Sei sulla pagina 1di 35

XXI. LIRRAZIONALE CREDULIT NELLESISTENZA DI DIO FERNANDO LIGGIO (www.fernandoliggio.org) Si pu parlare di Dio olo !

uando ad una po"en#a $iene a""ri%ui"a una figura ed una $olon"&' Alfred (er")ole" (*+,*)

-re "o ar& i.po i%ile per un uo.o ed una donna i "rui"i /redere in Dio per/)0 oggi 1 i.po i%ile /redere /)e la "erra ia pia""a2 /)e le .o /)e /o.paiono per genera#ione pon"anea2 /)e la .ala""ia 1 una puni#ione di$ina 34. 5a2 en#a du%%io2 gli d1i opra$$i$eranno /o.e .arione""e nelle .ani dei poli"i/i e /o.e rifugio per le ani.e for"una"e ed ignoran"i' 6ulian Sorel 7u8le9 (*+:;)

<o.e ogni idea prodo""a dagli uo.ini2 an/)e !uella di Dio pu e ere fru""a"a ed a%u a"a' =aren Ar. "rong (*++>)

Dio i/ura.en"e2 %i ogna /)e lo i.pari il .ondo dei /reden"i2 in pra"i/a 1 la .a a dei pre"i $oglio i di denaro e di po"ere' =arl)ein# De /)ner (*++?)

Dio 1 "a"o adopera"o /o.e /u a per i.porre in un ol /olpo il prin/ipio della .onar/)ia eredi"aria 34 e per garan"ire il regi.e "eo/ra"i/o nel fu"uro' -epe Rodr@gue# (*++?)

Dio una creazione universale della specie umana 8 <laude All1gre (*++?)

lAipo"e iBDio 1 inu"ile per/)0 la na"ura o%%edi /e alle proprie leggi /)e la /ien#a 1 la ola a%ili"a"a a piegare 34. E endo Dio inu"ile per la pra"i/a /ien"ifi/a2 /on$iene /on/ludere per la ua ine i "en#a' 6ean Cerne""e (*++D) Il o "an"i$o dio (la".E dus e dus per dvus e dvus) deri$a2 /o.e pre/i a -ar.igiani (*+DD)2 ...dalla radi/e ariana DIC F DIG2 DIAG. /)e )a il en o proprio di splendere2 onde il an /ri"o dvyati2 devate brillare2 splendere2 divya celeste2 3...42 divi-g' 2 div!-g' nato in cielo2 d"v (Fla". di#$) cielo2 giorno2 d"va cielo2 giorno2 d"%#& giorno2 luce2 cielo2 il gre/o Ze'& 3HI4 /)e "a per D"e'& 3H I4 (geni". Di(& 3 4) Giove2 il la". die& (ar.eno tiv) giorno2 )(vi& per Divis Giove2 )'*+ per Di'*+ Giunone2 la /ele "e .oglie di Gio$e 3...4. Dun!ue2 alla le""era $aleE quello che risplende2 il celeste 3...4. LJe ere upre.o2 a /ui la u.ana fan"a ia d& per ede il /ielo...' (/fr. -ar.igiani O.E ocabolario etimologico della lingua italiana 2 Geno$a2 *+DD). Infa""i. !cha"ul (-aolo di Kar o) di/)iara e pli/i"a.en"e /)e HDioI di.ora in una lu/e ina//e i%ile' (I #im. CI2 *:). Se/ondo For/ellini (*+,;) il la"ino Hdeu I (dio) deri$ere%%e dallAar/ai/o agge""i$o la"ino de$nos (luminoso)2 /)e )a la "e a radi/e del o "an"i$o ar/ai/o din%m (cielo) (/fr. For/ellini E.E &e'icon totius latinitatis2 -ado$a2 *+,;) e2 /o.e riferi /e (ia u""i (*+:?)2 I Sa.odei /)ia.ano lAE ere upre.o (um2 /ieloL i Galla lo /)ia.ano )al2 /ieloL i =ip iMi lo /)ia.ano *sis2 ole 34 Naawu. dei Kallen i ignifi/a /ielo' (/fr. (ia u""i R.E &e razze e i popoli della terra2 Korino2 *+:?). DJal"ra par"e2 il an /ri"o HDN&u B-i"arI (HIn /ieloB -adreI) 1 "a"o la"ini##a"o H3D46uppi"erI (F HDeu Bpa"erI2 /io1 HIn /aeloBpa"er 3e "4I 3H-adre /ele "eI4) al no.ina"i$o e H3D46$i I (F HDeu B$i I2 /io1 HIn /aeloB$i 3e "4I 3H-o"en#a /ele "eI4) al geni"i$o. Infa""i2 +*,)-, pe o 1 "u""ora in$o/a"o /on la deno.ina#ione di .adre celeste poi/)02 /o.e irra#ional.en"e i pen a2 in caelo est (1 in /ielo) (Fig. *) "an"o /)e2 /o.e o "iene -e""a##oni (*+OO)2 La !uali"& "e a di e ere H upre.oI ri ale for e ad una pri.i"i$a a//e#ione in en o pura.en"e fi i/o e .a"eriale2 in !uan"o il /ielo na"ural.en"e "a opra a "u""e le /o e' (/fr. -e""a##oni R.E Dio/ 0ormazione e sviluppo del monoteismo nella storia delle religioni 2 Col. IE &1essere celeste nelle credenze dei popoli primitivi 2 (ologna2 *+OO) ed )a a""ri%ui"e /ara""eri "i/)e del "u""o an"ropo.orfeE po iede gli "e i en"i.en"i degli e eri u.ani /o P da e ere per ino poli"ei "a e en"ir i uperiore agli al"ri d1i (*)2 di /ui i .o "ra gelo i i.o ed a"ro/e.en"e $endi/a"i$o nei riguardi di /)i li $enera ri$alendo i ui loro figli inno/en"i fino alla !uar"a genera#ione 3QQ4 (-sodo RR2 >BSL RRRIC2 *>B*,L Deuteronomio C2 ?BDL e//.) . e le "e e e.%ian#e /orporee dei .ede i.i "an"o da H I (H/a..inareI) e%%ene nella H I (H/on/a$i"& del /ieloI) (Gio%%e RRII2 *,). Ki"o Fla$io <le.en"e Ale andrino (*S;BO*, d. <.) in H I (#appeti) riguardo lAan"ropo.orfi .o delle di$ini"& ri/orda /o.e il 2

filo ofo gre/o Senofane di <olofone (CI e/. a. <.) /ri$e$a Se i %uoi2 i /a$alli ed i leoni a$e ero le .ani e po"e ero di egnare /on le loro .ani2 i /a$alli di egnere%%ero figure di d1i i.ili ai /a$alli ed i %uoi i.ili ai %uoi2 di egnere%%ero /orpi foggia"i /o P /o.e /ia /uno di loro 1 foggia"o' (C2 **;) ed ol"re aggiunge$a la /on "a"a#ione /)e Gli E"iopi o "engono /)e i loro d1i ono /a.u i e neri2 i Kra/i /)e )anno gli o//)i /erulei ed i /apelli ro i' (CII2 OO). 5a2 /o.e o""olinea Donini (*+S+) le opere di Senofane di <olofone ono anda"e /o.ple"a.en"e di "ru""eL la /la e do.inan"e non po"e$a "ollerare /)e $eni e .e a in ridi/olo ed in du%%io lAe i "en#a reale di !uelle di$ini"&2 alle !uali i ri/)ia.a$a per giu "ifi/are /o.e legi""i.o e a/ro il proprio predo.inio. La "e a /ondanna )a /olpi"o !ua i "u""i i filo ofi pre o/ra"i/i /)e i preo//upa$ano di par"ire dalla "erra 3dopo "u""o2 en#a $oler o""ili##are2 an/)e la "erra "a in /ieloE %a "a o er$arla dalla lunaQ42 e non dal /ielo2 per dar i una piega#ione della na"ura e della o/ie"&L dei loro /ri""i non i /on er$ano /)e rari fra..en"i e "enden#io e /i"a#ioni. 34. -er .o"i$i non .ol"o di$er i2 So/ra"e 1 "a"o /ondanna"o a .or"e dai /e"i dirigen"i di A"ene. Oggi an/ora i po ono a//u are .ini "ri e generali di a$ere le H.ani ro eI del angue di gen"e inno/en"eL .a e lo "e o adde%i"o $eni e .o o nei /onfron"i di !uegli al"i digni"ari e//le ia "i/i2 di "u""e le religioni2 la /ui re pon a%ili"& in !uella de"er.ina"a anguino a guerra di "er.inio non 1 "a"a .eno gra$e2 i pu e ere /er"i di fare una %ru""a fine. Gna $ol"a /rea"a la di$ini"& lAuo.o della o/ie"& di /la e 1 "a"o por"a"o ad a""ri%uire do"i dAinfalli%ili"& e dAin inda/a%ili"& a "u""i /oloro /)e e ne ono /o "i"ui"i rappre en"an"i o in"erpre"i. Le &ettere dalla terra del grande aggi "a a.eri/ano 5arM Kwain2 .or"o nel *+*;2 )anno po"u"o e ere pu%%li/a"e olo /in!uan"Aanni dopo 3Kwain 5.E &etters 2rom the -arth2 New TorM and E$a "on2 *+:O42 per/)0 /on"ene$ano una pungen"e a"ira di ogni /reden#a religio a in generale. 34. La o$ra "ru""ura religio a a u.e a pe""i /)iara.en"e an"ropo.orfi/i2 /io1 H i.ili allAuo.oI2 !uando in/o.in/ia il periodo in /ui i rappor"i o/iali non ono piU lega"i alla e.pli/e pre.inen#a degli an#iani e dei pa"riar/)i. LAarre"ra"e##a dei .e##i di produ#ione non po"e$a an/ora dare origine a un $ero e proprio dio u.ani##a"o2 do"a"o di po"eri "raordinari. Il pro/e o di a ogge""a.en"o di e eri u.ani ad al"ri e eri u.ani )a ri/)ie "o un lungo periodo di ge "a#ione. La di$ini"& a 2igura d1uomo /o.pare ol"an"o !uando "a gi& na /endo ulla "erra il po"ere del /apo2 del do.ina"ore2 del padrone 3*dona3 F F dominus4' (/fr. Donini A.E 4reve storia delle religioni2 Ro.a2 *+S+). 5a2 allor/)0 la "ru""ura /ere%rale neo/or"i/ale "elen/efali/a u.ana )a raggiun"o la po"en#iali"& di ra#io/inio2 predo.inando ulle "ru""ure $ege"oe.o"i$e .e oBdien/efali/)e e paleo/or"i/ali2 )a per.e o agli e eri u.ani di po"er per$enire alla $era /ono /en#a e di.o "rarne la /er"e##a. E%%ene2 ne un "eologo2 ne un filo ofo e ne uno /ien#ia"o non 1 .ai riu /i"o a di.o "are lAe i "en#a reale di al/una di$ini"&. Infa""i2 proprio per 3

!ue "o .o"i$o i ge "ori delle religioni "e.ono /)e /)i )a ele$a"a /apa/i"& di ra#io/inio po a e$iden#iare le enor.i in/ongruen#e e lAinfonda"e##a delle a er#ioni di ogni religione. Vue "o "i.ore2 /o.e pre/i a (erna##a (*++*)2 piega %ene la lar$a"a .a o "enu"a proi%i#ione2 da par"e dei pre"i2 di ragionare H/ri"i/a.en"eI di Dio' ed2 inol"re2 egli aggiunge !uan"o egueE 1 proprio !ue "o "i.ore /)e de$e in o pe""ire e de$e indurre a ri/on iderare "u""a la !ue "ione en#a pre/lu ione e en#a ini%i#ioni. Le religioni /)iedono allAuo.o la fede proprio per/)0 lAuo.o 3a differen#a degli al"ri ani.ali4 po iede la ragione 34L .a poi e igono /)e non u i la ragione2 e igono /)e la fede ia H/ie/aI2 e igono /)e la ragione ia "a/i"a"a2 a/rifi/a"a2 annulla"a. 5a /)e a$re%%ero da "e.ere dalla ragione e fo ero Hda$$ero i/ureI di e ere $eri"iereW E non /on$iene in$e/e olle/i"are lAindagine della ragione !uando i 1 in po e o della $eri"&W E non 1 proprio la ragione la ola fa/ol"& /)e pu e a ri/ono /ere2 /onfer.are ed e al"are la $eri"&W -er/)0 dun!ue "e.ono la ragioneW 34. LAe i "en#a H/on"e.poraneaI di "an"e religioni 1 dun!ue unAe$iden"e di.o "ra#ione del fa""o /)e ne una di e e )a .ai prodo""o e neppure oggi produ/e pro$e in/onfu"a%ili. Dun!ue2 le religioni ono "u""e opina%ili 3/io12 %a a"e u /onge""ure4. 34. Le religioni in o..a de%%ono pur /on/edere /)e fino a !uando non aranno spontaneamente a%%andona"e e2 !uindi2 /o.par e o$$ia.en"e2 "u""e .eno una 2 $orr& dire /)e ne una di e e a$r& prodo""o2 /ir/a la ua $eridi/i"&2 una o piU pro$e $era.en"e pro%an"i e defini"i$a.en"e /on$in/en"i. 34. 3Non i pu4 a//e""are e a$$allare /o P upina.en"e2 /o P a/ri"i/a.en"e lAenor.e /ongerie di .i"i2 di fa$ole2 di dog.i2 di .ira/oli2 di pre/e""i2 dAin/ongruen#e2 di /on"raddi#ioni2 di parado i2 di /ui la religione 1 /o "i"ui"a e di /ui al/uni ono .anife "a.en"e in/redi%ili2 al"ri indu%%ia.en"e offen i$i per la ragione2 ed al"ri an/ora /)iara.en"e annien"a"ori della .ede i.aW In al"re parole2 /o.e pu2 una H.en"e uperioreI2 /redere a/ri"i/a.en"e in Dio e o er$are upina.en"e una !ual ia i delle religioni e i "en"iW 34L e al.eno !ual/una delle "an"e pro$e2 /)e le religioni a eri /ono di po edere /ir/a la loro $eridi/i"&2 ia degna dAe ere ri"enu"a pro%an"e 34. Ne /on egue /)e la fede in Dio fa pen are e $i$ere necessariamente in un H/er"oI .odo2 o ia %adando .ol"o piU allAaldil& /)e allAaldi!uaL .en"re la .an/an#a di fede fa pen are e $i$ere in .odo2 e non oppo "o2 no"e$ol.en"e e sostanzialmente di$er o2 o ia %adando He /lu i$a.en"eI allAaldi!ua. E unAen"i"& /)e2 e a//e""a"a2 fa $i$ere in un .odo2 e /)e2 e rifiu"a"a2 fa $i$ere in .odo no"e$ol.en"e di$er o2 1 3/o.un!ue4 alla %a e dellAe i "en#a 34. Ku""i /oloro /)e ri"engono di e ere /on$in"i /reden"i e dei pra"i/an"i in regola e /)e poi2 in verit52 $i$ono %adando piU allAaldi!ua /)e allAaldila2 piU al /on"ingen"e /)e allAe"erno2 non Ailludano 34. -er/)0 e i /rede in Dio2 nel uo giudi#io e nel /on eguen"e pre.io o /a "igo2 o//orre $i$ere in un /er"o .odoE .odo /)e per un non /reden"e2 o$$ia.en"e2 1 al.eno in par"e in en a"o. -er/)0 non 1 ragione$ole perare in un giudi#io fa$ore$ole da par"e di Dio2 e .en"re i $i$e non /i i /ura di ri ol$ere con convinzione il pro%le.a /)e Egli 4

rappre en"a2 e endo /)iara.en"e preferi%ile da par"e di Dio un Hone "oI e a""en"o non /reden"e an#i/)0 uno /)e /rede fredda.en"e e Hdi "ra""a.en"eI. -er/)0 la religione 1 una for#a /o P po"en"e2 .a an/)e /o P a$$er a"a e pe/ial.en"e da al/uni de/enni in !ua /)e non /i i pu o""rarre al do$ere di raffor#arla2 e la i ri"iene $eridi/a2 o dAinde%olirla2 e i ri"iene /)e non a%%ia ragione dAe ere. -er/)0 1 da in en a"i non preo//upar i eria.en"e e urgen"e.en"e di appurare e la $i"a duri olo al/uni de/enni o "u""a lAe"erni"&. E per/)0 ignorare la olu#ione del pro%le.a di Dio2 o .eglio non prendere par"i"o /ir/a !ue "o pro%le.a 1 /er"a.en"e la piU eria for.a dAin/er"e##a e dAin/on ape$ole#a alla !uale lAe ere u.ano po a oggia/ere. In o..a e i /rede in Dio i /rede di e ere "o"al.en"e nelle ue H.aniI2 .en"re e i pre /inde da Dio i /rede di e ere "o"al.en"e nelle HproprieI .ani. Na"ural.en"e2 l1unico Dio che pu interessare l1uomo un Dio giudice 2 /)e pre.ia o /a "iga per lAe"erni"& a e/onda dei .eri"i o dei de.eri"i del giudi/ando. 34. X il Dio delle religioni2 in o..a2 e non unAen"i"& .e"afi i/a Hi.pre/i a"aIL unAen"i"&2 /io12 a e "an"e2 /)e ignora lAuo.o e /)e per/i .eri"a ia lAignoran#a /)e lAindifferen#a dellAuo.o 34. I filo ofi )anno e.pre /er/a"o Dio2 e "u""Aora lo /er/ano. A par"e il fa""o /)e dopo H.igliaiaI di anni di ri/er/)e non ono an/ora approda"i a nulla di /on/re"o (il /)e do$re%%e .e""erli in eri i.o o pe""o)2 non ono proprio loro /)e defini /ono Dio inimmaginabile2 incomprensibile2 inconoscibile e totalmente altroW E /o.e 1 po i%ile "ro$are un !uid /)e non i pu in al/un .odo i..aginare2 o /o.prendere2 o /ono /ereW 34. Si rendono Hda$$eroI /on"o2 i filo ofi2 dellAinu"ili"& di !ue "a ri/er/a e !uindi della gra$e in/oeren#a /)e e a rappre en"aW Inol"re2 /o.e .ai e i non a$$er"ono /)e il loro o "inar i a ri/er/are Dio non fa al"ro /)e perpe"uare nellAuo.o la peran#a di po"erlo un giorno "ro$areL peran#a /)e /o.e e i do$re%%ero apere ar& i/ura.en"e delu a2 gia//)0 non 1 ogge""i$a.en"e po i%ile i..aginare lAini..agina%ile e definire lAindefini%ileW Non a$$er"ono e i /)e HlAuni/aI po i%ili"& /)e lAuo.o )a di /ono /ere Dio 1 /)e Dio "e o2 e e i "e e2 gli i .anife "a e e gli di/e e /o.e "anno le /o eW 34. <o.e i $ede2 allAorigine della /on$in#ione /)e lAuo.o en"a Hper na"uraI il %i ogno di Dio /A1 an#i"u""o una pale e inadegua"e##a filo ofi/a /ir/a il pro%le.a a "u""i i li$elli. 34. In/on ape$ole dei reali po"eri della ragione di /ui 1 do"a"o2 lAuo.o non e ne fida /o.e po"re%%e e do$re%%eL e non fidando ene di pera. 5a chi dispera della ragione 2inisce6 prima o poi6 col dover sperare in Dio . E//o /o.e e per/)0 lAu o Hinadegua"oI della ragione uggeri /e2 "i.ola2 /on olida e ingigan"i /e nellAani.o u.ano il %i ogno di Dio. 34. In effe""i2 l1uomo non all1altezza della ragioneE nel en o /)e non ne /ono /e an/ora a%%a "an#a la na"ura2 le pre "a#ioni e la por"a"a. 34. Il pre"e non perde .ai di $i "a lAuo.o2 neppure per un giorno ol"an"o2 da !uando lo %a""e##a fino a !uando lo eppelli /e2 34E %a""e i.o2 in egna.en"o religio o2 il /ro/ifi o in "u""i i luog)i pu%%li/i2 la .e a2 la %enedi#ione erale2 la 5

