Sei sulla pagina 1di 14

2008/09

IL FANATICALCIO

Queste sono le persone che quest’anno aderiscono al Fanaticalcio:

1. Sara Andreazzoli 340-6806745 0585-245266


sara.andreazzoli@fastwebnet.it

2. Andrea Borghini 320-6143129 0585-251414


andrea_borghini@fastwebnet.it

3. Lorenzo Gavarini 329-0918284 lorenzo.gavarini@fastwebnet.it

4. Massimo Paolini

5. Alessio Gonnelli 349-2223486 0585-241229 alessio.gonnelli@fastwebnet.it

6. Alessandro Giannini 328-7315237 0585-254656


alessandrogiannini@fastwebnet.it

7. Marco Bertani

8. Emanuele Zoppi

Regola 1: Oggetto del gioco


Oggetto del gioco è una simulazione del gioco del calcio attraverso la formazione
di fantasquadre, formate da veri calciatori delle squadre del campionato italiano
di calcio di serie A, che si affrontano tra loro, nel rispetto del presente
regolamento.

Regola 2: Modalità del gioco

1. Il gioco è basato sulle reali prestazioni dei calciatori del campionato italiano di
serie A.
2. Il gioco si articola nelle seguenti fasi:
a. Formare una società di calcio, acquistando tramite un’asta 25 giocatori
scelti tra i veri calciatori delle squadre del campionato italiano di
serie A.
b. Mandare in campo, partita dopo partita, una formazione di 11 calciatori,
scelti tra i 25 della “rosa”, per disputare le partite previste dal
Calendario di Lega, secondo le modalità descritte nelle regole.

Regola 3: La Lega

1. Una FantaLega è composta da un numero precisato di società.


2. Ciascuna Lega è governata da un comitato Esecutivo.

COMITATO ESECUTIVO

Il comitato esecutivo è costituito da tre persone:

Presidente di Lega: Sara Andreazzoli


VicePresidente di Lega: Andrea Borghini
Segretario di Lega: Lorenzo Gavarini

Queste persone avranno il compito di dare chiarimenti e di dirimere eventuali


questioni sorte tra i partecipanti; inoltre il vicepresidente e in ultimo il
segretario, avrà il compito di sostituire il presidente quando questi sarà
impossibilitato ad assolvere i suoi doveri.

IL PRESIDENTE DI LEGA

Il presidente di Lega ha i seguenti compiti:


 Coordinamento delle operazioni di Calciomercato;
 Registrazione delle operazioni di Mercato invernale;
 Composizione del calendario;
 Registrazione settimanale delle formazioni;
 Calcolo dei risultati finali delle partite;
 Composizione delle classifiche.

N.B.: Il presidente ha il dovere di chiarire eventuali dubbi a tutti i partecipanti


anche durante lo svolgimento del campionato. Inoltre le società hanno il diritto di
sapere ogni cosa inerente alla propria squadra: classifica, risultato settimanale,
eventuali lamentele.

RECLAMI

Nel caso un allenatore intenda porgere reclamo al Presidente di Lega, al fine di


contestare l’esito di un incontro e chiedere che esso venga ricalcolato sulla base
di supposti errori o irregolarità, ci si dovrà attenere alle seguenti disposizioni:

a. I reclami dovranno pervenire al Presidente di Lega entro e non oltre la


giornata di campionato successiva alla gara in questione.

b. Non potranno essere presi in considerazione, ricorsi basati su presunti


errori tecnici commessi da arbitri, guardalinee o altri ufficiali di gara.

c. Dovranno invece essere accolti ricorsi basati su correzioni o rettifiche


pubblicate dallo stesso Quotidiano Ufficiale (o eventualmente dal
quotidiano di riserva), purchè proposti entro i limiti di tempo di cui sopra.

Regola 4: Le società

CAPITALE SOCIALE

a. Ciascuna società dispone di un capitale sociale di 550 crediti, che dovrà


spendere per acquistare i calciatori. Nel Calciomercato Estivo il budget
massimo è di 500 crediti, i restanti crediti si possono spendere nel mercato
invernale.

b. In nessun caso, nell’arco di una stagione, una squadra potrà spendere più del
capitale sociale assegnato di 550 crediti per le operazioni di acquisto dei
calciatori. Può invece spendere di meno.

