Sei sulla pagina 1di 27

AUSTRIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico


1.a 1.b Principali indicatori economici Principali indicatori sociali e demografici

2. Analisi del mercato turistico


2.a 2.b 2.c 2.d 2.e 2.f 2.g Analisi del turismo outgoing Profilo del turista per singola tipologia Analisi SWOT della destinazione Italia Analisi della domanda organizzata Collegamenti aerei Brand Italia e analisi dei competitors Nuove tecnologie e turismo

3. Obiettivi Bibliografia Contatti

Austria

1. Analisi del quadro socio-economico Leconomia austriaca ha registrato nel 2010 e nel 2011 un netto miglioramento rispetto al 2009. Infatti, il PIL tornato a crescere (nel 2009 era diminuito del 3,9 % rispetto allanno precedente), attestandosi su una crescita del 2,3% nel 2010 e del 3,2% (dato provvisorio) nel 2011. Leffetto della crisi finanziaria internazionale sulla disoccupazione sembra inoltre contenuto: secondo i dati forniti da Eurostat per il 2010, lAustria si attesta al secondo posto tra i Paesi con il pi basso tasso di disoccupazione (4,4%), preceduta solo dalla Norvegia (3,6% nel 2010) e prima dei Paesi Bassi (4,5%) e del Lussemburgo (4,6%). Le regioni pi colpite dalla disoccupazione sono quelle pi industrializzate quali lAlta Austria, la Carinzia e il Tirolo. Linflazione nellintero 2010 aumentata dell1,9% rispetto allanno precedente ma nel 2011 tornata a crescere attestandosi al 3,3% su base annua. Per il 2012 si prevede un tasso dinflazione del circa 2,2%. Nel 2011 e nel 2012 il PIL reale e stimato crescere tra il 3,2 % (2011) e lo 0,4% (2012), e la disoccupazione dovrebbe stabilizzarsi intorno al 4,5 %.

1.a Principali indicatori economici (in euro o dollari) PIL (in mld ) PIL pro-capite (a prezzi correnti in standard di potere dacquisto, in ) Crescita del PIL reale (variazione %) Consumi privati Debito pubblico/PIL Investimenti diretti stranieri in Austria (flussi) Bilancia commerciale Rating OECD sul rischio Paese * dati provvisori

2009
274,82 29.292 - 3,8 -0,3 69,5% 8.043 - 3.834 mln. 0

2010
286,20 30.843 +2,3 +2,2 71,8% - 18.801 -4,279 mln. 0

2011
301,84* 32.110* +3,2* +0,8* 71,7%* N/A -7,7 mln. (gen-nov.)* 0

2012
309,93 32.783* +0,4* +1,0* 72,8%* N/A N/A 0

2013
319,98* 33.864* +1,6* +1,0* 73,8* N/A N/A N/A

Fonti: Commissione Europea, Banca Nazionale Austriaca, Statistik Austria

Austria

1.b Principali indicatori sociali e demografici (anno 2011) Popolazione (in milioni) Lingua ufficiale Religione 8,43mln tedesco Cattolici (64,88%1), musulmani (6%), protestanti (4,4%), ebrei (0,1%) 0-20 anni: 20,6% 20-64 anni: 61,8% oltre 65 anni: 17,6% 41,6 anni

Struttura demografica (quota %) Et media Tasso di crescita della +0,4% (tra il 1/1/2011 ed il 1/1/2012) popolazione (in %) Rapporto maschi/femmine 48,72% / 51,28% Fonti: Statistik Austria

La percentuale indicata non corrisponde al numero di cattolici austriaci battezzati, poich tralascia le persone che hanno ufficialmente abbandonato la Chiesa Cattolica, esimendosi pertanto dal versamento della cosiddetta imposta per la Chiesa gravante sui redditi

Austria

2. Analisi del mercato turistico 2.a Analisi del turismo outgoing - flussi turistici allestero e principali destinazioni - flussi turistici e spesa turistica verso lItalia 2, principali destinazioni turistiche italiane - posizionamento dellItalia rispetto ai principali competitors - prospettive future relative alloutgoing

LEnte Statistico austriaco Statistik Austria ha gi pubblicato i dati relativi ai primi tre trimestri del 2011, da gennaio a settembre. Da questi dati emerso che i viaggi vacanza degli austriaci hanno superato di poco i 13 milioni rispetto ai 13,8 milioni dello stesso periodo del 2010 con una flessione del 5,42%.

Fonte: Statistik Austria

Austria

Gli stessi dati riferiti allItalia hanno invece evidenziato un trend positivo del 2011. Infatti tra gennaio e settembre 2011 gli austriaci hanno fatto registrare un incremento del 4,48% rispetto al 2010 con 1.607.000 di viaggi contro 1.538.000 dellanno precedente.

Fonte: Statistik Austria

Anche i pernottamenti per i viaggi vacanza hanno avuto un andamento analogo al numero di viaggi. Lincremento stato del 4,85% con oltre 9 milioni di pernottamenti contro 8,6 milioni dellanno precedente.

Fonte: Statistik Austria

Austria

Il confronto con gli altri Paesi concorrenti mette in evidenza la superiorit dellItalia rispetto alle altre destinazioni turistiche nella scala delle preferenze degli austriaci.

Fonte: Statistik Austria

Anche nel numero di pernottamenti la situazione analoga al numero di viaggi.

