Sei sulla pagina 1di 9

REGIONE

fo
ndato
nel 1987 da G
iuseppe Bianca
www.libertasicilia.com e mail redazione@libertasicilia.com Quotidiano dELLa provincia di SiracuSa Quotidiano dELLa provincia di SiracuSa
segue a pagina quattro
Mangiafco: Vogliono solo poltrone. Granata: Andiamo avanti
Movimento 734: bufera
Il candidato a sindaco sbatte la porta
Il cammino percorso insie-
me dallo scorso 12 gennaio
ad oggi con Fabio Granata si
conclude qui. Nutro il deside-
rio di rappresentare unidea di
citt ampiamente condivisa,
soprattutto da chi pi ha bi-
sogno. Lo dice il presidente
del consiglio provinciale, Mi-
chele Mangiafco, candidato a
sindaco della citt di Siracusa,
il quale ha una punta polemica
nel distaccarsi dal movimento
734. Sono chiamato a riac-
cendere la speranza di unin-
versione di rotta - dice Man-
giafco - anche nei metodi che
hanno alimentato.
a pagina cinque
cronaca
Scontro con auto
ciclista gravissimo
Un ciclista amatoriale foridiano si trova ricoverato in pro-
gnosi riservata allospedale Cannizzaro di Catania, dove
stato trasportato ieri mattina con lelisoccorso, a seguito delle
lesioni riportate in un incidente stradale nel quale stato coin-
volto. Lincidente stradale avvenuto intorno alle 9.30. Ad
avere la peggio stato Vincenzo Terranova di 35 anni, origi-
nario di Mirabella Imbaccari, ma residente a Floridia.
Il disegno di legge che cancella
le Province in Sicilia e istituisce
i liberi consorzi dei comuni su-
pera il vaglio del commissario
dello Stato per la Regione si-
ciliana, Carmelo Aronica. Non
stato infatti riscontrato alcun
proflo d'incostituzionalit. Il
testo che era stato oggetto di un
confronto serrato tra Aronica, il
governatore Crocetta e il presi-
dente della commissione Affa-
ri istituzionali Marco Forzese,
non stato impugnato: la rifor-
ma passer dunque esattamente
come pensata dalla giunta regio-
nale malgrado le forti resistenze
dei gruppi parlamentari dell'op-
posizione che dopo l'approva-
zione in Aula, avevano gridato
all'incostituzionalit. Entro la
fne dell'anno, atteso dunque
il varo di una riforma organica:
abolizione
province
un altro s
a pagina otto
incendiarono
paninoteca
denunciati
sabato 17 marzo 2012 anno XXV n. 64 direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PubbliciT: Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50 mercoled 27 marzo 2013 anno XXVI n. 71 direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PubbliciT: Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0,50
Scipp una donna
19enne
patteggia la pena
CRONACA
a pagina sei
celebrazioni
per archimede
Primo appuntamento
EVENTI
a pagina tre
Sono stati denunciasti i pre-
sunti autori dellaggressione
oltre che dellincendio di
una panineria ambulante a
Marzamemi.
A pagina sette
autosport S.r.l. c.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918 autosport.toyota.it
SIRACUSA
celebrazioni pro archimede
Si parte con un convegno
Il comitato ha tracciato una prima stesura del programma
dei festeggiamenti per celebrare il genio siracusano
Si riunito il Co-
mitato che dar il
via alle celebrazioni
Archimedee. E stata
tracciata una prima
stesura del Program-
ma che stato deciso
si svilupper su un
triennio. La prima
iniziativa si terr il
prossimo 11 mag-
gio quando lo stesso
giorno della Prima
degli Spettacoli clas-
sici al Teatro greco di
Siracusa, si terr un
convegno sulla fgu-
ra di Archimede a cui
prenderanno parte
lassessore regionale
ai Beni culturali, il
professore Antonio
Zichichi e il profes-
sore Lucio Russo,
una degli studiosi pi
accreditati, a livello
mondiale, della fgu-
ra del celebre scien-
ziato siracusano.
Il presidente della
Provincia regionale
di Siracusa Nicola
Bono, ha spiegato
le ragioni che hanno
portato il Comitato
ad avviare il lavoro
di elaborazione del
nutrito programma
di iniziative che si
estenderanno per un
triennio, tese a va-
lorizzare la fgura
dellillustre scienzia-
to e allapprofondi-
mento delle sue ope-
re: Ci apprestiamo a
celebrare uno dei pi
grandi scienziati del-
la storia delluomo
e le sue eccezionali
scoperte e invenzio-
ni, ma vogliamo che
questi eventi siano
anche un forte attrat-
tore di promozione
t uri st i co-cul t ural e
per Siracusa, e pi
in generale per la
Sicilia. In partico-
lare, si intende svi-
e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo
delle scoperte ar-
chimedee attraverso
gli studi scientifci
dellet moderna e
contemporanea; la
ricomposizione di un
sistema iconografco
e plastico-formale ri-
guardante la rappre-
sentazione delle mac-
chine di Archimede;
lelaborazione di tutti
i dati di conoscenza
fnalizzata alla crea-
zione di un sistema
didattico permanente
che, pur nel rigore
scientifco, si rivolga
anche al vasto pub-
blico; ma soprattutto
la realizzazione di
uno spazio perma-
nente di studio e di
ricerca destinato alla
migliore conoscenza
degli studi scienti-
fci della classicit;
sullesempio di quel-
lo fondato dal profes-
luppare il progetto
culturale attorno alle
seguenti direttrici:
la ricostruzione del
momento storico (III
sec. a.C.) attraverso
i segni dellarche-
ologia e della let-
teratura scientifca
classica e medievale;
la ricognizione do-
cumentaria, archivi-
stica e bibliografca;
la ricostruzione del
complesso sistema
27 MARzo 2013, MeRcoled 3
In foto, la riunione del comitato per Archimede.
sore Zichichi e che
opera da decenni a
Erice. Inoltre la do-
verosa realizzazione
di un monumento al
pi grande siracu-
sano di tutti i tempi.
Scopo del progetto
altres quello di co-
struire una intesa per-
manente con altre re-
alt culturali di varie
nazioni, fnalizzata
agli scambi culturali,
alla programmazione
delle ricerche scienti-
fche e alla pubblica-
zione di un annuario
scientifco archime-
deo. Appare evidente
come tale progetto
possa favorire nuovi
studi e stimolare nei
giovani ricercatori
lapprofondimento
scientifco, partendo
cos dalle solide basi
degli studi archime-
dei, si potranno apri-
re prospettive nuo-
ve nel campo della
matematica e della
fsica, dellingegneria
e delle applicazioni
tecnologiche. Infne,
tutte queste attivi-
t non potranno che
avere una ricaduta sul
territorio sia a livello
occupazionale che
di sviluppo. Il primo
momento celebrativo
il convegno.
triBunaLE di SiracuSa
PROSSIMA INSERZIONE:
31/03/2013
le VendIte GIUdIzIarIe
Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne
il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassi-
stenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fscali (IVAo Imposta di Registro), con
le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
- dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
dallaggiudicazione defnitiva. La trascrizione nei registri
immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura cata-
stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
allaproceduradel Giudice, ordinalimmediataliberazione.
Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lese-
cuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
della procedura. Le aste GIUdIzIarIe saranno
inserite dalla data di pubblicazione del ban-
do fno alla data prevista per l'asta sul sito:
www.astetribunale.com
VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI
COME PARTECIPARE
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato alleffcacia delle offerte relative ai
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita.
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le
societ), il proprio cod. fscale, se intende avvalersi dellagevolazione fscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si
trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente
(che consenta allo stesso lidentifcazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. Achi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in
calce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale
alluffcio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio;
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile alluffcio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Uffcio
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e
recapito tel. Luffcio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affnch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.
2 27 MARzo 2013, MeRcoled
VENDESI
IMMOBILI
PIZZUTA, VIA FLE-
MING, nuova costru-
zione, appartamento
quadrivani in picco-
lissimo condominio,
posto al 2 piano, ter-
mo/ ascensorat o.
190.000,00 con pos-
sibilit garage. (RIF.
1808) Tel. 335/7762739
FLORIDIA, CORSO
V. EMANULELE,
basso commerciale di
circa 65 mq. Ottimo
lo stato, costruzione
2002. 65.000,00. In
C.E.: C (RIF. 2523) Tel.
335/7762739
VIA ARNO, tot. ri-
strutturato nel 2009,
appartamento compo-
sto da 5 vani + servizi.
Prezzo ribassato a
135.000,00. In C.E.:
G (RIF. 2513) Tel.
335/7762739
PIAZZA ADDA, in
Residence, posto al 1
piano, ideale per uso
uffcio, bivani + servi-
zi. Ottimo lo stato.
95.000,00 trattabili. In
C.E.: G (RIF. 2515) Tel.
335/7762739
LIDO SACRAMEN-
TO, i ndi pendent e,
centralissima, villa di
nuova costruzione su
650 mq di terreno posta
su 2 livelli + sottotetto
e garage. Finiture di
primissima scelta.
345.000,00. (RIF. 2460)
Tel. 335/7762739
VIA RIVERA DIONI-
SIO IL GRANDE, in
residence stile liberty,
attico composto da 4
vani + servizi + n 2 ter-
razze a livello con vista
mare. Prezzo ribassato
180.000,00. Ottimo
lo stato. Possibilit ga-
rage. In C.E.: G (RIF.
2526) Tel. 335/7762739
PIAZZA MARCONI,
panoramico, vista mare,
in ottimo contesto,
ascensorato, totalmen-
te ristrutturato, attico
composto da 2 vani +
servizi + livelterrazzo
di mq 60. 100.000,00.
In C.E.: G (RIF. 2508)
Tel. 335/7762739
VIALE TERACATI,
centralissimo, apparta-
mento composto da 5
vani + servizi. Condo-
minio recintato con po-
sto auto. 135.000,00.
In C.E.: G (RIF. 2562)
Tel. 335/7762739
TREMMILIA, in re-
sidence, recente co-
struzione, su 450 mq
di terreno, villa su 2
livelli per totali mq 130
+ garage di mq 25 cir-
ca. Ottime condizioni,
finiture extra/capito-
lato. 260.000,00. In
C.E.: C (RIF. 2551) Tel.
335/7762739
InserzIonI GratUIte
VIA VANVITELLI,
in ottimo stato, basso
commerciale di mq
70 circa con altezza
metri 4. 78.000,00.
In C.E.: G (RIF. 2557)
Tel. 335/7762739
VARIE
BOX E 35, girello E 25,
sedia da tavolo E 30,
lettino da campeggio
E 20 e seggiolone da
auto E 30, marsupio E
30. Tutto come nuovo.
Vendibili anche i n bloc-
co a E 150 in blocco Tel.
