la seconda edizione del premio Leonardi istituito dalla Camera di Commercio Italo-Serba e intitolato alla memoria di Giuseppe Leonardi, fondatore e primo segretario della stessa.
a pagina cinque

9 GENNAIO 2014, GIOVED

di Arturo Messina Siracusa, per quanto si pavoneggi definendosi citt darte e cultura, non che abbia offerto, durante tutto lanno trascorso, un granch di pubbliche iniziative artistiche e musicali, per dimostrare la motivazione di tale- sarebbe proprio il caso di definirlomillantato credito!... Alla fine dellanno ecco, per, la grande abbuffata: il ciclo di appuntamenti che abbracceralmeno quelle incluse nella pubblica agenda- le festivit legate allepifania estendendosi agli eventi progettati per rendere omaggio alla giornata della memoria! Circa venti spettacoli, di cui ben sei nel solo giorno 5 e quattro nel giorno successivo! Parecchie di queste performances sono state assegnate a gruppi di vario genere e varia qualit, mentre non appaiono altri che i siracusani si sarebbero aspettati inclusi per la ben nota qualit e rinomanza Tra quelli non inclusi, ad esempio, hanno fatto notare il Concerto di Capo danno, della benemerita Arcadia 88 di Benito Nastasi, il Concerto lirico dEpifania della Scuola del bel canto ed ortofonia della celebre soprano Giovanna Collica, come pure lultimo spettacolo teatrale de La Nuova Scena ( Tutto per bene, di Luigi Pirandello), nonch lultimo spettacolo teatrale de La Comica (Natale in casa Cupiello) Eppure, sia i concerti lirici, sia gli spettacoli teatrali, ben meritavano venissero offerti ai tantissimi buongustai siracusani; ma si sa che chi ha la leva archimedea, non pu aspirare a sollevare limparzialit di certi amministratori Se i due spettacoli teatrali non sono stati offerti ai siracusani dagli esimi patrocinatori amministrativi, quelli lirici sono stati offerti; ma non dagli amministratori, bens dallArcadia ai propri soci e da Giovanna Collica alla parrocchia di San Corrado alla Mazzarona e a quei pochi che hanno avuto la fortuna, come me, che lhanno saputo per via traverse, occasionalmente e non per comunicato stampa o avviso pubblico. E dire che era- come ha affermato la presidente del Consiglio di Quartiere di Grottasanta, la signora La Mesa- gratis et amore Dei, non solo per gli intervenuti, ma anche per la generosit

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

9 gENNaIO 2014, gIOVED

Nel Pd spaccato si chiede il commissariamento


Il PD ha gi sofferto

Anche lArea Letta convinta sulla scelta di affidare il partito ad esterno

Ma lon. Sofia Amoddio, chiamata in ballo da Armaro rilancia lesigenza dellinit e di quanto venuto fuori dal congresso

Nellauditorium dellIstituto Musicale Giuseppe Privitera lArcadia 88 ha salutato lanno nuovo con un applauditissimo concerto
della stessa soprano Giovanna Collica, fondatrice e direttrice della ben nota Scuola del bel canto e Ortofonia! Di questo concerto riferir domani; in qualche modo, e con il suo consueto garbo, da tenore di grazia, ne ha accennato lo stesso presidente di Arcadia 88, il tenore Benito Nastasi, nel presentare la meravigliosa lirica musical famiglia: il soprano Valeria Fisichella e il basso Roberto Agnello. Nel porgere il saluto ed esprimere gli auguri per il nuovo anno egli ha toccato, infatti, il dolente tasto del teatro comunale, leterna incompiuta, non di Franz Schubert ma dei nostri esimi amministratori, di ieri specialmente che in ben sessantanni non sono riusciti a completare la tessitura della tela di Penelope, che si dice abbia la maledizione addosso, per essere stato costruito con le pietre della demolizione di ben quattro chiese- come ha affermato una delle guide turistiche nel raccontarne la storia, le peripezie, ai tanti visitatori venuti a vederlo in occasione non dellinaugurazione, bens della presentazione dun libro riguardante, vedi caso, proprio la storia delbenedetto teatroMa il bello, anzi il brutto, il guaio, dovr ancora venire: quando si avr la gestione del teatro ma non si avr ancora n il direttore, n si avranno gli spettacoli! Di certo si sa- almeno per dichiarazione pubblica, formaleche vi sar ma non al teatro X comunale, bens al teatro greco, lAida e non per iniziativa della pubblica amministrazione, bens dun privato; quellAida che i Siracusani ebbero il doppio piacere di andare a godersi proprio al teatro greco nel 1979; doppio piacere perch nel ruolo di Amonastro ci fu proprio un siracusano, Lino Puglisi: il pi celebre baritono italiano, che per ben 18 stagioni venne confermato come baritono protagonista a La Scala di Milano e che, lultima volta che cant proprio al teatro greco di Siracusa, interpret Otello nintepopodimenoch da tenore, ruolo da tenore che aveva ricoperto anche ne Il marchese di Roccaverdina, di Milella, al teatro Vincenzo Bellini di Catania con il pi strepitoso successo. A proposito del teatro Vincenzo Bellini, a Siracusa ci sar anche unaltra gatta da pelare: come sar chiamato il teatro comunale, visto che ogni teatro comunale, come quello di Catania, dedicato a un musicista? Di certo si sa- o almeno cos ritengono i tantissimi amatori del teatro e cos ha affermato lo stesso Benito Nastasi- che il teatro comunale sar definitivamente la sede dellistituto musicale comunale Giuseppe Privitera e della stessa benemerita associazione musicalpoetica Arcadia 88 che, tra le pi importanti attivit che da tanti anni svolge, annovera Voci dal Mediterraneo, uno dei pi importanti concorsi per voci liriche nuove. I problemi che oggi la lirica chiamata ad affrontare e a risolvere, grazie allimpegno dei pubblici amministratori, a cominciare da quelli nazionali, regionali, provinciali per giungere a quelli locali, sono tanti e tutti tanto gravi. Ho, comunque, fiducia che si riuscir a superarli, in campo nazionale e in campo locale! Cos ha affermato lo stesso bravissimo e giovanissimo basso Roberto Agnello prima che iniziasse il concerto tutto dedicato a lui e alla sua giovane consorte, meravigliosa a 360 gradi, come strumento vocale, come tecnica, come interpretazione, come padronanza scenica, nonch come prestanza fisica, e che da componente della massa corale del teatro Bellini, ben conosce anche la delicatezza della situazione in quella che ben pu definirsi la citt pi musicale della Sicilia. Accanto alla meravigliosa coppia - omne trinum est perfectum!- lo stesso Benito Nastasi ha sfoderato la sua intramontabilmente adamantina voce e il concerto, con il prezioso apporto del drago del pianoforte, il m Francesco Drago, e la presentazione della mirabile Mirella Parisi, ha meritato pienamente i pi calorosi e prolungati applausi.

Che musicale coppia di sposi!

anni bui, senza programmazione, proprio perch mancavano gli organi del partito. Non si pu commissariare un partito che ha svolto, secondo le regole, le primarie ed ha eletto il suo segretario. Che piaccia o meno, i risultati vanno accettati. Anche quando vennero espletate le primarie per la sindacatura cittadina prosegue lOn. Amoddio in molti chiedevano lannullamento delle primarie che sancivano la vittoria di Garozzo ed anche allora cercai di assumere una posizione sopra le parti e sostenni la legittimit delle primarie. Ora esattamente come allora. Se Santino Armano e gli esponenti del partito che gli sono vicini vogliono collaborare nella conduzione del PD, accolgano le tante aperture manifestate dalla segretaria Castelluccio. arrivato il momento conclude lOn. Amoddio di mettersi a lavoro, di aprire il dialogo tra le varie anime del partito e sintetizzare un programma di lavoro utile e necessario alla nostra provincia rispettando gli organi eletti. Io sono stata eletta per fare il deputato ed gi un compito che assorbe tutto il mio tempo, non mi compete fare il commissario del partito. Il coordinamento dellArea Letta insiste per il commissariamento Dopo la relazione del Coordinatore

In foto, Sofia Amoddio.

provinciale Pappalardo ha condiviso quanto deciso nellincontro

Regionale dellArea Letta confermando la collaborazione con

confronto e manifestazioni pubbliche regionali e di conseguenza la stessa strategia si attuer in provincia di Siracusa. In questa occasione stato individuato Massimo Accolla quale portavoce provinciale del gruppo. Quindi si passati ad analizzare la stato del Pdalla luce degli ultimi eventi che hanno visto Carmen Castelluccio nominare unilateralmente la segreteria del partito. Ostinarsi a non vedere/capire cosa successo l8 di dicembre significa condannare il P.D. di Siracusa alla larea Renzi, insieme confusione e consealla quale intende or- gnare nuovamente il ganizzare momenti di territorio Aretuseo alla

Destra, non basta inventarsi qualche Renziano per dare legittimit ad un organismo; il tutto mentre si attende il pronunciamento della Commissione di Garanzia Nazionale sulla validit del Congresso Provinciale per cui auspichiamo e ci attendiamo un provvedimento di annullamento del Congresso ed il conseguente commissariamento della Segreteria provinciale con figure esterne ed estranee alle logiche che hanno condotto a questa situazione. Non tenere in considerazione e/o ignorare le varie anime del Partito, la cui molteplicit devono essere viste come un arricchimento e non un elemento di scontro, un errore grossolano, la mediazione la prima attivit da mettere in campo per costruire il nuovo e moderno partito che ci vede tutti (o quasi) impegnati dalla sua costituzione. necessario fermarsi un attimo e riflettere: le prove muscolari non giovano a nessuno.

