Sei sulla pagina 1di 4

Componenti Elaboratore (Von Neumann)

Il processore è costituito da quattro elementi funzionali fondamentali:


1. Unità centrale CPU
2. Memoria centrale
3. Unita di Imput/Output I/O
4. Bus di sistema

I Bus
I bus sono dei cavi multipli che servono per far comunicare tra loro i vari componenti dell’elaboratore. I bus si
dividono in tre tipi:
1. Bus dei dati
2. Bus degli indirizzi
3. Bus di controllo

Il bus dei dati è un tipo di connettore bidirezionale (poiché i dati devono scorrere in ambo i sensi), formate da un
numero di linee che varia da elaboratore a elaboratore ( 32 bit due byte in una sola istruzione), che serve a far
viaggiare i dati tra le tre componenti principali.
Il bus degli indirizzi è un tipo di connettore unidirezionale, il numero di linee dipende dalla memoria (16 bit 216
locazioni)e serve per trasmettere il contenuto del registro indirizzi alla memoria centrale.
Il bus di controllo è un tipo di connettore unidirezionale e serve al processore di inviare al I/O e alla memoria
centrale dei comandi.

Registri
Sono memorie ausiliari in grado di memorizzare più bit alla volta e restituire l’informazione memorizzata per un
successivo utilizzo. Possono essere di due tipi: parallelo, che interessa tutti i bit contemporaneamente e seriale, un bit
alla volta. Nell’interni dell’elaboratore si trovano diversi registi ognuno con un compito specifico.
Il clock
Serve per sincronizzare tutte le operazioni da effettuare, è un temporizzatore di tutti i circuita che emette una serie di
impulsi a frequenza regolare: a ogni scatto di clock viene inviato un segnale . Il tempo che trascorre tra il verificarsi
di due colpi di clock successivi si chiama ciclo di clock. Invece la frequenza o velocità di clock è il numero di colpi di
clock che vengono eseguiti in una determinata unità di tempo. L'unità di misura usata è l'hertz, ovvero il numero di
cicli di clock eseguiti in un secondo. Poiché i clock sono in genere molto veloci, si usano comunemente i multipli
kilohertz (Khz), megahertz (Mhz) e gigahertz (Ghz) per indicare mille, un milione e un miliardo di cicli al secondo.

Il Processore CPU
E’ una unità molto complessa che serve per leggere le istruzioni e i dati dalla memoria ed eseguire le istruzioni. E’
formato da:
• Il registro Program Caunter(PC)
• Il registro delle istruzioni (IR)
• I registri accumulatori
• Il registro di stato
• L’unità di controllo (CU)
• L’unità aritmetica logica (ALU)
• Un codice operativo
• Degli indirizzi operandi

Il Program Caunterun è un registro della CPU la cui funzione è quella di conservare l'indirizzo di memoria della
prossima istruzione da eseguire.
Il registro delle istruzioni contiene l’istruzione da eseguire.
I registri accumulatori servono per depositare temporaneamente i dati
I registri di stato che contiene informazioni sullo stato del sistema

Le Unità di controllo CU
E’ un unità che controlla e coordina l’attività della cpu in particolare è responsabile della codifica e
dell’interpretazione delle istruzioni, generando opportuni segnali agli organi esecutivi. L’unità di controllo esegue
l’istruzioni in tre fasi:
1. Fetch
2. Decode
3. Execute

Fetch; si accede alla prossima istruzione(con l’indirizzo prelevato dal registro pc) portandola dalla memoria al
registro di stato
Decode: in base al codice operativo immesso registro di stato si decodifica il tipo d’istruzione da eseguire
individuando le se lunghezze
Execute: Si esegue l’istruzione

Unità aritmetica-logica ALU


E’ formata da un insieme di circuiti elementari in grado di eseguire operazioni aritmetiche elementari: addizione,
sottrazioni, decremento, incremento, moltiplicazione, divisione, gli scambi dati tra registri e le operazioni di
confronto. Per poter compiere le sue funzioni, l’ALU si avvale di:
• Una rete logica costituita da un insieme di circuiti elettronici elementari che conseguono di ottenere le
operazioni aritmetiche e logiche
• Uno o più registri accumulatori, che servono, per immagazzinare gli operandi delle operazioni da eseguire
e per contenere i risultati parziali di operazioni.
• I registri di stato, che servono a fornire e memorizzare informazioni relative all’esito dell’ ultima
operazione aritmetica-logica eseguita; queste informazioni, di tipo binario, occupano un bit e sono chiamate
flag di stato. Attraverso al tipo di flag ottenuto il cpu deciderà l’operazione da compiere.
La memoria centrale
E’ quella del calcolatore dove viene temporaneamente conservato il programma durante la sua esecuzione con tutte le
informazioni necessarie all’esecuzione stessa. Quindi contiene tutta l’informazione che deve essere elaborata dal
CPU. La capacità di memoria si misura in byte e nei sui multipli:
Simbolo In bit In Byte In potenza di 2
1 b (bit) 1 1/8
1 B (byte) 8 1
1 KB ( kilobyte) 8.192 1.024
1MB (megabyte) 8.388.608 1.048.576
1 GB (gigabyte) 8.589.934.592 1.073.741.824
1 TB (terabyte) 8.796.093.302.400 1.099.511.628.000

La memoria centrale è architettata così:


• L’insieme delle celle che costituiscono la memoria
• Il MAR che contiene l’indirizzo della cella a cui accedere
• Il MBR che contiene l’informazione che è stata letta o deve essere
scritta
della memoria centrale
• Il decodificatore di indirizzi che selezione tra tutte le celle quella
segnalata dalla MAR

Le fai di lettura e scrittura, dette cicli di scrittura avvengono cosi:


• Lettura: viene collocato nel MAR l’indirizzo di locazione da leggere, viene letta l’informazione e indirizzata
nel MBR.
• Scrittura: l’informazione viene inviata al MBR, l’indirizzo dell’informazione viene inviato nel Mar, viene
scritta l’informazione e inviata all’MBR

Tipi di memoria
• RAM: una delle memorie centrali più importanti, di tipo volatile sia scrivibile che leggibile ed è la memoria
in cui vengono caricati i dati che devono essere utilizzati dal calcolatore per elaborare. Sostanzialmente le
memorie RAM si suddividono in DRAM (dinamiche) e SRAM (statiche).
• ROM: è una memoria non volatile solo leggibile, presente sulla scheda madre, che, solitamente, contiene le
istruzioni che la CPU deve caricare per consentire l'avvio del sistema e le routine di base che prendono il
nome di BIOS.
• PROM: simili a rom, però sono scrivibili direttamente dall’utente una sola volta con un' apparecchiato
speciale.
• EPROM: simili alle prom ma al contrario delle prole eprom possono essere totalmente cancellata (per un
numero limitato di volte) e riprogrammate a piacimento.
• EAROM: sono memorie che possono essere sia lette(breve tempo) che scritte(tempi più lunghi).

Memorie ausiliari: memorie aggiuntive che non fanno parte integrante della macchina. Esse sono in grado di
conservare informazioni in modo permanente e si distinguono in:

• Memorie magnetiche sequenziali: memoria di accesso sequenziale, composti da fettucce di nastri


magnetizzabili e gestiti dalle unità a nastro (che dispongono della testina lettura/scrittura). I nastri magnetici
consentono solo un accesso sequenziale ai dati (cioè è necessario leggere tutti i dati precedenti prima di
accedere ad un certo dato).
• Dischi magnetici: memorie ad accesso diretto, composti da uno o più dischi (i disk pack) ricoperti di
materiale ferromagnetico, vengono "letti e scritti" (cioè su questi dischi vengono salvati e recuperati i dati)
mediante un braccio mobile dotato della "testina di lettura/scrittura". I dati vengono trasferiti ai dischi
magnetici tramite un buffer nella memoria centrale ed occupano successive posizioni lungo le tracce, sotto
forma di differenti stati di magnetizzazione. I settori dei dischi vengono letti e scritti interamente utilizzando il
numero della superficie, della traccia e del settore.Di questa categoria fanno parte ad esempio gli hard disk e i
floppy disk (realizzati con materiale plastico flessibile).

• Memoria ottica: memorie composte da materiale riflettente ricoperto da una sostanza protettiva, dove
l'informazione viene registrata realizzando modificazioni della superficie riflettente e viene letta mediante un
raggio laser che riscontra le irregolarità della superficie riflettente. I dischi ottici sono senza dubbio i supporti
di memoria secondaria più diffusi: ne esistono di vari tipi, alcuni riscrivibili (cioè una volta scritti possono
essere riscritti nuovamente,erasable) e non riscrivibili (una volta immagazzinati dei dati sul disco, questo non
è più riscrivibile con altri dati). Fanno parte di questa categoria i CD, i CD-ROM, WORM e i DVD.

• Memorie cache: memorie volatili molto veloci che possono che possono contenere una quantità limitata di
dati. Esse a volte vengono utilizzate a posto della Ram poiché più veloce

Imput/Output

Interfaccia di I/O: servono per ottenere un collegamento efficiente tra CPU e elementi esterni. Dono dotate di :
• Registro dati per scambiare dati con la periferica: passa i dati alla memoria i quali la passa alla cpu che li
elabora attraverso l’ ALU
• Registro comandi: per impartire e ricevere comandi dalla cpu (attraverso degli indirizzi)
• Registro di stato: per conoscere sempre lo stato di esse

Periferiche Imput:
• Tastiera: serve per impartire ordini in un linguaggio a noi comprensibile, e far partire dei programmi
• Scanner: serve per trasformare le immagini cartacee in un formato elettronico
• Web-cam: piccola telecamera che si interfaccia direttamente al pc
• Videocamera digitale: acquisizione video
• Macchine fotografiche digitali: acquisizione immagini
• Microfono: acquisizione segnale audio
• Mouse: permette di far muovere il cursore( ottico, normale)
• Tavoletta grafica: realizzazione disegni tramite pc
• Joystick: permette di far muovere cursore (videogiochi)
• Penna ottica: dare coordinate punto
• Track ball: simile a mouse ma con pallina superiore
• Lettore codice barre: lettura codici
Periferiche Output:
• Video: visualizzare dati visivi (pixel)
• Stampante: visualizzare dati cartacei ( seriali, getto inchiostro, ago, laser)
• Casse acustiche: ascoltare suoni
• Sintetizzatore vocale
• Videoproiettori: proiettare immagini
Periferiche Imput/Output
• Terminali(video associato a stampante)
• Modem: trasformare dati analogici in digitale o dati ISNF(anche se digitali)
• Video touch sceen: schermo su cui si indica direttamente il punto di interesse toccandolo
• Smart-phone: telefoni per pc