338/3765663
CERCASI in regalo
vestitini, scarpette, e ac-
cessori per bimbo di un
anno e mezzo e per una
femminuccia di pochi
mesi. Sia estivi che in-
vernali, maschili e fem-
minili Tel. 349/4117467
- 320/9497820
CULLAin legno a don-
dolo, color verde scuro
Tel. 329/0112990
trIbUnale cIVIle dI sIracUsa
Sezione Esecuzioni Immobiliari
Tribunale di Siracusa procedura esecutiva immobiliare n. 288/2005
R.G.e.i.. lAvv. Giuseppe dAgata, aVVIsa che presso il Tribunale di
Siracusa il 19/06/2013, ore 12:00, proceder alla vendita senza incanto dei
seguenti beni:
LOTTO 1: immobile bottega sito in Augusta (Siracusa) Via XIV Ottobre nn.
43-45, piano terra, in catasto f. 94, p.lla 35, sub 15, - Prezzo base 50.625,00
aumento minimo 2.600,00.
Si evidenzia, come specifcato dal cTu in seno alla propria relazione de-
positata il 26/7/2007, alla quale si rimanda per completezza che per detto
immobile necessario procedere a lavori di manutenzione, quantifcati alla
data di deposito della relazione, in complessivi euro 26.000/00=.
LOTTO 2: Locale commerciale sito in Augusta (Siracusa) Via XIV Ottobre nn.
47, piano terra, in catasto f. 91, p.lla 14, sub 16, Prezzo base 261.562,00
aumento minimo 13.100,00. (dati catastali variati giusta variazione del
26/01/2007 nn. 2358 15/2007 in atti dal 26/01/2007 (prot. SR 0016120)
VARiAzioNe PeR ModiFicAideNTiFicATiVo MAPPe, con notifca allal-
bo Pretorio 15/10/98 15/11/98; la soppressione ha originato il seguente
immobile f. 91, p.lla 14, sub 16 sopprimendo f. 94, p.lla 35, sub 16). Si evi-
denzia, come specifcato dal cTu in seno alla propria relazione depositata il
11/9/2009, alla quale si rimanda per completezza che per detto immobile
necessario procedere a ulteriori spese, costi, oneri concessori, oblativi, diritti
amministrativi, condono edilizio, etc., quantifcati approssimativamente alla
data di deposito della relazione, a complessivi euro 15.000/00=.
*********
Nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo,
avr luogo la vendita con incanto degli stessi beni il 26/06/2013 ore 12:00,
con stesso prezzo base e aumento.
Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si
trovano, come descritto nelle perizie in atti.
ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare presso lo studio del
professionista delegato, previo appuntamento telefonico (0931.483029),
entro le ore 19,00 del 17/06/2013 per la vendita senza incanto, ed entro le
ore 19,00 del 24/06/2013 per la vendita con incanto, domanda in bollo in
busta chiusa, unitamente a copia del proprio documento di identit ed ogni
altro elemento utile alla valutazione dellofferta, e, se necessario, valida
documentazione comprovante i poteri o la legittimazione, nonch in caso di
dichiarazione presentata da pi soggetti, lindicazione di quello, tra questi, che
abbia lesclusiva facolt di formulare eventuali offerte in aumento, ed in caso
di vendita senza incanto, dovranno essere depositati, assegni circolari non
trasferibili intestati al suddetto professionista delegato, a titolo di cauzione,
in misura non inferiore al 10% del prezzo offerto, comunque non inferiore
al prezzo base, che sar trattenuto in caso di rifuto dacquisto o nel caso di
mancata comparizione dellofferente, ed assegno circolare non trasferibile
intestato al delegato, e non inferiore al 20% del prezzo offerto, a titolo di
spese; lofferta irrevocabile. in caso di pi offerte valide si proceder a gara
sulla base dellofferta pi alta. il bene verr aggiudicato a chi avr effettuato
laumento pi alto. lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto
dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del
pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. In caso
di vendita con incanto, dovranno essere depositati, assegni circolari non
trasferibili intestati al suddetto professionista delegato, a titolo di cauzione in
misura non inferiore al 10% del prezzo base dasta fssato, e non inferiore al
20% del medesimo prezzo, a titolo di spese. in caso di pi offerte valide si
proceder a gara sulla base dellofferta pi alta con aumento minimo come
sopra meglio specifcato in relazione al rispettivo lotto. laggiudicatario dovr
depositare il saldo prezzo, oltre oneri e spese, nelle forme previste per i de-
positi giudiziari, entro il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte le spese
successive alla aggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario. Per maggiori
informazioni sui beni oggetto di vendita possibile consultare le relazioni
di stima depositate in atti di giudizio il 27/2/2007, 26/11/2007, 06/07/2009 e
11/9/2009, tutte pubblicate sul sito www.astegiudiziarie.it. Per informazioni
presso il delegato tel. 0931.483029. Siracusa, 21 marzo 2013.
il Professionista delegato
Avv. Giuseppe DAgata
trIbUnale dI sIracUsa
Procedura esecutiva n. 372/2011 rg.es.imm.
il giorno 17/05/2013 alle ore 11.30, presso il
Tribunale di Siracusa, lavv.Antonella cacopardo,
quale professionista delegato, proceder alla
vendita senza incanto, e in caso di esito negativo,
il giorno 24/05/2013 alle ore 11.30 proceder alla
vendita con incanto, dellappartamento per civile
abitazione, piano secondo, sito in Siracusa via
Augusta n.52, composto di vani catastali cinque
oltre accessori, confnante a sud est e a nord
ovest con appartamenti complanari e con pozzo
luce condominiale.Nel N.c.e.u. di Siracusa al
fgl.30 particella 70, sub.94, cat.A/2, r.c. 759,19.
Prezzo base euro 194.839,64, aumento minimo
euro 10.000,00. immobile costruito giusta
licenza edilizia n.2158/73. lappartamento
nella disponibilit dei debitori. offerte presso lo
studio del professionista, in Augusta, via XXV
Aprile 47, entro le ore 19.30 del giorno non
festivo precedente la vendita. cauzione del
10% e fondo spese del 20% prezzo proposto,
con assegni circolari non trasferibili intestati al
professionista delegato. Saldo entro 60 giorni
dallaggiudicazione, con versamento intestato su
libretto intestato alla procedura. Per quanto qui
non espressamente previsto, si rimanda allavviso
integrale di vendita, allordinanza di vendita e
delega, alla relazione dellesperto ed allegati, tutti
disponibili, con modulistica di partecipazione, sul
sito WWW.ASTEGIUDIZIARIE.IT e presso lo studio del
professionista delegato.
il professionista delegato
Avv.Antonella cacopardo
Il disegno di legge che cancella
le Province in Sicilia e istituisce i
liberi consorzi dei comuni supera
il rigoroso vaglio del commissa-
rio dello Stato per la Regione si-
ciliana, Carmelo Aronica. Negli
uffci di piazza Principe Campo-
reale non stato infatti riscontrato
alcun proflo d'incostituzionalit.
Il testo che era stato oggetto di
un confronto serrato tra Aronica,
il governatore Crocetta e il pre-
sidente della commissione Affari
istituzionali Marco Forzese, non
stato impugnato: la riforma pas-
ser dunque esattamente come
pensata dalla giunta regionale
malgrado le forti resistenze dei
gruppi parlamentari dell'opposi-
zione che dopo l'approvazione in
Aula, avevano gridato all'incosti-
tuzionalit. Entro la fne dell'an-
no, atteso dunque il varo di una
riforma organica: il testo che ha
ottenuto il via libera prevede per
gli enti intermedi elezioni di se-
condo livello.
"Eravamo certi della costituzio-
nalit della legge - ha detto il pre-
sidente della I Commissione Mar-
co Forzese -. Del resto il nostro
Statuto regionale gi parte della
Carta fondamentale, ed in esso si
parla di liberi consorzi. Non vuo-
le meriti la Commissione che pre-
siedo, ma sapevo di aver fatto un
lavoro eccezionale grazie anche
al rapporto instaurato con il Com-
missario dello Stato ed agli effet-
ti di una collaborazione profcua
con il governo di Rosario Crocet-
ta. Davanti ad una legge di questa
portata storica, ed attesi i rilievi di
costituzionalit, era cogente con-
frontarsi con tale organo".
Appresa la notizia del via libera
del Commissario Aronica, in-
tervenuto il capogruppo Pd Baldo
Gucciardi, secondo cui "evidente-
mente il testo approvato dall'Ars
era equilibrato e ragionato. Lo
stesso non si pu dire del com-
portamento di certi esponenti del
centrodestra che, anche dopo il
voto dell'aula, hanno continuato
uno sconsiderato pressing per ten-
tare di bloccare la norma". Il testo
di riforma delle Province regio-
nali in assenza di rilievi da parte
del Commissario dello Stato sar
adesso pubblicato sulla Gazzetta
Uffciale della Regione Siciliana.
"Siamo di fronte ad una legge - ha
aggiunto Gucciardi - che eviden-
zia ancora una volta il carattere
di innovazione e modernit che
questa maggioranza e questo par-
lamento stanno imprimendo alla
legislatura".
abolizione
province
altro s
POLITICA
4 27 MARzo 2013, MeRcoled
Corruzione ed illegalit
la Provincia previene
Il Consiglio ha esitato ieri mattina il regolamento che
tende a reprimere lillegalit dallEnte di via Roma
Il Consiglio provinciale, nella se-
duta di ieri mattina, ha approvato
il regolamento provinciale per la
prevenzione e la repressione del-
la corruzione e dellillegalit e il
Piano triennale di prevenzione
della corruzione. Entrambi i prov-
vedimenti immediatamente ese-
cutivi. Nel corso della votazione
si astenuto soltanto il consiglie-
re Carmelo Spataro.
Il provvedimento anti corruzione
passato con un emendamento
proposto dal consigliere Biagio
Gionfriddo. Lemendamento pre-
vede che nei contratti stipulati
con la Provincia di Siracusa non
dovr essere previsto il ricorso
allarbitrato.
Soddisfazione per il provve-
dimento esitato in aula hanno
espresso sia il presidente della
Provincia regionale, on. Nicola
Bono, sia il presidente del Con-
siglio provinciale, Michele Man-
giafco.
Va detto altres che nellambito
delle comunicazioni il consigliere
Mariano Caldarella ha annunciato
il ritorno al Pdl. Non per motivi
legati a contrasti politici con lat-
tuale Amministrazione ha detto
Caldarella ma soltanto perch
Grande Sud non rappresenta pi
per me un riferimento politico. E
per coerenza sino alla fne con-
tinuer a sostenere il presidente
Bono.
Finalmente una Fondazione che
produce atti concreti e non solo
tavole rotonde!. Questa la di-
chiarazione del presidente Bono a
margine della cerimonia di con-
segna del materiale strumentale
e di cancelleria offerto dalla Fon-
dazione Siracusa Giustizia,
In foto, la seduta di ieri mattina del Consiglio provinciale.
stamane, al Tribunale di Siracusa
quale supporto alle sue attivit
istituzionali.
