Sei sulla pagina 1di 9

Testi a difesa al processo per due omicidi

A pagina sei www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

CRONACA

Controlli a tappeto in tutta la provincia delle fiamme gialle


A pagina otto e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Mafia: sequestro beni


Preso latitante siracusano a Roma
a Squadra Mobile di Roma ha arrestato il siracusano Maurizio Gentile di 52 anni, latitante. Luomo si trovava nel quartiere Trionfale Ottavia quando stato raggiunto ed ammanettato da una pattuglia degli investigatori che lo stavano seguendo da tempo. Il 52enne trovato in possesso di documenti di identit falsi, diversi cellulari, carte di credito e denaro in contante era ricercato perch colpito da unordinanza di custodia cautelare in carcere per violazione della normativa sugli stupefacenti, emessa nel 2012 dalla sezione Gip del Tribunale di Roma. Gentile era gi stato condannato per omicidio ed associazione di stampo mafioso, essendo ritenuto affiliato al clan Aparo.
A pagina sette

sabato 17 9 novembre 2013 Anno XXVI N. DIREZIONE Amministrazione e Redazione: Mosco Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0, 50 sabato marzo 2012 Anno XXV N. 64 252 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via via Mosco 51 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 50

QUoTIDIano DELLA ProVIncIa DI SIracUsa SIRACUSA

Economia

La misura adottata dalla direzione distrettuale antimafia


CRONACA

Appartengono a Nunzio Salafia


La

direzione distrettuale antimafia di Catania ha disposto il sequestro dei beni mobili ed immobili di Nunzio Salafia di 63 anni, nativo di Francofonte ma residente a Floridia, presunto esponente storico del clan Aparo. I magistrati della distrettuale antimafia ritengono che i beni appartenenti o comunque riconducibili al Salafia siano la diretta conseguenza delle attivit illecite. La misura di prevenzione stata adottata nellambito dei diversi procedimenti penali nei quali Salafia stato coinvolto, oltre che essere stato condannato in passato.
A pagina cinque

e organizzazioni sindacali Flai Cgil, e Uila Uil , riunitesi in seduta di segreterie provinciali unitarie in rappresentanza dei propri iscritti dei Comuni
A pagina tre

Forestali luned sit in in Prefettura

Fare impresa oggi meno difficile

Fare impresa in un giorno, riducendo i tempi e le procedure, sia a carico delle Imprese che dei Comuni. Questo lobiettivo del Servizio garantito dalla Camera di Commercio di Siracusa, attraverso il supporto tecnico informatico di Infocamere, per la gestione telematica delle pratiche del SUAP, lo Sportello Unico per le Attivit Produttive, tramite il portale http://www.impresainungiorno.gov. it/, e lerogazione del complesso di servizi connessi,.
A pagina quattro

9 NOVEMBRE 2013, SABATO

di Arturo Messina Omne trinum perfectum! E proprio il caso di dirlo per questo terzo libro della siracusana acquisita Vittoria De Marco Veneziano, pubblicato in questi giorni dalla Erga Edizioni di Genova, come i primi due. Il primo, Farfalla dalle ali spezzate, era un romanzo sui generis, un romanzo non giallo n rosa, bens autobiografico, un dialogo orante di una madre (la stessa autrice) con la figlioletta, Maria, nata cerebrolesa, il cui doloroso calvario, durato ventiquattro anni la rese singolare modello di vita , un prezioso vade mecum di meditazione e motivazione di vita non solo alla madre, ma anche a chiunque soffre, a chiunque legge quella lunga, avvincente lettera di oltre 300 pagine cos ricche di originale, coinvolgenti, edificanti considerazioni, s da meritare diverse e importanti premiazioni. Infatti le stato attribuito il Premio Speciale Testimonianza Achille Siciliano nellambito del Concorso Letterario Kriterion VII edizione, nonch il terzo Premio Archivio La Lanterna Bianca X edizione e linserimento alla finale della 25a edizione del Centro Studio Logos Prof. Francesco Florio. E stata quella meravigliosa opera, del resto, a ispirarmi la romanza dallo stesso titolo, cantata dalla ben nota e acclamata soprano - docente di canto lirico e dortofonia Giovanna Collica e inserita in uno dei diversi miei cd, che si trovano nel mio sito di Google. La seconda sua opera Unisola a forma di quaglia, pubblicata dalla stessa Erga Edizioni genovese, ha vinto il terzo premio Viareggio Carnevale 2011, stata finalista al Premio Letterario Nazionale Citt di Arona 2011 e alla 25a edizione del Premio Internazionale di Letteratura Phintia. Ha anchessa una donna per protagonista, Vera, una ragazza idealista, intellettuale, dalle facolt percettive non comuni; ma si pu dire che abbia come protagonista muta Ortigia, come suggerisce lo stesso titolo, dove lazione si svolge. Neanche questo terzo pregevole libro di Vittoria De Marco Veneziano un romanzo giallo o rosa: un perfetto e originale vade mecum basato non sullazione bens sulla

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

Sit-in dei forestali davanti la Prefettura


e organizzazioni sindacali Flai Cgil, e Uila Uil , riunitesi in seduta di segreterie provinciali unitarie in rappresentanza dei propri iscritti di tutti i Comuni della provincia di Siracusa, siano essi del settore Antincendio che del settore Manutenzione, valutato il delicato momento che continua ad imperversare nel settore Forestale, hanno deciso di passare alle vie di fatto, convocando per luned prossimo un sit di protesta dei lavoratori dinanzi alla Prefettura di Siracusa. Dal documento congiunto esitato dal sindacato, emerge che il 22 ottobre scorso fu inviata una nota in cui si dichiarava lo stato di agitazione del comparto per i gravi e delicati problemi di sopravvivenza che il settore stava e sta ancora attraversando ovvero, il ritardo nei pagamenti del settore Antincendio (ad oggi risulta elargita la mensilit di agosto, confermata con apposita nota dellIspettorato Ripartimentale di Siracusa ma materialmente incassata da pochi giorni quindi con notevole ritardo-nel frattempo sono maturate le mensilit di settembre e ottobre); il ritardo nei pagamenti del settore Manutenzione (ad oggi risultano pagate le mensilit di agosto, a singhiozzo ovvero, in nemmeno il 50% dellattuale forza lavoro impiegata nonostante sia

La decisione assunta da tutte le sigle sindacali provinciali di categoria

La vicenda legata al mancato percepimento degli stipendi arretrati dei mesi scorsi e ad altre problematiche

Tante donnetutte di mio gusto


Questa sera a Villa Politi viene presentato il terzo libro della siracusana Vittoria Veneziano De Marco
riflessione, sulla memoria, sul sentimento, sui grandi temi dellesistenza, da cui il lettore coinvolto, invitato allamicizia, allamore, alla spiritualit, alla comprensione, al perdono dei propri simili, dei propri fratelli, a prescindere dal colore, dalla differenza di razza e di livello sociale. E un lavoro di certosina ricerca, il cui protagonista non una sola persona bens trenta donne modello : un breviario di esaltazione al femminile, volto a mettere in rilievo che in ogni tempo e in ogni luogo vi sono state donne di spicco, degne di essere conosciute, ammirate ed imitate per le loro stupende, eccezionali qualit culturali, sociali, morali, artistiche. Sono trenta saggi su scrittrici, pittrici, scienziate, operaie, sante, inventriciche costituiscono un tributo alla rarit del loro talento, un riconoscimento alla loro personalit proposta come faro per illuminare larduo cammino di tutti coloro che vi si soffermano a ristorarsi di luce, a ricevere, dal loro esempio, sostegno nelle loro difficolt. Sono un esemplare excursus del lungo e tortuoso iter verso lemancipazione, la parit, il riconoscimento delle loro qualit, dei loro valori, dei loro meriti. E un grande affresco di voci e di immagini femminili al superlativo entrate nella storia dellintera umanit. Tuttavia- ed un gran pregio, un gran merito, il suo- lautrice non una femminista e ci tiene a sottolinearlo: Credo- afferma- che le donne dovranno innanzitutto evitare che si crei un potere femminista, che ci possa essere libert ed emancipazione senza fare a gara con laltro sesso; vivere fino in fondo la parit tra i sessi senza perdere la differenza(pag.29)Penso che il rapporto uomo-donna debba ripartire dalla convinzione delle reciproche diversit, sulla ricerca dun incontro autentico e non conflittuale tra uomo e donna, in quanto complementari luna con laltro.(pag.32) Grazie a te, donna, (scrisse Giovanni Paolo II in Lettera alle donne- per il fatto che sei donna!...Tu arricchisci la comprensione del mondo e contribuisci alla piena verit dei rapporti umani! Da donna italo tedesca, com Vittoria De Marco Veneziano, nata da madre tedesca, il dfil delle insigni figure femminili ha inizio da La profetessa di Germania, maestra di libert e di autorit al femminile: Hildegard Von Bingen; ma il motivo della precedenza sta anche nel periodo in cui lillustre monaca benedettina visse: una figura del XII secolo, dalla personalit prodigiosa ritenuta tra le pi importanti del Medioevo in Germania. Lultima, per ordine cronologico, ritrae lesaltante Volo senza ali di Simona Atzori ( nata da genitori sardi a Milano il 18-VI-1974): Dipinge con la bocca e con i piedi, e quando danza non ti rendi conto che Dio lha dipinta senza bracciauna persona che quando incontra un limite cerca sempre di superarlo, e ci riesce Dalla diversit nascono le cose pi belle( pag.240). Prodigi della natura, doni del Signore, che ci offre per convincerci che nessuno disabile: tutti siamo diversabili! Se una persona, grande o piccola, non abile in una cosa, lo bene in altra: chi non pu, ad esempio, camminare con i propri piedi, va ben lontano con il pensiero; c chi non pu dipingere con la mano, ma dipinge meglio di tanti sedicenti pittori tenendo il pennello con la bocca o addirittura con il piede; chi non pu esprimersi con la bocca riesce ad esprimersi con la penna, con il computer, e a fare degli autentici capolavori! Interverranno (oltre allautrice e allassessore ai Beni e alle Politiche Culturali Alessio Lo Giudice) Nino Portoghese e Raffaella Mauceri; legger alcuni brani Elio Miano, presenter Dominella Santoro. Gli interventi musicali saranno del bravissimo pianista Salvino Strano.

