Sei sulla pagina 1di 9

Allarme suicidi sei in provincia nel 2013

a pagina quattro www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Viadotto targia da oggi chiusura parziale


nel paginone e mail redazione@libertasicilia.com

ORDINANZA

Venerd 15 febbraio 2013 anno XXVi n. direzione amministrazione e redazione: via via Mosco tel. 0931 46.21.11 - faX 0931 / 60.006 - puBBlicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - - Fax 0931/ 60.006 0,50 sabato 17 marzo 2012 anno XXV n. 64 37 direzione amministrazione e redazione: Mosco 51 51 tel. 0931 46.21.11 - faX 0931 / 60.006 - puBBlicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 / 60.006 0,50

Quotidiano dELLa provincia di SiracuSa

sar certamente depennato per legge il difensore civico

Atto di indirizzo per la cancellazione

Quartieri in bilico

ippica

corselli batte ingroia


Dopo

GIUSTIZIA

Voto favorevole del consiglio

il trasferimento in via cautelare del procuratore capo Ugo Rossi, disposto dal Csm nel settembre dello scorso anno, la Procura di Siracusa rischia di rimanere del tutto acefala. Il procuratore aggiunto Claudio Corselli, infatti, ha deciso di optare per il posto di procuratore aggiunto presso la Procura della Repubblica di Palermo, sua citt natale. La decisione scaturisce dal fatto che lalto magistrato ha ottenuto dal Consiglio superiore della magistratura il giudizio di ottemperanza rispetto alla sentenza emessa dal Consiglio di Stato il 29 dicembre 2011 relativa al ricorso.
a pagina sei

comunale al provvedimento di adeguamento dello Statuto, che sana la mancata pubblicazione preventiva delle modifiche apportate nel coro degli anni. I 28 consiglieri presenti al momento dellapertura della seduta si sono espressi allunanimit, ma la decisione non esaurisce liter poich la proposta dovr essere nuovamente sottoposta entro 30 giorni al vaglio dellaula. Lassise ha poi approvato una variante urbanistica, mentre non si potuta pronunciare sul regolamento del trasporto scolastico.
a pagina otto

pulizia spiagge 200 mila euro


a pagina tre

cavalli in piazza per protesta


G

li operatori dellIppodromo del Mediterraneo ma anche quelli degli altri ippodromi siciliani hanno dato vita ieri mattina ad una clamorosa forma di protesta. Con i loro cavalli, infatti, hanno attraversato il centro storico, facendo confluire la protesta in piazza Archinede, davanti alla Prefettura di Siracusa. E stato un modo, anche abbastanza pittoresco, di manifestare il disagio per una serie di iniziative che sono state assunte a livello nazionale e regionale.
A pagina cinque

14 feBBraio 2013, venerd

di Arturo Messina Non difficile trovare un ottimo gruppo musicale a conduzione familiare. Anche a Siracusa se ne conoscono diversi, come le sorelle Elpidia e Olivia Giardina, che sono due pianiste a livello nazionale e avrebbero potuto formare un Trio se non fosse venuto a mancare, ancora giovanissimo e gi cos promettente violinista, tragicamente stroncato da un incidente stradale, il loro fratello Antonio. Il pi recente caso probabilmente quello di Tonino Bonasera e il figlio. E convinzione comune, infatti, che spesso come lallievo riesce a superare il maestro, cosi il figlio riesce a superare il padre: il caso test citato ne la piena dimostrazione. In questi giorni ne abbiamo trovato un altro, che possiamo sia piuttosto insolito, potremmo dire anche un fenomeno Loccasione di conoscere anche questo lha data lArcadia, la benemerita associazione di amatori di poesia e musica, fondata e presieduta dal sempre in canna Benito Nastasi che, essendo personalmente uno stimato tenore, riesce ad amalgamare la poesia con la musica. E cos, anticipando la festa degli innamorati, per il giorno di San Valentino, ha fatto sabato scorso allauditorium dellIstituto comunale musicale Giuseppe Privitera, divenuto anche sua sede da quando il sodalizio fu sfrattato dalla sede che gli aveva offerto per tanti anni lindimenticabile e compianto don Alfio Inserra, parroco della chiesa di Santa Rita. Ed stata una festa celebrata alla grande! Infatti stata una serata veramente alla grande con larga: un gustosissimo convito a base di poesia e musica, pi di musica che di poesia, almeno questa volta. Infatti ne stata offerta una doppia razione, visto che dopo di avere invitato i poetici soci a dire ciascuno la propria lirica d occasione ( e ce ne sono state alcune veramente di notevole livello, come quella di Maria Teresa Mauceri, che ancora una volta ha confermato di essere una delle pi fini poetesse in vernacolo che oggi conosciamo e c stata quella di Giuseppe La Delfa, inserita nella pregevole e originale raccolta de UI nuovi salmi) ha dato la stura allampio e graditissimo spazio allavvocatessa Vaccarella.

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

15 feBBraio 2013, venerd

200 mila euro destinati alla pulizia delle spiagge


Firmato

Allauditorium dellIstituto musicale comunale G. Privitera lArcadia ha anticipato la festa degli innamorati

che fenomeni, padre e figlio!


A parte le poesie doccasione degli Arcadi e le canzoni americane cantate dallavvocatessa Vaccarella
Come stato recentemente in occasione della presentazione che il Centro di Tradizioni Popolari Turi Bella, fondato e presieduto dalla Prof. ssa Maria Raudino ha fatto dellopera prima di Nunzietta Loligato, Mistero sulle sponde dellAnapo, la spigliata cantante ha deliziato i numerosi ascoltatori con il suo repertorio di celebri canzoni americane. Se lavvocatessa alle prime esibizioni, il suo accompagnatore ben consolidato nello strumento caratteristico che potremmo definire pianoforte portatile. Infatti chi suona cos egregiamente la fisarmonica il prof. Corrado Strano, che stato anche preside alla Scuola Media Nino Martoglio in via Augusta, a Siracusa, e prima ancora ottimo docente di Inglese al Liceo Scientifico di Augusta, dove io una quarantina danni or sono, sono stato suo collega; ma sono stato, allora, suo collega anche nel concerto che demmo al teatro della marina della stessa citt megarese. Egli , insomma, uno di quei rari casi di quei privilegiati dalla natura e dal proprio talento, che sanno conciliare la cattedra, linsegnamento di materia scolastiche con il palcoscenico del concertismo, suscitando, per la loro bravura, lammirazione e il pieno successo in entrambe le cos diverse attivit. Non , comunque, il solo caso che si riscontra nella citt aretusea, se si considera, ad esempio, che la presidente de La Nuova Scena, la prof.ssa Dora Peluso, stata tra le migliori docenti di Matematica e Fisica al Liceo Classico Gargallo e contemporaneamente la migliore attrice siracusana: e lo ancora! Ma prima che iniziasse il triplice spettacolo, anzi prima che apparisse limmancabile, eterna ed eterea presentatrice, lammirevole e ammirata Mirella Parisini, ha voluto prendere la parola lo stesso Trimalcione dell0artistico convito, Benito Nastasi. Questa volta non stato il rituale ossequio e ringraziamento agli intervenuti, ch con pi ragione oggi ha invitato gli Arcadi a proseguire nella loro ispirazione artistica poetica perch ben sa che per loro rappresenta- ha detto espressamente, riferendosi, immaginiamo, anche a se stesso- un motivo per

sentirsi sempre in canna e superare anche qualche eventuale defaillance che si potrebbe avere nel corso della vita che Quello che sta lass concede. Ha anche affermato che malgrado le difficolt che allassociazione si presentano, come del resto a tutta la societ italiana oggi, essa proseguir con tenacia, non facendo caso alle lusinghiere promesse fatte e non mantenute dai politici. Lo stesso presidente dellArcadia non ha voluto, del resto, rinunciare ai calorosi applausi che tutte le volte ha riscosso esibendosi. Questa volta ad accompagnarlo non stato labituale Drago del pianoforte, bens, come volevasi dimostrare, il degno figlio di cotanto padre, preside fisarmonicista: Salvino Strano. Ed stato un supersuccesso, per lui che ha che ha cantato eroicamente, tra i pi entusiastici applausi, le pi belle canzoni, non americane ma napoletane, e per leccezionale fenomenico pianista, soprattutto quando egli si esibito da solo nel repertorio pi gradito agli Arcadi: le pi note e belle musiche da film. Una festa degli innamorati, insomma, da non dimenticare.

il Protocollo dintesa fra la Provincia Regionale di Siracusa ed i Comuni costieri, relativo alla pulizia delle spiagge per lestate 2013. I rappresentanti di sei Comuni, sui sette coinvolti, hanno sottoscritto il protocollo che ha visto la Provincia regionale destinare 200 mila euro per la pulizia delle spiagge. Il presidente della Provincia Regionale a margine alla cerimonia della sottoscrizione dellimpegno, ha cos dichiarato: La Provincia ha dato una grande importanza alla pulizia degli arenili perch, oltre al dovere di garantire ligiene e il decoro per i residenti, rappresenta un messaggio chiaro e positivo allo sviluppo turistico del territorio. Alla base del nostro impegno diretto nellazione di pulizia delle spiagge in passato, cera una norma che si poteva prestare ad una interpretazione poco chiara, in ordine alle competenze della Provincia per quanto riguardava gli arenili siti fuori dalle cinte urbane. La Legge regionale n.9 del 2010 ha chiarito definitivamente questo equivoco, assegnando lesclusiva competenza nella raccolta e smaltimento dei rifiuti su tutto il territorio comunale. Negli anni scorsi abbiamo continuato ad erogare ugualmente questo servizio, ma le oggettive difficolt di garantire