E ammirevole che nel giro di
pochi mesi una Fondazione che
vede impegnati lISISC, gli or-
dini professionali, le categorie
produttive, la Camera di Com-
mercio e, quale unico ente terri-
toriale, la Provincia Regionale di
Siracusa che ho lonore di pre-
siedere , sia riuscita a defnire un
percorso che garantir per tutto
il 2013 lassoluta autosuffcien-
za degli uffci del Tribunale di
Siracusa nellespletamento, delle
loro mansioni che cos saranno
velocizzate e rese pi effcaci ed
effcienti a benefcio dellintera
collettivit ha detto Bono.
Il Prefetto di Siracusa, Armando Gradone, e il Coordinato-
re Provinciale delle Associazioni Antiracket, Paolo Caligiore,
hanno presentato ieri mattina la manifestazione Primavera
Antiracket che rientra
nel progetto Rete di con-
sumo critico. Pago chi non
paga, fnanziato dal PON
Sicurezza.
Il Progetto, curato
dallUffcio del Commis-
sario Straordinario del
Governo per le iniziative
antiracket e antiusura, in
partenariato con la Fede-
razione delle associazioni
antiracket e antiusura ita-
liane (FAI), prevede mo-
menti di sensibilizzazione
e comunicazione rivolti ai
commercianti e ai consu-
matori per creare una rete
che operi a sostegno di chi
si ribella al pizzo. Partita da Napoli, la staffetta in camper ter-
miner la sua corsa domani nella nostra provincia. Il tour rap-
presenter loccasione anche per rilanciare linvito ai cittadini
al consumo critico, affnch facciano i loro acquisti negli eser-
cizi con certifcazione antiracket.
carovana antiracket
domani a Siracusa
eVentI
Granata: Sorpreso e molto deluso
dal pressapochismo di Mangiafco
Non tardata ad arrivare la risposta da par-
te di Fabio Granata, il quale si dice sorpre-
so e molto deluso dalla presa di posizione di
Mangiafco. Il coordinamento politico che
si riconosce nel movimento 734 - scritto in
un documento diffuso alla stampa - ritiene di
non poter pi condividere un progetto per le
prossime elezioni amministrative con Michele
Mangiafco.
In un documento, diffuso in serata, Granata
sostiene che non abbiamo portato avanti le
battaglie culturali e legalitare di questi anni
per piegare le nostre convinzioni sullaltare di
accordi spregiudicati con la vecchia politica
o di metodi accentratori, caratterizzati da un
mix di infantilismo e pressapochismo.
Le richieste di poltrone avanzate dagli uomini
del Fli erano quelle di affancare Mangiafco
al tavolo delle trattative e nelle uscite pubbli-
che con Marco Ravalli e Francesco Cassone.
Invece, nulla di tutto ci, secondo quanto so-
stengono i componenti di 734, il presidnete del
Consiglio provinciale avrebbe continuato ad
operare in piena solitudine e ad incontrare big
della politica, non ultima la parlamentare na-
zionale del Pdl, Stefania Prestigiacomo.
Noi non abbiamo storie politiche - dice Gra-
nata - n tantomeno personali, da tenere na-
scoste o da rimuovere agli occhi dellopinione
pubblica: andremo avanti con alleanze ed uo-
mini coerenti al nostro sistema di valori e alla
nostra idea di citt e con un progetto allaltez-
za delle nostre idee. Questa mossa ci spiazza,
ma andremo con chi sar felice di condividere
queste battaglie a viso aperto e senza alleanze
spregiudicate con vecchi apparati
Sul futuro di 734, Granata afferma che si con-
fronter con il suo gruppo politico per scegliere
la strada che non pu prescindere dal condivi-
dere scelte con altre liste civiche che candidino
persone per bene.
R.L.
27 MARzo 2013, MeRcoled 5
Il candidato a sindaco di Siracusa ha deciso di rompere il sodalizio
con lex parlamentare nazionale: Non corro per le poltrone
Fra Mangiafco e Granata
le strade si dividono
Il cammino percorso insieme
dallo scorso 12 gennaio ad oggi
con Fabio Granata si conclude
qui. Nutro il desiderio di rap-
presentare unidea di citt am-
piamente condivisa, soprattutto
da chi pi ha bisogno. Lo dice
il presidente del consiglio pro-
vinciale, Michele Mangiafco,
candidato a sindaco della citt di
Siracusa, il quale ha una punta
polemica nel distaccarsi dal mo-
vimento 734.
Sono chiamato a riaccendere la
speranza di uninversione di rot-
ta - dice Mangiafco - anche nei
metodi che hanno giustamente
alimentato in questi mesi lan-
tipolitica come espressione di
una cittadinanza attiva che non
ha condiviso il modo di gestire
la cosa pubblica e le scelte am-
ministrative. Ammetto prima di
tutto a me stesso la diffcolt a
rappresentare tutto questo oggi
allinterno del movimento 734,
nonostante il tanto entusiasmo
che mi anima. Sinceramente, mi
dispiaciuto per la mancata rie-
lezione di Fabio alla Camera dei
Deputati perch lo ritengo una
risorsa per la sua competenza e
la sua esperienza di respiro na-
zionale. Non nutro nei confron-
ti di Fabio alcun risentimento e
sono certo che sui contenuti le
strade potranno ritrovarsi perch
la ragione per cui si sono gi
incontrate. Mangiafco lamenta
di essere stato oggetto in queste
ore della richiesta da parte di due
possibili candidati al Consiglio
comunale, a nome di un grup-
po di persone che allinterno di
734 fanno riferimento a Fabio
Granata, di esprimere due fgu-
re assessoriali per continuare il
percorso di impegno civico che
ci ha visto fno ad oggi animare
734 e dare la giusta visibilit ad
una parte del movimento.
Ne traggo la conclusione - dice
Mangiafco - di dovermi piega-
re ad una logica che non ritengo
elemento di discontinuit rispet-
to alle modalit che hanno ca-
ratterizzato le precedenti espe-
rienze politiche. So che questa
rinuncia mi impone la rinuncia
al sostegno elettorale di questa
parte del gruppo e la rinuncia a
proseguire lesperienza vissuta
fno ad oggi attraverso una ini-
ziativa civica animata insieme,
ovvero quella di 734. Ma non
ritengo che la priorit che anima
In foto, Michele Mangiafco e Fabio Granata.
il rilancio della citt sia la visi-
bilit attraverso loccupazione
di poltrone, di nessuno e men
che meno personalmente riten-
go dover essere nelle condizio-
ni oggi o domani di promettere
alcun che eccetto limpegno per
ci che si riterr funzionale per
i miei concittadini unicamen-
te sulla base delle competenze
professionali e sulla scorta di
comprovati valori etico-morali.
Non sono nuovo nellimpegno
politico nel senso grillino del
termine, ma ho cercato attraver-
so la storia della mia vita perso-
nale e politica di praticare nei
fatti quanto ho detto ed quello
che voglio continuare a dire e a
fare potendo guardare i siracusa-
ni dritto negli occhi che io possa
rappresentarli come primo citta-
dino o no e questo saranno uni-
camente loro a deciderlo.
LA REAZIONE
Fer con un taglierino il cliente
Il Gip derubrica il reato in lesioni
CRONACA
E stato derubricato da tentato omicidio a lesio-
ni personali lievi ma aggravate dal possesso di
unarma bianca, il capo dimputazione a carico
del muratore megarese, arrestato sabato scorso
dai poliziotti del commissariato di pubblica sicu-
rezza di Augusta per avere ferito con un colpo di
taglierino un cliente S.S. di 23 anni, al culmine di
un litigio. Domenico Ortisi di 25 anni, che as-
sistito dallavvocato Geraldo Pitruzzello, com-
parso ieri mattina al cospetto del Gip del tribuna-
le di Siracusa, Vincenzo Panebianco, il quale ha
convalidato larresto dellindagato, disponendo,
al contrario di quanto sostenuto dal pm Antonio
Nicastro, la misura cautelare degli arresti domi-
ciliari.
Ortisi stato arrestato la mattina di sabato scorso
quando, a seguito di una lite scaturita per cause
ancora al vaglio degli investigatori, avrebbe col-
pito il suo avversario nella zona ascellare sinistra
causandogli una ferita da arma d taglio che, a giu-
dizio dei medici del pronto soccorso dellospeda-
le Muscatello di Augusta, presso il quale stato rico-
verato il malcapitato subito dopo laccoltellamento,
sarebbe guaribile con otto giorni di prognosi. Dietro
il litigio tra i due vi sarebbe una banale questione di
soldi. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori
della polizia, lepisodio accaduto intorno alle ore
13 di sabato quando la vittima stava transitando a
bordo della sua automobile per il lungomare Rossini
di Augusta. Sarebbe stata la vittima a fermare la cor-
sa della vettura per chiedere conto e ragione allOr-
tisi delle 200 euro sborsate per lacquisto di due cli-
matizzatori che per sarebbero risultati difettosi.
Allaggressione verbale da parte della vittima avreb-
be risposto per le rime Ortisi. In breve tempo dalle
parole i due sarebbero passati alle mani. A culmine
della colluttazione, Ortisi avrebbe impugnato un ta-
glierino con il quale ha assestato un colpi al torace
del malcapitato.
Lindagato ha riferito al Gip di essere stato aggredito
dal cliente, che lo stava cercando insieme ad altre
due persone.
6 27 MARzo 2013,MeRcoled
E ricorso al rito del
patteggiamento il presunto autore
dello scippo di una collana doro
ai danni di unanziana in con-
corso con una persona rimasta
non identifcata. Roberto Breci,
siracusano di 19 anni, assistito
dallavvocato Junio Celesti,
comparso ieri mattina dinanzi
al Gup del tribunale di Siracusa,
Michele Consiglio, il quale ha
applicato a suo carico la con-
danna a un anno
di reclusione in
continuazione con
unaltra sentenza,
irrogando anche
una multa pari a
300 euro.
Il fatto accaduto
il 28 settembre del-
lo scorso anno in
via Filippo Juvara
a Siracusa, quando
intorno alle ore 17
una donna stata
avvicinata da due
individui in sel-
la ad uno scooter,
uno dei quali le
si avvicinato strappandole con
mossa repentina. Nellimposses-
sarsi delloggetto prezioso, per,
ha strattonato la malcapitata che
rovinata per terra ed poi dovu-
ta ricorrere alle cure dei sanitari
del pronto soccorso dellospedale
Umberto primo, che gli hanno
riservato la prognosi di 5 giorni.
Il successivo intervento da par-
te della polizia, ha permesso di
avviare le indagini, culminare
dopo oltre unora e la visione di
alcune immagini della videosor-
veglianza installata in un negozio
allangolo con viale Zecchino,
con larresto del presunto autore
della rapina impropria. Una pat-
tuglia delle Volanti, infatti, ha
intercettato poco dopo il Breci
mentre usciva da una pizzeria di
via Italia.