Esempio di finanziamento per Aygo Edition 1.0 3P 7.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + IVA). Anticipo 2.910.23 rate da 96,08. TAN (fisso) 0%. TAEG 5,71%. Rata finale 3.180. Durata di finanziamento 24 mesi. Spese distruttoria 350. Spese dincasso 3,50 per ogni rata. Imposta di bollo 16. Importo totale finanziato e totale da rimborsare 5.390 (oltre spese incasso rata e imposta di bollo). Protezione Persona, copertura Incendio e Furto e garanzie accessorie GAP e Kasko disponibile su richiesta. Salvo approvazione Toyota Financial Services. SECCI disponibile in concessionaria. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/i, emissione CO2 104 g/km.

Aperta la vertenza dei quindici lavoratori licenziati dalla ditta che ha perso la commessa

9 gENNaIO 2014, gIOVED

9 gENNaIO 2014, gIOVED

Il sindacato si dice pronto a manifestazioni anche pi eclatanti Anche sindaco e giunta di Priolo ieri insieme ai manifestanti
lavoratori della ex BNG hanno manifestato davanti alla portineria ovest per rivendicare il diritto ad essere assunti dopo10 anni di professionalit dalla subentrante Sicilsaldo di Gela nella commessa Syndial di Priolo. Numerosi i lavoratori degli appalti che hanno espresso la propria solidariet stazionando alcune ore davanti la portineria, condividendo una lotta di civilt del lavoro che ' unicamente finalizzata a rivendicare il diritto alla continuit professionale. Al sit in dei lavoratori presente la segreteria della CGIL di Siracusa con il segr gen Paolo Zappulla e Enzo Vaccaro, i quali hanno rivendicato per Priolo la riproposizione dell'accordo sottoscritto a Gela da ENI, organizzazioni sindavali, Confindustria e Prefettura per stabilire regole certe nel cambio appalto della zona industriale. Ai lavoratori in sit in giunta la solidariet del sindaco di Priolo Antonello Rizza, della giunta e di una rappresentanza del consiglio comunale, che ha condiviso la lotta dei lavoratori ed espresso la solidariet del' intera cittadinanza Priolese ai lavoratori in sit-in. Il primo cittadino priolese e la giunta hanno sostato per lungo tempo al fianco dei lavoratori davanti ai cancelli della Syndial. Dichiarazione di Stefano Gugliotta segretario generale della Filcams Siracusa, Oggi chiediamo espressamente un segnale da parte di ENI e SYNDIALe dal prefetto per convocare un tavolo per concertare l'assunzione dei lavoratori; in assenza non esiteremo a chiedere alla confederazione di coinvolgere tutte le categorie che operano all'interno della zona industriale per uno sciopero davanti a tutte le portinerie della zona industriale perla giornatas di domani. Non concepibile che ENI a Gela sottoscriva un accordo che garantisce i lavoratori dell'appalto e che a Priolo bisogna bloccare le portinerie per chiedere di essere ascoltati. Riteniamo grave che Sicilsaldo abbia effettuato nuove assunzione per sostituire lavoratori che da un decennio svolgono con professionalit un compito delicatissimo nel ambito della tutela ambientale.

Sit-in dei lavoratgori Bng ai cancelli della Syndial


I

Siamo orgogliosi che una nostra impresa, con leccellenza del management e delle maestranze locali, riesca ad ottenere un prestigioso premio
a SIM Spa si conferma societ leader nellimpiantistica Oil & Gas nellarea Balcanica. Lo scorso 28 novembre, a Belgrado, la SIM INDUSTRY Service, societ del Gruppo SIM fondata in Serbia nel 2010, si aggiudicata la seconda edizione del premio Leonardi istituito dalla Camera di Commercio Italo-Serba e intitolato alla memoria di Giuseppe Leonardi, fondatore e primo segretario della stessa. Il premio stato consegnato ai rappresentanti della SIM dalle massime autorit Italiane, alla presenza delle autorit Serbe e di oltre cinquecento rappresentanti di societ Italiane operanti in Serbia. Il Presidente di Confindustria Siracusa, Francesco Siracusano, ha commentato: Un plauso alla SIM di Guido Caporale. Siamo orgogliosi che una nostra impresa, che mette in campo leccellenza del management e delle maestranze locali, riesce ad ottenere un prestigioso premio allestero. Ci conferma la bont della nostra idea, di sostenere sempre pi le imprese nella ricerca di mercati e lavori allestero, con la passione e la tenacia che sono tipici dei nostri imprenditori e dei nostri lavoratori. Il know-how e gli standard qualitativi gi raggiunti debbono spingerci verso traguardi sempre pi ambiziosi. Nel 2010 dichiara il dott. Guido Caporale, Amministratore Delegato e Presidente della SIM SpA di Siracusa abbiamo preso la decisione di esplorare altri mercati per assicurare continuit operativa e maggiore potenzialit di sviluppo industriale del gruppo, fondando la SIM Industry Service d.o.o., societ serba interamente di propriet della SIM Spa. Ci vuole veramente un grande coraggio e spirito diniziativa per affrontare scommesse imprenditoriali di tale portata e un grande sforzo per raggiungere tali risultati di eccellenza. Tutte le attivit commerciali, amministrative e le operazioni industriali sono state gestite direttamente dalla sede di Siracusa, sia mobilitando sul territorio un management italiano, sia supportando direttamen-

Siracusano:Un plauso alla Sim di Caporale


L

Il presidente di Confindustria Siracusa soddisfatto per il traguardo raggiunto dallimpresa

In foto, il presidente di Confindustria, Francesco Siracusano.

In foto, la manifestazione di ieri mattina alla Syndial.

Chiesta unaudizione di Giacchetti a Palermo sulla questione Inda


Il deputato regionale Marika Cirone Di Marco, insieme al
collega On. Antonio Venturino, ha chiesto unaudizione al presidente della Commissione cultura dellArs sulla questione Inda, alla presenza del Commissario straordinario, Alessandro Giacchetti. Lo scopo quello di richiamare lattenzione della Regione Siciliana sullInda, sollecitando il Ministero dei Beni culturali, in materia di riformulazione dello statuto e di nomina degli organismi di gestione dellIstituto. Verr chiesto, inoltre, un rendiconto della situazione attuale dellInda, non solo dal punto di vista finanziario, ma anche per le scelte da adottare sul programma di spettacoli e di preparazione al Centenario. A otto mesi dallo scioglimento del Consiglio di amministrazione, appare pi che mai urgente superare la gestione commissariale e definire al pi presto una nuova governance dellInda, nominando personalit di livello nazionale ed internazionale scelte dal mondo accademico, della cultura e dallambito dei pi prestigiosi enti teatrali e dellimprenditoria culturale. Altro tema riguarda la necessit di porre argine alla costante esclusione di artisti siracusani, spesso di caratura nazionale e costretti a lavorare fuori dalla nostra citt, dal novero delle scelte fatte in occasione delle rappresentazioni classiche. Occorre uninterlocuzione tra Regione Siciliana e Stato affinch possano procedere omogeneamente per il rilancio dellInda, nellinteresse della Comunit non solo siracusana, ma nazionale.

POLITICA

In foto, Alessandro Giacchetti.

te le operazioni sul territorio. La SIM Industry Service aggiunge lamministratore della Sim, Guido Caporale destinata ad avere un ruolo permanente nellarea balcanica, non solo nel settore delle costruzioni impiantistiche ma anche nella fornitura di impianti chiavi in mano. I risultati raggiunti dimostrano che siamo in grado di accettare nuove sfide, che siamo sempre in grado di mantenere gli impegni e il premio Leonardi la conferma di questo percorso. La scelta dellazienda da premiare, in una rosa di ben cinquecento imprese , viene fatta da una commissione mista composta da rappresentanti della Camera di commercio italo-serba, dellIce e dellAmbasciata dItalia a Belgrado. Nellanno 2011 il premio stato attribuito, ad esempio, al gruppo FIAT. Il premio stato consegnato a Guido Caporale dal presidente della Camera di Commercio Italo-Serba Andrea Simoncelli alla presenza delle massime autorit serbe, dei ministri dellEconomia e dellAgricoltura Sasa Radulovic e Dragan Glamocic, dellAmbasciatore dItalia a Belgrado Giuseppe Manzo, degli ambasciatori della Germania, Grecia, Indonesia e Romania e dei pi importanti gruppi industriali italiani.

Entra nelle battute conclusive il processo a carico di Linguanti e Battaglia

9 gENNaIO 2014, gIOVED

9 gENNaIO 2014, gIOVED

Omicidi Giacona e Bologna Gli imputati si discolpano


Per la prossima udienza, fissata per la giornata di domani, prevista la requisitoria da parte del pubblico ministero
Si protestano del tutto innocenti
Antonino Linguanti e Salvatore Battaglia i due imputati al processo per gli omicidi di Salvatore Bologna e di Salvatore Giacona, entrambi avvenuti a Cassibile a distanza di sette anni luno dallaltro. Al processo, giunto alle ultime battute dinanzi alla Corte dAssise di Siracusa, ludienza di ieri mattina stata caratterizzata dallesame degli imputati alla sbarra. Dei due, soltanto Linguanti ha inteso rispondere alle domande del pubblico ministero. Luomo ha sottolineato a pi riprese di non centrare nula con i due omicidi che gli vengono contestati. Riferendosi allomicidio Bologna, ha detto di non avere mai conosciuto la vittima, strangolata con un filo elettrico il 5 febbraio 2002. Non solo, ha fatto rilevare che in quel periodo in cui stato ucciso il Bologna, egli si trovava detenuto in carcere. Ero completamente dedito al lavoro - ha detto lassistito dellavvocato Domenico Mignosa - E non mi interessavo di faccende illegali. Sui rapporti con il collaboratore di Giustizia Sebastiano Troia, che lo tira in ballo per entrambi i fatti di sangue, Bologna sostiene di non conoscerlo. Sullamicizia con il coimputato Battaglia, invece, Linguanti dice che si sarebbe limitata a rapporti di conoscenza limitatamente alla sua passione per le Vespette e alla disponibilit di pezzi di ricambio che spesso gli venivano richiesti. Salvatore Battaglia, invece, non ha inteso sottoporsi ad esame, ma ha rilasciato dichiarazioni spontanee con le quali ha ribadito di essere nato in un rione difficile di Siracusa ma di avere fatto la scelta di lavorare sin dalla tenera et e di applicarsi in palestra e sul ring del pugilato per affermarsi in campo internazionale. Sulla conoscenza con il Troia, che lo accusa di avere eseguito assieme a lui lomicidio del portalettere Giacona, consumato il primo aprile 2009 nelle campagne di Cassibile, limputato dice di averlo visto in qualche circostanza presso lautocarrozzeria in cui lavorava, per sistemargli una vecchia Fiat Punto. Ha detto anche di averlo favorito fornen-

