Sei sulla pagina 1di 9

Anziano minaccia col coltello dipendente dellAsp

A pagina sei www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

LENTINI

Liddo Schiavo e le primare del PD


A pagina quattro e mail redazione@libertasicilia.com

TACCUINO

Tassa di soggiorno
EDITORIALE

DOMENCA 20 ottobre 2013 Anno XXVI N. 235 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0,50 sabato 17 marzo 2012 Anno XXV N. 64 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 51 Tel.Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Cronaca

Lassessore: Il ricavato da destinare a migliorare i servizi

Da 50 centesimi a 5 euro a turista


di Giuseppe Bianca orna a fare capolino la tassa di soggiorno a Siracusa. Lassessore comunale al Turismo, Francesco Italia, ha detto a chiare lettere che ci sono tutti i presupposti perch quanto non avvenuto lo scorso anno si possa riproporre questanno. Se andiamo ad osservare il captolo di spese per il turismo - dice Italia - ci accorgiamo che ridotto a zero euro. Occorrono iniziative per rimpinguare le tasse e non vedo nulla di scandaloso se venisse applicata la tassa di soggiorno. In buona sostanza si tratta di una tassa che dovrebbero pagare i turisti in visita alla nostra citt.

Il patrimonio culturale di Siracusa

Troppo spesso non abbiamo la

reale percezione del patrimonio che la citt di Siracusa e tutto il territorio provinciale possiede. Una situazione di miopia che ancora pi grave se si pensa che proprio attraverso questo patrimonio storico, architettonico, archeologico, artistico e monumentale rappresenta il jolly da giocare sul terreno della ripresa economica. Basti per tutti che, proprio come quantit di giacimenti e beni culturali, la nostra citt al quarto posto (dicasi quarto posto) in Italia, preceduta soltanto da metropoli colosso come Roma, Firenze e Venezia. Ma questo forse sfugge soprattutto a coloro che dovrebbero determinare la rinascita.
A pagina tre

to travisato da passamontagna e cappuccio allinterno di una farmacia di Priolo Gargallo. Ma poi stato arrestato.
A pagina sei

Ha fatto irruzione con il vol-

Rapinatore scoperto dai militari

A pagina cinque

Incidente stradale Muore una donna

Una donna ha perso la vita nel primo pomeriggio di ieri a segui-

to di un incidente stradale avvenuto lungo la Maremonti allaltezza dello svincolo per Buscemi. La vittima si chiamava Salvatrice Campagna di 59 anni, originaria di Ferla, ma risiedeva a Buccheri. La donna, che era operatrice forestale, si trovava alla guida della sua Opel Agila.
A pagina sette

TRIBUNALE DI SIRACUSA
20 OTTOBRE 2013, DOMENICA

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI


Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in calce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e recapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

23/10/2013
LE VENDITE GIUDIZIARIE

COME PARTECIPARE

inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catastale sono interamente a carico della procedura. Per gli immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

20 ottobre 2013, domenica

Programmare iniziative per il decollo del turismo


Troppo

EDITORIALE. La tassa di soggiorno solo un passo per nuove iniziative

www.astetribunale.com

Spesso ci dimentichiamo che Siracusa collocata al quarto posto in Italia per numero di beni culturali

VENDESI IMMOBILI FLORIDIA, C.SO V. EMANULELE , centr., basso comm.le di c/a 65 mq. Ottimo lo stato, costr. '02. 65.000. C.E.: G - EPgl: 274,4 KWH/MQ anno (RIF. 2523) ADIACENZE PIAZZA ADDA, VIA ARNO, in piccolo condominio, , app. to pentavani composto da ingresso, salone doppio divisibile, 3 vani letto, cucina abitabile e bagno. Tot. ristrutturato. Prezzo ribassato a 135.000,00. Classe Energetica G EPgl: 193,6 KWH/MQ anno (RIF. 2513) PIAZZAADDA, in Residence, posto al 1 piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. 95.000,00 tratt. Classe Energetica G - EPgl: 192,5 KWH/MQ anno (RIF. 2515) LIDO SACRAMENTO, indipendente, centralissima, villa in costruzione su 650 mq di terreno posta su 2 livelli + sottotetto e

INSERZIONI GRATUITE

garage. Finiture di primissima scelta. Prezzo Affare 345.000. (RIF. 2460) VIA RIVERA DIONISIO IL GRANDE, in residence stile liberty, attico composto da 4 vani + servizi + n 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo Ribassato 160.000,00. Ottimo lo stato. Possibilit garage. C.E.: G - EPgl: 208,3 KWH/MQ anno (RIF. 2526) PIZZUTA, IN COSTRUZIONE, in piccolo condominio con giardino e posto auto, appartamenti composti da 3 vani + doppi servizi per totali mq 100 + garage mq 18. 175.000,00 (RIF. 2568) PIAZZA ADDA, in residence, appartamento di mq 130 per uso ufficio, libero o locato con buon reddito. 200.000,00. C.E.: G - EPgl: 159,6 KWH/MQ anno (RIF. 2560) V.LE TERACATI, RESIDENCE DEI PRATI, posto al 1 piano, appartamento composto da 4

vani + servizio, mq 115 145.000,00. C.E.: F - EPgl: 108,1 KWH/MQ anno (RIF. 2558) ORTIGIA, PIAZZA CESARE BATTISTI, panoramicissimo, vista mare, appartamento composto da 3 vani + doppi servizi + lavanderia. Totalmente ristr. con ottime rifiniture nel 2012. 250.000,00. C.E.: E - EPgl: 62,3 KWH/ MQ anno (RIF. 2574) VIA PADOVA, totalmente ristrutturato nel 2003,vista mare,termo/ascensorato, appartamento composto da 3 vani + servizi. Facciata rifatta. 130.000,00. C.E.: F - EPgl: 68,5 KWH/MQ anno (RIF. 2479) BICIPIU' BICICLETTA Btwin, misura 28, tipo city bike, bianca, usata pochissime volte. Prezzo 140,00 E non trattabili. Chiamare per info 348/3354375 te-

lefonare dopo le ore 18.00 GOMME bicicletta nuova 37-622 (28) E 20 Tel. 340/3649554 SELLA bici corsa (come nuova) Fizik Anteres 180gr E 65 Tel. 340/3649554 BICI da corsa Atala SLR 200 in condizioni da vetrina, agosto 2012, misura S (adatta per chi ha unaltezza compresa tra i 160 e 175 cm circa). La vendo per inutilizzo, infatti stata usata solamente una volta ed ha percorso 32km totali! Con la bici regalo pedali look marca KEO del valore di 60 E e scarpe marca Vittoria complete di attacco look del valore di 80 E, anche esse usate solo una volta. E 450 Tel. 327/7985122 BICI elettrica assistita, marca Trafic Bike E 300 Tel. 388/3577428 CERCO bicicletta da passeggio Tel. 333/8318633 MOUNTAIN bike, affa-

rone da non perdere E 30 Tel. 333/6797445 VENDESI bicicletta modello americano cruiser, misura 26, cromata, assemblata con telaio in

alluminio, sette rapporti, manubrio largo, sellino largo, usata poche volte, come nuova Prezzo 450,00 E non tratT. 348/3354375 telefonare dopo le ore 18

ESEC. IMM. N. 184/06 R.G.E. Lotto 1 - Comune di Augusta (SR), Via Epicarmo, 249 (gi 191). Piena propriet di abitazione di mq. 79,36 al p. terra composta da vano ingresso, 3 camere, cucina e bagno, con 3 pozzi luce e terrazzino al P. 1 sul retro. Prezzo base: Euro 20.250,00 in caso di gara aumento minimo Euro 1.280,00. Vendita senza incanto: 10/12/2013 ore 11.30 innanzi al G.E. Dott. Fabio Letterio Ciraolo c/o Tribunale di Siracusa, Viale Santa Panagia, 109. Deposito offerte entro le 12 del 09/12/2013 c/o Cancelleria EE.II. Eventuale vendita con incanto: 17/12/2013 ore 12.00 allo stesso prezzo base e medesimo aumento. Deposito domande entro le ore 12 del 16/12/2013 c/o Cancelleria. Maggiori info in cancelleria EE.II. o Custode Avv. Salvatore Lucenti e sui siti www.tribunale.siracusa.it e su www.astegiudiziarie.it (A127343).