Notata la pattuglia, il Breci avreb-
be tentato di sfuggire alla cattura,
scappando in sella ad uno scoo-
ter. Nella corsa ha anche travolto
un assistente di polizia (che ri-
port una lieve ferita alla mano),
prima di essere defnitivamente
bloccato e condotto in Questura
per notifcargli il provvedimento
restrittivo per lo scippo consu-
mato poco prima. In quella cir-
costanza, il Breci era stato anche
denunciato per il mancato conse-
guimento della patente di guida
dello stesso mezzo.
Il giudice per le indagini prelimi-
nari, a conclusione delludienza
Scipp la collana ad una donna
19enne patteggia la condanna
Roberto Breci era stato arrestato il 28 settembre e per questo processo potrebbe ritornare
libero se non fosse che avrebbe poi consumato una serie di furti per la quale ai domiciliari
In foto, il palazzo di Giustizia di Siracusa. Nel riquadro, Roberto Breci
preliminare ha disposto la scar-
cerazione dellimputato, che per
rimane agli arresti domiciliari a
causa di un successivo furto del
quale si reso protagonista nel
gennaio scorso quando fu arre-
stato insieme ad un complice per
essersi resi protagonisti di una se-
rie di furti perpetrati in abitazioni
private. In specie, mentre il com-
plice veniva fermato immediata-
mente, il Breci intraprendeva una
rocambolesca fuga a piedi per
le vie di Ortigia ove, giunto nei
pressi della Fonte Aretusa, ve-
dendosi raggiunto dai Poliziotti,
dopo essersi disfatto della refur-
tiva, si tuffava in mare.
Omise
di versare
i proventi
del Lotto
Aveva omesso di
versare i proventi
delle estrazioni del
Lotto allErario.
Per tale motivo, la
titolare di unagen-
zia di scommesse
di Siracusa stata
dapprima denun-
ciata e adesso
ricorsa al rito del
patteggiamento per
chiudere la partita
con la Giustizia. Il
Gup del tribunale di
Siracusa, Alessandra
Gigli, a conclusione
delludienza prelimi-
nare che si cele-
brata ieri mattina,
ha applicato a carico
di D. N. di 44 anni,
che ha affdato la sua
difesa allavvocato
Junio Celesti, la
condanna a 1 anno
di reclusione con
il benefcio della
sospensione condi-
zionale della pena.
Il fatto oggetto della
contestazione risale
al periodo aprile e
maggio del 2011.
Secondo quanto
sostenuto dallaccu-
sa, la commerciante
avrebbe omesso di
pagare il Monopolio
di Stato.
autosport S.r.l. c.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918 autosport.toyota.it
27 MARzo 2013,MeRcoled 7
ciclista si scontra con auto
in prognosi al cannizzaro
E stato necessario lintervento da parte dellElisoccorso
per trasportare il ferito a Catania a causa delle lesioni riportate
Un ciclista ama-
toriale foridiano si
trova ricoverato in
prognosi riservata
allospedale Can-
nizzaro di Catania,
dove stato traspor-
tato ieri mattina con
lelisoccorso, a se-
guito delle lesioni
riportate in un inci-
dente stradale nel
quale stato coin-
volto.
Lincidente stradale
avvenuto intorno
alle 9.30. Ad ave-
re la peggio stato
Vincenzo Terranova
di 35 anni, origi-
nario di Mirabella
Imbaccari, ma resi-
dente a Floridia, til
quale transitava in
maniera del tutto so-
litaria per contrada
Spinagallo allal-
tezza di un curvo-
ne nei pressi della
Maremonti in sella
alla sua bicicletta
quando, per cause
tutte al vaglio degli
agenti di polizia mu-
nicipale di Siracusa,
si scontrato con-
tro una Mercedes
classe A, sulla qua-
le viaggiavano due
persone e condotta
da un avvocato di
Gela che stava re-
candosi nel carcere
di Cavadonna per un
programmato collo-
quio con un proprio
assistito.
Lo scontro tra la bi-
cicletta e lauto av-
venuto intorno alle
dieci del mattino
ed stato violento
al punto che il te-
laio della bicicletta
si spezzato in due
tronconi. Il ciclista
stato sbalzato dalla
sella ed ha battuto
il capo sul selciato
dove rimasto per
diversi minuti privo
di sensi.
Il primo a dare soc-
corso alla vittima
stato proprio il con-
ducente della Mer-
cedes, che ha fatto
scattare lallarme.
Sul posto sono giun-
te due ambulanze
i cui medici hanno
avuto modo di veri-
fcare le condizioni
di salute del ciclista.
Dopo un consulto, i
due sanitari hanno
deciso, di concerto
con una pattuglia
della polizia muni-
cipale, notando la
gravit del quadro
clinico, di fare inter-
venire lelisoccorso,
che ha trasportato il
ferito allospedale
Cannizzaro di Cata-
nia, dove i sanitari si
sono riservati la pro-
gnosi sulla vita dello
sfortunato ciclista.
Sul luogo dellinci-
dente intervenuto
anche il pubblico
ministero Delia Bo-
schetto, che ha aper-
to uninchiesta per
accertare le respon-
sabilit legate allin-
Lelisoccorso.
Una carta
dei servizi
Asp
realizzata
con una
veste grafca
innovativa
Il commissario stra-
ordinario dellAsp di
Siracusa Mario Zappia
ha recentemente invi-
tato la stampa alla con-
ferenza stampa di pre-
sentazione della nuova
edizione della Carta
dei Servizi dellAzien-
da, la prima in formato
cartaceo dalla riforma
sanitaria siciliana.
La conferenza stam-
pa si svolta come di
prammatica nella sala
riunioni della Dire-
zione generale (Corso
Gelone 17 Siracusa
2 piano). Ad essere
presenti il commissa-
rio straordinario Ma-
rio Zappia, i direttori
amministrativo e sani-
tario rispettivamente
Vincenzo Bastante e
Anselmo Madeddu, la
responsabile dellUni-
t operativa Comu-
nicazione e Informa-
zione-Urp Lavinia Lo
Curzio. La Carta dei
Servizi, alla sua prima
edizione in formato
cartaceo dalla nascita
dellAsp, stata rea-
lizzata con una grafca
rinnovata rispetto alle
precedenti edizioni,
aggiornata nei con-
tenuti, ma immutata
nei suoi obiettivi fon-
damentali. La carta
dei servizi, suddivisa
in due tomi, uno per
la sanit territoriale e
laltro per quella ospe-
daliera, rappresenta
un concreto strumento
per la realizzazione di
quei processi di uma-
nizzazione, persona-
lizzazione, partecipa-
zione, semplifcazione
e trasparenza, gi in
atto nellAzienda. At-
traverso tale strumento
si cerca di offrire una
risposta al diritto di in-
formazione del cittadi-
no, orientandolo verso
un agevole utilizzo dei
servizi.
vita di Quartiere
tiche: appuntamento allospice
Kairs del rizza con ciao onlus
Evento annotato in agenda per stasera alle 17,00 contrassegnato
dalla falsariga, oltremodo emblematica, mai abbastanza si ama la fuggente vita
In occasione delle
festivit Pasquali sta-
sera, giorno 27 mar-
zo alle 17.00, presso
LHospice Kairs di
Siracusa dellOspe-
dale Rizza, sar or-
ganizzato in rete
dalle Associazioni
Amici dellHospice
Siracusa, Ciao Onlus
e Insieme per Ciao,
un evento dal titolo
Mai Abbastanza Si
Ama. La Fuggente
Vita Conversan-
do con. La ras-
segna Conversando
con, la prima
di una serie di eventi
culturali consistenti
in spazi di conver-
sazione e di ascolto
allinterno dei quali
affrontare temi im-
portanti, attivando
luoghi di interazioni
tra pazienti, familiari,
operatori, associazio-
ni e professionisti che
possano consentire un
confronto tra diffe-
renti livelli di realt
aprendo lorizzonte
a nuove prospettive
e nuovi approcci cul-
turali. Aprir la ras-
segna Conversando
con Gianfranco
Damico. Sociologo di
formazione, esperto in
flosofa occidentale
e sistemi di pensiero
come il Taoismo e il
Buddhismo, scrittore
e docente di master
post universitari, il
quale attraverso il suo
personale e straordi-
nario approccio aprir
spunti di rifessione su
complessi concet-
ti quali la fugacit
dellesistere e lim-
portanza dellesisten-
za intesa come espan-
sione di prospettiva
come apertura conti-
nua alla meraviglia e
allo stupore dellesser-
ci. La vita un dono,
la cura un diritto ma
l assistenza e laiuto
di chi ha bisogno di
continuare a lottare
per Questo dono
sicuramente un dove-
re anche da parte di
chi fa informazione
osservano in seno alla
realt associativa Vi
aspettiamo.
La stessa associazio-
ne Ciaoun ponte
tra carcere, famiglia
e territorio una as-
sociazione di volon-
tariato costituitasi nel
1995 per iniziativa e
forte volont di alcu-
ne persone che, gi
volontarie nel carcere
di Opera, desiderava-
no estendere la loro
attivit al di fuori di
quelle mura. La sua
azione, di fatto gi
operativa dal 1992,
si svolge infatti sul
territorio, a favore di
detenuti, ex detenuti
e delle loro famiglie.
Allinterno del carce-
re i volontari svolgono
attivit di ascolto e so-
stegno morale, fanno
catechesi e rispondo-
no alle necessit mate-
riali acquistando per i
pi indigenti elementi
di prima necessit.
Allesterno i volontari
aiutano e sostengono
moralmente e, laddo-
ve possibile, econo-
micamente le fami-
glie, collaborando con
i Servizi Sociali e le
Istituzioni Pubbliche.
In questi anni, sono
state promosse attivi-
t culturali (insegna-
mento, collaborazione
nella stesura di un te-
sto di poesie) e attivit
manuali (laboratorio
di ricamo e maglieria,
biglietti augurali): tut-
te piccole opportunit
per dare un senso al
tempo, quello della
detenzione, che sem-
bra non scorrere mai.
Uno dei problemi pri-
mari che i volontari
hanno dovuto sempre
affrontare nel loro im-
pegno con i detenuti
quello della reintegra-
zione sociale e lavo-
rativa, e la necessit,
per chi non ha una
famiglia che lo possa
o voglia accogliere,
di avere una casa. La
grande sfda, pertanto,
che la associazione ha
accolto e si trovata
a vivere a pochi anni
dalla sua costituzione
stata quella di prova-
re ad aprire una casa
di prima accoglienza,
sostenuti anche da
una sensibilit politi-
ca che aveva iniziato
a svilupparsi in quegli
anni. Infatti, il Pro-
tocollo di intesa tra il
Ministero di Giustizia
e la Regione Lom-
bardia, che ha trovato
espressione nel Decre-
to di Esecuzione 1999,
sosteneva, tra laltro
che si incentivano la
creazione di micro-
strutture sul territorio
lombardo, .in grado
di rispondere ai biso-
gni prevalenti colle-
gati allalloggio e al
lavoro e la promozio-
ne di iniziative messe
a supportare lo sforzo
riabilitativo e di rein-
serimento dei soggetti
in esecuzione di pena
allesterno. Nel 2000
sono state, pertanto,
aperte le prime due
case di accoglienza
in zona Porta Genova
a Milano, alle quali
si sono aggiunti, nel
2003, altri tre alloggi,
allinterno della Casa
della giovent di pro-
priet della Parrocchia
Ss. Quattro Evange-
listi. Accogliere non
vuol dire solo dare
ospitalit, ma ac-
compagnare la per-
sona a riappropriarsi
progressivamente del
territorio, ad instau-
rare relazioni sociali
positive, a coltiva-
re la legalit in ogni
ambito a cominciare
da quello lavorativo.