Eseguita lautopsia sul corpo della puerpera morta venerd


Si
dovr attendere lesito dellesame istologico per avere un quadro clinico definitivo e potere cos stabilire quali siano state le cause del decesso di Lorena La Rosa, la floridiana di 33 anni, giunta in condizioni critiche allospedale Umberto primo di Siracusa venerd mattina insieme alla figlioletta morta in grembo. Lesamde autoptico stato eseguito dal medico legale Francesco Coco, che ha ricevuto specifico incarico da parte del sostituto procuratore Tommaso Pagano che sta coordinando linchiesta sulla morte della puerpera e della piccola Nicole. Ilcompagno Danilo Tin non si d pace e vuole comprendere come sia stato possibile che la compagna e la figlioletta in grembo potessero perdere la vita in questo modo assurdo ed incomprensibile. Dallesito dellautopsia, che stata eseguita anche sul corpicino della piccola che non ha fatto in tempo a venire alla luce, si potranno avere chiari i dettagli di quanto avvenuto in quei lunghi minuti durante i quali la puerpera rimasta praticamente distesa sul pavimento di casa senza dare segni di vita. Al momento non c alcun medico iscritto sul registro degli indagati tra quelli ceh hanno avuto in cura la paziente sia nei giorni precedenti al malore sia quando giunta al repato di neonatologia dove p stata sottoposta prima al parto cesareo per lestrazione del

E stata disposta dal sostituto procuratore Tommaso Pagano

Lha effettuata il medico legale Francesco Coco per comprendere quali siano state le cause del decesso della donna

In foto, Lorena La Rosa. feto morto e successivamente ad intervento neurochirurgico per ridurre le lesioni provocate dalla prolungata assenza di ossigeno. Il magistrato sta acquisendo cartelle cliniche, varia documentazione medica e soprattutto i tabulati telefonici per comprendere il tipo di conversazione e il tempo intercorso dal momento in cui il compagno della vittima ha chiamato il 118, larrivo della prima ambulanza non medicalizzata e la seconda con la quale la donna stata soccorsa e trasportata in ospedale a Siracusa.

In foto, il palazzo di Giustizia di viale Santa Panagia.

dogli alcuni barattoli di olio per la macchina. Dei rapporti con Linguanti, invece, ha confermato che qualche volta si sia recato

a casa sua ma esclusivamente per lavoro o per rititare pezzi di ricambio delle moto. Il processo va a discussione. Gi

per la giornata di domani fissata la requisitoria del pubblico ministero. F.N.

SPORT

Si cerca di capire se il lasso di tempo perduto nei soccorsi possano essere, insomma, stati fatali alla puerpera. Un cruccio che rode linconsolabile compagno della donna, che aspettava quel lieto evento della nascita della primogenita che sarebbe dovuto avvenire di l a poco tempo. Poi la tragedia che non ti attendi ma che inesorabile colpisce senza dare alcun preavvertimento. I l compagno che torna a casa dal lavoro e nota la trentatreenne estetista riversa sul pavimento priva di conoscenza. La chiamata disperata al 118 e il concatenarsi di fatalit su fatalit, fino allarrivo ormai senza speranza allospedale Umberto primo, dove i sanitari tentano di tutto per salvare dapprima la figlioletta ancora in placenta, praticando un parto cesareo, e successivamente di strappare alla morte la donna, le cui condizioni cliniche erano disperate e anche se si fosse salvata, la sua vita sarebbe stata fortemente condizionata dalla prolungata assenza di ossigeno che ha compromesso alcuni organi vitali. Francesco Nania

Continua la preparazione lS.C.Siracusa che do-

Sara consegnato luned prossimo a Gigi Calabrese il cartellino viola


del Cartellino Viola di novembre al calciatore Luigi Calabrese. Il Cartellino Viola un'iniziativa nata nel 2011 dalla collaborazione di Fiorentina e del suo main sponsor Mazda. Grazie alla partecipazione di una giuria composta da prestigiosi esponenti della stampa e non solo, ogni mese viene assegnata una targa al miglior interprete dei valori di correttezza e rispetto dell'avversario. Nonostante il regolamento preveda lassegnazione della targa ai soli tesserati di Serie A, Serie B e Lega Pro, la Giuria ha voluto fare uneccezione e conferire il riconoscimento di novembre a Luigi Calabrese per il gesto compiuto nellincontro con Citt di Rosolini. Secondo i giurati si legge nella nota inviata alla societ questo gesto rappresenta, nella sua semplicit, il necessario senso di sportivit che dovrebbe caratterizzare ogni incontro sportivo, ad ogni livello. Luned pomeriggio Luigi Calabrese ritirer a Firenze il Cartellino Viola di novembre.

menica ospiter il Taormina nel diciottesimo turno di campionato. Seduta pomeridiana questoggi per gli azzurri di mister Strano che hanno lavorato sulla forza e sulla parte tattica con partitelle a tema. A riposo Gianluca Palmiteri; il resto del gruppo a disposizione del tecnico azzurro. Una partita esaltante come quelle che il Siracusa sta disputando nelle ultime giornate - ha detto in sala stampa il giovane difensore Federico Brancato ripercorrendo il successo sul Vittoria -. Match intenso dal punto di vista agonistico perch il Vittoria in casa dar del filo da torcere a chiunque. La squadra gira alla grande, merito di tutti. Adesso per dobbiamo lavorare al meglio in vista di domenica. Ci vuole unaltra grande prestazione collettiva. un onore giocare con la maglia del Siracusa. la citt merita palcoscenici pi importanti e spetta a noi mettere i presupposti perch ci avvenga. La societ lieta di comunicare lassegnazione

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,25 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/i, emissioni CO2 176 g/km

Omicidio colposo: riesumato il cadavere di unanziana


La donna era deceduta dopo qualche giorno di ricovero al reparto di rianimazione dellospedale Umberto primo a seguito di un incidente
Estato riesumato ieri mattina il
cadavere di unanziana, deceduta alla fine del mese di novembre scorsa a causa di un incidente stradale. La riesumazione stata disposta dal pubblico ministero Tommaso Pagano, che ha affdato lincarico di effettuare lautopsia sul corpo della donna Rita Nizza di 64 anni. Ad eseguire lesame autoptico stato il medico legale Francesco Coco su incarico del magistrato. Insieme a lui i medici legali Carpinteri e Benenati nella qualit di periti di parte, in particolare per due rianimatori e in difesa di due cardiologi dellospedaleUmberto primo di Siracusa i quali, insieme ad un neurocirurgo dello stesso nosocomio sono stati iscritti al registro degli indagati per il resto di omicidio colposo. Lautopsia servita ad osservare il quadro clinico della donna deceduta in ospedale dopo qualche giorno dal suo ricovero a causa delle lesioni riportate in un incidente stradale. E stato visto il quadro clinico, le codizioni del cuore ed stato disposto un esame istologico per completare lesaattribuibili ai sanitari che lhanno avuta in cura. Lincidente stradale avvenuto la mattina del 23 novembre scorso lungo la Maremonti, allaltezza di contrada Cavadonna. Una Jeep ed una Renault Modus si sono scontrate frontalmente e ad avere la peggio stata Rita Nizza, che si trovava alla guida della Renault. Lanziana, in gravi condizioni, stata sccprsa ricoverata allospedale Umberto I di Siracusa dove i medici si sono riservati la prognosi sulla vita. La donbna rimasta qualche giorno ricoverata nel reparto di rianimazione prima che il quadro clinico precipitasse e la donna morisse. Per gli altri tre tutti a bordo del fuoristrada solo qualche contusione. Sul posto le pattuglie della polizia municipale e dei carabinieri che hanno ricostruito la dinamica. Sembrerebbe da una prima ricostruzione dellincidente, che la conducente della Renault Modus abbia perso il controllo del mezzo invalendo la corsia di marcia opposto dove sopraggiungeva il fuoristrada. F.N.

