Sei sulla pagina 1di 1

UN ESEMPLARE DI STIVELLA

Si staglia all'orizzonte una figura slanciata,


in tutto simile ad uno spaghetto, fatta
eccezione per il vello caprino ricoprente il
suo sconfinato corpo da capo a piedi. Come il
suddetto animale, caratterizzato da un
effluvio conturbante, la cui essenza si
concretizza con il progressivo svenimento di
tutte le forme di vita presenti, all'avanzare
dell'essere, il cui passo somiglia in tutto e
per tutto alle sgangherate movenze di un
pagliaccio sui trampoli che tenta, invano, di
ritrovare l'equilibrio perso poc'anzi.
Innumerevoli sono le vittime,
sventuratamente trovatesi nell'arco di
chilometri dall'ovinide, distanza che
percorre, seppur sgraziatamente, in un
tempo non maggiore di quello che
impiegheresti per congiungere le palpebre
sulle tue regali pupille. Da lass, infatti, non
percepisce minimamente se ci che calpesta
siano foglie o crani, assorto com' nel duale e
insolubile interrogativo che attanaglia la sua
mente fin dai tempi pi antichi: "meglio le
donzelle o il fantacalcio?" Si distingue anche
per il vestiario: squisito connubio di lenzuola
e tappeti senza menzionare le imbarcazioni,
solitamente adoperate per il guado di fiumi o
l'attraversamento di oceani, che esso utilizza
al posto delle scarpe. Una volta tent di
servirsi di una grattugia al fine di ridurre
una lamina di titanio in frammenti e il
rumore generato da questa manovra gli
piacque a tal punto che decise di riprodurlo
da l in avanti al posto della banale risata.
Un tale giur di aver compreso
un'articolazione di suoni fuoriuscita dalla
sua bocca,ma nessuno mai gli credette
disguido dovuto,oltre che alla frequenza
sonora,molto vicina a quella registrata dagli
infrasuoni, anche ai numerosi enjambement,
applicati all'interno della stessa parola e, in
ultimo, alla somiglianza della parlantina con
quella dei pi disperati casi di xenoglossia. Il
rapporto coi simili pertanto difficoltoso e
goffo, forse perch purtroppo (o per fortuna)
non si ancora registrata una somiglianza
con altre specie all'interno del globo
terracqueo. Manifesta tuttavia un curioso
interesse verso forme di vita umane di sesso
femminile, interesse che palesa tramite
l'emissione di barriti. E' nel rituale di

corteggiamento che lui stesso svela


importanti dettagli sulla propria natura,
evidenziando come sia addolorato di vivere
attorniato da organismi cos sprovveduti e
come sia arduo essere la creatura pi
intelligente del pianeta. Conciosiacosach
nel sopracitato frangente un osservatore
attento potrebbe addirittura asserire che
esso pecchi di presunzione, ma i biologi
sono tuttora in disaccordo su questo
sottilissimo aspetto. L'animale per natura
attratto dal potere e dalla fama, tanto da
offendersi anche in caso di mancata
assegnazione a lui del prestigioso ruolo di
"apri fila" durante le prove antincendio.
Anni fa fu pure rappresentante
d'istituto,ma non rammentategli mai che
non ricopre pi questa carica, poich non se
ne ancora accorto, a tal punto da avere
istituito una ulteriore carica, rivestita
ovviamente da esso stesso, a cui sono stati
conferiti poteri superiori rispetto a quelli
dei normali rappresentanti d'istituto.
talmente abile nel convincere gli altri della
propria supremazia e onnipotenza che le
bidelle indirizzano in 3B le persone in
cerca del preside. Qualche mese fa, mi pare
fosse febbraio, il preside stesso si recato
in 3B al fine di parlare col preside sempre
lo stesso giorno fummo costretti a convocare
la professoressa di tedesco del Cairoli per
spiegare alla povera signora Merkel che
avrebbe dovuto percorrere ancora svariati
chilometri prima di poter discorrere con
Obama della pace in Ucraina. Questo
essere connotato da una tale umilt da
essersi pi volte alterato per non aver
ancora ricevuto la visita di un signore col
forcone, rosso e cornuto, in cerca del suo
nemico. Vorrei tanto chiudere questo
documentario con qualcosa di
estremamente rozzo e trinariciuto, in linea
col suo stesso contenuto, ma, mantenendo
l'elevatissimo standard culturale foscoliano,
mi limiter a dire che:" Si staglia
all'orizzonte un ragazzo che ha fatto
dell'ironia la propria filosofia di vita, ma
che ha da tempo compreso che
l'ostentazione della modestia propria dei
superbi".
Di Gamuele

La Zecca Pagina 7