Ogni anno, inoltre, si
festeggia la Giornata
del Ciao tradiziona-
le appuntamento di
sensibilizzazione che
coinvolge la comunit
tutta nellaccoglien-
za e nellascolto. In
questa occasione sono
state proposte diverse
iniziative: convegni
su tematiche specif-
che del penitenziario,
con la partecipazione
e la testimonianza di
persone rappresentati-
ve del settore; mostre
mercato di oggetti
realizzati da detenuti
e detenute; rappre-
sentazione teatrale
realizzata da detenuti.
Nel corso delle messe
che vengono celebra-
te in quella giornata
detenuti e volontari
comunicano la loro
esperienza.
27 MARzo 2013, MeRcoled 9
Il ProVVedImento emesso dal GIP del trIbUnale
Consum una rapina in parafarmacia
51enne siracusano agli arresti domiciliari
Agenti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa hanno ese-
guito un ordine di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emesso
dal Gip del Tribunale di Siracusa, nei confronti di Giuseppe Lizzio
(nella foto a fanco) di 51 anni, di Siracusa, per rapina aggravata.
A seguito di una rapina perpetrata ai danni di una parafarmacia di
Viale Zecchino il 15 dicembre scorso, gli investigatori della Squadra
Mobile, dopo intense indagini di polizia giudiziaria, hanno identifcato
lautore del reato in Lizzio Giuseppe. Larrestato, in quella circo-
stanza, dopo aver minacciato con un coltello il titolare dellesercizio
commerciale, si faceva consegnare 600 euro. Poco prima di effettuare
la rapina, luomo tent, non riuscendogli, di rapinare un bar sito nei
pressi della farmacia.
8 27 MARzo MeRcoled
Sono stati denunciasti i presun-
ti autori dellaggressione oltre
che dellincendio di una panine-
ria ambulante a Marzamemi. Si
tratta di tre persone, individuate
dai poliziotti del commissariato
di pubblica sicurezza di Pachi-
no.
I denunciati sono stati identifca-
ti e denunciati per I. I. di anni
21, di Pachino, gi noto alle
forze di Polizia, per concorso in
danneggiamento mediante vio-
lenza alla persona e lesioni per-
sonali aggravate. V.C. pachinese
di anni 49, gi noto alle forze di
Polizia per concorso in danneg-
giamento mediante violenza alla
persona, lesioni personali aggra-
vate. danneggiamento seguito
da incendio. D. G., di Pachino,
di anni 38 per concorso in dan-
neggiamento mediante violenza
alla persona, lesioni personali
aggravate. danneggiamento se-
guito da incendio. Il fatto, come
si ricorder, avvenuto alle ore
1.40 do luned scorso quando
quattro persone, di cui due gio-
vani, si presentavano presso il
camioncino dei panini posto in
Via Nuova (zona Marzamemi) e,
con fare altezzoso, chiedevano al
giovane impiegato di preparare
loro dei panini. Lesercizio com-
merciale stava per chiudere e,
quando il giovane impiegato in-
formava i quattro che non pote-
va preparare loro i panini, questi
ultimi andavano in escandescen-
za e lo aggredivano, lanciando-
gli contro un TV portatile, il re-
gistratore di cassa ed i bidoncini
di maionese e ketchup. Inoltre,
uno degli aggressori saliva sul
camion e percuoteva il ragazzo
con calci e pugni gettando suc-
cessivamente sul corridoio inter-
no un contenitore in metallo dei
rifuti al quale aveva dato fuoco
pochi istanti prima.
Il giovane impiegato, messosi
in salvo in un vicino locale, se-
gnalava il tutto agli agenti del
Commissariato mentre il fuoco
veniva subito spento dal titolare
della paninoteca arrivato subito
dopo. Gli accertamenti investi-
gativi, attivati con tempestivit e
solerzia, riuscivano a comporre
in mattinata tutte le circostanze
dellevento criminoso.
Dei quattro individui, solo tre, in
stato di ubriachezza volontaria,
venivano ritenuti effettivamen-
te responsabili dellaggressione,
mentre il quarto aveva assistito
solo passivamente alla scena.
incendiarono una paninoteca
denunciati quattro pachinesi
Le indagini dei poliziotti del commissariato di Pachino sono culminate nel giro
di poche ore con lindividuazione degli aggressori del commesso a Marzamemi
In foto, una pattuglia del 113.
Spacciava soldi falsi: arrestato un 27enne
Agenti delle Volanti della Questura di Siracusa hanno arrestato
Stefano Schiftto di 27 anni, di Siracusa, per i reati di detenzione
e spendita continuata di banconote false e truffa. Nella medesima
circostanza e per gli stessi reati stata denunciata, altres, D.A. (clas-
se 1986), anchessa di Siracusa. Lo Schiftto, insieme alla propria
compagna, veniva sottoposto a controllo dagli Agenti delle Volanti in
Via Columba. Allinterno del portafogli delluomo, trovate e seque-
strate due banconote da 100 euro false. La perquisizione effettuata
nellabitazione della coppia consentiva, inoltre, il ritrovamento di
altre 17 banconote da 100 euro false. Lo Schiftto e la donna sono
accusati di aver speso banconote false nei giorni precedenti, ed in
particolare, di aver consegnato 4 banconote false ai volontari dellAIL.
27 MARzo 2013, MeRcoled 11
Precetto pasquale dellarma aeronautica
Una cerimonia in agenda per la data di domani presso la sede della 137
a
squadriglia radar
Levento liturgico assister anche alla partecipazione delle associazioni combattentistiche
Il maggiore Giuseppe
Canto, comandante la
137^ Squadriglia Radar
Remota di Mezzo Gre-
gorio/Testa dellAcqua
frazione di Noto, infor-
ma che nella sede del
Reparto, il prossimo 28
marzo, vale a dire do-
mani stesso alle 10.30,
nellambito delle inizia-
tive volte a celebrare il
90 Anniversario della
costituzione dellAero-
nautica Militare Italia-
na, si terr una cerimo-
nia allo scopo di dare il
doveroso rilievo a tale
importante ricorrenza.
Alla cerimonia presso
la suddetta 137^ Squa-
driglia Radar Remota
parteciperanno Auto-
rit Civili e Militari, il
Personale della Base,
le Associazioni Com-
battentistiche e d'Arma.
LAeronautica Militare
una delle quattro For-
ze Armate dello Stato.
Insieme con Esercito,
Marina e Carabinieri
costituisce lo strumen-
to di difesa del Paese.
Il dispositivo cio che
garantisce quella cor-
nice di sicurezza, in
Italia e allestero, indi-
spensabile al tranquillo
svolgimento della vita
di tutti i giorni, e il ri-
spetto di quei principi
di libert, democrazia,
salvaguardia assoluta
della dignit dellindi-
viduo, che sono i fon-
damentali connotati
del nostra identit na-
zionale.
LAeronautica Milita-
re ha il compito prin-
cipale di difendere lo
spazio aereo italiano da
qualunque violazione
prevenendo e neutra-
lizzando gli eventua-
li pericoli provenienti
dal cielo, ma non solo,
anche di offrire il sup-
porto alle missioni di
pace fuori dai confni
nazionali, alle missioni
umanitarie, di provve-
dere al soccorso aereo.
Si capir che il compito
arduo soprattutto in
un periodo dinstabilit
come quello che stia-
mo vivendo, in cui la
minaccia terroristica ci
ha purtroppo abituati a
tecniche dattacco tra-
gicamente variegate e
fantasiose.
Il nostro sistema di di-
fesa aerea si per ade-
guato ai tempi, dive-
nendo negli ultimi anni
pi effcace e fessibile
anche con lausilio,
indispensabile, di una
buona organizzazione
e della tecnologia, anzi
dellalta tecnologia di
cui lAeronautica Mi-
litare non soltanto un
fruitore ma da sempre
lespressione pi vitale
e stimolante.
Daltra parte nel campo
aeronautico e del volo
militare lItalia ha da
sempre avuto una po-
sizione di rilievo nel
mondo, sin da quando
agli inizi del 900 il volo
con un mezzo pi pe-
sante dellaria si andava
affermando, offrendo
alluomo la possibilit
di una nuova sfda.
L'Aeronautica Militare
Italiana oggi un'orga-
nizzazione che esprime,
insieme con le altre for-
ze armate e con le altre
Istituzioni dello Stato, il
livello di ambizione in-
ternazionale dell'Italia,
che afferma la volont
di un Paese civile, de-
mocratico, pacifco di
difendere da ogni possi-
bile violazione i valori
di libert e di progresso
civile, di libera circola-
zione delle idee e degli
individui.
LAeronautica Milita-
re Italiana svolge oggi,
come e pi che in pas-
sato, il ruolo che le
confacente al servizio
della difesa e della si-
curezza, interna e inter-
nazionale, di organiz-
zazione all'avanguardia
tecnologica che traina
il progresso scientifco
e industriale del Paese.
XVIII Grande Accoglienza 24Premi di 258,23
Ecco come devono partecipare alliniziativa i Collaboratori di tutte le aziende del settore
commerciale e del terziario in genere. 24 Targhe ai Titolari dazienda dei dipendenti premiati
la confesercenti Provin-
ciale di Siracusa presen-
tata la XViii^ edizione di
Grande Accoglienza
con la collaborazione,
dellAccademia italiana
della cucina, la manife-
stazione, unica nel suo
genere, come ha sotto-
lineato Arturo linguanti,
vuole valorizzare e met-
tere in evidenza, il con-
tributo di professionalit
e cortesia dei dipendenti
e dei collaboratori delle
strutture ricettive e degli
esercizi pubblici della cit-
t, per far crescere le loro
aziende, ma anche lac-
coglienza a Siracusa.
le premiazioni previste
da questa edizione della
Grande Accoglienza
prevedono tre sezioni e
riguardano: Professio-
nalit e cortesia pre-
mier 16 dipendenti da
aziende del commercio,
del turismo, dellartigia-
nato e dei servizi, che si
siano contraddistinti per
la loro professionalit e
9
22
18
Siracusa 27-03-2013
Siracusa
Patrimonio
dellUmanit
cortesia nei rapporti
con lutenza.
Nellambito della ma-
nifestazione Grande
accoglienza saranno
selezionate ricette
tipiche del territorio
obiettivi generali della
iniziativa:
Riscoprire antiche
ricette del territorio e
riproporle nella risto-
razione commerciale.
