Sei sulla pagina 1di 1

LA TERAPIA DELLA CIRROSI EPATICA NELLANZIANO

Quadro sinottico La cirrosi epatica riconosce varie eziologie, le pi frequenti essendo rappresentate dalle infezioni dovute ai virus dellepatite B e C. Il ruolo dellalcool oggi ridimensionato, costituendo un cofattore per lo sviluppo della malattia nei pazienti con epatite cronica post-virale. Non vi sono differenze significative rispetto al quadro clinico del soggetto pi giovane. Tuttavia le manifestazioni neuropsichiche dellencefalopatia porto-cavale del vecchio rappresentano in alcuni casi un aspetto diagnostico controverso, in quanto possono insorgere in un contesto clinico caratterizzato da alterazioni cognitive di base. La terapia ha come obiettivo fondamentale la prevenzione e il trattamento delle complicanze. Il trattamento dellencefalopatia porto-cavale comprende: la dieta ipoproteica e limpiego di numerosi farmaci (lattulosio, lattitolo, rifaximina, neomicina, metronidazolo, soluzioni ricche di a.a. ramificati, ecc.). La rottura di varici esofagee la pi grave complicanza della c. e. scompensata. Le misure terapeutiche sono rappresentate da: provvedimenti farmacologici, tamponamento con sonde a palloncino e scleroterapia endoscopica.