Sei sulla pagina 1di 4

Aggiornato al 03/01/2011

FOGLIO INFORMATIVO
ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

SERVIZIO CASSETTE DI SICUREZZA


INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Bergamasco Spa Largo Porta Nuova, 2 - cap 24122 Bergamo (BG) Telefono: 800 024 024 Fax: 0321.39.39.73 Sito internet : www.creberg.it E-mail: contattaci@bancopopolare.it Iscrizione all'Albo delle banche presso Banca dItalia: n 8100

CHE COSE IL SERVIZIO CASSETTE DI SICUREZZA Con il servizio cassette di sicurezza la Banca mette a disposizione del cliente un contenitore (la cosiddetta cassetta di sicurezza), collocato in appositi locali dotati di chiusure ermetiche e/o di dispositivi di allarme, del quale la banca garantisce lintegrit. Nella cassetta di sicurezza il cliente pu introdurre valori ed oggetti vari (gioielli, valori, documenti importanti, etc.). Tuttavia, vietato immettere nella cassetta cose che possano costituire pericolo di qualsiasi genere o comunque possano arrecare danno, pregiudizio o disturbo. Il cliente pu effettuare depositi, ritiri o semplici controlli dei beni riposti nella cassetta secondo le modalit contrattualmente pattuite con la Banca. Il cliente tenuto a dichiarare, a richiesta della Banca, il massimale assicurativo adeguato a coprire il rischio della Banca stessa per il risarcimento dei danni che dovessero eventualmente derivare al cliente dalla sottrazione, dal danneggiamento o dalla distruzione delle cose contenute nella cassetta. Le cassette di sicurezza sono coperte gratuitamente da assicurazione fino ad un massimale di 10.329,14 che pu essere integrato dal cliente con pagamento di un premio aggiuntivo. Il canone di locazione delle cassette, nonch le altre eventuali spese, sono regolati anticipatamente in contanti o con addebito in conto corrente, se presente. Principali rischi (generici e specifici) Tra i principali rischi, vanno tenuti presenti: la Banca risponde verso il cliente per lidoneit e la custodia dei locali e per lintegrit della cassetta, salvo il caso fortuito (art.1839 cod.civ.) e in ogni caso nei limiti del valore comprovato ed obiettivo, ad esclusione di ogni valore di affezione; la Banca non risponde per eventuali danni derivanti dalla perdita della chiave e del documento di riconoscimento; la Banca ha facolt di modificare o sostituire limpianto o anche di trasportare limpianto in altri locali dello stesso immobile o di altro immobile, previa comunicazione al cliente.

CONDIZIONI ECONOMICHE Canone fino a 5 dmc categoria A da 6 a 10 dmc categoria B da 11 a 25 dmc categoria C da 26 a 50 dmc categoria D
1 1

46,00 61,00 74,00 92,00

Regolato in via anticipata in contanti o sul conto corrente su base annua, con decorrenza dal primo giorno del mese in cui si esegue il deposito e in base alla categoria di cassetta e alla volumetria. Pagina 1 di 4

Aggiornato al 03/01/2011

da 51 a 100 dmc - categoria E da 101 a 260 dmc categoria F da 261 a 550 dmc categoria G da 551 a 646 dmc categoria H Canone cassette di sicurezza presso la Dipendenza di Bergamo Porta Nuova 10,5 dmc categoria I 17,6 dmc categoria L 21,3 dmc categoria M 31,2 dmc categoria N 54,3 dmc - categoria O 141 dmc categoria P 286 dmc categoria Q 321dmc categoria R 484 dmc categoria S 969dmc categoria T Armadio corazzato 1266 dmc categoria K Salottino con armadio corazzato 346 dmc categoria S1 Salottino con armadio corazzato 692 dmc categoria S2 Salottino con armadio corazzato 1038 dmc categoria S3 Canone cassette di sicurezza presso la Dipendenza di Milano Piazza Missori 8,8 dmc categoria B 10,8 dmc categoria B2 19,4 dmc categoria C1 27,8 dmc categoria D3 127 dmc - categoria D1 254 dmc categoria E1 279 dmc categoria F1 418 dmc categoria G1 836 dmc categoria T1 Commissioni e spese Commissione fissa per ogni cointestato/delegato Rimborso spese per apertura contratto 4 Spese per apertura forzata della cassetta di sicurezza Spese per sostituzione della tessera 5 Spese per elaborazione ed invio trasparenza in forma cartacea Spese per invio comunicazioni periodiche Spese per assicurazione Commissione per ogni quota assicurata (fino a 20 quote pari a 10.329,14) 7 Spese pro quota per assicurazione aggiuntiva
6 3 2

154,00 216,00 309,00 557,00

46,00 61,00 74,00 92,00 111,00 136,00 216,00 278,00 464,00 742,00 928,00 1.145,00 1.424,00 1.857,00

