Sei sulla pagina 1di 32

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

FACOLT DI LETTERE E FILOSOFIA

Guida dello Studente 2010 / 2011

CORSO DI LAUREA IN LETTERE MODERNE

Classe di appartenenza: Corso di laurea in Lettere L-10

Elenco dei docenti afferenti al corso di laurea Silvia Francesco Paolo Andrea Matteo Nicola Barbara Rosalba Flaviana Giovanni Adriana Marina Emma Laura Francesco Mariantonietta Valeria Antonella Chiara Oriana Raffaele Tobia ACOCELLA BOTTI COZZOLINO DAMBROSIO DE BLASI DELLE DONNE DI MEGLIO FICCA MAFFEI MAURIELLO MAYRHOFER MILANO MINERVINI MONTUORI PALADINI PINTO PRENNER RENDA SCARPATI TOSCANO

Informazioni generali sul corso di laurea in Lettere moderne Dall'anno accademico 2010-2011 anche per il corso di laurea in Lettere moderne saranno attivati il primo, il secondo anno e il terzo anno del cosiddetto Nuovissimo ordinamento (decreto ministeriale 270/2004). Gli studenti che si iscrivono al primo anno nel 2010-2011 seguiranno nella loro carriera la tabella qui di seguito riportata. Nel triennio del nuovo corso di Lettere moderne sono inseriti 19 esami. Nove tra questi esami sono corrispondenti a 12 CFU (corsi semestrali articolati su 60 ore di didattica); altri dieci esami sono corrispondenti a 6 CFU (30 ore di didattica). Il Regolamento del corso di laurea riportato nel sito della facolt di Lettere e Filosofia (www.lettere.unina.it). Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo acquisite (attraverso lo studio di libri di testo avanzati, la partecipazione a lezioni frontali, il Corso di laurea in Lettere Moderne, della durata triennale, finalizzato all'acquisizione di una solida formazione metodologica, storica, geografica dell'et medievale, moderna e contemporanea, con conoscenza diretta di testi e documenti in originale (SSD L FIL LET 04, 09, 10, 11, 12, 13, 14, M STO 01, 02, 04, M GGR 01, L LIN 01). I laureati in Lettere Moderne avranno conseguito la competenza di almeno una lingua dell'Unione europea (SSD L LIN 04 oppure 07 oppure 12 oppure 14), oltre l'italiano, nonch la conoscenza di aspetti dello svolgimento di una letteratura europea (SSD L LIN 03, oppure, 05, oppure 10, oppure 13) e saranno in grado di utilizzare i principali strumenti informatici e della comunicazione telematica negli ambiti specifici di competenza
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 2

(Ulteriori conoscenze informatiche). Il percorso di studi prevede l'acquisizione di competenze in ambiti disciplinari differenziati, relativi alla cultura letteraria, filologica, linguistica, storica, geografica (SSD L FIL LET 04, 09, 10, 11, 12, 13, 14, M STO 01, 02, 04, M GGR 01). I laureati in Lettere Moderne saranno in grado di utilizzare in maniera critica ed autonoma le conoscenze esercitazioni, interazioni anche in rete con i docenti, nonch soggiorni di studio in altri paesi europei), di collegarle tra di loro e di adattarle alle necessit della comprensione della societ contemporanea e delle dinamiche dello sviluppo storico-culturale in diacronia. Il percorso didattico propedeutico alla successiva formazione disciplinare e professionale dei docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Requisiti di ammissione al Corso di Laurea, attivit formative propedeutiche e integrative I requisiti di ammissione al Corso di Laurea sono quelli previsti dalle norme vigenti in materia. Per l'accesso al Corso di studi in Lettere moderne - con il titolo di studio prescritto per l'iscrizione si richiedono conoscenze adeguate di ambito letterario, linguistico, storico, geografico derivate da un percorso di formazione scolastica. Si richiede inoltre una competenza attiva e passiva dell'italiano parlato e scritto, nonch una competenza di base di una lingua europea diversa dall'italiano acquisita nel percorso di formazione scolastica. Gli immatricolandi dovranno svolgere, eventualmente anche per via telematica, una prova di valutazione, il cui esito non vincolante ai fini delliscrizione, con lo scopo di fornire indicazioni generali sulle attitudini a intraprendere gli studi prescelti e sullo stato delle conoscenze di base. Il Corso di laurea valuter la possibilit di fornire strumenti informatici per mettere in condizione gli studenti di sanare in modalit e-learning eventuali lacune che fossero emerse nella loro formazione pregressa. Esami a scelta Un esame corrispondente a 6 CFU, collocato nel terzo anno di corso, scelto dagli studenti all'interno di un gruppo che comprende un certo numero di insegnamenti, tra i quali nellanno 20102011 figurano i seguenti:
1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. Storia dell'arte medievale, Storia dell'arte moderna, Storia dell'arte contemporanea, Storia romana, Storia dello spettacolo musicale, Letteratura latina medievale e umanistica, Filosofia teoretica, Filosofia morale, Storia della filosofia.

Due esami corrispondenti a 6 CFU (12 in totale) sono completamente a scelta degli studenti che potranno esercitare la loro opzione tra tutti gli esami impartiti presso l'Ateneo (la scelta pu naturalmente orientarsi anche verso gli esami del corso di laurea in Lettere moderne, compresi quelli inclusi nell'elenco degli esami opzionali a cui si gi fatto cenno). La scelta di esami che non figurano tra quelli della facolt di Lettere e Filosofia dovr essere motivata dagli studenti in rapporto ai loro specifici interessi e allorientamento dei loro studi in vista del conseguimento della prova finale.

Gli studenti iscritti al primo anno nel 2010-2011, pertanto, seguiranno nel prossimo triennio il seguente percorso:

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

CORSO DI LAUREA IN LETTERE MODERNE I anno (DM 270/2004)

Anno 1 1 1 1 1 1

Insegnamento Letteratura italiana 1 Filologia italiana Storia della lingua italiana Geografia

cfu 12 6 12 12

S.S.D. L FIL LET 10 L FIL LET 13 L FIL LET 12 M GGR 01 M STO 01

Ambito Letteratura italiana Filologia, Linguistica generale e applicata Filologia, Linguistica generale e applicata Storia, filosofia, psicologia, pedagogia, antropologia e geografia Storia, filosofia, psicologia, pedagogia, antropologia e geografia Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative

Area formativa di base di base di base di base

Storia medievale Un esame a scelta tra Lingua francese Lingua spagnola Lingua inglese Lingua tedesca

di base

L LIN 04 12 L LIN 07 L LIN 12 L LIN 14

affini integrative

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

CORSO DI LAUREA IN LETTERE MODERNE

II anno (DM 270/2004)

Anno 2 2 2 2 2 2 2

Insegnamento Letteratura italiana 2 Letteratura latina 1 Filologia romanza Storia moderna Letteratura italiana contemporanea Storia contemporanea Un esame a scelta tra Letteratura francese Letteratura spagnola Letteratura inglese Letteratura tedesca

cfu 12 12 12 6 6 6

S.S.D. L FIL LET 10 L FIL LET 04 L FIL LET 9 M STO 02 L FIL LET 11 M STO 04

Ambito Letterature moderne Lingue e letterature classiche Filologia, Linguistica generale e applicata Storia, filosofia, psicologia, pedagogia, antropologia e geografia Letteratura italiana Storia, filosofia, psicologia, pedagogia, antropologia e geografia Filologia linguistica e letteratura Filologia linguistica e letteratura Filologia linguistica e letteratura Filologia linguistica e letteratura