Sottoscritto il protocollo dintesa tra la Provincia e sei dei sette comuni del litorale siracusano

unattivit stagionale di raccolta e smaltimento rifiuti, ha suggerito di concentrare gli sforzi a tutela del

In foto, la firma del protocollo dintesa.

territorio in due azioni certamente pi funzionali ed efficaci; quali Tolleranza zero alle discariche

abusive e Raccolta rifiuti lungo le strade provinciali. Ma per non staccare di colpo la nostra presenza nel

settore, per questultimo anno abbiamo deciso di sostenere i sette Comuni rivieraschi attraverso un

contributo, di 200 mila euro, che stato ripartito tra i sette enti locali sulla base della media ponderata delle cifre spese negli anni scorsi per ogni singolo territorio. Sei Comuni hanno accettato la ripartizione dei fondi, solo Pachino ha eccepito contrariet sullimporto concesso. Scriver al sindaco Bonaiuto spiegando le nostre ragioni e chiarir che nessuno ha voluto penalizzare la sua citt, ma che il contributo di questanno per Pachino, diecimila euro, ha tenuto conto di quanto la Provincia Regionale ha speso per la pulizia degli arenili negli anni scorsi. Non firmare il protocollo dintesa significa solo perdere quel contributo che potrebbe aiutare questanno lEnte a mantenere pulite le sue spiagge mentre, ovvio che, firma o non firma, la responsabilit della pulizia delle spiagge spetta per intero e unicamente al Comune di Pachino.

autosport

s.r.l. c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

15 feBBraio 2013,venerd

15 feBBraio 2013,venerd

Allarme suicidi in provincia Sei dallinizio dellanno


allinizio dellanno nella nostra provincia sono stati registrati pi di sei casi di suicidio: Un dato destinato a crescere. A dare lallarme il dott. Francesco Coco. LOrganizzazione Mondiale della Sanit (OMS) stima che ogni anno nel mondo sono circa un milione gli individui che commettono il suicidio. Questo dato rappresenta una perdita di vite umane pi alta rispetto alla perdita di vite causata da guerre ed omicidi ogni anno; tre volte la perdita di vite umane registra nella tragedia dello Tsunami nel sud-est dellAsia nel dicembre del 2004; inoltre ogni giorno muoiono a causa del suicidio lequivalente delle vittime causate dallattacco alle torri gemelle di New York l11 settembre del 2001. dunque un fenomeno che non pu essere ignorato e vi la necessit di infrangere quel silenzio e quel composto, ma deleterio, sviamento dal tema attuato quotidianamente. LOMS ha recentemente comunicato che nel 2020 il numero delle vittime del suicidio possa raggiungere la quota di oltre un milione e mezzo. Il suicidio un fenomeno complesso che ha attirato lattenzione di filosofi, teologi, medici, sociologi ed artisti nel corso dei secoli. difficile spiegare perch alcuni individui decidano di suicidarsi mentre altri in situazioni simili o persino peggiori non facciano altrettanto. Sappiamo per che la maggior parte dei suicidi pu essere prevenuta. Il suicidio attualmente un problema grave nella salute pubblica nella maggior parte delle nazioni. una delle prime cause di morte nel mondo soprattutto tra i giovani.

In foto, lospedale di Siracusa.

A lanciare lallarme il medico legale Francesco Coco che denuncia un incremento preoccupante del fenomeno
Affligge profondamente gli individui, le famiglie, i luoghi di lavoro, la comunit e la societ nel suo complesso. Per qualcuno stato l'unica via di fuga e la soluzione ai problemi- ha dichiarato il Dott. Francesco Coco- per altri la conseguenza di una forma devastante e opprimente del male oscuro. Parlare di suicidi e di tentati suicidi non mai semplice, proprio per il rischio concreto di ridurre il tutto a semplici dati statistici. Si ricercano cause, ci si interroga su eventuali colpe quando, il pi delle volte, il

motore scatenante di tutto rimane drammaticamente rinchiuso nei pensieri e nella testa di chi compie questo terribile gesto. Nella nostra provincia i casi di suicidio , rispetto al 2012, sono aumentati in modo esponenziale. Solo nei primi mesi del 2013, quelli a me assegnati, sono stati sei i casi di suicidio. Un dato che dovrebbe fare riflettere e stimolare la nascita nella nostra provincia di strutture adeguate a recepire il problema come gi stato fatto in altre parti dItalia. Salvatore Cavallaro

Sortino in corteo oggi per solidariet a Magnano


Sortino si mobilita questa mattina per rendere concreta la solidariet ai danni di imprenditori e del coordinatore regionale della federazione antiracket, colpiti da attentati incendiari. Il FAI, che federa le associazioni antiracket, ha organizzato a Sortino una manifestazione per dare un forte segnale di solidariet, non solo a Magnano e all'azienda colpita dagli incendi dei giorni scorsi, ma anche a tutta la cittadinanza. L'amministrazione comunale con l'Acipas, le associazioni e i sindacati hanno previsto una marcia che partir alle 9.30 dal piazzale dei Cappuccini e raggiunger la scuola media G.M. Columba dove Tano Grasso, presidente onorario del Fai, lancer un messaggio di solidariet e di forte denuncia per i vili attacchi al cuore del tessuto imprenditoriale e ad un simbolo dell'antiracket quale Mauro Magnano. Il sindaco e la macchina organizzativa stanno, in queste ore, mettendo a punto la manifestazione a cui saranno invitati il presidente della Provincia, il Prefetto e i sindaci del territorio. Questo pomeriggio siede il Consiglio Comunale di Sortino, riunione aperta alla partecipazione dei cittadini alla presenza del presidente della Camera di commercio di Siracusa, Ivan Lo Bello, mentre domani sera alle ore 20.30 al cine teatro Italia verr accolto il presidente della Regione Rosario Crocetta.

Mobilitazione della federazione antiracket

ella sede del XIII istituto comprensivo Archimede, alla presenza di autorit e dirigenti scolastici, si tenuto levento di presentazione del progetto Kidsmart, organizzato dalla Fondazione IBM Italia e dal Comune di Siracusa. Hanno partecipato il commissario straordinario del Comune, Alessandro Giacchetti, il direttore della Fondazione IBM Italia, Angelo Failla, e la dirigente del settore Politiche scolastiche del Comune, Rosaria Garufi. KidSmart un programma internazionale di IBM, sviluppato nel nostro paese dalla Fondazione IBM Italia con lobiettivo di avvicinare i bambini in et prescolare a una tecnologia facile da usare, facendo leva sul gioco e sulla creativit. Il progetto promosso a Siracusa prevede la donazione di 6 postazioni multimediali ad altrettante scuole dellinfanzia: Istituto comprensivo Salvatore Raiti; II istituto comprensivo Falcone e Borsellino, Cassibile; IV istituto comprensivo Giovanni Verga; XII istituto comprensivo Vitaliano Brancati, Belvedere; XIII istituto comprensivo Archimede; XVI istituto comprensivo Chindemi. Un aiuto concreto commenta il commissario straordinario Alessandro Giacchetti e un esempio di virtuosa collaborazione tra pubblico e privato gi sperimentata con il progetto Smarter Cities Challenge. Con il sostegno di un colosso mondiale dellinformation technology, la didattica si avvarr di nuovi strumenti che avvicinano i pi piccoli alle moderne tecnologie. La postazione multimediale Young Explorer stata progettata per un utilizzo facile e sicuro da parte dei bambini fin dalla pi tenera et: si tratta di una struttura in plastica colorata, dalle forme arrotondate, che contiene un computer ed dotata di un seggiolino bi-posto per permettere ai piccoli di sedersi in coppia davanti al video, condividendo giochi e scoperte. Partecipando a questo progetto i docenti delle scuole coinvolte possono sperimentare nuovi modelli dinsegnamento basati sullutilizzo della tecnologia informatica, integrata con le attivit tradizionali. Il collegamento tra le scuole favorisce la collaborazione e lo scambio tra insegnanti per un reciproco confronto.