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita Procedura esecutiva n. 337/11 R.E.I. Si rende noto che giorno 11/12/2013, ore 12.30, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, lavv. Giuseppe Librizzi proceder allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso allaggiudicazione, del seguente bene: casa terrana sita a Solarino in via Cavour 106. In N.C.E.U. Fg. 8 p.lla 2699 (ex p.lla 1562), Cat. A3, consistenza 4 vani + cucina e accessori. Prezzo base dasta 35.893,12. Minima offerta in aumento 2.000,00. In caso di esito negativo della v.s.i., il 18/12/2013, ore 12.30, sempre presso il proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto del suddetto bene. Le offerte o domande di partecipazione dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale, ordinanza di delega e relazione dellesperto disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita Procedura esecutiva n. 289/09 R.E.I. Si rende noto che giorno 11/12/2013, ore 13.00, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, lavv. Giuseppe Librizzi proceder allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni: LOTTO 1: fabbricato rurale sito a Siracusa nella c.da Quattropani, esteso mq. 374 ca., con terreno di pertinenza della superficie di mq. 471 ca., cat. C\2; in catasto Fg. 101 p.lla 100. Prezzo base dasta 65.221,87. Minima offerta in aumento 4.000,00. LOTTO 2: appartamento sito a Siracusa nel viale Tica 115, esteso mq. 150 ca., con terrazzo della superficie di mq. 250 ca., vani 5,5, cat. A\2, piano 1; in N.C.E.U. Fg. 34 p.lla 107 sub 57. Prezzo base dasta 150.735,94. Minima offerta in aumento 8.000,00. In caso di esito negativo della vendita senza incanto, il 18/12/13, ore 13.00, sempre presso il proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto dei suddetti beni. In entrambi i casi, le offerte o domande di partecipazione dovranno essere depositate (previo appuntamento telefonico) in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari (non postali) non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale, e relazione dellesperto disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

TRIBUNALE DI SIRACUSA

TRIBUNALE DI SIRACUSA
Avviso di vendita Procedura esecutiva n. 174/11 R.E.I. Si rende noto che giorno 11/12/13, ore 12.00, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, lavv. Giuseppe Librizzi proceder allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni: LOTTO 1: appartamento sito a Solarino (SR) in via Libert 37 (catastalmente 35), piano terra, vani 5, cat. A\4, esteso mq. 172 ca., con terrazza soprastante; in catasto Fg. 15, p.lla 535. Prezzo base dasta 70.313,06 (al netto dei costi per la regolarizzazione catastale ed urbanistica indicati in CTU). Minima offerta in aumento 4.000,00. LOTTO 2: Magazzino sito a Solarino (SR) in via Piave 94, esteso mq. 49 ca., cat. C\2; in catasto Fg. 14, p.lla 682. Prezzo base dasta 10.427,62 (al netto dei costi per la regolarizzazione urbanistica indicati in CTU). Minima offerta in aumento 1.000,00. In caso di esito negativo della v.s.i., il 18/12/13, ore 12.00, sempre presso il proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto dei suddetti beni. Le offerte o domande di partecipazione dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale della relazione dellesperto disponibile su www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

spesso non abbiamo la reale percezione del patrimonio che la citt di Siracusa e tutto il territorio provinciale possiede. Una situazione di miopia che ancora pi grave se si pensa che proprio attraverso questo patrimonio storico, architettonico, archeologico, artistico e monumentale rappresenta il jolly da giocare sul terreno della ripresa economica. Basti per tutti che, proprio come quantit di giacimenti e beni culturali, la nostra citt al quarto posto (dicasi quarto posto) in Italia, preceduta soltanto da metropoli colosso come Roma, Firenze e Venezia. Ma questo forse sfugge soprattutto a coloro che dovrebbero determinare la rinascita della nostra economia. Lassessore comunale al Turismo rimette in campo la tassa di soggiorno, quella stessa che appena un anno fa, su suggerimento della precedente amministrazione comunale, ad esclusione dellingegnere Andrea Corso, allora assessore al ramo, stata sonoramente bocciata dagli operatori del settore turistico e dagli albergatori. In realt si disse che lintroduzione della tassa di soggiorno veniva proposta a stagione turistica in corso e che non si poteva imporre ai turisti, soprattutto a coloro che avevano gi prenotato camere e per-

In foto, turisti alla fonte Aretusa.

nottamenti di pagare un sur plus anche se questo fosse stato del tutto simbolico.

Nessuno scandalo a nostro giudizio. Purch si comprenda che tutto ci va fatto

per migliorare la ricettivit turistica ma anche le opportunit di svago, divertimen-

to nella nostra citt. Gi, dimentichiamoci del tutto che un turista venga a Siracusa

soltanto per osservare il pur nutrito giacimento culturale. Ma vuole anche sapere cosa fare nelle serate e questo per noi una vera e propria pecca. Mancando una vera e propria programmazione di spettacoli ed eventi, molte delle serate rimangono vuote senza alcuna possibilit per i turisti ed i visitatori di pernottare o quanto meno avere la tentazione di farlo. La festa di santa Lucia, le rappresentazioni classiche e la lacrimazione della madonnina da soli non possono che attrarre una parte della grande fetta di turisti che vengono a visitare la nostra citt. E allora, come la tassa di soggiorno, occorrono altre programmazioni di eventi non per forza di grandissimo richiamo, ma che costituiscano unossatura ai fini della diversificazione dellofferta turistica della citt. Siracusa pu decollare. Ma dobbiamo attivare i motori. Giuseppe Bianca

Castelluccio: Sul caso Schiavo nessuna prevaricazione


Sento il bisogno di esprimere
il mio disagio per la piega che sta prendendo la vicenda legata alle candidature a segretario provinciale del PD. Non mi riconosco assolutamente in una rappresentazione di uno o scontro tra me e Liddo Schiavo, amico che stimo profondamente, ma che in diverse dichiarazioni, soprattutto dei suoi sostenitori, trovo ingenerose nei miei confronti . In questi termini si esprime la consigliera comunale Carmen Castelluccio, al momento unica candidata al congresso provinciale del Pd per occupare la carica di segretario del partito. Ritengo doveroso precisare che la tenuta di qualunque organizzazione legata ad alcuni requisiti di base, tra questi, figurano certamente il riconoscimento e il rispetto delle regole e lonest intellettuale. Nella polemica apertasi sul congresso del PD di Siracusa i sostenitori di Liddo Schiavo mostrano purtroppo di volerli ignorare. Le norme congressuali stabiliscono che gli assessori di comuni capoluogo di provincia non sono candidabili alla carica di segretario provinciale. Lesclusione di Liddo non dunque un atto di prevaricazione, come viene incomprensibilmente definita, ma la semplice, inevitabile conseguenza del mancato rispetto, nei tempi dovuti, di un adempimento essenziale, come ha riconosciuto lorganismo regionale preposto, confermando allunanimit la correttezza delle decisioni assunte a Siracusa dalla commissione competente. Parlare di intrighi, sotterfugi, giochi oscuri e quantaltro dunque unicamente un tentativo, risibile, di addossare ad altri le conseguenze della propria superficialit, ed grave , a mio parere, aver messo Liddo in questa situazione .Penso che non ci resti che aspettare fiduciosi e nel rispetto dello statuto, gli organismi preposti possano decidere, con una rappresentazione reale dei fatti, senza forzature o interventi impropri, anche di chi per ruolo istituzionale e rilievo politico dovrebbe usare prudenza e spirito costruttivo piuttosto che fare la parte dellincendiario. Le polemiche fini a se stesse non servono, stancano militanti ed elettorato allontanando il partito dai veri e

Parla la consigliera comunale, unica candidata alla segreteria del partito democratico

20 ottobre 2013, domenica

La novit introdotta dallassessore comunale al Turismo, Francesco Italia

20 ottobre 2013, domenica

Parlare di intrighi, sotterfugi, giochi oscuri dunque un tentativo, risibile, di addossare ad altri le conseguenze della propria superficialit
reali problemi della gente. IL PD di Siracusa deve prima possibile tornare a confrontarsi sui contenuti per dotarsi di un progetto partecipato per lo sviluppo sostenibile del nostro territorio partendo da unanalisi puntuale in campo economico, sociale, culturale che ormai da troppo tempo non facciamo in maniera seria e non casuale; bisogna riportare la politica e il partito a quello straordinario strumento di partecipazione a cui tutti crediamo Bisogna creare le condizioni per aprire nel PD una stagione di confronto interno plurale e libero, e quindi di assicurare a tutte le componenti, e pi ancora a tutti i militanti e gli iscritti desiderosi e capaci di lavorare utilmente per il partito, una rappresentanza adeguata negli organismi che il congresso elegger. Di questa esigenza sono pienamente consapevole e intendo rappresentarla e garantirne la realizzazione.

Verso lintroduzione della tassa di soggiorno


orna a fare capolino la tassa di soggiorno a Siracusa. Lassessore comunale al Turismo, Francesco Italia, ha detto a chiare lettere che ci sono tutti i presupposti perch quanto non avvenuto lo scorso anno si possa riproporre questanno. Se andiamo ad osservare il captolo di spese per il turismo - dice Italia - ci accorgiamo che ridotto a zero euro. Occorrono iniziative per rimpinguare le tasse e non vedo nulla di scandaloso se venisse applicata la tassa di soggiorno. In buona sostanza si tratta di una tassa che dovrebbero pagare i turisti in visita alla nostra citt e che pernottano negli alberghi cittadini ed in altre strutture di ricezione. Una tassa che varia dai 50 centesimi per i bed and breakfast ed alberghetti fino ad un massimo di 5 euro per gli alberghi a cinque stelle per ciascun turista. Applicheremmo soltanto quanto gi in altre citt turistiche aviene. - insiste lassessore comunale al Turismo - Non capisco perch Siracusa, che occupa il quarto posto nella graduatoria nazionale delle citt per numero di siti archeologici e monumenti oltre che di bellezze architettoniche, non debba chiedere ai visitatori un piccolo sur plus che per quanto ci riguarda significherebbe tanto in termini di contribuzione economica. Da questa manovra il Comune di Siracusa spera di incassare qualcosa come un milione ed 800 mila euro, considerato che mediamente pernottatno a Siracusa nel giro di un anno circa 2 milioni di visitatori. E chiaro che le somme incassate dalla tassa di soggiorno andranno tutte destinate per migliorare i servizi al turismo - continua Italia - Penso al nostro tallone dAchille, quello dei trasporti. Al momento, ad esempio, non possiamo ripristinare il servizio di bus navetta che dal parcheggio del Passeggio Talete portava turisti ma anche residenti al centro storico. Occorrono non meno di 250 mila euro per ripristinarlo. E noi non abbiamo le risorse necessarie per farlo. E certo che con listituzione di questo capitolo, avremmo la possibilit di attingere fondi per avere il miglioramento dei servizi destinati al turismo e soprattutto attiveremmo quel servizio di Infopoint che fondamentale per una citt che vive di turismo. Liniziativa dellassessore Italia,

Il capitolo del turismo praticamente a secco, occorrono fondi per investirli nel miglioramento dei servizi ai residenti e ai visitatori
T

In foto, Carmen Castelluccio.