Fonte: Statistik Austria

Austria

Va detto che il risultato di Croazia e Turchia, non sorprende pi di tanto in quanto i suddetti Paesi sono molto attivi sul territorio austriaco ed investono ingenti somme di denaro in attivit di commercializzazione e pubblicit. Per quanto riguarda i viaggi complessivi, cio i viaggi vacanza ed i viaggi per affari, il trend generale stato negativo, ma fortunatamente non per lItalia. Gli austriaci, tra gennaio settembre 2011 hanno effettuato 15,8 milioni di viaggi complessivi (viaggi vacanza + viaggi affari) facendo registrare una flessione del 7,7% rispetto allanno precedente quando durante lo stesso periodo erano stati effettuati 16,2 milioni di viaggi.

Fonte: Statistik Austria

Come detto, lItalia per, in controtendenza, nei primi nove mesi del 2011 ha fatto registrare un incremento dei viaggi dallAustria del 5,55%, passand o da 1.639.000 a 1.730.000, che fa ben sperare per il consuntivo finale.

Austria

Fonte: Statistik Austria

Lo stesso risultato positivo si avuto per i pernottamenti che gli austriaci hanno effettuato in Italia. Anche in questo caso si registrato un segno positivo del 3,43% con quasi 9,4 milioni di pernottamenti.

Fonte: Statistik Austria

Come si visto lItalia resta sempre il Paese pi visitato dagli austriaci. Ci sono tuttavia Paesi che, anno dopo anno, stanno sottraendo quote di mercato allItalia. Soprattutto la Croazia per la sua vicinanza con lAustria rappresenta una valida alternativa allItalia per la vacanza balneare e la Turchia, che per la sua ampia offerta all inclusive e la sua aggressiva campagna di prezzi stracciati conquista sempre pi turisti. Per avere una visione pi completa del movimento turistico degli austriaci si ritiene utile pubblicare anche gli ultimi dati ISTAT riferiti al consuntivo finale 2010. Ebbene anche questi dati sono risultati molto positivi. DallAustria infatti si superato il tetto dei 2 milioni di arrivi in Italia (2.011.317) e sono stati effettuati 8.226.147 pernottamenti.

Austria

ARRIVI IN ITALIA DALL'AUSTRIA NEL 2010


Veneto Friuli Venezia Giulia A lto A dige Lo mbardia To scana Trentino Lazio Emilia-Ro magna Sardegna Liguria P iemo nte Sicilia Campania P uglia Umbria M arche Calabria A bruzzo Valle D'A o sta B asilicata M o lise

717.089 318.656 252.289 130.494 120.051 80.292 75.562 73.432 38.660 37.698 34.475 33.430 31.256 17.618 17.371 12.972 9.006 5.285 4.015 1.349 317
100.000 200.000 300.000 400.000 500.000 600.000 700.000 800.000

Fonte: ISTAT

PRESENZE IN ITALIA DEGLI AUSTRIACI NEL 2010


Veneto Friuli Venezia Giulia A lto A dige To scana Lo mbardia Emilia-Ro magna Lazio Trentino Campania Sardegna Liguria Sicilia P iemo nte P uglia Calabria M arche Umbria A bruzzo Valle D'A o sta B asilicata M o lise
508.012 355.449 316.778 286.345 281.932 187.559 201.564 132.158 103.923 96.589 89.653 69.905 60.131 52.507 32.614 8.110 3.013 1.055 821.297 1.254.014 3.363.539

500.000

1.000.000

1.500.000

2.000.000

2.500.000

3.000.000

3.500.000

4.000.000

Fonte: ISTAT

Austria

10

Per quanto riguarda la spesa turistica degli austriaci in Italia, la Banca dItalia ha fornito i dati riferiti al periodo gennaio-ottobre 2011. Nel suddetto periodo i turisti austriaci hanno speso 1.350 milioni di euro in Italia, una cifra inferiore del 5,46% rispetto allo stesso periodo dellanno precedente.

Fonte: Banca dItalia

TIPOLOGIA DI ALLOGGIO PREFERITA PER LA VACANZA ALLESTERO Sempre secondo dati di Statistik Austria lalloggio preferito dal turista austriaco durante una vacanza allestero lhotel o la pensione per il 53,6% seguito da appartamenti privati di amici o parenti (24,4%). Seguono altre tipologie di alloggio come campeggi ed appartamenti/case in affitto, agriturismo ecc.. Questa statistica si riferisce al 2010 non essendo ancora state le statistiche finali 2011. TIPOLOGIA DI VACANZA PREFERITA ALLESTERO Sempre stando alle statistiche del 2010 tra i motivi principali che spingono il turista austriaco a prenotare una vacanza allestero al primo posto troviamo la vacanza culturale. Cultura e arte, soprattutto nelle citt, sono molto richieste e detengono il 30% di quota tra tutte le motivazioni per una vacanza allestero. Al secondo posto troviamo la vacanza balneare con una quota del 20%. Il mare rappresenta una particolare attrazione per la popolazione austriaca che sceglie nella maggior parte dei casi le destinazioni italiane, soprattutto sulla costa adriatica. Al 3 posto troviamo come motivazione per una vacanza allestero la visita di parenti e amici (16%) seguita dalla vacanza relax (15%) e dalla vacanza attiva (11%).

