Sei sulla pagina 1di 16

Guida: Assemblare un PC

Guida: Assemblare un PC Introduzione Forse non tutti sanno per bene come assemblare un PC, oppure

Introduzione

Forse non tutti sanno per bene come assemblare un PC, oppure ha qualche dubbio sulla sua composizione e strumentrazione adatta, per far funzionare il PC. Questa guida di mixele93 (grazie…) mostra con immagini, appunto come assemblare un PC. Molto semplice e comprensiva Seguiamola…

assemblare un PC. Molto semplice e comprensiva Seguiamola… L’assemblaggio dei componenti è solitamente l’ultima

L’assemblaggio dei componenti è solitamente l’ultima fase nella costruzione di un PC. La scelta delle varie parti potrebbe richiedere giorni, e trovare l’affare migliore potrebbe occupare gran parte della vostra giornata, ma collegare connettori e inserire le viti non vi porterà via più di un paio d’ore, anche se non avete molta esperienza in merito.

Una persona con competenze di medio livello e con familiarità con alcuni semplici strumenti potrà

Una persona con competenze di medio livello e con familiarità con alcuni semplici strumenti potrà assemblare un sistema completo in un tempo più breve rispetto a chi è alle prime armi,

ma come dice il detto “chi va piano, va sano e va lontano”. Fobie a parte, non dovreste incorrere

in spiacevoli conseguenze se seguirete poche e facili precauzioni e speriamo che quest’ultimo

articolo possa aiutarvi.

Prime precauzioni

Danneggiare un componenente prima di iniziare o completare l’assemblaggio è veramente fastidioso. I problemi più comuni includono le scariche elettrostatiche, la caduta dei componenti e la loro rottura per aver cercato di inserirli con troppa foga danneggiando connessioni o circuiti.

Scariche elettrostatiche

Una scarica elettrostratica accidentale (ESD) potrebbe mettere K.O. un componente , anche se

molte guide esagerano nel dare importanza a questo aspetto. In verità sono pochi i costruttori

di

PC che prendono precauzioni particolari contro l’ESD.

Le

precauzioni di base più comuni sono quelle di toccare occasionalmente degli oggetti che

permettano di eliminare la carica elettrostatica, come un tavolo in metallo o il telaio del case, o il case stesso, se in metallo. Altri rischi ESD potrebbero nascere dall’uso del computer in ambienti isolati e secchi, problema che potretre eliminare ponendo un materiale antistatico sotto la sedia e un’umidificatore nella stanza. I tacchetti antistatici sono il metodo di protezione migliore, anche se vengono raramente usati al di fuori di ambienti di produzione.

Caduta dei componenti

In teoria sembra facile prevenirli, ma i danni da caduta sono più frequenti rispetto a quelli elettrostatici. Gli hard disk cadono spesso durante l’installazione e altri parti possono facilmente fare un volo dal tavolo. Per evitare di fracassare preziosi componenti, evitate di lavorare ai bordi del tavolo; il piano di lavoro possibilmente non deve essere altissimo. Lasciate inoltre i pezzi imballati fino al momento della loro installazione.

Evitiamo i danni

Molti componenti richiedono un po’ di forza per essere collegati ai vari connettori, ma altri no. Scopriamo assieme come vanno installate le varie parti. Installazione della CPU

Processori e Socket tradizionali

Negli ultimi dieci anni per permettere la facile installazione dei processori nei socket si è seguita una linea comune: una freccetta in un angolo della CPU si allinea con un’altra freccetta sul socket della CPU. Questo è il primo metodo che i produttori hanno usato per assicurare un orientamento corretto, ma AMD e Intel hanno anche utilizzato la mancanza di alcuni pin come indicazione dell’orientamento.

mancanza di alcuni pin come indicazione dell’orientamento. I pin della CPU si piegano facilmente, tanto che

I pin della CPU si piegano facilmente, tanto che potrebbe essere facile forzare la CPU nel socket in modo sbagliato. Con il meccanismo di fissaggio in posizione verticale, come mostrato nella foto soprastante, la CPU può essere inserita nel socket senza applicare forza. Questi sono socket conosciuti sotto la denominazione “Zero Insertion Force” (ZIF).

Dopo che la CPU è stata correttamente inserita, chiudete il meccanismo posizionandolo orizzontalmente. Processori LGA

Dopo che la CPU è stata correttamente inserita, chiudete il meccanismo posizionandolo orizzontalmente.

