Sei sulla pagina 1di 4

Il 13 maggio 2013 abbiamo raggiunto lipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro

degli addetti alle aziende cooperative metalmeccaniche.


Dopo oltre 4 mesi dalla scadenza del precedente Ccnl stato sottoscritto l accordo di rinnovo; questi i principali contenuti.

1. SALARIO
AUMENTO DEI MINIMI CONTRATTUALI Categ 1.a 2.a 3.a 4.a 5.a 6.a 7.a 8.a 9.a Dal 1/5/2013 21,88 25,59 30,19 31,94 35,00 38,72 41,56 45,94 50,65 Dal 1/1/2014 28,13 32,91 38,81 41,06 45,00 49,78 53,44 59,06 65,12 Dal 1/1/2015 31,25 36,56 43,13 45,63 50,00 55,31 59,38 65,63 72,36 Aumento totale

81,25 95,06 112,13 118,63 130,00 143,81 154,38 170,63 188,13

EROGAZIONE di una somma pari a 140 lordi per la 5.a categoria, riparametrata, con la retribuzione relativa al mese di maggio 13 CONGLOBAMENTO NEI MINIMI DELLEDR: i minimi aumenteranno perci oltre che dei nuovi aumenti anche di 10,33 euro dellEDR L ELEMENTO PEREQUATIVO passa a 485 euro MAGGIORAZIONI PER IL TURNO NOTTURNO : Vengono innalzate, dal 1 giugno 2013, al 20%, e quelle per il 3 turno (ore 22-6) vengono portate al 25%. RIVALUTAZIONE DELLE INDENNIT DI TRASFERTA E DI REPERIBILIT (+ 7%)

2. ORARIO
Viene confermata la durata massima dellorario ordinario in 40 ore settimanali Viene confermata la normativa sulla flessibilit settimanale o plurisettimanale dei regimi di orario per esigenze tecniche organizzative o produttive con orario medio settimanale calcolato nell arco dei 12 mesi dell anno con orario massimo settimanale di 48 ore e minimo di 32 ore

Rimangono invariate le maggiorazioni per lavoro straordinario e per orario plurisettimanale

Le modifiche introdotte: E prevista la possibilit di introdurre in azienda la FLESSIBILIT DI ENTRATA E USCITA dal lavoro, dove non esistano impedimenti di carattere tecnico, organizzativo e produttivo. Le parti potranno concordare diverse modalit di regolazione della mezzora retribuita per la refezione dei turnisti

PERMESSI RETRIBUITI (PAR): Viene ampliata la possibilit di utilizzo individuale dei permessi. I PAR a gestione individuale del lavoratore salgono a 8, quelli a gestione collettiva scendono a 5. Nel caso di malattie di figli o familiari conviventi i PAR verranno concessi senza preavviso ma solo con avviso successivo entro le due ore dallinizio del turno di lavoro. Nel caso di lutto, verranno concessi, con semplice preavviso dei giorni che si intendono utilizzare (dovranno essere utilizzati entro 15 giorni dallevento luttuoso, 30 giorni per lavoratori stranieri). Viene ridotto a 10 giorni il preavviso necessario per avere diritto alla fruizione individuale dei PAR nellambito di un 10% contemporaneo di assenza. Verr in ogni caso data priorit a necessit di studio connesse al conseguimento della scuola dellobbligo, del titolo di studio di secondo grado o del diploma universitario o di laurea e per i lavoratori migranti per necessit di svolgere le attivit burocratiche connesse alla loro condizione nonch per festivit previste dalla religione di appartenenza. Inoltre: I vecchi contratti prevedevano: Nel caso di particolari esigenze produttive o organizzative la possibilit di accantonare per lanno dopo (o retribuire a scelta del lavoratore) 1 PAR La modifica introdotta viene estesa, questa possibilit, fino a 3 PAR fra quelli previsti a gestione collettiva. ( sempre salvaguardando la scelta del lavoratore di farseli retribuire).

3. MALATTIA
Larticolo sulla malattia stato quasi totalmente riscritto Le principali novit: - La normativa sulla conservazione del posto (il cosiddetto comporto) rimasta inalterata rispetto a prima. Lunica modifica riguarda la trasformazione dei mesi, in giorni. - Si conferma, ai fini del comporto, la sommatoria nel triennio delle malattie. - La modifica al trattamento economico realizza un rilevante miglioramento nella tutela per lavoratori ammalati.