Austria

11

TIPOLOGIA DI VACANZA PREFERITA DAGLI AUSTRIACI NEL 2010

vacanza culturale vacanza balneare visita amici /parenti Vacanza relax Vacanza attiva Altro 0% 5% 8% 10% 15% 20% 25% 11% 16% 15% 20%

30%

30%

35%

Fonte: Statistik Austria

MEZZO DI TRASPORTO PREFERITO PER UNA VACANZA ALLESTERO Il turista austriaco continua a viaggiare preferibilmente in auto anche se anno dopo anno, questo mezzo di trasporto sta perdendo quote di mercato a favore dellutilizzo dellaereo, grazie alle tante offerte low cost e last minute dei numerosi operatori turistici presenti sul territorio. Nel 2010 il 54,3% degli intervistati da Statistik Austria ha dichiarato di aver utilizzato lauto per la vacanza realizzata, mentre laereo stato preso in considerazione dal 30,6% delle persone. Pullman turistici (8,8%) e treno (6,3%) invece detengono quote minoritarie.
MEZZO DI TRASPORTO UTILIZZATO DAGLI AUSTRIACI PER LA VACANZA NEL 2010

auto

54,3%

aereo

30,6%

pullmann

8,8%

treno 0,0%

6,3% 10,0% 20,0% 30,0% 40,0% 50,0% 60,0%

Fonte: Statistik Austria

Austria

12

2.b Profilo del turista per singola tipologia


Composizione target
Giovani/ studenti 14,8% Seniors 23,1%

Forza lavoro 62,1%

Di seguito le tabelle che descrivono brevemente i principali target di riferimento come individuati nel grafico precedente: TARGET 1 (Giovani e studenti) segmento socio-economico di appartenenza livello culturale fasce di et propensione al viaggio principali motivazioni di vacanza allestero mezzi di trasporto prodotti turistici preferiti ed emergenti fattori determinanti nella scelta delle destinazioni tipo di alloggio preferito mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferiti canali dacquisto utilizzati Medio-basso Medio-alto 0-26 anni media Divertimento, sport Auto, pullman, aereo Mare, montagna Costo vacanza Camping, ostelli, appartamenti, hotel 2-3 stelle Mesi estivi + vacanze pasquali e natalizie Siti web Internet

TARGET 2 (Forza lavoro) segmento socio-economico di appartenenza livello culturale fasce di et propensione al viaggio Medio-alto Medio-alto 26-64 anni alta

Austria

13

TARGET 3 (Seniors)

principali motivazioni di vacanza allestero mezzi di trasporto preferiti ( prodotti turistici preferiti ed emergenti fattori determinanti nella scelta delle destinazioni tipo di alloggio preferito mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferiti ( canali dacquisto utilizzati Altro

Vacanza attiva, relax (mare, lago o montagna), e cultura Auto e aereo Mare, montagna, laghi, citt darte Giusto rapporto qualit/prezzo, efficienza dei servizi Hotel 4-5 stelle con servizi inclusi, villaggi turistici Mesi estivi + vacanze pasquali e natalizie Cataloghi operatori turistici, siti web e stampa specializzata Organizzazione propria del viaggio, agenzie di viaggi, tour operators, internet

Austria

14

segmento socio-economico di appartenenza livello culturale fasce di et propensione al viaggio principali motivazioni di vacanza allestero mezzi di trasporto preferiti prodotti turistici preferiti ed emergenti fattori determinanti nella scelta delle destinazioni tipo di alloggio preferito mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferiti canali dacquisto utilizzati

Medio-alto Medio-alto 65 anni e oltre alta Relax (mare, lago o montagna) e cultura pullman, treno e aereo Mare, montagna, laghi, citt darte Giusto rapporto qualit/prezzo, efficienza dei servizi, vicinanza dei Paesi da visitare Hotel 4-5 stelle con servizi inclusi Periodi di bassa stagione Stampa specializzata, cataloghi tour operators Agenzie di viaggi e tour operators

2.c Analisi SWOT (Strengths, Weaknesses, Opportunities, Threats) della destinazione Italia Punti di forza Punti di debolezza

Offerta variegata comprendente pi prodotti (mare, cultura, gastronomia, shopping, montagna, laghi, natura etc.). Offerta adatta a tutte le tipologie di turisti, dalle famiglie con bambini ai giovani single. LItalia considerato un Paese in cui si vive bene. LItalia per gli austriaci luscita al mare pi vicina. Gli austriaci amano il nostro modo di vivere e i nostri prodotti, dalla cucina alla moda, dai vini al design. Gli austriaci ascoltano con simpatia la lingua italiana. La scuola media superiore austriaca prevede la lingua italiana tra le lingue straniere dinsegnamento.
Opportunit

Prezzi elevati, in particolare, per i servizi di spiaggia e le consumazioni (bar, ristoranti, discoteche, pizzerie). Il costo del pernottamento non sempre corrisponde alla qualit della struttura ricettiva. Carente offerta personalizzata dei pacchetti turistici. Piccola criminalit. Scioperi e disorganizzazione trasporti pubblici. Insufficienti collegamenti aerei diretti. Viabilit insufficiente ed elevato traffico autostradale e nei centri urbani. Rete collegamenti mezzi pubblici urbani obsoleta ed insufficiente. Problemi inquinamento atmosferico e acque marittime. Problemi smaltimento rifiuti.
Rischi/Difficolt Potenziali

