Sei sulla pagina 1di 4

Lettera ai governi - Petizione

Pagina originale della petizione: http://www.akaija.com/akaija-wp/?page_id=2078 Nel 1854 il Capo Indiano Seattle indirizz al Capo dei Bianchi a Washington i dubbi degli Indiani nel considerare i progetti degli uomini bianchi sulle loro terre. Ora, nel 2009, questo discorso trova un successore nella lettera di un uomo bianco, scritta a tutti i capi di governo nel mondo. Ma in realt scritta a tutti noi, per unirci e cambiare i nostri modi. Il momento adesso. Leggete questa lettera, per favore, e fatela leggere. Il nostro intento che questo discorso venga letto e risuoni a voce alta, cos che esso sia ascoltato nel cuore di tutti i governi e di tutti noi, e chiedere che nel mondo avvenga un cambiamento pacifico. Apeldoorn, Olanda, 2009 A tutti i Fratelli e le Sorelle, ai Capi, ai Governi e a tutti i poteri nascosti che governano il mondo. Quando ero piccolo sentivo parlare dei pesci che morivano nei nostri fiumi. Questo mi feriva, e mi domandavo perch ci accadesse. Ma cosa potevo fare, perch chi si cura di ascoltare un bambino? Sono un adulto ora, ma i nostri pesci stanno ancora morendo. Ascolto le balene ed i delfini, i nostri fratelli che vivono negli oceani inquinati. Chiedono aiuto. Essi vengono cacciati per ricerche scientifiche. I vostri sonar danneggiano il loro udito e loro muoiono sulle nostre spiagge. E' scienza questa? Ma sapete.. il loro canto porta Amore nelle acque del mare, ed cos che essi ci proteggono. Ora chiedono il nostro aiuto. Non li sentite? Ascolto gli uccelli. Essi ci hanno seguito nelle nostre citt ed alleggeriscono le nostre anime con il loro canto. Alcuni loro parenti sono confinati in piccole gabbie e macellati a milioni. Non possono camminare, ma sono tenuti in vita con quelle che voi chiamate medicine. Poi ai nostri bambini viene detto che quelle carni sono sane. Amo le mucche e i maiali. Anche loro sono i nostri fratelli. Vengono nutriti con pesce e carne sbriciolati, ma sono vegetariani. Costringete i fattori a marchiarli e a iniettare loro le vostre medicine. Non hanno pi diritto ad avere un nome? Chi li conforta quando piangono? Come potr una mucca infelice a produrre latte sano? Non c' bisogno di alcuna scienza per rispondere a questa domanda. Sentiamo le vostre voci tutti i giorni attraverso le TV e leggiamo le vostre parole nei giornali. Per tutta la vita ho sentito la vostra voce. Sono cresciuto in questo modo. Forse noi siamo ancora bambini, e speriamo che ci darete l'esempio di saggi anziani.