In foto, lassessore comunale Francesco Italia.

La

Liddo Schiavo e le primarie del partito democratico


e simpatizzanti e non il frutto di una sentenza a tavolino. Purtroppo queste vicende del PD non sono un fatto isolato di periferia ; non si possono dimenticare i cento e uno franchi tiratori che fecero fuori lo statista Prodi dalla corsa al Quirinale. Per questo guardo con fiducia alla corsa di Renzi,il rottamatore. Ma facciamo attenzione,dobbiamo sperare che la rottamazione non riguardi esclusivamente vecchi esponenti del PD; bisogna rottamare le idee vecchie e logore di un potere per un potere senza guardare alle grandi svolte di cui ha bisogno questo Paese. LItalia la prima medicina di cui ha bisogno lentusiasmo,la fiducia in noi stessi,di giovani che con le loro idee e con la forza della giovent ci diano speranza; solo cos potremmo rivivere la grandezza degli anni sessanta quando la mia generazione rifece lItalia. Per tornare ai fatti nostri; se Liddu Schiavo viene riammesso in lista io lo andr a votare perch mio amico e galantuomo e con idee chiare per lo sviluppo della nostra provincia. E poi aggiungo un fatto mio romantico perch e il nipote di quel gran personaggio che fu suo nonno,lindimenticabile avv. Liddu Schiavo presidente dellAzione Cattolica della mia parrocchia. Titta Rizza

TACCUINO

appoggiato dallintera giunta, sostenuta dalla Confesercenti. Bisogna salutare con favore questa iniziativa - ha commentato il presidente di Confesercenti, Arturo

Linguanti - Fino ad oggi abbiamo perso solo tempo su questo settore. Gli albergatori siracusani sono pronti ad accogliere la tassa di soggiorno. Lo sono sempre stati

anche se non stata possibile mai introdurla perch cerano interessi ben definiti in precedenza che non coincidenvano con il bene comune.

vicenda di Liddu Schiavo mi richiama la decadenza della Democrazia Cristiana quando uomini grigi fecero finire in unaula grigia di Pretura la storia di un grande partito che per quarantanni aveva governato lItalia. Non si pu vincere sulla carta e per le pieghe di un accomodante regolamento una partita importante quale quella del segretario provinciale di una grande formazione politica qual il partito democratico. I pidiellini smentiscono se stessi: il segretario provinciale, mettono nel regolamento, deve essere eletto con una grande consultazione popolare che si chiamano le primarie; poi allatto pratico uccidono le primarie perch dichiarano incandidabile uno dei due candidati. Non riaprono i termini per far cessare le cause di incompatibilit e per consentire ad altri di presentare la propria candidatura; preferiscono uccidere le primarie lasciando a correre un solo candidato,anzi una sola candidata perch si tratta di una donna, la signora Castelluccio,che anche con un sol voto sar eletta. E come per le partite di calcio vinte a due a zero sul verdetto del giudice sportivo;il valore di una squadra per lo si vede in campo non nellaula del giudice sportivo. Cos deve essere per il segretario provinciale di un grande partito di massa che dovrebbe essere lespressione di una grande maggioranza di soci

I primi cento giorni del Sindaco


I primi cento giorni sono passati in giudicato e volendo analizzare il suo operato, devo purtroppo dire che a mio avviso sono stati deludenti. Lacqua piovana come sempre diviene un torrente, la sporcizia per le strade allinfuori delle vie principali sempre in bella evidenza agli occhi dei turisti e dei siracusani periferia compresa, la luce stradale nelle vie interne e periferiche praticamente inesistente vedesi contrada Magrantino o poco illuminate vedasi contrade Arenella e Tivoli. I mezzi pubblici sono inesistenti. Ma la cosa pi importante non ha saputo inventarsi posti di lavoro come Bandi Pubblici per sostituire chi ha avuto la fortuna di andare in pensione o fare cantieri di lavoro a costo zero per lAmministrazione. Mentre le famiglie siracusane sono in totale dissesto finanziario e continuamente tartassati di tasse di qualunque genere pur di fare introito. Poi quando finalmente imprenditori decidono di impegnarsi in proprio con soldi propri e senza chiedere nulla, pagando anzi gli oneri di urbanizzazione allAmministrazione con a capo il Sindaco, costruendo in zone senza alcun vincolo paesaggistico, archeologico o altro divieto, lei Dott. Garozzo che fa? Si schiera con certi pseudo ambientalisti per bloccare tutto, applaudendo il Tar di Catania che blocca la costruzione delle 71 villette. Io sono dellopinione che i Giudici del TAR devono fare applicare le leggi vigenti e non sostituirsi alla Camera, al Senato o al Consiglio Regionale, luoghi preposti a legiferare, questo perch a mio avviso vogliono rivalutare ledilizia gi in essere, mi riferisco a lisola di Ortigia, luogo dove i marciapiedi esistono solo nelle vie principali e in compenso tutte le altre vie sono senza marciapiedi creando problemi di sicurezza ai pedoni, e dove se una persona esce di casa si trova in piena carreggiata con il pericolo di essere investiti, non dimentico di chi apre la finestra della camera da letto, vede quelli che abitano di fronte che si fanno il bagno, le case sono cos vicine che gli inquilini delle case di fronte si possono dare la mano, e questi sono gli appartamenti a misura duomo o di bambini? Dallaltro lato ci sono le nuove abitazioni (villette) che hanno anche un pezzetto di terreno dove i bimbi possono giocare in sicurezza e non rischiano la vita correndo dietro una palla, e i genitori sono tranquilli. Ma soprattutto i tanti vilipesi imprenditori che fanno? Contribuiscono al bene sociale ed economico dando lavoro ad Ingegneri, Architetti, Geometri, muratori, elettricisti, idraulici, pittori, falegnami vetrai, e quanti altri operano per la costruzione delle villette, compresi i giardinieri che curano il verde allinterno delle villette, non dimenticando le aziende che operano nellurbanizzazione per fare strade, rete fognante, dellacquedotto e quanti altri occorrono alle opere finali, rilanciando cos leconomia della citt, dando una boccata di ossigeno ai moribondi commercianti. E lei signor Sindaco che fa? Si schiera con il partito della morte economica annunciata, dove tutto va bene se tutto resta fermo. Si svegli signor Primo Cittadino, aiuti chi vuole creare lavoro, aiuti i suoi concittadini a sopravvivere, aiuti leconomia siracusana. Roberto Giuffrida

OPINIONI

20 ottobre 2013, domenica

20 ottobre 2013, domenica

Rapina in farmacia: preso uno dei due autori del colpo


to travisato da passamontagna e cappuccio allinterno di una farmacia di Priolo Gargallo a ridosso dellorario di chiusura insieme ad un complice e dietro la minaccia di un coltello e di una pistola a tamburo, verosimilmente giocattolo, hanno intimato ai titolari di consegnare loro lincasso, scappando velocemente con i 400 euro rapinati. Ma Salvatore Bryan Orlando, con precedenti di polizia per stupefacenti, stato riconosciuto dai Carabinieri della Stazione di Priolo che recatisi sul posto hanno visionato i filmati del sistema di videosorveglianza interno, scrutandoli fotogramma per fotogramma alla certosina ricerca di qualche dettaglio utile allidentificazione degli autori del violento delitto, che per fortuna non ha avuto conseguenze per i titolari ed i clienti ancora presenti al momento della sua consumazione. Alcune caratteristiche fisiche hanno permesso di restringere la lista ad una cerchia di sospettati e, dopo alcuni controlli, i militari dellArma hanno stretto il cerchio intorno allOrlando: la conferma arrivata in casa dellarrestato, trovato ancora intento a dar fuoco in giardino agli abiti usati per commettere la rapina (una felpa rossa con cappuccio ed un paio di pantaloni di una tuta di colore blu). Messo alle strette, ha confessato. Purtroppo, per, dalla confessione non sono emersi elementi utili allidentificazione del suo complice, su cui proseguono le indagini dellArma. Nella disponibilit dellarrestato sono stati rinvenuti circa duecento euro, in banconote da piccolo taglio (molte delle quali costituite da 5 euro nuovo tipo, a conferma di quanto dichiarato dai titolari che avevano poco prima della rapina cambiato tagli pi grandi in banconote nuove da 5 euro per dare pi agevolmente il resto), riprova della spartizione in parti uguali del provento delittuoso. Al termine delle formalit di rito, questa mattina lOrlando stato tradotto presso il carcere di Cavadonna. La vicenda ha avuto un felice epilogo grazie alla tempestiva comunicazione delle vittime, ribadendo la fon-