Austria

15

2.d Analisi della domanda organizzata

La destinazione turistica Italia gode di unottima reputazione in Austria ed la principale destinazione per gli austriaci per una vacanza. Da unindagine presso i maggiori tour operator austriaci la stagione 2011 stata molto positiva per il nostro Paese. La crisi dei paesi africani dellarea mediterranea e dei paesi arabi senza dubbio ha avvantaggiato il nostro Paese, grazie anche alla vicinanza ed alla facile raggiungibilit in auto. Le prenotazioni per Egitto e Tunisia sono state dirottate dai tour operator verso il nostro Paese e verso i nostri maggiori competitors, soprattutto Croazia, Spagna e Turchia contribuendo allaumento delle prenotazioni nei Paesi suddetti. La Grecia, nonostante i prezzi per una vacanza siano calati, non ha fatto registrare le prenotazione che si prefiggevano gli operatori. Ci a causa della paura degli austriaci di trovarsi coinvolti in scioperi selvaggi del personale portuale ed aeroportuale. Gli austriaci, soprattutto le famiglie con bambini, sono sempre pi orientati alla prenotazione di vacanze all inclusive che mettono al riparo da brutte sorprese (costi elevati per lettini, sdraio, ombrelloni, bevande, ristoranti ecc.) . E infatti i Paesi che adottano questa politica, particolarmente Turchia e Spagna, sono stati premiati riscuotendo un grande successo ed incrementando le vendite rispetto allo scorso anno. Senza dubbio i suddetti Paesi hanno contribuito in maniera determinante al proprio successo, effettuando una campagna promozionale a 360, con una pubblicit ad ampio raggio visibile su tutti i media austriaci (TV, radio e quotidiani) e sui mezzi pubblici cittadini (metropolitane, autobus, ). Da sottolineare che anche Croazia, nostro maggior competitor per la vacanza balneare, Slovenia e addirittura lEgitto nonostante la situazione politica non sia stata ancora del tutto ben definita hanno investito moltissimo sulla pubblicit nei media e out of home (pubblicit stradale, metropolitane, tram, autobus). In riferimento allItalia tutti i pi importanti operatori hanno dichiarato un buon aumento delle prenotazioni rispetto al 2010, alcuni di essi ben oltre il 10%. Le regioni del Nord-Italia hanno tratto maggior vantaggio, soprattutto le classiche mete delle spiagge dellAdriatico settentrionale e del Lago di Garda, da sempre molto apprezzate dai turisti austriaci, specialmente da famiglie con bambini. Anche le regioni del Sud Italia, nonostante i collegamenti non sempre ideali hanno fatto registrare un buon aumento delle prenotazioni, soprattutto Sicilia, Sardegna e Campania. Un discreto successo hanno avuto anche le citt darte soprattutto le mete classiche Roma, Firenze, Venezia e Verona (grazie anche agli spettacoli dellArena), che hanno sempre una particolare preferenza presso i turisti austriaci. Infine una nota positiva arriva anche dai bus operator che offrono tour turistici attraverso diverse regioni dItalia. Molto bene sono andati i tour verso le citt darte e quelli rivolti alla scoperta in modo pi approfondito di singole regioni del nostro Paese, ma anche i tour che dedicano visite approfondite ad una sola regione, soprattutto si verificato un aumento delle prenotazioni per i tour di Toscana, Veneto, Lombardia e Liguria.

Austria

16

Secondo dati statistici di Statistik Austria il 20,5% degli austriaci ha effettuato almeno un viaggio in Italia nel 2011. Anche per il 2012 il desiderio di viaggiare degli austriaci non accenna a diminuire. Luscita dei nuovi cataloghi e le prime prenotazioni effettuate tra dicembre e gennaio saranno un primo significativo indicatore per la prossima stagione. I tour operators si sono dichiarati molto ottimisti anche se sar difficile superare gli aumenti gi consistenti registrati questanno. Un risultato simile o addirittura di poco al di sotto di questa nno sarebbe comunque un buon risultato, considerato lesito molto positivo della stagione 2011. PRIMO CONSUNTIVO DELLA STAGIONE 2011-2012 STAGIONE INVERNALE Gli operatori austriaci interpellati circa landamento per il periodo natalizio 2011 in Italia hanno dichiarato di avere un buon numero di prenotazioni soprattutto per le regioni alpine (Alto Adige e Trentino) e per il Lago di Garda. Durante questo periodo infatti consuetudine del turista austriaco fare una settimana bianca oppure una vacanza wellness. Anche le citt darte, soprattutto nel periodo di Capodanno sono tra le mete preferite degli austriaci, particolarmente Roma, Firenze e Venezia. Da notare che nel suddetto periodo vengono offerti anche viaggi nel Sud Italia, soprattutto in Sicilia con voli charter per Catania e Palermo. In generale, pur dichiarandosi soddisfatti per i risultati del periodo natalizio, i maggiori tour operators si aspettano aumenti significativi durante limminente stagione estiva. Tra i nostri competitors che traggono maggior profitto dalle prenotazioni per il periodo natalizio troviamo sicuramente la Spagna, grazie al clima mite soprattutto delle Isole Canarie ma anche delle Isole Baleari, soprattutto per il turismo attivo (cicloturismo, golf, trekking). Soprattutto le Canarie stanno facendo registrare un ottimo aumento delle prenotazioni per il periodo invernale. Oltre al fattore meteorologico il punto di forza di queste isole la politica dellall inclusive praticato in tutti gli alberghi delle isole. Altri nostri competitors, come Turchia, Grecia e Croazia non traggono molto profitto dalle prenotazioni invernali. Gli austriaci che hanno maggiori capacit di spesa scelgono altre destinazioni calde come Dubai, Seychelles, Maldive e Caraibi anche se i suddetti Paesi non possono essere considerati nostri diretti concorrenti. Il turista austriaco molto legato alla vacanza invernale, alla neve, allo sci e/o snowboard durante il periodo natalizio. Molti sono coloro che hanno prenotato una settimana bianca. La maggior parte di essi rimane in Austria, essendo il Paese ricco di montagne e di ottimi centri sciistici, ma c anche chi sceglie le mete sciistiche di Francia e Svizzera come alternativa invernale alle mete nazionali e alle mete italiane. Tra le citt darte da visitare nel periodo natalizio, oltre a quelle italiane, gli austriaci preferiscono Barcellona, Londra, Parigi e le pi vicine Monaco di Baviera, Praga e Budapest.