Valorizzare i prodotti
tipici del territorio.
individuare nel pre-
sente legami col pas-
sato, ricercare le radici
storiche dei fenomeni
presi in esame;
Promuovere la con-
sapevol ezza del l a
molteplicit delle cul-
ture;
Favorire la vendita e
la commercializzazio-
ne delle nostre tipicit.
Fissare un legame fra
cultura gastronomica
e offerta ristorativa
Tema il tema del con-
corso la produzione
di ricette della cucina
Siracusana e della
sua Provincia, sia
autentica che rivisitata
, in tutte le sue espres-
sioni e articolazioni,
dallantipasto al dolce.
complessivamente
saranno assegnati
24 premi di e. 258,23
a dipendenti prescelti
sulla base di segnala-
zioni fatte direttamen-
te dai consumatori e
da unapposita com-
missione di valutazio-
ne. in ogni edizione di
Grande Accoglienza
sono state promosse
iniziative tese a va-
lorizzare e ad incen-
tivare il consumo di
alimenti e bevande di
qualit della terra di
Sicilia.
il rilancio delle arance,
i limoni, il moscato di
Siracusa, la dolceria
tipica siracusana e
dellolio di oliva, com-
ponente essenziale
nella nostra gastro-
nomia. liniziativa Si
concluder il 30 mar-
zo 2013. Premiati i
dipendenti meritevoli
ritagliando la scheda
pubblicata da libert
a mezzo lettera o fax
al seguente indirizzo:
Segreteria consulta
Provinciale per il Ri-
lancio del commercio
Siracusano Via Ticino,
8 - Siracusa Tel/Fax
0931/22001.
eMail: provinciale @
confesercenti.sr.it
Accademia
Italiana
della Cucina
Delegazione Siracusa
Nellambito delle attivit culturali programmate
per lanno 2013, Primavera Floridiana intende
dare riconoscimento a tutte le eccellenze foridia-
ne che si stanno distinguendo, fuori dalla nostra
sfera territoriale, nei vari settori professionali e
che, magari, non sono note alla maggior parte
della popolazione. Una di queste fgure il Dott.
Domenico Russo, dottore in chimica e ricercatore
presso la Bial Farmaceutica in Portogallo. Nella
prima serata i oggi, mercoled, 27 marzo 2013,
alle 18.00, presso il Museo darte contempora-
nea, in Piazza del Popolo Floridia, il Dott. D.
Russo terr una conferenza dal titolo: il ruolo
della ricerca chimica nellindustria farmaceuti-
ca e, nelloccasione, il relatore parler anche
delle esperienze acquisite nel settore in giro per
il mondo. La conferenza dar lopportunit agli
studenti degli ultimi anni delle scuole superiori
di conoscere nuove discipline che potrebbero
dare spunti per intraprendere la carriera univer-
sitaria. La durata media delle ricerche cui viene
sottoposta una molecola che aspira diventare
farmaco varia tra i sette e i dieci anni ed a carico
del proprietario del farmaco (il pi delle volte
unindustria farmaceutica). Gli studi si dividono
in una sperimentazione preclinica e in una clinica,
quesultima a sua volta articolata in varie fasi.
La sperimentazione preclinica Inizialmente sono
eseguiti gli studi in vitro al fne di comprendere
le caratteristiche della molecola chimica da cui si
ritiene di poter ricavare un farmaco. In pratica, la
sostanza viene messa in provetta insieme a colture
cellulari o a microrganismi e sottoposta a una
serie di test. Questi esperimenti vengono eseguiti
in laboratori altamente specializzati. Soltanto
quando si appurato in laboratorio che la mole-
cola possiede potenziali effetti terapeutici si pu
passare alla sperimentazione sugli animali (studi
in vivo). Lo studio clinico controllato rando-
mizzato molto affdabile nel defnire leffcacia
di un medicinale. Infatti, lattribuzione casuale
del nuovo farmaco o del farmaco di controllo
garantisce che i due gruppi siano simili per tutte
le caratteristiche salvo che per il medicinale assun-
to. Dunque, alla fne della sperimentazione, sar
possibile attribuire ogni differenza nella salute dei
partecipanti esclusivamente al trattamento e non
a errori o al caso. Durante questa fase vengono
controllate con molta attenzione l'insorgenza,
la frequenza e gravit degli effetti indesiderati.
La durata della somministrazione del farmaco
variabile a seconda degli obiettivi che la speri-
mentazione si pone, ma in genere dura dei mesi. Il
periodo di monitoraggio degli effetti del farmaco
invece spesso pi lungo, arrivando in qualche
caso a 3-5 anni. Quando infne il nuovo farmaco
ha dimostrato di avere uneffcacia suffciente in
rapporto agli eventuali rischi (rapporto rischio/
benefcio), tutti i dati derivati dalle valutazioni
precliniche e cliniche sono raccolti in un dossier
che viene sottoposto allautorit competente (per
lItalia lAifa), per richiederne la registrazione e
l'autorizzazione alla commercializzazione.
Stasera alle 18,00 conferenza
su opportunit in farmaceutica
10 27 MARzo 2013, MeRcoled
Volontariato e protezione civile
Oggi o domani sera nuova Acropoli avvier un suo stage formativo
Unestate allinse-
gna del volontariato.
E questa lalternati-
va che Nuova Acro-
poli propone a gio-
vani e meno giovani
con tanta voglia di
rendersi utili alla cit-
t e al contempo di
mettersi alla prova.
Anche questanno,
infatti, quanti lo de-
siderano, potranno
prendere parte al
Corso di Protezione
Civile, fnalizzato al
soccorso costiero che
Nuova Acropoli or-
ganizza nella stagio-
ne estiva.
La flosofa che da
sempre Nuova Acro-
poli pratica , infatti,
quella di un volon-
tariato serio in cui
alla grande disponi-
bilit umana si affan-
cano le conoscenze
tecniche indispensa-
bili per compiere al
meglio un servizio
alla popolazione.
Il corso prender il
via stasera stessa,
mercoled 27 marzo,
o domani, gioved 28
marzo, alle ore 19,00
nella sede di Nuova
Acropoli Avola in
Via San Francesco
dAssisi, 49.
Verranno affrontati
e spiegati argomenti
quali lantincendio,
le tecniche di primo
soccorso, il salva-
mento in mare, le
radi ot rasmi ssi oni ,
laspetto psicologico
del soccorso.
Ampio risalto verr
data alletica del vo-
lontariato che sta alla
base di ogni azione
civile e di aiuto agli
altri. Le lezioni teo-
riche saranno affan-
cate da escursioni ed
esercitazioni pratiche
per mettere alla pro-
va quanto appreso
in aula. Per parte-
cipare al corso non
si richiedono par-
ticolari requisiti se
non tanta voglia di
fare. Il volontariato
un'attivit di aiuto
e di sostegno messa
in atto da soggetti
privati, generalmen-
te in modo gratuito,
per varie ragioni che
possono essere di so-
lidariet, di giustizia
sociale, di altruismo,
flantropia o di qual-
siasi altra natura.
Destinatari dell'atti-
vit sono diversi set-
tori: dall'assistenza
alle persone in dif-
fcolt e/o con vari
problemi, alla tutela
della natura e degli
animali.
Nasce dalla spon-
tanea volont dei
cittadini di fronte a
problemi non risol-
ti, o non affrontati,
o mal gestiti dallo
Stato e dal mercato.
Per questo motivo il
volontariato si inse-
risce nel "terzo set-
tore" insieme ad altre
organizzazioni che
non rispondono alle
logiche del proftto o
del diritto pubblico.
Il volontariato pu
essere operato indivi-
dualmente o in asso-
ciazioni organizzate.
La legge 11 agosto
1991 n. 266 regola il
volontariato organiz-
zato e istituisce delle
strutture per lo svi-
luppo e la crescita del
volontariato su base
regionale (i Centri
di Servizio per il Vo-
lontariato), che forni-
scono gratuitamente
alle Organizzazioni
di Volontariato ser-
vizi nel campo della
promozione, della
consulenza, della
formazione, della co-
municazione e molti
altri. Esistono poi
molti enti che non
sono giuridicamen-
te organizzazioni di
volontariato perch
non sono enti auto-
nomi, ma all'interno
vi sono pure persone
che prestano attivit
volontaria, accanto a
persone retribuite.
In foto, una volontaria di Nuova Acropoli in attivit estiva.
27 MARzo 2013, MeRcoled 13
dellesistenza storica di
Ges di Nazaret. Altri
lo hanno considerato un
semplice mito, frutto della
fantasia umana.
Ges invece non solo ha
una precisa realt storica
ben documentata, ma
colui nel quale si manifesta
in modo concreto lamore
di Dio, proprio lamore
reale che Dio ha verso le
Sue creature. Se ciascuno
riuscisse a gustare questo
amore, non solo si registre-
rebbero tanti atti criminosi
in meno, ma soprattutto si
registrerebbero tanti atti di
cordialit e di bont in pi!
Lamore di Dio si ma-
nifesta in Ges, ragaz-
zo dodicenne; ricordate?
quando Ges si perse e fu
ritrovato dai genitori nel
tempio di Gerusalemme.
un ragazzo precoce che
pone domande ai teologi
del tempo. Perch quel
ragazzo che cresce e ma-
tura accanto a due genitori
saggi non pu essere oggi
il modello di ogni ragazzo?
E anche se non avessi due
genitori come Giuseppe
e Maria, anche se fossi
orfano, non ho sempre un
Padre Celeste che mi ama
e si cura di me?
Lamore di Dio si manife-
sta pure nel Ges adulto
che, dopo il suo battesimo,
viene guidato da Dio nel
deserto per essere tentato.
Ma egli resiste alle tenta-
zioni del male: egoismo,
egocentrismo, potere, or-
goglio. Sceglie piuttosto
la via dellabbassamento
che lo porter allinfamia
della croce. Ebbene, egli
ha resistito anche per noi,
per poterci aiutare meglio
quando noi stessi siamo
tentati, per capire meglio
le nostre stesse tentazioni.
Levangelo afferma infatti
che egli davvero il nostro
sacerdote, pronto a soc-
correrci in ogni momento
della vita. Lamore di Dio
si mostra pure nellaffetto
che Ges ha verso gli
umili ai quali dice: Beati i
vostri occhi che vedono!
Beato davvero chi riesce a
vedere Ges rifettendo
con umilt sulle pagine
del Vangelo. Quanto bene
verrebbe a tutti noi se solo
prendessimo la buona
abitudine di leggere ogni
giorno qualche brano
del Nuovo Testamento,
rifettendo su ci che Dio
stesso ci dice in quel bra-
no. Vedremmo davvero il
mondo con occhi diversi,
perch riusciremmo a
vedere Ges nel nostro
prossimo. Ognuno di noi
prossimo dellaltro,
anche se limmagine di
Dio impressa in ciascuno
un poco offuscata dal
peccato. Ma con la Parola
del Vangelo Dio stesso ci
aiuta a restaurare limma-
gine nostra e quella del
nostro prossimo.