Sono stati i carabinieri a visionare le immagini e a riconoscere uno dei due soggetti

Ha fatto irruzione con il vol-

Scoperto dai militari dellArma mentre a casa stava dando fuoco agli indumenti utilizzati per consumare la rapina nellesercizio sanitario di Priolo

Incidente stradale: muore unoperatrice forestale


Una donna ha perso la vita nel primo pomeriggio di ieri a seguito di un incidente stradale avvenuto lungo la Maremonti allaltezza dello svincolo per Buscemi. La vittima si chiamava Salvatrice Campagna di 59 anni, originaria di Ferla, ma risiedeva a Buccheri. La donna, che era operatrice forestale, si trovava alla guida della sua Opel Agila, quando, per cause ancora tutte al vaglio dei carabinieri di Palazzolo Acreide, intervenuti sul posto, s scontrata frontalmente con un autocarro Iveco. Limpatto tra i due mezzi stato violento. Ad avere la peggio stata proprio la vettura sulla quale, oltre alla donna, viaggiavano altri due passeggeri. Lauto rimbalzata ed cappottata prima di finire la sua corsa sul ciglio della sttrada. Per la Campagna non c stato nulla da fare, praticamente deceduta sul colpo anche perch era la pi esposta rispetto allimpatto con il mezzo pesante. Gli altri due occupanti della vettura, invece, sono stati estratti dalle lamiere uno dagli operatori del 118, laltro dai vigili del fuoco di Palazzolo, intervenuti con speciali mezzi per divellere la carrozzeria dellauto, lavorando per diverse decine di minuti prima di avere ragione.

Viaggiava su una Opel Agila che si scontrata con un autocarro Iveco

CRONACA

Una Yaris a fuoco a Siracusa


nautomobile ha preso fuoco la scorsa notte a Siracusa. Lallarme scattato alle ore 2.50 di ieri, quando una pattuglia degli agenti delle Volanti sono intervenuti in viale Tunisi per lincendio, per cause in fase di accertamento, di unautovettura Toyota Yaris Versus. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco. Indagini in corso.

La donna di 59 anni deceduta sul colpo, mentre gli altri due passeggeri sono stati estratti dalle lamiere dellauto

Evasione: denunciato un uomo


Alle ore 2.45 odierne, Agenti delle Volanti della Questura di Siracusa hanno denunciato in stato di libert C.L. (classe 1971), siracusano, per il reato di inosservanza agli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno cui sottoposto.

In foto, lauto coinvolta nellincidente di ieri.

In foto, Salvatore Bryan Orlando. damentale collaborazione tra cittadini ed Arma, che ha permesso un rapido intervento; inoltre, si rivelata preziosa la profonda

conoscenza del territorio e dei soggetti di interesse operativo, con conseguente patrimonio di informazioni, sviluppata dai Ca-

rabinieri della Stazione di Priolo Gargallo, che ha consentito di elaborare una serie di sospetti andata a buon fine.

I due feriti sono stati trasportati allospedale Umberto primo di Siracusa, dove i sanitari li hanno sottoposti ad una

Tac per verificare lentit delle lesioni riportate nellincidente stradale. Del tutto illeso, invece, il conducente dellautocarro che

si stava dirigendo verso Palazzolo, mentre la vettura era diretta verso Buccheri. Il traffico sulla Maremonti, allaltezza

dello svincolo per Buscemi, rimasto bloccato per diverse ore e in parte smistato lungo le arterie provinciali vicine.

Minaccia col coltello impiegata dellAsp di Lentini: arrestato


Litiga con unimpiegata dellAsp di Lentini. Ritorna negli uffici dellazienda e con una scusa si avvicina alla stessa dona contro la quale punta la lama di un coltello. Lintervento dei colleghi della donna consentono di scongiurare il peggio. Laggressore stato poi arrestato dai poliziotti. Lepisodio avvenuto nella mattinata di ieri, in manette finito F. A., di 77 anni, residente a Lentini, gi noto alle forze di polizia, il quale deve adesso rispondere dei reati di violenza e minacce a Pubblico Ufficiale. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori del commissariato di pubblica sicurezza di Lentini, nel corso della mattinata lindagato si era recato presso gli uffici dellAzienda Sanitaria dove, con il pretesto di scusarsi con unimpiegata per degli atteggiamenti aggressivi tenuti in precedenza, si avvicinava alla donna e, dopo aver impugnato un coltello a serramanico, la minacciava. Alcuni colleghi della vittima riuscivano ad allontanare luomo che desisteva cos dallintento.

CRONACA

Il successivo intervento degli agenti del Commissariato ha consentito di rintracciare luomo nelle immediate vicinanze degli uffici dellAzienda Sanitaria, di disarmarlo e di trarlo in arresto. Luomo, accompagnato nella propria abitazione agli arresti domiciliari, nei giorni scorsi aveva avuto con limpiegata un violento alterco per alcuni documenti che asseriva gli dovessero essere consegnati.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

APalazzolo Acreide nuova riunione di commercianti, artigiani e piccoli imprenditori

20 ottobre 2013, domenica

Dopo la notte nera: operatori economici a confronto


Si tenuto nei giorni scorsi un incontro tra commercianti, artigiani, agricoltori e PMI a Palazzolo Acreide per discutere e confrontarsi sulle prospettive delle imprese del territorio, le azioni unitarie da intraprendere dopo la manifestazione di piazza dello scorso Agosto che ha visto, uniti nella protesta, centinaia di imprenditori sofferenti per lalta tassazione e per il rischio desertificazione del territorio. Presenti allincontro il vice-presidente provinciale di Confagricoltura Siracusa Giuseppe Giardina, il direttore provinciale di Confcommercio Siracusa Francesco Alfieri ed il vice-segretario provinciale di CNA Siracusa Gianpaolo Miceli. Parecchi i temi e le proposte affrontate con lunico scopo di redigere una piattaforma unitaria di sviluppo da avanzare ai vari livelli di governo del territorio e del Paese, un elemento cruciale per dare un seguito alla reazione dorgoglio delle tante imprese che hanno partecipato a quella simbolica e partecipata manifestazione. Proprio in quelloccasione fu rappresentato a gran voce il disagio di tanti operatori economici vessati da una tassazione altissima, vincolati da una burocrazia padrona ma convinti della qualit, delle eccellenze realizzate in questo pezzo di territorio e dalla capacit di generare coesione, collaborazione come fattore di contrasto alla crisi. Oggi si cerca di fare un passo in avanti, di condividere un percorso fatto di proposte concrete per rivitalizzare lintero sistema produttivo del territorio, il tutto inserito nel quadro pi ampio di pianificazione strategica che la Camera di Commercio con tutte le forze sociali sta cercando di portare avanti in una logica di sviluppo dellintero sud-est siciliano mettendo in sinergia le realt territoriali di Catania, Siracusa e Ragusa. Per la realt montana di Siracusa si pensa molto anche alla prossima programmazione 2014-2020 per dare un segnale concreto di quanto realmente serva alle forze economiche con lauspicio di scongiurare un cattivo utilizzo delle stesse e rapportarle alle reali esigenze espresse dagli opera-

vita di Quartiere

20 ottobre 2013, domenica

Intervento del parroco della chiesa di san Paolo, don Rosario Lo Bello in relazione alle destinazioni duso contemplate dal piano particolareggiato

Per la realt montana si pensa molto anche alla prossima programmazione 2014-2020 per dare un segnale concreto di quanto realmente serva

In foto, la notte nera a Palazzolo.

tori, esigenze che richiamano la necessit di creare una connessione forte tra agroalimentare di

80 milioni di euro per linfanzia I comuni siciliani si attrezzino

qualit, cultura e bellezze architettoniche e paesaggistiche, alla bioedilizia ed alle reti dimpresa.

I comuni siciliani si attrezzino subito per utilizzare gli 80 milioni di euro immediatamente disponibili per l'infanzia e per la non autosufficienza. Il commissario dell'ASP Zappia promuova un incontro con l'Assessore regionale alla salute Borsellino per fare il punto sulla sanit in provincia di Siracusa e nella zona sud. La gestione dell'acqua torni ad essere pubblica senza sacrificare l'occupazione attuale. Sono alcune delle indicazioni emerse nel convegno che si tenuto a Noto sul tema del welfare. A dare il benvenuto agli ospiti stato Santo Boscarino, segretario della Camera del Lavoro di Noto, che ha espresso la sua soddisfazione e il suo ringraziamento alla CGIL provinciale per aver scelto Noto come sede del convegno sul Welfare e dell'esposizione della mostra fotografica dei cento anni della CGIL di Siracusa. Boscarino ha anche sottolineato che, grazie all'impegno della CGIL e alla sensibilit dell'Amministrazione comunale, a Noto la qualit dei servizi sociali ancora soddisfacente. Boscarino ha anche annunciato che da Noto partir una forte iniziativa della CGIL per la ripubblicizzazione dell'acqua. Nell'aprire i lavori Paolo Zappulla, segretario generale CGIL Siracusa, ha affermato insieme al lavoro, il Welfare sar il tema su cui si concentrer l'impegno della CGIL, anche nel nostro territorio. Proprio mentre aumenta il disagio sociale e aumento la povert, diminuiscono la qualit e la quantit dei servizi alle persone. Su questi temi la CGIL intende aprire quindi una grande vertenza con le pubbliche amministrazioni della Provincia.