Processori LGA

Oltre a riportare una freccina indicatrice, i processori senza pin hanno degli incavi per prevenire un’installazione errata. Una lamina tiene ancorata la CPU al socket, mentre una leva blocca il sistema di fissaggio.

Dopo esservi assicurati che la CPU sia stata inserita correttamente, abbassate la lamina sopra la

Dopo esservi assicurati che la CPU sia stata inserita correttamente, abbassate la lamina sopra la CPU e ruotate il meccanismo di tensione nella sua posizione di chiusura.

e ruotate il meccanismo di tensione nella sua posizione di chiusura. Installazione del dissipatore della CPU

Installazione del dissipatore della CPU Pasta termica

Il Thermal Interface Material (TIM), ovvero la pasta termoconduttiva, riempie lo spazio tra processore e dissipatore, assicurando un trasferimento di calore ottimale. Molti dissipatori di fabbrica presentano un pad TIM pre-applicato che diviene più morbido se riscaldato dalla CPU, mentre altri dissipatori richiedono l’applicazione della pasta termica.

dissipatori richiedono l’applicazione della pasta termica. Ci sono diversi modi per espandere la pasta, ma applicare

Ci sono diversi modi per espandere la pasta, ma applicare piccoli punti sull’area di contatto è probabilmente quello migliore. Sebbene molti fanatici potrebbero non essere del tutto d’accordo, applicando e rimuovendo il dissipatore della CPU, come si vede dalle foto sottostanti, si ha la prova di un’applicazione adeguata. Dai lati potrà fuoriuscire un ridotto quantitativo di pasta.

lati potrà fuoriuscire un ridotto quantitativo di pasta. Altri metodi, come la stesura della pasta con

Altri metodi, come la stesura della pasta con un piccolo pezzo di plastica, sono spesso raccomandati dai produttori, facendo sì che la pasta risulti più incollata al dissipatore che alla CPU. Il concetto basilare è quello di mettere un leggero velo di pasta sulla CPU senza creare una barriera troppo spessa per il calore, anche se le paste moderne sono di solito abbastanza sottili da prevenire questo problema.

L’eccesso di pasta uscirà dagli angoli della CPU, è quindi importante applicarne il giusto quantitativo.

Dissipatori Clip-On

AMD utilizza ancora delle clip di metallo per fissare il propri dissipatore alla CPU. Con il dissipatore in posizione, sollevate la clip metallica sopra il corrispondente aggancio in pastica, ripetete poi la stessa cosa per il secondo gancio. Successivamente bloccate il dissipatore abbassando la leva.

Dissipatori Pin-On Intel ha introdotto questo sistema con il package LGA775. L’installazione richiede di spingere

Dissipatori Pin-On

Intel ha introdotto questo sistema con il package LGA775. L’installazione richiede di spingere ogni pin all’interno del corrispondente foro sulla motherboard fino a che non udite un “click”.

Ruotare i pin di novanta gradi in senso antiorario per sbloccare il gancio e rimuovere il dissipatore. Dopo aver spinto i ganci nell’apposito foro della motherboard, ruotateli di 90 gradi in senso orario per bloccarli stabilmente in sede.

Dissipatori Screw On

Il problema più grande del metodo di Intel è che carica eccessivamente quattro punti della motherboard. Diversi produttori propongono che sia montata una placca di supporto sotto la scheda per distribuire equamente il carico; questi dissipatori si fissano solitamente tramite delle viti.

dissipatori si fissano solitamente tramite delle viti. Siccome la placca di supporto deve essere inserita sotto

Siccome la placca di supporto deve essere inserita sotto la motherboard, questi dissipatori devono essere montati prima che la scheda madre sia inserita nel case. Installazione di alimentatore e scheda madre

Preparazione del case

Molti case supportano motherboard dalla grandezza variabile, ognuna con differenti punti di montaggio. Questi supporti servono per collegare un punto della motherboard chiamato “messa a terra” al piano di montaggio del case, in modo da ridurre le interferenze elettro- magentiche.

in modo da ridurre le interferenze elettro- magentiche. Punti di montaggio disallineati possono mettere in contatto

Punti di montaggio disallineati possono mettere in contatto punti errati che si trovano nel lato posteriore della motherboard, così i produttori li rendono rimovibili attraverso spaziatori in ottone. È importante osservare come le posizioni dei fori di montaggio della motherboard e il punto d’inserimento degli spaziatori vadano di pari passo. Un errore fatto in questa parte dell’assemblaggio potrebbe danneggiare la motherboard; tuttavia più generalmente potrebbe rifiutarsi di accendersi.

più generalmente potrebbe rifiutarsi di accendersi. Gli spaziatori in ottone devono combaciare esattamente con i

Gli spaziatori in ottone devono combaciare esattamente con i punti di montaggio della motherboard.