Regola 5: La rosa

1. La rosa di ciascuna squadra deve essere composta da 25 calciatori, scelti tra


quelli appartenenti alle squadre del campionato italiano di serie A.

2. La rosa deve obbligatoriamente essere composta, in numero e ruoli, dai


seguenti calciatori:

Portieri 3
Difensori 8
Centrocampisti 8
Attaccanti 6

3. Il tesseramento di calciatori stranieri è regolato secondo le seguenti


disposizioni:

a. E’ autorizzato il tesseramento in numero illimitato di calciatori stranieri


qualunque sia loro provenienza o nazionalità, senza alcuna distinzione tra
comunitari ed extra-comunitari.

CESSIONE DI UN CALCIATORE ALL’ESTERO O IN ALTRA SERIE

a. Nel caso un calciatore facente parte della rosa di una fantasquadra, venga
ceduto dalla sua società di appartenenza a un’altra società, italiana o
straniera, la squadra che detiene il “cartellino” del calciatore in questione
riceverà come indennizzo un numero di crediti pari alla sua attuale quotazione
di mercato.

Regola 6: Mercato Estivo

REGOLE GENERALI
Quest’anno il Mercato Estivo si svolgerà dopo l’inizio del campionato
Il luogo sarà casa del Presidente o del VicePresidente.
In caso di assenza è possibile delegare un’altra persona purchè sia comunicato
prima al presidente.

E’ VIETATO CATEGORICAMENTE FARE SCAMBI DI GIOCATORI TRA UNA


SQUADRA ED UN’ALTRA, PRIMA IL GIOCATORE INTERPELLATO DEVE
PASSARE DALL’ ASTA!

ASTA
1. Ogni partecipante ha a disposizione 500 magic milioni.
2. L’asta si svolgerà a chiamata; ciascun partecipante nominerà un giocatore, e
si comincerà il giro d’offerte (i giocatori dovranno esprimere il loro
interessamento per poter partecipare all’asta di un determinato giocatore,
in modo da velocizzare l’aggiudicazione). Nel caso in cui nessun altro
partecipante sia interessato, chi ha proposto il nome dovrà prenderlo.
3. La base d’asta per ogni giocatore è 1 magic milione; nessun giocatore può
essere pagato meno (tranne il caso illustrato in seguito dei portieri).
4. Il calciatore è attribuito all’ultimo partecipante che ha offerto per il suo
acquisto, a fronte del disinteresse degli altri.
5. Nessuno può offrire per un giocatore più magic milioni di quelli che gli
restano da spendere (sottraendo un magic milione per ogni giocatore che gli
resta da comprare).

Calciomercato di riparazione

Avrà luogo la settimana successiva alla fine del mercato di riparazione invernale.
Per l’occasione ciascuna partecipante disporrà di 50 magic milioni, cui andranno ad
aggiungersi quelli eventualmente risparmiati dall’asta di inizio stagione e quelli
eventualmente ottenuti per la perdita di giocatori dall’inizio della stagione.

Regola 7: La Gara

1. La gara viene disputata tra due squadre di 11 calciatori, scelti dall’ allenatore
tra i 25 appartenenti alla rosa
2. Il numero di reti segnate da ciascuna squadra, cioè il Risultato Finale, viene
calcolato, per mezzo della Tabella di Conversione confrontando i Totali-
Squadra di ciascuna squadra.
Regola 8: La Formazione

SCHEMA DI GIOCO

Ciascuna squadra dovrà schierare i suoi 11 calciatori in base alle seguenti


disposizioni:
 4-3-3 5-3-2
 4-4-2 5-4-1
 4-5-1 6-3-1
 3-4-3 3-5-2

COMUNICAZIONE DELLA FORMAZIONE

a. La formazione va comunicata al Presidente di Lega, (nel caso in cui l’avversario


e il presidente coincidano al VicePresidente di Lega) e all’avversario, fino a 1
ora prima dall’inizio della prima partita della giornata (attenzione alle partite
anticipate!). La formazione data obbligatoriamente al presidente non sarà più
modificabile.