Puntare dunque sulla riapertura di un bando per aree a tassazione calmierata, le cosiddette Zone Franche Urbane, ribaltando il concetto di sostegno verso chi fa eccellenza e rete, dare sostegno al rapporto diretto tra scuola e lavoro nellottica di una formazione che propenda naturalmente al mondo del lavoro, a quel lavoro che determina una prospettiva di rilancio per lintera comunit. Ancora la rivitalizzazione di mestieri unici e che attraversano un trend di sviluppo della domanda anche con lintervento di fondi appartenenti alla programmazione 2007/2013 in fase di completamento. Le associazioni di categoria si sono impegnate e redigere un documento che tenesse conto anche delle proposte specifiche nei confronti dellente Comune, auspicando una concreta definizione del piano particolareggiato del centro storico in piena sinergia con tutti gli attori connessi al recupero dei tanti caseggiati di pregio e spingendo le realt zootecniche del territorio a sviluppare ancora una volta cooperazione per sfruttare con lungimiranza lopportunit del frigo macello comprensoriale.

al parroco della parrocchia di San Paolo Apostolo, in Ortigia, don Rosario Lo Bello, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. La visita agli ex conventi di Ortigia da anni in abbandono, anche a causa di lavori cominciati e non completati, ha riportato lattenzione su Ortigia e il nuovo piano particolareggiato del centro storico aretuseo. Da parroco di una delle pi antiche parrocchie del centro storico, in contatto quotidiano con quel resta dei vecchi siracusani, voglio esprimere alcune mie considerazioni. Dopo labbandono progressivo sino agli anni Settanta, lapplicazione della legge speciale, i fondi del post terremoto, una nuova attenzione dellAmministrazione e degli investitori hanno determinato, anche se a macchie di leopardo, il recupero di gran parte del patrimonio edilizio ed una nuova vitalit del centro storico, ma, nonostante la grande mole di risorse pubbliche e private investite, il processo di fuga della residenzialit non accenna ad invertirsi, anzi. Cio fallito una degli obiettivi della legge speciale. Gli abitanti continuano a diminuire e con esso anche tante attivit

Ortigia: A proposito degli ex conventi da anni in abbandono


economiche, sostituite da un proliferare di pizzerie, ristoranti e cosiddetti pub; una situazione che ha deformato la stessa identit di Ortigia, che la rende un deserto attraversato da gruppi turistici e che si affollano solo per alcune zone e solo nelle notti dei week end. Sempre pi villaggio turistico e sempre meno cuore della citt. Le ragioni di tale situazioni sono molteplici, dalla difficolt della vita quotidiana in Ortigia (trasporti, parcheggi, rarefazione dei negozi di vicinato, delinquenza) al fatto che molte unit immobiliari non rispondano alle moderne esigenze abitative, ai costi degli appartamenti, drogato da un mercato che vede competere i siracusani con persone che hanno acquistato in Ortigia la casa per le vacanze, o dal proliferare di strutture ricettive. Problemi sui quali lintervento della programmazione comunale determinante, con le previsioni del piano particolareggiato del centro storico, attraverso la programmazione di un corretto rapporto fra vani destinati alla residenza e ricettivit, e soprattutto con una adeguata politica di trasporto pubblico. Proprio per questo ho apprezzato gli indirizzi dettati dal Consiglio per la redazione del nuovo piano particolareggiato del centro storico aretuseo e la priorit che essi danno al problema del recupero della residenzialit, come, per la stessa ragione, andrebbero approfondite alcune dichiarazioni dellassessore Italia che vede come strada per il recupero dei grandi contenitori lintervento dei privati. Mi domando: per farne cosa? Altri alberghi di extralusso? Lesperienza del Palazzo delle Poste, con lo scempio del progetto architettonico, un precedente che non pu essere consentito si ripeta. Quegli edifici prestigiosi, in gran parte ex conventi, ebbero a ricevere gi un colpo letale con le trasformazioni postunitarie per adibirli ad uffici, caserme, scuole. Oggi si rischierebbe di assestare un ulteriore colpo deformante. Ma c una ragione pi profonda che dovrebbe spingerci ad rivedere queste soluzioni. Ortigia, popolata solo di alberghi e ritrovi per il tempo libero, sarebbe un corpo estraneo alla citt, finto, omologo a tanti altri, ed alla fine perderebbe la sua specialit ed il suo richiamo turistico. Credo che Ortigia non abbia bisogno di essere affidata solo alliniziativa privata, se non correndo il rischio di una bolla immobiliare che sarebbe causa di altro abbandono e degrado basti vedere quanti altri siracusani stanno abbandonando tuttora Ortigia e quanti truffatori e malviventi la popolano, rubando o aggredendo gli anziani e la gente normale. Ortigia per il suo carattere, per il suo ruolo nella citt, ha bisogno di spazi e servizi espositivi, culturali, museali, scuole e uffici. E in tal senso si correttamente pronunciato il Cga perch non consiglio con gli indirizzi per il piano particolareggiato del centro storico aretuseo: destinazione pubblica. Credo che anche come Chiesa dobbiamo porre a noi stessi il problema. La fede, le tradizioni, gli spazi sacri non vanno interamente musealizzati e fatti fruttare in tal senso. Ma forse bisogner ripensarne luso sulle indicazioni numerose fornite in questi mesi da papa Francesco. Le famiglie italiane impoverite non vanno necessariamente relegate in grigie periferie. Si potrebbero pensare per loro, per i loro figli, in Ortigia, alcuni spazi e certi servizi, se non proprio luoghi di accoglienza. Riguardo alla Amministrazione, capisco la paura di perpetuare labbandono, dopo i milioni di euro sprecati per interventi, mai completati, malamente programmati e malamente gestiti, per la mancanza oggi di fondi, nella crisi che ha investito leconomia e la finanza pubblica. Ma ritengo che progetti seri potrebbero trovare ancora finanziamenti anche dallEuropa, e che tanti contenitori devono avere una destinazione pubblica, prioritariamente culturale o espositiva o similare, se vogliamo che il nostro centro storico, come tantissimi in Europa, venga abitato dalla popolazione. Se ci sono privati che intendono investire per tali iniziative, ben venuti i finanziamenti privati, magari con concessioni a novantanove anni, ma per destinazioni conformi agli indirizzi dettati dal Consiglio. Solo in questo modo, credo, potremo salvare Ortigia e i siracusani dallabbandono e dal degrado. Cos si esprime il parroco della parrocchia di San Paolo Apostolo, dona Rosario Lo Bello sulla problematica degli ex conventi di Ortigia da anni in abbandono, anche a causa di lavori cominciati e non completati.

Con

Con la liquidazione dellasse ecclesiastico i beni della chiesa ai comuni

l'espressione liquidazione dell'asse ecclesiastico si indicano gli effetti di due leggi post-unitarie, e segnatamente il regio decreto 3036 del 7 luglio 1866 di soppressione degli Ordini e delle Corporazioni religiose (in esecuzione della Legge del 28 giugno 1866, n 2987), e la legge 3848 del 15 agosto 1867 per la liquidazione dell'Asse ecclesiastico. Nell'italiano ottocentesco fu usato il termine "eversione", che significa abbattere, rovesciare, sopprimere. La confisca di gran parte dei beni di propriet di enti ecclesiastici periferici determin una riforma centralizzatrice della Chiesa. Secondo Gianpaolo Romanato "nel giro di pochi decenni quella che ancora nella seconda met del Settecento era di fatto una federazione di Chiese nazionali si trasform in una compatta organizzazione internazionale, disciplinarmente e teologicamente sottoposta al Papa e agli organismi curiali. Roma divenne contemporaneamente fonte del potere, centro di elaborazione del pensiero teologico-canonistico, luogo di formazione del personale dirigente". Giancarlo Rocca nota che le leggi del 1866 e del 1873 non soppressero alcun Ordine religioso e nessun Ordine religioso scomparve a seguito di esse. Anche a livello periferico le associazioni religiose si riorganizzarono secondo le nuove forme giuridiche previste dalle leggi, dedicandosi a nuovi settori d'intervento.