Il provvedimento disposto dal pubblico ministero Tommaso Pagano

9 gENNaIO 2014, gIOVED

vita di Quartiere

9 gENNaIO 2014, gIOVED

Agevole escursione che assorbir lintera giornata annotata nellagenda degli appuntamenti naturalistici per la data di domenica prossima

Uccelli: specie mol-

S. Lucia: Conferenza ornitologica in nota per giorno 25 febbraio alle 18,30

In foto, lospedale Umberto primo di Siracusa.

me autoptico. La riesumazione del cadabere stata cenessaria perch prima di seppellirla, alla donna stata eseguita soltanto

unispezione cadaverica dalla quale non sono emersi dati significativi ai fini della definizione delle eventuali responsabilit

Abbonamenti bus prorogati al 31 gennaio


Lamministrazione

CITTA

Nessuna responsabilit del camionista nel decesso di uno scooterista


Non vi fu alcuna responsabilit da parte del
conducente di un camion nella morte di uno scooterista in occasione di un incidente stradale avvenuto otto anni addietro a Siracusa. Il giudice monocratico Andrea Migneco ha emesso sentenza di assoluzione perch il fatto non sussiste nei confronti di Salvatore Siracusano, lentinese. E passata in toto la linea adottata dalla difesa, rappresentata dallavvocato Aldo Ganci, mentre il giudice ha disposto contestualmente la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica di Siracusa per contestare il reato di falsa testimonianza a carico di una teste. La vicenda presa in esame nel corso del processo riguarda lincidente stradale avvenuto l11 luglio 2006 in via Elorina. In quella circostanza la vittima Lorenzo Salvatore Failla, in sella ad un ciclomotore fin la sua cordsa contro un mezzo pesante che procedeva in senso inverso. Ad avere la peggio stato lo scoterista che deceduto sul colpo. In un primo momento, sulla scorta della perizia eseguita dallingegnere Chiarenza, la Procura chiese larchiviazione del caso. Successivamente, linchuesta stata riaperta alla luce della testimonianza di una donna, Silvana Motta, la quale ha confermato anche in istruttoria dibattimentale quanto avrebbe visto in quella circostanza. Dalla testimonianza si rilevava la responsabilit del camionista nella morte delluomo sul ciclomotore, il quale avrebbe tenuto unandatura elevata sul rettilineo del viale Epipoli. Ma nel corso dellistruttoria dibattimentale e lesame del teste hanno fatto emergemze alcune incongruenze che hanno indotto il giudice monocratico a non prendere in considerazione le dichiarazioni della teste. La difesa del camionista ha sem,pre sostenuto che il suo assistito avrebbe mantenuto la destra e, al momento in cui ha notato lo sbandamento dello scooterista che stava piombando sul mezzo pesante, avrebbe tentato unestrema manovra per evitarlo, senza per riuscirci. R.L.

CRONACA

comunale ha disposto una proroga fino al 31 gennaio prossimo del servizio di abbonamento tratuito per il trasporto pubblico di anziani e persone indigenti. La decisione scaturita a seguito della segnalazione che diversi pensionati che usufruiscono di tale agevolazione, hanno avanzato agli uffici comunali. Si stava ripresentando il problema dello scorso anno quando stata consegnata la nuova tessera abbonamento soltanto nel mese di giugno. In questo lasso di tempo, gli uffici comunali, di concerto con lAst dovranno verificare la posizione dei richiedenti e rilasciare un nuovo abbonamento che copra tutto lanno 2014 evitando in questo modo i disagi accusati gli altri anni.

n agenda per la data di domenica 19 gennaio 2014 una visita guidata al sito del colle Temenite; agevole escursione promossa dallassociazione Natura Sicula di Siracusa. Maggiori informazioni sullevento possono essere attinte attraverso lutenza telefonica cellulare 328 8857092. A fare da guida: Fabio Morreale. Il raduno dei partecipanti previsto per le 9:30 in via Necropoli Grotticelle, davanti ingresso villa Reimann. La durata dellescursione si estender allintera giornata. Il contributo richiesto a ciascun partecipante sar di 7 euro (per i soci di Natura Sicula soltanto 5). La collina aretusea su cui fu scolpito il Teatro Greco doveva essere considerata

Neapolis: Una visita guidata al sito del colle Temenite


sacra gi dai Siculi. Dalla nuda roccia calcarea emergono importanti monumenti, tra cui la Via dei Sepolcri (foto), il Teatro Lineare, le Mura Dionigiane, il Tempio di Demetra e Core, il canale Galermi. Oltre al patrimonio botanico custodito nella villa Reimann, degno di menzione un endemismo puntiforme le cui uniche stazioni al mondo sono, oltre al Colle Temenite, la Tonnara di S. Panagia e la Balza Akradina: lOrigano siciliano (Origanum honites). Il Colle Temenite (dalla parola greca Temenos che significa Recinto) un piccolo rilievo montuoso di forma semicircolare che divide in due parti il Parco Archeologico della Neapolis; a sud vi la zona occupata dai principali monumenti greco romani (Teatro Greco, Ara di Ierone e Anfiteatro Romano con le annesse Piscine sotterranee) e a nord vi sono le cosiddette Latomie, tra cui quella del Paradiso, sovrastata proprio da questo piccolo colle. La sommit del Colle Temenite raggiungibile tramite la cosiddetta Via dei Sepolcri, una strada di aspetto curvilineo scavata nella roccia ai cui lati vi sono numerose caverne artificiali che fungevano da vere e proprie Catacombe in cui venivano sepolti i personaggi illustri dellantica Pentapoli di Siracusa. Limbocco alla Via dei Sepolcri ubicato dietro al Teatro Greco, in prossimit del quale sorgono le rovine del Tempio di Apollo Temenite; in origine esso era un piccolo tempietto collaterale ad uno pi ampio consacrato sempre al Dio Apollo, ubicato sulla sommit del Colle Temenite. Alcuni scavi condotti sulla sommit di questo rilievo hanno portato alla luce diverse rovine tra cui quelle di questo presunto Tempio (ormai totalmente distrutto) e resti di altri edifici; senza dubbio il cosiddetto Colle Temenite doveva probabilmente essere lAcropoli dellantica citt di Siracusa, anche se alcuni archeologi credono che essa era localizzata presso lattuale quartiere Acradina in prossimit dellomonima Balza ubicata nella Latomia dei Cappuccini, o addirittura che lantica Acropoli sia racchiusa allinterno dellattuale Cattedrale di Santa Lucia. Bisogna dire infine che presso le pareti del Colle Temenite vi sono delle caverne di cui una che doveva ospitare la vera Tomba di Archimede. Presso il Colle Temenite sono state rinvenute le rovine di un Teatro ancor pi antico del Teatro Greco. Esso noto come il Teatro Lineare per la sua piccola cavea di forma quadrangolare. Attorno a questo teatro vi sono delle grotte quadrangolari scavate nella friabile roccia iblea che dovevano ospitare delle edicole votive consacrate al cosiddetto Culto degli Eroi, ossia ai defunti che, dopo aver oltrepassato loltretomba, sarebbero stati venerati come veri e propri eroi a seconda delle azioni che hanno compiuto nella loro vita. Queste grotte sono state utilizzate in epoca bizantina come sepolcri paleocristiani.

to rare e specie molto comuni in Sicilia il titolo della conferenza promossa per la data di mercoled 25 febbraio alle 18:30 presso la sede dallassociazione Natura Sicula di Siracusa, in piazza S. Lucia 24/B-C. Relatore della conferenza promossa da Natura Sicula Renzo Ientile, ornitologo. Le attivit umane alterano gli equilibri in natura, i gabbiani si sono insediati nelle citt, dalle campagne sono spariti gli avvoltoi. Molte specie di uccelli sono sfavorite e poche altre sono favorite: vengono presentati alcuni emblematici casi per illustrare come si evoluto il paesaggio naturalistico in Sicilia nel corso dell'ultimo secolo. L'evoluzione stessa degli uccelli da antenati teropodi celurosauri ha sempre rappresentato uno dei pi grandi ed affascinanti misteri dell'evoluzione. In pieno dibattito fra sostenitori ed oppositori delle teorie di Darwin, venne trovata nel 1860 in Baviera la prima penna fossile e, poco dopo, lo scheletro dell'animale al quale tale penna era verosimilmente appartenuta. Si trattava del celeberrimo Archaeopteryx, risalente al tardo Giurassico e lungamente considerato quale membro pi arcaico della classe Aves. Tale gruppo monofiletico qualificato dalla presenza di penne omologhe a quelle degli uccelli attuali, tali da permettere all'animale di volare.

10

9 gENNaIO 2014, gIOVED

el corso del 2013 oltre 1800 utenti si sono rivolti al Corecom Sicilia per tentare di risolvere un problema con gli operatori telefonici e di questi oltre il 50% sono usciti dal Corecom con la soluzione del problema. Tra indennizzi e bollette annullate sono rientrati nelle tasche dei cittadini siciliani oltre 300 mila euro, grazie al servizio di conciliazione che il Corecom svolge dal 2012, su delega dellAgcom, a titolo gratuito, a difesa e a garanzia dei diritti dei cittadini. I casi pi frequenti riguardano i problemi sulla migrazione (passaggio da un operatore allaltro), le contestazioni di importi non dovuti in fattura, il superamento della soglia dei costi per il roaming internazionale legato soprattutto ai periodi di vacanza allestero, i distacchi di linea in-

Bilanci: Rimborsi con il CORECOM


giustificati e lattivazione di servizi mai richiesti o problematiche legate alla linea Adsl. Rispetto al 2012, il Corecom Sicilia ha ricevuto il 60% di istanze in pi, a testimonianza che i cittadini siciliani incominciano a conoscere e ad apprezzare le nuove attivit svolte. Ma ancora di pi si pu e si deve fare; perch siamo ancora lontani dai numeri dei Corecom che svolgono la loro attivit in regioni simili alla Sicilia in termini di popolazione, come il Lazio e la Lombardia, e dove si opera da diversi anni. E fondamentale che i vertici dellamministrazione regionale mantengano gli impegni assunti in merito allapertura di una sede distaccata del Corecom a Catania, per facilitare lespletamento dei tentativi di conciliazione anche agli utenti della Sicilia orientale, che spesso, scoraggiati dal viaggio per venire nella nostra sede di Palermo, non producono listanza o addirittura, dopo averla inoltrata, rinunciano senza presentarsi. I Comitati regionali per le comunicazioni (Co. Re. Com.) sono organi previsti dalla legge Maccanico istitutiva dell'Agcom, disciplinati per specificamente da leggi delle singole Regioni con funzioni di organo di governo, garanzia e controllo sul sistema delle comunicazioni in ambito regionale. Nei confronti dell'Agcom rappresentano organi funzionali, mentre costituiscono organi indipendenti di garanzia e consulenza per le giunte ed i consigli regionali. Secondo l'art. 117 della Costituzione l'ordinamento del settore delle comunicazioni materia di competenza legislativa concorrente

