Sei sulla pagina 1di 5

SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI

OPERATIVA NUMERO: 1
Categoria: COORDINATIVI: verifica capacità coordinative
31/03/2009 e 03/04/2009
Pulcini 2000 TECNICI: verifica tecnica di base
TATTICI: verifica capacità “tattiche”
APRILE 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: verifica sviluppo aspetti cognitivi

Istruttore assente nella seconda Per la verifica degli obiettivi fin qui raggiunti si utilizzeranno partite a
seduta settimanale, il gruppo è tema, giohi a tema, situazioni di gioco, utili al saper giocare 5 vs 5.
stato diviso.

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ partita con le mani:
il gol è valido solo se effettuato con la testa.

10’ partita con le mani e con i piedi:


gioco dei colori (passare palla a colore diverso; passare palla prima al colore uguale
poi a colore diverso).

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)

20’ partita a tema: 20’ partita a tema:


5 vs 5 partita con 4 porte disposte in profondità 5 vs 5 partita con 4 porte disposte in ampiezza

Varianti: A) si può segnare in una porticina posizionata nella propria metà


campo e in una posta diagonalmente nella metà campo avversaria. Per stimolare
l’attenzione e la concentrazione, dopo ogni gol cambia l’orientamento delle
porte nelle quali segnare. B) introdurre la regola che assegna dei punti non solo
quando si realizza il gol, ma anche quando si mantiene il possesso palla per un
certo numero consecutivi di passaggi.

20’ partita a tema: sviluppo: attenzione e concentrazione;


5 vs 5 partita con 4 porte, 2 disposte in profondità e 2 disposte in ampiezza
per chi difende: controllo delle porte e pressare;

per chi attacca: lettura del gioco e mantenimento del possesso palla sotto pressione.

FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

20’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 2
Categoria: COORDINATIVI: verifica capacità coordinative
07/04/2009 e 10/04/2009
Pulcini 2000 TECNICI: verifica tecnica di base
TATTICI: verifica capacità “tattiche”
APRILE 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: verifica sviluppo aspetti cognitivi

Unità didattica non eseguita, mini torneo Per la verifica degli obiettivi fin qui raggiunti si utilizzeranno partite a
il martedì, venerdì niente allenamento tema, giohi a tema, situazioni di gioco, utili al saper giocare 5 vs 5.
per festività pasquali.

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ guida della palla con varianti

10’ partita con le mani e con i piedi:


partita con colori (2 colori vs 1 colore) il colore che perde palla gioca in inferiorità
numerica.

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)

20’ partita a tema: 20’ partita a tema:


partita con più porticine, dislocare in campo una serie di porticine: le squadre si partita con più porticine, dislocare in campo una serie di porticine: le squadre si
affrontano in una gara nella quale il gol è valido nel momento in cui la palla affrontano in una gara nella quale il gol è valido nel momento in cui il possessore
attraversa la porticina e viene ricevuta dal compagno con uno stop (passaggio e di palla attraversa la porticina in conduzione (guida della palla).
ricezione).

20’ partita a tema: 20’ partita a tema:


partita con più porticine, dislocare in campo una serie di porticine: le squadre si partita tipo hockey: dislocare 2 porte, difese dai portieri. Le porte sono orientate in
affrontano in una gara nella quale il gol è valido nel momento in cui si effettua modo opposto rispetto a quelle tradizionali, pertanto la direzione di tiro valida per
con successo una triangolazione (uno – due). realizzare un gol è quella che va dalla linea di fondo alla porta stessa. La squadra
che segna deve avere tutti gli effettivi all’interno della metà campo di attacco.

FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

10’ partita con porte tradizionali:


due squadre si affrontano in una partita nella quale il gol è valido solamente
se segnato di prima e rasoterra e/o al volo.
Variante: si può aggiungere una porticina dislocata all’interno del cerchio di
centrocampo. Qui tutte e due le squadre possono segnare attraverso le
modalità precedenti (passaggio e ricezione; conduzione; triangolazione).

15’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 3
Categoria: COORDINATIVI: verifica capacità coordinative
14/04/2009 e 17/04/2009
Pulcini 2000 TECNICI: verifica tecnica di base
TATTICI: verifica capacità “tattiche”
APRILE 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: verifica sviluppo aspetti cognitivi

Per la verifica degli obiettivi fin qui raggiunti si utilizzeranno partite a


tema, giohi a tema, situazioni di gioco, utili al saper giocare 5 vs 5.

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ guida della palla con varianti

10’ partita con le mani e con i piedi:


partita con colori (2 colori vs 1 colore) il colore che perde palla gioca in inferiorità
numerica.

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)

20’ partita a tema: 20’ partita a tema:


partita con più porticine, dislocare in campo una serie di porticine: le squadre si partita con più porticine, dislocare in campo una serie di porticine: le squadre si
affrontano in una gara nella quale il gol è valido nel momento in cui la palla affrontano in una gara nella quale il gol è valido nel momento in cui il possessore
attraversa la porticina e viene ricevuta dal compagno con uno stop (passaggio e di palla attraversa la porticina in conduzione (guida della palla).
ricezione).