/onfe ione2 la pri.a /o.unione2 la /re i.a2 il uono delle /a.pane dallAal%a al "ra.on"o2 le grandi fe "e religio e2 le fe "e del pa"rono2 le pro/e ioni2 i pellegrinaggi2 i "ridui2 le no$ene2 le /)ie e2 i .ona "eri2 i /on$en"i2 i an"uari2 unAinfini"& di fogli2 di giornali2 di ri$i "e2 la "ele$i ione2 la radio2 il /ine.a2 la %enedi#ione pa !uale H/a a per /a aI2 unAinfini"& di a o/ia#ioni2 di odali#i2 di /onfra"erni"e2 di /ir/oli parro//)iali2 le /ongrega#ioni religio e2 i no.i religio i da"i a per one2 a lo/ali"&2 a "rade2 a pae iL in o..a2 una pre en#a in/e an"e2 .a i//ia2 aga/e e inevitabileE la piU /olo ale opera di propaganda2 di pene"ra#ione e di per ua ione /)e ia .ai "a"a reali##a"a. In /on/lu ione2 non /A1 .ai "a"o e non /A1 per onaggio2 o i "i"u#ione2 o prodo""o. Ne uno2 in o..a2 /)e goda gra#ie allAopera dei pre"i della pu%%li/i"& di /ui gode Dio (e2 per logi/a /on eguen#a2 la <)ie a e i pre"i "e i). La era in /ui fu ele""o -apa lAa""uale pon"efi/e2 ne uno lo /ono /e$a. E%%ene. Il $olu.e di pu%%li/i"& /)e i..edia"a.en"e loI pu%%li/i##I fu "ale /)e dopo appena una e""i.ana il no.e e il $ol"o di YoN"9la di$en"arono piU no"i e piU popolari del $ol"o del pre iden"e -er"ini2 /)e pure .ili"a$a nellAal"a poli"i/a da al.eno !uaran"Aanni. 34. S"o olo e$iden#iando !uan"o !ue "a loro i..en a e in/e an"e opera di pu%%li/i"& e di propaganda religio a /on/orra a in "illare2 a /ol"i$are2 a de"er.inare e a "enere a//e o nellAani.o dellAuo.o il %i ogno di Dio. Se non /i fo e .ai "a"o e non /i fo e neppure un pre"e2 n0 una /)ie a2 n0 ne uno /)e a//enna e a DioL e lAuo.o fo e /on ape$ole dei po"eri della ragione e ape e u arla /o P adegua"a.en"e da ri ol$ere "u""i i pro%le.i del $i$ereL e "u""i i filo ofi i fa/e ero propugna"ori dellAinu"ili"& della ri/er/a .e"afi i/a2 lAuo.o en"ire%%e an/ora Hil %i ogno di DioIW Non lo /redo. Dun!ue2 il %i ogno di Dio non 1 inna"o2 non 1 naturale2 %en P 1 un aneli"o /)e na /e e /re /e .an .ano /)e i $i$e2 .an .ano /io1 /)e i u%i /e lAinfluen#a e il /ondi#iona.en"o dei fa""ori a//enna"i 34E lAuo.o /)e a u are la ragione al .a i.o grado non pu en"ire il %i ogno di Dio2 per/)0 1 a olu"a.en"e irra#ionale en"ire ne/e i"& di una /o a di /ui non i a nulla2 di /ui 1 i.po i%ile riu /ire a apere al/un/)0. 34. Il %i ogno di Dio non 1 un %i ogno na"urale2 inna"o2 %en P il prodo""o di fa""ori /)e nulla o !ua i nulla )anno a /)e $edere /on la Hna"ura in"rin e/aI dellAuo.o. 34. Ignoria.o e ignorere.o e.pre il ignifi/a"o "e o della parola Dio. A%i"ua"i per e fin dalla piU "enera infan#ia a en"ire pe o e a leggere /on"inua.en"e !ue "a parola nel ignifi/a"o /)e le d& la religione2 finia.o /ol per uader/i di apere a H/)iI e a i riferi /a e !uindi /redia.o di apere2 ia pure appro i.a"i$a.en"e2 H/)e /o aI $oglia dire. In real"& ne uno a a /)i i riferi /a o /)e /o a $oglia dire la parola Dio. 34. Eppure ne uno di noi2 leggendola o pronun/iandola2 i en"e .ini.a.en"e /on/er"a"o. E%%ene2 pro$ia.o allora a en"ire !uale en a#ione pro$o/a in noi la fra e eguen"eE il creatore e reggitore dell1universo #ratos. Vual 1 la no "ra pri.a rea#ioneW O$$ia.en"e2 1 !uella di /)ieder/iE e /)i 1 Kra"o W 5a !ue "a parola in$en"a"a ul .o.en"o per di.o "rare lAa un"o non pu riferir i a nien"e e a ne uno. La 6

"e a /o a i de$e dire della parola HDioIE e a2 in real"&2 non indi/a un !ual/uno o !ual/o a di /on/re"o2 .a e.pli/e.en"e 3per /on$en#ione (O)4 unAigno"a e in/ono /i%ile en"i"&. X un .ero uono /o.e Kra"o . 34. &a 2ede cieca ossia il credere nella sicura esistenza di ci che non pu essere in alcun modo veri2icato comporta un rischio che la logica6 la sensatezza e la prudenza non consentono di accettare. 34. <i ono uo.ini per i !uali il e.pli/e in$i"o2 la e.pli/e e or"a#ione a .e""ere il %a$aglio alla ragione 1 un in ul"o gra$e e la pre /ri#ione di offo/arla un opru o in"ollera%ile. <i ono uo.ini /)e /on iderano la rinun/ia a ragionare /o.e il piU oppri.en"e2 /o.e il piU in oppor"a%ile dei dolori in"elle""uali e .orali. <i ono uo.ini i !uali pen ano /)e2 e e i "e2 non pu /o.pia/er i di un o.aggio e di una fede da /ui ia e /lu a la piU al"a fa/ol"& /)e Egli "e o )a /rea"o e i "illa"o nellAuo.o2 o ia la ragione. <i ono uo.ini2 infine2 il /ui li$ello in"elle""i$o e la /ui digni"& .orale ono "ali /)e non /on en"ono loro di re/epire al/un/)02 o di e "ernare /i /)e pen ano e en"ono2 e non a""ra$er o il fil"ro della rifle ione2 del ragiona.en"o e della logi/aL uo.ini per i !uali lAe ere an#i"u""o e opra""u""o ra#ionali /o "i"ui /e non "an"o un i.pegno2 !uan"o una $era e propria Hna"uraI 34L uo.ini per i !uali la rinun/ia a ragionare 1 un au"en"i/o ui/idio in"elle""uale. 34. -iU i ragiona e .eno i 1 in/lini a /redere e $i/e$er a. Difa""i2 /)e /o 1 la fedeW X il /redere nella i/ura e i "en#a di /i /)e non pu e ere di.o "ra"o HrealeI per .e##o di pro$e (al"ri.en"i non 1 fede2 .a /on "a"a#ione). La fede2 !uindi2 /on en"e di /redere in "u""o e nel /on"rario di "u""o. La ragione2 in$e/e2 non a//e""a e non /i /)e le 1 po i%ile H/o.prendereI2 anali##are e $erifi/are. 34. &a 2ede comincia l5 dove la ragione 2inisce. Si di illudano2 per/i2 "u""i i /reden"i2 i !uali nu"rono la /on$in#ione di e ere per$enu"i alla fede a""ra$er o il ragiona.en"o2 /)e il ragiona.en"o po a /ondurre allAa/!ui i#ione della /er"e##a dellAe i "en#a di Dio o /)e lAe i "en#a di Dio po a e ere Hdi.o "ra"aI /on do""e ed a%ili i.e argo.en"a#ioni 34. In real"&2 !ue "i /reden"i $ogliono Ha ogni /o "oI e ere e .o "rar i /on$in"i della Hra#ionali"&I della loro fedeL .a nel loro in"i.o non po ono non a$$er"ire una /aren#a di in/eri"& e di o%ie""i$i"&. E lo di.o "ra la "rana ani.o i"&2 la $ee.en#a e "al$ol"a lAn"olleran#a /on /ui affron"ano di /u ioni2 /on"raddi#ioni e /onfu"a#ioni. 34. Vuando i .uo$ono /ri"i/)e Hone "eI e H en a"eI alla fede non lo i fa per par"i"o pre o 342 %en P ol"an"o per /er/are la $eri"& H$eraIL $eri"& /)e non pu non in"ere are loro "e i2 ol"re /)i non )a fede. Lo i fa2 in o..a2 per ragionare e per indurli a ragionareE /o a /)e i /reden"i /redono di fare2 .a /)e rara.en"e fanno Hda$$eroI. 34. E%%ene2 fa//ia.o un %re$e elen/o di H$eri"& di fedeI e /er/)ia.o di ponderarlo 34. Dio non pu volere il male 7ma ha creato gli agenti del male sapendo che lo avrebbero commesso8 3QQ4. 34. &a resurrezione 2inale di tutti gli esseri umani di tutti i tempi6 comunque e dovunque siano 2inite le loro ossa e le loro ceneri 7si pensi alle vittime di antropo2agi8 3QQ4. &1incarnazione di Dio nel corpo di un uomo non generato da uomo 3QQ4. &a verginit5 della 9adonna 7anche dopo il parto8 3QQ4. &a sua assunzione 2isica al cielo 7si pensi un momento a dove pu essere il suo corpo8 3QQ4. :l giudizio di Dio dopo la morte e6 quindi6 l1esistenza dell1aldil5 3QQ4. 34 (!ue "o elen/o po"re%%e /on"inuare per pagine e pagine2 .a !uel /)e /on"iene 1 7

gi& piU /)e uffi/ien"e). E%%ene2 "u""i /oloro /)e o "engono la Hra#ionali"&I della fede /er/)ino di ponderare pa iona"a.en"e !ue "o elen/o e poi ri pondere in/era.en"e2 o%%ie""i$a.en"e2 Hone "a.en"eI a !ue "a do.andaE 1 /on la ragione e /on la logi/a /)e i pu a/!ui ire la /er"e##a /)e le /o e "anno Hreal.en"e e /on/re"a.en"eI /o.e $uole !ue "o elen/oW 34. La ragione e la logi/a2 dun!ue2 ono /on"rarie alla H/e/i"&I della fede. Del re "o2 come pu la ragione pervenire alla 2ede6 ossia a una condizione intellettuale che la esclude; Si pu per/i /on/ludere /)e /)i /rede se ne renda o non se ne renda conto Hper il fa""o "e o /)e /redeI )a rinun/ia"o a ragionare. 34. I "eologi affer.ano /)e la "eologia 1 una /ien#a. E il .o"i$o 1 e$iden"eE e la "eologia 1 una /ien#a come tutte le altre2 i o//upa di feno.eni e di en"i"& $erifi/a%ili e2 !uindi 1 in grado an/)Ae a di offrire /o.e appun"o fanno le /ien#e pro$e pro%an"i /ir/a la $eridi/i"& e la reale e i "en#a dellAo%ie""i$o prin/ipale della ua ri/er/a2 o ia di Dio. Inal"re parole2 e la "eologia 1 una /ien#a2 do$re%%e e ere in grado di pro$are lAe i "en#a di Dio. Il ragiona.en"o /al#a. Il fa""o 12 per2 /)e la teologia non una scienza.. E per /on$in/er ene %a "a definire Hone "a.en"eI i due "er.ini. La scienza 1 la ri/er/a H peri.en"aleI della $eri"&. E a per/i pro/ede per H$erifi/)eI /on"inue. E !uando a$$er"e /)e la $erifi/a 1 i.po i%ile2 Ha%%andonaI la ri/er/a. La teologia2 in$e/e2 1 P la ri/er/a /)e "ende alla defini#ione di DioL .a da"o /)e Dio 1 unAen"i"& !ui i"a.en"e .e"afi i/a e2 !uindi2 per ua na"ura indefini%ile2 inde"er.ina%ile2 in/ono /i%ile (e per/i in$erifi/a%ile)2 ne /on egue /)e la ri/er/a "eologi/a non pu pro/edere per $erifi/)e. questo il punto. Inol"re2 la "eologia2 non po"endo .ai /on eguire nulla di H/on/re"oI gia//)0 non pu .ai pro$are nulla 2 non )a .o"i$o di a%%andonare la ua ri/er/a. La !uale2 per/i2 1 una ri/er/a H en#a fineI. E//o per/)0 /oe i "ono nu.ero e "eologieE /oe i "ono per/)0 ne una di e e pu fornire le pro$e di e ere !uella Hgiu "aI. <o.e i $ede2 la differen#a "ra /ien#a e "eologia 1 sostanziale. Sen#a /on"are /)e ne una /ien#a pu /on"raddirne unAal"ra (.en"re le "eologie i /on"raddi/ono)L /)e !uando una /ien#a di/)iara di a$er "ro$a"o una $eri"& ne forni /e e.pre le Hpro$eIL e /)e e uno o piU /ien#ia"i raggiungono un o%ie""i$o2 au"o.a"i/a.en"e e ipso 2acto "u""i i /on/orren"i i o//upano di al"ri o%ie""i$i da raggiungere. Nel /a.po delle /ien#e non e i "ono2 Hnon po onoI e i "ere /oe i "en#e del "ipo di !uelle "eologi/)e. -er/i "u""i /oloro i !uali /on"inuano a o "enere /)e la "eologia 1 una /ien#a /o.e "u""e le al"re2 ono prega"i di rinun#iare a "ale affer.a#ioneE e a 1 unAoffe a non "an"o alla no "ra in"elligen#a2 !uan"o alla loro. &a 2ede cieca ossia il credere nella sicura esistenza di ci che non pu essere dimostrato per mezzo di prove comporta un rischio che la logica6 la sensatezza e la prudenza non consentono di accettare. 34. Supponia.o /)e Dio e i "a2 e upponia.o (/o.e di/e la religione) /)e i in"ere i di noi2 o ia dello $olger i della no "ra "oria2 del .odo in /ui uo.ini e for#e la de"er.inano2 del no "ro /o.por"a.en"o indi$iduale2 e//.E in o..a di "u""o /i /)e riguarda lAuo.o. E$iden"e.en"e2 i "ra""a di un in"ere e /on"inuo2 .e"i/olo o2 a""en"i i.o2 da"o /)e (/o.e di/e la religione) 8

Egli ama lAuo.oL e ogni uo.o2 dopo la .or"e2 $iene da Lui giudi/a"o e de "ina"o a un pre.io o ad un /a "igo ugual.en"e e"erni. Supponia.o /)e le /o e "iano in !ue "o .odo. E%%ene2 non 1 .ol"o "rano /)e !ue "o in"ere a.en"o non lo i a$$er"a .ai in .odo H/on/re"oIW 34. Ogni anno .ilioni di %a.%ini .uoiono di fa.e 3(>)4 e /en"inaia di .ilioni di e eri u.ani la offrono "erri%il.en"e per "u""a la $i"a2 in ie.e ad al"ri innu.ere$oli "en"i2 pri$a#ioni2 pa"i.en"i. - Dio tace. Ciene /o "rui"a la %o.%a a"o.i/a e $iene ripe"u"a.en"e gan/ia"a2 per /ui /en"inaia di .igliaia di e eri u.ani .uoiono in po/)i e/ondi. - Dio tace. Sono "a"i /o "rui"i i..en i ar enali di ordigni "er.onu/leari2 di .i/idiali prepara"i /)i.i/i2 /apa/i di /an/ellare in un nien"e la $i"a ullAin"ero piane"a. - Dio tace. 34. <api Hreligio iI i rendono /olpe$oli delle i.onie piU ordi"e e piU fa//ia"e2 dei orpru i piU in"ollera%ili2 dei deli""i piU inno.ina%ili. - Dio tace. S/oppiano di /on"inuo ogni or"a di /onfli""i e di guerre2 al/une delle !uali u//idono in po/)i anni de/ine di .ilioni di e eri u.ani2 di "ruggendo in pari "e.po unAi..en a .ole di %eni fa"i/o a.en"e /o "rui"i. - Dio tace. La /)ia$i"U2 le pe "ilen#e2 le per e/u#ioni 34. - Dio tace. A$$engono di /on"inuo /a"a "rofi na"urali (inonda#ioni2 "erre.o"i2 i//i"&2 /i/loni) /)e /au ano un i..en o nu.ero di .or"i2 di ro$ine2 342 .iliardi di e eri u.ani ono na"i2 na /ono e na /eranno in /ondi#ioni e in /on"e "i o/iali "ali da non po"er fuggire in al/un .odo a una $i"a gra.a2 /rudele2 "or.en"a"a2 in/i$ile2 en#a al/una piri"uali"& e "e a uni/a.en"e a una opra$$i$en#a /)e non pu e ere al"ro /)e una "ragi/a %effa. - Dio tace. LAe i "en#a di "an"e religioni2 di "an"e 0""e in una "e a religione2 di "an"i /ul"i e Hli%ri a/riI di$ide lAu.ani"&2 la /on/er"a2 la o%illa2 la o""unde. Dio tace. 34. LAu.ani"&2 in o..a2 1 "or.en"a"a da "an"e .i erie2 1 affli""a da "an"e in/er"e##e2 1 offu /a"a da "an"a "upidi"&2 per /ui offre2 i di%a""e2 Aaffanna a $enirne fuori2 a ri ol$ereL e Dio non )a mai nulla da dire2 non ri"iene mai oppor"uno in"er$enire2 non giudi/a mai u"ile .anife "are H"angi%il.en"eI il uo in"ere a.en"o 3(,)4. 34. Se Dio e i "e e e e Ain"ere a e da$$ero dellAuo.o2 non are%%e po i%ile /)e i /o.por"a e in !ue "o .odo2 non are%%e po i%ile /)e non sentisse e non vedesse lAu"ili"& del uo in"er$en"o. 34. In o..a2 /)e genere di in"ere a.en"o 1 .ai il uoW X po i%ile /)e egli i li.i"i ol"an"o a giudi/arlo2 lAuo.o2 HdopoI la .or"eW 34. <o.e .ai "u""i !uelli /)e profe ano la religione 34 /o..e""ono e )anno /o..e o uno .i ura"o nu.ero di pe//a"iW E i2 o$$ia.en"e2 non )anno %i ogno dellAin"er$en"o di Dio per a$$er"irne la pre en#a e per ri pe""arne e.pre la $olon"&L an#i "ra.i"e lAo "ia /on a/ra"a e i ono addiri""ura sicuri di accogliere Dio nellAin"i.o del proprio /orpo. E allora /o.e .ai "an"i pe//a"iW 34. DAal"ronde2 !uale padre2 alla $i "a delle i..en e .i erie in /ui i di%a""ono i uoi figli2 a re i "ere allAHi.pul oI di in"er$enire %en apendo di po"erlo fare en#a danno per ne unoW 34 Dio2 dun!ue2 e e i "e perch< taceW 34. -er il /ri "iane i.o lAani.a 1 unAen"i"& piri"uale 3/io1 i..a"eriale2 !uindi2 per logi/a2 ine i "en"eQ4 a e "an"e 3QQ42 /rea"a dire""a.en"e da Dio 3an/)e lui i..a"eriale2 !uindi2 per logi/a o "an#ial.en"e ine i "en"eQ4 e da Dio in uffla"a in ogni e ere u.ano nel 9