10

20 ottobre 2013, domenica

Nellambito

della Stagione Concertistica 2013 relativa al 50 anniversario dalla fondazione, lAsam propone il Concerto del trio Degas (clarinetto, violoncello e pianoforte) in agenda per stasera, domenica 20 ottobre 2013 alle 19:00 presso il salone Carabelli (ex cinema Lux) di via Torres, 10. Il Trio Degas, costituitosi nel 2003 allinterno stesso del vivaio musicale dellOrchestra Giovanile Italiana, deve la sua formazione artistica e cameristica in modo particolare al Trio di Parma, con cui ha studiato per un triennio presso la Scuola di Musica di Fiesole, al M Alessandro Specchi, e al M Bruno Canino. I componenti del Trio, che poi collaborano

Ortigia: Concerto al Carabelli

Stasera alle 19,00 appuntamento con il trio musicale classico Degas

Citt: Una cartolina per Archimede


20 ottobre 2013, domenica

11

In foto, via Torres con lingresso del salone Carabelli. assiduamente con kio e Hong Kong), musicisti, sin dalle importanti orche- rivolgono una par- prime esibizioni in stre europee sot- te importante della pubblico, hanno to la direzione di loro vita musica- destato l'interesse maestri quali, fra le e professionale di numerose persogli altri, Riccar- allattivit cameri- nalit di rilievo del do Muti, Claudio stica. Spinti dalla panorama musicaAbbado, Kent Na- costante ricerca le italiano e intergano, Yury Temir- per la rivalutazio- nazionale. kanov, John Eliot ne del repertorio Il trio, insigniGardiner, Valery classico del trio to dalla Scuola di Gergiev e Georges con clarinetto, ac- Musica di Fiesole Pretre, esibendosi canto a curiosit e del Premio Panelle pi prestigio- forte interesse per olo Fioretti, si se sale del mondo la riscoperta di distinto in molte (Berlino, Vienna, capolavori dimen- rassegne e compeBasilea, Zurigo, ticati e nuove ope- tizioni nazionali e Parigi, New York, re di maestri con- internazionali. In Buenos Aires, To- temporanei, i tre musica il termine "trio" viene usato per indicare: un gruppo formato da tre strumentisti e/o cantanti che si esibiscono assieme e la relativa composizione musicale (detta anche Terzetto); la parte di una canzone in cui cantano tre cantanti; la parte centrale di una composizione ternaria (minuetto, scherzo). Il trio era originariamente suonato da tre soli esecutori, donde il nome. Nella musica classica la formazione pi consueta costituita dal trio con pianoforte (violino, violoncello e pianoforte). Durante il periodo barocco era molto pi diffuso il trio d'archi formato da due violini e violoncello, poi sostituito in epoca classica dal trio violino-violavioloncello.

Stavolta vi invito a sostare con la mente, solo per gli istanti necessari a leggere queste note, sullovvia ma autentica certezza che la nostra unica vita simile a un lampo, appena una briciola di tempo nella sconfinata eternit. Dovremmo prima convincere noi stessi, e poi gli altri, di essere soltanto degli ospiti temporanei nel nostro vetusto pianeta, per un tempo assolutamente limitato. Purtroppo non sar mai possibile concordare con alcuno la durata della nostra esistenza, ed irrealizzabile programmarne personalmente lepilogo. Quindi, saremo presenti quaggi soltanto per venti, quaranta, settanta, forse novantanni. Il nostro esclusivo credo, per, ci ha persuaso che sono veramente illimitati i nostri anni disponibili, mentre in effetti, sono proprio subordinati a un indubbio termine. Possiamo viverli come meglio ci pare, bruciandoli rapidamente fra ansie e tensioni, o lasciandoli scorrere con noncuranza, tanto alla fine dovranno pur ultimarsi. Raramente ci rode il dubbio se valga proprio la pena di affannarci a primeggiare, dispensando spallate in ogni direzione e accumulando beni che dovremo alla fine fatalmente consegnare a qualcun altro, soddisfatto di fregarsi le mani grazie al suo benefattore. Potremmo anche restare completamente inattivi, in balia della buona o della cattiva sorte, orchestrata per noi da altri sconosciuti esseri umani. Intanto facciamo dileguare per sempre tanti benedetti minuti, ore, giorni, mesi ed anni, sciupandoli stupidamente e magari chiedendoci perfino, con tanta faccia tosta, se li abbiamo veramente vissuti o no. La realt quotidiana, purtroppo, ci trova sempre insoddisfatti, e pronti a tentare delle continue evasioni. Perch non provare a manifestare pi chiaramente tutto il bene che vogliamo, a chi ci caro o particolarmente vicino? Purtroppo lindolente tesi del rimandare opprime sempre in noi laudacia di un gesto o di una parola opportuna. Siamo soltanto capaci di esternare, talvolta indirettamente, dei prudenti elogi ai destinatari del nostro affetto, magari condividendoli con chi non li conosce per nulla. I troppi struggenti epitaffi, sulle tombe dei camposanti, testimoniano agli estranei di passaggio e per uninutile eternit terrena, tutto il bene nutrito ma mai dimostrato a chi avrebbe apprezzato, ricambiandole di certo almeno con un tenero sorriso, che certe frasi fossero state anche solamente accennate. Forse proprio a noi mancata troppo spesso la serenit per porgere i nostri sorrisi inespressi. Ma lefficace Carpe diem di Orazio, quel raro attimo fuggente, dovrebbe stimolarci a salire decisamente su quellinconsueto pullman che forse non passer pi per la nostra strada, lasciandosi poi rincorrere vanamente. Che vero peccato avere imbavagliato tante nostre belle parole mai pronunciate, che attendono ancora di sostituire certi inutili silenzi.

Quelle parole mai pronunciate

LAssociazione cultu-

Nella sua stessa opera una delle massime vette raggiunte dalla scienza del mondo antico

Iniziativa dellassociazione culturale Archisir per commemorare il genio siracusano

rale - scientifica Onlus ArchiSir ha sede a Siracusa in Via Barrafranca n 18 (presso lAssociazione Culturale Arenario , Ente gestore del Tecnoparco Archimede). Lesperienza collaborativa maturata negli anni dai soggetti aderenti allAssociazione Temporanea di Scopo ArchiSir con il Progetto Archimede, lanciato a Siracusa i l 14 marzo del 2011 con il Pigreco Day che viene celebrato da tanto tempo in tutto il mondo, ha permesso di conseguire ottimi risultati nel recupero delle antiche radici storico - culturali scientifiche di Siracusa e, in particolare, con la promozione della figura di Archimede primo genio universale nel rilancio della cultura scientifico-tecnologica che riveste un ruolo centrale per il progresso e lo sviluppo culturale ed economico della nostra citt. I partners - promotori di ArchiSir (il tecno-parco detto di Archimede) di Siracusa, sono la

Rete Scuole Siracusa, lAssociazione Fondazione Archimede di Siracusa, lIstituto Nazionale di Fisica Nucleare di Catania, la Facolt di Architettura di Siracusa - Universit agli Studi di Catania, Lions Club Siracusa Eurialo, Siracusa 3D Reborn, lAssociazione Stupor Mundi Siracusa, lAssociazione Arenario, Morrone Editore, lIstituto Istruzione Secondaria

Superiore Filippo Juvara, lAssociazione Scuola Italica, lAssociazione culturale Diapason Studio, etc.) si sono costituiti in Associazione Temporanea di Scopo il 15 novembre 2012 al fine di pianificare azioni sinergiche atte a promuovere il radicamento della cultura scientifico-tecnologica nel territorio e, in particolare, le celebrazioni dellAnno Archimedeo 2013, in occasione del

XXIII centenario della nascita del Archimede, icona della scienza, eroe della Patria e patrimonio culturale immateriale dellumanit. Per il perseguimento della propria mission il 12 dicembre 2012 lAssociazione ArchiSir ha stipulato con il Comune di Siracusa un Protocollo dIntesa per la promozione dellAnno Archimedeo 2013 al fine di operare sinergicamente con le

istituzioni del territorio nella promozione e diffusione della conoscenza della figura di Archimede e della citt di Siracusa, la sua Patria, riconosciuta dallUnesco patrimonio dellUmanit. L'opera di Archimede rappresenta uno dei punti massimi dello sviluppo della scienza nell'antichit. In essa, la capacit di individuare insiemi di postulati utili a fondare nuove teorie si unisce con la potenza e originalit degli strumenti matematici introdotti, con un interesse maggiore verso i fondamenti della scienza e della matematica. Plutarco racconta infatti che Archimede fu convinto dal re Gerone a dedicarsi agli aspetti pi applicativi e a costruire macchine, di carattere principalmente bellico, per aiutare pi concretamente lo sviluppo e la sicurezza della societ. Archimede si dedic alla matematica, alla fisica e all'ingegneria, in un'epoca in cui le divisioni fra queste discipline non erano nette come oggigiorno.

Evento in agenda fino a giorno 27 per la promozione della forza armata nei luoghi di maggiore radicamento

Fino al 27 ottobre 2013 si svolge

Ottobre blu insieme alla marina militare

a Chioggia la manifestazione Ottobre Blu, organizzata dallAspo Azienda Speciale per il Porto di Chioggia della Camera di Commercio di Venezia, con il patrocinio della Marina Militare, la collaborazione dellAssociazione Nazionale Marinai dItalia e del comune di Chioggia con lo scopo di promuovere la realt marinaresca legata alla citt. La manifestazione mette in evidenza il mondo marinaresco in un percorso che coinvolge il sociale, la cultura, lo sport, larte e limprenditoria. La costante presenza della Marina Militare in tutte le edizioni ha consentito di conoscere la realt della Forza Armata e del mare. Protagonista della quinta edizione 2013 di

Ottobre Blu il mondo dellimmersione con il tema Immersione, Idrografia e Idraulica: per conoscere il mondo in cui viviamo. Per celebrare il tema di questanno

la Marina Militare sar presente con i palombari del Comsubin - Comando Subacquei e Incursori sempre pronti a operare sia in attivit militari che civili, come per il naufragio

della Costa Concordia e nella tragedia di Lampedusa. Tra gli eventi in programma, unattivit dedicata ai bambini di et compresa tra i 4 e i 13 anni, con lobiettivo di far conoscere loro il mondo sommerso. I bambini avranno lopportunit di unimmersione protetta, con i palombari della Marina, e la possibilit di conoscere lambiente subacqueo e i suoi misteri, vivendo unesperienza unica nel suo genere. La Marina Militare presente con la fregata Euro, il sommergibile Pelosi, i Palombari, il Centro Mobile Informativo, la Banda Musicale, le unit e gli equipaggi della Sezione Velica. Far sosta nel porto di Chioggia anche la nave Aretusa dellIstituto Idrografico della Marina Militare.