Nei nostri giardini e nei frutteti le api si prendono cura del nuovo raccolto, impollinando i fiori. Ma adesso molte colonie di api stanno morendo. Il loro soffice ronzio sta svanendo. Cos, chi impolliner i fiori? Questo significa forse che presto non ci saranno pi frutti sugli alberi? Poi, quando cresciamo i nostri figli, chi spiegher loro il sapore di una mela? Ora voi richiedete che alle nostre figlie vengano fatte iniezioni per proteggerle dal cancro. Gli scienziati dicono che per la loro salute, ma altri scienziati dicono che questo non dimostrato, e che quelle iniezioni sono veleni. A chi dobbiamo credere? La scienza dovrebbe essere onesta, non credete? Quando la scienza, sempre citata da voi, presenta due punti di vista contrapposti, uno di questi dev'essere una bugia. Questa logica scientifica. E' tutta una falsificazione? E quando scoppier un'epidemia.. costringerete tutti a farsi avvelenare con gli stessi fluidi? O invece garantite ad ognuno di noi il nostro libero arbitrio per prendere decisioni, anche se sembrano irrazionali? Noi siamo bambini e vogliamo fidarci di voi, perch siete i nostri rappresentanti. Ma stiamo perdendo la fiducia in voi. Potete comprenderlo? Le nostre citt feriscono i nostri occhi, le nostre orecchie e i nostri nasi. Le automobili consumano tutto l'ossigeno e gli scarichi inquinano l'aria. Voi sostenete che dovremmo passare all'energia nucleare, ma io la temo. Perch non dite alla gente che da secoli esistono soluzioni molto semplici per generare energia? Non abbiamo forse il diritto di saperlo? Avete paura del cambiamento? Quando dal giardino la notte guardo il cielo faccio fatica a vedere le stelle. Ma quando sono nel deserto, lontano dalle nostre citt, vedo migliaia di stelle, cos tante che resto in silenzio pieno di stupore e desiderio. Vedo la Galassia come un fiume di luce e di vita. Dove sono andate tutte le stelle sopra le nostre citt? Ci avete insegnato che siamo un paese civilizzato. E che l'Europa Unita ora un unione di paesi civilizzati. Io ci credevo. Ma ora ho difficolt a condividere la vostra opinione. Abbiamo imparato che il Grande Spirito un Dio di Amore incondizionato e che dovremmo vivere secondo il suo esempio. Perch allora, mi chiedo, altri paesi vengono soggiogati e costretti alle nostre regole? Perch vengono depredati delle loro ricchezze, ma non riescono a pagare i debiti? Perch i loro abitanti sono troppo poveri per riuscire a sopravvivere e perch le nostre medicine vengono testate su di loro? Perch permettete che le armi, le nostre armi, facciano a pezzi le loro trib? Ma.. perch producete ancora armi quando le nostre nazioni sono cos civilizzate? Perch non dimostrate l'amore del Grande Spirito? Nelle vostre azioni non riconosciamo le vostre parole. Dappertutto intorno a noi vengono erette antenne, che emettono radiazioni ogni secondo del giorno. Abbiamo ascoltato bene la vostra voce, perch ora tutti portiamo con noi piccoli emettitori mobili. In questo modo possiamo essere localizzati e seguiti sempre e ovunque. I vostri scienziati dicono che queste radiazioni sono sicure. Ma perch tante persone soffrono a causa di esse?

Abbiamo ormai perso il ritmo di Gaia, la nostra Madre Terra; i nostri corpi non riescono a trovare riposo e la nostra societ lavora 24 ore al giorno. E per dormire ci vengono prescritte medicine. E' questa la vostra idea di un paese civilizzato? Tutti i nostri documenti sono provvisti di trasmettitori nascosti, e voi ci obbligate a portarli con noi ovunque. Perderemo presto i nostri nomi, le nostre identit, e saremo dei numeri nei vostri computer? Ci avete detto che stiamo lavorando per il nostro futuro, per il comfort e la sicurezza. Ma i soldi che abbiamo risparmiato sembrano perdere il loro valore. In compenso leggiamo che i vostri compensi aumentano, persino ora che c' crisi. Le persone perdono il loro lavoro, la loro casa, e sono infelici. Cos comprano liquori e sigarette, e per dimenticare vengono loro prescritte altre medicine. Come pu essere tutto ci? Perch molte medicine naturali ora sono proibite? Perch gli ingredienti naturali nei nostri cibi vengono uccisi con le radiazioni? Perch vitamine e minerali saranno presto eliminati dalla nostra alimentazione? Cos ci ammaliamo. Leggo che in alcuni paesi le leggi obbligano le persone a farsi iniettare i vostri veleni quando hanno il cancro. E i nostri medici sono perseguiti quando consigliano terapie naturali in alternativa. Non comprendiamo pi le vostre sagge parole. Vi contraddicete. Cos, forse siete solo uno dei nostri, forse un grande fratello che ci intimorisce. Forse siamo stati dei pazzi a mettere la nostra responsabilit nelle vostre mani, perch guarda che ne stato del nostro meraviglioso pianeta.. L'aria inquinata, il mare contaminato, la terra spogliata delle sue ricchezze, e i suoi animali imprigionati come unit produttive. Siamo soli, e tuttavia siamo cos tanti. Noi desideriamo ardentemente vivere in armonia, insieme e uniti. Non siamo tutti Custodi della Terra? Il Grande Spirito non ci ha forse dato questo compito? Nel passato abbiamo ucciso i nostri Fratelli Rossi e occupato le loro terre. Abbiamo conquistato paesi oltremare e li abbiamo colonizzati. Ora avete navi spaziali e visitate altri pianeti. Colonizzerete ora altri pianeti, proprio come un tempo abbiamo colonizzato l'America? Convertirete i barbari dicendo loro che venerano il Grande Spirito sbagliato? Costruirete citt? Quali sono i vostri scopi, mi domando dunque? Perch sembra che stiate facendo dell'umanit stessa una razza morente. Non capite che l'Amore incondizionato e la Gratitudine sono le vere chiavi per trasformare questo mondo in un paradiso, capace di ospitare anche miliardi di umani in armoniosa coesistenza l'uno con l'altro, insieme ad animali e piante, perch tutti noi siamo parte di questa Natura, di questa Terra, del Cosmo, e del Grande Spirito.. E.. questo non include forse anche voi? Membri del Consiglio, dei Governi di tutto il Mondo, Fratelli e Sorelle.