.o.en"o in /ui $iene /on/epi"o 3fa""o a olu"a.en"e in/on/epi%ile non e endo i an/ora $iluppa"o il rela"i$o u% "ra"o /apa/e di re/epire le infor.a#ioni2 /io1 il i "e.a ner$o o2 per /o "i"uire la per onali"& /on la rela"i$a p i/)e (o ani.a) e .en"e indi$iduale4. Dopo la .or"e del /orpo2 e a "orna a Dio per e ere giudi/a"a e2 !uindi2 de "ina"a a un i..en o ed e"erno gaudio2 o ad unAi..en a ed e"erna affli#ione. 34. La gene i del /on/e""o di ani.a2 la /reden#a nella ua e i "en#a e nella ua e"erni"&2 non/)0 lAorigine della /on$in#ione2 nellAuo.o2 di e ere /o "i"ui"o da una dupli/e na"ura2 ono do$u"e a fa""ori /)e po/o )anno an/)e fare /on la ri/er/a filo ofi/a pura2 fredda2 o%%ie""i$aE ono do$u"e2 /io12 .ol"o piU a fa""ori e.o"i$i /)e ra#ionali. Il $eder i Ha//o.una"oI ai %ru"i in "an"e ne/e i"& e in "an"i /o.por"a.en"i2 il /on "a"are la li.i"a"e##a e la /adu/i"& del proprio /orpo2 il non po"er "ollerare la .i eria di "e.po /on/e o alla propria per.anen#a nel .ondo2 il de iderare unAe i "en#a li%era da "u""i i .ali /)e affliggono !uella "errena2 lAe ere /o /ien"e del proprio po"ere in"elle""uale (/)e nei filo ofi2 i "eori##a"ori dellAe i "en#a e della na"ura dellAani.a raggiunge il .a i.o grado)2 il /on "a"are la propria i..en a uperiori"& u !ual ia i al"ro e ere $i$en"e 342 il non aper i ra egnare a /on iderare la .or"e del /orpo /o.e la fine di "u""oE ono !ue "i i .o"i$i Hprin/ipaliI /)e )anno indo""o lAuo.o e opra""u""o il filo ofo a non a//e""are la %re$i"& e i li.i"i della $i"a "errena e2 per /on eguen#a2 a Hin$en"areI la .e"afi i/a e a proie""ar i nella "ra /enden#a2 nella piri"uali"&2 nel opranna"urale. - cos=6 l1uomo ha 2inito col ritenersi immortale. Vue "a per pu e ere la piU nefa "a delle illu ioni u.ane2 per/)0 /ondu/e ad un peri/olo i i.o $i a.en"o della real"& e della Hdi.en ioneI della $i"a2 /io1 /ondu/e lAuo.o a ri"ener i un e ere del tutto diverso dagli al"ri e eri $i$en"i. 5en"re2 di di$er o non )a al"ro /)e la ragione 34. O//orre /)e lAuo.o i per uada /)e "u""a la ragione di "u""i gli e eri u.ani .e i in ie.e non pu riu /ire a far e i "ere Hdal nullaI neppure un granello di a%%ia e /)e il po"ere della ragione2 al di fuori di /i /)e e i "e H.a"erial.en"eI 1 nullo. -er/i 1 del "u""o inu"ile /)e egli "en"i di a""ingere la piri"uali"& o la "ra /enden#a. 34. -er/i2 fino a pro$a /on"raria2 o//orre /)e egli /on ideri la .a"eriali"& /o.e lAuni/a di.en ione in /ui gli 1 po i%ile /oprire delle $eri"& reali 34. Al di l& della .a"eriali"& egli pu ol"an"o inventarla2 la $eri"&2 non "ro$arla. E lAani.a 1 appun"o una di "ali Hin$en#ioniI. 34. -u e i "ere Hda$$eroI unAen"i"& /)e ia del tutto immateriale; Non pare. Infa""i2 i..a"eriale ignifi/a H"o"al.en"e pri$o di !ual ia i "ipo di .a"eriaI. - com1 possibile la reale esistenza di una cosa6 di cui non esiste nulla; Nulla2 in !uan"o il "er.ine Hi..a"eriali"&I non pu non e ere /)e inoni.o del "er.ine HnullaI e il "er.ine HnullaI non pu e ere /)e inoni.o del "er.ine Hine i "en"eI. 34. 5a /)e le parole HnullaI2 Hi..a"eriali"&I e Hine i "en"eI ono inoni.i ri ul"a an/)e dal fa""o /)e un e ere i..a"eriale non 10

pu Hu /ire da e "e oI2 o ia non po iede al/un .e##o per /on"a""are al"re en"i"&. Infa""i2 e /i i do.anda /on !uale H.e##oI un e ere a olu"a.en"e i..a"eriale 3!uindi2 un Hnon e ereIQ4 pu /on"a""are o e ere /on"a""a"o2 i /on "a"a /)e 1 i.po i%ile "ro$are una ri po "a a""endi%ile. E2 /o.un!ue2 1 "o"al.en"e i.po i%ile /)e rie /a a /on"a""are noi uo.ini2 gia//)0 noi non po ia.o per/epire e non /i /)e 1 in !ual/)e .odo .a"eriale. Ne /on egue /)e lAani.a2 e e i "e e e e fo e unAen"i"& a e "an"e2 non potrebbe agire su di noi 7cio sul nostro cervello8 perch< non avrebbe alcun mezzo per 2arlo. 34. Dio2 e e i "e e2 non potrebbe essere immateriale6 giacch< l1immaterialit5 sinonimo di inesistenza. 34. LAani.a $iene an/)e defini"a principio vitale. 34. In $eri"&2 lAe pre ione Hprin/ipio $i"aleI non indi/a nulla di /on/re"o2 poi/)0 la $i"a e i "e H/o P /o.e e i "eI e non pu e i "ere in .aniera di$er a da /o.e e i "e. 34. Si po ono i..aginare di$er e le for.e dei /orpi2 .a non il loro .odo di e pri.ere la $i"a. Ora2 e i $uol definire Hprin/ipio $i"aleI !ue "o .odo di e ere della $i"a2 lo i fa//ia pureL .a en#a la pre"e a di a$er "ro$a"o /)i & !uale $eri"& o en"i"&. Si 1 olo "ro$a"o un no.e al fa""o2 un no.e /)e lo indi/a e lo defini /eL .a non lo piega. X /o.e /)ia.are Hprin/ipio .o"orioI la /ono /iu"a ragione per /ui i /orpi /ele "i i .uo$ono. 34. E i en"i.en"i ed i pen ieri ono an/)Ae i en"i"& .a"eriali. <er"a.en"e. Se li per/epia.o 34 de%%ono ne/e aria.en"e e ere in !ual/)e .odo .a"eriali 34. Dun!ue2 il pen iero 1 ne/e aria.en"e un quid energetico2 o ia unAenergia genera"a dal /er$ello e da !ue "o "ra .e a alla par"e /)e in"ende /oin$olgere. 34. Il pen are2 infa""i2 1 una fun#ione del /er$ello2 e la fun#ione di un organo non pu .ai e ere /i /)e lo fa fun#ionare2 An#i2 1 il /on"rario. La fun#ione 1 e.pre Hpo "erioreI allAe i "en#a dellAorganoE e a2 /io12 non pu .ai pre/edere lAorgano2 e endone una deri$a#ione. In al"ri "er.ini2 noi pen ia.o non per/)0 a%%ia.o unAen"i"& a e "an"e (lAani.a) /)e /i /on en"e di farlo2 %en P per/)0 a%%ia.o un organo (il /er$ello) /)e 1 "ru""ura"o in .odo "ale da generare il pen iero 3 e.pli/e.en"e /o.e epifeno.eno2 /io1 /o.e effe""o fun#ionale pe/ifi/o4. Ne /on egue /)e il pen iero2 o fa/ol"& di pen are2 non pu iden"ifi/ar i /on lAani.a. <redere /)e $i Aiden"ifi/a e!ui$ale ad a..e""ere /)e prima e i "e il pen iero e poi il /er$ello. Il /)e 1 un e$iden"e non en o. 34. <)iun!ue a u are Hadegua"a.en"eI la ragione 34 non pu /redere H in/era.en"eI per fede. La fede e la ragione i e /ludono a $i/enda2 per /ui /redere di /on er$are Hinal"era"oI lAu o della propria ragione e i )a la fede 1 unAillu ione. 34. Gia//)0 non e i "e in noi unAani.a /o.e en"i"& a 0 "an"e2 /on H o "an#aI au"ono.a di$er a da !uella del /orpo fi i/o e da !ue "o epara%ile2 non pu esistere neppure qualcosa che sopravviva alla morte del corpo. -er /on eguen#a2 non pu e er/i al/un aldil& (parola /)e2 /o.e "an"e di !uelle /onia"e dalla .e"afi i/a2 non indi/a nulla di /o.pren i%ileE aldil5 di cheW e aldil5 doveW) 34. Gno degli a pe""i piU /ara""eri "i/i e piU /o.uni della for.a .en"i di ogni /reden"e (!ualun!ue ia la religione in /ui /rede) 1 la ua Hgrani"i/aI /er"e##a della HrealeI e i "en#a di "u""e le en"i"& .e"afi i/)e in /ui /redeL 1 la ua H aldi i.aI /on$in#ione di e ere in po e o di una $eri"& H/)iaraI e Hpale eI. Vue "o fa P /)e egli i H.era$igliI del H"orpore .en"aleI /)e 11

anne%%ia la .en"e del non /reden"e2 e gli fa a u.ere un a""eggia.en"o di /o.pa ione$ole olle/i"udine $er o di lui. 34. Il /reden"e2 infa""i2 prega 3QQ4 affin/)0 nella .en"e del non /reden"e i fa//ia lu/eL e .ai gli $iene da pen are e per /a o le ragioni2 per /ui un non /reden"e 1 "ale2 a%%iano o .eno un .ini.o di H$eraI a""en#ione e di approfondi.en"o. Se 1 un non /reden"e 1 in errore. Di !ui la ua indi poni%ili"& a ragionare H ul erioI2 la H/e/i"&I della ua fede2 il uo i/uro e in/on /io /i$olare nellAin"olleran#a. Dun!ue .era$iglia2 preg)iera2 /o.pa"i.en"o2 in"olleran#a e .ai una in/era di poni%ili"& a ragionare. 34. Il /reden"e 1 per ua o /)e2 /redendo2 /on"inua "u""a$ia a ragionare. Egli non i 1 .ai da"a la pena di $alu"are lAi..en a differen#a /)e in"er/orre "ra le olu#ioni de""a"e dalla ragione e !uelle de""a"e dalla fede. 34. <ono /ia.o .ol"o %ene2 ad e e.pio2 le "erri%ili /ondi#ioni di .i eria in /ui $i$e la grande .aggioran#a del popolo indiano. E%%ene2 a /)e /o a ono do$u"e !ue "e /ondi#ioni2 e non alle Hine$i"a%iliI /on eguen#e della religioneW Infa""i2 un e ere u.ano2 il !uale 1 /on$in"o /)e la vita dolore> che il merito pi? alto consiste nel non avere alcun desiderio> che per non avere alcun desiderio necessario non sentire il bench< minimo attaccamento per tutte le cose del mondo 34L un e ere u.ano /on$in"o /)e le /o e "iano in !ue "o .odo non pu non finire nella piU nega"i$a2 nella piU .i ere$ole /ondi#ione e i "en#iale /)e ia da"o i..aginareE la /ondi#ione2 appun"o2 in /ui $i$e la grande .aggioran#a degli indiani 342 i !uali "anno /on"ando lAa%%andono della ra#ionali"& e della en a"e##a /on un /u.ulo .i ura"o di indi/i%ili offeren#e. 34. -arlia.o an#i"u""o della /ari"& /ri "iana2 o ia di !uellAHa.ore per il pro i.oI /)e 1 il piU i.por"an"e e /ele%ra"o a""eggia.en"o e"i/o del /ri "iane i.o. Ci "o /o P2 en#a approfondi.en"i e en#a anali##are /on /ura la na"ura e le i.pli/a#ioni2 !ue "o a""eggia.en"o e.%ra in/en ura%ile2 ine//epi%ile2 "upendo (per e e.pio2 /)i2 ulle pri.e2 po"re%%e "ro$ar !ual/o a da ridire ulla /ari"& /ri "iana di .adre Kere a di <al/u""aW). Eppure !ue "o "an"o a..ira"o .e aggio2 !ue "o indiri##o e /o.anda.en"o e"i/o del /ri "iane i.o /on"iene un dife""o erio2 gra$e2 /)e lo rende .ol"o .eno a..ire$ole2 .ol"o .eno en/o.ia%ile di !uan"o non e.%ri a pri.a $i "a. Ed 12 in /er"i /a i2 addiri""ura /on"roprodu/en"e. Vue "o dife""o /on i "e nel fa""o /)e la ua a#ione ui pro%le.i 1 !ua i e.pre Hleni"i$aI e !ua i .ai Hpre$en"i$aI 34. <)e un .edi/o dia ollie$o a un .ala"o 1 /o a %uona e .eri"oriaL .a e !uel .edi/o riu /i e a pre$enire la .ala""ia e2 !uindi2 ad i.pedire i dolori e i danni /)e e a /au a2 1 /)iaro /)e la ua a#ione are%%e infini"a.en"e piU %uona e piU .eri"oria. 34. 5adre Kere a di <al/u""a 34 /onfor"a i .ala"i di infi.a /ondi#ione2 "ra i !uali2 in pe/ial .odo2 i %a.%ini. 5a !ualora le e di/e e di e or"are le donne indiane po$ere a prendere la pillola an"i/on/e#ionale al fine di e$i"are la $enu"a al .ondo di %a.%ini /)e poi do$ranno sicuramente u%ire a"ro/i offeren#e2 .adre Kere a i rifiu"ere%%e. An#i2 i adoperere%%e per farli $enire al .ondo2 pur essendo a conoscenza della tristissima sorte loro 12

riservata6 pur sapendo che alcuni di essi moriranno di 2ame e una buona percentuale non raggiunger5 il primo anno di vita. E !ue "o 1 an/)e2 o$$ia.en"e2 lAa""eggia.en"o della <)ie a. Dun!ue2 ia la <)ie a /)e 5adre Kere a pro$ino a ri pondere a !ue "a do.andaE moralmente pi? giusto 2avorire la venuta al mondo di un bambino che poi morir5 di 2ame o pi? giusto6 eticamente6 impedirne il concepimento per mezzo della pillola; La ragione e la en a"e##a2 na"ural.en"e2 non po ono non e ere /)e in fa$ore della pillola. La <)ie a2 in$e/e2 la rifiu"a. E e lAe"i/a religio a i pone e la "e a do.anda di fron"e a ogni pro%le.a del $i$ere2 i a//orgere%%e di !uan"o pe o li ri ol$e al di fuori della ra#ionali"& o /on"ro di e a. LAe e.pio di .adre Kere a di.o "ra2 /o.e .eglio non i po"re%%e2 $arie /o eE /)e la fede /o "ringe il /reden"e a fare unAenor.e $iolen#a ulla ragione e2 !uindi2 a /o.por"ar i di enna"a.en"eL /)e in effe""i la /ari"& /ri "iana non la i pu a//e""are per %uona en#a pri.a pa arla al $aglio della en a"e##aL /)e la en a"e##a 1 en#Aal"ro una fa/ol"& .ol"o piU ada""a della fede a de"er.inare il /o.por"a.en"o e"i/a.en"e 3.oral.en"e4 piU /orre""o e piU produ/en"eL /)e la /ari"& /ri "iana %ada !ua i uni/a.en"e a lenire il .ale2 an#i/)0 pre$enirloL e /)e per/i lAe"i/a ra#ionale 1 .ol"o piU idonea dellAe"i/a religio a a i.pedire la /o.par a del .ale 34. 5ol"e e pre ioni e a""ua#ioni pra"i/)e dellAe"i/a religio a ono rappre en"a"e dalle fa.o e Hopere di .i eri/ordiaIE dar da mangiare agli a22amati6 dar da bere agli assetati6 vestire gli ignudi6 ecc . Non i pu pen are2 in $eri"&2 a H!ue "o "ipoI di .i eri/ordia en#a pro$are un en o di fa "idio2 e an/)e di indigna#ione. LAuo.o non do$re%%e .ai a$er %i ogno di .i eri/ordiaQ LAuo.o $a $i "o ol"an"o dignitosamente nei uoi do$eri da /o.piere e nei uoi diri""i da e igere. X u !ue "o2 infa""i2 /)e lAe"i/a ra#ionale fonda i uoi ragiona.en"i e i uoi pre/e""i. -er/)0 $edere lAuo.o /o.e un affa.a"o2 un a e"a"o2 un ignudo2 un pellegrino2 un infer.o2 un /ar/era"o e un .or"oW -er/)0 !ue "a propen ione al "ri "e2 al peggio2 al dolore2 !ue "o u%irne il Hfa /inoI2 !ue "o !ua i /o.pia/iu"o /rogiolar$i i den"roW <)e )a di ra#ionale2 di digni"o o e di $era.en"e ri olu"i$o2 unAe"i/a /)e i pira e pre /ri$e a""eggia.en"i di !ue "o genereW E non 1 i..en a.en"e preferi%ile unAe"i/a /)e /er/a in ogni .odo di far P /)e lAuo.o non ia .ai affa.a"o2 o a e"a"o2 o ignudo2 e//.2 /io1 /)e non a%%ia .ai %i ogno di .i eri/ordiaW In $eri"&2 in un .ondo ra#ional.en"e e sanamente etico2 !ue "o genere di .i eri/ordia non e i "ere%%e. An#i alla .i eri/ordia non i pen ere%%e neppure. In $eri"&2 il .iglior a e""o delle /o e di !ue "o .ondo pu e ere da"o ol"an"o da unAe"i/a %a a"a ulla en a"e##a e ulla ra#ionali"& 34. Duran"e il uo $iaggio nel 5e i/o (gennaio *+?+) il -apa2 ri$olgendo i ai piU %i ogno i2 a un /er"o pun"o e /la.E H$oi ie"e dei pri$ilegia"i2 $oi ie"e i predile""i del SignoreI 3QQ4 ( i riferi$a e$iden"e.en"e al fa""o /)e piU i offre /o P di/e la religione /ri "iana 3(S)42 /io1 il Cangelo piU i 1 /ari a Dio 3QQ4) 34L .a !ue "o /on/e""o da un pun"o di $i "a ra#ionale e Hu.anoI 1 a olu"a.en"e ina//e""a%ile. An#i dire a un po$ero e ere "or.en"a"o dagli "en"i e dalle "ri%ola#ioni /)e de$e ri"ener i Hpri$iligia"oI 1 fuori della fede religio a "al.en"e illogi/o2 13