In foto, la prefettura di Siracusa.

pervenuta la nota dellUfficio Provinciale Azienda Foreste Demaniali del

23 ottobre, nel frattempo sono maturate settembre e ottobre); preso atto che in poco

pi di dieci giorni, non cambiato nulla, acuendo i ritardi e non avendo lumi

certi allorizzonte per quanto concerne gli avviamenti dei 78ttisti per il com-

pletamento del turno ovvero, le 27 giornate lavorative; ravvisato lo stato di forte disagio economico e sociale che giornalmente registriamo presso le Ns. strutture comunali, ormai con inizi di intemperanza che potrebbero sfociare nellincontrollabilit dei Lavoratori interessati in entrambi i rami. Luned prossimo, tutti i Lavoratori della provincia di Siracusa, siano essi del ramo Antincendio che della Manutenzione, sia quelli che stanno lavorando che quelli ancora da assumere o che sono stati licenziati, presenzieranno ad una iniziativa di protesta dinanzi la Prefettura di Siracusa, in piazza Archimede, gi a partire dalle ore 9 alle ore 14, un sit-in che vedr coinvolta la struttura prefettizia di Siracusa in prima linea, affinch intervenga per porre fine al diritto di ogni Lavoratore che ha effettuato il lavoro per cui stato assunto.

Nuova iniziativa della Camera di Commercio di Siracusa

9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

Fare impresa: supporto informatico pubblico


Fare impresa in un giorno, riducendo i tempi e le procedure, sia a carico delle Imprese che dei Comuni. Questo lobiettivo del Servizio garantito dalla Camera di Commercio di Siracusa, attraverso il supporto tecnico informatico di Infocamere, per la gestione telematica delle pratiche del SUAP, lo Sportello Unico per le Attivit Produttive, tramite il portale http://www.impresainungiorno. gov.it/, e lerogazione del complesso di servizi connessi, come previsto dalle normative nazionali e dalle direttive Comunitarie. Un progetto avviato a livello nazionale da Unioncamere e dallANCI, lAssociazione dei Comuni Italiani, che hanno voluto il portale http://www.impresainungiorno.gov.it/ , che costituisce il punto di contatto a livello nazionale per consentire allutenza lespletamento delle procedure per la nascita di una Impresa, ma anche di accedere ad una serie di servizi informativi ed operativi di natura amministrativa di interesse delle sia delle Imprese che degli stessi Comuni, tra questi il servizio di conservazione sostitutiva dei documenti informatici, il servizio di help desk telefonico di livello nazionale per lutenza (Comuni ed Imprese), e le prestazione di servizi di pagamento per la gestione delle pratiche SUAP in modalit telematica. Uniformit delle procedure, dunque, attraverso il sistema di informatizzazione di Infocamere, gestito da chi da sempre opera nel territorio e si occupa di Imprese e di Attivit produttive, la Camera di Commercio, che mette cos le proprie competenze al servizio dei Comuni e dei propri uffici SUAP. In provincia di Siracusa, la prima Convenzione tra Camera di Commercio Infocamere Comuni, quella stipulata con il Comune di Siracusa, che sar cos il primo Ente ad avviare nel territorio questi servizi per il SUAP. La Convenzione e questa importante iniziativa verranno presentate LUNEDI 11 NOVEMBRE 2013 alle ore 11:00 nella Sala di Rappresentanza della Camera di Commercio di Siracusa, in un incontro alla quale saranno presenti tutti i Sindaci, gli Assessori alle Attivit Produttive e i Dirigenti di Settore dei 21 Comuni,

Le criticit ambientali di Augusta


el salone dellIstituto Comprensivo Domenico Costa di Augusta ha avuto luogo la presentazione dei risultati di un questionario proposto a un campione di cittadini, su iniziativa congiunta del Kiwanis Club di Augusta e dellUniversit delle tre et. Il questionario si proponeva di rilevare dati sulla qualit della vita in Augusta. Il dott. Salvatore Cannav, psicologo, ha illustrato le varie domande poste dal questionario commentandone i risultati che hanno messo in evidenza problematiche sentite dalla popolazione e che spaziano dallinquinamento dellaria alla raccolta differenziata, alla fruizione dei servizi sociali e pubblici e cos via. Aria, acqua, rifiuti, spazi urbani, verde pubblico, rumore, servizi sociali, carenze nei servizi, percezione delle criticit in vari uffici pubblici, questi temi hanno registrato risposte del campione intervistato e suddiviso per sesso, et, istruzione e attivit che evidenziano i problemi annosi di una cittadina da tempo abbandonata a se stessa a causa della cattiva amministrazione, culminata poi nello scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose. Fatto grave che ha prodotto una ulteriore paralisi amministrativa e i cui effetti protraggono nel tempo tutte le problematiche, che a volte appaiono difficili da risolvere, se non impossibili. Una iniziativa questa del Kiwanis Club di Augusta e dellUnitre che fotografa uno stato di fatto e i cui risultati verranno presentati agli attuali commissari straordinari

Lo storico esponente del can Aparo raggiunto dalla misura di prevenzione

Il progetto stato avviato a livello nazionale da Unioncamere per la gestione delle pratiche Suap

La Dda sequestra i beni del patriarca Salafia


a direzione distrettuale antimafia di Catania ha disposto il sequestro dei beni mobili ed immobili di Nunzio Salafia di 63 anni, nativo di Francofonte ma residente a Floridia, presunto esponente storico del clan Aparo. I magistrati della distrettuale antimafia ritengono che i beni appartenenti o comunque riconducibili al Salafia siano la diretta conseguenza delle attivit illecite. La misura di prevenzione stata adottata nellambito dei diversi procedimenti penali nei quali Salafia stato coinvolto, oltre che essere stato condannato in passato per mafia. Salafia stato arrestato il 26 febbraio scorso dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Siracusa, in esecuzione dellordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Catania, su richiesta della Dda di Catania, perch accusato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso in danno di un imprenditore siracusano. Nel periodo in cui Salafia stato libero, tra il momento della sua scarcerazione nel marzo del 2010 ed il suo successivo rientro in carcere per espiare una condanna definitiva a tre anni, due mesi e ventinove giorni di reclusione nellambito di un altro processo, occorso nellottobre dello stesso anno, avrebbe consumato unestorsione. Il Salafia detto u ziu o anche cin il nomignolo di Patriarca, riconosciuto per il suo ruolo rilevante allinterno della famiglia mafiosa Aparo, aveva tentato di riconsolidare il proprio ruolo criminale, tentando di estorcere denaro a danno di un imprenditore siracusano, avviando una serie di contatti con lo stesso e, successivamente, anche ordinando un attentato incendiario nei suoi confronti. I militari hanno accertato che il denaro richiesto a titolo estorsivo era destinato al mantenimento dei detenuti del clan e delle loro famiglie, cos come il fatto che il Salafia stava tentando di espandere la propria area di influenza criminale. Nel maggio scorso, nellambito delloperazione antimafia denominata Knock out, il Salafia viene citato dagli inquirenti come uno dei fiancheggiatori dellomicidio di Salvatore Bologna, dando il proprio beneplacito sia allelininazioine fisica di Bologna che ad affidare il controllo degli affari

Raggiunto da unordinanza di custodia cautelare nel febbraio scorso, luomo si trova in carcere per espitare una condanna a 3 anni
L

In foto, la Camera di commercio di Siracusa.

e i rappresentanti degli altri Enti demandanti al completamento delliter autorizzativo per le Imprese (come ad esempio i Vigili del Fuoco). Ad illustrare il progetto, ampiamente collaudato nel resto delle Regioni, e la Convenzione con il Comune di Siracusa, saranno: Ivanhoe Lo Bello Presidente Camera di Commercio di Siracusa; Giancarlo Garoz-

zo Sindaco di Siracusa; Paolo Amenta Presidente regionale di AnciSicilia; Elena Proietti Responsabile Infocamere della piattaforma nazionale del SUAP; Fabio Moschella Assessore alle Attivit Produttive Comune di Siracusa; Roberto Cappellani Segretario generale Camera di Commercio di Siracusa. Una comunicazione UNICA, dunque, nel pieno convincimen-

In foto, Nunzio Salafia.

APPUNTAMENTI

illeciti ad Antonino Linguanti, che di quellomicidio imputato. Salafia era anche finito nel mirino di un commando di killer assoldato per farlo fuori. Ma le intercettazioni ambientali e telefoniche sulo conto di alcuni dei personaggi che avrebbero poi fatto parte della squadra

della morte, hanno permesso agli uomini della squadra mobile di Siracusa di sventare lattentato e di arrestare gli autori del tentativo di uccisione quando questi stavano ormai per entrare in azione in contrada Seramendola, nellabitazione della vittima designata.