Area formativa caratterizzante di base di base di base di base di base

L LIN 04 6 L LIN 07 L LIN 12 L LIN 14

caratterizzante

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

CORSO DI LAUREA IN LETTERE MODERNE III anno (270/2004) Anno 3 3 3 3 3 3 3 3 3

Insegnamento Linguistica generale Letterature moderne comparate oppure Storia della critica letteraria Letteratura latina 2 Un esame a scelta tra Storia dell'arte medievale Storia dell'arte moderna Storia dell'arte contemporanea Storia romana Storia dello spettacolo musicale Letteratura latina medievale e umanistica Filosofia teoretica Filosofia morale Storia della filosofia Un esame a scelta libera tra gli insegnamenti attivati nell'Ateneo Un esame a scelta libera tra gli insegnamenti attivati nell'Ateneo Ulteriori conoscenze informatiche e telematiche Ulteriori conoscenze linguistiche Prova finale

cfu 12

S.S.D. L LIN 01

Ambito Filologia, Linguistica generale e applicata

Area formativa di base

L FIL LET 14 L FIL LET 04 L ART 01 L ART 02 L ART 03 L ANT 03

Letterature moderne

caratterizzante

12

Filologia linguistica letteratura Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative Attivit formative affini o integrative Attivit formativa a scelta dello studente Attivit formativa a scelta dello studente Ulteriori attivit formative Ulteriori attivit formative

caratterizzante

L ART 07 L FIL LET 08 M FIL 01 M FIL 03 M FIL 06

affini integrative

SSD a scelta SSD a scelta

a scelta dello studente a scelta dello studente

2 4 6

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

Orientamento e tutorato Le attivit di orientamento e tutorato, previste dall'art. 12 del RDA Regolamento Didattico di Ateneo, sono organizzate e regolamentate dal Consiglio di Corso di Laurea, attraverso la Commissione didattica di cui allart. 3. Il tutorato assicura servizi di orientamento, cura l'accertamento delle conoscenze degli studenti per l'ammissione al corso di laurea (v. Allegato A). Il servizio di tutorato svolto da tutti i docenti afferenti al corso di laurea; a ogni studente iscritto attribuito un docente tutore, secondo modalit fissate dalla Commissione didattica, che cura anche un eventuale servizio di orientamento rivolto agli studenti degli ultimi due anni di scuola superiore, in collaborazione con le attivit di orientamento previste dalla Facolt.

Trasferimenti, passaggi di Corso e di Facolt, ammissione a prove singole I trasferimenti, i passaggi e lammissione a prove singole sono regolamentati dallart. 20 del RDA e vengono deliberati dalla Commissione didattica di cui allart. 3. Il Consiglio di corso di laurea effettua il riconoscimento del maggior numero possibile dei CFU acquisiti dallo studente presso il corso di studio di provenienza, con le modalit e secondo i criteri stabiliti dal regolamento didattico del corso di studio prescelto, anche ricorrendo eventualmente a colloqui per la verifica delle conoscenze effettivamente possedute. Il mancato riconoscimento di CFU deve essere adeguatamente motivato. Esclusivamente nel caso in cui il trasferimento dello studente sia effettuato da un corso appartenente alla medesima classe, la quota di CFU relativi al medesimo settore scientifico-disciplinare direttamente riconosciuti allo studente non pu essere inferiore al 50% di quelli gi conseguiti.

Esami di profitto Gli esami di profitto sono regolamentati dallart. 24 del RDA. Le prove di valutazione possono consistere in prove scritte e/o orali. Gli esami di profitto si svolgono di norma subito dopo la fine dei corsi. Gli esami di profitto hanno luogo nei mesi di gennaio, febbraio, giugno e luglio. Per gli studenti in debito si tengono anche sedute di esami in settembre. Tra una seduta di esami e laltra devono trascorrere almeno 15 giorni. Per le Ulteriori Conoscenze informatiche e telematiche la verifica delle conoscenze ha luogo a cura del docente tutore oppure del docente che assegna l'argomento della prova finale. Il docente che cura tale verifica ne comunica l'esito al Consiglio di corso di laurea che delibera intorno all'attribuzione dei crediti. Per le Ulteriori Conoscenze linguistiche la verifica avviene attraverso una prova pratica, consistente nella redazione di un testo sintetico, che ha luogo nella fase di preparazione dell'elaborato per la prova finale. La valutazione di tale testo a cura del docente che assegna l'argomento dell'elaborato per la prova finale. Il docente che cura tale verifica ne comunica l'esito al Consiglio di corso di laurea che delibera intorno all'attribuzione dei crediti.

Norme per liscrizione ad anno successivo, studenti ripetenti, studenti a contratto Liscrizione ad anni successivi consentita indipendentemente dal numero di crediti acquisiti. Gli studenti che al termine del terzo anno di corso non abbiano conseguito la laurea sono iscritti fuori corso. Il Consiglio di Corso di Laurea determina, anno per anno, forme di contratto offerte agli studenti che chiedano di seguire gli studi in tempi pi lunghi di quelli legali. A tali studenti si applicano le norme previste dall'art. 25 del RDA.

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

Prove finali e conseguimento del titolo di studio Per il conseguimento della laurea triennale lo studente deve sostenere una prova finale, cui, secondo le indicazioni ministeriali qui recepite, si riconosce il ruolo di importante occasione formativa a completamento del percorso di studi. La prova finale consister nellesposizione e discussione dinanzi a una commissione, composta da sette docenti (almeno quattro dei quali professori di ruolo), di un elaborato scritto che, pur senza comportare acquisizioni innovative di rilevanza scientifica, dimostri la maturit culturale del laureato e la raggiunta capacit di elaborazione intellettuale personale. L'elaborato scritto sar relativo ad uno dei settori scientifico-disciplinari di base, caratterizzanti, affini o integrativi, e comporter, sulla base di una bibliografia definita e aggiornata, una relazione sullo stato delle conoscenze su un argomento concordato con almeno uno dei docenti del Corso. Alla prova finale sono attribuiti 6 CFU, rapportati al tempo effettivamente da impiegare per il lavoro preparatorio e la stesura dell'elaborato, che pertanto richiederanno un impegno di 150 ore. Per accedere alla prova finale lo studente deve avere acquisito il numero di crediti universitari previsti dal regolamento didattico, meno quelli previsti per la prova finale. La Commissione presieduta dal preside o dal presidente del corso di laurea o dal pi anziano in ruolo dei professori di prima fascia presenti. La commissione giudicatrice esprime la votazione in centodecimi; il voto minimo per il superamento della prova sessantasei centodecimi. Per l'assegnazione della lode, se il candidato consegue in sede di prova finale il massimo dei voti, necessaria l'unanimit della commissione giudicatrice.

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

PROGRAMMAZIONE a.a. 2010-2011

Anno 1 1 1 1 1 1 1 Anno 1 1 1 1 1 1

Sem I I I I I I I Sem II II II II II II

Insegnamento
Letteratura italiana I (A-L) Letteratura italiana I (M-Z) Storia della lingua italiana (A-L) Storia della lingua italiana (M-Z) Lingua francese Lingua spagnola Lingua inglese *A proposito dellinsegnamento di I Letteratura italiana (A-L), primo anno, primo semestre, si precisa che nellambito del corso di cui titolare il prof. Domenico Giorgio (che affidatario di un altro corso presso altro corso di laurea), 30 ore di lezione saranno svolte dal prof. Andrea Mazzucchi.

cfu

Docente
prof. Domenico Giorgio* prof. Adriana Mauriello prof. Patricia Bianchi prof. Francesco Montuori copertura secondo norme vigenti copertura secondo norme vigenti copertura secondo norme vigenti

S.S.D.
L FIL 10 L FIL 10 L FIL 12 L FIL 12 le le le LET LET LET LET

Area formativa

12 12 12 12 12 12 12

di base di base di base di base Affini o integrative Affini o integrative Affini o integrative

L LIN 04 L LIN 07 L LIN 12

Insegnamento
Filologia italiana (A-L) Filologia italiana (M-Z) Storia medievale (A-L) Storia medievale (M-Z) Geografia (A-L) Geografia (M-Z)

cfu

Docente
prof. Corrado Calenda prof. Andrea Mazzucchi prof. Giovanni Vitolo prof. Rosalba Di Meglio prof. Maria Ronza prof. Barbara Delle Donne