Austria

17

TUI AUSTRIA Fatturato (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) Numero pax venduti (anno 2011) 600 milioni di Euro 38% Dati non disponibili Corsi aggiornamento, fam trips, roadshow e azioni speciali per agenti di viaggio, allestimenti vetrinistici dedicati ai Paesi, massiccia pubblicit online e Out of Home. Inoltre offerta del prodotto adatto per ogni tipologia di cliente e raggiungere la clientela dove essa cerca (internet, centri commerciali ecc.) Lieve aumento Tour operator con agenzie di viaggi Agenzie di viaggi (proprie ed affiliate) ed internet Per la maggior parte pacchetti per individuali, all inclusive, pacchetti con voli charter e formula fly and drive Tutte le tipologie particolare attenzione a famiglie con bambini Hotel da 3 a 5 stelle, villaggi, residence, appartamenti, bed & breakfast, Agriturismo Prevalentemente vacanza balneare, vacanza lacuale, vacanza montana, vacanza culturale (citt darte), vacanza termale, vacanza attiva.

Strategie di mercato Previsioni di vendita per lanno 2012 Tipologia operatore Canali di vendita Tipologia pacchetti venduti

Tipologia clienti Strutture ricettive proposte

Prodotti turistici venduti

THOMAS COOK AUSTRIA Fatturato (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) Numero pax venduti (anno 2011) Dati non disponibili 16,5 % Dati non disponibili Corsi aggiornamento, fam trips, roadshow e azioni speciali per agenti di viaggio, allestimenti vetrinistici dedicati ai Paesi, massiccia pubblicit online e Out of Home Lieve aumento Tour operator Agenzie di viaggi affiliat ed internet

Strategie di mercato Previsioni di vendita per lanno 2012 Tipologia operatore Canali di vendita

Austria

18

Tipologia pacchetti venduti

Tipologia clienti Strutture ricettive proposte Prodotti turistici venduti

Per la maggior parte pacchetti per individuali, all inclusive, pacchetti con voli charter e formula fly and drive Tutte le tipologie particolare attenzione a famiglie con bambini Hotel da 3 a 5 stelle, villaggi, residence e appartamenti Prevalentemente vacanza balneare, vacanza lacuale, vacanza montana, vacanza culturale (citt darte)

REWE AUSTRIA (ITS Billa, Jahn Reisen, DERTOUR, Meiers WR) Fatturato (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) Numero pax venduti (anno 2011) Dati non disponibili 17,8 % Dati non disponibili Corsi aggiornamento, fam trips, roadshow e azioni speciali per agenti di viaggio, allestimenti vetrinistici dedicati ai Paesi, massiccia pubblicit online e Out of Home Lieve aumento Tour operator Agenzie di viaggi (proprie ed affiliate), internet e tramite esposizione cataloghi nei supermercati di propriet. Per la maggior parte pacchetti per individuali, all inclusive, pacchetti con voli charter e formula fly and drive Tutte le tipologie particolare attenzione a famiglie con bambini Da 3 a 5 stelle, villaggi, residence, appartamenti, bed & breakfast, Agriturismo Prevalentemente vacanza balneare, vacanza lacuale, vacanza montana, vacanza culturale (citt darte)

Strategie di mercato Previsioni di vendita per lanno 2012 Tipologia operatore

Canali di vendita Tipologia pacchetti venduti

Tipologia clienti Strutture ricettive proposte Prodotti turistici venduti

Austria

19

FTI AUSTRIA Fatturato (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) Numero pax venduti (anno 2011) Dati non disponibili 6,8% Dati non disponibili Corsi aggiornamento, fam trips, roadshow e azioni speciali per agenti di viaggio, allestimenti vetrinistici dedicati ai Paesi, massiccia pubblicit online e Out of Home Lieve aumento Tour operator Agenzie di viaggi ed internet Pacchetti per individuali e gruppi, all inclusive, pacchetti con voli charter e formula fly and drive Tutte le tipologie particolare attenzione a famiglie con bambini Da 3 a 5 stelle, villaggi, residence e appartamenti Prevalentemente vacanza balneare, vacanza lacuale, vacanza montana, vacanza culturale (citt darte), vacanza benessere, vacanza attiva (golf, trekking, biking)

Strategie di mercato Previsioni di vendita per lanno 2012 Tipologia operatore Canali di vendita Tipologia pacchetti venduti Tipologia clienti Strutture ricettive proposte