"al.en"e inaudi"o da po"er e ere defini"o in en a"o. 34. E//o il "re.endo a/rifi/io /)e la fede religio a e ige dallAuo.oE /)e egli pen i2 en"a e agi /a irragione$ol.en"e. 34. Non 1 affa""o $ero /)e la fede in Dio e la religione generino il .iglior /o.por"a.en"o e"i/o. An#i2 a%%ia.o $i "o /)e lAe"i/a religio a non pu riu /ire a /on eguire ri ul"a"i $era.en"e appre##a%ili e /)e2 in .ol"i /a i2 i ri$ela addiri""ura parali##an"e o /on"roprodu/en"e. In real"& lAuo.o non a$re%%e %i ogno della religione per /o.por"ar i in .odo e"i/a.en"e /orre""oE gli %a "ere%%e per !ue "o2 lAu o en a"o ed adegua"o della ragione di /ui 1 do"a"o. Ed 1 a !ue "o H"ipo e gradoI di u o /)e "u""i gli for#i de%%ono e ere dire""i2 ia da par"e del ingolo /)e della /olle""i$i"&. (i ogna /)e lAuo.o i.pari a ragionare /on e a""e##a2 a e ere logi/o2 a rappor"are gli effe""i alle loroI $ereI /au e2 a /apire !uale ia il uo .iglior u"ile2 a indi$iduare il /o.por"a.en"o /)e /on en"e a "u""i di $i$ere .eglio. Lo "ru.en"o giu "o non gli .an/aE 1 la ragione. 5a egli i de$e e er/i"are a u arla adegua"a.en"e. 34. Se il .ondo 1 "a"o ed 1 an/ora un /oa/er$o di in en a"e##e2 la /au a 1 ol"an"o unaE lAu o inadegua"o della ragione. Di fa""i2 alla %a e di ogni errore /A1 e.pre una /aren#a di ra#ionali"&. 34. La fede e ige la .or"ifi/a#ione della ragione e della en a"e##a. 34. Se Dio non pu 3/)e Dio 1 e non HpuI2 e .ai e non H$uoleIQ4 /o..e""ere il .ale2 1 e$iden"e /)e de$e ne/e aria.en"e /o..e""erlo una H uaI /rea"ura2 da"o /)e Egli are%%e il /rea"ore di "u""o 3/o.pre o il .ale4 e di "u""i. E $i "o2 al"re P2 /)e egli 1 an/)e onni /ien"e2 /o.A1 po i%ile non far ri alire direttamente a &ui lAe i "en#a del .aleW <o.A1 po i%ile2 an#i2 non dedurre /)e Egli 1 di gran lunga la Hpri.aI e la Hprin/ipaleI /au a dellAe i "en#a del .aleW 34. <i /)e ur"a /on"ro ogni en a"e##a2 /on"ro ogni H anoI ragiona.en"o 1 il fa""o /)e un e ere onni /ien"e e per di piU infini"a.en"e giu "o ed in"elligen"e a%%ia po"u"o in erire nella ua /rea#ione2 en#a e er$i H.ini.a.en"eI /o "re""o o in"ere a"o2 gli agen"i del .ale. La .ia ragione2 i .iei en"i.en"i2 la .ia /i$il"& e la .ia pena per i .ali del .ondo .i indu/ono a rifiu"are /a"egori/a.en"e di a//e""are H!ue "o "ipoI di Dio propo "o dalla religione /a""oli/a. E "ro$o orprenden"e2 an#i %alordi"i$o ol"re /)e depri.en"e il gran nu.ero di per one /)e lo a//e""ano2 pe/ial.en"e !uando i "ra""a di per one /ui non fa dife""o la /ul"ura 3WQ4 e !uindi la po i%ili"& di ragionare /on uffi/ien"e rigore logi/o. -oi/)0 non /A1 /a$illo di ofi "a2 n0 o""iglie##a di "eologo /)e po a .en"ire la $eridi/i"& di !ue "a affer.a#ioneE il male non esisterebbe se Dio non ne avesse creato gli agenti6 pur sapendo che lo avrebbero commesso.34. Il pen iero della reden#ione nella .en"e di Dio la /ia2 a dir po/o2 /on/er"a"i. X .ai po i%ile /)e un Dio onni /ien"e ed infini"a.en"e perfe""o pen i di /reare lAuo.o H apendoI /)e pe//)er&2 /)e lo rinneg)er&2 /)e lo offender& e /)e /i lo /o "ringer& ad in/arnar i per redi.erloW E apendo /)e lo /ro/ifigger& e /)e lAopera della reden#ione fallir& /on la .aggior par"e degli 14

uo.iniW 34. Due ono le ragioni prin/ipali /)e )anno pin"o lAuo.o a /redere nella "eoria della reden#ione (/o.e in "an"e al"re "eorie filo ofi/)e e religio e)E l1orgoglio e l1uso errato o inadeguato della ragione. 34. La "eoria della reden#ione e.%ra2 a pri.a $i "a2 genera"a dallAu.il"&2 poi/)0 lAorgoglio rie /e2 pe o2 a "ra$e "ir i da u.il"&. Ad e e.pio2 !uale popolo e.%ra piU u.ile e piiU u//u%o del popolo e%rai/oW E%%ene2 !ue "o popolo )a /redu"o e /rede di e ere il Hpopolo ele""oI2 o ia il popolo /)e Dio "e o addiri""ura )a pre /el"o /o.e il .igliore2 /o.e il piU degno di "ringere /on Lui un pa""o2 /ol !uale "u""i gli al"ri popoli Hnon )anno nulla a /)e $edereI. Vue "o 1 /er"a.en"e il piU grande pe//a"o dAorgoglio /)e un popolo a%%ia .ai /o..e o ed 1 !uello "ra i piU dura.en"e /on"a"i. In$e/e2 1 lAorgoglio2 .ol"o piU /)e lAu.il"&2 a pingere lAuo.o $er o le ipo"e i /)e H/oin$olgonoI la di$ini"& e2 !uindi2 $er o le reden#ioni. <i di.o "ra !uan"o iano $aria"e2 fan"a io e2 o""ili ed in o pe""a%ili le $ie a""ra$er o le !uali lAorgoglio i .anife "a2 e !uan"o e o ia a%ile nellAe /ogi"are i .e##i ada""i a pro/urar i il piU a.pio appaga.en"o. 34. Non 1 lAu.il"&2 .a lAorgoglio a H$olerI /redere /)e un Dio dalla po"en#a e dagli a""ri%u"i di na"ura infini"a "ia pen ando allAuo.o Hfin dallAe"erni"&I2 /)e per lAuo.o a%%ia /rea"o lAuni$er o e /)e il uo in"ere e per lAuo.o ia "ale da la /iar i indurre a /o.piere le a#ioni piU "rane2 irra#ionali e in$ero i.ili. Non 1 lAu.il"&2 in o..a2 .a 1 lAorgoglio /)e indu/e lAuo.o a /redere di e ere il /en"ro in"orno al !uale ruo"ano "u""e le en"i"&2 ia reali /)e .e"afi i/)e2 e $er o il !uale "u""o /on$erge. 34. !embra che non sia Dio lo scopo dell1uomo6 ma l1uomo lo scopo di Dio . 34. Dun!ue2 non 1 "an"o un Hu.ile e in/eroI aneli"o /)e )a e.pre pin"o lAuo.o $er o la "ra /enden#a2 $er o lAol"re.ondano2 $er o le pe/ula#ioni .e"afi i/)e /io1 $er o la di$ini"& 2 !uan"o la ua in$in/i%ile rilu""an#a a /on iderar i un e ere $i$en"e H/o.e "u""i gli al"riI2 /on in piU ol"an"o un .e##o piU ofi "i/a"o ed e$olu"o dellAi "in"oE la ragione. 34. 5a2 lAuo.o non a ri/ono /ere il li.i"e ol"re il !uale la ua ragione non pu andare e2 !uindi2 /rede /)e e a po a fare nellAaldil&2 nel opranna"urale2 /i /)e pu fare nellAaldi!u&. 34. <ol ri ul"a"o di $i$ere /o P /o.e )a e.pre $i u"o e "u""ora $i$eE /er$ella"a.en"e. Se in$e/e fo e "a"o e.pre /on ape$ole dei uoi li.i"i2 e lAorgoglio non lAa$e e a//e/a"o2 e a$e e e.pre a//e""a"o la real"&2 o ia le /o e cos= come realmente sono ( en#a i..aginare ed elu/u%rare in e e e die"ro di e e in$erifi/a%ili e en#e2 a olu"i2 Hnou.eniI2 H piri"iI e d1i) lAuo.o2 al.eno oggi2 a//e""ere%%e en#a dra..i2 en#a fru "ra#ioni2 an#i /on /al.a e ereni"& i da"i di fa""o appura"i e /onfer.a"i dalle /ono /en#e /ien"ifi/)e Hdi.o "ra%ili /on pro$eIE le uni/)e i/ure. A//e""ere%%e /io12 /on /al.a e ereni"&2 !uella /)e2 fino a pro$a /on"raria2 1 la $eri"&2 o ia /)e lAuo.o non 1 affa""o il /en"ro dellAuni$er o2 %en P ol"an"o un .a..ifero do"a"o di ragione2 "e.poranea.en"e $i$en"e u un pi//olo piane"a di un .ode "o i "e.a olare i"ua"o ai .argini di una delle gala ie /)e /o "i"ui /ono il /o .o2 gala ie il /ui nu.ero non pu non e ere /)e /onfina"o ed in /ui i raggruppano .iliardi di .iliardi di /orpi /ele "i 34L /)e dallAuni$er o lAuo.o pu ragione$ol.en"e a""ender i2 al .a i.o2 un "repido 15

egnale e.e o da e eri a lui i.ili e /o.e lui /urio i di apere e iano o no i oli a%i"an"i del /o .oL /)e e do.ani /e a e la $i"a ulla Kerra2 an#i e il piane"a "erra e plode e e i di in"egra e2 lAuni$er o non e ne a//orgere%%e .ini.a.en"e H/o.e e nien"e fo eI 34L /)e2 in o..a2 la par"i"a di ogni uo.o i gio/a "u""a e ola.en"e duran"e H!ue "aI $i"a u H!ue "aI Kerra e /)e2 !uindi2 non 1 giu "ifi/a"o da nulla di erio il uo /redere in in"ere a.en"i pro$enien"i da /)i & do$e e da /)i & /)i2 in in"er$en"i di$ini2 in in/arna#ioni2 in reden#ioni2 o in proie#ioni dopo la .or"e2 in indefini"i ed indefini%ili aldil&. 34. LAuni/a $eri"& /on "a"a%ile 1 /)e la $i"a u.ana i gio/a "u""a u !ue "a Kerra ed il .o"i$o /)e )a e.pre pin"o lAuo.o $er o la "ra /enden#a2 $er o lAul"ra.ondano2 $er o le pe/ula#ioni .e"afi i/)e2 $er o la di$ini"&2 1 lAu o erra"o della ragione di /ui 1 do"a"o. 34. O//orre per/i /)e lAuo.o .e""a di /redere /)e un Dio Hlogi/oI po a a$erlo /rea"o2 pen ando e de/idendo2 nello "e o "e.po2 di do$er i un giorno in/arnare per redi.erlo. X un /on/e""o2 !ue "o2 /)e non pu e ere par"ori"o da ragione /orre""a.en"e u a"a. 34. Se/ondo !uello /)e di/e la religione2 Dio )a /rea"o lAuo.o sapendo /)e a$re%%e pe//a"o 3!uindi2 prefor.a"o per pe//areQ42 342 conoscendo per filo e per egno lAi..en i"& delle offeren#e /)e lAu.ani"& a$re%%e do$u"o pa"ire e sapendo /)e la ua "e a opera di reden#ione are%%e falli"a /on la .aggior par"e degli e eri u.ani. 34. La logi/a2 lAaffe""o2 il do$ere e lAonni /en#a a$re%%ero do$u"o uggerire a Dio di /reare le ue /rea"ure2 e proprio $ole$a /rearle2 nelle /ondi#ioni /)e per la ua onnipo"en#a e per la ua onni /ien#a era lAuni/a o""i.aleE o ia nella /ondi#ione duna perfe""a e inal"era%ile %ea"i"udine. 34. 5a2 Dio )a agi"o /on"ro ogni Hlogi/aI. 34. @ evidente che le cose non possono stare cos= come vuole la religione . <)i a$re%%e il /uore di .e""ere al .ondo figli e ape e /on a olu"a /er"e##a /)e un i..en o nu.ero di /ala.i"& i a%%a""eranno u di loro2 "an"o piU e non $i 1 /o "re""o da nien"e e da ne unoW E /o.e i pu /redere /)e lo a%%ia fa""o Dio /)e2 e e i "e e2 do$re%%e e ere infini"a.en"e en a"oW 34. In $eri"&2 e un Dio Hperfe""oI /rea e degli e eri in grado di ragionare e di giudi/are2 lo fare%%e in .aniera /o P in"elligen"e2 affe""uo a e irrepren i%ile da .eri"are "u""o il plau o2 "u""a lAa..ira#ione2 "u""a la ri/ono /en#a delle ue /rea"ure e non il loro %ia i.o. 34. Nel Cangelo 1 /ri""oE H 4eati coloro che crederanno senza aver visto. E da due.ila anni la <)ie a ri%adi /e /)e uno dei piU grandi .eri"i dei /reden"i 1 !uello di ri"enere per /er"e le $eri"1 religio e i dog.i2 opra""u""o 2 en#a approfondire2 en#a a$er pro$e2 en#a e igerne e en#a indagare per "ro$arne. In o..a2 i e al"a2 i %enedi/e e i a$$alora la fede H/ie/aIE si vuole che la 2ede sia cieca. In $eri"&2 non 1 ol"an"o la religione /a""oli/a ad e igere una fede di !ue "o genereE ogni religione2 ogni /a "a a/erdo"ale lA)a e.pre pre"e a e la pre"ende2 per/)0 ol"an"o la /e/i"& i.pedi /e di $edere "an"e /o e /)e infi/iano la fede2 la raffreddano2 la inde%oli /ono e alla fine la eli.inano. Se !ue "e H"an"e /o eI non /i fo ero2 ne una 16

religione2 ne una /a "a a/erdo"ale are%%e /o P e igen"e /ir/a la /e/i"& della fede. An#i2 a un "ale argo.en"o non i a//ennere%%e neppure. 34. Ne una .era$iglia2 !uindi2 /)e "u""e le religioni e "u""e le /a "e a/erdo"ali diffidino della ragione2 "e.ano la ragione e /er/)ino in ogni .odo di e$i"arla o di offo/arla. E i de$e ri/ono /ere /)e i /o.por"ano /on /oeren#a2 poi/)02 essendo la ragione la pi? temibile nemica delle 2avole meta2isiche6 queste ultime ossia le religioni sono le pi? irriducibili nemiche della ragione. Le religioni affer.ano /on de/i ione e in i "en"e.en"e di e ere la $eri"& (e la loro in i "en#a 1 "ale da rendere legi""i.o il o pe""o /)e non ne iano poi /o P i/ure). 5a2 e fo ero da$$ero la $eri"&2 per/)0 "e.ere%%ero "an"o le indagini della ragioneW Da !uando in !ua la $eri"& de$e a$er paura della ragioneW An#i2 non ono proprio le indagini della ragione a /o.pro$are ed a e al"are la $eri"&W 34. Se la fede de$e e ere /ie/a2 ne /on egue /)e ogni /reden"e !ualun!ue ia la religione dAappar"enen#a pu ri"enere di e ere nel Hgiu "oI e nel H$eroI. <o P per il /ri "iano 1 H/ie/a.en"eI giu "o e $ero il /ri "iane i.oL per il .u ul.ano 1 H/ie/a.en"eI giu "o e $ero lAi la.i .oL per il %uddi "a 1 H/ie/a.en"eI giu "o e $ero il %uddi .o2 e /o P $ia. 5a i//o.e2 "ra "an"e religione2 una ola al .a i.o pu e ere !uella $era2 ne /on egue /)e /)i /rede in "u""e le al"re2 assolutamente e chiarissimamente crede ciecamente il 2also. Di fron"e allAin/on"e "a%ile fa""o2 /)e se c1 una religione vera tutte le altre sono indebitamente 2alse2 i /reden"i non po ono non /)ieder i e per /a o non "iano profe ando una religione non $eraL non po ono non /on$enire /)e tutti i credenti sbagliano6 meno quelli che pro2essano l1unica religione vera. E !ualA1 !ue "a religioneW X e$iden"e /)e per appurarlo 1 indi pen a%ile anali##are "u""e le religioni2 $agliare le loro ragioni dAe ere2 e a.inare "u""i i dog.i e i fonda.en"i u /ui i %a ano2 paragonarle "ra loro. In o..a2 1 indi pen a%ile a%%andonare la fede /ie/a e ragionare. 34. Ogni /reden"e i "ro$a nellAi.po i%ili"& di affer.are la fal i"& di al"re religioni2 poi/)0 per farlo H eria.en"eI do$re%%e di.o "rarlo e per di.o "rarlo do$re%%e ragionare. <o.e i $ede2 la "eoria della fede /ie/a non offre al/un fonda.en"o2 non )a ragione dAe ere 34 poi/)0 !ual i$oglia ade ione H/ie/aI 1 un in oppor"a%ile e ina..i i%ile in ul"o alla en a"e##a2 alla pruden#a2 alla li%er"& e alla ragione. 34. Ana religione la codi2icazione degli attributi e dei po"eri della Di$ini"&2 non/)0 lAin ie.e dei ri"i e dei /o.anda.en"i da o er$are per onorarla e per renderla propizia. Nel .ondo /oe i "ono nu.ero e religioni2 al/une delle !uali profonda.en"e di$er e "ra loro. Ku""e affer.ano /a"egori/a.en"e di e ere la verit52 !uindi ogni /reden"e 1 /on$in"o /)e la H uaI fede i %a a ulla piU /er"a $eri"&. 5a2 /)e ia /o P 1 logi/a.en"e ed e$iden"e.en"e i.po i%ile2 poi/)0 Dio2 e e i "e e2 e i "ere%%e in un solo .odo e2 !uindi2 la $eri"& non po"re%%e e ere /)e una sola. 34. Ogni /reden"e i rende /on"o /)e "u""e le religioni ono fal e2 .eno una ed 1 /on$in"i i.o /)e ia proprio la ua 3QQ4. #utti sono in errore tranne luiQ 34. Nelle religioni differi /ono no"e$ol.en"e ia i ri"i ia i /o.anda.en"i e2 per logi/a /on eguen#a2 an/)e i /o.por"a.en"i e"i/i. In real"&2 ogni religione 1 un .ondo a 02 un .ondo a ai gelo o della 17