presentato il progetto Kidsmart dellibm

SCUOLA

Gli operatori dellIppodromo del In primo piano la vertenza che si trascina ormai da diverso tempo Mediterraneo ma anche quelli degli altri ippodromi siciliani hanno e che stata fatta presente ieri mattina al Prefetto Gradone
dato vita ieri mattina ad una clamorosa forma di protesta. Con i loro cavalli, infatti, hanno attraversato il centro storico, facendo confluire la protesta in piazza Archinede, davanti alla Prefettura di Siracusa. Estato un modo, anche abbastanza pittoresco, di manifestare il disagio per una serie di iniziative che sono state assunte a livello nazionale e regionale che a loro giudizio penalizzerebbero il sistema dellippica. La protesta di ieri fa seguito alla manifestazione e al confronto che gli operatori del settore hanno avuto con lex ministro dellAgricoltura, Saverio Romano, luned sera a Solarino. Intanto, ieri mattina si tenuto un confronto proprio allimpianto di contrada Monasteri. Una riunione tra i componenti della filiera dellAssociazione Ippica Siciliana con lAssessore Regionale allAgricoltura Dario Cartabellotta presso lIppodromo del Mediterraneo di Siracusa. I rappresentanti dei due ippodromi siciliani, Siracusa e Palermo, insieme ai presidenti delle categorie ippiche (proprietari, allenatori, allevatori, fantini, guidatori, veterinari, associazioni equestri, maniscalchi, produttori di foraggio, ecc) hanno avanzate precise richieste per alleviare e risolvere le problematiche che attanagliano uno dei settori pi produttivi in Sicilia e che interessa circa 3 mila famiglie. stato il Presidente dell A.I.S. Concetto Mazzarella a spiegare lattuale quadro normativo e la disastrosa situazione in cui si lascia giacere il comparto. Tre le richieste avanzate allAssessore Regionale: che la Regione Siciliana intervenga presso il MIPAAF e il MEF per sollecitare limmediato pagamento dei premi e dei corrispettivi del primo acconto relativo allanno 2012, il pagamento nei termini di legge (entro 60gg) dei premi e dei corrispettivi dellanno 2013, la modifica del decreto interministeriale, emanato il 31 gennaio, ai sensi della Legge del 7 Agosto del 2012 n 135 in corso di pubblicazione, ritenuto inaccettabile nei punti in cui procrastina il pagamento a saldo delle spettanze del 2012 negli anni 2014 e 2015 decurtando il montepremi di detti anni. Durante lincontro stato, altres, proposto lintervento diretto della Regione, che ne ha specifica competenza, a regolamentare il settore del cavallo in Sicilia, riprendendo liter del disegno di legge gi avviato allARS e un intervento teso ad incrementare il montepremi dellanno in corso. Lassessore Cartabellotta ha confermato limpegno del governo regionale per risolvere i problemi della filiera legata al mondo del

Fantini e cavalli in piazza archimede per protesta

In foto, il commissario in Consiglio comunale. cavallo, impegnandosi nellim- La situazione, quindi, incademediato a fare i richiesti interventi scente anche perch molte persone presso gli specifici ministeri e sono rimaste di fatto senza stipenavviare liter per lapprovazione di dio e soprattutto con pochissime una legge regionale che disciplini prospettive future. Il prefetto il settore. Gradone ha incontrato in tarda

mattinata una delegazione dei manifestanti, dai quali ha appreso le varie rimostranze e il senso della vertenza che stata avviata ormai da tempo e che cresce purtroppo ogni giorno di pi.

Ieri lincontro tra Vinciullo e lassessore Borsellino


I

Struttura sanitaria di Noto Contrari a trasformarla in Opg

eri mattina il parlamentare regionale Enzo Vinciullo s incontrato con lAssessore Regionale alla Sanit, Lucia Borsellino, con la quale aveva affrontato il problema relativo alla trasformazione della struttura sanitaria di contrada Lanzavacche a Noto in OPG, cio in Ospedale Psichiatrico Giudiziario, con il conseguente incremento dei posti letto per la Provincia di Siracusa. Lo dichiara lOn. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione allARS. Nonostante la puntualit e lattenzione dellASP di Siracusa, dellAssessorato Regionale alla Sanit e la pronta disponibilit dimostrata dal Sindaco di Noto ha continuato lOn. Vinciullo purtroppo, il Ministero di Giustizia ha ritenuto che i tempi per la ristrutturazione dellimmobile erano troppo lunghi e che, di contro, andava scelta altra struttura gi disponibile.

Devo dare atto allAssessore Lucia Borsellino ha proseguito Vinciullo di avere, con grande impegno e determinazione, perorato la causa della struttura ospedaliera di Noto, ma la sua richiesta si scontrata contro i burocrati del Ministero, che non hanno voluto ascoltare la richiesta proveniente dallAssessorato, insistendo, invece, su una soluzione immediata al problema. LAssessore Borsellino, per, mi ha assicurato ha evidenziato lOn. Vinciullo che, essendo venuta a conoscenza, adesso, di questa straordinaria struttura che rientra nel patrimonio dellASP, verranno, sicuramente, attivate altre soluzioni per recuperare limmobile e aumentare lofferta sanitaria nella zona Sud della Provincia. In particolare, potrebbero essere due le soluzioni: o una RSA, cio una Residenza Sanitaria Assistita, sia chiaro pubblica, oppure una Foresteria per i familiari dei malati oncologici, avendo, le due finalit, possibilit di accedere a finanziamenti extra regionali.

corselli batte ingroia e corre verso palermo


Dopo
il trasferimento in via cautelare del procuratore capo Ugo Rossi, disposto dal Csm nel settembre dello scorso anno, la Procura di Siracusa rischia di rimanere del tutto acefala. Il procuratore aggiunto Claudio Corselli, infatti, ha deciso di optare per il posto di procuratore aggiunto presso la Procura della Repubblica di Palermo, sua citt natale. La decisione scaturisce dal fatto che lalto magistrato ha ottenuto dal Consiglio superiore della magistratura il giudizio di ottemperanza rispetto alla sentenza emessa dal Consiglio di Stato il 29 dicembre 2011 relativa al ricorso presentato dallo stesso Corselli avverso laggiudicazione del posto di procuratore aggiunto a Palermo ad Antonio Ingroia. Sono in venti i magistrati a concorrere adesso ai due posti di procuratore aggiunto a Palermo, ma uno sar riservato a Corselli, vincitore del ricorso su una precedente selezione. La delibera del Csm del dicembre scorso consentirebbe allattuale procuratore aggiunto di Siracusa di ottenere quel posto che gli era sfuggito in precedenza. La vicenda risale al 2 maggio 2008 quando il Csm ha provveduto a pubblicare la vacanza di sei posti di procuratore aggiunto presso la Procura della Repubblica di Palermo. Il dottore Corselli non aveva ottenuto un punteggio adeguato per ottenere il conferimento dellincarico. Ha, quindi, proposto ricorso al Tar adducendo tra le altre cose la violazione e la falsa applicazione della circolare del Csm del 30 aprile 2008 in materia di conferimento degli incarichi semidirettivi, eccesso di potere per contraddittoriet ed illogicit delle valutazioni. In sostanza, il dottore Corselli che il punteggio conferito relativamente al parametro valutativo attitudinale sia ingiustificatamente sottodimensionato, mentre relativamente al parametro di merito, viene posto in luce il carattere incongruo e contraddittorio assunto dal punteggio . Nel giudizio di appello si sono costituiti lAvvocatura dello Stato per il Ministero della Giustizia, il Csm ed Antonio Ingroia, chiedendo di dichiarare inam-

15 feBBraio 2013,venerd

Procura di Siracusa senza dirigenti dopo il trasferimento del procuratore capo, ed il ricorso vinto dallaggiunto

Minacce a militari dellarma a giudizio in quattro


Minacce

In foto, il procuratore aggunto Claudio Corselli. missibile o di rigettare il ricorso. fica che il dott. Corselli dovr Il Consiglio di Stato ha, invece, prendere il posto che era stato ritenuto fondato lappello che attribuito erroneamente ad Anmerita accoglimento. Ci signi- tonio Ingroia, che comunque da

questa vicenda non viene danneggiato perch nel frattempo com noto, ha deciso di fare il passo importante di proporsi in politica. Lattribuzione del posto a Corselli, di fatto scompagina ulteriormente gli organici dirigenziali della Procura di Siracusa che si vedrebbero decurtare anche dellattuale procuratore aggiunto. In attesa di risolvere la questione Rossi e quindi di procedere al bando del concorso di procuratore capo della Repubblica di Siracusa, il mandato dirigenziale spetterebbe al sostituto procuratore anziano, Roberto Campisi. Questi, gi capo della Procura siracusana, e ora sostituto procuratore generale a Catania, attualmente distaccato proprio al quinto livello del palazzo di Giustizia di Siracusa. Da sostituto anziano potrebbe essere lui a raccogliere il testimone in attesa che vengano coperti i due pi importanti ruoli dirigenziali presso la Procura della Repubblica di Siracusa. F.N.

GIUSTIZIA

Si sempre in attesa che la Corte di Cassazione sciolga la riserva sul ricorso presentato dai legali dellex procuratore capo Ugo Rossi, discusso marted scorso dinanzi alle sezioni unite della Suprema Corte. Uno dei nodi da sciogliere relativo a quanto ha disposto di recente il Csm in un orientamento in tema di procedimento disciplinare a carico di magistrati. Con questo provvedimento, lorgano di autotutela dei magistrati ribadisce che alle sezioni unite della Suprema Corte non consentito sindacare sul piano del merito le valutazioni del giudice disciplinare, dovendo la Corte medesima limitarsi ad esprimere un giudizio sulla congruit, sulladeguatezza e sullassenza di vizi logici della motivazione

Orientamento del Csm: La Suprema Corte non pu entrare nel merito delle valutazioni

che sorregge la decisione finale. E probabile che i giudici della Cassazione possano tenere in debita considerazione tale orientamento atteso che la valutazione delle prove acquisite nel procedimento disciplinare a carico di magistrati rientra nel potere insindacabile della sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura, che non tenuta ad ammettere altri mezzi di prova qualora ritenga quelli acquisiti gi sufficienti ai fini del giudizio, mentre lapprezzamento dei fatti, compiuto dalla predetta sezione al fine di valutare il comportamento del magistrato sotto il profilo disciplinare, incensurabile in Cassazione se sorretto da motivazione logica ed adeguata.