Lavvocato Domenico Mignosa, che il suo difensore, ha gi preannunciato di volere fare ricorso al sequestro dei beni del proprio assistito sostenendo la liceit e la congruit rispetto al reddito percepito rispetto ai beni posseduti. F.N.

nel Salone P. Borsellino di Palazzo Vermexio la conferenza di servizio "Immigrazione: Sicilia, Porta d'Europa?", organizzata dai Rotaract Club Siracusa Monti Climiti e Siracusa, presieduti rispettivamente da Gaetano Brunetti Baldi e Giulia Giambusso. La conferenza avr il patrocinio del Comune di Siracusa e di Siracusa Sud-Est Capitale Europea della Cultura 2019. Fra i relatori, il Comandante della Capitaneria di Porto di Siracusa, Dott. Luca Sancilio, il Presidente della Consulta degli immigrati di Siracusa, Dott. Ramzi Harrabi, la psicologa e criminologa Dott.ssa Irene Messina, il Prof. Giorgio Nicastro, ordinario di diritto Internazionale dell'Universit di Messina, la Dott.ssa Lavinia Lo Curzio, Dirigente ASP di Siracusa - Sportello Immigrati e il Dott. Carlo Candiano, Dirigente Medico del Pronto Soccorso dell'Ospedale Umberto I di Siracusa.

Si terr questa sera con inizio alle ore 16.30

Il fenomeno dellimmigrazione stasera al centro di un convegno del Rotaract


Ogni relatore esporr le problematiche e le esperienze relative al proprio mbito di competenze e spiegher le soluzioni, gli interventi che vengono effettuati tanto in mare quanto a terra a soccorso ed aiuto dei migranti che innumerevoli raggiungono le nostre coste. Comand.te C.P. Siracusa, Dott. Luca Sancilio esporr l'attivit di S.A.R. (Search and Rescue) della Guardia Costiera nel quadro del fenomeno dei flussi dei migranti lungo le coste siracusane, il Dott. Ramzi Harrabi avr come tema della propria discussione "La voce degli immigrati"; la Dott.ssa Irene Messina, affronter il tema dal punto di vista psicologico, tema del suo intervento: Psicologia delle emergenze: disturbo post-traumatico da stress dell'operatore, la Dott.ssa Lavinia Lo Curzio intratter gli ospiti con la tematica Immigrazione/Integrazione: un approccio socio-sanitario; infine Dott. Carlo Candiano parler della prima accoglienza dell'immigrato.

Ripartono a Siracusa i corsi base di criminologia


Riprende lattivit di formazione in ambito criminologico, della Rete Centri Antiviolenza di Raffaella Mauceri con il Corso base di psicologia criminale che si articoler in due giornate per un totale di 14 ore di lavoro: venerd 24 gennaio (h: 15:00/20:00) e sabato 25 gennaio (h: 9/13; 14/19) e avr luogo prevedibilmente presso la sala conferenze di Villa Reimann, via Necropoli Grotticelle 14, Siracusa. In collaborazione con lassociazione antiracket antiusura Salvatore Raiti con il cui coordinamento provinciale la Rete protocollata sin dal 2009, il corso intende offrire una formazione basilare sui temi della psicologia criminale e delle tecniche investigative; sugli aspetti psicodinamici e penali del comportamento criminale e violento; sui modelli teorici e sulle pratiche connesse all'osservazione e al trattamento del reo in ambito detentivo. Com ovvio, il sorso si rivolge soprattutto a psicologi, avvocati, operatori delle FF.OO., operatori socio-

CRONAca

sanitari, consulenti tecnici, studenti universitari e a tutti coloro che, a vario titolo, possono essere interessati ad acquisire competenze nellambito della psicologia criminale, per esempio ai giornalisti di cronaca nera. Questi in dettaglio, i temi trattati: Lineamenti di Psicologia criminale e investigativa; Genogramma della criminalit; Criminali si nasce?; Elementi di diritto penale; Imputabilit e pericolosit sociale; Trattamento penitenziario e riabilitazione del criminale; Il caso del mostro di Cassibile; Scena del crimine e Criminal profiling; Elementi di Vittimologia; Cold case: analisi di alcuni casi di cronaca giudiziaria. Il corso coordinato dalla dott.ssa Sofia Milazzo, Psicologa Esperta in Psicologia Giuridica e Criminologia nonch socia storica della Rete antiviolenza di Siracusa, e si avvale di due docenti deccezione: la dott.ssa Angela Gian, gi Direttrice del Penitenziario di Cavadonna e il dott. Giovanni Mazzone, Professore di Diritto Penale presso lUniversit di Catania.

9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

Coro unanime di imprenditori e commercianti cassibilesi al processo per due omicidi

Linguanti non impose mai linstallazione di video poker

lo reso da numerosi testimoni citati dalla difesa di Antonino Linguanti e Salvatore Battaglia, i due imputati alla sbarra che devono rispondere, il primo dellomicidio di Salvatore Bologna, entrambi dellomicidio di Salvatore Giacona. Undici i testi citati dallavvocato Giambattista Rizza nel tentativo di convincere la Corte dAssise dellinfondatezza delle accuse che vengono rivolte a Linguanti, Tra le altre testimonianze, quella dellimprenditore Gaetano Liuzzo Scorpo, gestore di video poker a Cassibile, il quale ha riferito di conoscere molto bene Linguanti ma di non avere mai avuto problemi di alcun genere soprattutto nellinstallazione delle macchinette. Stessa cosa ha riferito in aula Gaetano Reale, gestore del bar Oasi a Cassibile, il quale ha sottolineato come non abbia mai avuto pressioni di alcun genere dal Linguanti nellinstallazione dei videopoker. Sulla medesima linea anche Vincenzo Tavana, titolare di una tabaccheria a Cassibile. Gli altri testi erano vicini di casa e conoscenti dellimputato. Alessandro Milluzzo ha riferito, invece, sulla circostanza in cui Sebastiano Troia, il collaboratore di Giustizia che si autoaccusato dei due omicidi oggetto del processo in Corte dAssise, tirando in ballo Linguanti e Battaglia, si recato presso lautocarrozzeria che gestisce con i fratelli a Siracusa per riparare la sua Fiat Uno. Ma dopo un mese e mezzo lasciata in custodia in carrozzeria, decise di rottamarla perch il guasto da riparare era molto costoso. Dinanzi ai giudici sono sfilati anche altri testi Carmelo Fabio, Riccardo Cappello,, Massimo Rizzo Spurna, Antonio Nan, Sebastiano Lentinello, Antonio Reale e Sebastiano Ficara. Citati dalla difesa dellex pugile siracusano, invece, sono comparsi in aula Salvatore Montalbano e Sebastiano Paparo. Il secondo, che lavora insieme a Battaglia nella carrozzeria Milluzzo, ha riferito dello stupore suscitato sul posto di lavoro larresto del loro collega di lavoro, che dipinge in maniera positiva, senza tradire alcun nervosismo o disagio fino a qualche ora prima del suo arre-

E un ritratto confortante quel-

Escussi ieri mattina in Corte dAssise undici testi citati dalla difesa di Antonino Linguanti e due per la parte di Salvatore Battaglia

Un latitante siracusano arrestato nella capitale


a Squadra Mobile di Roma ha arrestato il siracusano Maurizio Gentile di 52 anni, latitante. Luomo si trovava nel quartiere Trionfale Ottavia quando stato raggiunto ed ammanettato da una pattuglia degli investigatori che lo stavano seguendo da tempo. Il 52enne trovato in possesso di documenti di identit falsi, diversi cellulari, carte di credito e denaro in contante era ricercato perch colpito da unordinanza di custodia cautelare in carcere per violazione della normativa sugli stupefacenti, emessa nel 2012 dalla sezione Gip del Tribunale di Roma. Gentile era gi stato condannato per omicidio ed associazione di stampo mafioso, essendo ritenuto affiliato al clan Aparo.

Il 52enne Maurizio Gentile intercettato dagli uomini della squadra mobile

CRONACA

Lesioni personali: a giudizio


finito sotto processo un augustano, accusato di lesioni perdonali ai danni di un giovane. Il decreto che dispone il giudizio stato emesso dal Gip del trbunale Vincenzo Panebianco a carico di Antonio Albano di 25 anni, assistito dallavvocato Maria Concetta Di Pietro. Dovr comparire dinanzi al giudice unico del tribunale del capoluogo per ludienza del 11 giugno prossimo. I fatti oggetto della contestazione si sono verificati la notte del 22 aprile 2012, quando limputato si recato nei bagni di un noto locale pubblico di piazza Duomo ad Augusta dove cerano due ragazze. Nei pressi si trovava anche la vittima dellaggressione che avrebbe cercato di prodigarsi per soccorrere una delle due donne in preda ai fumi dellalcol. Fra i due scattato un malinteso e da qui i pugni e gli schaffi in pieno volto.

Su di lui pendeva unordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura della Repubblica di Roma per stupefacenti

In foto, palazzo di Giustizia di viale Santa Panagia. sto. La nuova udienza del relativo processo stata fissata per il 19 novembre prossimo nel corso della quale saranno escussi altri testi citati dalla difesa dei due imputati.

In foto, pattuglia della squadra mobile.

Pest a sangue un ottuagenario Anziano rinviato a giudizio


Lesioni
personali aggravate: questa laccusa per la quale deve rispondere un anziano priolese, che stato rinviato a giudizio a conclusione delludienza preliminare. Il relartivo decreto stato emesso ieri mattina dal Gip del tribunale, Vincenzo Panebianco, a carico di Giuseppe Montebello di 72 anni, assistito dallavvocato Federica Cassia. I fatti dei quali deve rispondere si riferiscono alla mattina del 27 febbraio 2010 quando, come consuetudine, limputato si recato in piazza quattro canti a Priolo Gargallo per scambiare quattro chiacchiere con gli amici. La discussione con un uomo di 80 anni, per, sembra essere degenerata e dalle parole ben presto si passati alle mani. La vittima della violenta aggressione n il patrocinio dellavvocato Carmela Cassia, a rebbe subito dapprima uno spintone poi sarebbe stato aggredito a calci e pugni. Soccorso da unambulanza, lanziano stato trasportato in ospedale dove i sanitari gli hanno riscontrato la frattura di diverse costole e tumefazioni in varie parti del corpo per una prognosi superiore addirittura ai quaranta giorni. Il processo si celebra adesso dinanzi al giudice unico del tribunale di Siracusa La prima udien-

PRIOLO GARGALLO

Nel 1988 si trovava in sella alla vespetta sulla quale Giuseppe Restuccia Nigro scappato subito dopo avere attinto con diversi colpi di pistola

Giuseppe Capodieci, che si trovava allinterno del pub La cantina del gallo di via Dione. Gentile si era trasferito a Roma a seguito

delluccisione di Angelo Bottaro, avvenuta il 3 dicembre 1988 allinterno dellospedale Alessandro Rizza di Siracusa, temendo ripercussio-

ni da parte del clan Belfiore che aveva lasciato insieme ad altri componenti per aderire a quello di Antonino Aparo. R.L.