S.S.D.
L FIL LET 13 L FIL LET 13 M STO 01 M STO 01 M GGR 01 M GGR 01

Area formativa

6 6 6 6 12 12

di base di base di base di base di base di base

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

Anno 2 2 2 2 2 2 2 2 Anno 2 2 2 2 2

Sem I I I I I I I I Sem II II II II II

Insegnamento
Letteratura italiana 2 (A-L) Letteratura italiana 2 (M-Z) Letteratura latina 1 (A-L) corso integrato Letteratura latina 1 (M-Z) corso integrato Storia moderna (A-L) Storia moderna (M-Z) Letteratura contemporanea (A-L) Letteratura contemporanea (M-Z)

cfu

Docente
Prof. Pasquale Sabbatino prof. Giovanni Maffei prof. Chiara Renda prof. Chiara Renda prof. Rossana Valenti prof. Mariantonietta Paladini prof. Giovanni Muto prof. Guido D'Agostino prof. Antonio Saccone prof. Silvia Acocella

S.S.D.
L FIL LET 10 L FIL LET 10 L FIL LET 04

Area formativa

12 12 6 6 6 6 6 6 italiana 6 italiana 6

caratterizzante caratterizzante

di base

L FIL LET 04 M STO 03 M STO 03 L FIL LET 11 L FIL LET 11

di base

di base di base di base

di base

Insegnamento

cfu

Docente

S.S.D.
L FIL LET 09 L FIL LET 09 M STO 04 M STO 04

Area formativa

Filologia romanza A-L Filologia romanza M-Z Storia contemporanea A-L Storia contemporanea M-Z

12 12 6 6

prof. Oriana Scarpati prof. Costanzo di Girolamo prof. Renata De Lorenzo prof. Claudia Petraccone copertura secondo norme vigenti prof. Flavia Gherardi prof. Stefano Manferlotti le

di base di base di base di base

Un esame a scelta tra


Letteratura francese Letteratura spagnola Letteratura inglese 6 L LIN 03 L LIN 07 L LIN 12 caratterizzante caratterizzante caratterizzante

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

10

Anno 3 3 3 3 3 3 3

Sem I I I I I I I

Insegnamento
Linguistica generale (A-L ) Linguistica generale (M-Z) Letteratura latina 2 (A-L) Letteratura latina 2 (M-Z ) Nel primo o nel secondo semestre lo studente potr sostenere un esame a scelta individuandolo all'interno di un gruppo che comprende alcuni esami tra loro opzionali. Se intende sostenere tale esame a scelta nel primo semestre lo studente potr scegliere tra i seguenti insegnamenti: Storia dello spettacolo musicale Storia romana Storia dell'arte medievale Filosofia teoretica Filosofia morale Storia della filosofia Nel primo semestre o nel secondo semestre lo studente potr inoltre sostenere un primo esame a scelta libera tra gli insegnamenti attivati presso il corso di laurea ovvero nell'intero Ateneo. Nel primo semestre o nel secondo semestre lo studente potr inoltre sostenere un secondo esame a scelta libera tra gli insegnamenti attivati presso il corso di laurea ovvero nell'intero Ateneo.

cfu

Docente
prof. Emma Milano copertura secondo norme vigenti prof. Andrea Cozzolino prof. Flaviana Ficca

S.S.D.

Area formativa

12 12 12 12

L LIN 01 le L LIN 01 L FIL LET 04 L FIL LET 04

Base Base caratterizzante caratterizzante

6 6 6 6 6 6

prof. Marina Mayrhofer copertura secondo norme vigenti copertura secondo norme vigenti prof. Valeria Pinto prof. Paolo Amodio prof. Antonio Carrano

L ART 07 le le L ANT 03 L ART 01 M FIL 01 M FIL 03 M FIL 06

Affini o integrativi Affini o integrativi Affini o integrativi Affini o integrativi Affini o integrativi Affini o integrativi

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

11

TERZO ANNO SECONDO SEMESTRE Insegnamento

cfu

Docente

SSD

Area formativa (base caratt. Affine/integ)

Un esame a scelta tra Letterature moderne comparate e Storia della critica letteraria Letterature moderne comparate Storia della critica letteraria

prof. Francesco De Cristofaro prof. Matteo DAmbrosio

L FIL LET 14 L FIL LET 14

caratterizzan te caratterizzan te

Nel secondo semestre lo studente potr sostenere un esame a scelta tra quelli inseriti in un gruppo di insegnamenti tra loro opzionali, ma solo se tale scelta non stata gi effettuata nel primo semestre. Se intende sostenere tale esame a scelta nel secondo semestre lo studente potr scegliere tra i seguenti insegnamenti*: Storia dell'arte moderna

Storia dell'arte contemporanea Letteratura latina medievale e umanistica

6 6

prof. Tomaso Montanari (mutuazione) prof. Isabella Valente prof. Mariantonietta Iacono (mutuazione)

L ART 02 L ART 03 L FIL LET 08 SSD a scelta

Affini o integrativi Affini o integrativi Affini o integrativi

Un esame a scelta libera tra gli insegnamenti attivati presso il corso di laurea ovvero nell'Ateneo, se tale scelta non stata gi effettuata nel primo semestre Un esame a scelta libera tra gli insegnamenti attivati presso il corso di laurea ovvero nell'Ateneo, se tale scelta non stata gi effettuata nel primo semestre

SSD a scelta

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

12

PROGRAMMI DESAME

FILOLOGIA ITALIANA (A-L) I anno, II semestre 6 CFU Prof. Corrado Calenda a) Avviamento alla critica del testo b) Lettura della Commedia TESTI a) P. Stoppelli, Filologia della letteratura italiana, Roma, Carocci (solo le pp. 1-91, 171-174); E. Malato, Lessico filologico, Roma, Salerno Editrice (solo le voci: albero, archetipo, autografo, codice, codicologia, collatio, congettura, contaminatio, copia, crux, diffrazione, editio princeps, edizione, eliminatio codicum descriptorum, emendatio, errore, idiografo, lectio difficilior/facilior, manoscritto, originale, paleografia, recensio, recentior non deterior, saut du mme au mme, stemma, tradizione, usus scribendi, variante) b) Dante Alighieri, Divina Commedia: Inferno I, V, X, XIII, XXX; Purgatorio II, XI, XVII, XXIV, XXX; Paradiso I, II, XII, XV, XXXIII (lo studente dovr preparare la lettura e il commento dei canti su una buona edizione integrale dellopera; a chi non possiede gi unedizione integrale, si consiglia uno dei seguenti commenti: a cura di N. Sapegno, voll.3, Firenze, La Nuova Italia; a cura di E. Pasquini e A.E. Quaglio, voll. 3, Milano, Garzanti; a cura di U. Bosco e G. Reggio, Firenze, Le Monnier) Lo studente dovr inoltre dimostrare una buona conoscenza della biografia intellettuale di Dante e dei contenuti e delle strutture delle sue opere. Per questo livello di preparazione si potr utilizzare S. Bellomo, Manuale di filologia e critica dantesca, Brescia, La Scuola (escluse le parti filologiche e la sezione Antologia); oppure lipertesto realizzato da Andrea Mazzucchi nellambito del progetto Viaggi nel testo. Autori della letteratura italiana diretto da Amedeo Quondam e consultabile in rete allindirizzo www.internetculturale.it