Droga: in due a giudizio

ai danni dei carabinieri che li avevano fermati per un normale controllo su strada. I militari dellArma di Francofonte, avevano loro contestato che alla guida del veicolo vi fosse il pi giovane del gruppo, non ancora maggiorenne e quindi sprovvisto di patente. Questa laccusa mossa a carico di quattro persone, comparse ieri mattina al cospetto del gip del tribunale di Siracusa Michele Consiglio che ha emesso a oro carico il decreto che dispone il giudizio. Dovranno comparire dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Lentini i carlentinesi Cirino Brunno, 47 anni, Alfio Scandurra, 72 anni, Giuseppe Brunno, 32 anni, e Maria Messina, 64 anni. Lepisodio si verific lungo unarteria provinciale tra Francofonte e Lentini il 22 giugno di due anni fa. Secondo laccusa, gli imputati si opposero alla multa elevata dai militari

stata ridotta in appello la condanna a carico di due siracusani, ritenuti gli autori di una rapina consumata il 7 luglio del 2011 ai danni del supermercato Sisa di Siracusa. Steven Di Martino e Alessio Patania, entrambi di 21 anni, difesi dallavvocato Junio Celesti, hanno ottenuto cos la riforma della pena da tre anni di reclusione, rimediata al termine del processo celebrato con rito abbreviato dinanzi al gup del tribunale Vincenzo Panebianco, a due anni di carcere ottenendo in questo modo il beneficio della scarcerazione. I due giovani hanno infatti beneficiato della sospensione condizionale della pena e sono tornati in libert nel primo pomeriggio di ieri non appena emessa

In appello scesa a 2 anni la condanna a carico di due siracusani, che beneficiano della sospensione condizionale

rapina a supermercato pena ridotta per gli autori

15 feBBraio 2013,venerd

Alessio Patania e Steven Di Martino. la sentenza dai giu- qualche tempo amdici della seconda messo agli arresti sezione penale della domiciliari, hanno Corte dAppello di ottenuto la revoca Catania. delle misure cauteSia Steven Di Mar- lari conseguente alla tino, che si trovava sospensione della in stato di detenzio- condanna anche grane in carcere, che zie alla confessioAlessio Patania, da ne resa subito dopo

larresto. La rapina, che consistita in un bottino di 870 euro, stata portata a termine due individui con il volto coperto da passamontagna, dietro la minaccia di una pistola. Le successive indagini

con losservazione delle immagini tratte dalle telecamere della videosorveglianza consentirono due mesi dopo agli investigatori di acciuffare entrambi i presunti autori del colpo.

Spaccio di droga. Questa laccusa per la quale il gip del tribunale di Siracusa Michele Consiglio ha rinviato a giudizio due persone rimaste coinvolte in uninchiesta giudiziaria nel 2001. Il giudice ha mandato a giudizio i pachinesi Roberto Arangio, 43 anni, e Francesco Munaf, 44 anni. Gli imputati saranno processati dal giudice monocratico di Avola il 9 dicembre prossimo. La vicenda giudiziaria risale al gennaio e febbraio di dodici anni fa.

autosport

s.r.l. c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Passa in prima lettura in Consiglio comunale ladeguamento dello Statuto che prevede anche il taglio del difensore civico
Voto
favorevole del consiglio comunale al provvedimento di adeguamento dello Statuto, che sana la mancata pubblicazione preventiva delle modifiche apportate nel coro degli anni. I 28 consiglieri presenti al momento dellapertura della seduta si sono espressi allunanimit, ma la decisione non esaurisce liter poich la proposta dovr essere nuovamente sottoposta entro 30 giorni al vaglio dellaula. Lassise ha poi approvato una variante urbanistica, mentre non si potuta pronunciare sul regolamento del trasporto scolastico: la proposta infatti stata ritirata dagli uffici in quanto il servizio stato inserito allinterno del nuovo bando di gara per il trasporto pubblico locale. Il voto sulle modifiche allo Statuto stato il primo atto dei lavori, ripresi dallo stesso punto in cui si erano interrotti ieri per mancanza del numero di numero legale. Consumato tale passaggio, il presidente Edy Bandiera e il segretario generale, Giovanni Tracia, hanno chiarito le ragioni della seconda votazione. La norma, hanno detto, prevede una sola lettura delle modifiche dello Statuto nel caso si raggiunga la maggioranza qualificata di 27 voti favorevoli in prima convocazione; quando ci non accade, come nel caso di ieri, il provvedimento per essere approvato deve tornare in aula due volte nellarco di 30 giorni e raccogliere in ciascun passaggio almeno 21 voti, cio la maggioranza assoluta dei consiglieri. Il presidente Bandiera ha comunque espresso soddisfazione per la decisione dellassise, dicendosi certo dellapprovazione del provvedimento anche in seconda lettura. Consegniamo alla citt e alla prossima Amministrazioni ha continuato Bandiera uno Statuto moderno e aggiornato, perfettamente operativo e rispettoso delle normative pi attuali. Sul tema delle riforme statutarie, il Consiglio si soffermato anche dopo la votazione. Lo spunto stato dato dalla richiesta di riforma illustrata ieri in aula, firmata da Ermanno Adorno ed Elio Tocco, favorevole allabolizione del difensore civico e delle circoscrizioni. La proposta stata fatta propria da Ettore Di Giovanni e presentata formalmente sotto forma di atto di indirizzo rivolto

S alla cancellazione delle circoscrizioni

15 feBBraio 2013, venerd

vita di Quartiere

15 feBBraio 2013, venerd

Evento annotato in agenda per stasera alle 21,00 con la partecipazione delle cantanti Dominella Santoro e Marina Ligama

al Consiglio, approvato stamattina con 17 s, 7 astensioni e 3 no. Il documento invita lassise ad avviare una riflessione sul ruolo dei consigli di quartiere, pur mantenendo il decentramento degli uffici, per confermare le sole circoscrizioni di Cassibile e Belvedere, per costituire uno specifico assessorato che si occupi dei problemi del decentramento e per sostituire il difensore civico con il telefono civico dove i cittadini possano fare arrivare le loro rimostranze. Sul tema pi specifico del decentramento, un altro atto di indirizzo stato presentato da Claudio

In foto, seduta del Consiglio comunale di ieri.

Fortuna. Come il precedente, il documento confermava solo le circoscrizioni di Cassibile e Belvedere, potenziandone le prerogative finanziarie e gestionali, e proponeva il taglio degli emolumenti dei consiglieri di quartiere del 50 per cento. La proposta non passata con 16 astensioni, 3 s e 2 no. Gli astenuti hanno ritenuto che la proposta fosse una ripetizione di quella di Di Giovanni; di parere opposto il parere di Salvo Sorbello che ha difeso latto di indirizzo evidenziandone la capacit di entrare nel merito del problema e di realizzare un concreto

taglio dei costi della politica. Ultimo provvedimento approvato, con 15 s e 1 astensione, stato quello urbanistico relativo alla suddivisione di un comparto di contrada Carrozzieri in tre sub- comparti. La proposta era stata gi respinta poco pi di un anno fa ma tornata al consiglio comunale su iniziativa dei titolari del terreni che hanno eccepito lassenza di motivazione nella decisione di diniego. Con il conforto dellUfficio legale, la conferenza dei capigruppo ha cos stabilito di riproporre il provvedimento allaula, che stavolta lo ha approvato.

Quarta Serata Mu-

una serata di musica per la diversabilit integrata


e spesso in condizioni di svantaggio nel partecipare alla vita sociale. Il mondo della disabilit negli ultimi quarant'anni ha vissuto profonde trasformazioni e,a partire dagli anni '70, ha preso corpo un'azione di rinnovamento dei servizi e degli interventi a favore del disabile. Questa fase di mutamenti coincide con l'inizio di un progressivo decentramento delle competenze, che dallo Stato sono passate alle Regioni. Tanto che il cosiddetto processo d'inserimento dei portatori di handicap, oggetto delle politiche sociali di quegli anni andato via via affinandosi, sino a diventare, oggi, un processo d'integrazione. In oltre, tra i due termini inclusione sociale ed integrazione sociale va fatta un'importantissima e rilevante distinzione: linclusione sociale pu essere definita come la situazione in cui in riferimento ad una serie di aspetti multidimensionali, che permettono agli individui di vivere secondo i propri valori, le proprie scelte, di migliorare le proprie condizioni e rendono le disparit tra le persone e i gruppi socialmente accettabili. Con il termine integrazione sociale, si intende, invece, qualcosa di pi profondo, come linserimento delle diverse identit in un unico contesto allinterno del quale non sia presente alcuna discriminazione. Lintegrazione intesa come il processo attraverso il quale il sistema acquista e soprattutto conserva ununit strutturale e funzionale , quindi va concepita in termini di mantenimento dellequilibrio interno del sistema attraverso processi di cooperazione sociale e di coordinamento tra i ruoli e le istituzioni. Quello di disabilit non un concetto universale, ma molto spesso la sua definizione legata al ricercatore e/o al tipo di ricerca che si sta effettuando. Non esiste attualmente, a livello internazionale, un'univoca definizione del termine, anche se il concetto di disabilit stato dibattuto in occasione della Convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilit, redigendo un documento finale approvato dall'Assemblea generale il 25 agosto 2006. La prima cosa che risulta evidente dalla Convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilit che manca una definizione chiara del concetto di disabilit, preferendo parlare, piuttosto, di persone disabili. Questo perch manca ancora, a livello internazionale, un'univoca e coerente definizione del concetto di "disabilit" (nonostante l'adozione dell'Icf), della quale pur si sente la necessit, in quanto basilare per qualsiasi strategia di ricerca e di pianificazione politica. Tuttavia l'articolo 1 parla esplicitamente di persone disabili, definendole come "coloro che presentano una duratura e sostanziale alterazione fisica,psichica, intellettiva o sensoriale la cui interazione con varie barriere pu costituire un impedimento alla loro piena ed effettiva partecipazione nella societ, sulla base dell'uguaglianza con gli altri. Inoltre l'articolo definisce anche lo scopo stesso della Convenzione.

rasporto di rifiuti classificati come tossici a bordo di un camion. Di questa accusa sono chiamate a rispondere tre persone incappate in un controllo dei carabinieri nellinverno dello scorso anno mentre percorrevano via Elorina trasportando su un camioncino materiale ferroso. Il gip del tribunale Michele Consiglio ha disposto il rinvio a giudizio nei confronti dei siracusani Massimo Gennuso, 41 anni, Alessandro Torregrossa, 24 anni, e Vincenzo Catalano, 28 anni. I tre imputati dovranno comparire davanti al giudice monocratico alludienza del 18 dicembre prossimo. Laccertamento venne condotto da una pattuglia dei carabinieri il pomeriggio del 28 febbraio 2012. I militari, impegnati in un posto di blocco, decisero di fermare lautocarro dopo avere notato che dal cassone sbucava, mal celato da un telone, materiale di risulta in ferro, classificato come rifiuto speciale per il cui trasporto occorre adottare particolari accorgimenti.