12

La legge di stabilit stata unoccasione in parte mancata, con scelte non allaltezza della lunghezza e gravit della crisi. E con un beneficio fiscale estremamente ridotto, che esclude lavoratori autonomi e piccole imprese per offrire ai soli 15,9 milioni di lavoratori dipendenti interessati dallintervento (il 38% del totale dei contribuenti) sgravi medi di 8 euro al mese. Cos Confesercenti calcola limpatto dellaumento della detrazione dimposta previsto dal ddl stabilit. Il testo di legge non prevede la scossa necessaria per la ripresa: non taglia le spese, non rianima i consumi, non spinge verso la creazione di nuova occupazione. Insufficiente lintervento per le PMI: nel commercio e nel turismo le imprese continuano a sparire al ritmo di 200 cessazioni al giorno, a fine 2013 avremo superato le 70mila chiusure. Si tratta di unoperazione che si caratterizza per la discriminazione fra tipologie di reddito, con unodiosa penalizzazione a danno del lavoro autonomo, dei professionisti e delle piccole imprese, nonostante la grave difficolt che stanno attraversando. Inoltre, lintervento esclude da ogni beneficio gli incapienti, i contribuenti troppo poveri per fruire delle detrazioni dimposta, e i 15 milioni di pen-

Rubrica settimanale a cura della Confesercenti di Siracusa


un rilancio della domanda interna quindi praticamente inesistente. Rete Imprese Italia: oneri impropri e fisco iniquo fanno salire il prezzo della bolletta energetica per le piccole e medie imprese Leccessivo costo dellenergia soffoca le micro, le piccole e le medie imprese, che non possono continuare a sostenere il peso dei sussidi incrociati e delliniqua distribuzione del carico fiscale. E in gioco la loro competitivit. E in gioco la loro sopravvivenza. Lo ha affermato Ivan Malavasi, presidente di Rete Imprese Italia, intervenendo alla Indagine conoscitiva sui costi dellelettricit e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese indetta dalla 10a Commissione Industria del Senato. E noto che la bolletta energetica in Italia tra le pi pesanti dEuropa ha sottolineato Malavasi e ci dovuto soprattutto a un mercato liberalizzato ma non efficiente, a una fiscalit energetica elevata, al crescente peso degli oneri generali di sistema. In particolare, sul fronte dellelettricit, i prezzi del mercato libero risultano pi alti del 20% rispetto a quelli del mercato tutela-

Confesercenti: dalla legge di stabilit benefici insufficienti a far ripartire i consumi. Ignorati i lavoratori autonomi e piccole imprese
20 OTTOBRE 2013, DOMENICA

Il testo di legge non prevede la scossa necessaria per la ripresa: non taglia le spese, non rianima i consumi, non spinge verso la creazione di nuova occupazione
to. Non solo. Sulle piccole e medie imprese grava il 74% della contribuzione agli oneri di sistema, vale a dire circa 10 miliardi sui 13,7 miliardi complessivi. Infine, le grandi imprese energivore, a fronte di consumi elettrici pari al 18% del totale nazionale, contribuiscono al gettito fiscale per appena il 3% mentre per gli altri consumatori la tassazione sei volte tanto. Nel settore del gas ha aggiunto Malavasi Rete Imprese Italia evidenzia che lassenza di una vera Borsa Gas ha di fatto penalizzato le imprese a minor consumo, che pertanto rimangono ancorate a prezzi mediamente pi alti rispetto alle concorrenti europee. Come se non bastasse, la recente rimozione dei meccanismi di tutela del prezzo espone le imprese a nuovi aumenti dei costi. Rete Imprese Italia chiede allora ha affermato Malavasi che, in attesa di provvedimenti strutturali e complessivi, lattenzione del Governo e del Legislatore si concentri con urgenza su chi ingiustamente penalizzato, alleggerendo lattuale aggravio. Nel lungo periodo, bisogna rivedere complessivamente il sistema impositivo, correggendo limpostazione attuale che premia chi pi consuma e penalizza chi risparmia e

20 OTTOBRE 2013, DOMENICA

13

sionati. Ossia, quei 25 milioni circa di contribuenti che pi soffrono la crisi e che avrebbero tradotto in consumi e in aumento della domanda interna i benefici fiscali oggi negati.

Esclusi anche i lavoratori dipendenti con reddito oltre i 55 mila euro, che sono circa 1 milione. In conclusione, i soggetti che potranno fruire dellaumento delle detrazioni

dimposta saranno solo 15,9 milioni, ossia circa il 38% dei contribuenti. La possibilit che laumento delle detrazioni possa tradursi in una ripresa dei consumi e in

investe in efficienza. Occorre, inoltre, persistere nellattivit di potenziamento delle infrastrutture che consentono lingresso del gas in Italia, in quanto la diversificazione delle fonti di approvvigionamento e una gestione pi efficiente del gas stoccato rappresen-

tano ha concluso Malavasi lunica via per garantire, in futuro, approvvigionamenti di gas sicuri ed economici. Concessioni balneari: salta la riforma. Ancora una volta disattese le promesse del Governo

Il disegno di legge sulla stabilit adottato dal Consiglio dei Ministri nulla dispone circa la soluzione dei problemi riguardanti le concessioni demaniali marittime, al contrario di quanto anticipato ufficialmente e formalmente dal Sottosegretario di Stato al Ministero dellEconomia e delle Finanze Pier Paolo Baretta nellincontro del 26 settembre scorso. Cosa ancora pi preoccupante che nessun provvedimento sia stato adottato per quanto riguarda le circa 350 imprese che, a causa di canoni pertinenziali insopportabili, sono sullorlo del fallimento essendo ormai scaduta la moratoria a suo tempo concessa. Ci sta determinando nella categoria delusione ed amarezza per una assenza che viene interpretata come una cedevole e inopinata inversione da parte del Governo su una proposta avanzata

dallAutorevole suo rappresentante. A questo si aggiunga la mancanza di informazione preventiva, cos come assicurato, nei confronti di 30 mila piccole imprese che attendono con ansia soluzioni, (per quanto riguarda i pertinenziali siamo ormai oltre la disperazione), che riguardano il futuro di cos tante famiglie, e che da diversi anni continua a causare il blocco di ogni tipo di investimento e innovazione. Per tutto quanto sopra esposto, SIB/FIPE Confcommercio, FIBA Confesercenti, CNA Balneatori, Assobalneari Italia Confindustria e OASI Confartigianato chiedono al Sottosegretario Baretta e alle forze politiche pi direttamente coinvolte nella proposta governativa: a) una nuova moratoria che riguardi il pagamento dei canoni pertinenziali, cos da evitare che si concretizzino le iniziative e i provvedimenti gi in corso, o in avvio, che porterebbero queste imprese al fallimento o, comunque, alla revoca delle concessioni; b) un incontro urgentissimo al fine di conoscere, a questo punto, quali sono i provvedimenti e in che tempi il Governo intende adottarli per la soluzione delle annose problematiche del settore anche per fare chiarezza sulla ridda di indiscrezioni che tanto allarme suscitano nella categoria, avvertendo che nulla potr essere accettato dai balneari senza che sia stato concordato. segue/2

Dalle 9,00 di stamani, e per lintera giornata, lapertura degli stand deputati alle degustazioni gastronomiche delle specialit tipiche del territorio ibleo.