Somme rientrate in tasca ai consumatori fra indennizzi e bollette annullate

tra Stato e Regioni. A livello nazionale rileva l'Agcom come autorit indipendente in tale ambito, la quale di concerto con la Conferenza dei presidenti delle Regioni e delle Province autonome e la Conferenza dei presidenti dell'Assemblea dei Consigli Regionali e delle Province autonome ha delegato ai comitati regionali per le comunicazioni alcuni dei compiti previsti dalla legge Maccanico. Il 16 dicembre 2009 sono state sottoscritte a Roma le convenzioni per lesercizio delle nuove funzioni delegate tra lAutorit per le garanzie nelle comunicazioni ed i Comitati di Calabria, Lazio, Lombardia, Toscana, Umbria, il Comitato provinciale di Trento ed i relativi rappresentanti delle Regioni e delle assemblee legislative. In particolare, a questi Comitati regionali - cui seguirono quelli di tutte le altre Regioni e della provincia autonoma di Bolzano - sono state delegate competenze in materia di: vigilanza sull'esercizio dellattivit radiotelevisiva locale, mediante il monitoraggio delle trasmissioni dell'emittenza locale; tenuta del Registro degli operatori di comunicazione; definizione delle controversie tra operatori del settore ed utenti. Inoltre, ai comitati demandata l'attivit di conciliazione delle controversie in materia di telecomunicazioni tra utenti ed operatori delle telecomunicazioni. Il tentativo di conciliazione condizione necessaria per la soluzione delle controversie, in assenza del quale non sono procedibili eventuali cause davanti al giudice ordinario.

l terremoto del Val di Noto del 9-11 gennaio 1693 rappresenta, assieme ai terremoti del 1169 e del 1908, l'evento catastrofico di maggiori dimensioni che abbia colpito la Sicilia orientale in tempi storici. Con una magnitudo momento pari a 7,4 considerato il terremoto pi forte mai registrato nell'intero territorio italiano. Risulta inoltre essere il ventitreesimo terremoto pi disastroso della storia dell'umanit, almeno tra quelli storicamente accertati. L'evento sismico provoc la distruzione totale di oltre 45 centri abitati, interessando con effetti pari o superiori al XI grado Mcs (scala Mercalli) una superficie di circa 5600 km2 e causando un numero complessivo di circa 60 mila vittime e raggiungendo in alcune aree l'XI grado Mcs. La prima forte scossa (circa VIII grado Mcs) della sequenza sismica che comprende questo terremoto arriv improvvisamente la sera del venerd 9 gennaio 1693 alle ore 21 circa con epicentro tra Melilli e Sortino. Crollarono numerosi edifici un po' dappertutto e vi furono vittime, altri edifici si lesionarono seriamente. Dato che il giorno dopo, il sabato, pass senza forti scosse, la gente si illuse che tutto fosse finito. La domenica mattina, 11 gennaio, alle ore 9 si ebbe una nuova forte scossa ed un'altra circa un'ora dopo. Ma l'evento principale (XI grado Mcs), la tremenda e distruttiva scossa di 7,4 Mw, scocc alle 13:30 provocando l'immane distruzione e l'innesco del successivo maremoto. Il secondo evento, il cui epicentro stato identificato al largo del Porto di Catania, si proposto che non facesse parte dell'evento accaduto due giorni prima, ma che si tratti di un vero e proprio secondo terremoto che aggrav sulla popolazione gi colpita dal primo, coinvolgendo un'ampia area della Sicilia e della Calabria, con attestazioni di effetti anche sull'isola di Malta; tuttavia l'estrema vicinanza tra i due eventi e l'assenza di dati tecnici rilevati non permettono di stabilire con estrema precisione la natura dei due eventi. Lo sciame sismico con le scosse di assestamento, anche forti, si protrasse ancora per circa 2 anni con un numero elevatissimo di repliche (circa 1.500 eventi). Il numero pi elevato di vittime fu registrato nella citt di Catania nella quale morirono 16 mila persone su una popolazione di circa 20 mila, a Ragusa dove persero la vita circa 5 mila persone su 9 mila, 950, a Lentini con 4 mila vittime su 10 mila abitanti, ad Occhiol (l'antica Grammichele) che contava 2 mila , 910 abitanti e ne perirono il 52% e a Siracusa con circa 4000 vittime su 15.339 abitanti a Militello con circa 3 mila vittime su una popolazione di quasi 10 mila, a Mineo i morti furono 1355 su 6 mila, 723 abitanti, a Licodia Eubea vi furono 258 vittime censite su una popolazione di circa 4 mila abitanti; gli altri centri ebbero dal 15% al 35% di morti rispetto alla popolazione residente, pi di 1000 le vittime a Caltagirone, anch'essa in gran parte rasa al suolo, su una popolazione di circa 20 mila persone, tranne Palazzolo Acreide e Buscemi che lamentarono la scomparsa del 41% degli abitanti. Ma anche la Val Demona, a nord del Simeto, fu duramente colpita. Il De Burigny fa ascendere a circa duemila i morti ad Acireale, su una popolazione che il Vigo stima in 12 mila abitanti. Le caratteristiche dell'evento principale consentono di considerarlo, per molti aspetti, simile al terremoto del 1169 e suggeriscono che la struttura sismogenetica sia posta in mare.

Date: A 321 anni dal sisma del 9-11 gennaio del 1693

Riflessioni: Chi non ama sconosce Dio


9 gENNaIO 2014, gIOVED

11

Le parole chiare del santo padre Papa Francesco risuonano nella chiesa siracusana e non soltanto

ancora il vescovo di Noto ad intervenire in prima persona sul senso vero dellessere cristiano nei giorni in cui il nuovo anno muove i suoi primi passi. Ecco di seguito cosa afferma il presule in merito al tema affrontato. E bello essere buoni, ma come Ges vuole, cio con un serio impegno a vivere intensamente i valori e le virt della misericordia, dellaccoglienza, del rispetto reciproco. Dobbiamo, infatti, convincerci che - di fronte alle moltitudini, carenti di tutto, affamate, indigenti, abbandonate e afflitte dalla solitudine-, sia grave la responsabilit di un cristianesimo fin troppo accomodante e troppo poco coerente. Se uno ha ricchezze di questo mondo e vedendo il proprio fratello in necessit gli chiude il proprio cuore, come dimora in lui lamore di Dio? (1 Gv 3,17).. In questa direzione, Papa Francesco azzarda ad occhi aperti il sogno di una Chiesa povera e dei poveri. Vorremmo poterlo seguire in questo

Troppo gravi le responsabilit di un cristianesimo eccessivamente accomodante


sogno, nella speranza di non sognare (noi) ad occhi chiusi. E per questo che ho inteso accogliere, nellobbedienza della fede, il monito del Papa ad aprire i conventi chiusi ai nostri fratelli immigrati: aprire le nostre strutture alla solidariet. Fino ad ora stato possibile fare qualcosa, lavorando soprattutto su piccole strutture, messe a disposizione da alcune comunit di suore. Tuttavia, le nostre grandi strutture resteranno veramente e concretamente disponibili per fronteggiare la futura emergenza. Apprezzo per altro il gesto di qualche sacerdote che ha manifestato il desiderio di collaborare anche con la propria parrocchia, mentre attendo dai vicari foranei la mappatura delle piccole o grandi strutture che potrebbe risultare preziose allo scopo della manifestazione della nostra solidariet e accoglienza. Sono per i nostri cuori chiusi che dovremo aprire e insieme ai cuori anche le ossa con cui confrontarsi e non tante delle astrazioni volontaristiche con cui crogiolarsi. Non il Cristianesimo del a Natale si pu dare di pi, del a Natale bisogna essere pi buoni, della classica buona azione: come aiutare la vecchina sulle strisce pedonali, inviare un sms del valore di due euro a qualche sconosciuta fondazione che, per, si occupa - parola magica - di bambini, o acquistare una stella di Natale per il villaggio dellAfrica dal nome impronunciabile (in fondo, un vero affare: poca cosa, minimo tempo perso, spesa, tutto sommato, limitata!). E il Cristianesimo, invece, di chi non si accontenta di essere buono solo a Natale, ma in ogni istante della propria esistenza diventa compagno, amico, fratello di tutti i poveri del mondo. Perch, come dice san Giovanni della Croce, alla sera della vita quello che conta aver amato. E il cristianesimo di chi pu affermare: S, io so dov mio

nostre case. Il Vescovo deve dare lesempio per tutti e, perci, ho chiesto ai miei collaboratori stretti di immaginare la possibilit di ospitare anche nella foresteria dellepiscopio qualche famiglia che si trovi in particolare disagio (fosse anche qualche famiglia nostra, specialmente bisognosa). Chi non ama non ha conosciuto Dio, perch Dio amore (1Gv 4,8) E un cambiamento di rotta radicale, che porta dritto al cuore del Cristianesimo i nomi propri delle persone e non le loro generalit anagrafiche, i volti concreti della gente e non delle immagini, il prossimo in carne e

fratello, lo so perch prego per lui, condivido con lui quello che posso e nelle mie scelte quotidiane lo porto sempre nel cuore. Andiamo con speranza a Betlemme, andiamo a vedere il mistero stupendamente buono di chi ci ama instancabilmente e ci cerca soprattutto a partire dalla miseria della mangiatoia delle nostre vite, di chi ci attende e cerca tra tanti il nostro volto. Andiamo a vedere che lunica luce la sua! Mettiamoci in cammino dunque la Verit cammino, insegna Papa Francesco-, senza paura, recuperando in Ges la festa di vivere, il gusto dellessenziale, il sapore delle cose semplici, la fontana della pace, la gioia del dialogo, il piacere della collaborazione, la voglia dellimpegno storico, lo stupore della vera libert, la tenerezza della preghiera. In questo cammino non dimentichiamo la nostra Chiesa sorella di Butembo-Beni. Cos si esprime ancora il vescovo di Noto mons. Staglian.

