Sei sulla pagina 1di 5

ARCIDIOCESI DI COSENZA- BISIGNANO UFFICIO LITURGICO DIOCESANO Proposta di animazione liturgica per la celebrazione eucaristica della XXVIII domenica

del T.O.
MEMORIA DEL BATTESIMO

Al posto dellatto penitenziale si fa la memoria del Battesimo Il Celebrante:

Fratelli e sorelle, gioved scorso il nostro papa Benedetto XVI ha aperto a Roma l'Anno della fede. un invito rivolto a ciascuno di noi che siamo qui, a percorrere di nuovo e con entusiasmo il pellegrinaggio della fede iniziato nel giorno del nostro battesimo. Anche nella nostra comunit parrocchiale iniziamo questo particolare tempo di riflessione. Vogliamo scoprire pi profondamente la grazia battesimale che ha fatto di tutti noi i familiari di Dio. Desideriamo metterci sulle orme del nostro Salvatore per offrire a tutti gli uomini un cammino di salvezza e di liberazione. Per questo abbiamo bisogno di rinnovare in noi la grazia del battesimo. Nel ricevere quest'acqua benedetta, facendo il segno della nostra comune fede cio il segno della croce, manifestiamo il nostro desiderio di intraprendere noi per primi questo cammino, chiedendo a Dio la grazia del perdono.
Si fa una breve pausa di silenzio

Dio eterno e onnipotente


tu hai voluto che per mezzo dellacqua, elemento di purificazione e sorgente di vita, anche lanima venisse lavata e ricevesse il dono della vita eterna: benedici quest'acqua, perch diventi segno della tua protezione in questo giorno a te consacrato. Rinnova in noi, signore, la fonte viva della tua grazia e difendici da ogni male dellanima e del corpo, perch veniamo a te con cuore puro. Per Cristo nostro Signore.

Assemblea:

Amen

Durante il rio di aspersione si esegue un canto adatto Il Celebrante:

Dio ci purifichi dai peccati, e per questa celebrazione dell'Eucaristia ci renda degni di partecipare alla mensa del suo regno. Assemblea: Amen
Segue il canto o la recita del Gloria e la preghiera di Colletta

CREDO
Il Celebrante:

L'Anno della fede rinvia al Credo quale professione pubblica della nostra fede. Sin dalle origini della Chiesa, esso veniva consegnato agli adulti che si preparavano a ricevere il battesimo. Durante un'apposita celebrazione i catecumeni ascoltavano per la prima volta il sacerdote che recitava il Credo e poi dovevano impararlo a memoria per riconsegnarlo, cio professarlo pubblicamente, durante un'altra celebrazione. Il Santo Padre ci invita a riflettere sul testo del Credo e sui contenuti a cui rimanda. Adesso vi consegno il Simbolo della nostra fede. Dora in poi cerchiamo di impararlo a memoria, di ripeterlo nella preghiera quotidiana per poi testimoniarlo con la nostra vita.
Il Celebrante consegna il testo del Credo ai presenti ( pu essere aiutato da altre persone, specialmente dai catechisti e da tutti coloro che sono impegnati nella pastorale)

Credo in un solo Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra, di tutte le cose visibili e invisibili. Credo in un solo Signore, Ges Cristo, unigenito Figlio di Dio, nato dal Padre prima di tutti i secoli. Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero; generato, non creato; della stessa sostanza del Padre; per mezzo di lui tutte le cose sono state create. Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo; e per opera dello Spirito Santo si incarnato nel seno della Vergine Maria e si fatto uomo. Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato, mor e fu sepolto. Il terzo giorno risuscitato, secondo le Scritture; salito al cielo, siede alla destra del Padre. E di nuovo verr, nella gloria, per giudicare i vivi e i morti,

e il suo regno non avr fine. Credo nello Spirito Santo, che Signore e da la vita, e procede dal Padre e dal Figlio e con il Padre e il Figlio adorato e glorificato e ha parlato per mezzo dei profeti. Credo la Chiesa, una, santa, cattolica e apostolica. Professo un solo battesimo per il perdono dei peccati. Aspetto la risurrezione dei morti e la vita del mondo che verr. Amen.
Il Celebrante:

Dio, nostro Padre, ti preghiamo: dona a tutti i tuoi figli di accogliere la grazia della fede nel cuore rinnovato, perch sappiano riconoscere te, il solo Dio, e colui che tu hai mandato: Ges Cristo. Fa' che si lascino guidare dal tuo Spirito Santo nel percorso di tutto quest'anno cos da progredire sul cammino della fede con cuore gioioso, ed essere per i loro fratelli e sorelle testimoni del tuo amore attirando a te nuovi figli. Per Cristo nostro Signore. Assemblea: Amen.
PREGHIERA DEI FEDELI Il Celebrante:

Fratelli carissimi, invochiamo lo Spirito Santo che proviene dal Padre e dal Figlio, perch accompagni il cammino spirituale della Chiesa nell'Anno della fede.
Il Lettore: Diciamo

insieme: Manda il tuo Spirito, o Signore.

Perch la Chiesa, radunata dallo Spirito Santo insieme con il nostro papa Benedetto, il nostro vescovo Salvatore, e tutti i vescovi, i presbiteri e i diaconi, cresca nell'unit della fede fino alla venuta di Cristo. Noi ti preghiamo. Perch tutti i laici impegnati in varie forme della vita pastorale diventino discepoli e testimoni del tuo Vangelo. Noi ti preghiamo. Perch tutti i membri delle nostre societ, che non conoscono o non vogliono conoscere Ges Cristo, possano trovare la grazia della vera conversione. Noi ti preghiamo.

Perch le nostre famiglie abbiano il coraggio di vivere quotidianamente la fede. Noi ti preghiamo. Perch tu ravvivi in tutti noi la grazia del battesimo. Noi ti preghiamo. Perch, da te guidati, camminiamo in santit di vita e giungiamo alla vita eterna. Noi ti preghiamo.
Il Celebrante:

O Padre, che fai crescere la tua Chiesa, donandole sempre nuovi figli, concedi ai tuoi fedeli di esprimere nella vita il sacramento che hanno ricevuto nella fede. Per Cristo nostro Signore. Assemblea:Amen. ATTO DI AFFIDAMENTO ALLA VERGINE MARIA
Terminata lorazione dopo la comunione il Celebrante pu rivolgere questa invocazione alla Madre di Dio per affidarle lanno della Fede
Il Celebrante:

Carissimi fratelli e sorelle, con le parole del Santo Padre Benedetto XVI , affidiamo il cammino di questo anno della fede alla Madre di Dio e madre nostra, che stata proclamata beata perch ha creduto. Maria, Madre del s, tu hai ascoltato Ges e conosci il timbro della sua voce e il battito del suo cuore. Stella del mattino, parlaci di Lui e raccontaci il tuo cammino per seguirlo nella via della fede. Maria, che a Nazareth hai abitato con Ges, imprimi nella nostra vita i tuoi sentimenti, la tua docilit, il tuo silenzio che ascolta e fa fiorire la Parola in scelte di vera libert. Maria, parlaci di Ges, perch la freschezza della nostra fede brilli nei nostri occhi e scaldi il cuore di chi ci incontra, come Tu hai fatto visitando Elisabetta che nella sua vecchiaia ha gioito con te per il dono della vita.

Maria, Vergine del Magnificat, aiutaci a portare la gioia nel mondo e, come a Cana, spingi ognuno di noi, impegnato nel servizio ai fratelli, a fare solo quello che Ges dir. Maria, poni il tuo sguardo su questo anno della fede, perch sia tempo propizio per la nostra conversione. Prega perch Ges, morto e risorto, rinasca in noi e ci trasformi in una notte piena di luce, piena di Lui. Maria, Madre della Chiesa, aiutaci a levare in alto lo sguardo. Vogliamo vedere Ges. Parlare con Lui. Aiutaci ad annunciarlo perch ogni uomo possa accoglierlo e diventare dimora di Dio. Amen!
Terminata la preghiera il Celebrante pu incensare unimmagine della Madonna mentre si esegue un canto adatto.