propria iden"i"&E "an"o gelo o da arri$are per ino a pargere il proprio e lAal"rui angue per difenderla e propagarla. 34. Ogni religione pu affer.are impunemente di e ere !uella $era2 in !uan"o 1 H i/uraI /)e ne unAal"ra )a le pro$e per di.o "rare il /on"rario. Kro$ando i ognuna nelle Hiden"i/)e /ondi#ioni (/io12 non po"endo provare n0 la propria $eridi/i"&2 n0 lAal"rui fal i"&)2 ne /on egue /)e tutte )anno la "e a po i%ili"& e lo "e o diri""o di e i "ere (fin/)0 "ro$ano2 o$$ia.en"e2 fedeli di po "i a profe arle). E//o le prin/ipali ragioni per /ui 1 po i%ile la /oe i "en#a di "an"e e /o P di$er e religioni. -er la $eri"&2 i "ra""a di una /oe i "en#a guardinga2 gelo a2 o pe""o a e pe o lorda di angue. 34. Da "u""o !ue "o e.erge /)iara.en"e !uan"o la /oe i "en#a di "an"e e /o P di$er e religioni i fondi2 in defini"i$a2 ulla po/)e##a in"elle""uale u.ana2 $ale a direE le religioni appartengono all1in2anzia del processo intellettuale dell1uomo . -er /ui $err& un giorno (pu dar i2 pur"roppo2 /)e $err& fra .illenni) in /ui i orrider& u di e e /o P /o.e oggi i orride u "an"e /reden#e del pa a"o. 34. Ne una religione 1 in grado di produrre pro$e da$$ero pro%an"i /ir/a la propria $eridi/i"&. Na"ural.en"e2 ne una religione 1 di po "a ad ammettere tale di2ettoE an#i2 ognuna di e e affer.a /a"egori/a.en"e /)e le pro$e ulle !uali i %a a la ua $eridi/i"& ono nu.ero e2 fonda"e e indi /u"i%ili. 34. La religione /a""oli/a affer.a /)e la ua $eridi/i"& 1 /o.pro$a"a prin/ipal.en"e dalle eguen"i "re pro$eE dalla rivelazione 3QQ42 dalle pro2ezie 3QQ4 e dai miracoli 3QQ4 34. Se/ondo la religione2 i &ibri sacri ui !uali i fonda la rivelazione (Ce//)io e Nuo$o Ke "a.en"o) are%%ero "a"i i pira"i da Dio e2 !uindi2 tutto il loro /on"enu"o de$e e ere /redu"o parola di Dio. E !uale pro$a H"angi%ileI e a produ/e per di.o "rare la $eridi/i"& di !ue "a affer.a#ioneW Ne una. &o a22erma semplicemente. <io12 la religione affer.a e.pli/e.en"e /)e !ue "o e !uel li%ro are%%ero "a"i /ri""i dire""a.en"e da Dio ("ra.i"e2 o$$ia.en"e2 Ha.anuen iI da Lui "e o pre /el"i). 34. Ne uno pu pre"endere di e ere /redu"o ulla %a e di una e.pli/e di/)iara#ione (difa""i ne un giudi/e2 per e e.pio2 /rede inno/en"e un i.pu"a"o e.pli/e.en"e per/)0 !ue "i i di/)iara "ale). 34. X $era.en"e "roppo pre"endere /)e i &ibri sacri iano opera di Dio2 n0 di una !ual ia i .en"e en a"a2 ra#ionale e /oeren"e. 34. La "oria regi "ra dapper"u""o2 e in ogni "e.po2 una inin"erro""a /ollu ione "ra religione e po"ere2 o ia "ra /lero e po"ere. An#i2 nella .aggior par"e dei /a i il H$eroI po"ere lA)anno e er/i"a"o i pre"i. Vuindi2 sulla base dei 2atti storici2 i pu affer.are /)e la /a "a a/erdo"ale 1 e.pre "a"a "ra le piU a e"a"e di po"ere. Ora2 1 e$iden"e /)e il po"ere 1 "an"o piU aldo2 ina.o$i%ile e o%%edi"o2 !uan"o 1 piU al"a2 ar/ana e H a/raI lAorigine dalla !uale /a"uri /e. E i//o.e ne uno 1 piU al"o e ar/ano di Dio2 un po"ere da lui /onferi"o 1 H a/roI. In al"re parole2 per un /reden"e2 di u%%idire al pre"e 1 Hlo "e oI /)e di u%%idire a Dio. -er in/ul/are nei /reden"i !ue "a /on$in#ione fu2 dun!ue2 u"ili i.o affer.are /a"egori/a.en"e e Hinin"erro""a.en"eI /)e i &ibri sacri ono opera di Dio2 ono parola 18

di Dio. Vue "a non 1 una e.pli/e uppo i#ione2 un e.pli/e o pe""o2 poi/)0 1 "ori/a.en"e di.o "ra%ile /)e ogni /a "a a/erdo"ale 1 e.pre "a"a "ra le piU a e"a"e di po"ere e /)e di 2atto )a e.pre e er/i"a"o il H$eroI po"ere. 34. Se i rie /e ad in/ul/are la /on$in#ione /)e il proprio po"ere pro$iene Hdire""a.en"eI da Dio2 i o""iene /)e $enga ri"enu"o H uperioreI a !uello di !ual ia i al"ro. E proprio !ue "a2 difa""i2 1 e.pre "a"a la gelo a irrinun/ia%ile pre"e a del papa"oE Il .apa il re dei re. 5a2 "ale pre"e a 1 o "eni%ile ol"an"o da unAau"ori"& il /ui po"ere2 a differen#a di ogni al"ro2 /a"uri /e dire""a.en"e da Dio. Da !ui la ne/e i"& di in/ul/are la /on$in#ione /)e i &ibri sacri2 %a e di "ale po"ere2 ono parola di Dio/ Infa""i2 per la religione /a""oli/a fu Ge U2 da e a /on idera"o Dio in/arna"o2 ad i "i"uire lAau"ori"& del -apa. 34. Se i rie /e ad in/ul/are la /on$in#ione /)e il proprio po"ere pro$iene Hdire""a.en"eI da Dio i o""iene /)e /)e $enga /on idera"o2 an#i /redu"o pra"i/a.en"e Hinfalli%ileI. E difa""i il papa"o )a e.pre pre"e o di po edere lAinfalli%ili"&2 "an"o /)e )a fini"o per an/irne il dog.a. 34. Inol"re2 Dio. non a$re%%e po"u"o non apere /)e elargendo la ri$ela#ione a un solo popolo a$re%%e pro$o/a"o in e o il piU enor.e2 il piU irra#ionale2 il piU ingiu "ifi/a"o e2 in defini"i$a2 il piU /io//o pe//a"o di orgoglio /)e un popolo po a /o..e""ereE !uello di /reder i il popolo eletto. Ri$elar i a Hun oloI popolo e "ringere H olo /on e oI un pa""o dAallean#a 1 profonda.en"e ingiu "o ed i..o"i$a"o. 34. Nella (i%%ia ed an/)e nei Cangeli /i ono fa""i2 epi odi e prodigi di una "ale ina""endi%ili"& /)e2 e non i rinun/ia "o"al.en"e allAu o della ragione2 1 pra"i/a.en"e i.po i%ile a//e""are. 34. -er !uan"o riguarda le pro2ezie %a "a dire /)e2 ad e ere in/eri2 !uando non i a$$erano (/i a$$iene /on /on/er"an"e e !ua i .ono"ona pun"uali"&) i di/e in$aria%il.en"e /)e ono "a"e .ale in"erpre"a"e e /)e per/i $ole$ano ignifi/are unAal"ra /o a da !uella /)e /i i a""ende$a. E /o.e pu2 unAenun/ia#ione /o P in/er"a2 /o P ina""endi%ile2 e ere defini"a Hpro$aIW Ku""e le religioni2 in "u""i i "e.pi2 )anno a$u"o ed )anno le loro profe#ie2 i loro profe"i2 i loro ora/oli2 le loro i%ille. Al/uni fa.o i i.i2 $enera"i i.i2 a /ol"a"i i.i. E%%ene2 "u""i i loro $a"i/ini /a"uri /ono for e dalla di$ini"&2 da un E ere opranna"uraleW 34. Il /)e 1 i.po i%ile. 34. Ci "a o%ie""i$a.en"e2 la i"ua#ione non /on en"e al/una /el"a en a"a e ra#ionale. An/)e la profe#ia per/i 34 non pu a olu"a.en"e a pirare alla !ualifi/a di Hpro$aI. 34. Ku""e le religioni2 in "u""i i "e.pi2 )anno $an"a"o i loro .ira/oli. -er/i e i .ira/oli fo ero una $era pro$a della $eridi/i"& di una religione2 "u""e le religioni2 logicamente2 do$re%%ero e ere $ere. Il /)e 1 a urdo. 5a2 offer.ia.o/i un .o.en"o a rifle""ere ulle ragioni per le !uali Dio do$re%%e operare dei .ira/oli. Si di/eE per/)0 i .uo$e a /o.pa ione per un infeli/e. -er/)0 proprio per quellAinfeli/e e non per un al"ro o per "u""i /oloro /)e i "ro$ano nelle "e e /ondi#ioni di !uellAinfeli/eW Si ri pondeE per/)0 quello )a piU fede degli al"ri. E e Dio2 in$e/e2 in"ende e raffor#arla2 la fede2 o addiri""ura u /i"arla in /)i an/ora non la po iedeW 34. Del re "o2 /)i )a piU %i ogno di un .ira/olo2 /)i gi& po iede una fede i/ura2 oppure /)i $a/illa e non /redeW E e un /reden"e2 .ala"o di "u.ore2 ri/e$e il .ira/olo della 19

guarigione2 /)e ne pu e ne de$e pen are un al"ro /reden"e2 an/)Aegli .ala"o di "u.ore2 /)e i.plora .a non o""iene la guarigioneW 34. <o.e i $ede2 non 1 po i%ile apere le ragioni H$ereI /)e pingere%%ero Dio ad operare un .ira/olo. Ne /on egue /)e non olo il .ira/olo 1 in/er"o2 .a /)e i ignorano an/)e i per/)0 del uo a//adi.en"o. In o..a2 "u""o 1 du%%io2 "u""o 1 $ago /ir/a il .ira/olo. Lo di/ono2 /on/orde.en"e2 "an"o la /ien#a !uan"o la logi/a e la en a"e##a. 34. Le "re pro$e prin/ipali2 ulle !uali la religione /a""oli/a di/e di %a are la ua $eridi/i"&2 non ono $alide per/)0 non )anno diri""o al "i"olo di pro$e. 34. Del re "o2 $i 1 un gra$e errore /o..e o da Ge U /)e2 e egli fo e "a"o da$$ero il Figlio di Dio2 non a$re%%e a olu"a.en"e do$u"o /o..e""ere. 34. Ge U fa le predi#ioni /ir/a gli ul"i.i "e.pi2 /io1 /ir/a la fine del .ondo e la ua $enu"a !uale Giudi/e di$ino di "u""a lAu.ani"& 3QQ4. Egli2 dopo a$er enu.era"o e de /ri""o "u""i i "erri%ili egni pre.oni"ori2 /o P pro egueE subito dopo la tribolazione di quei giorni6 il !ole si oscurer56 la luna non dar5 pi? la sua luce6 le stelle cadranno dal cielo/ *llora comparir5 nel cielo il segno del 0iglio dell1uomo e tutte le trib? della terra si batteranno il petto6 e vedranno il 0iglio dell1uomo Bcio &uiC venire sulle nubi del cielo con gran potenza e gloria BC/ :n verit5 vi dicoD non passer5 questa generazione prima che tutto ci avvenga. 5a !uella genera#ione pa e dopo di e a ne pa arono addiri""ura .ol"e de/ine e nulla di /i i 1 .ai $erifi/a"o. 34. <o.e a$re%%e po"u"o Ge U2 e $era.en"e fo e "a"o Dio2 /o..e""ere un errore /o i gra$eW 34. <ir/a lAe pre ione questa generazione non /A1 nulla da in"erpre"areE la fine del .ondo are%%e do$u"a a$$enire nella genera#ione alla !uale appar"ene$a Ge U o in !uella i..edia"a.en"e u eguen"e. (on avvenne e non 1 ancora a$$enu"aQ Dun!ue2 per %o//a "e a del Cangelo Ge U non pu e ere /on idera"o Dio. 34. Ora2 i//o.e la religione /a""oli/a i fonda ul fa""o /)e Ge U 1 lAin/arna#ione di Dio2 ne /on egue /)e2 non e endo Ge U Dio2 e a ri ul"a pri$a di fonda.en"o. 34. In $eri"&2 1 in/redi%ile2 il fa""o /)e nei Cangeli ia po"u"o ri.anere un errore /o P e$iden"e2 /o P gra$e e /o P /o.pro.e""en"e. 34. Ku""i i feno.eni /)e i 1 "en"a"i di definire H.ira/oliI aranno2 pri.a o poi2 piega"i dalla /ien#a. 34. Infa""i2 e i ono a//adi.en"i /)e a$$engono nel /a.po della .a"eriali"&. E la .a"eriali"& 1 "o"al.en"e ogge""a al po"ere della /ien#a' (/fr. (erna##a D.E &a soluzione del problema Dio'2 Ro.a2 *++*). DAal"ra par"e2 /o.e pre/i a 6o)n on (*++:)2 la nega#ione dellAe i "en#a di Dio 1 il "ra""o di "in"i$o dellA homo sapiens .odernoE 34 lAe ere /ri "iani 1 unAa urdi"&2 non olo per/)0 ignifi/a aderire in una i.po i%ile fede in Dio2 /)e non e i "e2 .a per/)0 /o "i"ui /e una for#a an"i o/iale nel .ondo2 opponendo i2 ad e e.pio2 al /on"rollo ar"ifi/iale delle na /i"e ed an/)e2 opra""u""o2 per/)0 in egna una erie di do""rine ridi/ole2 /)e $anno dalla re urre#ione dei .or"i alla "ran u "an#ia#ione 3(:)4 ed alla /on u "an#ia#ione 3(?)42 dal /redere nei .ira/oli e nellAinfalli%ili"& del papa 342 la religione are%%e uno /)er#o2 e non fo e una /o a /o P eria e di "ru""i$a. <er"a.en"e2 e i guarda indie"ro ad al/une /o e /)e gli uo.ini di fede )anno /redu"o ed in egna"o nel /or o dei lung)i e/oli della /ri "iani"&2 1 diffi/ile 20

"ra""ener i dal orridere' (/fr. 6o)n on -.E #he Euest 2or God/ * .ersonal .ilgrimage2 London2 *++:). Or.ai i 1 a//u.ula"o un ingen"e nu.ero di da"i /ien"ifi/i a""e "an"e /)e gli infini"i complessi di materiaFenergia nelle due fa i al"erne caotica (F disordinata) Z cosmica (F ordinata)2 e $i/e$er a2 ono e"erna.en"e e i "en"i. Il pa aggio dei /o.ple i di materiaFenergia dalla fa e caotica /o.po "a da unAal"i i.a per/en"uale (ol"re lAD;[ degli infini"i /o.ple i di materiaFenergia in fa e caotica e i "en"iE !uindi2 infini"i an/)Ae i) di agglo.era"i iper/o.pre i (!uindi2 iperden i e %ui) a !uella cosmica /o.po "a di una %a i i.a per/en"uale (/ir/a il O;[ degli infini"i /o.ple i di materiaFenegia in fa e cosmica e i "en"iE !uindi2 infini"i an/)Ae i) di agglo.era"i ipere pan i (!uindi2 ipoden i e lu.ino i) 2 non 1 indo""o da al/un pre un"o Dio2 .a dal proprio pro/e o di au"oregola#ione re"roa""i$a .odera"ri/e a 2eedFbacG negativo (D) in i"o nella dina.i/a del .ede i.o /o.ple o materiaFenergia. Gli infini"i agglo.era"i paralleli di complesso materiaFenergia caotica 2 .an .ano /)e i "ra for.ano in infini"i agglo.era"i paralleli di complesso materiaFenergia cosmica i /on/re"i##ano in infini"i universi paralleli ( i pen i allAa urdi"& della pre un#ione /)e ognuno degli infini"i universi ia "a"o /rea"o da un DioE do$re%%ero u i "ere infini"i DiiQ) /)e i au"oela%orano /o "an"e.en"e2 /onfigurando una propria geometria schiumosa (nel en o di aggrega"i2 pa#ioB"e.porali %ollifor.i2 in "a%ili)2 nel /a uale "en"a"i$o di ele#ionare2 /on perenne in i "en#a2 lAirraggiungi%ile "a"o di /o.ple"a defini"i$a perfe#ione. Vuindi2 gli universi2 una $ol"a for.a"i i2 ini#iano ine$i"a%il.en"e ad e pander i alla $elo/i"& di ol"re "re .ilioni di /)ilo.e"ri lAora "raina"i proprio dallo spazio /)e non 1 iner"e e "a"i/o2 /o.e erronea.en"e i /rede2 .a o "an#ial.en"e dina.i/o ed in /on"inua e pan ione infini"aE infa""i2 /o.e or.ai 1 /)iara.en"e di.o "ra"o2 lo spazio (/io12 il contenitore)2 "e o 1 in perenne dila"a#ione logari".i/a ed ine$i"a%il.en"e /o "ringe an/)e i complessi di materiaFenergia2 ia /ao"i/a /)e /o .i/a2 (/io12 il contenuto) ad e pander i (/fr. -ee%le -.6.E .rinciples o2 phHsical cosmologH2 G.-.2 -rin/e"on2 *++>L -ee%le -.6.2 S/)ra.. D.2 Kurner E.2 =ron R.E #he evolution o2 the universe2 S/ien"ifi/ A.eri/an2 *;2 OD2 *++,L 5olard -.2 Le$ )aMo$ S.A.2 De auge B\$ad M9 5.2 DAOdori/o S.E #he Iosmic 9icroJave 4acGground Kadiation #emperature at z L M/NOP toJard E!Q NMRSFMTUV2 A "rono.9 and A "rop)9 i/ 2 >D*2 n. >2 *:,2 O;;OL Da$i K.5.2 Linewea$er <.7.2 Ye%% 6.=.E !olutions to the #ethered Gala'H .roblem in an -'panding Aniverse and the Qbservation o2 Kecedine 4lue !hi2ted Qb3ects 2 A.eri/an 6ournal of -)9 i/ ?*2 n.,2 >SD2 O;;>L Da$i K.5.2 Linewea$er <.7.E -spandine Ion2usionD Iommon 9isconceptions o2 cosmological ,orizons and the superluminal -'pansion o2 the Aniverse2 -u%li/a"ion of ")e A "rono.i/al So/ie"9 of Au "ralia2 O*2 n.*2 +?2 *;;,L e//.) inne /ando un progre i$o effe""o a""i$an"e a 2eedFbacG positivo (+)2 /on la /on eguen#a di di.inuire e.pre piU in den i"& e di au.en"are e.pre piU in $olu.e2 fino a di gregar i pa#ial.en"e (/io12 "ra for.ando i da .a a in energia dando origine a fo"oni2 o ia alla luce) o2 per /a uale %ru /a in$er ione della dire#ione $e""oriale del en o dAa#ione del 2eedFbacG positivo2 i a$$iano ine$i"a%il.en"e a /oar"ar i2 /on la /on eguen#a di au.en"are progre i$a.en"e e.pre 21

piU in den i"& e di di.inuire progre i$a.en"e e.pre piU in $olu.e /o.pri.endo i fino allAe plo ione2 ri"ornando2 in "al /a o2 nella fa e caotica2 in /ui i ride"er.ina ine$i"a%il.en"e lAinne /o del 2eedFbacG negativo /)e per.e""e il ri "a%ilir i di una nuo$a fa e cosmica e2 /o P $ia2 allAinfini"o. Inol"re2 il /o.ple o materiaFenergia nella fa e cosmica i "ru""ura pa#ial.en"e ad ologramma (*;)2 "an"o 1 $ero /)e ogni par"i/ella .i/ro/o .i/a ri ul"a ordina"a nella "e a di po i#ione .orfologi/a degli agglo.era"i .a/ro/o .i/i (pro"one /en"rale ed ele""roni periferi/i or%i"an"i F "ella /en"rale e piane"i periferi/i or%i"an"i). 5a2 il .o"i$o per /ui la .aggior par"e degli e eri u.ani2 indipenden"e.en"e dal li$ello in"elle""i$o e dal grado /ul"urale2 /on"inua a /redere nellAe i "en#a di Dio 1 or.ai %en do/u.en"a"o da "u""a una erie di ri/er/)e nellAa.%i"o delle neuro /ien#e di /ui i .en#ionano le eguen"i. Lo /ien#ia"o /aliforniano Ra.a/)andran (O;;>) )a re/en"e.en"e e$iden#ia"o2 ia in indi$idui affe""i da epile ia "e.porale /)e in indi$idui religio i fer.a.en"e /reden"i nellAe i "en#a di Dio2 un /en"ro /ere%rale2 i.ile al /en"ro del linguaggio /)e )a deno.ina"o modulo di Dio lo/ali##a"o nel /on"e "o della "ru""ura en/efali/a ar/ai/a rappre en"a"a dal /o ide""o sistema limbico (**). Il /o.ple o di "ale i "e.a 1 indi$idua%ile nella por#ione piU an"i/a dei lo%i "e.porali a""uali2 la !uale /o "i"ui$a il pri.ordiale a%%o##o dei lo%i "e.porali .ede i.i2 /o P /o.e eranno rappre en"a"i nellAen/efalo dei preo.inidi. Or%ene2 par"i/olari al"era#ioni dei lo%i "e.porali o "a/olano il nor.ale fun#iona.en"o dellAa""uale sistema limbico2 /au ando iperindu#ione di $i u"i a /on"enu"o religio o. Infa""i2 il /onfron"o dellAa""i$i"& %ioele""ri/a dei lo%i "e.porali in "re /a.pioni /o "i"ui"i ri pe""i$a.en"e da ogge""i epilettici2 iperFreligiosi e normali )a e$iden#ia"o /)e i ogge""i appar"enen"i ai pri.i due /a.pioni .anife "a$ano lo "e o "ipo di rea#ione ele""roen/efalografi/a e$o/a"o da "i.oli di parole e pri.en"i /on/e""i ineren"i la religione e la /reden#a nella di$ini"& (/fr. Ra.a/)andran C.S.E #he -merging 4rain2 San Diego2 O;;>). Gn gruppo di neuro /ien#ia"i /anade i della Lauren"in Gni$er i"9 di Sud%ur92 .edian"e !timolazione 9agnetica #ranscranica (S5K) dei lo%i "e.porali2 )a rile$a"o in %en D;[ di ogge""i nor.ali lAindu#ione di in"en e e perien#e a /on"enu"o religio o (/fr. Ri/)ard 5.A.2 =oren S.A.2 -er inger 5.A.E Iircumcerebral application o2 JeaG comple' magnetic Jith derivatives and changes in electroencephalographic poJer spectra Jithin the theta rangeD implications 2or states o2 consciousness 2 -er/ep" 5o" SMill 2 +S2 :?*. O;;O). DAal"ra par"e2 1 no"a lAele$a"a fre!uen#a di indro.i /on delirio religioso in ogge""i /)e )anno u%i"o "rau.i /rani/i /oin$olgen"i i lo%i "e.porali. Se/ondo Alper (O;;*) il centro cerebrale della religiosit52 indi$idua"o da Ra.a/)andran (O;;>)2 i are%%e for.a"o per ele#ione na"urale negli o.inidi2 di$enu"i /apa/i di in"ro pe#ione /o /ien"e2 in ri po "a alla /oper"a della propria .or"ali"&2 in !uan"o la ne/e i"& di oppor"are la "re.enda ango /ia u /i"a"a da !ue "a pre a di /o /ien#a a$re%%e2 ine$i"a%il.en"e2 de"er.ina"o la ele#ione del .e//ani .o .en"ale di dife a /)e indu/e ad illuder i di po"er "ra /endere la .or"e "errena .edian"e la /reden#a di $i$ere e"erna.en"e 22