Promosso dalla rete dei centri antiviolenza di Raffaella Mauceri, sar coordinato dalla dott.ssa Sofia Milazzo

Boom

Citt: Boom di adesioni al corso di criminologia


portunit d'eccellenza a tutti coloro che a vario titolo ne sono interessati. Prestigiosi docenti, la dott.ssa Angela Gian, gi direttrice della casa circondariale di Cavadonna e il prof. Giovanni Mazzone docente di diritto penale presso l'universit di Catania. Introduce e coordina le lezioni, la dott.ssa Sofia Milazzo (nella foto), psicologa, socia storica della Rete Antiviolenza siracusana di Raffaella Mauceri la quale non mancher di portare il suo saluto a nome della Rete tutta. La criminologia l'insieme ordinato delle conoscenze empiriche sul crimine, sul reo, sulla condotta socialmente deviante e sul controllo di tale condotta. Oggetti fondamentali di studio sono i reati, la cui definizione sociale e normativa, e i loro autori. Sono stati fatti in passato tentativi

di iscrizioni al corso di criminologia che avr luogo a Villa Reimann venerd 24 e sabato 25 gennaio p.v. : 30 rappresentati delle Forze dell'Ordine (carabinieri, poliziotti e guardie di finanza) e 42 specialisti/e nei vari settori: avvocati/e, psicologi/ghe, assistenti sociali, universitari, operatori sociosanitari ecc. E sebbene sia impossibile accogliere altre domande perch non rimasto libero nemmeno un posto in piedi, continuano ad arrivarne con preghiera di essere messe in "riserva" qualora qualcuno non potesse presentarsi per sopraggiunti ostacoli o imprevisti. Il corso, lo ricordiamo, nasce per iniziativa congiunta della Rete Centri antiviolenza-antistuproantistalking fondata e diretta da Raffaella Mauceri e l'associazione

antiracket "Salvatore Raiti" presieduta dal sig. Giuseppe Barreca, e apre una nuova stagione di corsi di criminologia che intende offrire op-

di arrivare a definire dei delitti "naturali", condivisi come tali da tutte le culture, ma essi hanno portato sostanzialmente a un nulla di fatto; il delitto, in questo senso, non pu essere inteso come fatto biologico o "assoluto", ma come frutto di una certa definizione sociale che varia in funzione del tempo (storia) e dello spazio (geografia), ossia varia da cultura a cultura. Crimine, diritto e cultura sono pertanto concetti profondamente interrelati tra loro. Dal punto di vista storico, i primi albori della criminologia si hanno con l'affermarsi della cultura illuminista nel XVIII secolo e in particolare con l'intellettuale giurista italiano Cesare Beccaria e il suo trattato "Dei delitti e delle pene". Nasce in questo contesto la cosiddetta scuola classica.

12

Date uniche nella storia della nostra repubblica


di Santo Lauria Dicembre 1994 Dimissioni di Silvio Berlusconi a seguito del tradimento della Lega Nord. Non era stato possibile rispettare il solenne contratto con gli italiani firmato davanti al notaio Bruno Vespa, scrittore e giornalista della televisione e del periodico Panorama. Gennaio 1995 Primo governo tecnico presieduto da Dini che poi si trasform in politico spostandosi a sinistra per cui fu consumato il secondo tradimento del Centrodestra dopo quello della Lega, la quale poi procedette alla donchisciottesca proclamazione a Mantova del Parlamento della Lega Nord, in barba ai principi costituzionali e inneggiando al separatismo. La Magistratura aveva gi occupato il vuoto di potere della politica provocato dalla crisi dei partiti a seguito del suicidio del comunismo sovietico. Erano crollate le due stampelle che si sorreggevano a vicenda: Democrazia Cristiana e Partito Comunista Italiano. Il magistrato Di Pietro, dopo aver con le sue inchieste e i suoi interrogatori spinto qualche famoso imprenditore al suicidio e ridotto con la bava alla bocca qualche politico, butt clamorosamente alle ortiche la Toga e si dichiar pronto a scendere in politica per la salvezza della nostra infelice nazione e fond il partito denominato Italia dei Valori, al quale aderirono tra gli altri aveva reclamato. Ci sono vari modi per passare alla Storia: conquistare le Gallie o bruciare Roma. Prodi cadde ma con lui cadde anche Bertinotti che scomparve da tutti i televisori dItalia. Dopo quellatto eroico egli pass alla Storia ma al prezzo di scomparire da tutte le trasmissioni televisive. Dopo averne fatto una stella fu spento e nessuno lo chiam pi! Crudele e impietosa televisione! Bertinotti, persona sensibile e intelligente, cadde nella trappola del Narcisismo nella quale rischiano di cadere papa Francesco e Matteo Renzi. Maggio 2001 Vittoria del Centrodestra con i tre moschettieri: Berlusconi, Fini, Bossi. Questultimo si era reso conto che presentandosi da solo non avrebbe contato nulla per cui rinunci alla secessione e a Roma ladrona e accett di prendere un caff con colui che aveva giurato che mai avrebbe preso un caff con lui. Ma poi Fini imit Dini e Bossi e decise di contestare e di abbandonare Berlusconi. Terzo tradimento subito dal grande statista. Il quarto sar consumato dal figlio degenere dal dolce nome: Angelino! Ottobre 2005 Primarie del Centrosinistra. Prodi eletto a grande maggioranza candidato alla Presidenza del Consiglio. Dicembre 2005 Approvazione da parte del Centrodestra della legge elettorale poi

I paradossi dItalia La cronologia


9 GENNAIO 2013, GIOVED

Tra le tante ricordiamo Maggio 2001 con la vittoria del Centrodestra con i tre moschettieri: Berlusconi, Fini, Bossi
definita porcellum e dallo stesso infelice presentatore Calderoli una porcata. Aprile 2006 Le elezioni portano di nuovo Prodi alla guida del Governo. Centrosinistra: 348 deputati e 158 senatori. Centrodestra: 281 deputati e 156 senatori. Il centrosinistra era formato da una armata Brancaleone: DS, Margherita, Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Verdi, IDV di Di Pietro, UDEUR di Mastella. Maggio 2006 Elezione di Giorgio Napolitano alla Presidenza della Repubblica. Ottobre 2007 I DS si fondono con la Margherita e diventano PD, Partito Democratico a imitazione del Partito Democratico degli Stati Uniti dAmerica. Veltroni vince le primarie e viene eletto segretario mentre Berlusconi fonda il PDL, partito del Popolo della Libert: Aprile 2008 - Veltroni commette il banale errore di aggregare Di Pietro e la sua Italia dei Valori e perde le elezioni. Centrodestra: 344 seggi alla Camera e 174 al Senato. Centrosinistra: 247 alla Camera e 133 al Senato. Aprile 2010 Il Presidente della Camera Fini viene invitato da Berlusconi a dimettersi. Aveva osato criticare pubblicamente e clamorosamente la politica del suo governo. Fini non si dimette e, nel febbraio 2011, formalizza il gruppo autonomo di Futuro e Libert. Si rompe la coalizione di governo.

9 GENNAIO 2013, GIOVED

13

Scilipoti e Di Gregorio il cui trasformismo dimostr linconsistente leadership dellex magistrato ricco di carisma giudiziario ma privo di carisma politico, come privi di carisma politico sono poi risultati Monti e Ingroia rispettivamente con Lista Civica e Rivoluzione civile. Aprile 1996 Elezioni politiche. La Lega Nord corre da sola e con il 20,5 di consensi diventa il primo partito del nord, ma a vincere le elezioni sar il Centrosinistra con lUlivo di Prodi, altro personaggio di grande valore professionale e umano ma ugualmente privo di carisma politico. Febbraio 1998 Massimo DAlema fonda il

Partito Democratico di Sinistra (DS) che accoglie ex socialisti, ex comunisti, ex repubblicani ma il repubblicano Giorgio La Malfa passa con Berlusconi convinto di essere nominato Ministro dellEconomia ma rimane deluso e, alla fine, si ritira, contestando Berlusconi con una lettera al Corriere. Figlio del grande Ugo pensava di ereditare la nobilt del padre. Ma sosteneva Ortega Y Gasset - i figli dei nobili vivono di luce riflessa, di luce lunare. Dopo il governo Prodi, fatto cadere da Bertinotti, si ebbe il governo DAlema e, infine, il governo Amato. Nessuno riusc a mettere mano alle riforme delle isti-

tuzioni e a risolvere il conflitto di interessi di Berlusconi. Si riusc solo a mettere mano ad un prelievo sui conti correnti bancari degli italiani. Durante il Governo Prodi, Bertinotti era diventato un divo televisivo. La sua eleganza, la sua erre moscia affascinavano i telespettatori per cui egli veniva continuamente invitato dai presentatori televisivi in ogni trasmissione. Egli si esalt al punto di passare le notti insonni a studiare qualche impresa che gli consentisse di passare alla Storia. E cos decise un bel giorno di far cadere Prodi con la scusa che non era riuscito ad attuare la svolta che egli continuamente