Abusivo vendeva pesce


Agenti del Commissariato di Pachino hanno denunciato in stato di libert D.M.E.di 21 anni, residente a Pachino, gi noto alle forze di polizia, per il reato di vendita abusiva di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione. Nella circostanza, infatti, sono stati sequestrati 2.2 chilogrammi di prodotti ittici che il predetto deteneva in una cassetta di polistirolo senza ghiaccio, in quella piazza La Malfa, per la vendita al dettaglio.

In foto, piazza Quattro canti a Priolo Gargallo.

za stata fissata per il 11 giugno del prossimo anno. R.L.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Controlli a tappeto della finanza contro il commercio abusivo


La Guardia di Finanza di Siracusa

11 mila prodotti audiovisivi, 7 mila capi dabbigliamento sequestrati in provincia

9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

vita di Quartiere

9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

La psicologia in aiuto del lavoro della PM con le sessioni tenute in via Bari dal dott. Roberto Cafiso. Ulteriori novit, inoltre, nella routine del corpo
dellunit operativa complessa Servizio Dipartimentale delle dipendenze patologiche e in atto coordinatore del Dipartimento Salute Mentale dellAsp di Siracusa ove ha ricoperto altri 3 incarichi di direttore di Unit Operativa Complessa. stato per 4 legislature membro della consulta nazionale tossicodipendenze e consigliere del sottosegretario al Dipartimento nazionale antidroga per le problematiche delle tossicodipendenze in Sicilia. presidente onorario e gi supervisore clinico della comunit terapeutica Rinascita di Siracusa che tratta dipendenze e disturbi di personalit da 30 anni ed una delle strutture italiane specializzate con pi esperienza nel settore. Ha collaborato con riviste quali Grazia ( dove per 16 anni ha tenuto una rubrica sul disagio giovanile e familiare ), Psychologies e Vera Magazine , ed opinionista sulla stampa regionale con la rubrica Psiche & Societ dalla quale stato tratto il libro Il Peso delle Parole editrice Sampognaro e Pupi. Autore di numerosi articoli in tema di psicopatologia e disagio giovanile pubblicati in varie riviste scientifiche italiane, si sempre occupato di disagio giovanile e fragilit fondando esperienze di scuole per genitori a Siracusa. Roberto Cafiso Docente di psicopatologia delle dipendenze nelle scuole di specializzazione in psicoterapia Scuola di Psicoterapia Cognitiva di Roma e Istituto Tolman di Palermo. Insignito del Premio Paladino nel 2008 per la Psicologia

Le tre donne avrebbero mostrato anche le proprie intimit pur di accalappiare gli automobilisti in transito per la strada trafficatissima

mantiene alta lazione di contrasto alla vendita di merci contraffatte ed irregolari atteso il rischio di diffusione sul mercato di prodotti privi dei requisiti di sicurezza per la salute dei cittadini. Lattivit operativa condotta dalle Fiamme Gialle, che si inserisce nellordinario espletamento delle funzioni istituzionali di prevenzione, ricerca e repressione delle violazioni di natura economica e finanziaria a tutela anche del mercato e dei consumatori, ha consentito di individuare 81 soggetti che detenevano, per la vendita, numerosi prodotti palesemente contraffatti e/o illecitamente riprodotti in violazione del diritto dautore e potenzialmente pericolosi. Lazione di contrasto eseguita dai Finanzieri ad ogni forma di contraffazione, i cui effetti dannosi (lavoratori in nero e/o irregolari, immigrazione clandestina, evasione fiscale e concorrenza sleale dei commercianti irregolari) ricadono tanto sulleconomia lecita quanto sulla salute dei consuma-

tori, ha permesso di denunciare 70 soggetti allAutorit Giudiziaria, di cui 1 in stato di arresto, e di sequestrare quasi 11.000 di prodotti audiovisivi ed informatici (dvd, cd, apparecchi hi-fi, accessori per la telefonia), di quasi 7.000 fra capi dabbigliamento, calzature e

In foto, pattuglia della Guardia di Finanza.

accessori, quali occhiali, cinture e borse, orologi recanti marche di note griffes, nonch di oltre 70.000 fra profumi, cosmetici vari ed oggetti di bigiotteria, per un valore di oltre 350 mila euro. La maggior parte dei soggetti coinvolti di origine extracomu-

nitaria (cinese ed nordafricana), ma non mancano, in vero, anche cittadini italiani (in particolare delle provincie limitrofe a quella siracusana) che spesso agiscono fuori porta con lintento di smerciare prodotti la cui origine, in termini di filiera produttiva, al momento sembrerebbe riconducibile a zone diverse da quelle aretusee. I Finanzieri siracusani continueranno ad operare nello specifico settore al fine di contrastare il fenomeno illegale della vendita di prodotti contraffatti e della immissione in commercio di prodotti non conformi agli standard di sicurezza nocivi alla salute del cittadino come, ad esempio, nel caso di giocattoli, di sigarette elettroniche ed articoli per fumatori, prodotti elettrici e per ligiene personale - anche attraverso il costante monitoraggio dei connessi flussi finanziari. Lo scopo innanzitutto evitare che venga minata leconomia sana e con essa penalizzati i commercianti corretti ed onesti nonch di risalire alla filiera di produzione

Propriamente,

La presenza nel comportamento di assetti motivazionali contrari alla meta

S. Lucia: Gestione dei conflitti con lutenza cittadina


n questi giorni personale della Polizia Municipale appartenente al Comando di Siracusa partecipa a giornate formative dedicate alla gestione positiva delle criticit e delle conflittualit scaturite nei rapporti con la cittadinanza; in special modo nel corso dei servizi di natura sanzionatoria espletati su strada. A tenere questo momenti formativi - organizzati presso i locali del Servizio Formazione del Comune di Siracusa diretto dal dott. Salvatore Cortesiana ed intitolati nel loro complesso "Progetto Relazione con il Cittadino e Gestione del conflitto" - lo psicologo psicoterapeuta dott. Roberto Cafiso, Direttore del Servizio di Psicologia Autonomo ed Interdisciplinate dell'Azienda Sanitaria Provinciale. Il ciclo di eventi formativi stato promosso in stretta intesa con il Comando nel

CRONACA

Aggred lex convivente procurandole uno stato dansia: cassibilese condannato


Su tutte le furie per la fine del rapporto sentimentale, avrebbe tartassato lex convivente di minacce, insulti prendendola di mira con aggressioni fisiche e rendendole in questo modo la vita impossibile. Maltrattamenti in famiglia, danneggiamento e lesioni personali le accuse per le quali finito sotto processo Letterio Greco, siracusano di 47 anni, a carico del quale il tribunale penale in composizione collegiale gli ha inflitto la condanna a 2 anni di reclusione disponendo al contempo la sospensione condizionale della pena. Limputato stato anche condannato al risercimento dei danni a favore della parte offesa. Assistito dallavvocato Pasquale Saraceno, limputato si sarebbe reso protagonista di continue violenze verbali e fisiche ai danni dellex convivente, non accettando di fatto la separazione e linizio da parte della donna di una relazione sentimentale con un altro uomo. I primi episodi risalirebbero al 2005, culminata nellagosto 2009 con una violenta lite nel corso della quale la malcapitata ha subito una testata in fronte. Impaurita dalla violenza dellaggressione, la stessa vittima si vista costretta a lasciare la dimora di Cassibile per raggiungere per qualche tempo la madre a Bologna. Un altro episodio si verificato ad ottobre dello stesso anno quando, in preda alla rabbia, il Greco avrebbe danneggiato la vettura Alfa Romeo 146 di propriet del nuovo compagno della donna ma in uso alla stessa. Greco stato manfdato assolto, invece, dallaccusa di abusi

In foto, la via Nazionale a Cassibile.

sessuali avendo ritenuto i giudici del tribunale non esservi prove della violenza subita dalla donna

grazie alla pronta reazione della vittima.

