Sei sulla pagina 1di 2

Il simposio internazionale viene organizzato sotto lalto Patrocinio della Biblioteca Apostolica Vaticana dall Istituto Patristico Augustinianum

dal Ponticio Istituto di Archeologia Cristiana dal Ponticio Collegio Teutonico


A cinquantanni dalla morte di Erik Peterson (26 ottobre 1960) si tiene a Roma, dove egli visse per trentanni, un simposio internazionale dedicato alla sua memoria. un atto di dovuto riconoscimento. Personalit riservata, maestro senza scuola e autore la cui opera non ebbe leco che avrebbe meritato, egli continua a porre interrogativi dattualit. Con simpatia Karl Barth lo den un outsider. Senza temere le conseguenze delle proprie scelte, Peterson si colloc al conne di realt confessionali, di tradizioni teologiche e di ambienti culturali profondamente diversi. Di l colse problemi centrali di mondi sovente solo apparentemente contrapposti. La sua presenza nella teologia evangelica e cattolica del Novecento e la capacit di riannodarsi a tradizioni antiche per individuare questioni che toccano la Chiesa di domani sono sempre pi chiaramente avvertibili quanto pi procede, sul piano editoriale e scientico, la riscoperta della sua opera. Soprattutto in tre ambiti di ricerca ha lasciato un segno: nella dogmatica, nellesegesi e nella storia della Chiesa; attorno ad essi si articolano le sessioni del simposio. Lespressione outsider traduce un termine antico cui Peterson ricorre per denire lorizzonte del proprio itinerario: la paroikia della Chiesa, il suo esser altra nel mondo. Lapparente marginalit della teologia di Peterson si snoda al centro dellevento, tra il darsi del Logos incarnato e la sua piena manifestazione allo scadere dogni riserva escatologica sul tempo. La citazione dallantico sarcofago vaticano con un cosmo incapsulato, nella sua ricerca di salvezza, fra la traditio legis e ladventus Domini, consente di meglio comprendere il capovolgimento di prospettiva espresso da tale estraneit. In una lettera allamico Jakob Hegner lo stesso Peterson afferma: Siamo divenuti stranieri (paroikoi) in questo mondo e sappiamo che proprio questa paroikia ci ha ringiovaniti per la nuova Gerusalemme.

E RIK P ETERSON
LA PRESENZA TEOLOGICA DI UN OUTSIDER

con il generoso contributo della Fondazione Thyssen di Colonia e della Conferenza Episcopale Tedesca

Domenica 24 ottobre Luogo: Ponticio Collegio Teutonico di Santa Maria in Campo Santo Via della Sagrestia, 17 00120 Citt del Vaticano Tel.: 06-69883923 Luned 25 e marted 26 ottobre Luogo: Istituto Patristico Augustinianum Via Paolo VI, 25 00193 Roma Tel.: 06-68006238

La partecipazione alle sessioni del simposio libera; gradita ogni previa segnalazione di presenza. Durante le sessioni di lavoro del luned 25 e del marted 26 ottobre verr attivato un servizio di interpretariato dal tedesco verso litaliano e viceversa Per ulteriori informazioni e segnalazioni si prega di rivolgersi al dott. Giancarlo Caronello / e-mail: peterson2010@gmx.de
Logo: Traditio legis e adventus Domini dal Sarcofago di Giunio Basso (Grotte Vaticane), Bildarchiv Foto Marburg

Simposio nel cinquantenario della morte Roma, 24 26 ottobre 2010

www.patristicum.org

Luned 25 ottobre
Istituto Patristico Augustinianum

Marted 26 ottobre
Istituto Patristico Augustinianum

Teologia, dogma e chiesa


Prof. P. Robert Dodaro OSA, Preside dellIstituto Patristico Augustinianum: Benvenuto ai partecipanti al simposio
08.30 13.00: Moderatore: Prof. Piero Coda (Univ. Lateranense Roma / Univ. Sophia Loppiano)

La Chiesa antica, lebraismo e la gnosi


08.30 17.00: Moderatore: Prof. Lorenzo Perrone (Universit di Bologna)

Il giudeocristianesimo Prof. Jrg Frey, Universit di Zurigo: Erik Peterson e il giudeocristianesimo Prof. Gerard Rouwhorst, Universit di Utrecht/Tilburg: Gli elementi ebraici della liturgia in Peterson
Dibattito 10.30 Pausa caff