Da quest’anno Ilfanaticalcio si trasferisce su Facebook, quindi tutti i


risultati,voti e formazioni saranno pubblicate sull’omonimo gruppo, e avrete
la possibilità di inviare la formazione semplicemente pubblicandola in
bacheca o ancor meglio spedendo un messaggio a tutti i membri.

b. Nel caso un allenatore non comunichi la formazione al presidente di lega, entro


la scadenza stabilita, giocherà con quella della scorsa settimana o dell’ultima in
cui è stata consegnata. Se ciò accade alla prima giornata perderà a tavolino 2-
0, e così per tutte le successive, finché non consegnerà la prima formazione.
Se accade a due squadre che si affrontano nella prima di campionato, verranno
considerate entrambe sconfitte a tavolino e in classifica totalizzeranno 0
punti ciascuna.

Si evidenziano i seguenti casi:

1. Errori nella formazione: Alla consegna delle formazioni, e comunque prima


dell’inizio delle partite, il Presidente deve controllare, come farebbe un
arbitro prima della partita, i “cartellini”. Deve cioè verificare che ciascun
calciatore in formazione appartenga effettivamente alla rosa di quella
squadra e che le formazioni siano schierate secondo i moduli stabiliti.
a. Mancano giocatori tra i titolari : entrano le prime riserve fino al
completamento degli 11 titolari previsti secondo il modulo schierato
nella partita precedente. Non contano come sostituzioni e la squadra
giocherà con la panchina corta.

b. Mancano giocatori tra le riserve: la squadra gioca con la panchina


corta.

c. Eccesso di giocatori tra i titolari: la squadra viene ricondotta alle 11


unità secondo il modulo schierato nella partita precedente.

d. Eccesso di giocatori in panchina: la panchina viene ricondotta alle 7


unità eliminando le eccedenze a partire dall’ultimo nome indicato, a
meno che questo non sia l’unico in quel ruolo.

2. Errori nella ricezione della formazione: sono sempre a carico del


trasmittente, a meno di provata malafede del ricevente.

Regola 9: Riserve e Sostituzioni

E’ consentito l’utilizzo di calciatori di riserva, a condizione che siano rispettatele


seguenti disposizioni:

a. Ogni squadra può schierare in panchina sino a sette calciatori di riserva: un


giocatore per ogni ruolo e gli altri a scelta.

b. I calciatori dello stesso ruolo vengono indicati in ordine di sostituzione.

c. Una squadra non può effettuare più di tre sostituzioni per gara. Le riserve,
che verranno scelte tra i sette calciatori “in panchina”, devono figurare in
calce alla formazione comunicata al Presidente di Lega.

d. I calciatori di riserva possono sostituire soltanto calciatori che non siano scesi
in campo nella realtà o che siano stati giudicati s.v. o n.g. (escluso i l portiere).
e. I calciatori di riserva possono sostituire in primo luogo calciatori dello stesso
ruolo e, in seconda battuta, calciatori di ruoli diversi, privilegiando per primi i
difensori, ma sempre nel rispetto di un modulo corrispondente a quelli previsti;
nel caso in cui non si abbia nessun sostituto in grado di entrare in campo,la
squadra potrà avvalersi (per una sola volta) del difensore d’ufficio,il cui voto sarà
4, nel caso di giocatore di movimento, oppure 3 nel caso del portiere.

f. Nel caso che anche il primo calciatore di riserva per un dato ruolo o reparto
non fosse sceso in campo nella realtà o fosse stato giudicato s.v. o n.g. si
prenderà in considerazione la seconda riserva di quel ruolo.

g. Nel caso in cui in una squadra quattro giocatori non vengano giudicati o non
scendano in campo, si privilegerà l’entrata in campo dei giocatori il cui
punteggio è maggiore.
h. Il calciatore s.v. che ottiene un bonus riceve 6 punti d’ufficio (a cui si
aggiungono i relativi bonus).
i. Il calciatore s.v. che viene espulso prende 4 punti d’ufficio (comprensivi del
malus per l’espulsione).
j. Il calciatore s.v. che sbaglia un rigore o che fa un autorete prende 6 punti
d’ufficio ( a cui vanno sottratti i relativi malus).
k. Il calciatore s.v. senza bonus e malus, così come quello ammonito, non viene
conteggiato, come se non fosse sceso in campo.
l. Il portiere s.v. sceso in campo (anche se sostituito) riceve 6 punti d’ufficio ( a
cui vanno sottratti o aggiunti eventuali malus/bonus), se ha giocato almeno 25
minuti ( esclusi i minuti di recupero). Altrimenti non viene conteggiato.

Regola 10: Quotidiano Ufficiale

Il quotidiano ufficiale è: LA GAZZETTA DELLO SPORT.