Quando Ges sfama cin-
quemila persone con
pochi pani e pochi pesci,
ecco che lamore di Dio
si manifesta nella prov-
videnza di quel gesto.
Provvidenza che forse
andrebbe riconsiderata
proprio in questi tempi di
crisi. Proprio da quel gesto
di Ges i suoi discepoli
impareranno a mangiare
assieme con letizia e bon-
t di cuore. Un tempo la
gente umile condivideva
il proprio cibo molto pi
di quanto non si faccia
oggigiorno. Chiusi come
siamo dentro le nostre
case, gli occhi fissi al
televisore o al computer,
talvolta non ci accorgiamo
neppure che il nostro vici-
no ha una necessit o nel
bisogno. La condivisione
(anche la condivisione del
cibo) moltiplicazione!
Lamore di Dio si manife-
sta in Ges che morendo
e risuscitando consente
ancora oggi a ciascuno
di noi di accedere alla
conversione intesa come
cambiamento di mente,
cambiamento di modo
di vivere, cambiamento
dello scopo della nostra
stessa esistenza. Per que-
sto nel Vangelo troviamo
che chi desidera salvarsi
dal male si avvicina con
umilt proprio al Cristo
del Nuovo Testamento,
impara a fdarsi di Lui,
si battezza nel Suo nome
per ottenere il perdono
dei peccati e per lasciarsi
guidare dallo Spirito di
Cristo Ges. Il Risorto
parla anche oggi dalle
pagine ispirate del Nuovo
Testamento. Grazie, Dio,
per questo tuo immenso
Amore! (Chiesa di Cristo
Ges, via Modica, 3 - da-
vanti all'Istituto Insolera
- conversazioni bibliche,
mercoled ore 19.30 - culto
al Signore, domenica ore
10.30 - info: 0931.24639
340.4809173 - email:
chiesadicristo@alice.it).
Roberto Tondelli
Per i primi cristiani la Pasqua, pi che festivit annuale
da osservare, era la persona stessa del Cristo
che aveva offerto se stesso volontariamente, dandosi
alla morte per il perdono dei peccati degli uomini
(Giovanni 10,15 ss.). Basta consultare un buon testo
di storia della Chiesa per vedere quante discussioni
ci furono per stabilire la data della pasqua
12 27 MARzo 2013, MeRcoled
Egli infatti lagnello di Dio che cancella il peccato del mondo
Mentre credenti di varie
fedi e confessioni religiose
si accingono a osservare
la pasqua in varie forme
e secondo riti svariati e
tradizioni accumulatesi
nel corso dei secoli, forse
non sar inutile rileggere
un brano del Nuovo Te-
stamento in cui lapostolo
Paolo, ispirato da Dio,
scrive: Non sapete che un
po' di lievito fa fermentare
tutta la pasta? Togliete
via il lievito vecchio, per
essere pasta nuova, poi-
ch siete azzimi. E infatti
Cristo, nostra Pasqua,
stato immolato! Celebria-
mo dunque la festa non
con il lievito vecchio, n
con lievito di malizia e di
perversit, ma con azzimi
di sincerit e di verit. Vi
ho scritto nella lettera pre-
cedente di non mescolarvi
coi fornicatori. Non mi
riferivo per ai fornicatori
di questo mondo o agli ava-
ri, ai ladri o agli idoltri:
altrimenti dovreste uscire
dal mondo! Vi ho scritto
di non mescolarvi con chi
si dice fratello ed forni-
catore o avaro o idoltra o
maldicente o ubriacone o
ladro; con questi tali non
dovete neanche mangiare
insieme. Spetta forse a me
giudicare quelli di fuori?
Non sono quelli di dentro
che voi giudicate? (1
Corinzi 5,6 ss.).
Queste parole ci riportano
alle origini del cristianesi-
mo, quando la pratica del
Vangelo non era inqui-
nata ancora da tradizioni
secolari di origine non
apostolica. Il testo presenta
Cristo Ges come nostra
Pasqua. Egli infatti
lagnello di Dio che can-
cella il peccato del mondo
(Giovanni 1,29). Dunque
per i primi cristiani la
Pasqua, pi che festivit
annuale da osservare, era
la persona stessa del Cri-
sto che aveva offerto se
stesso volontariamente,
dandosi alla morte per il
La pasqua Ges Cristo
con la sincerit e verit
essere cos anche per noi
oggi?
Nel brano citato allini-
zio, la frase celebriamo
dunque la festa non si
riferisce ad una qualche
festa liturgica annuale,
bens alla vita intera del
cristiano; vita gioiosa, fe-
stosa, perch Cristo per
il cristiano la liberazione
o redenzione dal male (1
Corinzi 1,30). Infatti il
discepolo di Cristo deve
essere sincero e veritiero
non solo una volta lan-
no, ma tutti i giorni. Egli
vuole evitare malizia e
perversit non solo in un
certo periodo dellanno,
ma quotidianamente. Il
cristiano allontana da s
la fornicazione, lavarizia,
lidolatria, la maldicenza,
lubriachezza, la ruberia
e ogni forma di male non
solo una settimana lan-
no, ma ogni giorno della
propria vita.
Forse in questo modo si
avrebbe qualche festa in
meno nel calendario, ma
ci si adeguerebbe di pi
al Vangelo di Cristo e
lintera vita dei cristiani,
e forse persino dei non
cristiani, se ne avvantag-
gerebbe molto. I primi
cristiani riuscirono nella
enorme impresa di tra-
sformare lesistenza e la
mentalit di una intera
societ pagana mediante
la loro testimonianza fatta
di sincerit e verit in Cri-
sto. Non avrebbe bisogno
proprio di questo anche la
societ edonistica attua-
le? Quante volte, dopo
aver celebrato il precetto
pasquale, si continua poi
a mantenere lamante,
rimanendo in una situa-
zione di fornicazione? O
si continua nella idolatria,
nella avarizia, nella ma-
lizia, nella maldicenza?
Dov Cristo nostra
pasqua in tutto questo?
Cristo Ges ha dato se
stesso alla morte vergo-
gnosa di croce. Il suo
stato il pi grande sacrif-
cio mai fatto sotto il cielo
per la liberazione di cia-
scuno di noi. Cerchiamo
di non renderlo inutile.
Accostiamoci allamore
di Dio, manifestatosi in
Cristo, per imparare anche
noi ad amare nella verit
e nella sincerit.
Chi Ges Cristo per te?
Nel corso del tempo alcu-
ni sono giunti a dubitare
perdono dei peccati degli
uomini (Giovanni 10,15
ss.). Basta consultare un
buon testo di storia della
Chiesa per vedere quante
discussioni ci furono per
stabilire la data della pa-
squa. Questa fu una festa
ebraica (commemorava la
liberazione dalla schiavi-
t egiziana), ma i primi
cristiani, guidati dagli
apostoli ispirati dal Cristo,
vollero ricordare Cristo
ogni primo giorno della
settimana (domenica).
Quel giorno era per loro
il giorno del Signore
(Apocalisse 1,10), era il
giorno in cui si radunava-
no per ricordare la morte
e la risurrezione di Ges
Cristo mediante il pane
e il vino del Signore (1
Corinzi 10,14 ss.; 16,1 s.).
Cristo Ges diveniva cos
davvero la loro Pasqua.
Perch non dovrebbe
14 27 MARzo 2013, MeRcoled
Liste di attesa contro
la violenza di genere
Il grandissimo numero di adesioni ha costretto la promotrice,
Raffaella Mauceri, allorganizzazione di ulteriori sessioni
Chiuse in anticipo le iscrizioni
al 21 corso di formazione per
operatrici dei centri antiviolenza,
edizione primavera 2013. Il cor-
so, infatti, ha fatto il botto con 36
iscritte invece delle regolamentari
30.
In pi, altre undici aspiranti sono
gi in lista d'attesa per il prossi-
mo corso, edizione autunnale, che
avr inizio l'ultimo sabato di set-
tembre. Com' noto, la Rete Cen-
tri antiviolenza promuove due
corsi all'anno, con inizio rispet-
tivamente a marzo e a settembre,
e le iscrizioni sono in progressiva
crescita. Ci chiedono perch.
Possiamo ragionevolmente cre-
dere spiegano che la crescita
dell'interesse verso questa speci-
fca formazione sia dovuta a pi
fattori: a) cresce la violenza, cre-
sce il bisogno di consapevolezza
delle donne che vogliono capire il
fenomeno e imparare a difendersi
("Voglio che mia fglia cresca in
questa associazione!" escalmano
le nostre operatrici-mamme); b)
si diffonde a macchia d'olio, la
"reputazione" del corso unanime-
mente defnito di altissimo livello,
una palestra di saperi femminili,
di autostima, di forza psicologi-
ca femminile; c) il corso non ha
scopo di lucro giacch alle don-
ne che si iscrivono per diventare
volontarie, viene erogato a titolo
gratuito; d) l'attestato rilasciato a
fne corso sempre pi apprezza-
to nei curriculum delle universita-
rie e delle laureate nelle facolt a
indirizzo umanistico, specialmen-
te in quelle della giurisprudenza,
della psicologia e formazione; e)
di anno in anno, com' ovvio,
il corso si arricchisce di nuovi
elementi e aggiornamenti, tanto
che il corso n.1 non somiglia pi
nemmeno alla lontana al n.21.
Il corso unopportunit di pro-
fonda crescita non genericamen-
te umana ma squisitamente
femminile, ha dunque valore di
per s in quanto fnalizzato ad
incrementare lautostima perso-
nale delle corsiste e ha valore di
genere quale condizione fonda-
mentale per relazionarsi positi-
vamente agli uomini e alle altre
donne, soprattutto a quelle che
subiscono violenza.
Il corso infatti si incardina sul
valore della solidariet fra don-
ne e dellappartenenza di genere
per scoprire/riscoprire/praticare
la reciprocit nellaffdamento,
nella stima, nella fducia, nella
cooperazione fra donne. Fonda-
ta il 24 giugno 2002 e diretta da
Raffaella Mauceri, giornalista-
editrice, esperta di womens stu-
dies, formatrice e docente anche
nellambito dei progetti euro-
pei, la Rete Centri antiviolenza
di Siracusa ha sede provinciale
presso una pubblica struttura
dellAzienda Sanitaria Provin-
ciale 8 di Siracusa (in traversa
Pizzuta ex-Onp) e gestisce 15
presidi antiviolenza che coprono
capillarmente tutto il territorio
provinciale e offrono gratuita-
mente sostegno e aiuto legale,
psicologico e sociale a donne e
bambini vittime di maltrattamen-
ti, abusi e gravi diffcolt.
Si svolger stasera, mercole-
d 27 Marzo 2013, alle 18:30
presso la sede dell Associa-
zione naturalistica e cultu-
rale Natura Sicula, sita in
Siracusa, piazza Santa Lucia
24, la cerimonia di premia-
zione del concorso fotografco
"Siracusa in posa", organiz-
zato dalla sezione aretusea di
Natura Sicula Onlus nellam-
bito delle proprie attivit cul-
turali, in collaborazione con
il Provveditorato agli Stu-
di di Siracusa, il Comune di
Siracusa e il Consiglio Circo-
scrizionale "Tiche".