Molte motherboard usano una sistemazione delle porte posteriori personalizzata e includono una cover rettangolare da installare nell’apposita zona del case.

Le feritoie sono a volte coperte da alcune sottili flange, che dovranno essere rimosse prima

Le feritoie sono a volte coperte da alcune sottili flange, che dovranno essere rimosse prima del montaggio, altrimenti le porte della motherboard rimarranno nascoste e inutilizzabili.

della motherboard rimarranno nascoste e inutilizzabili. Collegamento dei componenti L’alimentatore è solitamente

Collegamento dei componenti

L’alimentatore è solitamente il componente più facile da installare. Normalmente è tenuto in posizione da quattro viti.

Controllate di nuovo la posizione degli spaziatori d’ottone prima di inserire la scheda madre; allineate

Controllate di nuovo la posizione degli spaziatori d’ottone prima di inserire la scheda madre; allineate prima le porte posteriori con le feritoie dell’apposita flangia, mentre controllate che i fori sulla scheda madre combacino con gli spaziatori. Le alette di messa a terra sulla cover portano tipicamente la motherboard fuori posizione approssimativamente per metà della grandezza del foro, ma la scheda può essere facilmente spostata per trovare l’allineamento ideale. Allineate perfettamente un foro con gli spaziatori e inserite una vite, poi allineate la motherboard con il secondo foro prima di mettere la seconda vite. Le prime due viti vi permettono di evitare che la motherboard esca di posizione durante l’installazione delle viti rimanenti.

Installazione della RAM e delle schede

La RAM si inserisce in un unico modo. Assicuratevi che la tacca su modulo di contatto si allinei con lo slot, ed eseguite pressione ai due lati fin quando non sentite un “click”. A volte serve un po’ di forza.

La nostra configurazione presenta due moduli da inserire in altrettanti slot, per abilitare la modalità

La nostra configurazione presenta due moduli da inserire in altrettanti slot, per abilitare la modalità “dual channel”. Guardate sul manuale della vostra motherboard per vedere se potete utilizzare questa caratteristica, capace di aumentare le prestazioni.

questa caratteristica, capace di aumentare le prestazioni. Sebbene la nostra motherboard includa un chip grafico

Sebbene la nostra motherboard includa un chip grafico integrato, abbiamo scelto di utilizzare una scheda grafica PCI Express per ottenere prestazioni superiori. Questa scheda deve essere spinta nello slot fino a quando non si aggancia correttamente. Questi ganci sono presenti su molte motherboard PCI Express e AGP ma non si trovano su interfacce con banda ridotta come il PCI e il PCI Express x1.

con banda ridotta come il PCI e il PCI Express x1. Come con le altre schede,

Come con le altre schede, ancorate la scheda al case con una vite sulla staffa posteriore.

Installazione dell’hard disk

I dischi fissi si bloccano con delle viti. I drive esterni si inseriscono solitamente dalla parte frontale del case, mentre i drive interni dalla parte interna.

del case, mentre i drive interni dalla parte interna. Diversi produttori offrono sistemi di installazione senza

Diversi produttori offrono sistemi di installazione senza viti, utilizzando alloggiamenti scorrevoli o passaggi che vi permettano di far combaciare il case con le viti.

Alcune note sui jumper dei drive Ultra ATA e ATAPI. Innanzitutto l’impostazione “Cable Select” lavora bene con molte motherboard e combinazioni di hard disk, e “l’ultimo drive” (quello con cui il cavo finisce) diventa quello Master. Secondariamente per configurare manualmente le combinazioni “Master/Slave” il drive finale dovrebbe essere Master. Terzo aspetto i drive Western Digital Ultra ATA hanno solitamente impostazioni diverse per “Master” rispetto a “Single”, e l’impostazione “Master” funziona male se tipicamente non c’è lo “Slave” sullo stesso cavo. Se invece utilizzate hard disk Serial ATA non dovrete configurare alcun jumper.