Trasportavano rifiuti tossici Rinviate a giudizio tre persone

mmonta a 100 mila euro il bottino della rapina consumata allagenzia del Monte dei Paschi di Siena di Augusta, sita nel Lungomare Rossini. In azione due individui armati di pistola e taglierino, dopo aver minacciato il direttore si impossessavano del cospicuo bottino in contanti custoditi nelle casse. Perpetrato levento criminoso, i rapinatori chiudevano allinterno di una stanza dellistituto di credito 7 clienti e due impiegati e si dileguavano. Indagini in corso ad opera della polizia.

Rapina in banca da 100 mila euro

sicale Avdd denominata Voci e musica per la disabilit che si svolger stasera, Venerd 15 Febbraio, presso il Circolo dei Delfini (ex Club degli Amici) dalle 21,00. Nel corso della serata si esibiranno cantanti di chiara fama, musicisti, la Percussion Live di Paolo Greco e le bravissime danzatrici Le Sacerdotesse di Iside dirette dalla Prof.ssa Nadia Hekmat. La serata verr presentata dalle cantanti Dominella Santoro e Marina Ligama. La disabilit la condizione personale di chi, in seguito ad una o pi menomazioni, ha una ridotta capacit d'interazione con l'ambiente sociale rispetto a ci che considerata la norma, pertanto meno autonomo nello svolgere le attivit quotidiane

n sede comunale giunge notizia secondo la quale in alcune scuole della citt si danno informazioni alle famiglie su come ottenere il rimborso della quota di compartecipazione versate per il servizio di refezione. A tal proposito, gli uffici fanno sapere che non stata avviata alcuna procedura amministrativa per la restituzione delle somme. Lobiettivo a cui lAmministrazione sta lavorando la ripresa del servizio nel pi breve tempo possibile e tenendo presenti le indicazione del Collegio di revisioni dei conti. Ad oggi si registrano solo alcune telefonate agli uffici da parte di singoli genitori che hanno chiesto chiarimenti su come chiedere il rimborso delle quote di compartecipazione. la "refezione scolastica" prevede la somministrazione di pasti preparati con alcuni prodotti biologici ed alcuni piatti tipici tradizionali. Alcune amministrazioni comunali assicurano per men differenziati ad alunni affetti da patologie e/o intolleranze alimentari o per motivi religiosi-culturali. Solitamente la quota contributiva del mensile viene fissata in relazione all'Indicatore di Stato Economico Effettivo ed ai giorni di refezione stabiliti da ciascuna scuola . Il pagamento della quota contributiva mensile anticipato e deve avvenire mediante versamento sul conto corrente postale intestato a allamministrazione comune di pi diretto riferimento

Nessuna procedura per rimborsare le quote di partecipazione alla refezione

10

15 feBBraio 2013, venerd

Per

tutttlassociazione culturale Giovane Italia Siracusa un centro-destra vero, autentico ed assolutamente alternativo a quello fasullo avuto fino ad oggi certamente possibile. Da Presidente provinciale del giovani del Pdl posso testimoniare l'assoluta e ferma intenzione dei nostri iscritti di dar vita ad un progetto di rilancio dell'azione politica che abbia al centro esclusivamente proposte vere e concrete che possano, con i pochi mezzi economici a disposizione, dare un volto nuovo al nostro territorio. Di certo non inganneremo gli elettori con squallide promesse, con sorprendenti giravolte da uno

Servono identit autentiche

Modi di operare viziati nella sostanza non possono approdare a nulla

Abbattere tutto lalbero piuttosto che tagliarne i rami

In foto, Daniele Siniscalchi. s c h i e r a m e n t o centrata dell'imall'altro e non da- pressionante ofremo mai il nostro ferta che il nostro appoggio a chi territorio garanSiracusa corresponsabile tisce. della gravissi- merita amminima situazione in stratori in grado cui ci troviamo. di immaginare un Siracusa merita nuovo futuro per a m m i n i s t r a t o r i la zona industriacompetenti e re- le, oggi sprofonsponsabili che data in una crisi sappiano trac- senza precedenciare una linea ti, dando impuldi sviluppo che so agli investimetta al centro il menti esteri e ad turismo grazie ad una produzione una gestione ac- d i v e r s i f i c a t a .

Siracusa merita amministratori che sappiano finalmente applicare un nuovo piano per la raccolta dei rifiuti, mettendo al centro la raccolta differenziata e le aree di quartiere per la raccolta dei rifiuti speciali. E' infine indispensabile avviare un progetto di riforma delle spese comunali che ponga fine alla costante mortificazione dei cittadini siracusani i cui sacrifici vengono sperperati in mille modi improduttivi. Siracusa merita una nuova classe dirigente che sappia immaginare un futuro diverso per la nostra citt, un futuro in cui Siracusa possa esprimere tutte le sue potenzialit, ritornando ad essere quella perla al centro del mediterraneo di cui oggi siamo indegni discendenti. La Giovane Italia l'organizzazione giovanile del partito politico Il Popolo della Libert, guidata da Marco Perissa in qualit di Presidente Nazionale e da Annagrazia Calabria come Coordinatore nazionale. Ne prendono parte gli aderenti e gli associati al partito che abbiano dai 16 ai 35 anni. La Giovane Italia persegue tramite un apparato organizzativo autonomo i medesimi scopi del Popolo della Libert, con particolare attenzione al mondo giovanile, nellambito della scuola, delluniversit e del mondo del lavoro.

Lincontro con i movi-

Rete di sinergie attive pronte a lavorare concordemente per un sano sviluppo di Siracusa

Convergenza fra movimenti e realt associative di area vicina in vista delle prossime amministrative

Immanginando una citt diversa

15 feBBraio 2013, venerd

11

on bisogna tagliare i rami ma abbattere tutto lalbero. A supporto del proprio ultimo comunicato stampa, lassociazione Natura Sicula desideriamo chiarire che alla riserva Ciane il problema non determinato dai quad ma da un cancro che non fa funzionare niente, che non agevola la fruizione, che altera gli ecosistemi invece di salvaguardarli. Questo cancro si chiama Provincia regionale di Siracusa e corrisponde allente gestore della riserva naturale. Dopo oltre 24 anni di gestione, la Provincia ha dimostrato di essere inefficiente, sprecona e dannosa per la riserva e la collettivit. A parere dellassociazione Natura Sicula, oltre a non contrastare efficacemente la caccia, luccellagione, i prelievi abusi di acqua, il pascolo in zona A, le specie vegetali alloctone, gli incendi e tanti altri problemi, lente di via Roma non ha mai recintato i confini della riserva, come da obbligo previsto entro 6 mesi dalla convenzione di affidamento datata 26/05/1988. Per tale motivo e per la mancata presenza di operatori in corrispondenza degli ingressi, il visitatore non facilitato a comprendere ci che consentito in riserva e cosa in preriserva, ammesso e non concesso che esista la recinzione tra zona A e zona B. Tale precisazione giocoforza per evitare che per la riserva Ciane si affronti il problema marginale piuttosto che quello radicale, o che qualche rappresentante istituzionale possa uscirsene con frasi alla Benigni in Jonny Stecchino del tipo a Palermo il vero problema il traffico. LAssociazione ha come finalit la conoscenza, la tutela e la valorizzazione della natura e dellambiente, il ripristino di un rapporto armonioso ed equilibrato tra lUomo e il suo ambiente, e la promozione dei valori di pace, libert, legalit, democrazia e tolleranza. LAssociazione persegue tali finalit attraverso: - la conoscenza, la tutela, la conservazione e la valorizzazione della biodiversit, degli habitat naturali e degli ecosistemi; la conoscenza, la tutela, la conservazione e la valorizzazione del paesaggio, del patrimonio artistico, architettonico, storico, archeologico e monumentale; la conoscenza, la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio etno-antropologico, con particolare riferimento agli aspetti linguistico-dialettali e musicali mediterranei; - la conoscenza, la tutela, la conservazione e la valorizzazione delle tradizioni gastronomiche e dei prodotti alimentari tipicamente mediterranei; la promozione di un uso sostenibile delle risorse naturali; la lotta a ogni forma di inquinamento e la promozione di una corretta gestione dei rifiuti.