Prodotti turistici venduti

2.e Collegamenti aerei

Da una ricerca condotta da Statistik Austria, il 30,6% dei viaggi degli austriaci viene effettuato con laereo. Tuttavia per i viaggi verso lItalia, per la vicinanza dei du e Paesi, i turisti austriaci preferiscono lautomobile. Ca. l80% di tutti i viaggi dallAustria verso Italia vengono svolti per mezzo auto e solamente un 10% circa viene svolto per mezzo aereo. Qui di seguito una tabella con tutti i collegamenti aerei dallAustria allItalia:

VOLI DI LINEA Alitalia: Vienna Roma (Fiumicino) Air Dolomiti: Vienna Verona Air Dolomiti: Vienna Verona Austria 20

Austrian Airlines: Vienna Milano Malpensa Austrian Airlines: Vienna Roma Fiumicino Austrian Airlines: Vienna Venezia Austrian Airlines: Vienna Bologna Guglielmo Marconi Austrian Airlines: Vienna Firenze Ryanair: Bratislava Alghero Ryanair: Bratislava Bergamo Ryanair: Bratislava Roma Ciampino Fly Niki: Vienna Milano Malpensa Fly Niki: Vienna Olbia Fly Niki: Vienna Roma Fiumicino Fly Niki: Salisburgo Olbia Lauda Air: Vienna Cagliari (dal 19 maggio al 29 settembre 2012) Lauda Air: Vienna Catania (dal 31 marzo al 3 novembre 2012) Lauda Air: Vienna Napoli (dal 31 marzo al 27 ottobre 2012) Lauda Air: Vienna Olbia (dal 19 maggio al 29 settembre 2012)

COLLEGAMENTI CHARTER (prenotabili solo acquistando un pacchetto turistico presso i tour operators)
ABRUZZO Partenza VIE SZB GRZ Destin azione PSR PSR PSR Frequenza setti-manale .2.. .2.. .2.. Periodo 10.04.-15.05.2012 17.04.-15.05.2012 10.04.-15.05.2012 Compagnia aerea Lauda Air/ Austrian Lauda Air/ Austrian Lauda Air/ Austrian T.O. Jet Market (Senioren Reisen) Jet Market (Senioren Reisen) Jet Market (Senioren Reisen)

CALABRIA Partenza VIE INN LNZ Destin azione SUF SUF SUF Frequenza setti-manale 7 7 Periodo 06.05.-28.10.2012 13.05.-07.10.2012 14.-21.04.2012 Niki Lauda Air Niki Compagnia aerea T.O. FTI Touristik Prima Reisen TUI Austria Idealtours FTI Touristik Ruefa Reisen

Austria

21

CAMPANIA Partenza Destin azione NAP NAP NAP Frequenza setti-manale .....6. 7 ..6. Periodo Compagnia aerea T.O. Prima Reisen TUI Austria FTI Touristik Neckermann Reisen/ TCA Gruber Reisen Springer Reisen

VIE GRZ GRZ

31.03.-27.10.2012 26.08.-14.10.2012 08.09.-06.10.2012

Lauda Air/ Austrian Da definire Da definire

LAZIO Partenza GRZ Destin azione FCO Frequenza setti-manale Periodo 17.,20.,25.05.2012 Compagnia aerea Da definire T.O. Springer Reisen

LIGURIA Partenza VIE Destin azione GOA Frequenza setti-manale ...7 Periodo 01.07.-30.09.2012 Compagnia aerea Lauda Air/ Austrian T.O. MSC Crociere

LOMBARDIA Partenza LNZ Destin azione MXP Frequenza setti-manale Salone Int. del mobile Periodo 19.04.2012 Niki Compagnia aerea T.O. Commerz Reisen/ Kuoni

PUGLIA Partenza GRZ Destin azione BRI Frequenza setti-manale Periodo 28.04.-05.05.2012 31.03.-07.04.2012 07.-14.04.2012 05.-12.05.2012 14.04.-21.04.2012 Compagnia aerea Niki Viaggio: grz-pmo bri-grz; Grz-bri pmo-grz Niki Viaggio: vie-bri pmo-vie; Vie-pmo bri-vie Niki Viaggio: lnz-pmo bri-lnz; T.O. GTA Sky Ways Ruefa Reisen Eurotours/ Hofer Reisen GTA Sky Ways Ruefa Reisen Eurotours/ Hofer Reisen GTA Sky Ways Eurotours/ Hofer Reisen

VIE LNZ

BRI BRI

Austria

22

Lnz-bri pmo-lnz

SARDEGNA Partenza Destin azione CAG Frequenza setti-manale ..6. Periodo Compagnia aerea T.O. Christophorus Reisen High Life Reisen FTI Touristik TUI Austria Christophorus Reisen Christophorus Reisen Christophorus Reisen Christophorus Reisen High Life Reisen Prima Reisen FTI Touristik TUI Austria Neckermann Reisen/ TCA Christophorus Reisen High Life Reisen FTI Touristik TUI Austria Neckermann Reisen/ TCA Christophorus Reisen Christophorus Reisen Springer Reisen Moser Reisen GTA Sky Ways

VIE

19.05.-29.09.2012

Lauda Air/Austrian

INN SZG via BOZ BOZ via SZG

CAG CAG CAG

..6. ..6. ..6.