20’ partita a tema: 20’ partita a tema:


partita con più porticine, dislocare in campo una serie di porticine: le squadre si partita tipo hockey: dislocare 2 porte, difese dai portieri. Le porte sono orientate in
affrontano in una gara nella quale il gol è valido nel momento in cui si effettua modo opposto rispetto a quelle tradizionali, pertanto la direzione di tiro valida per
con successo una triangolazione (uno – due). realizzare un gol è quella che va dalla linea di fondo alla porta stessa. La squadra
che segna deve avere tutti gli effettivi all’interno della metà campo di attacco.

FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

10’ partita con porte tradizionali:


due squadre si affrontano in una partita nella quale il gol è valido solamente
se segnato di prima e rasoterra e/o al volo.
Variante: si può aggiungere una porticina dislocata all’interno del cerchio di
centrocampo. Qui tutte e due le squadre possono segnare attraverso le
modalità precedenti (passaggio e ricezione; conduzione; triangolazione).

15’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 4
Categoria: COORDINATIVI: verifica capacità coordinative
21/04/2009 e 24/04/2009
Pulcini 2000 TECNICI: verifica tecnica di base
TATTICI: verifica capacità “tattiche”
APRILE 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: verifica sviluppo aspetti cognitivi

Per la verifica degli obiettivi fin qui raggiunti si utilizzeranno partite a


tema, giohi a tema, situazioni di gioco, utili al saper giocare 5 vs 5.

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ due squadre si contendono il pallone da rugby.

10’ due squadre si contendono la pallina da tennis.

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)

15’ situazioni di gioco: 15’ situazioni di gioco:


3 vs 3 con cerchi colorati, all’interno di ogni cerchio vi è collocato un pallone; 3 vs 3 con sponde esterne, i giocatori possono segnare dopo aver eseguito uno
mentre si gioca con un altra palla, l’istruttore chiama un cerchio di un scambio con un giocatore sponda posizionato oltre la linea di fondo.
determinato colore, il primo che arriva sulla sfera permette alla sua squadra di
andare a fare gol con il “nuovo” pallone.

15’ situazioni di gioco: 15’ situazioni di gioco:


3 vs 3 con l’obiettivo per le due squadre di segnare e difendere tre porticine 3 vs 3 in un campo dove al posto delle porte sono collocati dei coni di quattro
disposte a triangolo. colori, da abbattere secondo l’indicazione del tecnico.

FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

10’ partita 3 vs 3 + 3:
si affrontano due squadre una con portiere, e un gruppo che sta in attesa.
Nel momento in cui i difensori conquistano la sfera, devono passarla alla
squadra in attesa che cercherà di segnare contrastata dagli attaccanti
precedenti, che si trasformano in difensori.

15’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 5
Categoria: COORDINATIVI: verifica capacità coordinative
28/04/2009 e 01/05/2009
Pulcini 2000 TECNICI: verifica tecnica di base
TATTICI: verifica capacità “tattiche”
APRILE 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: verifica sviluppo aspetti cognitivi

Unità didattica eseguita solo in parte, Per la verifica degli obiettivi fin qui raggiunti si utilizzeranno partite a
01/05/2009 niente allenamento per la tema, giohi a tema, situazioni di gioco, utili al saper giocare 5 vs 5.
festività del primo maggio.

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ guida della palla con varianti

10’ partita con le mani e con i piedi:


partita con colori (2 colori vs 1 colore) il colore che perde palla gioca in inferiorità
numerica.

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)

10’ partita con porte tradizionali: 20’ partita a tema:


due squadre si affrontano in una partita nella quale il gol è valido solamente se partita tipo hockey: dislocare 2 porte, difese dai portieri. Le porte sono orientate in
segnato di prima e rasoterra e/o al volo. modo opposto rispetto a quelle tradizionali, pertanto la direzione di tiro valida per
Variante: si può aggiungere una porticina dislocata all’interno del cerchio di realizzare un gol è quella che va dalla linea di fondo alla porta stessa. La squadra
centrocampo. Qui tutte e due le squadre possono segnare attraverso le modalità che segna deve avere tutti gli effettivi all’interno della metà campo di attacco.
di passaggio e ricezione; conduzione; triangolazione.

15’ situazioni di gioco: 15’ situazioni di gioco:


3 vs 3 con l’obiettivo per le due squadre di segnare e difendere tre porticine 3 vs 3 in un campo dove al posto delle porte sono collocati dei coni di quattro
disposte a triangolo. colori, da abbattere secondo l’indicazione del tecnico.

FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

10’ partita 3 vs 3 + 3:
si affrontano due squadre una con portiere, e un gruppo che sta in attesa.
Nel momento in cui i difensori conquistano la sfera, devono passarla alla
squadra in attesa che cercherà di segnare contrastata dagli attaccanti
precedenti, che si trasformano in difensori.

15’ partita gioco libero.