FILOLOGIA ITALIANA (M-Z) I anno II semestre Prof. Andrea Mazzucchi (M-Z) CFU 6 a) Avviamento alla critica del testo b) Lettura della Commedia e introduzione alla biografia intellettuale di Dante Alighieri TESTI a) - PASQUALE STOPPELLI, Filologia della letteratura italiana, Roma, Carocci, 2008 - ENRICO MALATO, Lessico filologico, Roma, Salerno Editrice, 2008.
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 13

b1) DANTE ALIGHIERI, Divina Commedia: Inferno I, V, XI, XII, XXX, XXXIII; Purgatorio, I, V, XI, XVII, XXVI; Paradiso I, XI, XVII, XXXII, XXXIII (lo studente dovr preparare la lettura e il commento dei canti su una buona edizione integrale dellopera. Commenti consigliati: a cura di N. SAPEGNO, voll. 3, Firenze, La Nuova Italia; a cura di E. PASQUINI e A.E. QUAGLIO, voll. 3, Milano, Garzanti; a cura di U. BOSCO e G. REGGIO, Firenze, Le Monnier; a cura di A.M. CHIAVACCI LEONARDI, Milano, Mondadori; per lInferno si potr ricorrere anche al commento a cura di G. INGLESE, Roma, Carocci) b2) Lo studente dovr inoltre dimostrare una buona conoscenza della biografia intellettuale di Dante e dei contenuti e delle strutture delle sue opere. Per questo livello di preparazione il testo consigliato SAVERIO BELLOMO, Manuale di filologia e critica dantesca, Brescia, La Scuola, 2008 (escluse le sezioni filologiche e lAntologia); si potr ricorrere anche allipertesto realizzato da ANDREA MAZZUCCHI nellambito del progetto del Ministero dei Beni Culturali Viaggi nel testo. Autori della letteratura italiana, diretto da AMEDEO QUONDAM, e consultabile in rete allindirizzo http://www.internetculturale.it

FILOLOGIA ROMANZA

Prof. Oriana Scarpati Studenti A-L Programma da 12 CFU 2 anno, 2 semestre 12 CFU Le lingue romanze e la letteratura occitana. Introduzione generale, profilo storico, nozioni di critica testuale e lettura commentata di una selezione di testi (secc. XII-XIII). Testi di studio: C. Di Girolamo - C. Lee, Avviamento alla filologia provenzale, Roma, Carocci, 1996 (solo Premessa, Introduzione linguistica e lAppendice metrica, in totale da p. 11 a p. 94). C. Di Girolamo, I trovatori, Torino, Bollati Boringhieri, 1989. C. Lee - S. Galano, Introduzione alla linguistica romanza, Roma, Carocci (Le bussole, 208), 2005. Materiali complementari scaricabili dal sito della docente: http://www.filmod.unina.it/scarpati/.

Prof. Costanzo Di Girolamo Studenti M-Z 2 anno, 2 semestre 12 CFU Le lingue romanze e la letteratura occitana. Introduzione generale, profilo storico, nozioni di critica testuale e lettura commentata di una selezione di testi (secc. XII-XIII).
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 14

Testi di studio: C. Di Girolamo - C. Lee, Avviamento alla filologia provenzale, Roma, Carocci, 1996 (solo Premessa, Introduzione linguistica e lAppendice metrica, in totale da p. 11 a p. 94). C. Di Girolamo, I trovatori, Torino, Bollati Boringhieri, 1989. C. Lee - S. Galano, Introduzione alla linguistica romanza, Roma, Carocci (Le bussole, 208), 2005. Materiali complementari scaricabili dal sito del docente: http://www.filmod.unina.it/cdg/.

FILOSOFIA MORALE III anno, I semestre 6 CFU prof. Paolo Amodio TITOLO DEL CORSO: Pensare dopo Auschwitz TESTI PER LA PREPARAZIONE DELLESAME P. Amodio, Diacronie. Arendt, Celan, Lvinas, Bloch, Napoli, Giannini Editore

FILOSOFIA TEORETICA III ANNO, I SEMESTRE 6 CFU prof. Valeria Pinto

Argomento La vita individuale tra storicit e destino

Testi F. NIETZSCHE, Sull'utilit e il danno della storia per la vita, Adelphi

GEOGRAFIA (A-L) Prof.ssa Maria Ronza I anno, II semestre 12 cfu Il corso intende fornire le conoscenze di base della geografia umana, della geografia fisica e della cartografia per comprendere gli assetti territoriali ed interpretarne le dinamiche. I principali orientamenti del pensiero geografico consentiranno di analizzare in chiave critica le teorie e i modelli danalisi pi significativi nellambito della geografia urbana, industriale, rurale e della
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 15

popolazione. Elementi di geografia fisica consentiranno di valutare il ruolo del substrato fisico nella distribuzione dellinsediamento e delle attivit economiche. Per comprendere le fonti e gli strumenti della ricerca geografica, durante il corso saranno costanti i riferimenti alle carte topografiche e tematiche, alle immagini satellitari ed aerofotogrammetriche, ai censimenti Istat, ai software per la gestione dei dati statistici e lelaborazione di cartografia digitale. Ad un approfondimento interdisciplinare dedicato lo studio delle lingue secondo una prospettiva geografica.

Testi consigliati - Dagradi P., Cencini C., Compendio di geografia umana, Ptron editore, Bologna, 2003 - Smiraglia C., Bernardi R., Lambiente delluomo. Introduzione alla geografia fisica, Ptron editore, Bologna, 1999, pp.42-481, pp.504-508 - IGM, Principali strumenti dellanalisi geografica, in Italia. Atlante dei tipi geografici, Firenze, 2006, pp. 19-74; pp.80-89 (disponibile on line www.igmi.org/pubblicazioni/atlante_tipi_geografici/index.php) - Russo Krauss D., Le lingue: una prospettiva geografica, Carocci editore, Roma, 2010 Al termine del corso, presso la sezione di Geografia del DADAT (Complesso di San Marcellino, Facolt di Scienze Politiche, via Rodin 22, VII piano; per ulteriori informazioni consulta il sito www.nbg.unina.it) e nellorario di ricevimento del docente, sar possibile scaricare i materiali didattici visionati durante le lezioni su un supporto digitale.

GEOGRAFIA (M-Z) Prof.ssa Barbara Delle Donne I anno, II semestre 12 cfu Il corso introdurr gli studenti allo studio della geografia umana, fornendo loro le chiavi di accesso alla lettura e allinterpretazione del territorio: la disciplina sar infatti presentata nel suo vivo dinamismo per cogliere il progressivo divenire degli scenari territoriali prodotti, nello spazio e nel tempo, dalla relazione bidirezionale natura-uomo. Successivamente, ampio spazio sar accordato alla studio della cartografia: la storia, le tecniche di redazione delle carte, la cartografia tematica, i sistemi informativi geografici, la lettura delle carte (in particolare della tavoletta IGM, a scelta dello studente). Si consiglia, a supporto, luso di un buon atlante geografico. Testi di riferimento: - P. Dagradi, C. Cencini, Compendio di geografia umana, Ptron, Bologna, 2003. - A. Lodovisi, S. Torresani, Cartografia e informazione geografica. Storia e tecniche, Ptron, Bologna, 2005. - Tavoletta della Carta Topografica dItalia (scala 1:25.000) redatta dallIstituto Geografico Militare, a scelta dello studente (acquistabile, oltre che in alcune librerie, anche telematicamente contattando il sito www.igmi.org).

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

16

LETTERATURA FRANCESE II anno, II semestre

Il docente pubblicher il programma nella bacheca.

LETTERATURA INGLESE Prof. Stefano Manferlott)

ARGOMENTO DEL CORSO: Il teatro di Shakespeare. Lettura e commento dei seguenti testi, in qualsiasi edizione bilingue accreditata: W. Shakespeare, Macbeth e The Tempest.

La bibliografia critica sar indicata nel corso delle lezioni.