19.05.-29.09.2012 19.05.-29.09.2012 19.05.-29.09.2012

Lauda Air/Austrian Lauda Air/Austrian Lauda Air/Austrian

VIE

OLB

1.356.

05.05.-13.10.2012

Niki

SZG

OLB

15..

25.05.-05.10.2012

Niki

GRZ INN via Nizza GRZ LNZ VIE

OLB OLB OLB OLB OLB

..6. ..67

26.05.-28.07.2012 01.09.-22.09.2012 26.05.-23.09.2012 16.,20.,25.,28.05., 06.06.2012 09.04.-11.06.2012 01.-07.10.2012 13.-19.10.2012

Welcome Air Welcome Air Da definire Niki Viaggio: vie-olb - bastia-vie/ vie-bastia - olb-vie

Austria

23

SICILIA Partenza Destin azione CTA Frequenza setti-manale .....6. Periodo Compagnia aerea T.O. Prima Reisen FTI Touristik TUI Austria Neckermann Reisen/ TCA GTA Sky Ways Ruefa Reisen Eurotours/ Hofer Reisen Prima Reisen Prima Reisen GTA Sky Ways Eurotours/ Hofer Reisen GTA Sky Ways Ruefa Reisen Eurotours/ Hofer Reisen

VIE

31.03.-03.11.2012 31.03.-07.04.2012 07.-14.04.2012 05.-12.05.2012

Lauda Air/ Austrian Fly Niki/ Lufthansa Viaggio: vie-pmo bri-vie; Vie-bri pmo-vie Lauda Air/ Austrian Alitalia Viaggio: lnz-pmo bri-lnz; Lnz-bri pmo-lnz Viaggio: grz-pmo bri-grz; Grz-bri pmo-grz

VIE VIE VIE

PMO CTA CTA Pasqua Capodanno

06.04.-09.04.2012 29.12.201201.01.2013 14.-21.04.2012 28.04.-05.05.2012

LNZ GRZ

PMO PMO

BRI = Bari, BZO = Bolzano, CAG = Cagliari, CTA = Catania, GRZ = Graz, INN = Innsbruck, SUF = Lamezia Terme, NAP = Napoli, OLB = Olbia, SZG = Salisburgo, VIE = Vienna

2.f Brand Italia e analisi dei competitors

LItalia il Paese pi visitato dagli austriaci che sono attratti soprattutto dalla variet dellofferta turistica italiana, della quale prediligono laspetto cultur ale e enogastronomico. Inoltre essi sono agevolati dalla vicinanza e dalla facilit di raggiungimento. Il brand Italia nellimmaginario degli austriaci associato a tutto ci che di positivo lItalia offre, ovvero sole, mare, spiagge, buon cibo. Non solo , ma il nostro Paese viene associato anche alle nostre eccellenze del Made Italy, come le automobili, le moto, le grandi firme della moda ed il nostro design, dalla cucina agli arredamenti per la casa. Il marchio Italia conferisce al prodotto un valore aggiunto che ha riflessi positivi anche sul turismo. Sono molti infatti coloro che vengono in Italia per fare acquisti di beni e prodotti del Made in Italy. Nellindagine Country Brand Index-CBI, condotta da Future Brand e Weber Shandwick, giunta alla settima edizione, nel 2011 lItalia si colloca al 10 posto, risalendo ben due posizioni.

Austria

24

LItalia grazie a un ricco patrimonio artistico-culturale, alle eccellenze gastronomiche, alla moda e al design noti in tutto il mondo, riuscita a mantenere ed anzi a risalire posizioni anche nei confronti di Paesi che investono di pi nella pubblicit e nella comunicazione. LItalia infatti si colloca al primo posto nella speciale classifica Heritage and Culture, sempre a cura del Country Brand Index-CBI, e al secondo posto nella speciale classifica Tourism dopo il Giappone. Nonostante lottimo posizionamento dellItalia e lottima percezione del turista del nostro brand ci sono Paesi che, grazie ad una costante azione di campagne pubblicitarie ad ampio raggio, sulla TV pubblica e privata, sulle radio, sulla stampa, sui mezzi pubblici e nelle stazioni delle metropolitane, riscuotono di anno in anno sempre pi successo ed aumentano la loro quota di mercato, rosicchiandola allItalia. Si tratta soprattutto di Turchia e Croazia, che fanno del turismo un punto di forza del loro Paese investendo cifre significative. Questa politica, adottata gi da un paio danni, sta dando i frutti sperati e sono sempre di pi le offerte degli operatori che offrono queste due destinazioni. La Turchia punta forte sulla vacanza per famiglie nei grandi resort delle sue destinazioni, offrendo quasi sempre ai propri clienti la soluzione all inclusive, molto amata dagli austriaci perch con essa il turista riesce a tenere sotto controllo i costi della vacanza. La Croazia, che ha unofferta simile alla nostra, mare e cultura, punta soprattutto sulla vicinanza delle coste croate e sulla facilit di raggiungibilit delle stesse.
2.g Nuove tecnologie e turismo Secondo Statistik Austria ben il 75% di tutti i nuclei familiari hanno una connessione ad internet in casa. Nel 2010 erano il 72,9%. Lo stesso dato riferito alle singole persone ha rilevato che il 79% di ogni abitante in Austria ha accesso ad internet. Rispetto al 2010 si avuto un aumento del 5%, avendo solo il 75% della popolazione accesso a internet. Sempre pi persone in Austria fanno uso del web per fare acquisti online. Nel 2011il 45% dei fruitori di internet ha effettuato almeno un acquisto online mentre nel 2010 solo il 43% aveva utilizzato la rete per acquisti di vari generi.