Dr. theol. Barbara Nichtwei, Magonza: Punti nodali dellopera di Erik Peterson in rapporto ai dibattiti teologici del suo tempo Prof. Hubertus R. Drobner, Facolt Teologica di Paderborn / Augustinianum, Roma: Erik Peterson e la patristica del Novecento
Erik Peterson (Roma Aventino, 1939) Dibattito 10.30 Pausa caff

La gnosi e lencratismo Prof. Christoph Markschies, Rettore dellUniversit Humboldt di Berlino: Erik Peterson e la gnosi Prof. Giulia Sfameni-Gasparro, Universit di Messina: Erik Peterson e lencratismo
Dibattito 13.00 / 15.00 Pausa Pranzo alla Casa Maria Bambina (relatori ed ospiti)

Domenica 24 ottobre
Ponticio Collegio Teutonico di Santa Maria in Campo Santo (Citt del Vaticano)

Prof. Michael Hollerich, Universit St. Thomas / St. Paul, Minnesota: La teologia degli eoni in Peterson Prof. P. Gabino Uribarri SJ, Universit Las Comillas / Madrid: Il posto sistematico della resurrezione nella teologia di Peterson
Dibattito 13.00 / 15.00 Pausa Pranzo alla Casa Maria Bambina (relatori ed ospiti)

Atto commemorativo ed apertura del simposio


17.00 21.00
Momento musicale

Il culto dei martiri e la liturgia Prof. Stefan Heid, Ponticio Istituto di Archeologia Cristiana / Roma: Testimonianza e martirio in Peterson. Fondazione biblica annotazioni agiograche e liturgiche Prof. Michael Kunzler, Facolt Teologica di Paderborn: Il signicato di Erik Peterson per la teologia della liturgia dopo il Concilio Vaticano II
Dibattito 17.00 Pausa caff

Teologia, Scrittura e Tradizione


15.00 19.30: Moderatore: Prof. Giuseppe Ghiberti (Universit Cattolica / Milano)

Prof. Erwin Gatz, Rettore del Ponticio Collegio Teutonico: Benvenuto ai partecipanti al simposio S. E. Card. Raffaele Farina SDB, Bibliotecario e Archivista di Santa Romana Chiesa Il simposio, un atto di riconoscimento dovuto Prof. Stefan Heid, Ponticio Istituto di Archeologia Cristiana / Roma: Erik Peterson e il Ponticio Istituto di Archeologia Cristiana Prof. P. Pius Engelbert OSB, Ponticio Ateneo S. Anselmo/ Roma: Erik Peterson, Anselm Stolz e SantAnselmo
Momento musicale Pausa Momento musicale

Prof. Thomas Sding, Universit di Bochum: Peterson, lesegeta delleccezione Prof. Giuseppe Segalla, Ponticia Facolt Teologica / Padova: Il commento di Peterson, una lettura antignostica e canonica di Giovanni
Dibattito 17.00 Pausa caff

Il monoteismo e la teologia politica


17.15 19.30: Moderatore: Prof. Giorgio Cracco (Istituto per le Ricerche di Storia sociale e religiosa / Vicenza)

Prof. Romano Penna, Universit Lateranense / Roma: Lapporto del commento di Erik Peterson allermeneutica della Lettera di Paolo ai Romani Prof. Hans-Ulrich Weidemann, Universit di Siegen: Paolo alla ekklesia di Dio che a Corinto. Linterpretazione di Erik Peterson della Prima Lettera ai Corinti
Dibattito 20.00: Cena alla Casa Maria Bambina (relatori ed ospiti)

Prof. Paolo Siniscalco, Universit La Sapienza, Roma / Universit Sophia, Loppiano: Il monoteismo come problema politico, una teologia della storia? Prof. Michele Nicoletti, Universit di Trento: Erik Peterson e Carl Schmitt ripensare un dibattito
Dibattito Conclusione del Simposio 20.00: Cena daddio alla Casa Maria Bambina (relatori ed ospiti)

S. E. Card. Karl Lehmann, Vescovo di Magonza: Erik Peterson, un teologo di ieri per la Chiesa di domani
Momento musicale Ricevimento