PARTE GENERALE: Lineamenti di storia della letteratura inglese: Chaucer, Marlowe, Shakespeare; Swift, Defoe, Fielding, Smollett, Sterne, Austen; Wordsworth, Coleridge, Byron, Keats, Shelley; Dickens, Thackeray, Browing; Conrad; Lawrence, Forster, Joyce, Woolf, Yeats, T.S. Eliot, Beckett, Orwell, Greene (tutti da inquadrare adeguatamente nei rispettivi contesti storico-culurali), da studiare su un qualsiasi manuale di storia letteraria inglese accreditato (si consiglia, tuttavia, di scegliere fra i seguenti: M. Praz, Storia della letteratura inglese, Sansoni, Firenze; D. Daiches, Storia della letteratura inglese, Garzanti, Milano; P. Bertinetti, a cura di, Storia della letteratura inglese, Einaudi, Torino; A. Sanders, Storia della letteratura inglese, Mondadori Universit, Milano; F. Marenco, a cura di, Storia della civilt letteraria inglese, UTET, Torino (questopera soprattutto utile per il Novecento: alcune sezioni sono disponibili presso lo studio del docente). Lingua inglese. Gli studenti dovranno dimostrare di avere adeguata conoscenza delle strutture fondamentali della lingua inglese, in particolare dei seguenti argomenti: Il nome: il plurale; uncountable nouns; articoli determinativi e indeterminativi; pronomi personali soggetto e oggetto; laggettivo e lavverbio; aggettivi e pronomi dimostrativi; preposizioni di luogo e di tempo; congiunzioni (and, but, or; anche: too, also, as well, even; bothand; either.or; neithernor); il possessivo/genitivo (genitivo sassone e doppio genitivo); aggettivi determinativi (some/any/no); espressioni di quantit: how much/how many; a lot (of); (a) little; (a) few; comparativi e superlativi uso di one/ones; pronomi, aggettivi e avverbi interrogativi; Il verbo: to be; to have; simple present; present progressive; simple past (regular and irregular verbs); past progressive; present perfect e present perfect progressive (forma di durata); future tense (with: simple present; present progressive; be going to; will); imperative; conditional tense (type I, II, III); modal verbs (should, may, might, can, could, ought to, must).

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

17

Possono giovarsi, per la preparazione, dei seguenti strumenti: S. Manferlotti - M. Rogers, Grammatica della lingua inglese, Napoli, Liguori, 1999 (contiene chiave degli esercizi); M. Vince G. Cerulli, Inside Grammar, Milano, Macmillan Italia, 2005. In alternativa, qualsiasi grammatica aggiornata. Tali competenze verranno accertate in sede desame con un breve test.

LETTERATURA ITALIANA 1 I anno I semestre Prof. Domenico Giorgio CFU 12 ore 60 Nellambito del corso 30 ore di lezione saranno svolte dal prof. Andrea Mazzucchi. Programma desame a) Storia della letteratura italiana dalle Origini al Cinquecento b) Elementi di metrica italiana c) Lettura integrale di due classici a scelta (uno per ciascun gruppo) tra: (1) F. PETRARCA, Canzoniere; G. BOCCACCIO, Decameron; L. ARIOSTO, Orlando furioso; T. TASSO, Gerusalemme liberata (2) G. CAVALCANTI, Rime; A. POLIZIANO, Stanze; N. MACHIAVELLI, Il principe Testi - M. SANTAGATA, L. CAROTTI, A. CASADEI, M.TAVONI, I tre libri di Letteratura, Bari, Laterza, 2009, vol. I (fino al cap. su T. Tasso incluso); o G. FERRONI, Storia della letteratura italiana, Torino, Einaudi, 1991, voll. I-II (fino al capitolo su T. Tasso incluso). - P. G. BELTRAMI, Gli strumenti della poesia, Bologna, Il Mulino, 2002. Lo studente dovr mostrare inoltre di conoscere almeno un saggio tra i seguenti: - L. BATTAGLIA RICCI, Ragionare nel giardino. Boccaccio e i cicli pittorici del Trionfo della morte, Roma, Salerno Editrice, 1987, pp. 202. - S. ZATTI, Il Furioso tra epos e romanzo, Lucca, Pacini Fazzi, 1990.

LETTERATURA ITALIANA I Prof. Adriana Mauriello (M-Z) I anno I semestre 12 CFU a) Storia della letteratura italiana dalle Origini al Cinquecento b) Nozioni di metrica italiana. Lettura integrale di un classico a scelta tra: G. Boccaccio, Decameron; F. Petrarca, Canzoniere; L. Ariosto, Orlando furioso; T. Tasso, Gerusalemme liberata.
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 18

Lettura integrale di un classico a scelta tra: G. Cavalcanti, Rime; A. Poliziano, Stanze; N. Machiavelli, Il principe. Letture critiche Un saggio a scelta tra: - L. Battaglia Ricci, Ragionare nel giardino. Boccaccio e i cicli pittorici del Trionfo della morte, Roma, Salerno Editrice, 1987, pp. 202 - S. Zatti. Il Furioso tra epos e romanzo, Lucca, Pacini Fazzi, 1990, pp. 212. Testi consigliati Per la storia della letteratura, un manuale a scelta tra: - G. Ferroni, Storia della letteratura italiana. Milano, Einaudi Scuola, 1991 vol. I, vol. II (fino al capitolo su T. Tasso incluso). - M. Santagata, L. Carotti, A. Casadei, M.Tavoni, I tre libri di Letteratura, Bari-Laterza, 2009, vol. I (fino al cap. su T. Tasso incluso). Per la metrica: P. G. Beltrami, Gli strumenti della poesia, Bologna, Il Mulino, 2002.

LETTERATURA ITALIANA 2 Prof. Pasquale Sabbatino (A-L) Prof. Giovanni Maffei (M-Z) II anno, I semestre 12 CFU Storia della letteratura italiana dal Seicento allOttocento

Argomenti: La letteratura del Seicento: Bruno, Campanella, Galilei. La cultura barocca; Marino; la lirica; il romanzo; il teatro; la trattatistica (Tesauro, Accetto); Tassoni; Basile e la letteratura dialettale. LArcadia. Metastasio. Vico. Lilluminismo in Italia. Goldoni. Parini e la cultura lombarda. Alfieri. Il neoclassicismo. Monti. Foscolo. Il Romanticismo in Italia. Manzoni. Leopardi. La letteratura dialettale: Porta e Belli. Nievo. De Sanctis e il genere della storia letteraria. La Scapigliatura. Carducci. Il Verismo (Verga, Capuana, De Roberto) e la narrativa regionale (Fogazzaro, Fucini, Imbriani, Serao, Di Giacomo, Deledda). Pascoli. DAnnunzio. Manuali consigliati: a) G. Ferroni, Storia della letteratura italiana, Milano, Einaudi scuola, voll. II e III b) R. Luperini, P. Cataldi..., La scrittura e linterpretazione (ediz. rossa), Palermo, Palumbo, voll. II e III (tomo I) c) M. Santagata, L. Carotti..., I tre libri di letteratura, Bari, Laterza, voll. I e II

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

19

Letture a scelta di di otto autori (le edizioni dei testi devono essere adeguatamente annotate e commentate): Goldoni, La locandiera (o altra commedia) Parini, dal Giorno: vv. 1-363 del Mattino Foscolo, Dei Sepolcri Manzoni, I promessi sposi (capp. I, IV, IX-XVII, XXXI-XXXVIII) Leopardi, dai Canti: Ad Angelo Mai, Linfinito, La sera del d di festa, A Silvia, Canto notturno di un pastore errante dellAsia, Le ricordanze, La quiete dopo la tempesta, Amore e morte, A se stesso, La ginestra De Sanctis, dalla Storia della letteratura italiana: La nuova scienza, La nuova letteratura. Verga, un testo a scelta fra: Vita dei campi, I Malavoglia, Mastro don Gesualdo Fucini, Napoli a occhio nudo; oppure Serao, Il ventre di Napoli Pascoli, da Myricae: La vite e il cavolo, X agosto, Il bove, Lassiuolo, Temporale, Il piccolo bucato, Novembre, Il lampo, Il tuono, Ultimo sogno DAnnunzio, da Alcyone: La sera fiesolana, La pioggia nel pineto, Le stirpi canore, Meriggio, Londa, Stabat nuda Aestas, Lorma, Allalba, A mezzod, I pastori

N.B. Le letture critiche saranno indicate durante il corso. Inoltre si richiede la conoscenza delle nozioni elementari di metrica relative ai testi in versi compresi nel programma.

LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA II anno I semestre (CFU 6) Prof. Antonio Saccone (A-L) Prof. Silvia Acocella (M-Z) A) Lettura e commento dei seguenti testi: 1) I. Svevo, La coscienza di Zeno. 2) C. Pavese, La luna e i fal. 3) Umberto Saba, 10 componimenti (Da Il Canzoniere: A mia moglie; Trieste Dico al mio cuore, intanto che ti aspetto; Mio padre stato per me lassassino; Eros; Secondo congedo; Tre poesie alla mia balia; Amai). 4) Giuseppe Ungaretti, 10 componimenti (Da LAllegria: Il porto sepolto; Veglia; Cera una volta; I fiumi; Italia; Commiato; Allegria di naufragi: Soldati; Da Sentimento del tempo: Lisola, Lago luna alba notte, La madre;). 5) Eugenio Montale, 10 componimenti (Da Ossi di seppia: Non chiederci la parola...; Spesso il male di vivere...; Forse un mattino andando..; Cigola la carrucola del pozzo. Da Le occasioni: Addii, fischi nel buio...; Ti libero la fronte dai ghiaccioli; Non recidere, forbice, quel volto; Nuove stanze. Da La bufera e altro: Languilla; Da Satura: Lalluvione ha sommerso il pack dei mobili).
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 20

B) Lineamenti di storia della letteratura italiana del Novecento (da studiare su un buon manuale di liceo) con particolare riferimento ai seguenti argomenti: Le riviste fiorentine del primo Novecento; i crepuscolari (Corazzini, Gozzano, Moretti); Palazzeschi; il futurismo; Campana; Rebora, Sbarbaro; Pirandello; Saba; Ungaretti; Tozzi; Svevo; La Ronda; Bontempelli; Savinio; Montale; Moravia; Landolfi; Gadda; Solaria; lermetismo; Quasimodo; il neorealismo; Vittorini; Pavese; Fenoglio; Morante; Luzi; Caproni; Pasolini; Tomasi di Lampedusa; Primo Levi; Calvino; Bassani; la neoavanguardia; Sciascia; Sereni; Zanzotto; Volponi.

LETTERATURA LATINA Corso di laurea in Lettere moderne Lettere A-L Prof. Andrea COZZOLINO 3 anno, 1 semestre: Parte istituzionale: Storia della letteratura latina del periodo imperiale (dal I al V sec. d.C.), compresa la letteratura cristiana, da studiare su un manuale di buon livello Testi da leggere, tradurre e commentare: Seneca, Medea Seneca, de brevitate vitae Seneca, Epistole, libro I Giovenale, Satira III Tacito, Annales, l. XVI Apuleio, Metamorfosi, libro V LETTERATURA LATINA Corso di laurea in Lettere moderne Lettere M-Z Prof. Flaviana FICCA Parte istituzionale: Storia della letteratura latina del periodo imperiale (dal I al V sec. d.C.), compresa la letteratura cristiana, da studiare su un manuale di buon livello. Testi da leggere, tradurre e commentare:
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 21

Seneca, Medea Seneca, de brevitate vitae Seneca, Epistole, libro I Giovenale, Satira III Tacito, Annales, l. XVI Apuleio, Metamorfosi, libro V

Letteratura latina 1 Lettere Moderne prof. Chiara Renda (A-L) prof. Rossana Valenti Mariantonietta Paladini (M-Z) 2 anno, 1 semestre: Storia della letteratura latina: dalle origini all'et di Augusto inclusa. Metrica: conoscenza teorica e lettura metrica dell'esametro e del distico elegiaco. Classici: Prosa: Cicerone, Pro Archia Cesare, De Bello Gallico I Sallustio, De Coniuratione Catilinae Poesia: Catullo, Carmen 64 Lucrezio, De rerum natura I, vv. 1-43; vv. 62-101; vv. 174-207; vv. 921-950; II, vv. 1-61; vv. 216-262; vv. 342-370; III, vv. 1-30; vv. 136-176; vv. 634-697; vv. 830-869; vv. 10241075 Virgilio, Eneide, libro IV, vv. 279-473 e 522-629 Orazio, Carmina libro I, cc. 1-4-6-9-10-11-20-22-24-30-31 Ovidio, Heroides VII

LETTERATURA LATINA MEDIEVALE E UMANISTICA III anno, II semestre

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

22

Prof. Antonietta Iacono I. Elegia ed Epigramma nella Letteratura Neolatina di epoca Umanistica II. Il Parthenopeus liber di Giovanni Gioviano Pontano: modelli, fonti classiche, innovazione. Lettura, traduzione e commento di una antologia di carmi tratti dalla raccolta poetica Parthenopeus liber di Giovanni Gioviano Pontano, alla luce non solo della tradizione classica , ma anche della produzione elegiaca ed epigrammatica coeva (Cristoforo Landino Xandra, Antonio Beccadelli detto il Panormita Hermaphroditus liber, Giovanni Marrasio Angelinetum, Jacopo Sannazaro Epigrammata, Elegiae).

Testi di riferimento: ANTONIETTA IACONO, Le fonti classiche del Parthenopeus sive Amorum libri II, Napoli 1995 GUIDO MARIA CAPPELLI, Lumanesimo italiano. Un capitolo della cultura europea, Carocci editore, 2010 euro 34.00 Durante il corso saranno forniti i materiali didattici relativi ai testi da studiare, commentare e tradurre.

LETTERATURA SPAGNOLA (6 cfu, 30 ore) Dott.ssa Flavia Gherardi

Il teatro spagnolo del Secolo dOro

Le scene teatrali offrono alla Spagna del Secolo dOro uno spazio esclusivo alla manifestazione della propria identit culturale: fortemente regressiva sul piano ideologico, essa affida alla suasoriet della rappresentazione la ricercata manipolazione delle coscienze, nel segno dei pi consolidati e reazionari valori controriformistici; estremamente attiva, invece, sul versante delle forme, essa parla ai sensi e alle percezioni dello spettatore, presidiandone cos anche il diletto, secondo un linguaggio, delle strutture e delle tecniche che indubbiamente costituiscono il frutto pi maturo, in senso progressista, della intensa sperimentazione formale di quegli anni. Primo prodotto, dunque, della moderna cultura di massa, secondo la nota tesi di Jos Antonio Maravall, il teatro spagnolo del Seicento costituisce la specola privilegiata da cui osservare le dinamiche interne a uno dei momenti pi convulsi della storia culturale europea, in cui i tentativi di codificazione dei generi, in direzione della diversificazione o della contaminazione (dalla Comedia nueva di Lope de Vega, ai drammi teologico-filosofici di Tirso e Caldern) comunicano possibili risposte alle pressanti richieste di controllo sociale. Obiettivo del corso, pertanto, ricostruire, attraverso lanalisi delle tematiche ricorrenti e delle tecniche drammatiche in uso presso la produzione pi rappresentativa del periodo, i processi generativi di questa specialissima osmosi tra societ e scena teatrale, maschera di sofferti, traumatici, cambi di identit.
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 23

