Sei sulla pagina 1di 2

con l

STANZI O Paolo C

on voi, i oro e c

Chi Paolo Costanzi?

Sono il figlio di Elda e Corrado (detto Corradino). Ho sposato Anna nel 1991 e ho due figli, Corrado, 16 anni, e Alessandro, 14 anni. Sono laureato in Economia e sono dirigente pubblico di ruolo. Dopo aver ricoperto vari incarichi in diverse localit dItalia, dal 2009 sono Direttore Amministrativo del Consiglio regionale dellAbruzzo.

Roberta SIDONI Vittoria CARDILLI

Ci spieghi il tuo impegno per Prata?

Sono nato qui a Prata nella casa dei miei genitori in via Roma n. 8 con laiuto dellostetrica del Paese, da tutti conosciuta come mammina e questo un cordone ombelicale con il Paese. Devo molto a questo posto, ho vissuto qui fino a 28 anni, quando mi sono sposato. Ho vissuto a contatto diretto con la realt di questo territorio, una realt fatta di sacrificio e di relazioni basate sulla semplicit dei rapporti. Tutto ci ha contribuito a formare la mia personalit tanto da permettermi di affrontare con determinazione le sfide della vita e ha fatto di me luomo che sono oggi.

Sono tornata a vivere a Prata insieme a mio marito Bruno Ciammitti, questo perch dopo aver vissuto lontano per esigenze lavorative, ho scoperto di amare profondamente questo luogo. Sono laureata in Economia e commercio e da pi di 20 anni sono dirigente presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, dove curo i progetti finanziati dai fondi comunitari. Mi sono candidata per mettere a disposizione della collettivit locale la professionalit e la competenza acquisita nella gestione delle politiche pubbliche per lo sviluppo.

Sono nata il 5 gennaio 1975, sono laureata e specializzata in Infermieristica. Ho un bambino piccolo. Nasce proprio da qui la voglia di impegnarmi per Prata, il posto dove ho sempre vissuto e dove ho voluto che nascesse la mia nuova famiglia. Il mio impegno per la creazione di una rete sociale di continua assistenza e ascolto soprattutto delle persone pi anziane. Il mio pi grande sogno vedere Prata rinascere nellunit e nel rispetto dei valori.

Antonio BIANCHI

Ti senti, dunque, di voler restituire qualcosa a questi luoghi.

Con notevole impegno e sacrificio ho maturato una esperienza professionale che oggi voglio mettere al servizio di questo mio Paese che, ahim, ho visto trasformarsi in questi ultimi anni e intraprendere la strada del declino. Un degrado che se non affrontato costringer i pochi giovani rimasti a cercare opportunit altrove. Assisto anche al venir meno dellarmonia nei rapporti che deve essere recuperata. Lo spirito che mi anima mi porta fin dora a rinunciare a qualsiasi indennit che spetta per la carica di Sindaco, destinando le risorse allacquisto di buoni lavoro per allargare la compagine di persone che si adopereranno per la gestione del Comune.

Marco CAROSA

Con te per affrontare questo impegno c un gruppo di valide professionalit.

Ho 33 anni e sono un perito elettronico. Ho svolto diverse attivit lavorative prima di decidere di averne una tutta mia da elettricista. Considero il mio punto di forza lamore smisurato che mi lega al mio Paese. Vorrei che questo nostro Comune tornasse ad essere abitato da giovani come me, che credono nella nostra terra e che purtroppo oggi per diversi motivi hanno deciso di abbandonarlo o dovranno farlo in assenza di concrete opportunit.

Ho 27 anni e vivo a Prata. Sono laureando in Scienze Infermieristiche e lavoro presso una struttura sanitaria. Il mio carattere e la mia professione mi spingono al contatto e alla facilit di relazione con le persone pi bisognose. Vorrei unAmministrazione comunale equa, che promuova la coesione sociale e sostenga e supporti le iniziative delle associazioni locali e dei singoli cittadini che hanno voglia di fare qualcosa per il nostro Paese.

Graziano GABRIELE

Vittoria, Roberta, Gabriele, Marco, Antonio, Carlo Isidoro e io rappresentiamo la sintesi delle nostre ma soprattutto delle idee di questo territorio, pensate per realizzare insieme un cambiamento radicale nella nostra amata Prata. Il nostro obiettivo dare al Comune non un sindaco, non un solo uomo al comando, bens una comunit di sindaci per una gestione trasparente, partecipata e pronta ad ascoltare le reali esigenze dei compaesani per trovare insieme le soluzioni.

Carlo Isodoro DANIELE

Sono nato a Prata il 24 febbraio 1961 e sono un medico anestesista. Naturalmente sono spinto allascolto delle persone 24 ore al giorno. Ritengo che il dialogo sia lunica strada per la soluzione dei problemi anche con confronti accesi, ma pur sempre nel rispetto dellaltrui pensiero. Solo cos possiamo porre in essere tutte le idee per lo sviluppo sociale ed economico del Paese.

Ho 44 anni e ho amato Tussio da appena vi sono arrivato, tanto che ho investito per lacquisto di una abitazione e la sua ristrutturazione. Sono laureato in architettura e manager della Ericsson Telecomunicazioni S.p.A.. Lesperienza che ho maturato e che maturo quotidianamente la pongo a disposizione per ricercare possibilit di sviluppo per un piccolo Comune dellentroterra aquilano che ha grandi potenzialit purtroppo non espresse.