Forse dovremmo riprenderci la nostra responsabilit. Quindi vi solleviamo dal vostro incarico. Forse ancora non riuscite a vederlo, ma ci stiamo unendo. Ovunque le persone si stanno alzando in piedi, e stanno contattando i loro fratelli e sorelle in tutto il mondo. Ci ricolleghiamo ai nostri animali, che invocano il nostro aiuto. Ci riconnettiamo ai nostri antenati ed angeli custodi, le cui voci silenziose parlano dentro di noi. Ci riconnettiamo ai nostri fratelli nell'universo, con i quali stiamo gi scambiando segnali attraverso i cerchi nel grano. Ci stiamo ri-membrando (gioco di parole intraducibile.. ricordando come membri) Potete sentire la nostra richiesta? Ascolterete quando la nostra Voce Unita raggiunger le vostre orecchie? Gli stessi Fratelli Rossi, le cui terre sono state confiscate, dicono che il 2012 un importante Anno del Sole. Quel cambiamento arriver. E' quasi il momento. Noi siamo i figli di un nuovo mondo. Vogliamo ripulire l'aria ed i fiumi, riportare la vita nei mari, perch vogliamo sentire ancora il mormoro dei fiumi, vedere le montagne lontano nell'aria pulita e sentire le vibrazioni di Gaia, la nostra Madre Terra. Vogliamo trattare con gratitudine i nostri fratelli e sorelle, le piante e gli animali che ci nutrono e trattarli con amore. Cerchiamo la tranquillit nei nostri villaggi, e desideriamo ardentemente avere il tempo per goderne. Desideriamo che tutti possano mangiare e vivere in pace insieme, senza le armi. Non cerchiamo battaglie. In questo modo potremo crescere i nostri figli e renderli orgogliosi di noi. Abbiamo sembre ascoltato e vissuto secondo i vostri standard. Ma ora che ci chiedete di rinunciare alla nostra identit, alla nostra libert di scelta, in realt vi stiamo dando le nostre vite, stiamo consegnando la Terra nelle vostre mani. Cos, comprendete che noi non pensiamo bene di ci, e non lo faremo facilmente, perch un bene enorme e noi dubitiamo delle vostre motivazioni. Tuttavia, saremo grati per tutto ci che ci avete insegnato. Il tempo ora. Il cambiamento sta arrivando. Sta a voi decidere se unirvi a noi. Rispettate per favore il nostro libero arbitrio; lasciate che noi facciamo le nostre scelte, nella fiducia che ci abbiate insegnato tutto ci che ci serve di sapere. Allora potremo ricordarvi come Anziani, che possono aver commesso degli errori, ma che erano mossi da buone intenzioni.

Wim Roskam, autore di Opting for Freedom of Choice (Optare per la Libert di Scelta) Marianne Agterdenbos, terapista