Cavi di connessione

Cavi della scheda madre

L’ultimo standard ATX prevede un connettore a 24 pin rintracciabile in precedenza negli alimentatori EPS per server, tuttavia molte motherboard non lo richiedono. L’esempio qui sotto mostra come un connettore a 20-pin possa entrare in un socket a 24 pin; tale connessione è progettata infatti per funzionare sia con cavi da 20 che da 24 pin.

entrare in un socket a 24 pin; tale connessione è progettata infatti per funzionare sia con

connettori a 4 o 8 pin ATX 12V soddisfano le richieste energetiche della CPU. Precedentemente conosciuto come connettore “P4, Intel lo ha aggiunto per supportare i suoi inefficenti core Pentium 4. Le versioni a 8 pin sono le ultime sviluppate per i Pentium D e Pentium 4, mentre i processori AMD e Intel attuali sono abbastanza efficienti da lavorare di nuovo con i 4 pin. Molte schede lavoreranno sia con connettori a 8 che a 4 pin, i connettori sono offrono compatibilità incrociata.

I

pin, i connettori sono offrono compatibilità incrociata. I connettori USB sono stati standardizzati. I pin mancanti

connettori USB sono stati standardizzati. I pin mancanti sono ostruiti per assicurare che il connettore sia inserito nella giusta direzione. Inserirli al contrario potrebbe daneggiare la motherboard, fate quindi molta attenzione durante il collegamento.

I

Cavi per i dispositivi

floppy disk dovrebbero essere un ricordo della storia, ma un mito non si scorda: la “striscia rossa” indica il pin 1 sul cavo dati, ma non si trova sempre sulla stesso lato del connettore d’alimentazione. Come vedete qui sotto, entrambi i drive hanno il pin 1 a sinistra, ma il drive in alto ha la connessione d’alimentazione a destra se visto dalla stessa prospettiva. La foto qui sotto mostra inoltre l’orientamente del cavo dati per tutti i drive che abbiamo testato. il pin 1 è sempre dalla stessa parte a dispetto della collocazione degli altri connettori.

I

I drive ATAPI e Ultra ATA hanno il pin 1 sull’altro lato del connettore -

I drive ATAPI e Ultra ATA hanno il pin 1 sull’altro lato del connettore - a destra nella foto sotto - e sono anni che non vediamo un drive fuori dagli standard. Il connettore e l’alloggiamento sono fatti in maniera tale da non permettere un collegamento errato del cavo dati.

tale da non permettere un collegamento errato del cavo dati. connettori di alimentazione per floppy e

connettori di alimentazione per floppy e drive ATA sono progettati per essere inseriti in un determinato senso. Di questi due connettori, il connettore floppy è facilmente inseribile al contrario; fate quindi attenzione.

I cavi per l’alimentazione e dati Serial ATA sono invece più facilmente collegabili in un

I cavi per l’alimentazione e dati Serial ATA sono invece più facilmente collegabili in un

unico verso. Alcuni dischi Serial ATA accettano anche i vecchi connettori di alimentazione a

4 pin ATA - tuttavia non vanno collegati entrambi.

a 4 pin ATA - tuttavia non vanno collegati entrambi. Alcune schede grafiche PCI Express richiedono

Alcune schede grafiche PCI Express richiedono più energia di quella che è possibile fornirgli attraverso lo slot di collegamento alla motherboard e utilizzano un connettore a 6 pin come mostrato qui sotto. Questo connettore non deve essere mai confuso con quello da

4 o 8 pin dell’alimentazione della motherboard, le polarità sono esattamente opposte!.

della motherboard, le polarità sono esattamente opposte!. Le schede AGP che richiedono un connettore di alimentazione

Le schede AGP che richiedono un connettore di alimentazione aggiuntivo usano invece un connettore a 4 pin come i floppy o i dischi Ultra ATA.

Conclusioni

Nessun sistema è completo senza software; molti sistemi operativi sono installabili tramite un CD d’avvio.

Nessun sistema è completo senza software; molti sistemi operativi sono installabili tramite un CD d’avvio. L’ordine di avvio del sistema può essere gestito nel BIOS della scheda madre nel menù “Advanced BIOS Features”. Dovrete impostare l’avvio primario dal drive CD. Se l’interfaccia ATA è disponibile attraverso un controller aggiuntivo, il menù potrebbe chiamarsi come il nome del drive.

Molti controller RAID e/o Serial ATA richiedono driver aggiuntivi, solitamente presenti su un floppy. Durante le primissime fasi dell’installazione del sistema operativo appare un messaggio “prema F6 per caricare i driver di terze parti SCSI o RAID”. Premete F6 con tempismo e aspettate con pazienza che vengano richiesti i driver aggiuntivi.

SCARICATO DA ALDONAPOLI.COM