unAal"ra e i "en#a ul"ra"errena2 /on il ri ul"a"o di indurre /onfor"o e "ran!uilli"&2 de"er.inan"i un au.en"o ada""i$o della $i"ali"& indi$iduale (/fr. Alper 5.E #he God part o2 the 4rain2 Rogue2 O;;*). Ku""a$ia2 il .en#iona"o centro cerebrale della religiosit52 .en"re po"e$a a$ere fun#ione ada""i$a per gli o.inidi2 a""ual.en"e /o "i"ui /e2 en#Aal"ro2 unAen"i"& a"a$i/a2 o ia il re iduo o la ri/o.par a di un /ara""ere ana"o.i/oBfun#ionale /)e2 e%%ene u"il.en"e a""i$o in lon"ani i.i an"ena"i2 a""ual.en"e de$e e ere /on idera"o /o.e indi/e di ipoe$olu#ione o di regre ione. In /on/lu ione2 da !uan"o e po "o2 i dedu/e /)e por i il e.pli/e !ue i"o /ir/a lAe i "en#a di Dio 1 di per e una grande in ul aggine (*O) in !uan"o lAidea di unAEn"i"& upre.a pree i "i"a nel nulla (la /ui /on/re"a e i "en#a 1 i.po i%ile in !uan"o /on/e""ual.en"e il nulla /on i "e2 per defini#ione2 nellAa en#a "o"ale dellAe i "ere) (*>)2 ol"re ad e ere del "u""o in/o.pa"i%ile /on ogni piega#ione della real"&2 1 addiri""ura al di fuori dei para.e"ri di ogni di /or o en a"o. NOTE (*) Gli an"i/)i e.i"i /rede$ano allJe i "en#a di .ol"e di$ini"& /)e indi/a$ano glo%al.en"e /ol o "an"i$o plurale -loh$m il /ui ignifi/a"o le""erale 1 BIoloro i quali sonoC temuti . Il /orri pe""i$o o "an"i$o ingolare -lohWn pe o e.plifi/a"o in -l (dai <ananei2 in pe/ie) /)e le""eral.en"e ignifi/a BIolui il quale C temuto /o.pare nel Ce//)io Ke "a.en"o per alludere allJinno.ina%ile onnipo"en"e pre un"o /rea"ore e padrone dellJuni$er o /)e2 per la pri.a $ol"a2 i are%%e ri$ela"o (per/e#ione allu/ina"oria o a "u"a in$en"i$a per o""enere /on en oW) al pa"riar/a *bhraham 4arF#harech (A%ra.o Figlio di Kare/) (RIR e/. a. <.) /on /ui a$re%%e "ipula"o un /on"ra""o di allean#a (Genesi RCII2 da * a OO) ra"ifi/a"o /on la pra"i/a della /ir/on/i ione in %a e al !uale egli2 lJ-lohWn (il #emuto)2 i are%%e i.pegna"o a /o "i"uire ed a difendere il popolo e%rai/o ed *bhraham 4arF#harech (A%ra.o Figlio di Kare/) i are%%e i.pegna"o a far pra"i/are al popolo e%rai/o il uo e /lu i$o /ul"o .ono"ei "i/o /on la "a a"i$a proi%i#ione di adorare e $enerare ogni al"ra di$ini"& pre /el"a dagli al"ri popoliQ In egui"o2 9osheh 4arF*mram (5o 1 Figlio di A.ra.) (RIII e/. a. <.) a$$er"e2 /ir/a ei/en"o anni dopo2 la $o/e dell X-lohWn (del HKe.u"oI) (per/e#ione allu/ina"oria o a "u"a in$en"i$a per o""enere /on en oW) pro$enien"e da un ro$e"o fia..eggian"e pre o il 5on"e <)ore% ( -sodo III2 da * a *,)2 la !uale gli a$re%%e i.par"i"o lJordine di organi##are la fuga ( -sodo) del popolo e%rai/o i..igra"o in Egi""o. Su//e i$a.en"e lX-lohWn (il HKe.u"oI) ri$ela a 9osheh 4arF*mram (5o 1 Figlio di A.ra.) il proprio inno.ina%ile no.e +,), 3L+*,)-, L +* @ L Y* -, L Y* @ L Y-,Q *,4 (:Q B&XC -!!-K-2 o$$ero IQ&A: :& EA*&- @) (E odo IC2 OB>). LJineffa%ile no.e di !ua""ro le""ere (!ua"rili""ero o "e"ragra..a) +,),2 for.a"o da un fone.a e.i/on onan"i/o ( +) (+od) egui"o da "re fone.i /on onan"i/i (,6 )6 ,) (,W2 )av2 ,W) (di /ui due .u"i a fun#ione rinfor#an"eE le ,) depri$a"i dei due rela"i$i in"erpo "i fone.i $o/ali/i ( * ed -) (*le2 ed ,Wh)2 deri$a dal $er%o ara.ai/o haJeh (essere) e2 e ri/o.ple"a"o /on i uoi udde""i fone.i $o/ali/i2 ignifi/a le""eral.en"e :Q B&XC -!!-K-. Ku""a$ia2 .eno $ero i.il.en"e2 e/ondo al/uni filologi il no.e +,), deri$ere%%e dal o "an"i$o an /ri"o d3v 3e div% o d3v%4 (cielo diurno2dies 3Fd=42 luminoso2 luminosit52 ed an/)e divo2 divinit52 e//.) per /ui ignifi/)ere%%e :o BilC celeste2 :o BlXC eccelso2 :o BlXC altissimo2 :o BilC supremo2 e//.2 /io1 :o BilC dio o ia :o Bcolui che C in cielo. Il o "an"i$o -lohWn (#emuto) 3/o.e la ua e.plifi/a#ione -ldi origine /ananeaE i ri/orda 23

/)e i "er.ini -l e +ahveh per gli an"i/)i e%rei di$ennero inoni.i e furono u a"i indifferen"e.en"e /on il .ede i.o ignifi/a"o (/fr. Genesi RCI2 *>L RCIII2 *L RRI2 >>L RRRI2 *>L e//.)4 /)e nella $er ione gre/a del Ce//)io Ke "a.en"o2 reda""a dai !ettanta (ODSBO,: a. <.) ri ul"a "rado""o indifferen"e.en"e /on i o "an"i$i H I (dio F in cielo2 in luce2 e//.) e H I (padrone F adon in e%rai/o) nella $er ione la"ina (la /o ide""a ulgata)2 effe""ua"a da !uella gre/a ad opera dellJapologe"a Gerola.o (>,?B,O; d. <.)2 di /on eguen#a ri ul"a "rado""o indifferen"e.en"e /on gli o.olog)i o "an"i$i Deus (Dio F in cielo2 in luce2 e//.) e Dominus (.adrone) /)e2 nelle $er ioni della ulgata in ogni lingua (e /on eguen"e.en"e2 nelle u//e i$e $er ioni /o.pre e !uelle a""uali)2 i ri /on"ra i.propria.en"e "rado""o /ol o "an"i$o !ignore. Il o "an"i$o signore deri$a ...dal la". SENI]R /o.para"i$o di S^NER vecchio e $ale pi? vecchio2 an#iano2 $o/e adopera"a dagli /ri""ori della %ar%ara la"ini"& non gi& per annoso2 .a 3i.propria.en"e 4 in$e/e dellJan"i/o DO5INGS padrone2 3...4 .a in egui"o pre e nel /o.une linguaggio il ignifi/a"o di Ri//o...' (/fr. -ianigiani O.E Op. /i".2 Geno$a2 *+DD). A riguardo (e##ola (*+OS) pre/i a !uan"o egueE ...NellJan"i/)i"& il po "o del .oderno H ignoreI era o//upa"o da dominus 3padrone4. Ora do.inu 3padrone4 /o.in/ia a far po "o al nuo$o "i"olo senior ol"an"o nella %a a la"ini"&2 agli al%ori del .edio e$o. !enior nellJan"i/)i"& /la i/a i di/e$a dellJuo.o nellJe"& dai ,S ai :; anni ( sene'2 di !uello /)e a$e$a pa a"o i :; anni)L i pri.i a//enni a senior /o.e di "in"i$o2 indipenden"e dallJe"&2 /o.e "i"olo2 i "ro$ano nelle (ot/ dign/ utriusque :mp/ ed in A..iano 3A..iano 5ar/ellino (>>;B,;; d. <.) "ori/o la"ino4. Seguono Gregorio di Kour 3>>?BS+, d. <.42 I idoro di Si$iglia 3SSDB:>: d. <.42 la &e' !alica e la &e' visigoth. Gi& nei due ul"i.i do/u.en"i senior i riferi /e a uo.ini o/ial.en"e uperiori (nella &e' isigoth/ primates)2 a no%ili. X po i%ile /)e !ue "o en o i $ilupp /o.e il la". senatus dal fa""o /)e i dirigen"i dello "a"o2 i /on iglieri del prin/ipe i a e""a$ano fra gli an#iani2 fa""o "a /)e "ale nuo$o ignifi/a"o2 iden"ifi/ando enior a no%ile2 offo/ %en pre "o "u""i gli al"ri2 e /)e do.ina /o.ple"a.en"e gi& nel e/. CIII...' (/fr. (e##ola R.R.E *bbozzo di una storia dei gallicismi italiani nei primi secoli 7SPNFUMNN82 7eidel%erg2 *+OS). Ku""a$ia2 per2 !uando il H I dei !ettanta o "i"ui /e lAinno.ina%ile no.e +,*)-, (:Q B&XC -!!-K-) (E odo CI2 >) i ri /on"ra ri"rado""o /on la deno.ina#ione e%rai/a originaria *don (.adrone) piU lAaggiun"a del uffi o a3 (/)e a$e$a il ignifi/a"o a.%i$alen"e di mio o di nostro a e/onda del /on"e "o)2 poi/)0 il "radu""ore2 /onfor.e.en"e al fa""o /)e gli an"i/)i i raeli"i nella le""ura dei "e "i a/ri2 non po"endo no.inare il no.e +,),2 in ua o "i"u#ione pronun#ia$ano ri pe""o a.en"e la deno.ina#ione *donFa3 (.adroneFmio o .adroneFnostro). Dal /o..en"ario !ulla creazione del mondo secondo 9os di Filone Ale andrino (OS a. <. B ,; d.<.) i apprende /)e dopo lJE odo il a/ro no.e +,*)-, (:Q B&XC -!!-K- B!A.K-9QC) po"e$a e ere pronun#ia"o ol"an"o nel Ke.pio dal Gran Sa/erdo"e una ola $ol"a allJanno in o//a ione della ri/orren#a del giorno dellJe pia#ione olenne /ol gran digiuno 3il *; del .e e di #ishri (F e""e.%reBo""o%re) (/fr. Fla$io G.E *ntichit5 Giudaiche RIC2 ::)4 in pre en#a di po/)i ele""i2 i !uali a$e$ano il pri$ilegio di a /ol"arlo en#a /)e il popolo allJe "erno lo po"e e en"ire in !uan"o2 duran"e la ua pronun#ia2 allJin"erno del Ke.pio era appo i"a.en"e prodo""o un grande fra "uono. Se/ondo la .aggior par"e dei filologi il no.e !ua"rili""ero +,), do$e$a e ere le""o /on la pronun#ia delle !ua""ro le""ere in u//e i$a e!uen#aE + (pronun#ia F N1)2 , (pronun#ia F )a)2 ) (pronun#ia F $eu)2 , (pronun#ia F )a)2 !uindi 3haveuha. In defini"i$a2 il HKe.u"o (-lohWn) Onnipo"en"e (!ahdda3) -adroneBno "ro (*donFa3)I /)e )a ede in cielo (d3v% L L deus L dio )2 ri$ela"o i a 9osheh 4arF*mram (5o 1 Figlio di A.ra.) /ol no.e :Q B&XC -!!-K- 24

(H+*,)-,I)2 )a /ara""eri "i/)e del "u""o an"ropo.orfeE po iede gli "e i en"i.en"i degli uo.ini e le "e e e.%ian#e /orporee dei .ede i.i2 "an"o da po"er i na /ondere ( eppure die"ro una nu$ola) e da po"er /a..inare (an/)e e per la H/on/a$i"& del /ieloI) (Gio%%e RRII2 *,). Vuindi2 +*,)-, (:Q B&XC -!!-K-) per .ol"i a pe""i2 fra /ui an/)e !uello di po"er a$ere figli da donne u.ane2 i pu piena.en"e iden"ifi/are /on HB 7Giove BabitanteC del cielo)2 il .i"i/o .adre celeste della religione gre/oBro.ana. Infa""i2 nella $er ione gre/a del C.K.2 effe""ua"a dai !ettanta2 il no.e e%rai/o +,*)-, (:Q B&XC -!!-K-) ri ul"a "rado""o /ol geni"i$o /)e le""eral.en"e ignifi/a di Giove2 appartenente a Giove e2 !uindi2 divino2 eccelso2 onnipotente2 e//. e /)e dai la"ini 1 "a"o no.ina"i$i##a"o in Deus (Dio) del no.ina"i$o gre/o (Giove)2 no.e del dio del /ielo 3deri$a"o da un originario no.ina"i$o (/fr. Giorni <.2 -iera//ioni D.E Grammatica greca2 Firen#e2 *+,?42 /)e )a *? de/lina#ione (a""i/a) irregolare (F F F F) al pari del /orri ponden"e no.e la"ino (:uppiterF:ovisF :oveF:ovemF:ove). DAal"ra par"e2 /o.e )a %en e$iden#ia"o Guigne%er" (*+S;)2 la religione giudai/a fin gi& da pri.a del "e.po in /ui $i e +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe) ri ul"a e ere una religione H in/re"i "aI2 /io1 /o.po "a dalla fu ione di ele.en"i .i"ologi/i2 /ul"urali e do""rinari di $arie religioni (/fr. Guigne%er" <).E &e monde 3ui2 vers le temps de Y<sus 2 -ari 2 *+S;). Ku""a$ia2 a differen#a di (Giove)2 +*,)-, (:Q B&XC -!!-K-) non )a n0 .oglie n0 figli /ele "i. <i nono "an"e2 per "ipi/a Hin"ui#ione deliran"eI2 +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe)2 ad un /er"o .o.en"o2 i are%%e en"i"o pre /el"o dal .adre celeste +,*)-, (:Q B&XC -!!-K-) e2 dire""a.en"e dallo "e o +,*)-, (:o B&XC -!!-K-)2 i are%%e en"i"o Hun"oI per e ere de "ina"o alla .i ione o"eri/a e/ondo la profe#ia $e"ero"e "a.en"aria e2 !uindi2 i are%%e au"opro/la.a"o figlio uo. LJau"opro/la.a#ione di +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe) a figlio del HKe.u"o (-lohWn)2 Onnipo"en"e (!ahdda3) -adroneBno "ro (*donFa3) IL VGALE X (+,*)-,) in /ielo (d3v% L L deus L dio)I2 /o.e di.o "ra (ar"oli (*+OS)2 are%%e un da"o di fa""o ine!ui$o/a%ileE ...Ge U <ri "o in .aniera /)iara2 pre/i a e /a"egori/a affer. di 0 .ol"e $ol"e /)Jegli era il Figlio di Dio 3...4. Vuando Ge U 3...4 do.and agli apo "oli /)e /o a e i pen a ero di lui2 a$endo Si.on -ie"ro2 ri po "o per "u""i /)e e i /rede$ano lui e ere il <ri "o Figlio dJIddio $i$en"e2 for e /)e Ge U rifiu"i !uel "i"olo e !uellJo.aggioW <er"a.en"e noQ An#i Ge U2 repli/ando2 gli 25