quadro delle iniziative volute dall'Amministrazione Comunale per il miglioramento del rapporto fra Cittadino e Polizia Municipale anche nelle circostanze che al comune utente della strada possono apparire poco simpatiche; quali il controllo documentale su strada e le eventuali contestazioni o altre situazioni inerenti l'accertamento di violazioni al Codice della Strada o amministrative. Ultimamente, inoltre, lo stesso Comando di Polizia Municipale ha diramato i numeri relativi ai pi recenti consuntivi elaborati. In dettaglio, tra il pomeriggio di giorno 23 settembre e la giornata del 17 settembre 2013, l'attivit espletata prevalentemente su strada, in orario diurno e nel contesto della vigilanza rispetto delle regole di comportamento alla guida e nella sosta, da Pattuglie appartenen-

ti al Comando della Polizia Municipale di Siracusa approdata, in termini sanzionatori, ai risultati di seguito elencati. Sommari processi verbali di contestazione ad infrazioni del Codice della Strada: 416; Preavvisi per accertamento dinfrazione: 2292; Documenti ritirati: 23; Fermi/sequestri di veicoli: 10; Rimozioni di autoveicoli: 326; Persone denunciate per guida senza patente: 2; Sinistri stradali rilevati in orario diurno: 28; Cittadini extracomunitari sottoposti a controllo documentale: 5; Veicoli in stato di abbandono rimossi dalla pubblica via: 1; Sanzioni legate al conferimento irregolare di rifiuti ingombranti: 2. Cambio stagionale di prammatica, inoltre, per il look istituzionale della Polizia Municipale di Siracusa, che da giorno 11 novembre 2013 (marted) e fino alla

primavera del prossimo anno 2013 adotter luniforme invernale prescritta dal vigente regolamento regionale. Infine, gi annotata nellagenda degli appuntamenti istituzionali del Primo Cittadino dottor Giancarlo Garozzo - la prima riunione dellattuale Sindaco in carica con il Corpo di Polizia Municipale indetta per le 17,00 di giorno 12 novembre 2013 presso il salone Paolo Borsellino di Palazzo Vermexio. Tutto il Personale di Polizia Municipale appartenente al Comando di Siracusa stato invitato a partecipare allevento, anche se libero dal servizio. Psicologo clinico e Psicoterapeuta, il dott. Roberto Cafiso, il psicologo che in questo periodo sta tenendo le sessioni formative dedicate alle gestione delle conflittualit con l'utenza al personale della Polizia Municipale Direttore

in psicologia, il conflitto pu essere definito come la presenza, nel comportamento di un individuo, di assetti motivazionali contrastanti rispetto alla meta. In altri termini il conflitto in psicologia indica uno scontro tra ci che una persona, o il proprio gruppo di appartenenza, desidera e un'istanza interiore, interpersonale o sociale che impedisce la soddisfazione del bisogno, dell'esigenza o dell'obiettivo connessi a tale desiderio. Il conflitto in stretto legame con la frustrazione poich i desideri, i bisogni e le esigenze spesso continuano a sussistere anche se sono tra loro apparentemente inconciliabili o comunque opposti come avviene, ad esempio, tra la golosit e il mantenere un buon aspetto fisico o tra la voglia d'indipendenza e la necessit di protezione nell'adolescente; il conflitto pu essere pi o meno cosciente, al limite opposto inconscio: un adolescente ad esempio spesso rifiuta o nega la dipendenza dai genitori o da chi si cura di lui, ma al contempo cosciente di averne oggettivamente bisogno per la sua sopravvivenza ovvero di non essere completamente autonomo. Va inoltre distinto un conflitto interiore (nella mente della singola persona) da un conflitto sociale (tra due o pi persone o gruppi) tenendo anche conto delle varie sfumature del concetto di conflitto date dalle varie correnti della psicologia.

10

9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

annunciato subito dopo linsediamento ha detto il sindaco Giancarlo Garozzo step by step, stiamo mettendo in pratica, con lapertura di altrettanti cantieri, tutta una serie di lavori che la citt aspettava da tempo. Questa mattina stata la volta di via Grotte, ribattezzata dai residenti la via della vergogna. Con linizio di questi interventi possiamo iniziare a scrivere la parola fine a questa vicenda e dare ai residenti una strada che possa definirsi tale, con la realizzazione dei marciapiedi e di quanto necessario a renderla sicura. Avviata questopera, a breve sar la volta di Via Monte Renna e a seguire il completamento della storica incompiuta: il parcheggio di Via Mazzanti. Alla stessa dichiarazione del Primo Cittadino si associa

Come

Tiche: Via ai lavori in via Grotte

Dichiarazioni congiunte del primo cittadino e del CdQ Danilo Belfiore

Sopra, il consigliere Danilo Belfiore. quella del consiglie- arterie principali delre di quartiere Tiche la zona nord del quarDanilo Belfiore, che tiere Tiche ed ai suoi riportiamo di seguito. residenti che nonoVi comunico lim- stante siano sempre minente inizio dei la- stati degli ottimi convori in Via Grotte. Fi- tribuenti per le casse nalmente dopo anni comunali per anni si di disagi, pericolosi- sono visti negare i t, peripezie e malgo- loro legittimi diritti verno viene restituita da precedenti Ammidignit ad una delle nistrazioni sorde ed

incompetenti. Adesso via Grotte potr finalmente riprendersi il suo nome ed andarne fiera lasciando quello attribuito in passato da qualche residente comprensibilmente stanco ed amareggiato di Via della Vergogna, quindi questa scritta chiedo che venga immediatamente cancellata. Sono molto soddisfatto del via ai lavori in via Grotte, finalmente liter burocratico per il progetto stato completato. Mi sono recato insieme ad alcuni residenti ed allAssessore Comunale ai Lavori Pubblici Alessio Lo Giudice, alcuni giorni addietro, presso gli uffici competenti, e dopo anni di attesa tutto procede al meglio e siamo ad un passo dalla riqualificazione di una delle arterie pi strategiche della Pizzuta che mette in comunicazione due aree densamente popolate. Ringrazio personalmente ed a nome dei residenti lAssessore ai lavori Pubblici del Comune di Siracusa Alessio Lo Giudice ed il Dirigente del Settore, a cui vanno attribuiti tutti i meriti del caso, per la disponibilit e limpegno fattivo dimostrati. Sono state centinaia le segnalazioni ricevute da residenti ed Associazioni come per esempio lAssociazione Per la citt che vorrei che per tramite del Presidente Sergio Pillitteri si resa portavoce di molti abitanti della zona. Il nostro impegno e le battaglie sono serviti a restituire vivibilit e dignit agli abitanti. Ovviamente rassicuro i residenti del Quartiere la continuit del mio personale impegno vigilando sullavanzamento dei lavori fino al totale completamento.

delari relativo ai ringraziamenti ed alle note che accompagnano luscita del suo nuovo libro Scrivere una storia di fantascienza ambientata nella mia citt unidea che mi balenata nella mente sin dal tempo in cui ho avvertito il bisogno di dedicarmi alla scrittura. Sapevo che prima o poi mi sarei dovuto confrontare, spinto da un istintivo obbligo affettivo e morale, con la necessit di descrivere luoghi a me ben noti dalla pi tenera et. Consapevole della difficolt di conciliare il mio amore nei confronti di Siracusa con il genere narrativo da me preferito, la fantascienza apocalittica, sono andato alla ricerca di una trama originale. Solitamente i luoghi che fanno da scenario alle storie apocalittiche vengono distrutti e spazzati da catastrofi naturali (eruzioni di supervulcani, scosse telluriche, intramontabili onde anomale, limpatto con un gigantesco meteorite) o provocate dalluomo (conflitto atomico) o anche sovrannaturali (invasioni aliene). Nel decidere di ambientare il mio nuovo romanzo a Siracusa la scelta caduta sul tema della forse un po scontata invasione aliena, anche se non condotta da miriadi di astronavi o da robot pi o meno invincibili. Persino le nostalgiche infestazioni di spore extraterrestri, narrate in modo quasi asettico nel romanzo Linvasione degli ultracorpi di Jack Finney, mi facevano teneramente sorridere, nonostante fossero state raccontate con una perfezione stilistica senza pari. Lispirazione ha trovato le sue scaturigini nella mia quotidianit. Una fredda sera dinverno, mentre tornavo a casa dal lavoro da solo e a piedi, incrociai lungo la strada un topo grande quasi quanto un gatto, che si sofferm per un attimo a osservarmi per poi riprendere la sua corsa solitaria. Quellistante mi parve uneternit. Non posso negare che i suoi piccoli occhi neri e scintillanti, che riflettevano in modo inquietante le giallastre luci stradali, mintimorirono e quasi mipnotizzarono. Fui colto e irrimediabilmente affascinato dalla paura primordiale che queste creature, immonde e pericolose, hanno sempre indotto in tutti gli esseri umani. La loro incontrollabile proliferazione, la voracit e lineguagliabile capacit di adattarsi a tutti gli ambienti, anche i pi ostili ed estremi, mi hanno convinto a promuovere la loro razza a nemico pubblico numero uno, trasformandola in avversaria implacabile e perennemente affamata di carne umana, giunta sulla Terra con lunico scopo di cibarsi dei suoi abitanti. Mi guardai intorno; nessuno dei passanti si era accorto di nulla. Fu in quel preciso istante che decisi che Siracusa sarebbe diventata la citt in cui avrebbe avuto origine quella tanto silenziosa quanto letale invasione di ratti venuti dalle stelle. Prima di lasciarvi in compagnia dei topi, non posso non ringraziare per la loro preziosa collaborazione i miei quattro amici che con affetto e pazienza hanno consentito a questo romanzo di vedere la luce: Anna di Carlo, per lattento lavoro di revisione e i preziosi consigli; Mirko Tuccitto, per la vitale consulenza informatica; Carlo Impellizzeri, per la copertina come sempre di forte impatto visivo; Sabrina Di Mercurio, per le due splendide illustrazioni. Cos si esprime Francesco Candelari. Il romanzo gi disponibile al sito della casa editrice Lulu: www.lulu. com e lo si pu comprare sia nel tradizionale formato cartaceo sia nel formato digitale epub.