Regola 11: Modalità di calcolo

L’esito, cioè il Risultato Finale della gara, viene calcolato secondo le modalità qui
descritte:

a. La modalità o procedura di calcolo per determinare il Risultato Finale della


gara è divisa in quattro fasi distinte:

I. Calcolo del Totale-Calciatore per ciascun giocatore;


II. Calcolo del Totale-Squadra per ciascuna squadra;
III. Confronto dei Totali-Squadra.

CALCOLO DEL TOTALE-CALCIATORE

a. Il Totale-Calciatore di ciascun calciatore è dato dalla somma algebrica della


media di ogni voto (assegnatogli dai Quotidiani Ufficiali) e dei Punti-azione.

b. Per voto si intende il voto in pagella assegnato a un giocatore dal Quotidiano


Ufficiale.

c. Per Punti-Azione si intende la sommea algebrica dei Punti-gol e dei Punti-


cartellino.

d. I Punti-gol sono assegnati a un calciatore che segna, subisce, manca o evita un


gol (solo il portiere può subire o evitare un gol) durante una gara di
campionato. I Punti-gol sono positivi o negativi e stabiliti nella seguente
misura:

 +3 punti per ogni gol realizzato;


 +3 punti per ogni rigore parato (si applica solo al portiere);
 -2 punti per ogni autogol;
 -3 punti per un rigore sbagliato;
 -1 punto per ciascun gol subito (si applica solo al portiere).

e. Nel caso che un calciatore di movimento sostituisca il portiere, egli ne


assumerà interamente il ruolo, con tutto quello che ne consegue.

f. La dizione “rigore parato” è da intendersi in senso letterale. Il rigore calciato


contro un legno o fuori della porta viene contato (ovviamente in negativo)
soltanto al calciatore che lo ha tirato, cioè non viene assegnato alcun punto al
portiere.

g. I Punti-cartellino sono assegnati a un calciatore ammonito o espulso durante


una gara di campionato.

h. I Punti-cartellino sono sempre negativi e sono stabiliti nella seguente misura:

 -1/2 punto (cioè 0,5) per ammonizione;

 -1 punto per un’espulsione.


TABELLA DI CONVERSIONE

a. La Tabella di Conversione trasforma ciascun Totale-Squadra in un certo


numero di gol, così da ottenere un “reale” risultato calcistico. Semplicemente
si assegna un certo numero di gol a ciascuna squadra, a seconda del Totale-
Squadra ottenuto da ciascuna squadra, in base alla tabella sottostante.

Meno di 66 punti = 0 gol


Da 66-69,5 punti = 1 gol
Da 70-73,5 punti = 2 gol
Da 74-77,5 punti = 3 gol
Da 78-81,5 punti = 4 gol
Da 82-85,5 punti = 5 gol
Da 86-89,5 punti = 6 gol

b. La Tabella di Conversione va applicata nei modi seguenti:

(I) Se una squadra totalizza meno di 66 punti (cioè fino a 65,999) non si
assegna alcun gol;

(II) Si assegna un (1) gol quando una squadra totalizza almeno 66 punti;

(III) Da 66 punti in poi, si assegna 1 gol per ogni successiva serie di 4 (Es.:
70 punti = 2 gol, 74 punti = 3 gol, ecc.)

Regola 12: Il campionato

Il campionato inizierà alla terza giornata della Serie A. Si effettueranno 5 gironi


da 7 partite ciascuno (35 giornate in totale), la Coppa di Lega (9 giornate in
concomitanza col campionato) e la Supercoppa di Lega.

Per informazioni dettagliate vi rimando al calendario.

Regola 13: I modificatori


MODIFICATORI DIFENSIVI

a. Il Modificatore della Difesa è dato dalla Media-Voto dei difensori schierati in


formazione, calcolata sulla base del solo Voto in pagella assegnato a ciascun
difensore dal Q.U..

b. In nessun caso per il calcolo del Modificatore-Difesa devono essere presi in


considerazione i Punti-azione e/o i Punti-cartellino.
c. I difensori schierati devono essere almeno 4, e la media si calcola tra ivoti dei
tre migliori difensori ed il voto del portiere.