di e HKu ei %ea"o2 Si.one figlio di Iona2 per/)0 non /arne e angue "i )anno ri$ela"o /i2 .a il -adre .io /)e 1 nei /ieliI (9t/ RCI2 *SB*:B*?). Ge U /onfer.a di e ere il <ri "o Figlio dJIddio $i$en"e e /)ia.a Dio uo -adre. N0 rifiu" Ge U il "i"olo di Figlio di Dio e lJadora#ione do$u"a a Dio olo2 !uando2 duran"e la "e.pe "a ul lago di Genera e"2 egli and dai uoi di /epoli /)e "a$ano ulla %ar/a agi"a"a dai flu""i /a..inando ulle a/!ue 3QQ4. 5a""eo ra//on"a /)e !uelli i !uali erano nella %ar/a i pro "rarono dinan#i a lui di/endoE Cera.en"e "u ei il Figlio di DioQ (9t/ RCI2 >>)Q Guarda"e Ge U da$an"i a <aifa il So..o Sa/erdo"e /)e do$e$a giudi/arlo 3...4. Egli in"erpella Ge U dire""a.en"e e gli di/eE HKi /ongiuro per Iddio $i$en"e a dir/i e "u ei il <ri "o2 il Figlio di DioI 3...4. <aifa do.anda a Ge U e egli era il <ri "o2 /io1 il 5e ia2 ed aggiungeE Hil Figlio di DioI. E$iden"e.en"e nella .en"e di <aifa il 5e ia do$e$a iden"ifi/ar i /ol Figlio di Dio. Il 5e ia non do$e$a e ere un puro uo.o2 per !uan"o grande2 an"o2 %uono2 .a lJE..anuele2 /io1 Dio /on noi. LJIddio $i$en"e fra gli uo.ini. <)e far& Ge U da$an"i alla /)iara2 /a"egori/a e for.ale in"erroga#ione di <aifaW Ka/er&W O$$ero pieg)er& /)e egli 1 %en P Figlio di Dio2 .a per ado#ione2 non per na"uraE per i.i"a#ione2 non per iden"i"& /on Dio "e o2 .e"a.orfi/a.en"e2 non in .aniera realeW Nulla di "u""o /i. Ge U non "a/eL egli parla e parla /on una di$ina olenni"&. Ge U non piega2 non a""enua2 non dilui /e il uo "i"olo di Figlio di DioQ An#i egli non olo lo /onfer.a2 lo appro$a e lo difende da$an"i al uo giudi/e /on una .era$iglio a /o "an#a2 /on una "re.enda enfa i2 /on un .i "erio o appello ad unJal"ra ua fu"ura appari#ione da$an"i agli uo.ini2 non piU in "a"o di a//u a2 /o.e un prigioniero2 !ual $i""i.aL .a /o.e giudi/e degli uo.ini e eden"e ullo "e o "rono di Dio. Ge U gli ri po eE HKu lJ)ai de""oI2 /io12 i2 io ono il <ri "o Figlio di Dio 3...4. Ora2 /o.e in"e ero <aifa e il Sinedrio le parole di Ge UW <o.e e i in"erpre"arono HFiglio di DioIW (a "a leggere il Cangelo per far parire ogni du%%io. HAllora il So..o Sa/erdo"e i "ra//i le $e "i2 di/endoE Egli )a %e "e..ia"oL /)e %i ogno a%%ia.o di "e "i.oniW E//o2 ora a$e"e udi"o la ua %e "e..iaL /)e $e ne pareW Ed e i ri pondendo di eroE X reo di .or"eI ( 9at/ RRCI2 :>B:?). Il So..o Sa/erdo"e2 alle parole di Ge U2 i "rappa le $e "i per far /apire /on !uellJa""o il uo infini"o orrore. Egli grida /)e Ge U )a %e "e..ia"o2 e "u""o il Sinedrio /ondanna a .or"e Ge U per/)0 reo della piU orri%ile %e "e..ia /)e uo.o a%%ia .ai pronun#ia"o. -er/)0 !ue "o orroreW -er/)0 !ue "a /ondannaW -er/)0 !ue "o odio /on"ro Ge UW -er/)0 Ge U2 e endo2 a loro /redere2 un puro uo.o2 i fa/e$a Dio2 Figlio di Dio2 uguale al -adre2 uguale o per na"ura allJinfini"o Iddio. <rede"e $oi /)e2 e Ge U i fo e de""o Figlio di Dio per ado#ione2 per i.i"a#ione2 per a.ore2 a$re%%ero e i da"o in !uelle .anie 26

for enna"eW Non a$re%%ero e i al piU orri o2 o$$ero e /la.a"oE <)e "i $an"i2 o po$ero .illan"a"oreW An/)e noi ia.o figli di Dio2 piU di "e2 .eglio di "eQ NoQ <aifa2 il Sinedrio e i Giudi/i /apirono perfe""a.en"e il ignifi/a"o delle parole di Ge U e lo /ondannarono a .or"e per/)0 H i fa/e$a Figlio di DioI. Infa""i2 $olendo -ila"o li%erare Ge U per/)0 nien"e "ro$a$a in lui /)e .eri"a e2 non pur la .or"e2 .a nean/)e la .ini.a puni#ione2 gli a erraglia"i o""o il -re"orio e /la.aronoE HNoi a%%ia.o una legge e e/ondo !ue "a legge egli de$e .orire2 per/)0 egli i 1 fa""o Figlio di DioI (Giov/ RIR2 ?). Ge U2 dun!ue2 diede e "e o per Figlio di Dio2 Ge U pro/la. e "e o Dio2 uno /ol -adre e /on lo Spiri"o San"o2 Ge U iden"ifi/ e "e o /on lJE"erno2 /on lJA olu"o2 /on lJinfini"o Iddio...' (/fr. (ar"oli G.E :l carattere morale di Ges? Iristo desunto dai quattro evangeli2 S. 5aria <apua Ce"ere2 *+OS). Ad ogni .odo2 lJau"opro/la.a#ione a Figlio del HKe.u"o ( -lohWn)2 Onnipo"en"e (!ahdda3) -adroneBno "ro (*donFa3) IL VGALE X (+,*)-,) in /ielo (d3v% L L deus L dio)I da par"e di +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe) do$e""e apparire /o.e unJin/on/epi%ile pre"e a an/)e a .ol"i dei uoi u//e i$i pro eli"i "an"o da u /i"are fra loro in"er.ina%ili dia"ri%e ulle piU "rane elu/u%ra#ioni2 for.ula"e per "ro$arne ad ogni /o "o unJa//e""a%ile giu "ifi/a#ione. In egui"o la pa"erni"& di$ina gli fu /on"inua"a ad e ere a""ri%ui"a da /oloro i !uali ri"ene$ano2 in %uona fede o in .ala fede (a /ui fa/e$a2 /o.un!ue2 /o.odo)2 /)e egli fo e lJau"en"i/o 9aschiah (Il 5e ia F il <ri "o F lJGn"o2 /io1 lJEle""o a""e o al$a"ore) per la $eri"&2 lJe pre ione Hau"en"i/o (o $ero) 5e iaI 1 parado ale poi/)0 i 5e ia2 al pari dei -rofe"i2 per logi/a ono "u""i fal i (in !uan"o ono o i.po "ori o deliran"i) e per fede ono "u""i $eri (in !uan"o ono ri"enu"i "ali dai fidu/iari) onde /o "i"uirgli $alide /reden#iali .edian"e uno /rupolo o adegua.en"o alle rela"i$e profe#ie $e"ero"e "a.en"arie2 le !uali per il ruolo del $ero 9aschiah (il 5e ia F il <ri "o F lJGn"o2 /io1 lJEle""o a""e o al$a"ore) la /ui /onfer.a defini"i$a dipender& dalla di.o "ra#ione della ua idonei"& a /o.piere prodigi e .ira/oli pre$edono le eguen"i due /ondi#ioniE pa"erni"& di$ina (/io12 e ere /on/epi"o per $ir"U di$ina da donna2 non ne/e aria.en"e $ergine nel /o.une en o della parola2 .a2 /o.un!ue2 non fe/onda"a da al/un uo.o) e na /i"a regale da "irpe da$idi/a a riguardo i de$e ri/ordare /)e +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe) *D rifiu"a$a energi/a.en"e lJa""ri%u"o di di /enden"e di Da$ide (nono "an"e lo ri"ene ero "ale olo H e/ondo la /arneI) per/)02 /on ogni e$iden#a2 do$e$a pen are /)e lJa..e""erlo po"e$a /on"ra "are /on la /reden#iale (%en piU effi/a/e) di e ere il Figlio unigeni"o del HKe.u"o ( -lohWn)2 Onnipo"en"e (!ahdda3) -adroneBno "ro (*donFa3) IL VGALE X 27

(+,*)-,) in /ielo (d3v% L L deus L dio)I e2 !uindi2 di e ere addiri""ura iden"ifi/a"o /on la upre.a di$ini"& .ede i.a (/fr. 9r/ RII2 >SB>:B>?L 9t. RRII2 da ,* a ,SL L/. RR2 da ,* a ,,) nellJa.%i"o della "ri%U di Giuda. In par"i/olare2 per !uan"o riguarda la pri.a /ondi#ione2 e i a..e""e /)e il upre.o -!!-K(+,)-,) "e.u"o (elohWn) onnipo"en"e (sahdda3) padrone (adon F F dominus) /ele "e (d3v% L L deus L dio) ia lJar"efi/e delle in$iola%ili leggi della na"ura da lui "a%ili"e2 i de$e ine$i"a%il.en"e /on iderare la na"urale po i%ili"&2 an/)e e e//e#ionale2 della par"enogene i pon"anea nella pe/ie u.ana e2 !ualora "ale po i%ili"& fo e in o "eni%ile2 i do$r& ne/e aria.en"e a..e""ere /)e +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe) ia "a"o /on/epi"o e/ondo na"ura e non .i "erio a.en"e per $ir"U dello H I (so22io santo2 /io1 il /o idde""o !pirito !anto) /o.e o "enu"o e /lu i$a.en"e olo da due degli E$angeli "i /anoni/i ( 9t. I2 *D e &c/ I2 >S)2 "an"o /)e2 /o.e pre/i a -arrinder (*++O)2 le "e "i.onian#e del Nuo$o Ke "a.en"o non ono affa""o "u""e /on/ordi /on lAidea /)e Ge U ia "a"o /on/epi"o da un geni"ore opranna"urale' (<fr. -arrinder G.E Op. /i".2 Edi.%urg2 *++O) inol"re2 non i pu e /ludere /)e la no#ione del /on/epi.en"o di +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe) ad opera dello !pirito !anto ia "a"a in"rodo""a "ardi$a.en"e nei rela"i$i /odi/i per$enu"i2 u%i"o dopo il <on/ilio di Ni/ea (>OS d. <.) in /ui la na"ura di$ina di +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe) fu "a%ili"a "ra.i"e $o"a#ione per al#a"a di .ano .a2 /o.e la logi/a e ige2 per in"er$en"o dellJuo.o2 pur a..e""endo2 e i $uole2 /)e il uo a$$en"o ia "a"o pre "a%ili"o2 /o.e ogni /o a dal padre celeste +,)-, (il pre un"o ESSERE upre.o2 /rea"ore e padrone dellJuni$er o) e/ondo la religione giudai/a profe a"a da +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe) (/fr. Cer.e G.E #he Keligion o2 Yesus the YeJ2 London2 *++>). (O) Il "er.ine Dio 1 or.ai del "u""o /on$en#ionale in !uan"o2 in %a e alle a""uali /ono /en#e2 e nA1 /)iara.en"e e$iden#ia"a la non /orri ponden#a deno"a"i$a /on il /on/e""o /)e2 "u""a$ia2 /on"inua ad e"i/)e""are per .era /on ue"udine e2 per"an"o2 "ende a di$enire non piU opera"i$o. Infa""i2 una deno.ina#ione per e ere opera"i$a de$e e ere /on/epi"a in .odo "ale da fornire /ri"eri o%%ie""i$i /on /ui /)iun!ue pu /o.prendere e ia appli/a%ile al /on/e""o /)e $uole indi/are (/fr. 7e.pel <.G.E :ntroduction to .roblems o2 #a'onomH in \u%in L.E 0ield !tudies in the 9ental Disoerders2 New TorM2 *+:*). A riguardo2 il fi i/o opera#ioni "a (ridg.ann (*+O?)2 par"endo dalla pre.e a /)e il ignifi/a"o di un "er.ine de$e e ere ri/er/a"o nelle opera#ioni da /o.piere per po"er appli/are !uel "er.ine2 )a "a%ili"o in .aniera e pli/i"a le %a i /ien"ifi/)e della defini#ione dei /on/e""i2 in"e"i/a.en"e indi/a"i 28

/on "er.ini2 in .odo da eli.inare gli a olu"i .i2 le no#ioni .e"afi i/)e2 le affer.a#ioni pri$e di ignifi/a"o /on/re"o2 /)e non )anno nulla di /ien"ifi/o ed in pra"i/a ri ul"ano a.%igue (/fr. (rigd.ann -.Y.E #he logic o2 modern phHsic2 New TorM2 *+O?). -er"an"o2 un "eologo e $uole e ere opera#ioni "a do$re%%e definire il /on/e""o del pre un"o HE ere Supre.oI in$e/e /)e /ol "er.ine Dio ( F :n cielo2 :n luce2 HLu.ino oI2 e//.)2 il !uale 1 pri$o di adegua"o ignifi/a"o /on/re"o2 /on un "er.ine deri$a%ile dal pro/edi.en"o opera"i$o ne/e ario per iden"ifi/are il /on/e""o di essere supremo6 insostanziale e preesistente alla materia6 onnipotente ed onniscente6 incorruttibile ed immortale 2 ideal.en"e /onfor.a"o dalla .en"e u.ana for.ula"o in %a e alla ri ul"an"e delle reali ri po "e da"e2 /o.e ri olu#ione dello pe/ifi/o !ue i"o2 da un /a.pione e"erogeneo "a"i "i/a.en"e $alido di e eri u.ani appo i"a.en"e in"er$i "a"i2 e non in %a e alla rela"i$a generi/a en"i"& in"ro pe""i$a della .en"e u.ana2 ina//e i%ile allAo er$a#ione o%%ie""i$a. In defini"i$a2 il "er.ine HDioI2 pur /on"inuando ad indi/are un pre/i o ignifi/a"o /on$en#ionale2 1 /o.ple"a.en"e pri$o di !ual ia i ignifi/a"o deno"a"i$o2 per ino e u a"o $olendo indi/are una e.pli/e idea2 a /ui non /orri ponde nulla di reale2 o ia una "ipi/a i..agine fi""i#ia2 al pari di !uelle dei per onaggi delle fa$ole infan"ili e dei rela"i$i /ar"oni ani.a"i. (>) -er volont5 di Dio2 ol"re ai "an"i %a.%ini /)e .uoiono di fa.e2 ne .uore an/)e !ual/uno per de "ino infa.e. (a "a ri/ordare la eguen"e "e "i.onian#a di Elie Yie el (*+:;) riguardan"e lAorrenda e e/u#ione di un %a.%ino nel /a.po di /on/en"ra.en"o di (unaE Gn giorno /)e "orna$a.o dal la$oro $ede..o "re for/)e dri##a"e ul pia##ale dellAappelloE 34. Kre /ondanna"i in/a"ena"i e fra loro il pi//olo HpipelI 3%i.%o42 lAangelo dagli o//)i "ri "i. 34. Ku""i gli o//)i erano fi a"i ul %a.%ino. Era li$ido2 !ua i /al.o2 e i .orde$a le la%%ra. LAo.%ra della for/a lo /opri$a. 34. I "re /ondanna"i alirono in ie.e ulle loro eggiole. 34. HDo$A1 il (uon DioW Do$A1WI Do.and !ual/uno die"ro di .e. Ad un /enno del /apo del /a.po le "re eggiole $ennero "ol"e. 34. I due adul"i non $i$e$ano piU. La lingua pendula2 ingro a"a2 %lua "ra. 5a la "er#a /orda non era i..o%ileE an/)e e lie$e.en"e il %a.%ino $i$e$a an/ora. 34. -iU di .e##Aora re " /o P2 a lo""are fra la $i"a e la .or"e2 agoni##ando o""o i no "ri o//)i. 34. Die"ro di .e udii il oli"o uo.o do.andareE HDo$A1 dun!ue DioWI' (/fr. Yie el E.E (ight2 (an"a.2 *+:;). <o.e giu "ifi/are lAindifferen#a di$ina2 ad e e.pio2 nel /a o del %a.%ino "rangola"o e /iol"o nellAa/ido per $ende""a .afio a e nel /a o del pi//olo Sa.uele di appena "re anni2 %ru"al.en"e a a ina"o nella ua a%i"a#ione di <ogne la .a""ina del >; gennaio O;;O /olpi"o piU $ol"e /on un pe an"e ogge""o /on"unden"e /)e gli )a fra/ella"o la regione 29

fron"oB"e.porale del /ranio e prodo""o %en *? feri"e da pun"a e "aglio nella pi//ola "e "olina ed una feri"a nella .ano ini "ra2 /on la !uale il po$ero pi//olo )a "en"a"o in$ano di difender i. An/)e !ue "o deli""o 1 "a"o per.e o da Dio onnipotente per /)i /rede nella ua e i "en#a2 poi/)0 e/ondo loro non si muove 2oglia che Dio non voglia e gli u.ani .al$agi Hnon anno !uello /)e fannoIQ <o.e giu "ifi/are il fa""o /)e per ispirazione divina il -apa Gregorio C (++:B+++) non )a e i"a"o a far i.prigionare ed a far o""oporre2 per .ano dello pie"a"o "or"ura"ore (iri/)"ilo <on"e di (re go$ia2 ad a"ro/i uppli#i lAan"ipapa Gio$anni RCI (++?B++D) fa/endogli .u"ilare le .ani2 "rappare gli o//)i2 "agliare il na o e le ore//)ie2 a por"are le la%%ra e la lingua (il Ce /o$o /roni "a K)ie".ar di 5er e%urgo in Ann. Vuedlin%.2 IC2 >;2 ++? pre/i a /)e gli au"ori di !ue "a a"ro/e puni#ione ono "a"i gli Ha.i/i di <ri "oIQ) ed2 in "ali /ondi#ioni2 il Kri%unale del -apa lo *+ de "i"uP e lo o""opo e al ri"uale della $e "i#ioneL !uindi2 il -apa Gregorio C (++:B+++) fe/e ri$e "ire lAa"ro/e.en"e "or"ura"o Gio$anni RCI2 in/apa/e di $edere e di parlare2 /on i para.en"i pon"ifi/i per po"erglieli "rappare di do o /on le proprie .ani2 ordinando /)e fo e in/orona"o /on una .a..ella (/)i & a !uale .al/api"a"a donna fa""a a por"areQ) al po "o della "iara papale ed2 infine2 lo fe/e e pellere dalla %a ili/a o%%ligandolo a /a$al/are2 per le "rade di Ro.a2 po i#iona"o allAin$er o ul dor o di un a ino2 "enendo in .ano la /oda al po "o della %rigliaQ <o.e giu "ifi/are "u""i gli inno/en"i %ru"al.en"e "or"ura"i ed u//i i dalla !anta :nquisizione2 fra gli ul"i.i dei !uali %a "a ri/ordare il gio$ane di/io""enne fran/e e De la (arre a /ui2 per il e.pli/e .o"i$o di Hnon e er i genufle o e le$a"o il /appello al <ro/efi o /)e gli era pa a"o da$an"i in pro/e ioneI2 /o.e ri/orda <a /ioli (O;;*)2 nel *?:: fu "rappa"a la lingua pri.a /)e a//ende ero il rogo ul !uale fu por"a"o /on una %arella a$endogli2 i /arnefi/i della HSan"a In!ui i#ioneI2 ro""o le o a da non po"er i reggere in piedi' (/fr. <a /ioli L.E &a 2avola di Iristo2 Ci"er%o2 O;;*)Q Al"ro /)e la .assione di Iristo2 /o.e !uella fal a ed a%erran"e2 i pira"a dalle $i ioni p i/opa"ologi/)e di una religio a estatica .a o/)i "a2 re/en"e.en"e riprodo""a in opera /ine.a"ografi/a per la pre$i ione di un no"e$ole in/a o2 da"o il i/uro in"ere e /)e a$re%%e u /i"a"o in un fol"o pu%%li/o for.a"o2 ol"re /)e da e.pli/i /urio i2 an/)e da non po/)i indi$idui "enden#ial.en"e adi/i o .a o/)i "i. <o.e giu "ifi/are un Dio onnipotente /)e non )a i.pedi"o ai gestori della religione cristiana di rendere eunu/)i (/io1 /a "ra"i) "an"i %a.%ini in "enera e"&2 inno/en"i ed in/on ape$oli2 per rendergli la $o/e ada""a a /an"are le lodi proprio del !ignor DioQW (,) Sulla indi /u"i%ile /on"raddi#ione "ra e i "en#a di Dio ed e i "en#a del H.aleI %a "a 30