Si superata definitivamente, ai fini del trattamento economico, la sommatoria nel triennio Il trattamento economico, indicato nella tabella sotto riportata, ricomincia da capo ad ogni malattia purch intervenuta dopo 61 giorni di calendario dalla ripresa del lavoro Anzianit Fino a 3 anni Da 3 a 6 anni Oltre i 6 anni Periodo retribuito al 100% 122 giorni (4 mesi) 153 giorni (5 mesi) 214 giorni (7 mesi) Periodo retribuito al 80 % Il periodo restante Il periodo restante Il periodo restante

In aggiunta previsto un ulteriore periodo al 100% per i ricoveri ospedalieri sup. a 10 giorni Aumentano, quindi, rispetto a prima sia i periodi al 100% e i periodi prima previsti al 50% della retribuzione vengono alzati al 80 %.

Trattamento per malattie brevi:


E confermata la normativa in vigore riguardante la penalizzazione delle assenze brevi e ricorrenti che risale al Contratto del 1994 e che penalizza le malattie brevi ripetute (quelle fino a 5 giorni) dopo il 7 evento nel triennio attraverso il raddoppio delle durate al fine del calcolo dell indennit. E stata inclusa la casistica delle assenze per patologie connesse alla gravidanza tra quelle non penalizzabili.

4. WELFARE INTEGRATIVO
Tutti i lavoratori della cooperazione avranno la sanit integrativa a disposizione e potranno aderire al nuovo strumento di welfare integrativo. Il fondo sanitario, che avr il compito di fornire prestazioni sanitarie integrative rispetto a quelle offerte dal servizio sanitario nazionale, verr finanziato con un versamento tortale a regime di 108 Euro, di cui 2/3 a carico delle imprese (6 Euro mese ) e 1/3 a carico dei lavoratori che vi aderiscono (3 Euro mese). La contribuzione seguir le avr le seguenti modalit: dal 1-1-2013: 2 euro mese a carico aziende e 1 euro mese a carico dei lavoratori dal 1-1-2014: 4 euro mese a carico aziende e 2 euro mese a carico dei lavoratori dal 1-1-2015: 6 euro mese a carico aziende e 3 euro mese a carico dei lavoratori.

5. MERCATO DEL LAVORO


APPRENDISTATO, viene rivisto sulla base della legge n. 92/2012 e del testo unico sullapprendistato: in particolare viene ridotto a 36 mesi il periodo massimo di apprendistato, con ulteriore diminuzione di 6 mesi per diplomati e laureati e vengono ridefiniti i trattamenti economici. Il lavoratore viene assunto con due livelli inferiori a quello di sbocco. A un terzo del periodo (12 mesi) viene inquadrato in un livello superiore. A due terzi del periodo (24

mesi) ricever la retribuzione nazionale del livello finale. Dopo 36 mesi avr retribuzione e livello corrispondenti. Viene fissato il periodo minimo di apprendistato in 6 mesi. CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO: Viene regolamentata la materia, secondo quanto. disposto dalla legge. Lassunzione acasuale per i tempi determinato e le somministrazioni fino a un massimo di 12 mesi: ulteriori possibilit potranno essere previste dalla contrattazione aziendale. Le deroghe previste dalla legge e demandate al contratto favoriranno lassunzione di figure particolarmente deboli sul mercato del lavoro. PART TIME: Viene garantita la trasformazione a part time, nel limite del 4%, per alcune specifiche casistiche legate alla necessit di assistenza per i figli fino a 13 anni di et e per i familiari con handicap. Negli altri casi, fermo restando il diritto, si terr conto della fungibilit delle mansioni.

6. ALTRE NORMATIVE
INQUADRAMENTO: sono previste modifiche all'inquadramento con lintroduzione della 3 super e della 4 super.

PERCORSO DEMOCRATICO Si terranno ASSEMBLEE nei luoghi di lavoro e la CONSULTAZIONE DEGLI ISCRITTI. Il Contratto sar sottoscritto in via definitiva dopo il percorso di consultazione. Roma 16 maggio 13