14

20 ottobre 2013, domenica

Palazzolo: Seconda giornata per lagrimontana acrense


i seguito gli appuntamenti annotati in agenda in occasione dellAgrimontana 2013, che stasera chiuder i battenti: XVIII mostra mico-naturalistica Akrense; mostre dellartigianato di qualit, della gastronomia, dei prodotti tipici del comprensorio Ibleo; mostra degustazione Isola dei sapori dimenticati e mostra fotografica Iblei da scoprire a cura dellassociazione Natura Sicula. Mostra Mercato dellAntiquariato, Museo dei Viaggiatori - Palazzo Vaccaro, Via Maestranza, 5 . I dolci della solidariet a cura di: Lions, Rotary, Fidapa, Federcasalinghe, Centro sociale anziani. Al mulino ad acqua Santa Lucia di valle dei mulini visite guidate dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:00: Laboratori didattici alle 10:00, 11:00, 12:00, 15:30 e 16:30: Attivit didattica e ludica per i bambini: "Un giorno da piccolo mugnaio". Degustazione prodotti enogastronomici (ingresso 3 euro). Servizio navetta dal piazzale antistante il cimitero. La giornata di apertura dellevento ha assistito agli appuntamenti di segui-

to elencati. Presso il palazzo municipale (aula consiliare) "La filiera delle carni iblee: esempi di gestione di un frigomacello e certificazione di qualit" giornata informativa a cura della Soat di Palazzolo Acreide. Fra piazza del Popolo, corso Vittorio Emanuele e via Duca dAosta linaugurazione delle mostre,

lapertura degli stands e linizio delle degustazioni gastronomiche. Infine, in via Duca dAosta, intrattenimento musicale con I Love Sicily Domenica 20 ottobre (oggi). Presso la scalinata della chiesa di San Sebastiano installazione di pane a cura dei fornai di Palazzolo e dellassocia-

zione Pro Mend Fra piazza del Popolo, corso Vittorio Emanuele e via Duca dAosta, dalle 9,00 e per lintera giornata - apertura degli stands per le degustazioni gastronomiche Alle 9,30, in piazza del Popolo, raduno per la visita guidata allottocentesca villa comunale di Palazzolo Acreide, a cura dellassociazione Natura Sicula (guida Fabio Morreale: tel. 3288857092). Alle 10,30 a palazzo di Citt, presso laula consiliare "La Zootecnia e la filiera delle carni nella nuova programmazione 2014/2020; giornata informativa a cura della Soat di Palazzolo Acreide. Alle 16,00 spettacolo di animazione. Alle 18,00 in piazza del Popolo, lAntica Compagnia Opera dei Pupi della Famiglia Puglisi propone la sua performance in Ruggero di Risa a cura dellUnione dei Comuni Valle degli Iblei. Tradizione e innovazione per un evento importante per il turismo palazzolese, nato e incrementato grazie alla collaborazione con gli imprenditori e i consorzi che unendo le proprie forze e specificit garantiscono il successo delliniziativa, che rappresenta un appuntamento centrale per leconomia del paese, per lartigianato, il commercio e lagroalimentare. Durante lAgrimontana protagoniste saranno le specialit gastronomiche realizzate dai produttori e basate sulla genuinit dei prodotti locali come la salsiccia, i formaggi, i funghi, il tartufo di Palazzolo amalgamati in speciali ricette antiche.

SPORT Siracusa
Ricordate il famoso film di Massimo Troisi Ricomincio da tre? Bene , il Siracusa ricomincia invece da. otto. Tanti quanti sono i punti fin qui raggranellati e che costituiscono oltre al piccolo tesoretto, bene o male accumulato, anche il punto dal quale si deve ripartire dopo lincerto inizio che ha portato allesonero di Pidatella. Tutti concordi quindi almeno sul punto che il vero campionato per il Siracusa ricomincia oggi. Con i soliti buoni propositi del primo di giorno di scuola e con quelli pi solidi e pi fieri del nuovo maestro, quel Pippo Strano che come attivit primaria svolge quella di insegnante di educazione fisica e che a tempo perso e con alterne fortune si dedica al calcio. Il suo per la verit un ritorno dopo dodici anni di assenza dalla panchina azzurra, una panchina che

20 ottobre 2013, DOMENICA

15

Di scena due squadre che hanno avuto un inizio sofferto e travagliato ma che mirano a risalire la corrente Nel Siracusa si profilano novit di modulo e di strategie
Le probabili formazioni
Acireale 1946 (4-4-2) All. Antonio Germano Ammendola Micalizzi Manganaro La Marca Alterio Pollino Piccirillo Fichera Tomaselli Nwgwe Okolie Mastrolilli Bufalino Bonarrigo Montalbano Napoli Calabrese Pirrotta Matinella DAngelo Peluso Fornoni Siracusa (4-2-3-1) All. Pippo Strano Arbitro : Stefano Frasca (Ragusa) Ass. Gargano e Lambiase (Palermo non ha dimenticato e sulla quale si detto onorato di poter ritornare. Certo una settimana scarsa poco o niente per poter cambiare le carte in tavola e presentarsi al Tupparello di Acireale con velleit di vittoria, sia per gli evidenti segni di ripresa dimostrati dagli acesi nelle ultime due domeniche che per i tempi in verit assai ristretti perch il Siracusa possa aver assimilato gli eventuali nuovi schemi che potrebbero essere sintetizzati da un cambio di modulo. E quale potrebbe essere lipotesi pi accreditata per un nuovo schieramento se non il passaggio dal 4-4-2 ad un possibile 4-2-3-1, modulo peraltro prediletto da Pippo Strano? Solo che il 4-2-3-1 che consente di difendersi con almeno sette uomini e di attaccare in quattro, presuppone due esterni settepolmoni di centrocampo in grado di rientrare a difesa delle rispettive fasce. Il Siracusa due buoni esterni, in effetti, ce li ha , ma non con queste caratteristiche. Dispone per di due elementi, Bufalino e Bonarrigo in grado con le loro capacit di superare il diretto avversario e creare superiorit numerica in una zona di importanza strategica. La chiave di volta della partita di oggi al Tupparello sar comunque quella di riuscire a superare il raddoppio

Al Tupparello un derby dal sapore antico


di marcature che Nino Germano ha predisposto su Mastrolilli e Bonarrigo, avvicinarsi il pi e possibile alla porta di Linguaglossa e difendere leventuale vantaggio dalle incursioni dellivoriano Nwgwe e del nigeriano Okolie, chiudendo gli spazi davanti a Massimo Fornoni che Pippo Strano rivorrebbe a guardia della rete, schierando pur con qualche rischio, Pirrotta a sinistra dello scacchiere difensivo. Ma fra il dire e il fare ci sar di mezzo un Acireale intenzionato a dare continuit al suo buon momento. Bisogner solo capire se gli azzurri col cambio di guida tecnica sono riusciti a recuperare qualcosa, almeno sul piano dellautostima e della consapevolezza dei propri mezzi. Che non sono molti. Ma che non sono neanche pochi. Armando Galea

Fra granata e azzurri allinsegna di una vecchia e stuzzicante rivalit

Con le verifiche sportive e tecniche di ieri pomeriggio, scatta ufficialmente la trentaduesima edizione della Coppa Val DAnapo-Sortino. La gara, alla quale parteciperanno 143 piloti di auto moderne e storiche, si disputer oggi con partenza alle 9.00. Una cronoscalata che promette emozioni e che stata ufficialmente presentata questa mattina in conferenza stampa nel salone di rappresentanza dellAutomobil Club di via Foro Siracusano a Siracusa. A prendere per primo la parola stato il presidente provinciale dellAci, avvocato Pietro Romano. Fare in modo che questa gara si disputasse ha detto ai giorna-

Rally. Al via la 32^ edizione della Coppa Val D'Anapo-Sortino. Avv. Romano: Il nostro stato uno sforzo enorme
listi presenti non stato semplice. Il nostro stato uno sforzo enorme, ma la manifestazione doveva essere fatta e la stiamo facendo. Problemi soprattutto di natura economica avevano quasi indotto gli organizzatori a gettare la spugna. La nostra una provincia dormiente. Capisco la crisi e le difficolt ha proseguito Romano ma le forze economiche stentano a rendersi conto che questo avvenimento d grande visibilit e ha ricadute positive sul territorio. Siamo stati abbandonati dagli sponsor ed solo grazie allintervento del Comune di Sortino e al contributo fornito da Regione e Provincia che la gara potr farsi. Ringrazio, a questo proposito il sindaco Vincenzo Buccheri, ma anche lex presidente della Provincia Nicola Bono, che ha fatto in modo che quanto deliberato per la gara dello scorso anno, che poi non si fatta, non andasse perduto. Mi sarei aspettato maggior vicinanza da parte dei privati, questo purtroppo non accaduto. Uno sfogo in piena regola quello di Romano, che parla della cronoscalata come di una gara di bellezza unica per il territorio che attraversa. E importante per muoversi per tempo e questa una critica che rivolgiamo a noi stessi. Abbiamo organizzato la gara in tre settimane, dal prossimo anno non dovr pi essere cos. Dopo i ringraziamenti di rito, il sindaco di Sortino, Vincenzo Buccheri, ha avuto parole di elogio e riconoscimento anche per i tanti suoi concittadini 2che, volontariamente, hanno aiutato gli organizzatori a preparare il tracciato, ripulendolo e bonificandolo di tutto punto. Mi associo ha continuato allo sfogo dellavvocato Romano, anche se oggi siamo soddisfatti per essere riusciti ad allestire la gara. Limpegno dellAmministrazione stato notevole. Lo scenario quello stupendo della Valle dellAnapo: da un lato gli agrumeti,

dallaltro lo sfrecciare delle macchine. Sar uno spettacolo!. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il presidente della commissione sportiva Sergio Imbr (nel 2000 in Sicilia cerano 15 cronoscalate, ora ne sono rimaste solo due e la nostra fra queste. Sono orgoglio ma anche un po triste per la situazione di crisi che attanaglia il mondo dei motori. La Sicilia ha il maggior numero di licenziati Csai e questo deve farci meditare), la direttrice dellAci, dottoressa La Mattina ed il geometra Francesco Tin, in rappresentanza della Provincia regionale di Siracusa.

16

20 ottobre 2013 DOMENICA