Di seguito il testo a firma di Francesco Can-

Lo spunto di unidea balenata nella mia mente

S. Lucia: I luoghi santi degli Iblei


9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

11

n agenda per la data di mercoled 13 novembre 2013 leventoI luoghi iblei dei santi, conferenza in agenda per le 18:30 presso la sede dellassociazione Natura Sicula, p.zza S. Lucia 24/B-C. Relatore Fabio Morreale. Siti ameni della regione iblea segnati dal passaggio di figure sacre, tra cui S. Corrado Confalonieri, S. Lucia, S. Paolo, S. Guglielmo Buccheri, S. Pietro, S. Lucia di Mendola. La chiesa di San Corrado Fuori le Mura si trova a 5 chilometri dal centro cittadino di Noto nella suggestiva Valle dei Miracoli ed un santuario settecentesco sorto nel luogo in cui S. Corrado Confalonieri, patrono della citt, visse, all'interno di una grotta ancora oggi visitabile, in eremitaggio dal 1322 al 1351. La chiesa raggiungibile mediante una scala che scende dall'abitato di Noto, cos come mediante la cava in cui essa stata costruita. Posta alla fine di un lungo viale alberato, in stile barocco e al suo

Siti ameni del territorio segnati dal passaggio di figure poi salite agli onori degli altari
la Madonna col Bambino datata 1759 e ad una pala di Sebastiano Conca raffigurante San Corrado datata 1759. All'interno della struttura religiosa allestito anche un piccolo museo ex-voto. Qui gli oggetti votivi sono conservati ed esposti in base ad argomento: abiti, ex voto anatomici, ori e argenti, dipinti, arredi sacri e reliquie di San Corrado e dell'eremita Venerabile Pietro Gazzetti. Il centro paleocristiano di Santa Lucia di Mendola si trova nel territorio di Noto in C.da Santa Lucia di Mendola, sulla provinciale 24, a 27 Km da Noto e a 4 da Palazzolo Acreide. Si tratta di una zona dal potenziale archeologico altissimo, purtroppo poco valorizzata. E' uno dei pi importanti complessi rupestri religiosi degli Iblei. Gi sede di culti preistorici e pi tardi frequentato dai greci e dai romani i quali qui edificarono una villa, il sito si sviluppa in epoca tardo antica con linizio del culto a S. Lucia Vedova Ro-

Conferenza sul misticismo nel sud est annotata in agenda per giorno 13 in piazza S. Lucia

interno custodisce una statua marmorea del

Santo cui dedicata, oltre ad una tela del-

mana. Il luogo infatti tradizionalmente legato alle vicende di Lucia, Geminiano e di altri 75 anonimi cristiani locali (mendesi) che vennero qui nascosti e martirizzati durante lImpero di Diocleziano. Le agiografie di questi personaggi ci sono state trasmesse da alcuni codici manoscritti medioevali (es. il Vaticano Greco 866, XI sec, fogli 56v60), da cui hanno attinto successivamente Mombrizio, Surio, Gaetani, Pirro. Di fatto questo un luogo magico, che sprigiona un mesto fascino, un potere dattrazione singolare, un luogo che sa scaldare il cuore come pochi altri (M. Cio in Santi minori e luoghi Sacri nellaltopiano ibleo). E urgente la necessit di tutelare e salvaguardare delle memorie rurali che tuttora resistono alla distruzione con lannesso enorme potenziale valoriale a livello monumentale, storico, archeologico, ambientalistico, paesaggistico, naturalistico.

a un nostro lettore, il signor Davide Salerno, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. Possiamo ben comprendere che l'amministrazione abbia da pensare a cose pi importanti di una singola via della citt. Non lo si mette in dubbio. Per quando ci si chiede di andare a votare, anche quella singola via, fa la differenza. Non si vuole polemizzare, si vuole solo chiedere di dare seguito alle infinite richieste e segnalazioni per la messa in sicurezza di una strada che, non una sola volta, stata al centro dell'attenzione dell'amministrazione, tanto da contare 8 ordinanze, svariati consigli di quartiere, sopralluoghi effettuati da polizia municipale, assessori, dirigenti, consiglieri. Risultato? Il nulla. una strada, la via Lentini, che sconosce la

Tiche: Via Lentini una strada pericolosa


per che per arrivare a piedi fino a casa, in qualsiasi condizione meteorologica, al buio, senza marciapiedi, con i cassonetti in mezzo alla strada, noi pedoni, anche con bambini piccoli al seguito, dobbiamo camminare sulla carreggiata, mettendo a grave rischio le nostre vite e quelle dei nostri figli tutte le volte che entriamo e usciamo da casa. Rischio totalmente sottovalutando e ignorato dall'amministrazione. un appello che facciamo al sindaco Garozzo, che per la sua giovane et e intraprendenza potr capire che il nostro un grido d'allarme a cui la passata amministrazione rimasta sorda. Auspichiamo che non si voglia reiterare questo atteggiamento. Abbiamo fiducia nei giovani. Cosi si esprime il nostro lettore sul caso segnalato.

Priva di marciapiedi e, di fatto, di illuminazione. Con i cassonetti sulla corsia di marcia

messa in sicurezza, a favore della continua pericolosit. Non ci sono i marciapiedi, non c' l'illuminazione, i cassonetti dei rifiuti solidi e urbani invadono la corsia di marcia, i condomini non rispettano la

segnaletica orizzontale commettendo infrazioni dopo infrazioni. Oltretutto vige un divieto di sosta che ci costringe a parcheggiare a una distanza di oltre 200 metri dalle nostre abitazioni, non considerando

Cosentino torna in libert: la decisione Simona, forse abusata da una del tribunale di S. M. Capua Vetere persona a lei vicina L'ex sottosegretario del Pdl era ai domiciliari
Era stato indicato come referente nazionale dei casalesi
NAPOLI - Cosentino libero: stato scarcerato l'ex sottosegretario del Pdl Nicola Cosentino, ai domiciliari dal 26 luglio scorso nella sua abitazione di Caserta. Lo ha deciso il collegio del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, presieduto da Orazio Rossi, davanti al quale pende il processo in cui Cosentino imputato. L'ORDINANZA - L'ordinanza revocata riguarda il processo noto come il Il Principe e la Scheda Ballerina in cui Cosentino imputato per reimpiego di capitali illeciti aggravati dall'aver agevolato il clan dei Casalesi in relazione alla costruzione, mai avvenuta, di un centro commerciale a Casal di Principe. I giudici hanno accolto l'istanza di revoca, presentata qualche giorno fa dallo staff di legali dell'ex deputato (formato da Stefano Montone, Agostino De Caro e Nando Letizia), della misura agli arresti domiciliari disposta il 22 giugno scorso; tale provvedimento restrittivo era l'unico rimasto ancora efficace a carico di Cosentino, dopo la revoca dell'ordinanza firmata dal gip di Napoli Piccirillo decisa dall'altro collegio giudicante (presieduto da Giampaolo Guglielmo) davanti cui pende il processo che vede imputato Cosentino per il reato di concorso esterno in associazione camorristica. ERA IN CARCERE DA MARZO - L'ex coordinatore campano del Pdl era entrato in carcere a

12

9 NOVEMBRE 2013, SABATO

Letta: Imu, il discorso Costa Concordia, quattro sub denunciati chiuso: non si paga
I quattro sono dipendenti della Titan Micoperi, il consorzio che ha raddrizzato la nave

9 NOVEMBRE 2013, SABATO

13

Secondigliano (Napoli) il 15 marzo scorso, e ne usc dopo 131 giorni, il 26 luglio scorso, per andare a scontare i domiciliari in una villa di Sesto Campano (Isernia). aMa gi prima di essere scarcerato, il 27 giugno, la Cassazione aveva spezzato una lancia a suo favore annullando con rinvio la decisione

Pd, ufficiale: stop ai tesseramenti da luned Civati vota contro: Decisione tardiva
venuta per email. Gioved sera la Commissione per il congresso aveva appoggiato la proposta di sospensione, avanzata dal deputato Gianni Cuperlo, candidato alla segreteria nazionale e sostenuto da diversi esponenti degli ex Ds - il partito che, con la Margherita, ha dato vita al Pd - tra cui lo stesso ex segretario Pier Luigi Bersani. Contrario Pippo Civati, candidato alla segreteria Pd: Ho deciso di votare contro la proposta di sospensione del tesseramento dopo questo fine settimana: una proposta tardiva e insufficiente, che non affronta i veri problemi, non sanziona le irregolarit gi attuate, e limita la partecipazione.

del Riesame di Napoli che nel marzo precedente aveva confermato le ordinanze di arresto; per i Supremi Giudici, i magistrati partenopei non avevano motivato adeguatamente circa la sussistenza delle esigenze cautelari non tenendo conto della dismissione dalla cariche politiche.

ROMA - Un trauma del passato, un abuso subito da una persona della quale si fidava, a lei vicina. su questo che si stanno concentrando le indagini della Procura riguardo la morte della giovane precipitata dal tetto dello stabile dove abitava a Roma. SI SCAVA NELLA VITA PERSONALE - Lattivit di indagine prosegue sul fronte della vita personale della ragazza. Il pm Attilio Pisani, con il coordinamento del procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani, sta cercando di ricostruite il passato psichiatricoterapeutico della ragazza. Obiettivo capire se quanto avvenuto possa essere legato ad un trauma, anche lontano nel tempo, subito dalla ragazza e che forse qualcuno della sua famiglia conosceva. Simona, infatti, stata seguita negli ultimi anni da alcuni specialisti anche alla luce di atti di autolesionismo. LA FRASE - Gesti drammatici forse legati ad una violenza subita anni fa. E la frase detta al personale del 118, sono stata violentata, non riferiva di un abuso recente ma di un trauma passato che la giovane non avrebbe mai elaborato. E tanto pi doloroso perch inflitto da chi le era vicino e di cui si fidava.

per tentato furto a bordo del relitto

A smascherarli sono state le telecamere di bordo. Che li hanno filmati, poco dopo le tre di notte, mentre torce alla mano si aggiravano sul relitto in una zona assolutamente off-limits, in cerca di qualcosa. Quattro sub di Titan Micoperi, il consorzio che ha raddrizzato la Concordia e ora sta lavorando alla sua rimozione dalle acque dellIsola del Giglio, sono stati denunciati dai carabinieri per tentato furto ma non si escludono