menti giovanili in occasione dellevento intitolato Una citt diversa. Immagina guarda al ruolo della politica sulle prospettive delle nuove generazioni, il binomio perfetto tra nuove leve, le migliori intelligenze presenti nel nostro territorio insieme alle personalit di alta esperienza. Una vera e propria rete di sinergie attive sia nel settore sociale, che nel sano sviluppo della nostra citt. I giovani, gli anziani e il mondo dell'associazionismo sono i veri attori del tessuto sociale e culturale della nostra citt, necessario valorizzare tali risorse, renderli protagonisti, avere la piena consapevolezza che essi possono essere la vera rete connettiva orientata verso il miglioramento della vivibilit a Siracusa. Ad intervenire il dottor Sergio Pillitteri - Consigliere Circoscrizionale Tiche; il dottor Antonino Risuglia responsabile dellassociazione di volontariato sociale Anteas; Siracusa; Da-

nilo Belfiore - studente universitario, responsabile del movimento dei Giovani Democratici per la provincia di Siracusa. Pucci La Torre per il movimento Siracusa volta pagina e Paolo Amenta per il Movimento per il territorio. In politica, l'associazionismo in senso stretto non corre nelle tornate elettorali ma si batte per un obbiettivo o vicina ad un partito politico sostenendolo esternamente. Nell'ordinamento giuridico italiano, l'associazione una delle forme aggregative riconosciute dalla legge, che ne tutela la libert costitutiva e le forme

di attivit. L'associazione ha base personale ed costituita da almeno due persone che perseguano uno scopo comune legittimo, non essendo il patrimonio un elemento essenziale. Il comitato, anch'esso a base personale, si distingue dall'associazione per il fatto di essere costituito per un unico scopo limitato nel tempo, mentre la fondazione caratterizzata esclusivamente dall'elemento patrimoniale. Con il contratto associativo (l'atto costitutivo), due o pi soggetti si obbligano, attraverso una organizzazione stabile, a perseguire uno

scopo comune non economico. La Costituzione italiana (allarticolo 18) riconosce ai cittadini il diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale. Lo stesso articolo proibisce le associazioni segrete e quelle che perseguono, anche indirettamente, scopi politici mediante organizzazioni di carattere militare. Il fenomeno della spontanea organizzazione di pi persone in gruppi o collettivit per il raggiungimento di uno scopo comune un fenomeno antico, quasi primordiale, ed ha co-

nosciuto uno sviluppo sempre crescente. Ci nonostante, nell'attuale ordinamento non vi una norma definitoria che descriva la nozione di associazione o di persona giuridica: il vigente sistema deriva la sua indifferenza in parte dall'ordinamento francese del secolo XIX, dove i raggruppamenti sociali erano addirittura osteggiati e si affermava la supremazia dell'individuo singolo come titolare di situazioni giuridiche soggettive (al contrario del sistema tedesco, dove erano disciplinate le persone giuridiche riconosciute e anche quelle non riconosciute). Solo da pochi decenni si sta rivalutando il ruolo sociale del fenomeno associativo; in particolare, stata data soluzione al problema della titolarit del patrimonio delle fondazioni non riconosciute, quello del riconoscimento dei partiti politici e delle associazioni sindacali, nonch quello degli acquisti immobiliari dei comitati.

LIstituto di Gestalt Hcc Human

Un faro nel campo della psicologia gestaltica


sociale. Sin dalle origini, l'Istituto stato in contatto con i fondatori della Psicoterapia della Gestalt allora viventi, Isadore From, Laura Perls, Jim Simkin. Ha instaurato inoltre scambi didattici e scientifici con gli esponenti pi illustri della seconda generazione di terapeuti della Gestalt (Erving Polster, Miriam Polster, Sonia March Nevis, Ed Nevis, Richard Kitzler, Joseph Zinker, e altri). La rivista "Quaderni di Gestalt", fondata nel 1985, e la serie di opere pubblicate con la casa editrice Angeli dal 1995 esprimono sia il dialogo costantemente attuato dall'Istituto con la comunit scientifica italiana ed internazionale che l'evoluzione di modelli teorici e clinici originali. L'esperienza formativa con i coniugi Polster in California e poi a New York con Isadore From (uno dei fondatori della psicoterapia della Gestalt), nonch l'esperienza di ricerca con gli esponenti pi significativi nel panorama internazionale, hanno dato luogo alla fondazione della prima scuola di specializzazione post-laurea di psicoterapia della Gestalt in Italia. L'attivit dell'Istituto, caratterizzata sin dalla fondazione dallo spirito di una comunit di apprendimento/ insegnamento, piuttosto che da una leadership isolata, si affermata prima in Sicilia e poi nel resto d'Italia e ha raggiunto la sua specificit nel 1994, con il riconoscimento del Ministero dell'Istruzione Universit e Ricerca (decreti Miur 9/5/94 e 7/12/01). Ha gestito, dal 1982 al 1999 (precedentemente al riconoscimento ministeriale), ventidue Programmi di Formazione Qua-

Da diversi anni ormai opera a Siracusa contribuendo a fare della citt di Aretusa un polo culturale

Communication Center Italy srl, gi Istituto di Gestalt Hcc scrl, opera nellambito della formazione e della ricerca in psicoterapia della Gestalt sia a livello nazionale che a livello internazionale. stato fondato nel 1979, da Margherita Spagnuolo Lobb e Giovanni Salonia, con l'intento di formare professionisti delle relazioni umane e psicoterapeuti secondo un'ottica ermeneutica - fedele alla tradizione metodologica culturale italiana - e gestaltica, basata sui valori estetici come etica delle relazioni di cura e sui processi di adattamento creativo come principio di sanit. L'Istituto ha cos attuato uno scambio scientifico e di ricerca nell'ambito dei nuovi valori umanistici e ne ha diffuso i risultati nelle varie aree del vivere

driennali (a Venezia, Roma, Napoli, Ragusa/Siracusa) e vari Bienni di specializzazione (per la terapia con i pazienti gravi; con la coppia e la famiglia; di formazione alla didattica). Dal 1994 al 2008 ha gestito 14 Programmi di Specializzazione nelle cinque sedi riconosciute di Venezia, Roma, Palermo, Ragusa e Siracusa, formando un migliaio circa di psicoterapeuti. Nel 2001 l'Istituto ha iniziato una collaborazione con l'Universit Cattolica del Sacro Cuore, per l'istituzione di Master di Secondo Livello. Nel quarto di secolo di attivit, l'Istituto ha contribuito in modo significativo alla storia e allo sviluppo della psicoterapia della Gestalt. I contributi scientifici dei didatti dell'Istituto sono ormai patrimonio della letteratura italiana ed estera.

12

Ha bisogno di un immediato intervento di ripristino per arrestare il suo degrado

Fazzina: il viadotto v.le Scala Greca e lo spettro del viadotto di Sciacca

15 feBBraio 2013, venerd

Il provvedimento a seguito del sopralluogo effettuato da tecnici comunali del settore Opere nuove, che hanno riscontrato anomalie alla struttura, che hanno bisogno di ulteriori approfondimenti tecnici
esprimere un giudizio puntuale che tenga conto di esame ed accertamenti pi mirati della struttura: quantomeno adeguate misurazioni della resistenza del calcestruzzo e una comparazione con il progetto originario ed i margini di sicurezza che esso prevedeva. per questo motivo, luned mattina stato protocollato (n. 13180 dell' 11/02/2013) allufficio tecnico del comune di siracusa, allattenzione delling. capo figura, il dossier fotografico realizzato la scorsa settimana con una richiesta urgente di verifiche statiche ed eventuali interventi di consolidamento strutturale non soltanto del viadotto di v.le scala Greca ma anche di tutti gli altri viadotti della citt, che presentano condizioni peggiori. Confidiamo nella scrupolosit e comprovata professionalit delling. figura - fabio fazzina consiglio circoscrizionale tiche - e siamo sicuri che gli uffici comunali preposti svolgeranno in maniera accurata i controlli necessari per prevenire problemi pi seri e garantire cos la massima sicurezza alla circolazione pubblica.