sta Politica mentre Renzi fa il rottamatore. Bersani tenta di formare un nuovo governo chiedendo a Grillo di farne parte. Riceve un netto rifiuto. 20 aprile 2013 Dopo quattro tentativi falliti di eleggere il PresiCasini, Fini e Rutelli, Napolitano a salva- dente della Repubblicon lintento di rappre- re lItalia. Il governo ca con candidati Fransentare il terzo polo, Monti, composto da co Marini e Romano creano il Trimmer di ministri tecnici, viene Prodi, Napolitano Lord Halifax del quale appoggiato da PDL cede alle pressioni di Bersani, Monti e poi, con lesclusione di e PD. Rutelli, si autonomina Dicembre 2012 Il Berlusconi e accetta imprudentemente le- Popolo della Libert di ripresentarsi. Vieader Mario Monti con toglie la propria fidu- ne eletto di nuovo Scelta Civica. (Il trim- cia a Monti il quale, alla Presidenza della mer, nel gergo della con la sua politica fi- Repubblica, caso clamarina inglese, era scale stava, secondo i moroso e unico nella colui che bilanciava il partiti allopposizione, storia della nostra carico delle navi). La riducendo il popolo repubblica. Per Grillo stampa berlusconiana italiano alla miseria si tratt di un Colpo attacca Fini per una e alla povert senza di Stato. casa a Montecarlo di peraltro alcuna preve- Nasce il governo propriet di Alleanza dibile prospettiva di ri- delle larghe intese Nazionale affittata al presa delleconomia. con Enrico Letta Precognato. Il Presidente Napoli- sidente del Consiglio, Berlusconi si dimette tano scioglie le Came- appoggiato da PD, e quasi viene sfrattato re e vengono indette PDL e Lista Civica. Agosto 2013 Con da Palazzo Chigi come le elezioni. un inquilino moroso a 24/25 febbraio 2012 sentenza definitiva causa dellemergenza - Dalle elezioni viene della Corte dAppelfinanziaria che afflig- fuori un tripolarismo: lo Berlusconi viene geva in quel momento PD, PDL, 5 Stelle. La condannato a quattro lItalia da lui negata e Lista Civica di Monti anni per frode fiscale. consegna il campanel- al quarto posto con il Partendo dal princilo del potere a Mario 10,5 alla Camera e il pio che la giustizia Monti, gi nominato 9,1 al Senato. Grillo uguale per tutti, col senatore a vita, e chia- grida Arrendetevi voto del Parlamento mato dal Presidente allindirizzo della Ca- Berlusconi viene, in

base alla Legge Severino, espulso dal Senato. Tenuto conto che era gi stato condannato allinterdizione dai pubblici uffici, sarebbe stata utile da parte del Partito Democratico un po di saggezza politica e invece si dimostrato inesorabile nella condanna di Berlusconi il quale, imbestialito, ha ordinato ai suoi ministri di presentare le dimissioni. Ma i suoi seguaci si sono divisi in colombe e falchi ovvero in responsabili e irresponsabili. 2 Ottobre 2013 Berlusconi, dopo aver ordinato ai suoi ministri di dimettersi e ai suoi parlamentari di consegnare ai Capigruppo le lettere di dimissioni, tutto col chiaro intento di porre fine al governo delle larghe intese, si presenta a Palazzo Madama durante il dibattito sulla fiducia e dichiara solennemente di votare la fiducia al Governo, dimostrando cos di essere un vero grande statista che ha a cuore gli interessi della nazione. Soltanto un grande statista pu tradire se stesso. E Berlusconi si tradito da solo. Una data storica ovvero unica nella storia della nostra repubblica, come del resto la rielezione di Napolitano. E Letta, con il suo governo, continua nella faticosa opera di ricostruire lItalia, Matteo Renzi permettendo. O vorrebbe il rottamatore, in un momento di parossistico narcisismo, passare, come Bertinotti, alla Storia, cominciando da Fassina chi?, continuando con Letta chi?, Napolitano chi? e concludendo con chicchirich, strisciando lala per terra e girando su se stesso come un gallo nel pollaio dopo la monta delle galline?

Al tema oltremodo scottante dei rischi ai quali esposta la terza et in casa lASP dedica un 1 appuntamento formativo annotato in agenda per oggi alle 16,00 alle 18,00.

14

9 gENNaIO 2014, gIOVED

Salute: Incidenti domestici ed anziani in pericolo


LAzienda
sanitaria provinciale di Siracusa, attraverso lUnit operativa Educazione alla Salute, ha promosso una serie di incontri di informazione e formazione dedicati alla prevenzione degli incidenti domestici e allattivit fisica degli anziani che si svolgeranno da questo 9 gennaio al 22 aprile nel Centro Anziani di Canicattini Bagni in via XX Settembre. La semplice conoscenza dei rischi e dei pericoli in agguato dentro casa propria sottolinea il responsabile dellEducazione alla Salute Alfonso Nicita non sufficiente se si sopravvalutano le proprie capacit di attenzione, percezione e reazione. Per migliorarle, e quindi aumentare il livello di sicurezza, alla conoscenza bisogna unire anche la consapevolezza delle proprie condizioni fisiche. Per muoversi in sicurezza prosegue hanno effetti positivi il movimento e lattivit fisica che permettono di mantenere lautonomia nelle normali attivit quotidiane, nonch il benessere psichico, lenergia vitale, la vivacit e la socialit. Questa iniziativa rientra nellambito del Progetto regionale per la Sicurezza domestica degli anziani sottolinea il commissario straordinario dellAzienda sanitaria provinciale di Siracusa Mario Zappia -. LAzienda particolarmente impegnata sulle problematiche degli anziani con forme di intervento e migliori pratiche che rispondano alle crescenti richieste di assistenza, riducendo al minimo lospedalizzazione e prevenendo varie forme di disagio per migliorare la qualit e la quantit di vita. Il primo appuntamento, in nota per oggi, 9 gennaio, dalle 16 alle 18, sar dedicato allattivit motoria nella terza Et, argomento che sar affrontato da Antonino Troja, fisiatra, responsabile dellUnit operativa di Medicina Fisica e Riabilitazione dellospedale Trigona di Noto. Il 30 gennaio, stessa ora, Marilina Schembari responsabile del Centro Spoke Terapia del dolore dellospedale A. Rizza di Siracusa parler del dolore nellanziano. Lappuntamento del 6 febbraio sar dedicato allalimentazione con il responsabile del Sian di Canicattini Michele Ruscica. I seminari seguiranno il 6 marzo con il direttore della Dermatologia dellospedale A Rizza di Siracusa che affronter le patologie del-

la cute dellanziano e il 20 marzo con la Responsabile del Centro screening Sabina Malignaggi e il dirigente medico dellUrologia dellospedale Umberto I di Siracusa Bartolo Lentini che parleranno di incontinenza urinaria. Gli ultimi due appuntamenti, rispettivamente il 2 e il 22 aprile, saranno dedicati il primo alle problematiche dellapparato cardiovascolare con il dirigente medico della Cardiologia dellospedale Muscatello di Augusta Fabio Scandurra e il secondo ai processi di invecchiamento che saranno affrontati dal geriatra, medico di medicina generale di Siracusa Vincenzo Bosco. Gli incidenti domestici rappresentano un problema di grande interesse per la sanit pubblica e di rilevanza sociale per limpatto psicologico che hanno sulla popolazione che considera la casa il

luogo sicuro per eccellenza. Secondo la definizione data dallIstituto nazionale di statistica (Istat) nelle indagini multiscopo, linfortunio di tipo domestico un incidente che presenta determinate caratteristiche: levento comporta la compromissione temporanea o definitiva delle condizioni di salute di una persona, a causa di lesioni di vario tipo; levento accidentale, si verifica cio indipendentemente dalla volont umana; levento si verifica in unabitazione, intesa come linsieme dellappartamento vero e proprio e di eventuali estensioni esterne (balconi, giardino, garage, cantina, scala, ecc). Non rilevante il fatto che labitazione sia di propriet della famiglia stessa o appartenga ad altri. Lincidenza del rischio legata direttamente alla quantit di tempo trascorsa in casa. Secondo gli studi fatti dallIstituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro (Inail), tra le cause della genesi e della gravit degli incidenti domestici ci sono il cambiamento della struttura sociale, la scarsa informazione dei cittadini, le carenze assistenziali e quelle strutturali di case e accessori. Questi infortuni non sono facilmente stimabili da un punto di vista statistico, ma risultano rilevanti a livello sanitario ed economico. Le conseguenze di salute, infatti, sono traumi di diversa gravit che possono comportare invalidit e, in molti casi, anche la morte. Le conseguenze economiche provocano oneri sempre pi gravi per il Servizio sanitario nazionale. I dati di morbosit sono di difficile rilevazione in quanto questi tipi dinfortuni vengono denunciati solo quando comportano lesioni che richiedono lospedalizzazione, quindi sfuggono le lesioni di lieve e media entit. In Italia, secondo lindagine multiscopo Istat sulle famiglie Aspetti della vita quotidiana, anno 2011, gli incidenti in ambito domestico hanno coinvolto, nei tre mesi precedenti lintervista, 712.000 persone, pari a circa il 12 per mille della popolazione. Le donne risultano coinvolte nel 68% dei casi (482 mila). Su questa base si pu stimare che, nell'arco di 12 mesi, il fenomeno abbia coinvolto oltre 2 milioni, 800 mila persone.