Via Gluck, un bene da tutelare La giunta chiede il vincolo paesaggistico


Lucia De Cesaris, stata fatta con la volont di assicurare la tutela architettonica, del disegno urbano e del paesaggio di quartieri storici che rappresentano luoghi di forte identit per la citt. La prima area riguarda quellangolo di vecchia Milano cantato da Adriano Celentano ne Il ragazzo della via Gluck, nella zona nord del capoluogo lombardo, dietro la Stazione centrale. Sar anche un omaggio alluomo che ha legato a quel luogo la sua nascita e la sua crescita, una personalit che con particolare sensibilit ha dimostrato attenzione al territorio, come ha

altri addebiti. I quattro, due sudafricani, un inglese e un irlandese, si sono giustificati dicendo che erano saliti sul relitto (operazione vietata senza autorizzazioni) per recuperare qualche piccolo souvenir, ma che non volevano rubare nulla n tantomeno creare problemi ai periti che ancora stanno indagando sulle cause del disastro. Il consorzio Titan-Micoperi, che per primo aveva denunciato laccaduto, ha sospeso i quattro

dipendenti e li ha allontanati dallIsola. Sul relitto si sono verificati alcuni furti, tra i quali quello della campana di bordo. Intanto il tribunale di Grosseto ha accolto le richieste del Codacons e ha disposto, modificando una precedente ordinanza, il recupero delle casseforti presenti sulla Costa Concordia. In una nota lassociazione spiega che molti naufraghi a tuttoggi non sono ancora rientrati in possesso dei propri beni personali

e oggetti di valore contenuti allinterno delle casseforti presenti sulla nave e la prima ordinanza del tribunale era limitata alle sole casseforti presenti nella parte emersa del relitto (per un totale di settecento, collocate ai ponti 7,8,9,10 e 11), rimandando leventuale rimozione delle altre ad un successivo intervento. Ora scrive ancora il Codacons - il contenuto delle stesse potr finalmente essere restituito ai legittimi proprietari, che da quasi 2 anni attendono di tornare in possesso dei propri oggetti di valore. Il Codacons, conclude la nota, accoglie con soddisfazione lordinanza del tribunale, che dovr ora pronunciarsi anche sullaltra importante istanza presentata dallassociazione, con la quale si chiede di accedere al relitto della Concordia finalmente raddrizzato. - dello sviluppo insediativo della periferia milanese strettamente collegato alla crescita industriale del periodo. Inoltre, per iniziativa di alcune associazioni e del Consiglio di Zona 2, al civico 14, dove il cantante nato, verr posta una targa, concordata con Claudia Mori, con alcuni versi del testo presentato al Festival di Sanremo del 1966. Non abbiamo sentito Celentano in questa fase - ha spiegato De Cesaris - perch una celebrit e se lo si cerca di fatto perch se ne vuole il sostegno. Noi volevamo dare una risposta, fare una cosa in cui crediamo, non mettere una bandierina. Ci piacerebbe di pi coinvolgerlo a fine progetto e se poi ci sostiene perch libero di farlo. Accanto a via Gluck,

Il premier Enrico Letta interviene poco prima di una conferenza stampa a Palazzo Chigi per chiarire due punti. Il primo riguarda lImu: La decisione di cancellare la prima e la seconda rata dellImu per il 2013 gi stata assunta, e non si torna indietro. Cosa diversa quanto ha sostenuto il ministro Saccomanni, peraltro ripetendo quanto anche io ho pi volte affermato: la copertura per eliminare questa tassa onerosa e difficile, ma ci stiamo lavorando. LA QUESTIONE DELLACCIAIO - Il premier ha voluto tornare anche sulla questione delle balls of steel, parlando della nota questione dellacciaio. Per Letta si trattato di liniziativa del Comune - sulla quale competente in ultima istanza la Direzione regionale per i Beni Culturali - ha riguardato anche il Villaggio dei fiori, nato in risposta alla richiesta di alloggi di emergenza e temporanei in grado di ospitare gli sfollati delle distruzione belliche; il quartiere dellVIII Triennale (QT8), quartiere modello esito di tre successivi piani urbanistici, sin dallinizio innovativo progetto pilota; e infine lex ospedale Paolo Pini, insediamento che compenetra costruzioni e verde e che rappresenta una prima cittadella satellite di Milano. Non dobbiamo pensare al vincolo come qualcosa che bloccher levoluzione di queste aree, ma come qualcosa che ne conservi il nu-

un cortocircuito comunicativo: ho letto profluvi di articoli su cosa avrei voluto dire per una frase che non ho mai detto, Non c da parte mia nessun cambio di passo o volont strategica - ha spiegato Letta confermando un problema di traduzione di una frase idiomatica -, rassicuro chi ha deciso di occuparsi di questo tema. LA SICUREZZA DI LUPI - Alla conferenza stampa ha preso parte anche il ministro del Pdl Maurizio Lupi: Labolizione dlelImu? Noi non ne abbiamo mai dubitato, la cosa peggiore per qualsiasi governo di dire formalmente che un provvedimento si far e poi non farlo, perch questo crea disaffezione. cleo identitario anche nelle future trasformazioni. Chiediamo il riconoscimento di alcune caratteristiche che non possono essere modificate. Il vicesindaco e assessore allUrbanistica ipotizza che dallavvio del processo alla effettiva decisione della direzione Beni Culturali passi almeno un anno. Nel frattempo, sulle quattro aree si apre un periodo di salvaguardia. ullarea dellex Paolo Pini, per, la Provincia ha presentato da tempo un progetto di housing sociale. Da qui la reazione dellassessore provinciale alla Pianificazione territoriale Franco De Angelis: Sulle aree di propriet della Provincia lo stesso Pgt, varato da Palazzo Marino, conferma la possibilit di effettuare interventi di natura edilizia.

La Direzione Nazionale del Pd ha approvato con dodici voti contrari e due astenuti la sospensione del tesseramento dei nuovi iscritti dal giorno 11 novembre al giorno della Convenzione nazionale (24 novembre). I circoli del Pd resteranno aperti nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 novembre. quanto si legge in un comunicato del Pd. VOTO CONTRO - La Direzione del Partito ha approvato la sospensione a maggioranza, dopo le contestazioni dei giorni scorsi sullo svolgimento di alcuni congressi provinciali. Nella nota, il Pd specifica che la votazione sullo stop al tesseramento av-

Il 24 novembre a Roma la convenzione nazionale che dovr selezionare i candidati segretari

Chiedo a tutti - ha aggiunto - nei territori, di vigilare: non vorrei infatti che, tra sabato e domenica, i singoli elettori desiderosi di tesserarsi trovassero pi ostacoli dei signori delle tessere allassalto delle federazioni. VERSO LA CONVENZIONE NAZIONALE - Il 24 novembre si terr a Roma la Convenzione nazionale che dovr selezionare i tre candidati segretari che parteciperanno poi alle primarie dell8 dicembre. Alla Convenzione votano i delegati eletti dagli iscritti al partito, mentre alle primarie si esprimono elettori e simpatizzanti del Pd, compresi i 16enni e gli immigrati residenti.

Vincolo paesaggistico per via Cristoforo Gluck, larea dellex ospedale psichiatrico Paolo Pini, il quartiere Qt8 e il Villaggio dei Fiori. Quattro luoghi-simbolo di Milano che, secondo lamministrazione, meritano di essere tutelati come aree di notevole interesse pubblico. La giunta di Palazzo Marino ha deciso venerd di chiederne la tutela alla Direzione regionale dei Beni culturali in quanto complessi di cose immobili che compongono un caratteristico aspetto avente valore estetico e tradizionale. La scelta, annunciata dal vicesindaco e assessore allUrbanistica

spiegato il vicesindaco e assessore allUrbanistica Lucia De Cesaris. Celentano nato l e ha cantato le caratteristiche identitarie e storiche di quel quartiere, il modo di essere di Milano - ha detto De Cesaris in quel periodo. C ancora qualcosa in quel luogo che pu essere salvaguardato. Di qui la scelta della giunta per la via Cristoforo Gluck, fra viale Lunigiana e via Bruschetti, dove si pu riconoscere il nucleo abitativo originario di quel brano di citt dei primi anni del Novecento, significativa testimonianza storico-culturale - si legge nelle motivazioni della richiesta

Lultimo lavoro di Francesco Candelari dato alle stampe il primo romanzo di questo genere letterario fantastico al quale la nostra citt fa da cornice

14

9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

Cultura: Un libro di fantascienza ambientato proprio a Siracusa


Siracusa,
la pi bella e storica citt del Mediterraneo, diviene lignara testa di ponte di una silenziosa invasione a lungo programmata da esseri venuti dalle stelle. Le forze doccupazione non sono costituite da spietati conquistatori alieni, n tanto meno da inarrestabili macchine sfuggite a ogni controllo, ma da creature che tramano e colpiscono nellombra, militarmente guidate da una pragmatica mente collettiva. Il loro scopo semplice: sopravvivere a ogni costo. A Siracusa sintrecceranno i destini di uomini e donne dallindomabile coraggio e dalle differenti culture, che agiranno da collante allo scopo di unirli nel tentativo di arginare la straripante invasione di esseri la cui forza principalmente costituita dal numero sempre pi sterminato e dallincontrollabile fame. La citt aretusea si erger, suo malgrado, a prima e ultima linea di difesa del genere umano contro una immonda e tetra orda divoratrice di mondi, pi che mai determinata a trasformare i terrestri nel suo prossimo e inevitabile pasto. Proponiamo di seguito la prefazione di Mirko Tuccitto Sono difficili da distruggere? domand Keiko. Difficili? ripet laliena. Impossibili il termine adatto. I lettori non pi giovanissimi ricorderanno i cartoni animati della fine degli anni 70 inizio anni 80, i cui protagonisti, titanici robot, ingaggiavano continue guerre contro invasori alieni alla conquista del pianeta Terra. Quando Francesco ha iniziato la stesura del suo nuovo romanzo e mi ha confidato di voler portare gli extraterrestri a Siracusa non ho potuto che manifestare il mio stupore: Ai tempi di Goldrake, gli alieni invadevano il Giappone, ora tu li porti nella nostra citt e a far fronte alla loro invasione scegli uneroina giapponese. Al di l dellironica battuta, credo che la scelta di far iniziare lattacco alieno al nostro pianeta sotto lombra dellEtna piuttosto che del Monte Fuji non possa non generare nel lettore leffetto dello straniamento, alimentando la paura dellignoto che si nasconde dietro lillusorio confine dellordinario. La fervida fantasia di Francesco crea un racconto avvincente e mai scontato, ricco di sorprendenti colpi di scena nei quali i personaggi, caratterizzati da una spiccata individualit, vivono di vita propria e, sottraendosi da un unico piano psicologico, si evolvono allinterno del romanzo. Lo sviluppo degli eventi non lineare ma, alla maniera di una scatola cinese, da una storia ne germoglia unaltra, mentre lautore intreccia fra di loro pi fili narrativi. Nelle sequenze descrittive che vedono protagonista Keiko, Angelo, padre Luca, la bonificatrice, il racconto scorre lentamente, come una piacevole passeggiata sul lungomare di Ortigia. Poi, allimprovviso, il ritmo narrativo diviene concitato e frenetico: incontri, scontri, viaggi, trasporti, inseguimenti, combattimenti al chiaro di luna si susseguono suscitando la sensazione soffocante di una lotta che non lascia presagire una soluzione ra-