Gli studenti dovranno leggere integralmente: TESTI: 1. Classici: 1. Miguel de Cervantes, Il vecchio geloso, in Intermezzi, trad. it. di V. Bodini, a cura di O. Macr, Torino, Einaudi, 1989. 2. Lope de Vega, Il cavaliere di Olmedo, trad. it. di M. Socrate, Milano, Garzanti, 2004. 3. Lope de Vega, Fuente Ovejuna, trad. it. di F. Tentori Montalto, Milano, Garzanti, 2007. 4. Tirso de Molina, Lingannatore di Siviglia, trad. it. di A. Baldissera, Milano, Garzanti, 2004. 5. Tirso de Molina, Il Timido a Palazzo, trad. it. di G. Poggi, in Teatro del Siglo de Oro. Lope de Vega, Tirso de Molina, Caldern de la Barca, a cura di M. Socrate, M.G. Profeti e C. Samon, Milano, Garzanti, 19891991. 6. Caldern de la Barca, La vita sogno, trad. it. di D. Puccini, Milano, Garzanti, 2003; oppure: P. Caldern de la Barca, La vita sogno, a cura di C. Acutis, trad. it. di A. Gasparetti, Torino, Einaudi, 1980; oppure, Caldern del Barca, La vita un sogno, a cura di F. Antonucci, Venezia, Marsilio, 2009. 7. Caldern de la Barca, Il medico del proprio onore ; Il pittore del proprio disonore, a cura di Cesare Acutis , trad.it di A. Gasparetti, Torino, Einaudi, 1981. 2. Letture critiche: Capria, Daniele, Il Secolo dOro del teatro spagnolo, in Storia del teatro moderno e contemporaneo, a cura di R. Alonge e G. Davico Bonino, Torino, Einaudi, 2000, vol. I, pp. 669-803. Maravall, Jos Antonio, Teatro e letteratura nella Spagna barocca, Bologna, Il Mulino, 1995. Rico, Francisco, Biblioteca spagnola. Dal Cantare del Cid al Beffatore di Siviglia, Torino, Einaudi, 1994 (i capp. relativi a Il cavaliere di Olmedo, La vita sogno e Il Beffatore di Siviglia). Samon, Carmelo, Ippogrifo violento: studi su Caldern, Lope e Tirso, Milano, Garzanti, 1990.

LETTERATURE MODERNE COMPARATE III anno II semestre prof. Francesco de Cristofaro La forma breve del narrare: per una tipologia storica.

- G. Celati, Lo spirito della novella, Griseldaonline, VI (2006-2007) [www.griseldaonline.it];


Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 24

- A. Kilito, Locchio e lago, Il Melangolo, Genova 1994; - F. Bruni, Boccaccio. Linvenzione della letteratura mezzana, Il Mulino, Bologna 1992, pp. 235345; - W. Benjamin, Il narratore, in Angelus Novus. Saggi e frammenti, a cura di R. Solmi, Einaudi, Torino 1962, pp. 247-274; - R. Luperini, Il trauma e il caso. Sulla tipologia della novella moderna, in Id., Lautocoscienza del moderno, Liguori, Napoli 2006, pp. 163-176.

La bibliografia primaria di riferimento comprende testi delle Mille e una notte (Storia del re Shahriye e Shahzamn, Storia del pescatore e del dmone), di Giovanni Boccaccio (Decameron, V, 9 e VI, 6, 1349), Geoffrey Chaucher (Prologo e Racconto dellIndulgenziere, in The Canterbury Tales, 1388-1400), Miguel de Cervantes (Prologo al Lettore e Il geloso dEstremadura, in Novelas ejemplares, 1612), Jonathan Swift (La battaglia dei libri, 1704); Ernst Theodor Amadeus Hoffmann (LOrco Insabbia, 1816); Honor de Balzac (Una passione nel deserto, 1830); Nikolaj Vasil'evic Gogol' (Il naso, 1836); Edgar Allan Poe (Il gatto nero, 1843); Ippolito Nievo (Il barone di Nicastro, 1860), Giovanni Verga (La Lupa, 1881); Franz Kafka (Un artista del digiuno, 1922); Jos Luis Borges (La scrittura del dio, 1943); Raymond Carver (Il fagiano, 1983).

LINGUA FRANCESE I anno, I semestre Il docente pubblicher il programma in bacheca

LINGUA INGLESE I anno, I semestre Il docente pubblicher il programma in bacheca

LINGUA SPAGNOLA I anno, I semestre Il docente pubblicher il programma in bacheca

LINGUISTICA GENERALE (12 cfu)


(a.a.2010/2011)

Prof. Emma Milano


Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 25

(A-L) PARTE 1 Lineamenti di Linguistica Generale Il programma desame prevede lo studio di capitoli selezionati dai seguenti testi:

Andorno, C. (2003), Introduzione alla linguistica testuale. Roma: Carocci. Graffi G., Scalise S. (2003), Le lingue e il linguaggio, Bologna: Il Mulino. Graffi, G. (1994), Sintassi, Bologna: Il Mulino. Robins, R. H. (1997), La linguistica moderna, Bologna: Il Mulino.

Eventuali ulteriori letture saranno consigliate durante il corso. PARTE 2 La variazione linguistica: problemi e metodi di analisi Il programma desame prevede lo studio di capitoli selezionati dai seguenti testi:
Berruto, G. (1995, 2003), Fondamenti di sociolinguistica, Bari: Laterza. Giannini S. / Scaglione S. (a cura di) (2003), Introduzione alla sociolinguistica, Roma, Carocci.

Eventuali ulteriori letture saranno consigliate durante il corso.

LINGUISTICA GENERALE III anno, primo semestre M-Z Il programma sar comunicato dal docente attraverso avvisi in bacheca.

STORIA CONTEMPORANEA (A-L) Prof. Renata DE LORENZO

Lineamenti e problemi della storia mondiale dal Congresso di Vienna ad oggi

TESTI CONSIGLIATI: Aurelio Lepre e Claudia Petraccone, La storia, III edizione, Zanichelli 2009, voll. 2 (da unit F, Congresso di Vienna), 3a e 3b Per chi vuole approfondire gli argomenti trattati nel manuale, si consiglia:
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 26

Paolo Pombeni ( a cura di ) Let contemporanea, Il Mulino, 2005

STORIA CONTEMPORANEA M-Z Prof.ssa Claudia Petraccone Lineamenti e problemi della storia mondiale nei secoli XIX e XX.

Testo consigliato: Aurelio Lepre Claudia Petraccone, La storia, voll. II e III, Bologna, Zanichelli 2009. La parte dedicata alle letture storiografiche e ai documenti non obbligatoria.

STORIA DELLA FILOSOFIA III anno, primo semestre Dott. Antonio Carrano La storia della filosofia da Kant a Nietzsche (testo consigliato: L. Fonnesu, M. Vegetti, Le ragioni della filosofia, voll. 2-3, Le Monnier Scuola, Milano 2008, solo le parti relative agli autori del periodo compreso tra la fine del Settecento e quella dellOttocento

STORIA DELLA CRITICA LETTERARIA terzo anno, secondo semestre prof. Matteo DAmbrosio argomento del corso: La critica letteraria del Novecento testo: Aa. Vv. Teorie critiche del Novecento, Roma, Carocci, 2001

STORIA DELLA LINGUA ITALIANA I anno, I semestre prof. Patricia Bianchi (A-L)
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 27

prof. Francesco Montuori (M-Z) 12 CFU (Nuovissimo ordinamento) Introduzione alla storia della lingua italiana. Dalla grammatica alla linguistica italiana. Le strutture dellitaliano. Profilo dei dialetti dItalia, con particolare riferimento ai dialetti campani. Il repertorio linguistico degli italiani: le variet regionali dellitaliano. Libri di testo 1. Nicola De Blasi, Piccola storia della lingua italiana, Napoli, Liguori, 2008 2. Paolo D'Achille, L'italiano contemporaneo, Bologna, il Mulino, 2010 (nuova edizione) 3. Francesco Bruni, L'italiano. Elementi di storia della lingua e della cultura, Torino, UTET, 1984 (o edizioni successive), limitatamente ai capitoli II, V e VI. 4. Nicola De Blasi, Profilo linguistico della Campania, Roma-Bari, Laterza, 2006. 5. Testi commentati (disponibili sulle bacheche on-line dei docenti a partire dal 1 dicembre 2010).