15 feBBraio 2013, venerd

13

viadotto di contrada targia da oggi la chiusura parziale


da questa mattina nel viadotto di contrada targia in uscita dal viale scala Greca, sar vietato il transito ai veicoli con una massa superiore a 7,50 tonnellate, con l'obbligo di distanza minimo di 20 metri fra i veicoli che procedono nello stesso senso di marcia. il provvedimento a seguito del sopralluogo effettuato da tecnici comunali del settore opere nuove, che hanno riscontrato anomalie alla struttura, che hanno bisogno di ulteriori approfondimenti tecnici. con la stessa ordinanza stato anche disposto il restringimento della carreggiata, a due corsie della larghezza di tre metri per ciascun senso di marcia. prima e dopo il viadotto, verranno installate segnaletiche di preavviso. le linee di trasporto pubblico in entrata ed uscita dallingresso nord della citt, hanno lobbligo di effettuare percorsi alternativi e dovranno essere comunicati al settore Mobilit e trasporti e debitamente pubblicizzati. dalla prossima settimana intanto il professor antonio Badal gi interpellato oggi stesso dal comune, eseguir ulteriori approfondimenti nel viadotto gi oggetto di ispezione da parte dei tecnici del settore opere nuove. ed ecco copia dell'ordinanza ordinanza n 082/13 il diriGente del settore visto il verbale di sopralluogo dei tecnici del settore lavori pubblici opere nuove in data 14/02/2013 e trasmesso via fax, acquisito a questo prot al n. 352 in pari data, relativo alla constatazione dello stato di conservazione delle strutture portanti del viadotto in c.da targia in uscita dal viale scala Greca in siracusa; considerato che, come dedotto dai superiori tecnici, le problematiche esposte rendono vulnerabile le strutture del viadotto sotto i pesanti carichi indotti dal considerevole traffico veicolare che quotidianamente e continuamente sollecitano la struttura; ritenuto che nellimmediato se ne riduca, con appositi presidi, la sezione di utilizzo del viadotto, utilizzandone le due corsie centrali, di larghezza pari a mt. 3,00, una per ciascun senso di marcia e con una portata massima di 7,50 tonnellate; sentito il comando della polizia Municipale; preso atto che il suddetto provvedimento sar reso noto alla cittadinanza mediante la installazione della regolamentare segnaletica stradale conforme a quanto previsto dal titolo ii del d.p.r. 16/12/1992 n. 495; visti gli articoli 5, 3 comma 6 e 7 del d. lgs. 30 aprile 1992 n. 285 e ss.mm.ii., concernente la regolamentazione della circolazione stradale; visto lart. 107 del t.u. delle leggi sullordinamento degli enti locali d. lgs. 18.08.00 n. 267. ordina dalla data di apposizione della prescritta segnaletica stradale, nel viadotto in c.da targia in uscita dal Viale Scala Greca in Siracusa, nelle more del definitivo ripristino delle condizioni di esercizio dellintero viadotto, divieto di transito ai veicoli aventi una massa superiore a 7,50 ton. e obbligo di distanziamento minimo di 20 mt. fra due veicoli che procedono nello stesso senso di marcia, inoltre; - lungo il superiore viadotto, mediante appositi presidi, restringimento della carreggiata, a due corsie della larghezza di mt. 3,00 una per ciascun senso di marcia. - prima e dopo il superiore viadotto, verranno installate segnaletiche di preavviso, indicanti il divieto di transito ai veicoli aventi massa superiore a 7,50 ton.. - le linee di trasporto pubblico in entrata ed uscita dallingresso nord della citt, hanno lobbligo di effettuare percorsi alternativi e dovranno essere comunicati al settore Mobilit e trasporti e debitamente pubblicizzati. il personale dipendente da questo settore, provveder ad apporre la prescritta segnaletica stradale. avverte la presente ordinanza: - annulla o modifica qualsiasi altra disposizione in contrasto con la presente; - avr valore di legge quando sar posta in opera la segnaletica che render esplicite e manifeste le modifiche apportate alla viabilit; - al fine di una capillare diffusione, verr esposta: o allalbo pretorio del comune di siracusa; o pubblicata sul sito internet del comune di siracusa; - potr essere revocata, ad insindacabile giudizio di questa amministrazione, salvi i limiti propri della manifesta contraddittoriet, illogicit o irrazionalit. spetta agli agenti di polizia stradale indicati nellart. 12 del vigente c.d.s., lobbligo di far rispettare la presente ordinanza e punire i contravventori a termini di legge. il comando di polizia Municipale, in particolare, incaricato: - di vigilare sulla esatta osservanza del presente provvedimento; - dare la necessaria assistenza attraverso il proprio personale. sono fatti salvi e impregiudicati i diritti dei terzi. contro il presente provvedimento ammesso ricorso, ai sensi dellart. 37 comma 3 del codice della strada. il dirigente del settore (arch. Giuseppe amato)

il viadotto di v.le scala Greca presenta alcune parti ammalorate ed , quindi, necessario un immediato intervento di ripristino per arrestare il suo inesorabile degrado. il rischio che gli elementi strutturali, sottoposti a continue e pesanti sol-

lecitazioni per lintenso e costante flusso veicolare in entrata e in uscita da siracusa, non possano assolvere la loro funzione portante - lo afferma fabio fazzina consiglio circoscrizionale tiche. inoltre, i processi di degrado hanno,

in genere, un ritmo esponenziale, per cui la situazione potrebbe degenerare. dalle foto scattate pochi giorni fa alla base del viadotto emerge una condizione della struttura oggettivamente preoccupante: i piloni di sostegno presentano evidenti

segni di frattura, ci sono infiltrazioni d'acqua in pi punti, interi pezzi di intonaco sono staccati e parti dell'armatura in ferro sono corrosi ed esposti da anni agli agenti atmosferici. si tenga presente, inoltre - continua fabio fazzina -, che proprio il via-

dotto di v.le scala Greca ha una fondamentale funzione di protezione civile, costituendo lunica via di fuga a nord della citt in caso di calamit. ovviamente compete solo agli uffici comunali effettuare le necessarie valutazioni tecniche ed

14

15 feBBraio 2013, venerd

e Camere di Commercio di Palermo e di Siracusa sono entrate nel capitale sociale di Sicilia Convention Bureau (SCB), la societ costituita nel 2009 da UniCredit con lo scopo di promuovere il turismo congressuale nella regione. Lingresso delle due Camere di Commercio in SCB ciascun ente ha acquisito una quota societaria pari al 7% - sinquadra in un pi ampio progetto di coinvolgimento di importanti soggetti operanti nel territorio, in grado di contribuire allo sviluppo del turismo congressuale. Il Sicilia Convention Bureau - osserva Giovanni Chelo, Regional Manager Sicilia di UniCredit - ha sempre operato in sinergia con le strutture e le istituzioni regionali per favorire, innanzitutto, la destagionalizzazione delleconomia turistica attraverso lo svolgimento di eventi congressuali. Quando

Sicilia Convention Bureau (SCB


di Siracusa ed aperta a tutte le altre camere siciliane, si colloca nellambito di una pi vasta azione del sistema camerale volto alla valorizzazione delle potenzialit turistiche dei territori e delle imprese siciliane, in attuazione delle previsioni programmatiche dellEnte e con la finalit di contribuire alla crescita di un settore, spesso, non adeguatamente promosso, ma di assoluto valore per lo sviluppo del territorio e per il rilancio delleconomia. Il settore del turismo congressuale - ha sottolineato Ivan Lo Bello, Presidente della Camera di Commercio di Siracusa - rappresenta certamente un importante segmento delleconomia turistica, in grado di sviluppare attivit collegate allofferta ricettiva, diversificare e prolungare le attivit degli operatori del sistema turistico in periodi dellanno caratterizzati da una minore presenza turistica e che troverebbero, con lattivit congressuale, un occasione importante per rilanciare leconomia ed essere da traino per il settore turistico nel suo complesso. In tal senso la Camera di Commercio di Siracusa ritiene utile rafforzare la partnership con il Sicilia Convention Bureau con lobiettivo di valorizzare il sistema turistico locale, con particolare riferimento al turismo congressuale. In Sicilia il business generato dal turismo congressuale stimabile in circa 100 milioni di euro. Nel periodo 2009-2012 si sono svolti nella regione, grazie a Sicilia Convention Bureau, 166 eventi di natura congressuale, ai quali hanno partecipato oltre 23mila delegati con un fatturato per la filiera turistica di oltre 15 milioni di euro.

Vi aderiscono le Camere di commercio di Palermo e di Siracusa

Convegno per la valorizzazione delle citt portuali

Il blocco della crescita economica non pu essere pagato da tutti quei giovani che adesso vedono ipotecato il proprio futuro per errori dei quali non sono responsabili.

15 feBBraio 2013, venerd

15

isita istituzionale del presidente del Circolo siciliano di Santa F, Giuliano Ovaldo Salemi, al presidente del Consiglio comunale, Edy Bandiera. Rosolinese di terza generazione, Salemi a capo di una delle associazioni storiche e pi famose di nostri connazionali in Argentina. Nel suo incontro istituzionale Salemi stato accompagnato da Corrado Di Stefano, presidente dellassociazione Rosolinesi in Siracusa che lo ha avuto ospite in questi giorni. La comunit argentina di origine siracusana, soprattutto quella di ultima generazione- ha detto Salemi al Presidente Bandiera- guarda con molta attenzione alla terra madre: non solo per un fattore storico o

Il presidente del Consiglio comunale Edy Bandiera riceve presidente Circolo siciliano Santa Fe

UniCredit costitu questa societ decise che nel tempo avrebbe cercato di coinvolgere tali istituzioni in maniera ancor pi concreta e diretta, proponendo loro di entrare nel capitale della nostra Societ. Palermo e Siracusa sono due province importanti, nelle quali il turismo congressuale svolge gi oggi un ruolo significativo, e siamo quindi lieti di

poter lavorare ora a pi stretto contatto con le rispettive camere di commercio. Il nostro obiettivo quello di ampliare ulteriormente questa partecipazione agli altri enti camerali siciliani. Roberto Helg, Presidente della Camera di Commercio di Palermo, sottolinea che l iniziativa intrapresa con UniCredit e con la Camera consorella

sociologico, ma anche culturale e soprattutto economico. Registro particolare attenzione sulla Sicilia, con la quale intendiamo avviare una serie di rapporti che coinvolgano anche le Universit, limprenditoria, il mondo culturale. In Argentina- ha detto Di Stefano- c un grande fermento giovanile, e si guarda alla terra dei loro padri con grande attenzione. Amano e studiano il genio di Archimede, sono attratti dalla nostra cultura, vorrebbero conoscere Siracusa:

perch non pensare alle grandi potenzialit che potrebbe offrire il turismo destagionalizzato anche in considerazione del diverso emisfero?. Massima disponibilit al progetto stata assicurata dal Presidente Edy Bandiera per il quale Tocca alle Istituzioni dare il giusto supporto, non solo economico, alla nascita di occasioni di scambio con i tanti figli di Siracusa presenti nel mondo. Da parte mia il massimo impegno affinch questo percorso possa consolidarsi nel tempo.

