Sei sulla pagina 1di 12

ROMA - MILANO

Gabriele Buratti
BUGA

alla storica Libreria Tombolini

ROMA - MILANO
Gabriele Buratti
di Giacomo Lodetti

BUGA

alla storica Libreria Tombolini

Buratti lartista, pi di ogni altro tra quanti conosca, capace di rappresentare i tempi nei quali vive. Quando vedo in un quadro un soggetto religioso non ho dubbi di trovarmi al cospetto di un artista vissuto e attivo tra il XVI e il XVII secolo. Una bella natura morta va datata nello stesso periodo, ma se mi trovassi nel XXIII secolo, in un museo, davanti ad un quadro di Buratti, non potrei sbagliarmi nel riconoscere il tempo in cui la societ occidentale inizi il suo declino, la terra a morire lentamente di inquinamento e luomo a perdere la sua dignit, trasformato in un codice a barre, riconoscendo la mano di Gabriele Buratti. La contemporaneit ricerca il nuovo, criticando a torto ogni forma espressiva che ricordi il gi visto, senza capire che il nuovo altro non che una forma diversa del vecchio. Nei suoi quadri gli animali ritornano frequentemente perch in loro percepisce la primitivit degli albori della vita, ai quali necessario tornare per ricostruire i nostri comportamenti, divenuti nel tempo disumani. Abbiamo perso il rispetto della Natura. Dopo aver frequentato il liceo, si laurea in architettura, esercitando per un paio danni il mestiere dellarchitetto, esperienza che caratterizza il frequente uso delle prospettive e la struttura rigorosa dei quadri, dove

la prospettiva assume un valore temporale oltre che spaziale, conferendo ai fondi un significato di anti immagine, antimateria che d allimmagine consistenza materica. A soli 6 anni si segnala per un progetto sullinquinamento che gli fa vincere il primo premio della sua vita. La sua tecnica tanto semplice quanto efficace, dipinge a olio o a tempera su tavola o tela e successivamente scalfisce con spatola e carta vetrata la pittura seccata. Luso del colore in lui risente dellinfluenza del pittore di Boccavizza, il goriziano Anton Zoran Music che resta una delle sue maggiori referenze artistiche. Nei suoi primi lavori, paesaggi urbani di tipo impressionista, forte linfluenza di Sironi e di Carr. Solo recentemente portano il codice a barre che finisce col diventare il suo linguaggio espressivo. Buratti esprime un sentimento socialmente impegnato, lancia messaggi che vogliono colpire e svegliare dal torpore chi resta sensibile solo al valore del denaro. Larte contemporanea ha sviluppato una tensione ambigua, sostiene Achille Bonito Oliva, in cui manualit e fatto mentale coincidono e sviluppano una posizione che vede teoria e pratica, progetto ed esecuzione, integrate nellevento del fare artistico. Gabriele Buratti quindi un alfiere di questa ambiguit ed allo stesso tempo artista pop, concettuale, minimalista, simbolista e surrealista.

TITANIC ONE - Olio su tavola cm. 70x100

RICOGNIZIONE URBANA - Olio su tavola cm. 87x130

LUOGO SELVAGGIO - Olio su tavola cm. 58x94

LUOGO SELVAGGIO - Olio su tavola cm. 61x75

VIA DACQUA - Olio su tavola cm. 68x87

RICERCATO - Olio su tavola cm. 86x110

ETTORE E ACHILLE - Olio su tavola cm. 80x80

RICOGNIZIONE URBANA - Olio su tavola cm. 99x76

IMMIGRATO VOLONTARIO - Olio su tavola cm.75x58

CITTADINO IRREGOLARE - Olio su tavola cm. 97x134

ROMA - MILANO
Gabriele Buratti
alla storica Libreria Tombolini
Inaugurazione Gioved 23 Maggio ore 18,30 fino a Domenica 9 Giugno 2013 Orari: 9-13 e 16-19,30 BUGA

LANDSCAPE - Olio su tavola cm. 63x100


Gabriele Buratti - in arte Buga - nasce a Milano nel 1964 e si laurea al Politecnico in Architettura del Paesaggio

LIBRERIA BOCCA dal 1775 Galleria V. Emanuele II, n12 - 20121- Milano Tel.: +39.02.86462321 - Fax: +39.02.876572 E-mail: libreriabocca@libreriabocca.com www.libreriabocca.com

Con il patrocinio dellAssociazione Culturale Librerie Storiche e Antiquarie dItalia

LIBRERIA TOMBOLINI dal 1885 Via Quattro Novembre, 146 - 00187 - Roma Tel.: +39.06.6795719 - Fax: +39.06.69941790 E-mail: libreria.tombolini@iol.it www.tombolini.net