Al concorso hanno parteci-
pato gli studenti degli istituti
scolastici superiori del Comu-
ne di Siracusa, inviando, entro
il 17 marzo, foto sulle bellezze
monumentali o naturali del
capoluogo.
Nel corso della serata verran-
no premiate le prime cinque
foto classifcate e consegnati
premi di consolazione anche
agli autori delle prime venti
foto in graduatoria.
Sponsor della serata: Bogart
trend, il negozio di abbiglia-
mento per giovani sito in corso
Gelone, a Siracusa. Allautore
della fotografa classifcata al
1 posto sar assegnato un
premio di 200 euro; 160 euro
allautore della fotografa
classifcata al 2 posto, 120
euro alla 3 classifcata, 80
euro alla 4 classifcata e 40
euro alla 5 classifcata.
A tutti gli studenti parteci-
panti al Concorso, presenti
allevento di premiazione, sa-
ranno assegnati premi di par-
tecipazione.
Fatta salva la propriet in-
tellettuale delle opere, che
rimane a capo dellautore,
lAssociazione Natura Sicula
si riserva il diritto allutilizzo
delle immagini ricevute per f-
nalit statutarie. Le fotografe
non devono essere necessa-
riamente inedite. Le fotogra-
fe dovranno essere esclusi-
vamente digitali e in formato
jpg.
Ogni fle deve indicare il nome
dellautore e il titolo della
foto. consentito inviare im-
magini che abbiano subito un
processo di elaborazione di-
gitale di base (contrasto - sa-
turazione - luminosit - livelli
- curve etc.).
Stasera alle 18,30
premiazione
del concorso
di Natura Sicula
anche a Siracusa Nuova Acropoli propone a giovani e
meno giovani con tanta voglia di rendersi utili alla citt
e nel contempo di mettersi alla prova, un corso forma-
tivo per diventare volontari in Protezione civile, per po-
ter affrontare emergenze e situazioni di vario tipo, come
calamit naturali, assistenza ai profughi, spegnimento di
incendi, servizi dordine, interventi di primo soccorso e
tanto altro, in base alla propria attitudine e disponibili-
t. A Siracusa il corso prender il via stasera mercoled
27 marzo, alle 19,00 presso la sede di Siracusa di viale
Tunisi, 16. Gli istruttori del corso saranno i responsabili
della stessa associazione, con una lunga esperienza in
materia di volontariato e funzionari delle istituzioni prepo-
ste. Verranno affrontati e spiegati argomenti quali lantin-
cendio, le tecniche di primo soccorso, il soccorso tecnico,
le radiotrasmissioni, laspetto psicologico del soccorso.
Ampio risalto verr data anche alletica del volontariato
per interrogarsi sulle motivazioni che spingono a mettersi
al servizio del prossimo anche nelle condizioni pi avver-
se. le lezioni teoriche saranno affancate da escursioni
ed esercitazioni pratiche per mettere alla prova quanto
appreso in aula. Al termine del corso, quanti lo desidera-
no potranno cominciare a svolgere servizio attivo.
Protezione civile
nel bene comune
SPORT Siracusa
27 MARzo 2013 MeRcoled 15
Spettacolo, emozione e
sorrisi. Nel weekend, per
una intensa due giorni,
Siracusa stata capitale
della Canoa Polo. Nel
canale Riva della Darse-
na, a ridosso dello storico
Ponte Umbertino, tra tre
campi di gioco, 32 socie-
t e pi di 300 atleti tra
donne e uomini si sono
dati battaglia per la con-
quista della Coppa Italia.
Una macchina allaltez-
za dei grandi eventi, un
grande successo organiz-
zativo, messo in acqua
dalla stretta collabora-
zione del CR Sicilia e
KST Siracusa con le so-
ciet Ortigia e Polispor-
tiva Canottieri Catania.
Il KST trionfa in casa,
nel tripudio dei curiosi
spettatori che hanno as-
sediato il Ponte Umberti-
no. Nella serie maschile,
la squadra di casa vince
3 a 2 sui rossoverdi del
Posillipo (squadra vice
campione d'Italia 2012).
Partita emozionante e
coinvolgente, svolta-
si sul flo del rasoio, tra
reti e immediati pareggi,
con il cuore in gola, tan-
ta paura e tanta speran-
za. Nella femminile la
Polisportiva Canottieri
Catania ed il GS Canoa
Catania si son giocate il
derby in una fnale tutta
catanese. Successo am-
pio con un 7 a 2 per le
ragazze plurimedagliate
della Polisportiva. Per i
piccoli dellU21, nella
partita fnale, gli aretusei
del KST hanno lottato a
suon di pagaie contro i
partenopei dellASD Na-
poli. I ragazzi campani si
sono imposti sul fschio
di chiusura con un 6 - 5.
Forte e partecipativo il
folto pubblico presente
che ha animato con urla
e tifo i momenti clou
della manifestazione.
Tribune piene, una citt
incuriosita dallo strano
sport con palla e paga-
ia, che in tutta la Sicilia
vanta il maggior numero
di partecipanti. Levento
stato reso ancora pi
prestigioso ed entusia-
smante dalla possibilit,
Tra il primo calore dello splendido sole, e quello del pubblico siracusano, si svolto un importante meeting
tra gli attori della canoa polo italiana ed il delegato tecnico tedesco ECA, il quale ha sondato il territorio
ed ha discusso in merito alla candidatura avanzata dalla citt di Siracusa per ospitare lEuropeo del 2015
canoa polo. il KSt Siracusa si aggiudica
la coppa italia nel tripudio dei tifosi aretusei
per la squadra vincitri-
ce, di partecipare alla
Champions League. A
far visita alla canoa polo
italiana, due ospiti spe-
ciali hanno fatto capo-
lino nella citt aretusea:
il Presidente Federale
Luciano Buonfglio ed
il Commissario Tecnico
dellECA Joachim Sch-
warzrock. Tra il primo
calore dello splendido
sole, e quello del pubbli-
co siracusano, si svolto
un importante meeting
tra gli attori della canoa
polo italiana ed il delega-
to tecnico tedesco ECA,
il quale ha sondato il
territorio ed ha discusso
in merito alla candida-
tura avanzata dalla citt
di Siracusa per ospita-
re lEuropeo del 2015 e
diventare una delle lo-
cation fore allocchiello
della canoa polo europea.
Positivo anche il riscontro
mediatico; per la prima
volta anche in una com-
petizione di Canoa Polo
stato possibile accedere ai
risultati aggiornati in tem-
po reale; inoltre la testata
Siracusanews ha dispo-
sto lo streaming per le tre
partite fnali. Un sentito
ringraziamento a tutte
le societ - Commenta
Silvana Gambuzza, pre-
sidente del CR Sicilia -
soprattutto mi preme sot-
tolineare limmenso ed
impagabile lavoro svolto
dal Presidente Libero Ro-
mano della Kst e dallin-
tero staff della manifesta-
zione, che si dimostra di
anno in anno una macchi-
na organizzativa perfetta
e riesce a coordinare e
diffondere anche in termi-
ni mediatici lo sport della
canoa polo. Siracusa ha
dimostrato di essere lea-
der del movimento sia per
quanto riguarda il risvolto
mediatico suscitato, sia
per la perfetta organizza-
zione e soprattutto per le
medaglie ed i titoli otte-
nuti. Adesso ci aspettiamo
buone nuove per la nostra
candidatura alla kermesse
continentale del 2015.
Soddisfatto ed emoziona-
to a fne manifestazione
il presidente della KST
Libero Romano - Lemo-
zione indescrivibile,
tutto riuscito al meglio,
nonostante il grande la-
voro da fare. Gestire tre
campi stato diffcile ma
grazie alla collaborazione
con Ortigia e Polisportiva
Catania abbiamo dato il
massimo e siamo riusci-
ti al meglio nellevento.
Siracusa la location ot-
timale in questo periodo,
la temperatura media di
22 gradi ha contribuito
allottimo successo. Io
personalmente sono pi
che soddisfatto, i miei
ragazzi sono arrivati in
cima ed hanno macinato
con sudore e fatica, sotto
lo stupore di tutti, un bril-
lantissimo oro.
Aspettavamo questo
momento, sapevamo
che prima o poi i nostri
ragazzi sarebbero stati
pronti per vincere. Anche
il Commissario Tecnico
dellECA Joachim Sch-
warzrock mi ha perso-
nalmente espresso il suo
parere positivo. Ottenere
lEuropeo e competere
con le grandi citt euro-
pee in lista sar diffcile,
ma da qui vogliamo ini-
ziare a porre le basi per
il futuro ed abbiamo mo-
strato quanto possa essere
accogliente, disponibile e
funzionale la nostra citt.
Estata importante anche
al presenza del Presidente
Buonfglio, un supporto
fondamentale in rappre-
sentanza di tutti i canoi-
sti italiani. Anche lui ha
sottolineato il lustro che
atleti, arbitri, pubblico,
organizzatori, collabora-
tori e dirigenti apportano
in manifestazioni come
queste al movimento
della canoa ed alla Fe-
derazione Italiana Canoa
Kayak.
Calcio serie D. Concentrazione e cattiveria sportiva, queste le armi per il Noto
Sono parole di entusiasmo ma anche di estre-
ma convinzione quelle affermate dal Presiden-
te Musso subito dopo la bella ed importante
vittoria ottenuta dal Noto contro il Compren-
sorio Montalto.
Dopo questa delicata e diffcile trasferta il
Noto riprende la sua marcia verso lobiettivo
ormai raggiunto di aver agganciato la zona
play-out e si prepara gi dalla domenica delle
Palme, ad affrontare le prossime gare di cam-
pionato con uno stato danimo ed una convin-
zione maggiore nei propri mezzi. Il Presiden-
te Musso,afferma, di poter coltivare il sogno
di una salvezza diretta non pi unutopia.
Latteggiamento mostrato e la vittoria di que-
sta gara, continua ancora il Patron Musso,
mi inducono ad essere veramente fducioso.
Ho visto una squadra giocare con una grande
concentrazione fnalmente anche fuori casa,
dimostrando autorevolezza e riuscendo anche
a svolgere delle ottime trame di bel gioco ma
soprattutto ha evidenziato in campo quella
grinta e quella cattiveria sportiva che era man-
cata nelle ultime gare.
Adesso ci aspettano delle partite alla nostra
portata in casa con il Comprensorio Norman-
no e fuori con il Palazzolo in cui dobbiamo
massimizzare la nostra classifca e vincendo
queste gare sono certo che possiamo guardare
con ottimismo a quello che qualche mese fa
sembrava un sogno impossibile: la salvezza
della categoria.
16 27 MARzo 2013, MeRcoled
c.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918 autosport S.r.l.
autosport.toyota.it

Interessi correlati