NOTA 1. Per unesposizione delle caratteristiche dellitaliano scritto e relative proposte operative si consiglia lo studio di C. Giovanardi, Litaliano da scrivere. Strutture, risposte, proposte, Napoli, Liguori, 2010. NOTA 2. Si ricorda che lo studio dellitaliano contemporaneo richiede una preliminare conoscenza delle strutture grammaticali della lingua. Una buona grammatica a cui gli studenti possono fare riferimento per la consultazione quella di Luca Serianni (con la collaborazione di Alberto Castelvecchi), Italiano. Grammatica Sintassi Dubbi, Milano, Garzanti, 2000. NOTA 3. Per le notizie generali relative al corso, alle lezioni, agli esami e al programma gli studenti possono consultare le bacheche on-line dei docenti, allindirizzo www.docenti.unina.it.

STORIA DELLARTE CONTEMPORANEA 2010-11 II semestre Prof.ssa Isabella Valente Il corso vuole ripercorrere le tendenze e le personalit pi rilevanti dellOttocento e del Novecento, fino a giungere ai protagonisti dei movimenti internazionali pi vicini a noi. Si vuole, inoltre, dare rilievo alla storia del paesaggio del XIX secolo, con particolare riferimento alla situazione napoletana. N.B.: il suddetto programma vale per tutti gli studenti del Nuovissimo Ordinamento, frequentanti o non frequentanti, i quali non possono in alcun modo accedere ai vecchi programmi dedicati esclusivamente ai precedenti corsi del N.O.

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

28

Testi -I. Valente, I luoghi incantati della Sirena nella pittura napoletana dellOttocento, Franco di Mauro Editore, Sorrento/NA 2009
* possibile acquistare questo volume direttamente presso leditore che per i soli studenti applicher uno sconto sul prezzo di copertina (Franco di Mauro, Via Giordano Bruno 169, Napoli; tel.: 081-662869)

- LArte e la Storia dellArte, a cura di R. Scrimieri, Minerva Italica; due volumi indivisibili: LOttocento e Il Novecento * di questi due volumi eliminare le seguenti parti: Vol. I: LOttocento Parte prima - Cap. I: Neoclassicismo e Illuminismo, pp. 15-23 Parte seconda - Cap. VII: Architettura e citt tra stili del passato e imperativo dellutile, pp. 206-215 - Cap. VIII: Architettura. La ripresa del Medioevo nellEuropa delle nazioni, pp. 216-225

Vol. II: Il Novecento Parte terza - n.b.: del capitolo V studiare solo la parte relativa a Guernica di Picasso, p. 127 - Cap. VI: Larchitettura e il modello industriale, pp. 132-139 - Cap. VII: Larchitettura verso il moderno razionalismo, pp. 140-152 - Cap. VIII: Le citt della pianificazione. Larchitettura verso uno stile nazionale, pp. 153-159 Parte quarta - n.b.: del capitolo II studiare solo le pp. 188-190 (Alberto Burri) e del cap. III solo le pp. 191-195 (Lucio Fontana) - Studiare il cap. VII fino a p. 263 - Cap. VIII: La diffusione dellInternational Style e la ricostruzione postbellica, pp. 274-283 - Cap. IX: Variet dindirizzi; le citt nel tardo Novecento, pp. 284-307

STORIA DELLARTE MEDIEVALE III anno, I semestre Il programma sar comunicato dal docente attraverso avvisi in bacheca.

STORIA DELLARTE MODERNA III anno, II semestre

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

29

Il programma sar comunicato dal docente attraverso avvisi in bacheca.

STORIA DELLO SPETTACOLO MUSICALE III anno, I trimestre Prof. Marina Mayrhofer Titolo del corso: Ombre in scena: il tema dellombra nel teatro musicale europeo dal 700 al 900. argomento: la presenza di spiriti, ombre, spettri in scena si registra fin dallantichit classica. La tragedia greca offre, in merito, prototipi rilevanti, articolati in specifici schemi rappresentativi. Molti di questi modelli arcaici saranno elaborati, nel 700, da librettisti e compositori che ne adotteranno i soggetti con le rispettive scene dombra, secondo clausole peculiari del teatro musicale del tempo. La riscoperta di Shakespeare, alla fine del XVIII secolo, determina svolte importanti nelle scelte di molti autori di opere composte nel 700 e nell800, facendo entrare a pieno diritto i fantasmi in palcoscenico. Infine, lombra, restituita alla sua dimensione fisica di proiezione, su una superficie, di un corpo investito da luce, assume valenze simboliche nella letteratura e nel teatro musicale novecentesco. Nel corso delle lezioni saranno presi in esame esempi suggestivi, che implicano la presenza di ombre in scena, desunti da opere di autori diversi

1779, Parigi, Acadmie Royale de Musique, Guillard- Gluck, Iphignie en Tauride, II, 4 Oreste Un spectre!...Ayez piti.. II, 5, Oreste Ma mre!...ciel! 1781, Monaco, Residenztheater, Varesco-Mozart, Idomeneo, I, 9, Idomeneo Vedrommi intorno/ lombra dolente 1847, Firenze, Teatro della Pergola, Piave-Verdi, Macbeth, II,7, Macbeth Di voi chi ci fece ? 1868, Parigi, Opra (Salle Le Peletier), Barbier e Carr-Thomas, Hamlet, I, Tableau II, 2, Hamlet Spectre infernal!- Image vnre[Amleto Spettro infernale!Immagine venerata] 1919, Vienna, Staatsoper, Hofmannsthal- Strauss, Die Frau ohne Schatten[La donna senombra], III Bild 3, Die Kaiserin Ich-willnicht![LImperatrice Io non lo voglio!] Testi consigliati: Storia della musica, a cura della Societ Italiana di Musicologia, Torino EDT 1991, vll.7-8-9-10. Solo i capitoli che saranno indicati nel corso delle lezioni N.B. I testi indicati sono a disposizione degli studenti nella biblioteca di facolt

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

30

STORIA MEDIEVALE I anno, II semestre Prof. Giovanni Vitolo

Storia generale del Medioevo, con particolare riferimento alla storia del Mezzogiorno. Storia della storiografia medievale TESTO G. Vitolo, Medioevo. I caratteri originali di un'et di transizione, Firenze, Sansoni, 2009 (comprese le pagine introduttive e quelle relative al dibattito storiografico).

STORIA MEDIEVALE I anno, II semestre Prof.ssa Rosalba Di Meglio Storia generale del Medioevo, con particolare riferimento alla storia del Mezzogiorno. Storia della storiografia medievale TESTO G. Vitolo, Medioevo. I caratteri originali di un'et di transizione, Firenze, Sansoni, 2009 (comprese le pagine introduttive e quelle relative al dibattito storiografico).

STORIA MODERNA II anno, primo semestre

prof. Giovanni Muto (A-L) Obiettivi formativi: Il corso rivolto ad orientare gli studenti sui principali percorsi della storia moderna, discutendo i problemi relativi alla periodizzazione, alle categorie storiche e alla metodologia storiografica. TESTI: - per la parte generale G. GULLINO, G. MUTO, E. STUMPO, Il mondo moderno. Manuale di storia per l'universit, Bologna, Monduzzi ed., 2007 - la preparazione va completata con lo studio dei seguenti 3 brevi saggi tratti dal volume Storia moderna, Roma, Donzelli ed.:
Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02 Guida dello Studente 2010 / 2011 31

* G.MUTO, La crisi del Seicento, pp. 249-272; * E.FASANO, L'assolutismo, pp. 315-349; * A.M. RAO, La rivoluzione francese, pp. 553-582. prof. Guido DAgostino (M-Z) Il programma sar comunicato attraverso avvisi in bacheca.

STORIA ROMANA III anno, I semestre Il programma sar comunicato dal docente attraverso avvisi in bacheca.

Guida 2010_2011_CDL Lettere Moderne_ver_2010_08_02

Guida dello Studente 2010 / 2011

32