pida e definitiva. Un ritmo cadenzato dal vigoroso e instancabile macinare delle mascelle dei topi, animati da uninsaziabile fame e destinati a diventare la razza dominante sul pianeta o, forse, la sola forma di vita. La speranza di cambiare il fatale destino dellumanit riposta nei tre eroi protagonisti, Angelo, sua moglie Keiko, padre Luca, investiti della missione salvifica dallepifania della bonificatrice. Quale segreto custodisce padre Luca? Perch il Santuario, luogo della misteriosa rivelazione, diviene una fortezza inespugnabile contro lattacco alieno? Da dove proviene larma attesa dalla bonificatrice per contrastare lincontenibile invasione dei topi? Rimanendo fedele ai temi classici della fantascienza, lo scrittore li impiega in modo originale stimolando nel lettore curiosit, interrogativi, linee di ricerca. Ma gli indizi disseminati nel racconto si rivelano fuorvianti e la soluzione finale sorprende le aspettative, capovolgendo ogni punto di vista. Ci troviamo di fronte a un universo che sfugge a ogni conoscenza completa e scientifica, non pi spiegabile attraverso un sistema di regole universali n rappresentabile secondo criteri di verosimiglianza. Francesco, mescolando abilmente storia antica e fantascienza, d vita a un racconto intrigante e di piacevole lettura che, rispetto ai precedenti romanzi, documenta unevoluzione della tecnica narrativa potenziata dalluso di un registro stilistico brillante, ironico, corposo e di un lessico connotativo, simbolico, allusivo. nello scrittore unurgenza di comunicare, di esplorare e di esplorarsi, di dare una forma alla vita. Questo impellente bisogno lo spinge a vivere lavventura come se si trovasse fianco a fianco con i personaggi da lui creati, a condividerne angosce ed emozioni. Il lettore attento non potr che cogliere nella narrativa di Francesco il tentativo di interpretare con inquietanti e paradossali estrapolazioni la realt contemporanea, di comprendere un po meglio lumanit e il mondo che finiscono per coincidere. Ulteriore servizio sul libro di fantascienza scritto da Francesco Candelari a pagina 10 su queste stesso numero di Libert.

SPORT Siracusa
Ci sono tre buoni motivi per recarsi domenica allo stadio per Siracusa-Modica. Il primo quello di capire se la lezione di San Gregorio servita a qualcosa. Il secondo quello di verificare se Strano riuscito a far velocizzare il gioco degli azzurri che al momento appare troppo lento e compassato. Il terzo, infine quello della ragionevole aspettativa di assistere ad una bella partita.A sostegno di queste tre buone ragioni la societ ha contribuito con labbassamento dei prezzi di ingresso. Stavamo per aggiungere un che si vuole di pi dalla vita?, ma ne abbiamo fatto a meno per rispetto di quanti, nella buona e nella cattiva sorte, non si stancano di seguire la squadra a prescindere dalla categoria in cui gio-

9 NOVEmbRE 2013, SabaTO

15

Anche se la squadra di Seby Catania in trasferta non granch, Strano si fida poco
di domenica, sar ancora il Modica a scendere sul terreno di gioco del De Simone per contrastare le velleit di riscossa manifestate, almeno sulla carta, dagli azzurri. Un Modica formato campionato che cosa diversa da quello schierato da Seby Catania in Coppa Italia, anche se il ruolino di marcia esterno dei rossobl non dei pi brillanti, con una vittoria in casa del San Pio X in apertura, seguita da tre sconfitte , qualcuna delle quali , come quella col Mazzarr, decisamente inaspettata. Un Modica dunque double-face, leone in casa e balbettante in trasferta , un andamento questo che potrebbe far pendere lago della bilancia a favore degli azzurri in cerca di pronto riscatto, an-

Il Modica. Toh, chi si rivede!

Dopo i due incontri di Coppa che hanno premiato gli iblei

Pausa agonistica, imposta dal calendario del campionato di A1 , per i ragazzi di mister Vinci, che torneranno in campo al Pala LoBello di Siracusa, il prossimo sabato 16 novembre, contro la formazione laziale del Fondi. Due settimane di stop provvidenziali per i siracusani, per ritrovare la giusta concentrazione e determinazione dopo il match di Palermo. In settimana, faccia a faccia tra la squadra ed il mister, che ha riacceso nei cuori di Vasquez e compagni,la voglia di lottare in ogni gara ed uscire a testa alta dalle sfide improbe come

Pallamano A1/M: Albatro ferma ai box, oggi in amichevole contro il Mascalucia


quelle contro le prime della classe e in quei match in cui le forze si equivalgono. A parlare e,chiudere definitivamente il capitolo Palermo ci pensa il capitano aretuseo Va s q u e z : A b b i a m o chiarito con il mister e ci siamo assunti ogni responsabilit della gara contro il Palermo. Il nostro gruppo sta crescendo, amalgamandosi e compattandosi ogni giorno di pi. Stiamo lavorando con impegno proprio per condurre le individualit, che ancora emergono nei momenti di difficolt, verso un lavoro pi omogeneo e quindi, di squa-

ca, dei risultati fin qui conseguiti e della classifica piuttosto deficitaria. E proprio un pubblico del genere andrebbe premiato sia in chiave di prestazioni allaltezza, sia in chiave di continuit di risultati che rima-

ne lunica possibilit di accorciare le distanze dalla testa della classifica ed inserirsi, quanto meno , nel discorso play-off , anche se il solo accenno ad uneventualit del genere evoca sinistri ricordi. Tornando allincontro

che se non il caso di fidarsi di questa presunta arrendevolezza degli iblei fuori dalle mura amiche. Quel che tuttavia potrebbe incidere in negativo sulla prestazione degli ospiti la situazione societaria a dir poco traballante dopo le dimissioni del presidente Cundari e i contrasti, dai toni piuttosto accesi , con il Comune per la gestione dello stadio. Ma si sa come vanno queste cose. Al fischio dinizio del direttore di gara si dimentica tutto e si pensa solo a giocare. Almeno, si dovrebbe. Con il Modica deciso a spezzare la catena di insuccessi esterni e col Siracusa gi davanti al bivio: riprendersi subito alla grande o rassegnarsi ad un campionato anonimo e senza pi senso. Armando Galea

Corsa. Maratononina Citt di Siracusa gi record di iscrizioni


Superata la soglia delle 700 iscrizioni per la 4 edizione della maratonina Citt di Archimede. I dettagli della giornata di domenica 10 novembre sono stati presentati ieri mattina nel corso di una conferenza stampa tenuta nella sala Archimede di via Minerva. Insieme allassessore comunale alle Politiche sportive, Maria Grazie Cavarra, il presidente dellASD Archimede, Ottavio Borrometi, e il responsabile del comitato organizzativo Dario Bramante. La corsa su strada, valida come sesta prova del Grand Prix Sicilia di maratonine, patrocinata dal Comune di Siracusa, punta a battere il record di presenze tra i concorrenti che lo scorso anno furono pi di 600. Le iscrizioni sono ancora aperte e il numero dei partecipanti sta ancora aumentando. La gara, su 21 chilometri e 97 metri, si svolger a Siracusa su un circuito prevalentemente pianeggiante con partenza e arrivo nei pressi di Piazza Pancali ed interesser le seguenti vie: Piazza Pancali, Via dei Mille, Via Ruggero Settimo, Pass. Adorno, F. Aretusa,Via Castello Maniace, Via Abela, Lungomare Ortigia, Via Nizza, Belvedere S. Giacomo, Via Tolomei, Lungomare di levante, Via Trieste, Piazza Pancali (periplo di Ortigia da fare due volte) Corso Umberto, P. Marconi, Via Elorina, Via Rubino, V.le Ermocrate, P. Paolo Orsi, Via necropoli del Fusco, S.P. 14 Maremonti, S.P. 3 (andata e ritorno).

dra. Abbiamo chiesto al mister ancora un poco di fiducia perch siamo consci delle nostre responsabilit e dei nostri doveri, ma siamo anche consapevoli delle nostre potenzialit e capacit, quindi, sappiamo di poter onorare al meglio gli impegni sportivi di questo campionato. Questa sosta per noi arrivata proprio al momento giusto,per preparare al meglio il match contro il forte Fondi. Intanto oggi, al PalaLoBello l'Albatro disputera un incontro amichevole contro il Mascalucia con inizio previsto alle ore 17.30.

16

9 NOVEMBRE 2013 SABATO