TABELLA DI CONVERSIONE DELLA DIFESA

a. La Tabella di Conversione Difesa sottostante trasforma la Media-Voto del


reparto difensivo, cioè dei difensori schierati in formazione in punti positivi o
negativi:

Media Voto Modificatore Difesa


5,75 – 5,99 0
6,00 – 6,49 +1
6,49 – 6,99 +3
7,00 o più +6

b. I punti risultanti dalla Tabella di Conversione Difesa in base alla media voto
del reparto difensivo vengono sommati algebricamente al Totale-Squadra della
propria squadra.
c. Nel calcolo della media del reparto difensivo non si tiene conto di quei
difensori che sono stati giudicati s.v. o n.g. .

COPPA DI LEGA

Si articolerà, inizialmente, di due gironi da 4 squadre ciascuno. Dopo due sfide a/r
le prime due squadre di ciascun girone passeranno in semifinale, che si disputerà
sempre con la formula dell’a/r (le seconde giocheranno la prima in casa); mentre la
finale si disputerà in una partita unica.
La vincente della Coppa si scontrerà all’ultima giornata con quella del campionato,
in palio la Supercoppa.
Questi i gironi di Coppa:

GIRONE A:
• Sara
• Andrea
• Alessandro
• Marco

GIRONE B:
• Alessio
• Emanuele
• Massimo
• Lorenzo
In caso di parità alla fine del girone si valuteranno:
• Risultati negli scontri diretti
• Goal segnati fuori casa negli scontri diretti
• Differenza reti
• Totale punti squadra ottenuti nelle partite del girone
• Miglior attacco
• Miglior difesa

In caso di parità nei turni successivi, passerà il turno la squadra che ha segnato
più reti nei due incontri in ulteriore caso di parità la squadra che ha segnato più
reti fuori casa.
Nel caso in cui la parità sia assoluta, sarà possibile disputare i tempi
supplementari e i calci di rigore.
Tempi supplementari
Prendete i 7 panchinari da ciascuna squadra, togliendo il portiere e i giocatori
utilizzati in sostituzione di titolari o che non hanno giocato o ricevuto voto.
Calcolate il totale calciatore dei rimanenti e sommatelo. Il numero che avrete
ottenuto è il vostro totale squadra per i supplementari. Si converte adottando la
seguente tabella:
• Fino a 35,5 punti: 0 goal
• Da 36 a 38,5 punti: 1 goal
• Da 39 a 41,5 punti: 2 goal
• Da 42 a 44,5 punti: 3 goal e così via...

Se nessuna delle due squadre raggiunge i 36 punti, ma una delle due ha


totalizzato più di 30 e supera l’altra di 6 o più punti le si attribuisce egualmente
un goal.
Calci di rigore
Se alla fine dei tempi supplementari il risultato è rimasto invariato, bisogna
ricorrere ai calci di rigore.
Contestualmente alla formazione il fantallenatore deve indicare la sua lista di
rigoristi, mettendo in ordine di preferenza gli 11 titolari della sua squadra (se ciò
non avviene si parte dall’ultimo attaccante), portiere incluso.
Si prende la lista dei rigoristi (attenzione: nel caso in cui un titolare non abbia
giocato prende il suo posto il giocatore che lo ha sostituito) e cominciando con i
primi 5 si confronta il voto puro di ciascun rigorista con il voto puro del portiere
avversario. Ogni rigorista, il cui voto puro eguaglia o supera quello del portiere
avversario, segna il suo rigore. Se il voto è inferiore, si è fatto parare il rigore.
Arrivati alla fine dei primi 5 si calcola il punteggio, se non c’è ancora una squadra
vincitrice si continua ad oltranza.
Terminati gli 11 titolari, se la partita è ancora in parità, questa verrà decisa
sommando il totale squadra dei due incontri (se era una sfida a/r) o l’unico totale
disponibile, vedendo quale dei due è maggiore.
In caso di ulteriore parità...si tira la monetina !!!

MONTEPREMI

Il Montepremi di € 80 € X 8 = 640€ è così suddiviso:

1° Classificato Campionato 180€


2° “ “ 120€
3° “ “ 90€

1° Classificato Coppa di Lega 100 €


2° “ “ 50 €
3° “ “ 30 €

Vincitore Supercoppa di Lega 10 €

Premio settimanale delle ultime 3 giornate di campionato e della giornata di


Supercoppa (se lo aggiudica chi totalizza il punteggio più alto):

15 €

I premi saranno consegnati dopo l’ultima giornata di campionato reale.


Il “Presidente”
Sara Andreazzoli