61,00 74,00 92,00 123,00 247,00 371,00 495,00 681,00 1.238,00

3,00 0 400,00 10,00 1,25 1,25

0 1,55

Regolato in via anticipata in contanti o sul conto corrente su base annua, con decorrenza dal primo giorno del mese in cui si esegue il deposito e in base alla categoria di cassetta e alla volumetria. 3 Regolato in via anticipata in contanti o sul conto corrente su base annua, con decorrenza dal primo giorno del mese in cui si esegue il deposito e in base alla categoria di cassetta e alla volumetria. 4 In caso di smarrimento/furto della chiave sono a carico del cliente le spese per intervento della ditta costruttrice o di ditte specializzate. 5 Le comunicazioni previste ai sensi dellart.118 del TUB, ovvero le proposte di modifica unilaterale delle condizioni contrattuali, sono da ritenersi sempre gratuite indipendentemente dagli strumenti di comunicazione impiegati. 6 Lassicurazione calcolata pro quota sul valore assicurato: 1 quota corrisponde al valore di 516,46. Lassicurazione copre i seguenti rischi: furto, rapina, incendio, esplosione, scoppio, azione del fulmine ed allagamento. 7 Da moltiplicare per il numero delle quote eccedenti le prime 20. Pagina 2 di 4

Aggiornato al 03/01/2011

Altre spese 8 Imposta di bollo RECESSO E RECLAMI

14,62

Recesso dal contratto Il cliente pu disdire in qualunque momento il contratto con preavviso di almeno 15 giorni, da darsi mediante lettera raccomandata. In mancanza di disdetta, il contratto s'intende tacitamente rinnovato per un periodo di tempo uguale al periodo originariamente stabilito ed al canone che sar in vigore al momento del rinnovo e che rester invariato sino alla nuova scadenza del contratto, e cos ad ogni successiva scadenza; la disdetta non ha effetto, e si ha pertanto come non intervenuta, se alla data in cui il contratto dovrebbe scadere l'utente non abbia fatto luogo alla riconsegna della cassetta e dell'esemplare oppure dei due esemplari della chiave in perfetto stato di funzionamento, nonch del documento. Le parti possono recedere in qualunque momento dal contratto con preavviso di 15 giorni; se l'utente non si presenta entro il termine fissato a riconsegnare la cassetta, la Banca pu procedere per l'apertura forzata della cassetta. Tempi massimi di chiusura del rapporto contrattuale N 30 giorni lavorativi a decorrere dalla data di recesso da parte del titolare. Trasparenza delle condizioni, reclami e risoluzione delle controversie 1. La banca osserva, nei rapporti con la clientela, le disposizioni di cui al Decreto Legislativo 1 s ettembre 1993, n. 385 e sue successive integrazioni e modificazioni (Testo unico delle leggi bancarie e creditizie) e le relative disposizioni di attuazione. 2. Nel caso in cui sorga una controversia tra il cliente e la banca relativamente allinterpretazione ed applicazione del presente contratto e dei contratti relativi ai rapporti esistenti o in futuro formalizzati, il cliente pu, prima di far ricorso allautorit giudiziaria, utilizzare gli strumenti di risoluzione delle controversie previsti ai successivi commi 3 e 4. 3. Il cliente pu presentare un reclamo alla banca per lettera raccomandata A/R a: CREDITO BERGAMASCO c/o Audit - Largo Porta Nuova, 2 Bergamo oppure tramite la sezione CONTATTACI sul sito www.creberg.it. Oppure mediante contatto telefonico al numero: 800 01 30 81. La banca deve rispondere entro trenta giorni dalla data di ricevimento del reclamo. Qualora il reclamo abbia per oggetto servizi e attivit di investimento tale termine di novanta giorni, decorrenti dalla data di ricevimento del reclamo. Se il cliente non soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro il temine previsto pu rivolgersi allArbitro Bancario Finanziario (ABF) o allOmbudsman Giur Bancario istituito presso il Conciliatore Bancario Finanziario qualora il reclamo abbia per oggetto servizi e attivit di investimento. Per sapere come rivolgersi a tali organismi, il cliente pu chiedere presso la Filiale o consultare i siti internet specifici (www.arbitrobancariofinanziario.it o www.conciliatorebancario.it). 4. Il cliente pu inoltre, singolarmente o in forma congiunta con la banca, attivare una procedura di conciliazione finalizzata al tentativo di trovare un accordo. Detto tentativo sar esperito, ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dallart.40 del decreto legislativo 17 gennaio 2003 n.5, dallOrganismo di conciliazione bancaria costituito dal Conciliatore Bancario Finanziario Associazione per la soluzione delle controversie bancarie finanziarie e societarie ADR (www.conciliatorebancario.it), iscritto al n.3 del registro tenuto dal Ministero della Giustizia, ex art. 38 del decreto legislativo 17 gennaio 2003 n.5. Qualora la controversia abbia ad oggetto servizi e attivit di investimento, linvestitore potr anche rivolgersi alla Camera di conciliazione e di arbitrato istituita presso la Consob (www.consob.it), prevista dal decreto legislativo 8 ottobre 2007, n.179. Resta impregiudicata la facolt di ricorrere allautorit giudiziaria nel caso in cui la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo.

Applicata solo per contratti aperti con regolamento in contanti

Pagina 3 di 4

Aggiornato al 03/01/2011

LEGENDA Canone di locazione E il corrispettivo, comprensivo delle spese, che il cliente versa alla banca per lutilizzo del servizio di cassette di sicurezza. E regolato in via anticipata in contanti o sul conto corrente del cliente, se presente. E un dato desunto dal valore complessivo dei beni introdotti nella cassetta di sicurezza e dichiarato dal cliente alla banca al momento dellaccensione del rapporto (o durante il suo svolgimento, in caso di variazione del contenuto della cassetta), destinato a coprire il rischio della banca per il risarcimento dei danni che dovessero eventualmente derivare al cliente dalla sottrazione, dal danneggiamento, o dalla distruzione delle cose contenute nella cassetta.

Massimale assicurativo

Pagina 4 di 4