SPORT Siracusa
Cos come non ci piacque per niente la notizia che lAcireale 46 aveva proposto reclamo per la posizione di Peluso, manteniamo la stessa ripulsa per il tentativo del Siracusa di avere partita vinta nellincontro disputato e pareggiato con laltro Acireale che, a differenza del primo, viaggia in seconda posizione. E sapete perch? Per il semplice motivo che gli incontri si vincono o si perdono sul campo e non a tavolino com ormai di moda. E anche perch i veleni che si portano dietro, chiamano altri veleni, in unescalation di inimicizie che fomentano rancori e disordini. E la prova di quanto sosteniamo che dalle parti di Acireale stanno gi pensando ad un controreclamo, non sappiamo bene per quali presunte irregolarit. Fuor di dubbio che esistono delle regole e che queste rego-

9 gENNaIO 2013, GIOVED

15

Un torneo fra reclami e contro reclami


A ricorrere questa volta il Siracusa contro lFC Acireale pe E intanto gli azzurri praparano un adeguato comitato di accoglienza per il sorprendente Taormina
Eccellenza girone B I marcatori Con 12 reti: Calabrese T. (Tiger) Con 11 reti: Carbonaro (7 reti con FC Acirele e 4 col Sr di cui 2 su rig.); Con 10 reti: Frittitta (7 col Vittoria di cui 1 su rig. e 3 col Siracusa) Con 9 reti: Bellino (Scordia); Con 7 reti: Panatteri (di cui 1 su rig. col Modica e 2 con il San Pio X), Ousmane (Scordia); Con 6 reti: Nicolosi (Acireale FC), Cannav, Genovese e Isgr (Igea Virtus), Riccobono (San Pio X), Mastrolilli (1 su rig. Siracusa) e Palmiteri (1 su rig) Siracusa, Biondo Atonio (Tiger) e Amante (Viagrande 1 rig.); Con 5 reti: Guastella (2 su rig. Mazzarr), Contino (2 su rig.), Ranno (S.Pio X); Con 4 reti: Garrasi, Isgr e Palazzolo 1 rig. (Misterbianco), Sella (Modica), Biondo S. (1 su rig.) e Buda G. (Rometta), Implatini (Rosolini), Consoli (San Gregorio), Mandarano (2 su rig. San Pio X), Bonarrigo (Siracusa 1 su rig.), Casella, Grasso e Mangano (Taormina), Elamraoui e Pettinato (Tiger), Fabio Buda (Viagrande); Con 3 reti: Ike (Acireale Calcio), La Piana (Misterbianco), Brigand (Rometta), Garufi (San Pio X), Messina (Scordia), Casisa e Valerio (Vittoria); Con 2 reti: Cantarella (Acireale Fc), DAnna e T. Mento (1 su rig. Igea Virtus), Silvestri (Misterbianco), Donzuso e Filicetti (Modica), Platania (1 rig - Rometta), Maieli (Rosolini 1 su rig.), Blatti (2 su rig.) e Ras (S. Gregorio), Pasca (San Pio X), Aletta, Gentile, Marziale (1 rig) (Scordia), Bufalino, Calabrese L., Lentini (Siracusa), Bruno, Laquidara, Messina P. (1 su rig.), Maggiolotti, Muscolino, Tosto e Ulma (Taormina), Giacalone (Viagrande); Con 1 rete: Criniti (1 rig.), De Rose, Livera, Marletta, Martinez e Persia (Acireale Calcio), Cocuzza, Costa, Godino e Sardo (Acireale Fc), Di Salvo, Longo (1 rig.), Pandolfo, Scolaro, Serraino e Triolo (Igea Virtus), Buonocore e Mazzullo (Mazzarr), Palazzolo (1 rig.), Murabito e Sapienza (Misterbianco), Arcidiacono, Giallongo, D.Mento, Pianese, Scarano (Modica), Broccio (1 rig.), Ehoussou, Hermann e Ricciardo (Rometta), Martines, Monaco, Randazzo, Ricca, Santuccio e Trombatore (Rosolini), Cammarata, Cristaldi, Garozzo, Messina (S. Gregorio), Caruso, Montella, Palermo e Scalia (S.Pio X), Bertolo, Grasso e Monteleone ( Scordia), Di Mauro, Montalbano, Napoli (Siracusa), Ciocarlan, DEmanuele, Franco e Mancuso (Taormina), Falanca, Koaudio, Lupo, Perricone e Salerno (Tiger), Basile, Fascetto, Platania, Strano, Tenerelli , Trovato e Wanausek (Viagrande), Crisafulli, DallOglio e Strano (Vittoria); Con 2 autogol: DAngelo (Siracusa) e Fodale (Mazzarr) Con 1 autogol: Bella (Igea Virtus)

Comera bello quando le vittorie arrivavano dal responso del campo!

le vanno rispettate, ma lasciamo che siano gli organi federali a rilevare le infrazioni e , se del caso, a sanzionarle. Otterremmo di evitare interminabili discussioni e polemiche che allontanano dal gioco pi bello del mondo e che non costituiscono un buon biglietto da visita soprattutto per i tanti giovani che si accostano a questa disciplina sportiva. Non ci risulta che nella pallavolo, nel basket, nel rugby e in tanti altri sport ci sia un cos marcato accanimento da travalicare gli argini di un corretto agonismo. C tuttavia da valutare per i moltissimi danni che il Siracusa ha subito per fatti extrasportivi, non ultimo quello di un campionato meritatamente vinto sul campo e maldestramente scippato ai colori azzurri per presunte irregolarit amministrative, al massimo sanzionabili con delle

multe. E intanto prosegue la preparazione in vista dellincontro di domenica col sorprendente Taormina. Unici motivi di apprensione per Pippo Strano linfluenza di stagione che a turno sta colpendo diversi giocatori e qualche postumo della battaglia di Vittoria, di cui ha fatto le maggiori spese Palmiteri, uno di quelli che sta attraversando un momento di forma strepitosa tanto da portarlo nei quartieri alti della classifica dei cannonieri. Ai valenti sanitari dellquipe medica del Siracusa il compito di recuperarlo per consentire al giovane bomber palermitano di essere regolarmente in campo per contribuire a firmare, come ormai fa da diverse domeniche, un nuovo importante successo. Armando Galea

Tennis. Sicilia vice campione d'Italia alla Coppa d'inverno Tra le atlete siciliane Ludovica Infantino del Tc Match Ball
Proseguendo sulla scia dei brillanti risultati ottenuti dai nostri tennisti e dalle nostre rappresentative lo scorso anno, anche questo 2014 entra nel migliore dei modi con la conquista del secondo posto nella finale nazionale della Coppa D'Inverno, manifestazione riservata agli under 15. La manifestazione, ospitata presso il Centro Tecnico Federale di Tirrenia, ha visto per la prima volta nella storia la rappresentativa siciliana salire sul podio. La squadra siciliana ha sconfitto nel suo cammino,regioni decisamente blasonate come la Puglia,la Toscana e lEmilia nella prima fase,mentre in finale i nostri giovani talenti hanno superato, prima la Lombardia e poi la Liguria,dopo due soffertissime autentiche battaglie. La partita decisiva con la Campania, stata molto combattuta, poteva girare a favore delluna o dellaltra rappresentativa, alla fine stata la squadra campana a conquistare il titolo con il punteggio finale di 4-2. Grande soddisfazione e parole di elogio per i ragazzi da parte dei due Tecnici accompagnatori, i maestri Fabio Scionti ed Alessandro Chimirri. Questi i nomi ed i circoli di appartenenza dei partecipanti alla fase finale: Federica Bilardo (CT Palermo), Sofia Bruno (CT Brolo), Ludovica Infantino (TC Match Ball Siracusa), Alessandro Licitra (CT Ragusa), Luca Potenza (CT S. Angelo Licata) ed Andrea Trapani (CT Palermo).Alla finale non hanno partecipato per un violento attacco influenzale Alessandro Ingarao (TC Siracusa) e Giulia La Rocca (Tc Palermo 2) presenti invece alla prima fase. Desidero complimentarmi, ha dichiarato Il Presidente Gabriele Palpacelli,anche a nome del Consiglio regionale, con gli atleti ,con i tecnici,Alessandro Chimirri, Germano Di Mauro,e Fabio Scionti che con grande professionalit hanno guidato la squadra, nel corso della manifestazione. Questo straordinario risultato conferma ancora una volta la validit della nostra organizzazione,e la costante crescita del nostro movimento. Un plauso,conclude il Presidente,al nostro settore tecnico guidato con grande competenza da Gaetano Alfano, alle societ,e ai maestri degli atleti principali artefici di questa magnifica impresa.

Basket C/Reg. L'Aretusa vince con l'Aci Bonaccorsi senza Agosta


Coach Marletta, gi dal primo allenamento dopo la vittoria della Coppa Sicilia, aveva chiesto a tutta la squadra di non pensare pi al successo ottenuto contro il Minibasket Milazzo e di pensare solo al campionato. Per una squadra giovane come la A.D. Polisportiva Aretusa il senso di appagamento poteva rappresentare un grosso rischio. Cos fortunatamente non stato, la squadra si ben allenata durante le festivit natalizie ed il risultato si visto. La gara di Aci Bonaccorsi stato un test importante per la squadra siracusana che, vista lassenza di capitan Agosta, doveva dimostrare di essere in grado di supportare anche lassenza di una pedina cos importante. La squadra ha giocato con intensit e rabbia agonistica; oltre alla solita prova di maturit di Bonaiuto sono saliti in cattedra anche Messina, Ferrera, Carpinteri ed Alescio, tutti in doppia cifra, ma in generale tutti gli atleti aretusei hanno difeso con aggressivit concedendo poco spazio di manovra ai giocatori di Aci Bonaccorsi. LAretusa ha condotto la gara sin dal primo quarto ed ha incrementato il punteggio ogni quarto. Ma il terzo quarto stato determinante per la vittoria della squadra di Siracusa.Nel quarto tempo il divario rimasto tale e la sirena di fine gara cristallizza il risultato sul 63 - 85 a favore della squadra aretusea.

16

9 GENNAIO 2014 GIOVED

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Yaris Active 1.0 3P E 9.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + Iva) con il contributo della Casa dei Concessionari Toyota. Offerta valida solo per i concessionari che aderiscono alliniziativa. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. *Promozione valida solo sulla gamma Diesel.