Il convegno ha mirato a sviluppare con una operazione di alto profilo culturale e scientifico, una visione strategica connessa alla valorizzazione delle citt portuali. Nel corso del convegno illustri relatori hanno approfondito il tema a cominciare dal dott. Aldo Garozzo presidente dell'Autorit Portuale di Augusta, del dott. Orazio Micali Soprintendente ai BB.CC. AA. Di Siracusa, della prof.ssa Francesca Castagneto docente della Facolt di Architettura di Siracusa e del dott. Michele Mangiafico Presidente del Consiglio Provinciale di Siracusa che ha evidenziato l'importanza di sviluppare questi progetti. La proposta dell'Arch. Alessandro Bovo Presidente dell' Associazione Sviluppo Ambiente e Cultura stata quella di costituire un HUB del Mediterraneo, cio non solo sviluppare il Porto Turistico ed il Porto Commerciale di Siracusa come un'unica struttura, ma sviluppare anche una programmazione unica dei porti del mediterraneo che associati rappresenterebbero un volume di traffico enorme posizionandosi nel ranking europeo dei porti pi importanti. Si tratta senza dubbio di passi strategici con lobiettivo di migliorare il potenziale turistico e commerciale, la qualit e lefficienza del sistema portuale del Mediterraneo e delle infrastrutture collegate. Citt portuali intese come laboratori per linnovazione e lo sviluppo sostenibile. Sviluppare tale programma significherebbe portare quest'area portuale al centro del Mediterraneo, com'era anticamente. Con questo convegno ci si proposto di suggerire nuovi indirizzi e possibilit alla pianificazione dei luoghi sede di ambiti portuali, col fine di superare i conflitti e le criticit che sussistono tra porto e contesto. In particolare le citt portuali rappresentano uno strategico crocevia di flussi di persone, merci e informazioni, importantissimo per la competitivit dellintero sistema costiero e territoriale. Esse rappresentano, un grande potenziale luogo di attrazione di nuove imprese, sia per la gamma sia per la qualit dei servizi offerti, ed in questo contesto si pu fare riferimento ad importanti citt portuali come Barcellona, Bilbao, Amburgo e Rotterdam che in questi ultimi anni stanno compiendo passi da gigante. Su questo indirizzo prioritario progettare e riqualificare le aree portuali di Siracusa ed Augusta in un contesto di sviluppo unico in termini di innovazione, di valorizzazione delle risorse naturali e culturali e di integrazione delle risorse e dei servizi al fine di accrescere la competitivit, a livello mediterraneo, sud europeo e globale e quindi assicurare la coesione dei territori e favorire nel tempo occupazione e sviluppo sostenibile.

Riflettendo sullarea moderata in citt


Lassociazione
Giovane Italia Siracusa intende apportare una ponderata riflessione sul futuro del centro destra siracusano. Infatti la realt associativa osserva come negli ultimi vent'anni il centro-destra in Italia abbia gestito gran parte delle amministrazioni locali, regionali e statali, senza tuttavia brillare quanto a risultati. Infatti per Giovane Italia Siracusa i dati ufficiali parlano chiaro: la crescita del paese rimasta bloccata dagli anni novanta ad oggi, fino addirittura alla piena recessione che oggi stiamo vivendo e che sta scaricando tutto il suo peso sui giovani, rei di avere scelto un percorso di formazione universitaria e specialistica che li ha condannati ad uno stato di disoccupazione cronica. Per Giovane Italia Siracusa non assolutamente possibile immaginare un nuovo centro-destra se non ci si assume la responsabilit delle tante cose non fatte, delle tante maggioranze schiaccianti non sfruttate e se non si comprende che il rilancio non pu non passare da volti nuovi e da un intelligente ricambio generazionale. Stiamo assistendo ad una campagna elettorale che, come spesso avviene in Italia spiegano non tratta in alcun modo i

temi pi importanti che, al contrario, sarebbero al centro di dibattito in qualsiasi altra campagna elettorale estera. Leggendo i giornali affermano sempre da Giovane Italia Siracusa pare che la vittoria di uno schieramento rispetto all'altro si giochi solo esclusivamente sull'Imu sulla prima casa, tassa tanto odiata che ha portato un gettito irrisorio nelle casse dello stato, circa 4 miliardi di euro, prontamente "investiti" dal salvatore della patria Monti per salvare l'ennesima banca, che invece di sostenere gli investimenti delle piccole imprese, ben ha pensato di imbottirsi di titoli tossici. Nessun accenno alle problematiche che attanagliano il nostro paese e lo relegano agli ultimi posti nelle classifiche tra le maggiori potenze mondiali; nulla sul disastroso stato della sanit pubblica, nulla sulle condizioni fatiscenti della obsoleta scuola italiana, nulla sull'incapacit di attrarre finanziamenti stranieri, nulla sulla deprimente burocrazia che annienta anche i pi validi progetti imprenditoriali ed infine nulla sulla politica industriale italiana che chiamata a fare scelte importanti alla luce della schiacciante concorrenza delle potenze emergenti. A nostro avviso,

ci avviene per un motivo molto semplice, legato al fatto che coloro i quali oggi si candidano alla guida del paese, sono gli stessi che hanno dominato la scena politica degli ultimi trent'anni e che sono i diretti responsabili della feroce crisi che sta annientando alla radice il popolo pi creativo e geniale del mondo, le cui intelligenze hanno spesso fatto la fortuna di altre nazioni. Sono recenti le dichiarazioni dell'ex Sindaco di Siracusa, il dottor ingegner Roberto Visentin, attraverso le quali si scaglia contro Silvio Berlusconi per la sua proposta di rimborsare l'Imu, proposta che, a dire di Visentin, non farebbe i conti con la realt. Se vivessimo in un paese normale, l'ingegner Visentin probabilmente apparirebbe agli elettori come un malato di Alzheimer, visto che solo pochi mesi fa protestava sotto la Prefettura di Siracusa contro il Governo di Mario Monti, reo di aver trasformato i comuni in insopportabili esattori. Ma oggi la situazione diversa, Visentin candidato alle politiche grazie al posticino offertogli direttamente dal Premier Monti e l'imu una tassa indispensabile perch ha permesso all'Italia di uscire fuori dal baratro in cui era sprofondata. Caro indimenticabile ex Sindaco, amo troppo la mia citt per pensare che i siracusani siano cos stolti e sciocchi da pensare anche lontanamente che lei possa essere la persona giusta per rappresentare le istanze di questo territorio al quale lei in cinque anni non ha dato una sola risposta. Non a caso sopra ho usato l'aggettivo "indimenticabile" nel senso che i siracusani non dimenticheranno mai quanto impalpabile sia stata la sua amministrazione nonch il senso di vuoto che ha aleggiato nelle stanze del Palazzo Vermexio. Per completare la coerente campagna elettorale da poco inaugurata dallingegner Visentin vi la polemica con un altro ex Sindaco, Giambattista Bufardeci detto Titti contro la quale Visentin si scagliato, addebitandogli le difficolt della sua amministrazione, quest'ultime dipese dalle scelte sba-

gliate di chi l'ha preceduto; forse l'ingegner Visentin dimentica che dell'amministrazione targata Bufardeci lui ne stato assessore, e in quanto tale ha, a suo tempo, dato il proprio benestare alle delibere di giunta che hanno depauperato le casse del Comune. Probabilmente lui lo ha dimenticato, ma i siracusani di certo no! Quindi Giovane Italia Siracusa riflette sul Pdl di Stefania Prestigiacomo che ha presentato la lista dei candidati alle politiche. Ancora una volta vi stato un uso a dir poco improprio della categoria dei giovani, tanto sbandierati su tutti gli articoli apparsi sulla stampa locale, ma tristemente assenti dalle stesse liste, in cui di norma andrebbero inseriti coloro i quali dovranno andare ad assolvere uno dei ruoli pi importanti e decisivi per il futuro del nostro territorio. Premesso che l'unica posizione utile per l'elezione e quella ovviamente concessa all'On. Prestigiacomo, per il resto non c' traccia di un solo giovane del movimento politico del movimento politico del Popolo della Libert, tanto vero che l'unico candidato under quaranta Giuseppe Germano tesserato di Cantiere Popolare e tristemente relegato al quart'ultimo posto. A questo punto le cose sono due: o nel movimento politico del Popolo della Libert non c' un solo giovane preparato, oppure i tanti giovani nelle file del movimento politico del Popolo della Libert non appartengono alla segreteria dell'onorevole Prestigiacomo e, in quanto tali, vanno epurati. Sarebbero davvero tante le situazioni deplorevoli di cui parlare, e tanti i personaggi indegni che hanno mosso le fila della politica siracusana negli ultimi anni. Citiamo solo l'onorevole Prestigiacomo e l'ingegner Visentin spiega Giovane Italia Siracusa in quanto, nel bene o nel male, hanno dominato la scena politica aretusea, con un bilancio tutt'altro che positivo, lasciandoci, alla scadenza naturale dei loro mandati, un territorio economicamente e culturalmente depresso e sempre pi spoglio di giovani che per sopravvivere sono costretti a fuggire dalla loro citt, lasciando qui il loro cuore, i loro sogni e le loro aspettative e le loro aspettative.

16

15 feBBraio 2013, venerd

autosport s.r.l. c.da targia 18

siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it