3.Obiettivi Obiettivi da perseguire ai fini dellincremento dei flussi turistici verso lItalia con riferimento a: - Prodotti turistici tradizionali mantenimento/consolidamento competitivit - Prodotti turistici di nicchia - Destagionalizzazione - Promozione dellItalia minore - Promozione delle Regioni dellItalia del Sud - Attrazione di nuovi bacini di formazione del flusso turistico - Miglioramento dellassistenza alle imprese italiane

Austria

25

1) Prodotti turistici tradizionali mantenimento/consolidamento competitivit: da anni lItalia occupa sul mercato turistico della domanda internazionale il primo posto tra i paesi preferiti dagli austriaci. Tale posizione di leader assoluto esige una politica di marketing mix per far fronte al forte schieramento della concorrenza che tende a sottrarre allItalia fette di mercato interessate a tipologie turistiche tradizionali quali il mare, la montagna e la cultura. Inoltre gli sforzi promozionali dellItalia devono raggiungere non soltanto lobiettivo di mantenimento ma anche di incremento del fluss o turistico verso il nostro Paese. La competitivit dellItalia sul mercato austriaco indiscutibile, avendo il nostro Paese un ricco e diversificato patrimonio paesaggistico, artistico, culturale che rappresenta le materie prime da trasformare poi in veri e propri prodotti turistici; compito questo di tutti gli operatori pubblici e privati italiani e T.O. austriaci. 2) Prodotti turistici di nicchia: creare prodotti di nicchia sempre nuovi, soprattutto: enogastronomia, natura ed ecoturismo, vacanza musicale, vacanza legata a corsi di lingua, cicloturismo, golf, escursionismo e vacanza lusso sono tra i prodotti di nicchia pi sfruttati dagli operatori italiani. 3) Destagionalizzazione: promozione del nostro Paese in periodi di bassa stagione, rivolta soprattutto ai giovani (gite scolastiche e scambi culturali tra studenti di nazionalit diversa), alle famiglie senza figli o con figli senza obblighi scolastici e agli over 65. Per questultimo target proporre offerte speciali in periodi di bassa stagione per turismo termale, grandi eventi musicali, cicloturismo, escursionismo, golf e programmi culturali. 4) Promozione dellItalia minore: lancio di prodotti di alta qualit (residenze storiche, vacanze di lusso, congressuale e shopping). 5) Promozione delle Regioni dellItalia del Sud: la conoscenza del turista austriaco quasi esclusivamente limitata ai territori del nord-est dellItalia, in quanto pi vicini e pi facilmente raggiungibili. Negli ultimi anni, per, cresciuto linteresse verso le Regioni meridionali che, di rado, pu soddisfare a causa della scarsit di voli diretti. Ad ogni modo, per adempiere, almeno in termini di comunicazione, al desiderio di ottenere notizie sullofferta turistica del Sud dItalia, necessario realizzare educational tour pe r operatori, uffici viaggi e mass-media austriaci. Limprenditoria turistica pubblica e privata dellItalia meridionale, oltre ad adoperarsi per creare i collegamenti aerei necessari, deve aderire maggiormente alle tecnologie informatiche, occupando spazi online con concrete e significative proposte di viaggi, di immagine e di commercializzazione sulle potenzialit dei turismi territoriali, soprattutto offerte per periodi lunghi invernali (2-3 mesi) per seniores, come accade per esempio per le isole Canarie, le Baleari e la Turchia. 6) Attrazione di nuovi bacini di formazione del flusso turistico: i bacini austriaci da sollecitare maggiormente sono le regioni della Carinzia, del Salisburghese, Austria 26

del Vorarlberg e del Burgenland: essendo queste aree produttrici di turismo, bisogner puntare sugli special-interest-group, sugli sport estremi, sul turismo studentesco/giovanile e sulla terza et attiva (questultima, in modo particolare, con offerte culturali e programmi di musica sinfonica e lirica). 7) Miglioramento dellassistenza alle imprese italiane: le imprese italiane possono accedere ai servizi dellENIT sul mercato austriaco. Questo ufficio pu sviluppare un piano individuale, articolato ed adattabile a qualsiasi esigenza promozionale. Gli iscritti al Club Italia possono usufruire di informazioni preventive su tutte le iniziative dellENIT, di agevolazione sui costi per la partecipazione a fiere e workshop, agende personalizzate per catalizzare gli incontri con gli imprenditori austriaci della domanda turistica, attingere ai sondaggi periodici dellENIT sullandamento del mercato austriaco e servizi di consulenza in occasione di stesura di programmi operativi da parte dellorganizzazione turistica periferica pubblica e privata italiana.
Bibliografia Per le statistiche ed i grafici sono state utilizzate le seguenti fonti: Statistik Austria www.statistik.at ISTAT www.istat.it Banca dItalia www.bancaditalia.it

Contatti Agenzia di Sede Estera ENIT Vienna Responsabile: Leonardo Campanelli Mariahilfer Strae 1b / Top XVI - 1060 Vienna Tel. +43 (0)1 505 16 30-11 - Fax +43 (0)1 505 02 48 leonardo.campanelli@enit.it; vienna@enit.it www.enit.it - www.italia.it

Austria

27