ri/ordare la fa.o a rifle ione di Epi/uro (>,*BO?; a. <.)E Dio o $uole "ogliere i .ali e non pu2 o pu e non $uole2 34. Se $uole e non pu 1 i.po"en"eE !uindi2 non pu e ere Dio. Se pu e non $uole 1 in$idio o 3/io12 per$er o4E !uindi2 1 il /on"rario di Dio' (/fr. Epi/uro E 0rammenti2 a /ura di G ener. 7.2 Lip ia2 *DD?). -er"an"o2 lAe i "en#a di Dio are%%e unAa urdi"&. (S) <fr. lAAr". IIE : 9Q#: : 0Q(D*9-(#*&: D-&&1*00-K9*Z:Q(- D-& IK:!#:*(-!:9Q 2 da /ui2 "ra lAal"ro2 i dedu/e /)e il /ri "iane i.o2 in par"i/olare2 indu/endo a /redere /)e /)i offre ar& ri/o.pen a"o nellAaldila dopo la .or"e2 /ol propagandare /)e la propria di$ini"& per.e""e ai ignori de"en"ori del po"ere di e ere gauden"i ed ingiu "i pe//a"ori in !ue "o .ondo2 per poi punirli nellA aldil52 e /)e /)i $i$e in !ue "o .ondo ra egna"o agli "en"i ed alle offeren#e (/fr. Yi/).ann Y.E &eidenstheologie2 (erlin2 *+>;) ar& poi piena.en"e ri/o.pen a"o /on e"erno godi.en"o nellAaldil5 dopo la ua .or"e )a offer"o una $an"aggio a pro"e#ione ai ignori /api"ali "i de"en"ori del po"ere. Infa""i2 il .otere dominante2 e%%ene ini#ial.en"e2 per egui"i ogni nuo$a religione per "i.ore /)e ri$olu#ioni lo status quo /o "i"ui"o2 in egui"o2 e i rende /on"o /)e pu "rarre $an"aggio da una par"i/olare nuo$a religione2 ne fa$ori /e in ogni .odo lAaffer.a#ione e la diffu ione. 5en"re2 !ualora ne in"ra$eda la po"en#iale danno i"& per la propria u i "en#a2 la /o.%a""e /on ogni .e##o2 fino a oppri.erla. Vuindi2 "u""e le religioni .aggior.en"e diffu e2 "ra le !uali il /ri "iane i.o2 ono "a"e ele#iona"e .edian"e in/en"i$a#ione da par"e del .otere dominante2 proprio /o.e la na"ura )a ele#iona"o le /a uali H.u"a#ioni gene"i/)eI2 fa$orendo la "a%ili"& e /lu i$a.en"e di !uelle piU ada""e alle /on"ingen"i /ondi#ioni a.%ien"ali del .o.en"o. A riguardo2 i ri/ordano le eguen"i pre/i a#ioni for.ula"e da (aMunin (*D?;)E le di$ini"& e le religioni ono "a"e /a ual.en"e /rea"e dalla fan"a ia ingenua degli uo.ini non an/ora per$enu"i al pieno $iluppo ed al pieno po e o delle fa/ol"& in"elle""uali 34L !uindi2 la di$ini"&2 appena /rea"a2 1 "a"a u%i"o ri"enu"a e ere la ragione2 lAar%i"ra e la produ""ri/e a olu"a di "u""e le /o eE 342 lAuo.o2 /rea"ore della di$ini"&2 dopo a$erla /rea"a 34 i 1 ingino//)ia"o da$an"i ad e a2 lA)a adora"a e i 1 di/)iara"o uo /)ia$o. 34. E e gli uo.ini ono /)ia$i di Dio2 de$ono e ere /)ia$i an/)e della <)ie a e dello S"a"o 3/io1 del H-o"ere do.inan"eI4' (/fr. (aMunin 5.A.E Dio e lo !tato2 (erna2 *D?;). Da /i ne deri$a /)e le religioni i affer.ano /o.e .e##o di a er$i.en"o della /o /ien#a e dellAin"elligen#a u.ana per a//re /ere e .an"enere il H-o"ere do.inan"eI. -re/i a.en"e2 /o.e o "iene 5ill (*DSD)2 LAeffe""o della religione 1 "a"o i..en o nellAi.pri.ere dire#ione allAopinione pu%%li/a 31

342 le an#ioni pe/ifi/)e della religione )anno 34 e er/i"a"o unAinfluen#a .ol"o po"en"e2 dopo i "e.pi or.ai lon"ani in /ui i uppone$a /)e la di$ini"& i er$i e a%i"ual.en"e di /o.pen i e di puni#ioni "e.porali. Allor!uando lAuo.o /rede$a fer.a.en"e /)e2 e $iola$a la an"i"& are%%e "a"o /olpi"o i..edia"a.en"e a .or"e o /olpi"o da una .ala""ia .or"ale2 egli en#a du%%io pone$a ogni /ura nellAe$i"are "ale /a "igo. 34. Ku""a$ia2 la /on$in#ione2 i.po "a i a po/o a po/o2 /)e le puni#ioni di$ine non erano da a""ender i /on /er"e##a duran"e lAe i "en#a2 )a .ol"o /on"ri%ui"o alla /adu"a delle $e//)ie religioni2 ed alla generale ado#ione di una religione la !uale2 pur en#a e /ludere in .odo a olu"o in"erferen#e della Di$ina -ro$$iden#a nella $i"a "errena per punire i /a""i$i e pre.iare i %uoni2 "ra feri$a il .o.en"o prin/ipale della re"ri%u#ione di$ina in un .ondo ul"ra"erreno. 5a2 i /o.pen i ed i /a "ig)i rin$ia"i a "an"a di "an#a di "e.po2 e non $i "i .ai dallAo//)io u.ano2 erano .al /al/ola"i2 an/)e e infini"i ed e"erni2 per a$ere ulle .en"i ordinarie un effe""o .ol"o po"en"e /on"ro le for"i "en"a#ioni. La loro lon"anan#a da ola di.inui /e prodigio a.en"e la loro effi/a/ia2 proprio u !uegli piri"i /)e piU a%%i ognano del freno della puni#ione. Gna /au a dAinde%oli.en"o an/ora .aggiore 1 /o "i"ui"a dallAin/er"e##a /)e 1 loro propria. Infa""i2 i pre.i ed i /a "ig)i a egna"i dopo la .or"e2 $engono /onferi"i non in %a e a par"i/olari a#ioni2 %en P in %a e ad un e a.e dellAin"era $i"a della per ona2 e !ue "a ar& fa/il.en"e indo""a a per uader i di a$er /o..e o olo pe//a"u//i e /)e2 alla fine2 la %ilan/ia po"r& an/ora pendere a uo fa$ore. Ku""e le religioni po i"i$e /on"ri%ui /ono a !ue "o au"oingannoE Le religioni de"eriori in egnano /)e la $ende""a di$ina pu e ere pla/a"a .edian"e offer"e o u.ilia#ioniL !uelle .igliori2 per non /ondurre i pe//a"ori alla di pera#ione2 in i "ono "al.en"e ulla .i eri/ordia di$ina2 /)e !ua i ne uno 1 /o "re""o a /on iderar i irre$o/a%il.en"e /ondanna"o. LAuni/o pregio di !ue "i /a "ig)i2 la loro /)ia//ian"e po"en#a2 /)e po"re%%e e.%rare appo i"a.en"e "udia"a per renderli effi/a/i2 ri ul"a in$e/e un .o"i$o per /ui ne uno ( al$o !ual/)e ipo/ondria/o) pu effe""i$a.en"e /redere di e ere eria.en"e in peri/olo di $enire /olpi"o. An/)e il peggior delin!uen"e2 !ualun!ue ia il deli""o O; /o..e o2 !ualun!ue ia il .ale /)e )a infli""o in !ue "a e i "en#a2 "en"a a /redere di po"er .eri"are unAe"erna "or"ura. Di /on eguen#a gli /ri""ori di religione e i predi/a"ori non i "an/ano .ai di la.en"are /)e i prin/ipi religio i )anno /ar i i.o effe""o ulla /ondo""a degli e eri u.ani .algrado i "erri%ili /a "ig)i /)e preannun/iano' (/fr. 5ill 6.S.E -ssaHs on Keligion Kird Ed.2 London2 *DDS). DAal"ra par"e2 I prin/ipi religio i del /ri "iane i.o non )anno pieno effe""o ulla /ondo""a degli e eri u.ani an/)e per/)02 /o.e )anno o "enu"o 5ar8 ed Engel 32

(*+,D)2 I prin/ipi o/iali del /ri "iane i.o giu "ifi/ano e .agnifi/ano la /)ia$i"U 34. I prin/ipi o/iali del /ri "iane i.o predi/ano la $iglia//)eria2 il di pre##o di e2 la degrada#ione2 il er$ili .o2 lAu.il"&' (/fr. 5ar8 =.2 Engel F.E !ur la religion Ed fr.2 -ari 2 *+:D). Ku""e /o e2 /)e fin dallAan"i/)i"&2 ono "a"e e.pre gradi"e al HSignoreI /)e de"iene il po"ere2 /io1 ai go$ernan"i ed ai de"en"ori del /api"ali .oQ (:) <on il "er.ine transustanziazione la do""rina /a""oli/a indi/a la pre un"a /on$er ione della o "an#a del pane e del $ino in !uella del /orpo e del angue di +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe)2 in $ir"U della consacrazione2 re "ando i..u"a"a lAe "eriori"& del pane (o o "ia) e del $inoQ (?) <on il "er.ine consustanziazioneI la do""rina lu"erana indi/a2 la pre un"a di$enu"a /oe i "en#a (non /on$er ione)2 in $ir"U della H/on a/ra#ioneI2 del pane e del $ino /ol /orpo e /ol angue di +eschuah 4arF+ose2 (Ge U 3il H<ri "oI4 Figlio di Giu eppe) en#a .u"are la ri pe""i$a na"uraQ. (D) Il 2eedFbacG negativo /on i "e in un .e//ani .o na"urale (o ar"ifi/iale) /)e fa re"roagire un !ual ia i effe""o ulle ue /au e2 per.e""endo in !ue "o .odo2 allAeffe""o "e o di raggiungere un de"er.ina"o /opo /orre""i$o2 poi/)0 gli /ar"i fra lAe22etto reale e lAe22etto necessario per la correzione ono "ra for.a"i in unAenergia /)e $iene rein"rodo""a2 in en o in$er o2 nel i "e.a2 la !uale "ende2 /o "an"e.en"e ad annullare gli /ar"i "e i /)e lA)anno prodo""a. Gn i.ile .e//ani .o pu e ere /on idera"o /o.e un di po i"i$o /)e /orregge /o.pen ando au"o.a"i/a.en"e lAerrore2 poi/)0 agi /e !uando lAa#ione de$ia dal li$ello u"ile ri/)ie "o. (+) Il 2eedFbacG positivo /on i "e in un .e//ani .o na"urale (o ar"ifi/iale) /)e2 al /a uale di ordine (in e//e o o in dife""o) non de"er.ina una /orre#ione2 .a un au.en"o dello "e o egno del di ordine /)e /ondu/e2 ine$i"a%il.en"e ad un ul"eriore au.en"o del di ordine "e o. Vuindi2 al /on"rario del 2eedFbacG negativo2 e o non appor"a ordine al i "e.a2 .a o /illa#ioni /re /en"i fino alla ro""ura /ao"i/a del i "e.a. (*;) Ga%or (*+,+) )a e /ogi"a"o una "e/ni/a (/fr. Ga%or D.E 9icroscopH reconstructed Jace 2ronts2 -ro/. Ro9. So/.2 *+?2 ,S,2 *+,+)2 da lui deno.ina"a ologra2ia (tuttoFscrizione)2 /)e per.e""e la ri/o "ru#ione fo"ografi/a di unAi..agine ri/a$a%ile da ogni e.pli/e pi//olo fra..en"o della fo"ografia in"egrale2 in !uan"o ogni pi//olo fra..en"o /on"iene "u""e le infor.a#ioni rappre en"a"i$e .i/ro /opi/)e della .ede i.a i..agine .a/ro /opi/a deno.ina"a ologramma (tuttoFinscritto). Ad e e.pio2 e ogni pi//ola "e era di un grande .o ai/o raffiguran"e un fiore /on"ene e raffigura"o il fiore .ede i.o2 are%%e uffi/ien"e un olo fra..en"o del .o ai/o per apere !uale era la rela"i$a i..agine e po"erla ri/o "ruire. Se2 poi2 an/)e la "e era fo e for.a"a da ul"eriori par"i/elle raffiguran"i 33

ognuna la "e a i..agine2 e /o P $ia allAinfini"o2 are%%e e.pre po i%ile /ono /ere lAi..agine del .o ai/o in"egrale .a/ro /opi/o. (**) <on la deno.ina#ione sistema limbico i uole indi/are un $a "o u% "ra"o ana"o.oB fun#ionale /o "i"ui"o dallAallo/or"e//ia "e.poroBfron"oin ulare2 le /ui prin/ipali for.a#ioni rappre en"a"e da "ru""ure "e.porali (ippo/a.po2 un/u 2 a.igdala2 /or"e//ia prepirifor.e2 e polo an"eriore del lo%o "e.porale)2 da "ru""ure fron"ali (giro /ingola"o an"eriore e /ir/on$olu#ione or%i"raria) e dal lo%o dellAin ula ono /on/en"ra"e nel grande lo%o li.%i/o di (ro/a2 in ie.e alle "ru""ure o""o/or"i/ali ad e a /ollega"e (aree e""ali2 nu/lei del e""o di po "i nella par"e po "eroinferiore della fa//ia in"erna del lo%o fron"ale2 nu/leo ipo"ala.i/o $en"ro.ediale2 nu/lei "ala.i/i an"eriori2 e//.) .edian"e nu.ero i e deli/a"i relai . Ku""o il i "e.a 1 %en /ollega"o .edian"e /onne ioni .ul"iple /on i raggruppa.en"i neuroni/i del i "e.a la.inare .edio"ala.i/o a proie#ione /or"i/ale /ir/o /ri""a2 del i "e.a re"i/olare a /enden"e e dei due e""ori (fa/ili"an"e ed ini%en"e) del i "e.a re"i/olare di /enden"e e /on i /orpi "ria"i. LAa.igdala2 "ra lAal"ro2 1 /ollega"a2 in .odo par"i/olare2 "ra.i"e la "ria "er.inale2 al nu/leo ipo"ala.i/o $en"roB.edialeE .en"re lAippo/a.po 1 par"i/olar.en"e /ollega"o al giro /ingola"o .edian"e !uel fol"o i "e.a di /ir/ui"i /o.pre i nel forni/e2 nei "u%er/oli .a..illari2 nel fa /io di Ci/! dAA#ir2 nelle radia#ioni "ala.oB/ingolari.' (/fr. Liggio F.E : disordini motori nel comportamento dei caratteriali in et5 evolutiva 7ruolo delle strutture limbiche8 2 A/"a Neurol2 OO2 DS+2 *+:?). (*O) Si pen i2 ad e e.pio2 alla /io//a di "in#ione filo ofi/a "ra teismo /)e /on i "e nella /reden#a in un Dio indi$iduale2 "ra /enden"e2 /rea"ore dellAuni$er o e /on"inua.en"e in"ere a"o agli e$en"i /)e $i i $erifi/ano e deismo /)e /on i "e nella /reden#a in un Dio "ra /enden"e2 /rea"ore ed ordina"ore dellAuni$er o2 .a /o.ple"a.en"e di in"ere a"o agli e$en"i /)e $i i $erifi/ano per non $iolare le leggi na"urali da lui "e o pre "a%ili"e o allAinu"ile /on/e#ione filo ofi/a panteistica /)e iden"ifi/a Dio /on lAuni$er o in un uni/o ignifi/a"o .e"afi i/o. An/ora piU ridi/ola 1 lAan"i/)i i.a /la i/a .illan"a"a pro$a2 fonda.en"ale nella "radi#ione filo ofi/a2 /o idde""a della Iausa .rima2 addo""a per di.o "rare ine!ui$o/a%il.en"e lAe i "en#a della Divinit5 !uprema e/ondo il eguen"e puerile ragiona.en"oE poi/)0 i /on "a"a /)e ogni .anufa""o pu e ere reali##a"o olo e /au a"o da un ar"efi/e2 de$e ne/e aria.en"e e i "ere /)i )a /au a"o la .a"eria /o .i/a in !uali"& di Iausa .rima2 /io1 la Divinit5 !upremaQ Il ri ul"a"o di "ale ragiona.en"o2 /o.e giu "a.en"e fa no"are Ru el (*+:;)2 1 unAa urda /on"raddi#ione2 poi/)0 e nien"e 34

pu e i "ere en#a una /au a allora nean/)e Dio pu e i "ere en#a /au a2 !uindi2 1 piU logi/o arguire /)e la .a"eria /o .i/a ia e.pre e i "i"a 3al"ernando i da stato caotico a stato cosmico e $i/e$er a4 e /)e 1 ol"an"o la /ar a in"elligen#a u.ana /)e $uole "ro$ar$i la /au a originaria (/fr. Ru el (.E .erch< non sono cristiano Ed. i".2 5ilano2 *+:;). Inol"re2 il fa""o /)e por i il e.pli/e !ue i"o /ir/a lAe i "en#a di Dio 1 di per e una grande in ul aggine 1 O* /)iara.en"e dedu/i%ile dalle in/onfu"a%ili e$iden#e illu "ra"e da Kur/o""i (*DD;) /o.e egueE La storia di Dio 1 il piU al"o propo i"o /)e a%%ia i..agina"o lAuo.o. I Cangeli e i li%ri %i%li/i e pongono $eri"& rela"i$e u.ane e non di$ine2 errori u.ani e non di$ini. La $era "oria di Dio non e i "e per/)0 i.po i%ile. Dio non )a una ua "oria propria. I profe"i o piu""o "o i pre"i /)e la narrano2 e non pa##i da /a"ena2 furono uo.ini poli"i/i2 appa iona"i e !uindi falli%ili. E i a%u arono del no.e di un Dio e.pre igno"o ed ine pli/a%ile. Ne in$en"arono di$er i e 34 /rearono la $olon"& di Dio2 appli/andola ed i.ponendola opra le /o e u.ane /on gra$e pregiudi#io della $era "oria. 34. La /o ide""a "oria sacra 1 una /onfu ione di idee e di fa""i u.ani2 di /on"raddi#ioni2 di fa$ole2 di $i ioni2 di ogni2 una .i "ura ine "ri/a%ile di parole e fra i poe"i/)e2 piU pe o .i "i/)e ed o /ure2 /)e )anno /a.%ia"o e /a.%iano ignifi/a"o 34 e/ondo lAu.ore2 il /apri//io o il genio degli /ri""ori e dei le""ori /)e lAin"erpre"ano !ua i e.pre e/ondo le /ir/o "an#e dellAepo/a2 dellAanno e del giorno in /ui $i$ono. In o..a lAin"era (i%%ia 1 34 una ra//ol"a /onfu i i.a di /ogni#ioni fa$olo e2 du%%ie2 i.pro%a%ili2 di a urdi"& e di /io//)e##e "ali2 /o.e or.ai !ua i "u""i i .orali "i aggi e gli "udio i di an"i/)i"& pe/ial.en"e a/re o religio e ono /o "re""i a /onfe are2 /)e lo "udio profondo dei li%ri %i%li/i dellAan"i/o e del nuo$o Ke "a.en"o 1 un $ero perdi"e.po ed un fuor$iare dalla "oria dei fa""i u.ani e na"urali2 la !uale 1 la $era e la ola "oria po i%ile e $era.en"e u"ile alle o/ie"& u.ane e /i$ili di !ue "o .ondo. 34. Ogni uo.o pu parlare o affer.are /)e egli parla in no.e del proprio Dio. 5a /i fa/endo o di/endo egli .en"e oppure inganna"o inganna' (/fr.Kur/o""i A.E ita politica di Ges?2 Korino2 *DD;). (*>) Gli au"ori dei "e "i appro$a"i dalla <)ie a <a""oli/a2 per dare /redi"o allAi.plau i%ile /onge""ura della /rea#ione dal nulla da par"e di Dio2 non )anno e i"a"o ad illu "rare lAa""o di "ale creazione /on ridi/ole figure2 /o.e !uella /)e rappre en"a un Dio an"ropo.orfo nellAa""o di in ufflare lAenergia /rea"i$a "ra.i"e una H/annu//iaI (/on"raddi""oria.en"e pree i "en"e al nullaQ) (Fig. O) reperi%ile nellAopera di <)arle De (oulle Euo hoc volumine continetur2 A.ien 2 *S*;.

35